I mitomani che infestano il web

Francamente, come è noto, avevo deciso di soprassedere. Non tanto alla richiesta di una spiegazione adeguata alla natura eccezionale della cosa, perché onestamente comprendo che una spiegazione “adeguata” non possa esistere. Più che altro a ricevere una risposta, a mio avviso, perlomeno educata. Qualcosa, che ne so, come: “Caspita, effettivamente… Non so come sia potuto accadere ma non posso negare che sia impressionante! Quasi imbarazzante… Ciononostante ti prego di non farmi il torto di credere che…“. Ecco, forse non lo avrei ritenuto probabile fino in fondo, ma un atteggiamento del genere lo avrei accettato senza difficoltà. Cosa volete, sono un sentimentale.

Invece il tono delle risposte di Marco Travaglio alla mia richiesta di spiegazioni (che molti qui sul blog mi hanno suggerito di formulare, inviandogli una email) è per me totalmente inaccettabile. Non pubblico lo scambio, nonostante le vostre richieste, perché sono conversazioni di natura privata: ritengo sarebbe di cattivo gusto e, oltretutto, illegale. Però le formule di totale disprezzo da lui utilizzate mi hanno amareggiato non poco.

In ogni caso, per dare credito a quell’ineffabile convinzione di doversi comunque mantenere al di sopra di una certa linea di decenza e di decoro, ovvero ritenendomi un signore, mi ero risoluto a non alimentare oltre la polemica. Non ho più fatto cenno alla cosa e ho smorzato sul nascere qualsiasi velleità da “paladino vendicatore” tra i lettori. E del resto anche il mio primo post era in larga parte dovuto alle richieste di chiarimenti e alle segnalazioni che mi erano pervenute via web, la mattina del 14 settembre.

Quello che non posso fare, tuttavia, è impedirvi di continuare a chiedere conto della singolare coincidenza. Alcuni di voi lo hanno fatto e si sono sentiti in dovere di inoltrarmi le risposte ricevute. A titolo di esempio, in alto potete trovare quello che Rosaria ha pubblicato sulla mia pagina pubblica, il 18 settembre alle 16:36, in cui Marco Travaglio mi annovera tra i mitomani che infestano il web ai quali lui non deve nessuna spiegazione.

Marco Travaglio mi conosce benissimo, come del resto è ragionevole pensare avendo io un blog di vecchia data sulla versione online del Fatto. Ci siamo visti e parlati in più di un’occasione, ci siamo avvicendati sul palco del Premio Ischia Internazionale del Giornalismo (lui vinse la XXX edizione, io vinsi quella successiva), fece pubblicare in diverse occasioni le mie inchieste sul Fatto Quotidiano cartaceo (come “La videocassetta che uccide“), girò il mio contatto a collaboratori interni quando stavano promuovendo l’uscita del quotidiano eccetera eccetera.. E poi tiene una rubrica fissa sul blog di Grillo, sul quale il mio faccione è comparso svariate volte in bella mostra (per esempio qui e qui, ma non solo): sentirlo annoverare uno tra i primi blog di politica e attualità italiana, costruito a prezzo di enormi sacrifici personali a colpi di attendibilità e autorevolezza, tra “i mitomani che infestano il web“, senza minimamente entrare nel merito della questione, è avvilente, umiliante e anche un tantino irritante.

Questo è il motivo che mi spinge a ritornare sulla questione, nonostante l’avessi chiusa. Anche perché se Byoblu.Com è il blog di un mitomane, tutti voi che lo leggete assiduamente da tre anni siete quantomeno dei poveri sprovveduti, paragonabili agli adoratori di una strampalata setta esoterica qualsiasi.

Invece, la realtà è quella che chiunque può valutare da solo. Questo è il mio post dal titolo “Quel che si può fare in due minuti“, questo è il suo editoriale del mattino dopo sul Fatto Quotidiano e questo il post decisamente sottotraccia (rispetto ai titoloni che altrove avrebbero sicuramente composto, con grandi squilli di fanfara) dove davo conto dell’accaduto: “Sono contento di sapere che Marco Travaglio mi legge“.

Per tutta risposta sto registrando sue continue manifestazioni di discredito e disprezzo. Come si suol dire: “oltre al danno la beffa” o, in altri termini, “cornuto e mazziato”.

Personalmente, credo si stia passando il limite, ma sono aperto alle vostre considerazioni, “io“…

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

126 risposte a I mitomani che infestano il web

  • 62

    Claudio eri e resti un signore. Travaglio invece è un arrampicatore di professione, arrogante, al quale un po’ di umiltà non guasterebbe, ultimamente. In fondo molto di quel che racconta non lo potrebbe sapere grazie alla rete.

  • 61
    davlak

    travaglio non mi è mai piaciuto.

    tuttavia non credo abbia copiato.

    ma le sue risposte date a chi chiedeva spiegazioni sono vergognose e indegne.

  • 60
    Nick F.

    Sai, Claudio, la cosa più divertente di questa storia di cui abbiamo già ampiamente discusso?
    Che non cessano di intervenire fans di Barnard a descriverci la spregevole essenza del giornalista Travaglio, che è cosa brutta e cattiva, distoglie l’attenzione dai problemi reali, insieme a Beppe Grillo e gente come te (che combatti le loro stesse battaglie, ma sarebbe troppo per questa gente accorgersene, e poi si sp****na il prossimo in casa d’altri, non in faccia a chi si intende sp****nare).
    Perchè la mafia, la camorra, la ‘ndrangheta, la corruzione, l’evasione fiscale, il sistema politico italiano in fondo vanno bene, cosa ne parliamo a fare, quando possiamo discernere bellamente di signoraggio, di quanto è cattiva Israele (come se nel 2011 ancora si dovesse capire che in guerra non ci sono buoni e cattivi in senso assoluto, la guerra stessa è il male assoluto, ma per sp****nare Travaglio questo ed altro) e di quanto sono demoniaci gli Stati Uniti d’America?
    Che poi mi chiedo: davvero il signoraggio è peggio della mafia per lorsignori?
    E non è più logico affrontare prima i problemi INTERNI e poi quelli ESTERNI, che vengono da fuori?
    Come si permettono queste persone di sp****nare gente come Travaglio e Beppe Grillo che sono parte di quei pochi che vorrebbero davvero migliorare il nostro Paese? O la mafia e la corruzione dilagante sono una cosa bella di cui non vale la pena parlare?
    E’ questo quello che mi dispiace di più di questa storia, che debba essere strumentalizzata e non presa per quello che è, da gente che non sa quel che dice, e da gente che non sa nemmeno che tu, Claudio Messora, combatti le stesse battaglie di Marco Travaglio e Beppe Grillo.
    E venendo qui a sp****nare loro santificando le teorie di Barnard, non si rendono conto che stanno sp****nando, indirettamente, anche te…
    Credo che tu sia il primo a dispiacerti di questa cosa, però.. un abbraccio! ;-)

