Le mille facce di Umberto Veronesi

per Byoblu.Com Giorgio Chiesa


L’incidente nella fornace di trattamento delle scorie nucleari di questa mattina rende attuali queste parole:

« Mi dimetto dopo aver preso atto che a seguito del ridimensionamento dei ruoli, all’Agenzia restano essenzialmente compiti di decommissioning degli impianti chiusi dopo il referendum del 1987, e l’individuazione di un deposito nazionale per le scorie radioattive. Il mio obiettivo è la ricerca ».

Ammettiamolo, sparare su Umberto Veronesi di questi tempi è un po’ come sparare sulla Croce Rossa. Un uomo rimasto ad osservare il suo sogno nucleare sgretolarsi di fronte al bagliore accecante di una nuova consapevolezza e responsabilità nazionale. Evidentemente è dura digerire un referendum che ha di fatto estromesso l’atomo dall’orizzonte futuro, tant’è che preferisce citare il 1987, quasi come se stessimo parlando di una scelta “gridata” oltre vent’anni fa e non ieri l’altro.

Poco male direbbero in molti. E anche io sono di questo avviso. Però, l’esercizio della memoria è un utile strumento per essere pronti quando si apriranno nuovi fronti mediatici. Si allungano infatti ombre inquietanti su quale sia il reale mestiere che lo stimatissimo professore sta svolgendo in questa fase della sua esistenza, con una mano oncologo e con l’altra (ex)direttore dell’Agenzia per la Sicurezza Nucleare.

Tutti ormai sanno che gli impianti atomici hanno due problemi irrisolti, che si trascinano da decenni. Il primo è la sicurezza, il secondo la questione della collocazione e dello smaltimento delle scorie. Se per risolvere il primo si deve fare ricerca di tipo ingegneristico per cercare di far progredire le centrali ad una ipotetica quarta generazione, possibilmente più sicura (e a prova di tsunami), per risolvere il secondo ci vuole- a rigor di logica – tanta ricerca nel campo della fisica. E naturalmente i due campi si dovrebbero, passatemi il termine, contaminare l’un l’altro.

A questo punto, però, le domande sorgono spontanee:

  1. Umberto Veronesi è un espertissimo ingegnere o un fisico affermato?
  2. Quali sono le competenze e capacità che gli avrebbero consentito di dirigere una Agenzia per la Sicurezza Nucleare?
  3. Perché proprio ora che si poteva finalmente gestire il problema delle scorie nucleari, Umberto Veronesi ha deciso di rassegnare le dimissioni?
  4. Dobbiamo dedurre che le sue forze erano concentrate interamente sull’implementazione della sicurezza delle centrali nucleari e che quindi Umberto Veronesi è in realtà un esperto ingegnere?
  5. Infine la domanda che assilla tutti da anni: cosa centra un oncologo con l’energia nucleare?

Permettetemi anche un po’ di populismo, ma sarebbe davvero curioso sapere quale stipendio ha percepito il professore da un anno a questa parte, giusto per sapere se dovrà “contribuire” anche lui al “contributo di solidarietà”, assieme a Totti, Del Piero e Buffon.

Per concludere, non bisogna dimenticare, paradossalmente, anche la sua totale disponibilità nei confronti dello strumento che più di ogni altro ha contribuito a smitizzarlo: la rete.

« Ormai – diceva Veronesi, che nel 2010 ha proposto il World Wide Web a Nobel per la pace – Internet ha ampiamente dimostrato di non essere soltanto una rete di computer o un contenitore di pagine web, ma un prezioso e potente strumento di comunicazione globale, in grado di oltrepassare anche quelle distanze dettate da restrizioni di tipo politico e capace di creare una community globale di utenti ed organizzazioni sovranazionale. Come strumento in grado di veicolare messaggi di solidarietà e civiltà, Internet può quindi contribuire in modo unico a diffondere, contro ogni barriera, una nuova cultura di collaborazione e condivisione della conoscenza. Per questo può essere considerato la prima arma di costruzione di massa, uno strumento di speranza globale. Grazie a Internet i ragazzi comunicano in tutto il mondo, senza riguardo per confini geografici, religioni e gruppo etnico di appartenenza. Navigando in rete parlano tra di loro e questo è un enorme punto di partenza per una pace universale. È vero che, anche se è capace di arrivare ovunque, oggi Internet non è ancora ovunque. Tuttavia sono convinto che fra 10 anni ogni abitante del mondo avrà il suo computer e il suo accesso alla Rete ».

