Eccovi il ddl sul dimezzamento dei parlamentari

Non si può pretendere che il tacchino si autoinviti al pranzo di Natale. Allo stesso modo non ci si può attendere che i parlamentari si accomodino alla porta da soli.

Il taglio dei costi della politica, in questo cubo di Rubik scombinato della manovra finanziaria, è sempre stato corrispondente a una facciata di un rassicurante, omogeneo color verde. Comprendeva il pareggio di bilancio, l’abolizione delle province e il dimezzamento del numero di parlamentari. Misure che tuttavia non si possono attuare per legge ordinaria, ma che devono essere inserite ed approvate con legge costituzionale, perché bisogna modificare la Costituzione.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Una legge che modifichi la Costituzione deve fare quattro passaggi, due alla Camera e due al Senato, tra ognuno dei quali devono trascorrere almeno tre mesi, ed essere approvato con una larga maggioranza al secondo passaggio: almeno i due terzi del Parlamento. Altrimenti si può andare al referendum confermativo, sempre che ci sia almeno un quinto dei membri di una Camera, oppure cinque consiglieri regionali, oppure ancora perlomeno 500 mila cittadini che lo chiedono.

Non è una passeggiata, insomma. I tempi sono lunghi e, nel caso in cui il governo cada prima, o termini la sua legislatura, ci sono mille ragionevoli modi grazie ai quali quello successivo può lasciar cadere l’iter. E il 2013 è vicino. Tutta questa complessità già rende lungo e difficoltoso il raggiungimento degli obiettivi dichiarati, anche ammesso e non concesso che la trafila parlamentare inizi subito. Figuriamoci se non si inizia neppure a parlarne.

Domani alle 8,30 è stato convocato un Consiglio dei Ministri con lo speciale proposito di avviare il percorso legislativo che attua il taglio dei costi alla politica. Il governo si ritrova a parlare di pareggio di bilancio da inserire nella Costituzione (come sta pensando di fare anche la Francia), di abolizione delle province e… E basta! Come ‘e basta!‘? E dov’è il provvedimento, anch’esso di natura costituzionale, che dimezzerebbe il numero dei parlamentari? Un provvedimento tra l’altro richiesto a gran voce dallo stesso Berlusconi nel corso degli ultimi anni e che, come tanti altri da lui caldeggiati, era un obiettivo esplicito del Piano di Rinascita Democratica orchestrato da Licio Gelli insieme agli accoliti della P2, dei quali il Discepolo 1816 faceva parte.

Perché mai il CdM dovrebbe riunirsi appositamente per avviare il varo di un disegno di legge Costituzionale che contempla norme complesse come l’introduzione del pareggio di bilancio e il trasferimento delle competenze dalle Province alle Regioni e non ne approfitta anche per aggiungere una semplice regoletta che dimezzi il numero dei parlamentari? In fin dei conti, la Costituzione non contiene regolamenti attuativi, demandati a normative esterne, ma detta semplicemente le linee guida generali. Cose semplici. Dunque perché non mettere all’ordine del giorno anche una regola aurea che prescriva che il tacchino si autoinviti al pranzo di Natale?

Guardate un po’ come è semplice fare la correzione.

Art. 56.

La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto.

Il numero dei deputati è di seicentotrenta trecentoquindici, dodici sei dei quali eletti nella circoscrizione Estero.

Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno della elezione hanno compiuto i venticinque anni di età.

La ripartizione dei seggi tra le circoscrizioni, fatto salvo il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero, si effettua dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risulta dall’ultimo censimento generale della popolazione, per seicentodiciotto trecentonove e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.

Art. 57.

Il Senato della Repubblica è eletto a base regionale, salvi i seggi assegnati alla circoscrizione Estero.

Il numero dei senatori elettivi è di trecentoquindici centocinquantotto, sei tre dei quali eletti nella circoscrizione Estero.

Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiore a sette tre; il Molise ne ha due uno, la Valle d’Aosta uno.

La ripartizione dei seggi fra le Regioni, fatto salvo il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero, previa applicazione delle disposizioni del precedente comma, si effettua in proporzione alla popolazione delle Regioni, quale risulta dall’ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.

Cinque minuti di lavoro. Cinque minuti che non hanno o non vogliono avere. Ma una promessa è una promessa, ancorché discutibile, e abbiamo ancora tempo per ricordargliela.

A questo link il modulo per chiedere informazioni al Consiglio dei Ministri e, a quest’altro link, il modulo per dare suggerimenti a Gianfranco Rotondi, il Ministro per l’Attuazione del Programma di Governo. Non è lui ad avere il compito di verificare che alle parole seguano i fatti?