    • 60.1
      7stars

      A Claudio: perché continuo a ricevere tante notifiche per lo stesso commento di un singolo? Poco fa addirittura una decina… 

      a te che discuti di Barnard, sono d’accordo che i problemi interni non vadano per nulla sottovalutati…e anzi si devono affrontare per primi. Dopo (anche allo stesso tempo…certo, ma ci sono sempre delle priorità…) si può andare a lottare per le assurde questioni macroeconomiche…che certamente nessuno che sia onesto ed equilibrato sognerebbe di nascondere e negare… bravo ;-)

  • 59
    Kar.ma

    Ho finalmente avuto modo di leggere le due storielle. Devo dire che una certa somiglianza c’è, ma nemmeno troppa. La cosa più curiosa è che entrambi abbiate pensato a scrivere una scenetta in forma di dialogo, per il resto le coincidenze mi paiono da poco. Insomma, a mio parere Marco Travaglio non ha affatto preso spunto da Claudio Messora. Tuttavia la sua reazione è del tutto ingiustificabile, manco si trattasse dell’ultimo dei troll-informatici.

    Va beh, per quanto mi riguarda ne traggo come conclusione che – ancora una volta – nessuno è perfetto. Ma continuerò a leggere il Fatto Quotidiano e ad ascoltare gli editoriali di Travaglio poiché – per fortuna – in tali casi si può ancora scindere la figura pubblica dal personaggio “privato” (… che è stato “privato” della buona educazione direi).

    • 59.1
      TheResearcher80

      E vabbé Claudio, allora cosa dobbiamo fare? … Continuare ancora con questa vicenda? Capisco bene che chi si vede parte lesa, ha motivazioni in abbondanza per rifiutare l’idea che qualcuno abbia “usurpato” il proprio lavoro e in aggiunta abbia anche offeso, ma se Travaglio non viene qui (pressoché impossibile) a replicare per dire la sua e i suoi motivi, il discorso continuerà a senso unico potenzialmente all’infinito e anche in modo sterile, con il rischio di creare baruffe pure fra di noi. Forse in questo modo non si fa altro che dare ingiustamente adito a Travaglio di convincersi dello scorretto epiteto, pronunciato contro di te e contro chi si è lamentato. A quanto sembra da 80 e passa commenti postati finora, tutti sono concordi nell’esprimerti solidarietà e nel condannare Travaglio per essersi comportato di me*da nei tuoi confronti (che poi è la questione principale, perché l’educazione viene prima di tutto); per cui suggerire di metterci una pietra sopra, non significa affatto accettare il termine “mitomane”. Perché se qui ci sono dei mitomani, ho già detto che lì c’è un megalomane, ma conclamato (spero almeno che non faccia la stessa fine di Luttazzi). Piuttosto il mio è un invito a guardare avanti, al netto di opinioni diverse sul grado di somiglianza fra i due pezzi, perché come ho già suggerito, convinto dei tuoi motivi, alla prossima occasione saprai già come rispondere a Travaglio (o a chi come lui) attraverso il suo stesso metodo e soprattutto ti risparmierai una scottatura come quella che ti sei crudamente beccato in privato. Per il resto, l’obbiettivo “Travaglio stro*zo” (almeno fra noi che ti seguiamo) si può dire raggiunto, per cui voltiamo pagina e guardiamo avanti, perché i problemi che ci tocca affrontare e denunciare sono già parecchi e pesanti: fossilizzarsi troppo su questa diatriba, rischerebbe di metterli in secondo piano. Per cui fatte le dovute rimostranze sul personaggio e data la dovuta visibilità al caso, cerchiamo di ritornare ai nostri intenti. Il mio resta un consiglio da non intendere assolutamente come superficiale, poi ognuno è libero di perseverare e fare ciò che gli pare.

    • 59.2

      Apprendo con sollievo dalla vostra voce diretta che è finalmente “finita” e che sono autorizzato a metterci una pietra sopra. Grazie di cuore! Quindi ne deduco che Travaglio abbia finalmente dato una risposta gentile e che abbia smesso di darci dei mitomani che infestano il web. Fonti?P.s. Constato anche che ci sia molta gente disposta a credere ancora a Babbo Natale

    • 59.3
      Kar.ma

      Caro Claudio, quando dici “vostra voce” spero che tu non includa anche me, visto che credo di esser stato chiarissimo nel condannare senza mezzi termini la indegna risposta che hai ricevuto da Marco Travaglio.

    • 59.4

      Guarda che stai esagerando. Querelare il Fatto? Non ne ho nessuna intenzione, tantopiu’ che ho appena rinnovato l’abbonamento. Non me ne importa molto se abbia preso spunto, se qualcuno gliel’abbia suggerito, se abbia deciso autonomamente, in un momento di distrazione, di scriverne uno come quella cosa che ha trovato in qualche email inviata dal nipote del cugino etc. Sarebbe bastato dirlo, ma soprattutto non usare quel tono quando gli é stata chiesta spiegazione. La strana ed eccessiva simmetria formale e creativa posso accettarla e puó anche compiacermi (non scrivo certo per i soldi): la maleducazione, il disprezzo e l’arroganza no.Detto ciò, posso non parlarne, e non l’avevo fatto, infatti, ma se mi scrivete segnalandomi la vostra indignazione per le risposte ai limiti dell’incredibile, allora non devo piú tutelare solo me stesso, ma anche i miei lettori che non possono sentirsi dare dei deficienti impunemente. Al Fatto lavorano tantissimi bravi ragazzi, e non meritano che il loro lavoro venga screditato da una storia che, pur assurda, non li coinvolge e di cui non hanno colpa.

    • 59.5

      Non credo ci siano gli estremi per una querela, nè ritengo sarebbe saggio. In ogni caso, quando sei onesto e c’è corrispondenza tra i tuoi pensieri e le tue parole, non temi nulla. Del resto, sarebbe un gesto talmente paradossale da essere quasi esilarante.

    • 59.6

      “Piuttosto il mio è un invito a guardare avanti…”

      Ma è questo il punto: tutti stiamo andando avanti. Come puoi notare, il blog va avanti (nuovi post, nuovi video). Un post, però, è come una cristallizzazione: ferma un fotogramma, un concetto. Qui, su questo post, siamo fermi a quell’argomento: l’argomento del post. E in questo specifico contesto io personalmente non osservo nessun progresso. Uno ci mette una pietra sopra quando qualcosa cambia, oppure quando ottiene soddisfazione, o quando si accorge di avere sbagliato… Qui non succede niente di tutto questo. Anzi, per quel che ne so io, nuovi lettori potrebbero venire quotidianamente insultati, offendendo (senza mai citare) questo blog e me, magari anche in questo stesso istante.
      Sulla possibilità poi che possa trattarsi di una coincidenza, senza nessun tipo di tramite, concedetemi di essere tutt’ora molto scettico.