Dunque ad ognuno le sue conclusioni: trattasi di scienziato pazzo, di chiaro luminare, di visionario della rete o di opportunista uomo d’affari? Probabilmente sapremo vedere meglio nelle poliedriche sfaccettature delle sue scelte tra dieci anni quando, come dice, Internet avrà raggiunto ogni parte del globo.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

13 risposte a Le mille facce di Umberto Veronesi

  • 7
    Pippo

    Non dimenticate che Veronesi è stato anche ministro della Sanità dall’aprile 2000 al giugno 2001 (governo Amato)

    Prima di lui c’era stata Rosy Bindi (governo Prodi e d’Alema) che aveva fatto una delle poche riforme di sinistra di quel periodo ossia l’incompatibilità dei medici tra la professione provata e il ruolo ospedaliero sicché i grandi Baroni sarebbero stati costretti a scegliere se fare i primari all’ospedale (con il prestigio che ne deriva) o fare i soldi nelle cliniche private.

    Poi è arrivato il “tecnico” Veronesi a sfasciare la riforma introducendo la possibilità per i medici di fare l’attività privata dentro l’ospedale (intra moenia).

    Cmq anch’io mi sono chiesto perché un uomo di quasi novant’anni (è del 1925) che aveva un’immagine pubblica positiva  si sia prestato a mettere la faccia sul business del nucleare di ritorno.

    • 7.1

      Anche io mi domando perchè persone così avanti con l’età non si sentono liberi di fare scelte consapevoli ed invece vanno sempre alla ricerca del danaro sterco del demonio oppure NON TIRANO FUORI LE PALLE. Lampante esempio di come io non possa capire uno che NON TIRA FUORI LE PALLE è il nostro “amato” presidente della repubblica Napolitano. Saranno gli scheletri nell’armadio o gli preme il futuro della sua prole a tenerlo per le palle.

    • 7.2
      fanny

      Dici bene ,il futuro Veronesi è già arrivato ,Paolo degno figlio di suo padre .

      Una stirpe infinita ,noi abbiamo avuto Umberto ,ai nostri figli toccherà Paolo .

      Almeno noi naviganti del web informati e consapevoli del disprezzo che ci lega verso un uomo senza etica e forti del nostro sapere ci difendiamo con onore ,ma all’uomo della strada come glielo spieghi ? Non è facile distruggere un mito .

       

  • 6
    S&V

    La faccia è quella del m**** che ha finito di rimpinzarsi nella pozza delle scorie nucleari e grufolando si avvicina alla pozza delle scorie mediatiche per rimpinzarsi ancor di più,gli auguro di scoppiare di salute

  • 5

    Io il caso degli inceneritori e dei reattori nucleari lo risolverei molto facilmente: a chi crede che non siano dannosi per la salute e non creino rischi andrei di persona a costruirgli una villa di 1000 metri quadri proprio davanti, con giardino, piscina e tutto. Unica regola: gliela costruisco una volta sola.

  • 4
    pierluigi

    Non posso assolutamente assolvere il prof.Veronesi, nell’essersi prestato a mettere la sua “fama” di oncologo, a disposizione di questi quattro figli di mig..tta, (senza salvare le loro madri) solo perchè dovevano realizzare il loro business!

    Loro lo hanno cercato proprio per il suo curriculum. Quale migliore testimonial, potevano mai scegliere: un uomo che ha dedicato la sua vita professionale alla cura dei tumori: e poichè le radiazioni generano tumori, ma se Veronesi dice “Non abbiate timore…!!” significa che le nuove centrali sono veramente sicure.

    Si è venduto, almeno davanti ai miei occhi, per i classici trenta denari! Per me potrebbe terminare la sua carriera come igienista dentale!

  • 3

    Sullo pseudo-scienziato Umberto Veronesi, l’insegnante di Scienza e Fede, il professore Francesco Agnoli, con sagge argomentazioni, ci ha fatto sapere che il Veronesi ha una sola immensa capacità: quella di fare soldi. Prolifico pure come scrittore, utilizzando un unico testo opportunamente rigirato. Un uomo senza onore e senza dignità, un “senza di DIO”, dio di se stesso, la cui coscienza morale è azzerata, caratteristica della “religione atea dogmatica” di Odifreddi dell’UAAR et al. 

    A mio umile avviso, una cosa è certa: verrà presto il giorno in cui a Umberto Veronesi sarà impossibile perdonare se stesso per il comportamento avuto nella breve vita terrena.

    Si è auto-destinato alla cosiddetta “seconda morte” eterna.

    Pertanto, a me non resta che esprimere nei suoi confronti un sentimento di profonda compassione, e non solo per Veronesi, anche per tante altre personalità altolocate, che determinano una vita infame per la grande maggioranza della popolazione.

    Mentre ritengo un grande autentico uomo di scienza Stefano Montanari.

    Tutta la mia viva ammirazione. 

  • 2

    Non dimentichiamoci quello che ha detto sugli inceneritori da Fabio Fazio a Che tempo che fa. Stefano Montanari su Umberto Veronesi su Inceneritori in TV – YouTube

  • 1

    Visto che è stato tirato in ballo Stefano Montanari, inizio da lui per raccontare un fatto poco conosciuto, relativo al dott. Veronesi.

