Pirateria Istituzionale

La criminalizzazione del cittadino comune per i piccoli reati deve finire. Soprattutto quando la legge consente, a chi si macchia di gravi capi di imputazione che hanno ricadute sull’intero Paese, di farla franca mediante la strumentalizzazione della burocrazia, possibile grazie al lavoro certosino di intere, costosissime batterie di avvocati.

Se chi ruba una sentenza, evade decine di milioni di euro di tasse, corrompe gli imputati, ostacola slealmente la concorrenza creando un regime di monopolio può non solo restare impunito ma addirittura occupare le più alte cariche istituzionali, allora io non voglio sentirmi fare la predica se lascio per cinque minuti l’auto in seconda fila mentre porto mio figlio a scuola.

La pirateria istituzionale è un reato. E’ molto peggiore di quello commesso da chi scarica un film. Eppure io non vedo nessuno spot in giro a spaccare le balle ogni cinque minuti alla brava gente, ricordando a tutti il valore dell’educazione civica.

Adesso ce l’avete.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

9 risposte a Pirateria Istituzionale

  • 3
    Anas E.

    Se la rete dei trasporti in comune e quella delle piste ciclabili fossero ottimizzate, non ci sarebbe bisogno di parccheggiare in seconda fila o addirittura nessuno farebbe uscire la sua macchina dal garge per portare suo figlio a scuola.

    Allora gli spot che ricordano che ricordano i valori dell’educazione e della convivenza civica gliegli facciamo noi :

    • Pagare l’affitto in NERO è contro la legge !
    • Rubare il futuro ai giovani condannandoli alla precarietà è Peggio di un reato
    • Sparare balle e non mantenere il promesse agli elettori è peggio di un reato.
    • Non presentarsi in parlamento il giorno di un voto decisivo è peggio di un reato.
    • Non investire sulla banda larga è peggio di un reato.
    • Cantare “Noi che siamo padani abbiamo un sogno nel cuore, BRUCIARE il tricolore” è peggio di un reato.
  • 2

    Fenomenale questo spot… :)

  • 1
    MESSAGGIO CHE COMPARE SPESSO SUI TABELLONI ELETTRONICI IN CORSO EUROPA A GENOVA:
    COMPRARE MERCE CONTRAFFATTA E’ ILLEGALE.
    MOTOCICLISTA TORNA A DESTRA DOPO SORPASSO.
    NON DISTRARTI ALLA GUIDA PUO’ ESSERE FATALE
    SOSTA SELVAGGIA, UN PERICOLO PER TUTTI I CITTADINI

     IERI POI HO NOTATO DEI VIGILI URBANI (ADESSO SI CHIAMANO POLIZIOTTI LOCALI, PRIMA NON ANDAVA BENE CHIAMARLI POLIZIA MUNICIPALE) CHE TI BUSSANO AL FINESTRINO MENTRE SEI FERMO AL SEMAFORO E TI DANNO UN BIGLIETTINO, (COME QUELLI CHE DANNO QUANDO C’E’ IL CIRCO IN CITTA’) CON SCRITTO DI NON PERCORRERE LE CORSIE RISERVATE AI BUS.

    QUANTA EFFICIENZA!

  • 0
    Paolo 2.0

    oooh finalmente uno post che NON mi trova d’accordo.

    Chi percorre le corsie degli autobus, chi parcheggia in doppia fila, chi passa col rosso eccetera è un cafone e come tale merita di essere trattato.

    Qui a Padova ci sono delle piste ciclabili che sono ricavate semplicemente tracciando una striscia bianca per terra a margine della carreggiata, col risultato che sono diventate delle aree di sosta breve per metà della popolazione, mentre l’altra metà in bici deve fare lo slalom.

    L’altro giorno una signora con passeggino non riusciva a passare sulle strisce pedonali perché uno dei cafoni difesi in questo post ci aveva parcheggiato la sua BMW.

    Le moto scorazzano sulle isole pedonali.

    Le strade sono un far west, c’è da rischiare l’osso del collo per come guida certa gente. Ma naturalmente, siccome i politici rubano, tutto è concesso.

    Trovo insopportabile la litania tipica italiota per cui io mi sento legittimato a fare il c**zo che mi pare perché c’è sempre qualcuno che fa di peggio.

    Trovo insopportabile il chiagni e fotti che chiama “criminalizzazione” il fatto di fare una semplice multa, come si fa in tutti i paesi del mondo. Prova a mettere l’auto i doppia fila in Germania, prova a non fermarti alle strisce pedonali in Inghilterra. Là nessuno lo fa, e se qualcuno viene pizzicato si becca la multa e la paga senza rompere tanto le palle e senza tirare in ballo i politici che rubano o quelli che fanno le rapine. Qui invece è un diritto inalienabile dell’automobilista.

    Trovo insopportabile che se io dico qualcosa del genere mi beccherò sicuramente un sacco di parole dagli altri, perché violare la legge, violare il codice della strada, comportarsi da cafoni è diventato un diritto civico in questo paese di m**da. Così come tempo fa ho dovuto litigare con il cafone che ha parcheggiato la sua macchina di traverso sul marciapiede “perché non trovava posto”, e soprattutto perché è noto che in Italia parcheggiare sul marciapiede è un diritto costituzionale, e se hai qualcosa da ridire ti prendi pure del rompic*****ni.