    • 59.7
      TheResearcher80

      I tuoi intenti al netto di chi si è lamentato, sono ormai ben chiari e li condivido perché rispecchiano la mia linea di pensiero, ossia quella del sorvolare finché possibile. Tuttavia temo ci siano parole che tu abbia frainteso: quando dico che Travaglio ha “le vie legali facili” intendo che (dall’alto dell'”importanza” che si sente addosso) è lui che potrebbe farti causa, tanto per sbarazzarsi della tua insistenza, specialmente se dovesse reputarla fastidiosa/lesiva per la sua immagine, oltre che stabilire che non ci siano prove che sostengano la tua tesi. Giudicando: 1) le innumerevoli cause legali che ha sostenuto e che sta sostenendo contro certi “pezzi grossi”, 2) la violenza verbale e la cattiverià che ha usato senza pietà nei tuoi confronti e 3) il fatto che non guarda in faccia veramente nessuno, reputo che, come eventualità, quella che Travaglio sporga querela non sarebbe affatto remota. Questo è ciò che intendevo. Esagero? Boh, se hai intenzione proseguire per tutelare te stesso e chi si sente dare del deficiente impunemente, prima o poi ti toccherà scoprirlo. Magari potrebbe anche finire a tarallucci e vino (!?!?). Question: quando hai contattato il tipo per mail chiedendogli spiegazioni, t’aspettavi quella risposta e soprattutto quegli epiteti? Per quel che ci ho azzeccato in tanto thread, sembra di no (!!!). Ecco, magari occhio che non t’arrivi un’altra doccia fredda, per non dire na tranvata, visto che come già suggerito da altri, dietro una risposta così inaspettatamente “piccata”, potrebbe celarsi un’insofferenza provocatagli da eventuali rimostranze già inviate dalle persone coinvolte nella vicenda. La sintesi di tutti i miei interventi finora è la seguente: escluso ormai che tu non voglia soprassiedere, ti invito a valutare attentamente quanto il gioco (ossia il fardello che hai accettato da queste persone) ne valga la candela, visto che purtroppo in Italia di deficienti indifesi, squattrinati, ma soprattutto immeriti di questa nomina ce ne stanno a vagoni e io sono uno di questi, senza lavoro e con un 110L che mi appendo in …. Per il resto non voglio immischiarmi ulteriormente nelle tue decisioni. Ciao.

    • 59.8
      TheResearcher80

      “Qui, su questo post, siamo fermi a quell’argomento: l’argomento del post. E in questo specifico contesto io personalmente non osservo nessun progresso.”

       

      … Appunto! Vedo che entrambi siamo su 2 binari paralleli, in termini di percezione dei fatti, così come siamo 2 cape toste. Purtroppo li percorriamo in direzione opposta: se dal tuo punto di vista, l’assenza di sviluppi è motivo di perseveranza, dal mio invece è motivo di sospensione, almeno finché questi progressi non ci sono. Ora, se noi restiamo qui a parlare chiusi fra di noi, vale a dire senza che ci siano degli sviluppi in merito, fra chi dice “Sono uguali!” … “No, neanche tanto!” e vabbé, per me ad un certo punto perde di significato, perché come ho già detto si finisce per fare a mazzate fra di noi (passi pure che i commenti e i contatti lieviteranno ;-), però si sfocia come al solito in quel trash tipicamente televisivo che ho sempre disprezzato: colluttazioni e caciara per fare audience). Diventiamo grotteschi. Qui c’è una questione: Travaglio che ti e vi da dei mitomani, tu che rispondi per le rime, difendendoti bene e tutelando le parti coinvolte con un intervento pubblico sul tuo noto blog, i lettori che esprimono i loro commenti (tanti e pressoché concordi) per dare solidarietà. Ma se si vuole andare avanti senza che Travaglio non venga spinto ad aggiungere altro (di costruttivo) agli insulti lanciati, per me c’è ben poco da aggiungere. Tu hai i mezzi per dire a Travaglio: “Guarda che non finisce qui!”, per metterlo alle strette per e fargli dare un seguito alla vicenda? Detto in altri termini, te la sentiresti di attaccarlo pubblicamente (perché in privato, abbiamo già visto com’è) per costringerlo a parlare? Se sì, allora siamo tutti qui in attesa che, in virtù delle tue (evidentemente) forti motivazioni, tu faccia giustizia per le parti lese della vicenda. Francamente vuoi sapere la mia? … Quanto pensi sia produttivo metterti in una posizione di colluttazione così pesante nei confronti di Travaglio (è evidente che sia un tipo dalle vie legali “facili”) e del Fatto, per portare avanti una crociata, seppur ritenuta giusta? … Senza offese, ma è un po’ come Davide contro Golia. Se hai le disponibilità per permetterti (e permettervi) una causa, accomodati pure, perché lui ce le ha di certo e per come si è visto non guarda in faccia nessuno. Altrimenti è meglio sospendere la questione (che poi è il mio concetto di guardare avanti), aspettando che col tempo e con l’olio di gomito, ti procuri i “mezzi” ;-) per renderti giustizia.

    • 59.9
      TheResearcher80

      Già, penso sia la scelta migliore … tutto è bene quel che finisce bene. Mettiamoci una pietra su e continuiamo a dedicarci a problemi ben più gravi che riguardano noi e il nostro paese.

    • 59.10
      7stars

      si, vabbè… ma non è che ora Claudio si mette a fare altri post tipo “guardate che ancora non mi ha chiesto scusa” oppure “in vino veritas, dategli qualche bicchierino e sputa il rospo” ancora “Travaglio non è come sembra”… ahahahhahaahaahaha ragazzi, prendiamola un po’ a ridere ogni tanto… potrei continuare all’infinito e anche byoblu, credo…però imho non penso che ne abbia alcuna intenzione e che verranno interpellati avvocati e giudici. In ogni caso, a me non dà fastidio tanto il fatto in sè ma il comportamento post…insomma, a me Travaglio piace come giornalista, per quanto riguarda questioni giudiziarie interne è quasi irreprensibile, ma non lo vorrei come amico…Claudio invece non solo lo ritengo molto intelligente e preparato, ma anche affabile ed educato. 

  • 58
    Tommaso_L

    Forza Claudio (posso darti del tu?), non abbatterti! Posso dirti che grazie a questa esperienza ho capito che il grande (scritto in minuscolo apposta) mt non è poi così Grande! Se non fosse stato per questo avrei probabilmente continuato ad idolatrarlo come un caprone pensando che fosse un vero giornalista puro e cristallino, ciò che a quanto pare non è. Semplicemente ha dei grossi difetti, quello dell’arroganza e della volgarità che si nota anche leggendo i suoi articoli, benché sempre puntuali e completi.

    Tu invece incarni proprio quell’ideale di giornalista non ancora drogato dal protagonismo e dal sensazionalismo, per fortuna esiste gente come te!