Offritevi di aiutarli nel presentare il testo del ddl costituzionale sul dimezzamento del numero di parlamentari. Fino a domattina c’è ancora tempo.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

14 risposte a Eccovi il ddl sul dimezzamento dei parlamentari

  • 5
    valeria

    Si, anch’io ho scritto, per quanto servirà.

    E’ ormai chiaro che la casta se ne frega dei cittadini, sono solo un numero da spremere fino al midollo.

    E’ il NOSTRO cuore che gronda sangue, non quello del presidente del consiglio.Il suo, al massimo, può grondare cupidigia.

    Le richieste civili, le petizioni, le dimostrazioni a nulla valgono.

    Tutto il nostro parlare non viene nemmeno preso in considerazione. Io condivido sempre quello che scrive Claudio in fb e con gli amici, questo è l’unico modo per diffondere la verità e stimolare tutti a rivoltarsi contro questo sistema iniquo e disonesto.

    Grazie, Claudio, per il tuo impegno. Anche noi dobbiamo fare la nostra parte.

  • 4
    cantachiaro

    dovrebbero vergognarsi ma non si vergognano :allora dobbiamo essere noi a promuovere una serie di referendum per indebolirli e dobbiamo essere sempre noi a sostituirli con una nuova classe dirigente alle prossime elezioni senza cadere nelle lusinghe del momento.

  • 3
    Pippo

    Ottima idea. io ne propongo un’altra: abolire la Camera dei Deputati e lasciare solo il Senato che solo 315 membri. Tra l’altro il Senato lo hanno inventato i nostri antenati Romani mentra la Camera è una scopiazzatura dall’Inghilterra.. Immaginate solo 315 senatori ed una procedura legislativa semplificata sarebbero una potenza a cui qualsiasi governo dovrebbe inchinarsi. Infatti per riequilibrari i poteri di un’assemblea cos’ forte ho pensato che se il Presidante non promulga la legge e la rispedisce inditro non basta riapprovarla ma occorra approvarla a maggioranza qualificata. Ovviamente diovrebberio sparire i Senatori a vita ed il divieto di intercettazione e dovrebbe esserci un rigidissimo regime di incompatibilità. Ho fatto come Messora ed ho anch’io scritto la mia riforma ciostituzionale in mezz’o5ra che allego qui di seguito per chi ha la pazienza di leggersela:

    Espandi

  • 2
    steno

    Claudio, ma che stai a dì? La riduzione del numero dei deputati è da sempre un cavallo di battaglia della destra liberale e liberista…..oltrechè della p2.

    Non c’è nessun motivo al mondo per chiedere la diminuzione della rappresentanza. Già adesso non siamo rappresentati, se riducessimo della metà i deputati significherebbe portare lo sbarramento molto più in alto.

     

    Siamo ancora minoranza nel Paese, cerchiamo di non complicarci la vita con richieste autolesive come questa o firmando per il referendum truffa proposto da PD e IDV….

    • 2.1
      steno

      Claudio, scusami….ieri sera ero un pò "caldo" e mi sono espresso con eccessivo vigore.

      Resto in ogni caso dell’idea che certe proposte preferisco non farle perchè mi sembra di giocare contro i miei interessi. Il mio interesse è quello di essere più rappresentato possibile nonostante abbia un consenso piccolissimo rispetto a quelli (PD e PDL)  che per me rappresentano l’avversario (o il nemico).

      Al momento credo che dobbiamo solo ringraziare il cielo che questi cialtroni non rispettino il loro orripilante programma elettorale…meno fanno meglio è….meno gli facciamo fare meglio è!

    • 2.2

      hai perfettamente ragione. Infatti l’ho scritto. E alla fine ho linkato (ci hai fatto caso?) il post “se fosse per me, io farei così”, dove ho spiegato a chiare lettere la mia posizione, ovvero che la riduzione dei parlamentari rappresenta una diminuzione della rappresentatività democratica.

      Qui stiamo solo dimostrando che quando si tratta di ridurre il numero dei parlamentari, ovvero di tagliare la casta, stranamente misure anche molto semplici restano pura demagogia e spariscono da un Consiglio dei Ministri fatto apposta per approntare un ddl costituzionale. Se l’avevano promesso, o era pura demagogia, e allora lo devono dire, oppure lo devono fare.

  • 1
    claudiorossi

    Ho scritto a entrambi. Ho anche chiesto se questo ulteriore sforzo (da trenta secondi) non sia considerato eccessivo per i carichi di lavoro dei rappresentanti del popolo italiano e per i modesti compensi che percepiscono.

    Speriamo che scrivano in tanti.

