La società di mutua assistenza della rete

  Articolo di  Dan Free Bloggart 


Narrano le cronache che a Londra esista un luogo, dal nome esotico di “Speakers’ Corner” (L’angolo dell’oratore), dove chiunque, munendosi di uno sgabello e salendovi sopra, possa iniziare a parlare ai passanti. Un po’ come i venditori ambulanti che aprono il loro banchetto con le mercanzie. Solo che qui non si vende niente: si esprimono solo idee.


 

Ho sempre sognato che anche in Italia ci fosse un posto simile. Ora, grazie alla rete, forse questo sogno si può realizzare. In rete si può prendere virtualmente uno sgabello e si può cominciare a parlare. Le differenze con lo Speakers’ Corner sono numerosissime, soprattutto dal punto di vista tecnologico, ma ce n’è una che secondo me è quella vincente: chiunque, indistintamente, può esprimere la propria idea senza l’imbarazzo dell’esposizione in pubblico. Il grande successo dei social network in fondo è tutto qui, pensateci! E guardate che non serve conoscere il nome di chi esprime un’idea: è importante sapere quanta forza abbia quell’idea, quanto sia condivisibile, se si è disposti a sostenerla, a diffonderla e, se necessario, a sacrificarsi per essa.

Mi piace accostare questo concetto al destino della Fontana di Trevi, la fontana più famosa al mondo. Tanto famosa la fontana quanto sconosciuto é il suo autore: quanti di voi sanno chi è ?


Ecco perché la rete deve rimanere libera: per permettere a chiunque – e sottolineo chiunque – di esprimere le proprie idee senza condizionamenti.
Dobbiamo ringraziare i tanti blog che, disseminati sul web, fanno libera informazione: sono lo strumento migliore perché tutte le voci possano trovare spazio, parlare a chi le vuole ascoltare, sfuggendo a quella logica perversa che rende “visibili” solo in televisione dove, tra l’altro, abbiamo scarse probabilità di andare. Non tutti infatti siamo in grado di superare l’imbarazzo di affrontare il pubblico e poi, se anche lo fossimo, quanti di noi riuscirebbero a barattare la propria dignità in cambio di un lampo evanescente di effimera notorietà?

Un blog di informazione, tuttavia, perlomeno quelli che nel tempo si sono distinti per la qualità, l’assiduità e per la competenza dei temi trattati, nonché per l’impegnativo dispendio di risorse ed energie, ottenendo spesso risultati strabilianti in termini di inchieste, servizi, contenuti, numero di lettori, comunità sviluppate, soprattutto se commisurati alle realtà spesso individuali di chi senza risparmiarsi e senza introiti li amministra, può non essere semplice né scontato da sostenere a livello di continuità nel tempo. Molti dei più seguiti, apprezzati ed oserei dire ormai indispensabili siti di informazione cosiddetta “alternativa” si dibattono silenziosamente in una quotidiana guerra per sciogliere l’amletico dubbio: continuare ad esistere oppure no?

Adesso ascoltatemi bene. Facendo delle ricerche per uno stabile del centro storico di Roma, mi sono imbattuto nella “Guida Monaci” relativa all’anno 1871. La “Guida Monaci” era all’epoca più o meno quello che per noi oggi è l’elenco telefonico. Sfogliandola, mi ha meravigliato scoprire l’esistenza di molte società di mutua assistenza. Ce n’era una per ogni attività di lavoratori: dai fornai ai fabbri (o stagnari), ai sarti ecc… Ne ero completamente all’oscuro, nel senso che conoscevo le famose “corporazioni delle arti e dei mestieri” (che sembra risalgano al periodo medievale) ma non sapevo che dietro ci fossero delle vere e proprie società, con i loro statuti, con le loro sedi, i loro consiglieri, le quali provvedevano ai bisogni dei loro iscritti. Per carità, nessuna nostalgia del corporativismo di fascistiana memoria, però un ritorno a quel tipo di solidarietà tra lavoratori non sarebbe male! Tutti erano solidamente contrapposti alla proprietà e colui che emergeva lo doveva il più delle volte ai suoi meriti. Una cosa mi sento di poter affermare con certezza: senza quella solidarietà i lavoratori non avrebbero ottenuto i loro sacrosanti diritti e, se ci fosse ancora oggi quello spirito, sicuramente non perderebbero quelli acquisiti.


Poiché tutto nel perfetto fluire, nell’eterno scorrere e rincorrersi delle società umane è intrinsecamente e saldamente collegato, un vecchio libro di quasi 150 anni fa mi ha passato il suo scintillante, baluginante testimone della sua piccola, potente, immortale idea: che qualcosa del genere possa capitare anche alla rete! Tutti contrapposti ad un sistema di potere che scientemente schiaccia i singoli per continuare ad esercitare indisturbato il suo predominio. Per far questo è necessario creare una “società di mutua assistenza della rete” che permetta ai blog di libera informazione di sopravvivere perché, finchè rimarranno in vita loro, continueremo ad avere l’opportunità di far conoscere le nostre idee ad un livello superiore.

ߧF Dan Free Bloggart  
 Honorary President @  the Blog Survival Fund 
LEGGI ANCHE:

p.s.: comunque, l’autore della Fontana di Trevi è l’architetto Nicola Salvi (1697-1751), che la iniziò su commissione di Papa Clemente XII Corsini. L’opera fu realizzata tra il 1732 e il 1762 ma, essendo prematuramente morto prima della fine dei lavori, il Salvi non seppe mai quale capolavoro gli accadde di lasciare in eredità all’umanità intera. Costruiamo anche noi la nostra Fontana di Trevi?

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

3 risposte a La società di mutua assistenza della rete

  • 2
    claudiorossi

    L’idea e’, in effetti, ottima si dovrebbe pero’ circostanziare un po’ meglio per far capire chi deve fare cosa: boggers, providers, utenti ecc. Potrebbe anche essere che, di fronte ad un bene comune cosi’ importante, molti decidano di mettere da parte i propri egoismi. Pero’ ci vuole qualche idea (un protocollo di intenti?, uno statuto?) e tu sei il piu’ adatto a proporla.

  • 1

    Ottima idea! Oggi leggevo un articolo sulla crisi finanziaria taciuta dai media istituzionali  fino a che non è esplosa in cui il giornalista scriveva che il giornalismo è interessato alla notizia e non alla verità. Premiare lo sforzo di quanti quotidianamente confrontano le proprie idee in rete con articoli che possono essere commentati e migliorati, scambiati e diffusi in tempo reale rappresenta l’opportunità di contrastare tutto il sistema di potere che ha avvinghiato il nostro tempo.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>