    Tommaso

  • 57
    lorenzos

    Guarda, a me non è piaciuto ne’ il tuo pezzo ne’ quello di Travaglio. Non vuol dire niente, lo so, ma aggiungo che non escludo che in certe coondizioni anche gli asini possano volare.
    Avendo fatto lo scribacchino, sul tema “Gli concedono solo due minuti” credo che qualcosa di simile lo avrei scritto anch’io, magari senza citare il Burkina Faso (lo sai chi era Thomas Sankara?).
    Non so cosa abbia provocato il tono per te “totalmente inaccettabile” della risposta di Marco Travaglio, ma certo che se tu gli avessi chiesto “Aho’, perche’ mi hai copiato?”…
    e comunque il web, e non solo, e’ pieno di mitomani, meglio stare sempre coi piedi per terra e ogni tanto farsi un esame di coscienza

  • 56
    TheResearcher80

    7stars ha scritto :
    si, vabbè… ma non è che ora Claudio si mette a fare altri post tipo “guardate che ancora non mi ha chiesto scusa” oppure “in vino veritas, dategli qualche bicchierino e sputa il rospo” ancora “Travaglio non è come sembra”…

    Ma anche un bel: “Travaglio è andato a scuola da Luttazzi”, oppure “Travaglio mi intercetta la tastiera wi-fi” …

    7stars ha scritto :
    ” ahahahhahaahaahaha ragazzi, prendiamola un po’ a ridere ogni tanto… potrei continuare all’infinito e anche byoblu, credo…però imho non penso che ne abbia alcuna intenzione e che verranno interpellati avvocati e giudici. In ogni caso, a me non dà fastidio tanto il fatto in sè ma il comportamento post…insomma, a me Travaglio piace come giornalista, per quanto riguarda questioni giudiziarie interne è quasi irreprensibile, ma non lo vorrei come amico…Claudio invece non solo lo ritengo molto intelligente e preparato, ma anche affabile ed educato.   

    Sul prenderla a ridere, non sembra che il diretto interessato sia proprio della tua stessa idea, comunque ognuno fa le proprie scelte. Ripeto che se si decide di condividere un proprio problema, ci si può limitare a dare qualche opinione/consiglio, ma nulla di più. La decisione sul come portare avanti una faccenda, resta sempre nelle mani di chi è coinvolto in prima persona. Gli altri, non conoscendo la storia nei dettagli più particolari, restano semplici osservatori che dicono la loro.

  • 55
    7stars

    lorenzos ha scritto :
    " Guarda, a me non è piaciuto ne’ il tuo pezzo ne’ quello di Travaglio. Non vuol dire niente, lo so, ma aggiungo che non escludo che in certe coondizioni anche gli asini possano volare. Avendo fatto lo scribacchino, sul tema "Gli concedono solo due minuti" credo che qualcosa di simile lo avrei scritto anch’io, magari senza citare il Burkina Faso (lo sai chi era Thomas Sankara?).Non so cosa abbia provocato il tono per te "totalmente inaccettabile" della risposta di Marco Travaglio, ma certo che se tu gli avessi chiesto "Aho’, perche’ mi hai copiato?"…e comunque il web, e non solo, e’ pieno di mitomani, meglio stare sempre coi piedi per terra e ogni tanto farsi un esame di coscienza "

    non credo proprio che lui gli abbia chiesto "Aho’, perche’ mi hai copiato?" e come ti viene in mente? poi, che ti sia piaciuto il pezzo oppure no, non c’entra…bravo…appunto…non c’entra nulla e neanche che gli asini possano volare. Chi è che non è stato con i piedi per terra? Anch’io avrei pensato a (più che) qualcosa di strano… questa storia non è possibile proprio e Travaglio ha sbagliato doppiamente…la prima volta e pure con le risposte (presunte) che ha dato… intanto ufficialmente io non ho saputo nulla di un suo chiarimento…e se non l’ho saputo stai pur certo che non l’ha dato il chiarimento…avrebbe dovuto farlo, almeno dire che era una situazione sbalorditiva, curiosa, anche simpatica…quel che voleva, ma che lui ci aveva pensato DA SOLO e che apprezzava il fatto che l’avesse anche Claudio. Ma cosa ci vuole?! Un professionista! Da signore! MA stiamo scherzando?!

  • 54
    7stars

    lorenzos ha scritto :
    “tu te la prendi per i mitomani (che non mi pare fosse rivolto a te) e poi dai del credulone. Sappia la S.V.Ill.ma che ai tempi del referendum sull’aborto sia Panorama che l’Espresso uscirono con la stessa copertina di una donna crocifissa. mi sembra che oltre che da mitomani il Web sia infestato anche da invidiosi. (si noti che non ho espresso alcun parere su Travaglio. che mi piaccia o meno è assolutamente ininfluente)

    e a chi è rivolto? a te? :-) io non metterei sullo stesso piano una foto copertina che potrebbe rappresentare un simbolo con un dialogo in cui ci sono certe “coincidenze”, anche se non meramente stilistiche… cmq se sei sicuro te ti invidio io ahahahahah sono invidioso ahahahhaahahah

  • 53
    Gys6

    CLAUDIO è l’informazione pulita, travaglio la subdola informazione trasformista di sempre. Ma davvero credete all’assioma giornale usa i soldi abbonati = stampa libera? O è = stampa FURBA? Le notizie Libere su Stampa Libera per Gente Libera, in itaGlia, semplicemente NON esistono. Questo è travaglio, ne più ne meno. Leggersi il curriculum e la discussione tra travaglio e Barnard (al di la di cosa si pensi di Barnard) chiariva, e chiarisce abbondantemente chi è marco travaglio. Questa ne è solo la convalida della convalida. Claudio è quella parte LIBERA e UMANA, travagghio no. Tutto qui.

     

  • 52

    Non per insistere (dalle mie parti si direbbe “scaldare colla”) ma sulla faccenda dei “mitomani da rete” riferita a Claudio Messora e a Byoblu, Travaglio ci torna sopra ad ogni pie’ sospinto…

    http://www.giornalettismo.com/archives/154205/travaglio-passaparola-grillo-fatto-c**zate/

    • 52.1

      Lo so, ma non ho più intenzione di alimentare la polemica, pubblicando i miei dati… Credo così di fare un favore a tutta la blogosfera.

  • 51

    Non per insistere (dalle mie parti si direbbe “scaldare colla”) ma sulla faccenda dei “mitomani da rete” riferita a Claudio Messora e a Byoblu, Travaglio ci torna sopra ad ogni pie’ sospinto…

    http://www.giornalettismo.com/archives/154205/travaglio-passaparola-grillo-fatto-c**zate/

  • 50

    Non per insistere (dalle mie parti si direbbe “scaldare colla”) ma sulla faccenda dei “mitomani da rete” riferita a Claudio Messora e a Byoblu, Travaglio ci torna sopra ad ogni pie’ sospinto…

    http://www.giornalettismo.com/archives/154205/travaglio-passaparola-grillo-fatto-c**zate/

  • 49
    Claudio.farna

    Nun curarti di lui perchè i lettori attenti che sanno andare al di là dell’apparenza capiscono perfettamente che razza di persona sia Travaglio.