  • 0
    cogitoergosum

    Non si sa cosa può far SOLLEVARE il POPOLO ITALIANO di m****, per LIBERARE il suo PAESE DI m****, dai suoi POLITICI di m****. Sono convinto che nemmeno se questi DELINQUENTI MAFIOSI violentassero le le NOSTRE FIGLIE e le nostre MOGLI, avremmo il CORAGGIO di SPAZZARLI VIA con una BELLA RIVOLTA ARMATA, come quella che i nostri vicini ARABI hanno fatto e stanno facendo. Vuoi vedere che il NANO ha ragione quando dice che l’ITALIA è un PAESE di m**** popolato da CITTADINI di m****?

     
  • -1
    Pippo

    A chi dice che la riduzione dei parlamentari è di destra e Piduista ricordo che invece il parlamento monocamerale è una proposta storica del vecchio PCI.

    Ricordo anche che la riduzione l’aveva fatta già il primo governo berlusconi con la legge costituzionale leghista del federalaìsimo  con il senato federale ed Oremierato forte.

    Quella riforma era un aborto che ammazzava il Parlamento ed infatti non passò ed io fui uno di quelli che nadarono a votare contro al referendum.

    Oltretutto pochi si ricordano che l’identica riforma era anche nel programma di Vreltroni del 2008 (forse anche Veltroni è piduista?)

    Invece una sola Camera di circa 300 membri che, rafforza, e non poco, il Parlamento ed il ruolo dei Parlamenrari il chè, per me, è una cosa ottima perchè i parlamentari sono espressione della sovranità popolare.

    I partiti sarebbero costretti a candidare gente radicata nel territorio che porta voti anziché i nani e le ballerine.

    Oggi i Parmentari non contano niente e le le leggi ormai le fa il Governo con i decreti e i maxiemendamenti (magari sotto dettatura delle banche e dei mercati)

  • -2
    ROBOTTO

    Scusate, ma non sarebbe meglio dimezzare i costi degli attuali parlamentari? Dopo l’esempio di “responsabilità” di Scilipoti & Co di parlamentari più ce n’è e più è difficile comprarsene abbastanza da mantenere in piedi un governo truffaldino!

    Magari, dopo questa manovra qualcuno un po’ più duro di comprendonio avrà capito chi ha votato e la prossima (spero molto prossima) volta sceglierà meglio da chi farsi “tutelare”. nel frattempo, però, firmiamo il referendum per l’abolizione del “Porcellum” (l’attuale legge elettorale che non ti permette di scegliere le persone ma solo la lista).

  • -3
    leonida

    VI URINANO ADDOSSO E VI DICONO CHE PIOVE ,VI DEFECANO ADDOSSO E VI DICONO CHE E CIOCCOLATA QUANDO IL POPOLO ITALIANO FINIRA’ DI BELARE?

     FINITE DI BELARE E COMINCIATE A RUGGIRE PERCHE ARRIVERANNO TEMPI DURI DA FILM DELL’APOCALISSE.

    IL PIANETA TERRA A FINITO LE SUE RISORSE SIAMO IN VIA DI ESTINZIONE PERO’ CE’ CHI CONTINUA A BALLARE:

    STIPENDIO Euro  19.150,00 AL MESE, STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese, PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare),  RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese, INDENNITA’ DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) TUTTI ESENTASSE
    + TELEFONO CELLULARE gratis TESSERA DEL CINEMA gratis TESSERA TEATRO gratis TESSERA AUTOBUS – METROPOLITANA gratis FRANCOBOLLI gratis VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis PISCINE E PALESTRE gratis FS gratis AEREO DI STATO gratis AMBASCIATE gratis CLINICHE gratis ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis ASSICURAZIONE MORTE gratis AUTO BLU CON AUTISTA gratis RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00).

     Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (41 anni per il pubblico impiego !!! )

    Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l’auto blu ed una scorta sempre al suo servizio) La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.

    La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!

  • -4
    Sicuri?

    Siamo sicuri che la riduzione dei parlamentari sia una cosa giusta e saggia?

    Sarà, ma sapere che anche la P2 sostenesse questa riduzione, mi lascia molte perplessità. La riduzione dei parlamentari vuol anche dire ridurre le istanze portate in parlamento e dunque ridurre la rappresentatività popolare. Per non parlare della corruzione: costerebbe ancora meno “comprare” la maggioranza e farsi votare qualsiasi legge.

    Perché non si parla di riduzione dei compensi, rimborsi e privilegi vari? Il problema, a mio avviso, non sta nel numero ma nella paga. Per esempio, con gli stessi soldi potremmo mantenere il doppio dei parlamentari se venissero pagati la metà!

    • -4.1
      Gianmario D

      Sono d’accordo. Non serve ridurre il numero. Serve ridurre lo stipendio. Pochi e ben pagati sarebbe molto peggio e sarebbero ancora di più un oligarchia irraggiungibile.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>