    L’altro giorno una signora ha rischiato la vita in bici perché un imbecille totale ha superato la colonna a tutta velocità per girare a sinistra. Ma naturalmente, siccome i politici rubano, anche questo è consentito. Vorrai mica criminalizzare uno solo perchè guida in modo un po’ allegro?

    Ma che c**zo di discorsi fai Claudio??Resteremo sempre il paese di m**da che siamo finché passeranno concetti come questi. E mi dispiace che sia proprio tu, caro Claudio, che fai questi discorsi.

    Dopo di che sono perfettamente d’accordo che rubare miliardi, essere mafioso, essere truffatore è molto più grave che parcheggiare in doppia fila. Infatti per il parcheggio in doppia fila ti becchi una multa, per una truffa (in teoria) c’è la galera. E se il truffatore la fa franca non vedo proprio perché tu ti debba sentire autorizzato a parcheggiare in doppia fila. Bisogna battersi perché il truffatore vada in galera, non per il diritto a parcheggiare in doppia fila, sul marciapiede o sulle strisce.

    Io credo, anzi sono profondamente convinto, che ci sia un nesso profondo tra il comportamento, la mentalità anarcoide e piagnona dell’italiano medio e il livello della classe politica. La classe politica è l’espressione della furberia italica, che si esprime là dove puote, per l’automobilista parcheggiando in doppia fila, per il barista non facendo lo scontrino, per il politico truccando gli appalti.

    La moralità e la legalità inizia da noi, dal nostro quotidiano, dalle piccole cose. Finché continueremo a chiamarle moralismo e criminalizzazione, resteremo sempre i miserabili cialtroni che siamo sempre stati.

    • 0.1

      Oooohhh.. finalmente non sei d’accordo! Evviva! :)
      Ma va… mi dispiace deluderti ma io sono perfettamente d’accordo con te. Anzi, me lo dico da solo: "ma che ca@@o di discorsi faccio, Claudio?" :)

      Vedi, il punto è che se vivessimo in Svezia, in Finlandia, in Germania, in Inghilterra, dove i politici si dimettono per non avere pagato il canone televisivo, per avere copiato un pezzetto di una tesi di laurea, per essersi portati in viaggio istituzionale un amico e così via, il tuo ragionamento non farebbe una piega (e continua, ciononostante, a non fare una piega). Il punto è che viviamo in un teatrino dell’assurdo per cui tutto è ribaltato. E le cose ribaltate diventano paradossali, per cui per far dimettere qualcuno che non si vuole dimettere si è costretti perfino ad andare contro la legge. Esempio estremo: fare la rivoluzione è illegale, ma a volte è propedeutico alla legalità. Così, pure questo post, che potrebbe sembrare un incentivo all’illegalità, è in realtà un messaggio paradossale per riuscire a fare breccia nell’immaginario e indurre la necessaria indignazione.
      Per il resto, chi parcheggia in seconda fila e compari continua a essere uno che in un altro paese si ritroverebbe senza patente dopo 2 minuti. Ma appunto: … "in un altro paese".

    • 0.2

      Viva Paolo 2.0

      Non far caso alle cose che a volte dice Claudio.

      E’ solo la parte terrona di se che sempre più spesso fa capolino.

      A scanso di equivoci dichiaro subito di essere un terrone nel senso geografico e forse anche in quello delle cattive abitudini italiche.

    • 0.3
      sofiaastori

      Caro Paolo,

      io odio guidare e mi sposto in bici o, quando non ho fretta, a piedi; per cui , per quel che mi riguarda, sfondi una porta aperta :-)…insomma, le angherie di cui sono vittima o testimone, sono all’ordine del giorno anche per me.

      Tuttavia, ti confesso che non mi ha scandalizzato il post di Claudio perché ho capito che si riferiva ad un “vezzo” della classe dirigente dei bei tempi andati che sta tornando di moda: l’applicazione classista della legge. 

      L’esempio è forte ma ci vuole per “scuotere”, per fare un po’ di satira, altimenti si fa analisi storico/sociale e qualcuno, ahimè, si addormenta.

      Claudio, sei una forza!! ^^

       

  • -1
    TheResearcher80

    Lodevole e meritevole come sempre l’attività di Claudio, ma finché resterà circoscritta a pochi divulgatori, l’effetto sarà pressoché nullo in confronto alla sordità patologica (e mooolto furba) dei politici. Bisognerebbe che altri pezzi grossi del giornalismo e della comunicazione si coordinassero, spendendosi per le stesse cause. Soltanto in questo modo la politica comincerà a sentirne l’eco.

  • -2
    Paolo 2.0

    ok ok, forse ho un po’ esagerato, mi dispiace. Non avevo colto bene tutti i risvolti, ero in pausa, stavo digerendo e ho scritto di getto. E’ che ci sono situazioni che mi fanno innervosire e poi mi faccio prendere la mano. Devo imparare a restare calmo… respirare… calmo, passivo… :P

     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>