    E l’aveva capito bene l’unico giornalista davvero libero (ed infatti cancellato dal sistema) Paul Barnard

    http://ilradicchioavvelenato.wordpress.com/2011/08/22/1-paolo-barnard-sull-antisistema-italiano/

     

    Chi davvero conosce a fondo il background di Travaglio lo evita…

    Come Lutazzi…ve lo ricordate?! Osannato per la sua satira… e poi sp****nato perchè copiatore folle di battute…. 

     

    Bah…  Claudio vai avanti per la tua, meglio avere un pubblico piccolo ma di “qualità” che tante pecore ……

  • 48
    Pippo

    Intanto, come qualcuno ha fatto notare prima di me, l’editoriale di Travaglio del 14 settembre a tuu’oggi (26 settembre ore 21) non mai stato inserito sul blog del fatto quotidiano ed a tutt’oggi e reperibile solo nella versione cartacesa del giornale.

    Invece il post di Messora è ancora sul blog a disposizione di tutti i lettori.

    Per me è evidente che Travaglio con questo comportamento abbia tacitamente rinnegato un articolo che dimostra di non sentire interamente suo.

    • 48.1
      TheResearcher80

      Sì vabbé, ma conta poco: non penso che una versione cartacea di un editoriale sia esente da lettura/citazione rispetto a quella pubblicata sul web. Banalmente il Fatto come tanti altri giornali è reperibile in PDF, con tanto di selezione di testo. Se questo dovesse essere il modo di esternare un errore, non siamo neppure su Marte. Probabilmente proprio su di un’altra galassia.

  • 47
    lucabi

    Non riesco a capire quale sia il succo di questa polemica?! Sebbene possa anche sussistere l’ipotesi di arrivare ad un medesimo articolo partendo da spunti comuni o persino differenti,non penso sia disdicevole che un giornalista legga e trovi spunto per i suoi articoli a partire da altre letture. A maggiore ragione quando è stato preso in prestito un format e non l’articolo paro paro…e trattandosi di un autore,Travaglio, che non deve ricorrere ad espedienti per stupire il lettore attraverso la sua informazione,che oltre ad essere di buona qualità, raggiunge spesso nobili vette creative: basta ricordare i monologhi di Annozero. Questo editoriale non sarà ricordato come un cavallo di battaglia ma sarà un editoriale tra i tanti e non mi stupirei se qualche collaboratore più o meno valente ne scrivesse uno per lui una tantum. Non richiedo ad un giornalista di stupirmi quotidianamente,cosa di cui la nostra informazione è sempre più vittima. Vogliamo pensare che anche Travaglio ne sia restato vittima questa volta e abbia preso una scorciatoia, tuttavia questo, almeno ai miei occhi, non mette in dubbio la sua moralità nè la sua nobile verve di condire l’informazione. Quasi quotidianamente.

    Travaglio è un giornalista tra i tanti ed un uomo come tutti con i suoi pregi e difetti. Non riesco a capire chi si ostina a pensarlo come un uomo senza macchia o chi lo pretenda un tuttologo che debba dare visibilità a tutti i temi e che debba avere per forza idee che possono non appartenergli. 

    Penso che sia da considerarsi in questo contesto la sua affermazione “Chi vuole può cambiare giornale.”

    Un giornalista del resto non deve essere per forza simpatico.

     

     

     

  • 46
    TheResearcher80

    Ciao Claudio. In quanto lettore del Fatto, sono rimasto irrimediabilmente scontento per l’accaduto, in quanto resto sempre dell’idea che qualsiasi cosa che combatta l’attuale regime (di informazione) e si spenda allo stesso tempo per libertà e coerenza di parola sia assolutamente da tutelare e incoraggiare. In questo senso Travaglio ha indubbiamente il suo ruolo, così come ce l’hai tu e dir dicendo, per cui questo “fuoco amico” suona sempre come una nota stonata che crea scompiglio e da adito ai “servi” di infierirci contro (perché almeno quelli cercano in tutti i modi di essere “compatti”). Per lo stesso motivo sono rimasto particolarmente alterato anche per la vicenda Telese-Costamagna e soprattutto per le parole poco credibili che il primo ha scritto sul conto della collega per chiarire la vicenda “In Onda”. Purtroppo non conosco di persona la realtà dei fatti sull’accaduto che ti coinvolge, di conseguenza non sento di esprimermi a favore di nessuna delle due parti (dammi pure del parac**o). Premesso che tutti sbagliano, secondo me c’è un problema di approccio nell’aver affrontato questo “incidente” da ambo le parti, cosa che poi alla fine ha fatto generare verso lo scontro a cui stiamo assistendo: andando al sodo Travaglio ormai si è fatto arciconoscere come un giornalista che porta avanti la sua attività, come un soldato porta avanti una guerra. Certamente in quest’ottica avrà accumulato più inimicizie che amicizie, cosa che dal mio punto di vista lo spinge sempre più in atteggiamenti arroganti, aggressivi e offensivi nei confronti di chi esprime una critica o un giudizio nei suoi confronti, per far valere la sua parola (intendo di Travaglio): certe volte è un bene, altre è un male, come in questa vicenda (indipendentemente dai toni che tu abbia usato con lui), forse perché Travaglio dovrebbe anche ammettere che in quanto umano, gli errori potrebbe compierli anche lui, altrimenti si sfocia nella megalomania (già ne stiamo combattendo una direi patologica, che sta portanto il paese alla bancarotta). Di conseguenza ritengo che da parte tua sarebbe stato sufficiente un approccio più distaccato nei suoi confronti, ossia pubblicando semplicemente il tuo parere sul tuo noto blog (ce l’hai a posta): almeno, se fosse arrivata (e magari anche con gli stessi epiteti), la sua risposta sarebbe stata meno cruda e difficile da digerire rispetto a quella che ti sei beccato in privato. Prima di tutto perché tutti possono constatare come sono andati i fatti fra di voi ed eventualmente dare supporto a chi risulta parte lesa; di conseguenza per te sarebbe stato molto più leggero ammortizzare il “colpo” con il parere di chi ti sostiene. Chiudendo questo pippone, capisco bene che se il tuo gesto è stato mosso in virtù di una presupposta amicizia e confidenza fra te e Travaglio, il risultato è un tuo radicale cambio di opinione nei suoi confronti, specie se la parola “mitomane” non ti è stata indirizzata in senso scherzoso, bensì con malignità (chi lo sa …), comunque quello che vorrei suggerirti è che Travaglio non è proprio la persona ideale con cui intraprendere certe discussioni al lordo delle sue maniere, altrimenti le cose finiscono quasi sempre a mazzate. Di conseguenza cerchiamo di prenderne il lato utile del suo lavoro, senza esagerare troppo con la stima e l’ammirazione (capisci a me …) e per il resto guardiamo avanti convinti dei propri valori. Saluti.