    Nel 2008 Stefano Montanari fu invitato alla trasmissione Matrix, condotta all’epoca dal ‘paladino’ Mentana, il quale ebbe la geniale idea di ‘pescare’ dal mucchio l’esperto del Politecnico di Milano, tale prof. Michele Giugliano, sul tema dell’incenerimento dei rifiuti, naturalmente nella schiera di quelli a favore dell’incenerimento. Chi la l’avrà segnalato a Mentana e alla sua redazione, resta mistero.

    Veronesi, a detta sua, si fida totalmente dei ‘suoi esperti’ i quali, con un rassicurante “rischio zero”, lo tengono informato. Sappiate che tra questi, c’è proprio il prof. Giugliano. Afferma, inoltre, di non capire nulla d’incenerimento e di occuparsi solo di malattie (di politica no?).

    Sta di fatto che, tralasciando la beffa alle leggi della natura fatta dei fautori dell’incenerimento, il nostro dott. Veronesi, a più mani con il prof. Giugliano, scrive i “Quaderni di ingegneria ambientale(CIPA Editore), dove al N° 45 abbiamo il titolo “Il recupero di energia da rifiuti: la pratica, le implicazioni ambientali e l’impatto sanitario, U. Veronesi, M. Giugliano, M .Grosso, V. Foà (2007)“, costa solo 43€.

    Prima di entrare nello studio citato, grazie alla dott.sa Patrizia Gentilini in tempi recenti e a Monia Benini qualche anno fa, è bene sapere che il risultato di quello studio è stato utilizzato per allestire i piani rifiuti in Toscana e nella Sicilia dei tempi di Totò Cuffaro, oltre che in varie Province del paese. Naturalmente gl’inceneritori sono previsti a go-go e il nostro Veronesi ne certifica la salubrità.

    Lo studio cita a sua volta altri studi e, come da tradizione italiana (vedi i CIP6 che ‘assimilarono’ il petrolio e i rifiuti a fonti rinnovabili, quando l’Europa dettò solo ‘rinnovabili’ e basta), si prende qualche licenza, aggiungendo la negazione ad alcune conclusioni ed altri capovogilmenti di dati.

    Sono ormai sparite da tempo dal sito della Fondazione Veronesi, ma fino a non molto tempo fa, i partner erano in bella mostra, costruttori d’inceneritori e petrolieri non esclusi.

    Uno strano ‘cerchio’ è questo che vede un grande personaggio mediatico (e ieratico) come Veronesi, da un lato tranquilizzare, dall’alto della sua ‘considerazione’, milioni d’italiani in diretta TV, da un altro, un po a denti stretti, dichiare la propria incompetenza in materia, dall’altro ancora scrivere documenti tecnici certificanti -in maniera molto discutibile a quanto pare– l’innocuità dell’incenerimento, e ancora, da un lato ricevere finanziamenti da gruppi industriali desiderosi di dare una sciacquata alla propria immagine e dall’altro vedere questi suoi ‘studi’ applicati nella pianificazione amministrativa dei nostri territori -ricordo, sempre per i ‘corti’ di memoria, che il prof. Veronesi è stato Ministro della (nostra) salute-.

  • 0
    Ǥσℓ∂єи ƧђѳωєƦ

    Scusate ma perchè “le mille facce di U.Veronesi” ?

    Dal mio punto di vista questo colluso d’alto bordo ne ha sempre avuta una soltanto:

    la faccia da deretano.

    Opportunista e bugiardo non ha nessuna delle peculiarità morali che un medico dovrebbe avere.

    Propongo un calcio in c**o accademico e confisca di quanto illecitamente sottratto fin’ora a malati e a possibili interventi onesti nel mondo sanitario. E via un altro…

    E poi… non date per scontato che quest’uomo CURI i tumori, invito ad informarsi sulle sue metodologie di cura e di approccio ai pazienti.

  • -1

    Io lo ritengo un opportunista. Mi domando pure io, che c’entra lui con il nucleare. Al limite lo avrei proposto come Presidente dell’agenzia delle persone che si curano a causa di patologie legate al “nucleare sicuro”.

  • -2

    Domande, domande, ma quante ne volete sapere! E fatevi un po gli affari vostri!

    Già quando giravo gli studi televisivi con il mitico “zero” -riferito ai danni da incenerimento dei rifiuti– mi avete assillato di domande. 

    Adesso siete ancora qui a domandare?

    Basta. Ma cosa volete che ne sappia io?!? Chiedetelo agli esperti, io mi fido ciecamente di loro, non sono un esperto, non me ne intendo…

    Poi, se sparo c**zate, la gente ci DEVE credere!

    Ipse dixit, AD 2009:

    http://www.youtube.com/watch?v=B5Zou-1MXQg

  • -3

     

    X i soldi ed il potere ci si prostituisce felicemente… soprattutto con il c**o degli altri…

     

    x fortuna non ho dovuto farmi curare da veronesi… provo compassione per chi invece è stato costretto ad affidare la propria vita a questo soggetto schifoso

     

    che vada a fukushima ad abitare

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>