    • 46.1

      Guarda, io non gli avrei scritto, e non ne avrei neppure scritto sul blog se non mi fossero arrivate decine di email per segnalarmi il fatto e per chiedermi una spiegazione. Tra i commenti, sia qui che su facebook che su Google+ (al primo post) troverai molti che suggeriscono di chiedere spiegazioni direttamente a lui, in privato. Così ho fatto, con tutta gentilezza e lasciando anche la comoda “via d’uscita” di un eventuale errore del suo staff. La risposta è stata molto acida e ha tenuto a precisare che non ha alcuno staff e che fa tutto da solo. Da lì in poi, purtroppo, in caduta libera…

    • 46.2
      TheResearcher80

      Perfetto. Se i tuoi mezzi ti permettono di stabilire che, fra eccessive somiglianze e  successione temporale, c’è malafede da parte di Travaglio, rivolgigli la sua stessa arte: smer*alo in pubblico in modo distaccato attraverso tutti i mezzi che hai a disposizione. Del resto lui lo fa spassosamente ogni giorno tramite la prima pagina e il sito del Fatto, mentre tu userai il tuo blog, facebook e via dicendo. Non è certamente la stessa cosa, ma a quel punto resterà all’opinione pubblica trarne una conclusione, indipendentemente da come la pensi lui. Tante volte il metodo virale funziona molto di più di quello squisitamente di massa, specie se i contenuti sono convincenti. Poi chissà: se qualche servo, accorgendosi del tuo caso, dovesse cogliere la palla al balzo, vedrai quanto inaspettato “aiuto”, oltre che “solidarietà” ti verrano riservati. Per il resto, se hai ricevuto innumerevoli richieste di chiarimento, da parte tua è stato corretto contattare (temerariamente) il diretto interessato, almeno per avere la certezza di una risposta che prima di quel momento sarebbe apparsa quasi scontata, almeno per me. Purtroppo questo è il modo di fare di chi diventa fieramente un megalomane, che (ripeto) torna fortemente utile in certi frangenti, ma si rivela altrettanto dannoso in altri: francamente se ti avesse snobbato, avrebbe fatto una figura migliore, piuttosto che passare per un tipo così carico di veleno, che alla prima occasione che gli capita per sputarne un po’, ti massacra. Comunque per quest’occasione è finita così: se dovesse capitarne un’altra, quanto meno conosci il tuo pollo, di conseguenza sai già come rispondere a chi ti chiede aiuto, così come il metodo da adoperare sul “soggetto” contestato. Dai, tirati su! In gamba!

  • 45
    dodotmetal
    ….mi è sceso dalle palle un mito…..in tempo zero si è smontata tutta la situazione…  innanzitutto grazie claudio per il lavoro intelligente e trasparente che fai e  per l’informazione che fai girare nel web, a volte pagata a caro prezzo….per quanto riguarda la spocchiosità di MT suggerisco un umile scusa verso te e verso noi lettori e sostenitori del fatto, altrimenti si pone esattamente come quegli str….zi che sbatte in prima pagina.!! non mi venga a dire che è stata una coincidenza, e poi: CHE CADUTA DI STILE DARTI DEL MITOMANE….e noi lettori di byoblu e del fatto ( che probabilmente siamo gli stessi ) siamo  forse gente che da credito ai mitomani?? e no caro MT, le distanze da "certa gente " sappiamo prenderle da soli. ciao claudio e buon lavoro.
  • 44

    Ciao Claudio,

    sono esterrefatto da quello che leggo. La mia stima sul lavoro di giornalista di Travaglio non muta. Tuttavia mi rendo conto che la gloria e il successo qualche volta giocano dei brutti scherzi.

    Fa nulla…. ammiro il tuo impegno e il tuo equilibrio nella gestione di questo spiacevole incidente a cui tutti avremmo fatto volentieri a meno. Travaglio e’ un uomo a cui il successo ha fatto scordare le buone maniere…. beh a questo punto cosa dire? Spero di non avere mai tanto successo!!!!

    Un abbraccio

    Salvo

  • 43
    lorenzos

    byoblu ha scritto :
    Apprendo con sollievo dalla vostra voce diretta che è finalmente “finita” e che sono autorizzato a metterci una pietra sopra. Grazie di cuore! Quindi ne deduco che Travaglio abbia finalmente dato una risposta gentile e che abbia smesso di darci dei mitomani che infestano il web. Fonti? P.s. Constato anche che ci sia molta gente disposta a credere ancora a Babbo Natale

    tu te la prendi per i mitomani (che non mi pare fosse rivolto a te) e poi dai del credulone.

    Sappia la S.V.Ill.ma che ai tempi del referendum sull’aborto sia Panorama che l’Espresso uscirono con la stessa copertina di una donna crocifissa.

    mi sembra che oltre che da mitomani il Web sia infestato anche da invidiosi.

    (si noti che non ho espresso alcun parere su Travaglio. che mi piaccia o meno è assolutamente ininfluente)

  • 42
    Andrea C.

    Sono anni che il giornalista Paolo Barnard tenta di spiegare che razza di essere schifoso e’ Travaglio.Un falsario, un neoliberista, un fan del sionismo…E’ un ometto che si arricchito copiando e incollando sentenze dei tribunali, pubblicando libri a dir poco penosi.

  • 41
    fabio p.

    Sinceramente non cado dal pero. Travaglio ricorre spesso all’arroganza, all’insulto e alla spocchiosità quando sa di non poter reggere un confronto civile… vedi vicenda Barnard. Non mi aspetto che i fanboy di Travaglio si sveglino: continueranno ad osannarlo e saranno sempre pronti a giustificarlo anche di fronte all’evidenza.

  • 40
    7stars

    Claudio.farna ha scritto :
    Nun curarti di lui perchè i lettori attenti che sanno andare al di là dell’apparenza capiscono perfettamente che razza di persona sia Travaglio. E l’aveva capito bene l’unico giornalista davvero libero (ed infatti cancellato dal sistema) Paul Barnard http://ilradicchioavvelenato.wordpress.com/2011/08/22/1-paolo-barnard-sull-antisistema-italiano/   Chi davvero conosce a fondo il background di Travaglio lo evita… Come Lutazzi…ve lo ricordate?! Osannato per la sua satira… e poi sp****nato perchè copiatore folle di battute….    Bah…  Claudio vai avanti per la tua, meglio avere un pubblico piccolo ma di “qualità” che tante pecore ……

    ritorno a ribadire che l’avrà pure cancellato il sistema ma non l’hanno cancellato i cittadini onesti, perciò non sono d’accordo con le sue ultime scelte…per nulla d’accordo…e qualcosa non torna…a te ha spiegato qualcosa di preciso?

    • 40.1
      Claudio.farna

      Purtroppo non ho mai avuto il piacere di conoscerlo di persona, ma ho letto “il più grande crimine” (Claudio l’hai letto!!??) 

      visto interviste su interviste….visto le scomode posizione che ha preso…

      E’ o almeno sembra uno che davvero ha dedicato una vita intera verso gli ideali in cui credeva senza guardare in faccia a nessuno e senza scendere ad alcun compromesso anche a scapito della sua carriera e della sua persona.

      Non so perchè abbia deciso di uscire di scena, non mi sento di giudicarlo (nella vita succedono tante cose che una persona non vuole rendere di pubblico dominio) ma lo stimo incondizionatamente per tutto quello che ci  ha lasciato per quello che ha fatto e per aver “risvegliato” molte persone….

      Mi piacerebbe davvero poterlo incontrare…se qualcuno è a conoscenza di una sua mail mi farebbe piacere….

  • 39
    Singsonghio

    Naturalmente…senza  tanti  surrogati alla Travaglio….Credo nella Tua Buona Fede così come nell’opportunismo di uno come  Travaglio.      Buon Proseguimento

  • 38

    Fabrizio Colombo ha scritto :
    " Cara Helene Benedetti, pur condividendo il dispiacere per il modo in cui Travaglio ha risposto, che anch’io trovo arrogante, non sono d’accordo con te. Nonostante questa vicenda continuerò a seguire Travaglio, poichè ritengo molto interessanti le cose di cui parla. Inoltre, non penso che con quella frase (che è comunque brutta ed ingenerosa) egli abbia offeso tutti quelli che lo seguono su internet. Credo si riferisse (sempre ingiustamente, non lo nego) soltanto ad alcune persone. Già che ci siamo Helene, mi permetto di dirti una cosa. Ho letto alcuni dei tuoi articoli, tramite Informare x Resistere: francamente non mi piacciono, poichè contengono troppi errori di scrittura, così come il tuo commento qui sopra. Non potresti fare un po’ di attenzione e rileggere? Saluti "

    Caro Fabrizio Colombo, mi sembra una persona molto superficiale. E’ vero che a volte mi è capitato di scrivere pezzi che non ho riletto per mancanza di tempo(in fondo non mi paga nessuno e dopo che finisco di scrivere corro a fare la mia vita per guadagnarmi il pane per dar da mangiare a mio figlio)… ma l’ho fatto per denunciare ciò che scoprivo, non per lustrare gli occhi degli "studiati" come lei! Adoro scrivere in modo semplice per fare in modo che tutti capiscano, gli "studiati" e i meno "studiati"… non scrivo di certo per il piacere di vantare il mio titolo di studio.

    Se il mio modo di scrivere non le piace può anche non leggermi (ma vedo che mi legge, quindi ha trovato i miei pezzi interessanti)…. e può anche scomodare le sue belle chiappe per andare in giro per l’Italia (come faccio io) a denunciare ciò che io ho denunciato… come ho fatto io, con i miei soldi, e senza essere pagata da nessuno. Dopo che l’avrà fatto ne riparleremo.
    Buona vita!

    • 38.1
      Fabrizio Colombo

      Vedo che siamo un po’ permalosetti eh? Fai come ti pare…io ho solo fatto una critica, credo costruttiva, evidentemente sei tu che non sai accettare le critiche. Cmq ho letto qualcuno dei tuoi pezzi, poichè i contenuti li trovavo interessanti…tuttavia non mi piace come scrivi e non mi piaci tu come persona, vedendo quello che hai scritto nel commento a questo post di Claudio, perciò non ne leggerò più, come tu non leggi Travaglio.

      Buon lavoro

  • 37
    Fabrizio Colombo

    Sono dell’idea che Travaglio NON abbia copiato l’articolo, malgrado le tante analogie. Spiego perchè: se Travaglio sa bene chi è Claudio, sa di essere strettamente collegato a lui (poichè entrambi hanno a che fare col Fatto Quotidiano e col blog di Beppe Grillo), può essere così demente da copiare un suo articolo? La mia risposta è no, poichè chiunque penserebbe che ci sono buone probabilità che Claudio (ma anche tanti lettori di entrambi) veda quell’articolo, accorgendosi della copia.

    Premesso ciò, non posso che dar ragione a Claudio sulle risposte di Travaglio, che comunque è stato troppo arrogante e permaloso. Questo mi dispiace molto, da ammiratore di un giornalista che ritengo il migliore in Italia. Quindi, credo sia assolutamente comprensibile il risentimento di Claudio.

    Tuttavia, continuerò a seguire con interesse anche Travaglio. Quello che dice e scrive mi interessa, il più delle volte lo ritengo giusto, e soprattutto si tratta di cose che pochi giornalisti della carta stampata, se non nessuno, hanno il coraggio di portare alla luce. Non sono innamorato di Travaglio, non voglio difenderlo qualsiasi cosa dica o faccia, nè tantomeno credo che quello che dica lui sia legge. Infatti, pur essendo un suo ammiratore ammetto che stavolta ha sbagliato. Ma adesso, prendere pretesto da questo fatto per tirare fuori Israele, il premier turco o qualsiasi cosa su cui criticare Travaglio, come hanno fatto alcuni nei commenti sopra, mi sembra sbagliato.

  • 36
    Pautasio

    Ma come si permette? Travaglio non copia, al massimo MIGLIORA! :)

    Dovrebbe dunque profondersi in acrobatici salamelecchi di gratitudine nei suoi confronti, se non fosse, ovviamente, un mitomane :)

    Ossequi

  • 35
    Nick F.

    Caro Claudio,

    Sai, secondo me, com’è andata la questione?

    Qualche amico/collega di Marco Travaglio gli ha segnalato l’idea del “dialogo”, lui ne ha scritto uno di suo pugno, col suo stile, ma non mettendo nessun link/ringraziamento per l’idea a te, convinto che il suo articolo fosse molto diverso dal tuo;
    poi molti frequentatori del tuo blog hanno scritto a Travaglio, chiedendogli spiegazioni e “minacciando” di non leggere più il suo giornale. Per questo Marco Travaglio, seccato, ha sbottato dando dei mitomani a coloro che credono che lui abbia copiato il tuo articolo.

    RISULTATO? Byoblu ora odia Travaglio e Travaglio ora odia Byoblu. I lettori sia di Travaglio che di Byoblu sono delusi e probabilmente non leggeranno più gli articoli di Travaglio.

    COSA NE PENSO?
    Che nessuno, ma proprio nessuno è perfetto. Chiunque sbaglia, la differenza la fa chi ammette i propri errori e cerca di riparare, mentre i più orgogliosi creano barriere sempre più alte per proteggersi dagli altri, vedendo nemici dappertutto, anche dove non ci sono. Marco Travaglio ha troppi nemici, talmente tanti che nella foga di difendersi qualche colpo lo becca anche chi non lo meriterebbe.
    Io continuerò a leggere entrambi, sperando che chiariate fra di voi (anche se adesso sembra impossibile). Siete due ottimi giornalisti.

    Un abbraccio, Claudio, complimenti per il tuo bel Blog. ;-)

    • 35.1
      Nick F.

      Infatti non credo che tu abbia sbagliato in questa vicenda, per quel poco che ti conosco so che sei il primo che non avrebbe mai voluto uno scontro con uno dei tuoi “punti di riferimento”, però ahimè sicuramente i fan, delusi, avranno calcato un po’ troppo la mano con lui, e lui, non essendo (come me, del resto) perfetto, ha reagito male, molto male.
      Così stanno le cose secondo me, e purtroppo quand’è così difficile ed intricata una questione è difficile risolverla con mail, senza nemmeno un faccia a faccia, per intenderci, lontano da occhi ed orecchi indiscreti.
      Credo che tu potresti farlo, magari alla fine ci scherzerete su, di tutta questa storia, io te lo auguro, e ve lo auguro, avete così tanti ideali e battaglie soprattutto, in comune…
      Te lo dico da ammiratore spassionato, sai cosa farei io al posto tuo? Mi leccherei un po’ le ferite, poi scriverei una lettera privataa Beppe Grillo, amico comune, spiegandogli un po’ la cosa e chiedendo consiglio. Fatevi una bella pizza a tre e provate a chiarirvi.
      Piccolo consiglio da navigato lettore dei blog di Travaglio: ciò che proprio non sopporta, che gli fa proprio perdere, completamente, le staffe, è chi non crede nella sua buonafede, chi vede o anche solo ipotizza malafede nelle sue azioni.
      Per questo credo che se al posto delle mail l’avessi incontrato, senza dire niente ai lettori (raccontando la cosa solo dopo il chiarimento faccia a faccia, magari), che secondo me non hanno avuto e non hanno il tuo tatto e la tua gentilezza, la storia sarebbe andata un po’ diversamente…
      Ma, certo, la mia è solo un’ipotesi. Una delle tante possibili.
      Che siete due bravi giornalisti e vi vorrei tanto sapere amici e collaboranti, invece, non è un’ipotesi, è realtà, quindi, comunque vada, continua con il tuo lavoro che sei grande!

      Un abbraccio! ;-)

    • 35.2

      Puó essere andata come dici tu. Sarebbe bastato dirlo. Non credo di essere io quello in difetto, e quando lo sono, di solito non ho difficoltà ad ammetterlo.

  • 34

    Scusate.. non ho resistito:
    Marco Travaglio Claudio Messora Byoblu Beppe Grillo

    E’ proprio il caso di dire: "Una risata li seppellirà!" :)
  • 33
    chiasottis

    Sarò sincero: non vedo nessun plagio. A parte i protagonisti e la forma dialogica i due “articoli” sono differenti, anche nel tema di fondo.

    • 33.1
      EightWonder

      Può essere. Tutto può essere. Ma se guardi la foma particolare del dialogo, gli stessi personaggi, la stessa chiusa e tanti altri particolari, compresa la poca distanza di poche ora l’uno dall’altro, le probabilità si riducono veramente di molto e diventano quasi infinitesimali. Poi ognuno può pensare quello che vuole. Resta l’ "educazione" di Travaglio.

  • 32
    Exidor

    E’ il triste destino che tocca gli uomini di talento in un mondo fatto da mediocri. Quei pochi che il talento lo hanno, come Travaglio, si ergono a faro del sapere e dell’informazione, e con la loro luce abbagliante illuminano le menti dei mitomani, e non sopportano che qualcuno, frapponendosi tra loro e il mondo intero, possa creare un’ombra, offuscare la loro luce. La boria che traspare dal modo di porsi di Travaglio è ributtante, e come lui tanti altri santoni dell’informazione non esitano a calpestare i rudimenti dell’educazione perchè sono convinti che a loro tutto è concesso perchè loro sono OLTRE, sono SUPERIORI, non prendono finanziamenti pubblici e quindi sono DIVERSI, sono SANTI. IL 98% delle produzioni letterarie di Travaglio sono incentrate su Berlusconi. Io lo immagino dire il rosario tre volte al giorno affinchè il nano viva davvero fino a 130 anni, altrimenti è spacciato. Travaglio è una creatura del berlusconismo, e ne ha assorbito anche i difetti. Vedremo cosa farà quando rimarrà senza “ispirazione”.

    • 32.1
      lorenzos

      sii obiettivo: non è vero che se la prende solo con l’Impunito, passato il quale gli spunti non gli mancheranno certo, basta guardarsi un po’ intorno.

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

CARLO SIBILIA (M5S): BASTA GOVERNI IMPOSTI, ORA POTERE AL POPOLO!

Carlo Sibilia Potere al Popolo Carlo Sibilia, deputato del Movimento 5 Stelle: nazionalizzazione di Monte dei Paschi di Siena, basta governi non decisi dai cittadini e restituzione del potere al popolo. ...GUARDA

VERGOGNOSO: GIULIO SAPELLI INIZIA A PARLARE DI MES E TROIKA E… TAAC: CAMBIANO DISCORSO!

Giulio Sapelli CondizionalitàL'economista Giulio Sapelli, dopo la mossa della BCE che non ha concesso tempo a MPS per la ricapitalizzazione, aprendo così la strada agli aiuti di Stato (e quindi al MES, con il commissariamento che ne deriva), inizia a parlare di MES e di pesanti condizionalità da sopportare. Ma il conduttore...GUARDA

Massimo Fini invoca i Cinque Stelle e un “dictator” per governare su tutti.

scontro-ronzullo-de-sanctis-si-vergogni Massimo Fini invoca un "dictator" per governare su tutti. Poi dà del delinquente a Berlusconi (e chiama "Saluzzi" la De Sanctis), con il plauso di Vittorio Sgarbi. Licia Ronzulli se la prende e offende Federica De Sanctis, Sky Tg24: "Si vergogni, come conduttrice e come donna!...GUARDA

Giulietto Chiesa: ultima chiamata contro il commissariamento

Giulietto Chiesa: ultima chiamata contro il commissariamento Giulietto Chiesa parla del dopo Renzi, richiama l'attenzione sulle insidie del ricorso al fondo salva stati (volgarmente detto Esm o Esm) e lancia la sua proposta per impedire ai ladri di sovranità di portare a termine i loro piani sulla pelle dei cittadini. (altro…)...GUARDA

Claudio Messora su RadioRadio: “Okkio alla Troika”

claudio-messora-radioradio-radio-radio-okkio-alla-troika Questa mattina alle 10 ho informato gli ascoltatori di "Un giorno speciale", in onda su RadioRadio, della necessità di restare in guardia sulla possibilità che un Governo (doppiamente illegittimo, oggi come oggi) chieda di fare ricorso all'Esm, commissariando di fatto l'Italia e imbrigliando qualunque Governo a...GUARDA

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>