L’Aquila restituisca tutte la tasse subito: e la crisi è risolta!

 

 per byoblu.com: Valerio Valentini

Per capire a quale tremendo prezzo l’Italia abbia pagato l’inettitudine dolosa della casta, capace solo di salvaguardare i propri privilegi, bisogna andare a L’Aquila. È quella la fotografia del nostro Paese. Nel centro storico del capoluogo abruzzese, come nei piccoli comuni della periferia, si tocca con mano la paralisi: le macerie, i puntellamenti, le strade chiuse, i divieti, i palazzi pericolanti nella zona rossa. Tutto quel poco che gli aquilani hanno ottenuto in questi 31 mesi che sono passati dalla notte del sisma, lo hanno strappato con le unghie e con i denti. Sono scesi in piazza ogni volta che s’avvicinavano i termini di scadenza della sospensione del pagamento delle tasse, e ogni volta hanno racimolato una proroga di qualche mese, gettata lì dal governo come un’elemosina concessa per magnanimità.

Un po’ di storia. Il 7 luglio 2010 gli aquilani manifestano a Roma contro la mancata ricostruzione e i provvedimenti inadeguati presi da Berlusconi, Bertolaso ed il resto della “cricca“, ottenendo in cambio promesse e manganellate. Il governo prolunga la sospensione fino a fine anno e il 22 dicembre, nel famigerato “Decreto Milleproroghe“, sancisce la sospensione della “riscossione delle rate non versate in scadenza tra il primo gennaio 2011 e il 31 ottobre 2011”. E ancora:  “La ripresa della riscossione delle rate non versate sarà disciplinata da un decreto del presidente del Consiglio dei ministri”. Un regalo di Natale non gradito dagli Aquilani, che si aspettavano un provvedimento di più lungo respiro e che desse maggiori garanzie per il futuro. Già nelle settimane precedenti la rabbia in città era salita alle stelle a causa della nomina, da parte del governo, di Antonio Cicchetti a vice-commissario per la ricostruzione. Lo stesso Antonio Cicchetti che era stato condannato dalla Corte dei Conti per la mala gestione dei fondi relativi alla Perdonanza Celestiniana, e che ora veniva preposto ad amministrare ingenti somme per rilanciare la città. Anche in quel caso i cittadini non erano restati a guardare, ma avevano occupato il Consiglio Comunale, ottenendo in cambio vane promesse e epiteti poco edificanti (“violenti squadristi”) da parte del Pdl. La scadenza del 31 ottobre prevista dal Milleproroghe, comunque, poteva sembrare lontana, ma i cittadini, vessati dalle difficoltà di vivere in una terra paralizzata, avvertivano il nauseante senso di precarietà insito nell’ennesima proroga. Solo altri dieci mesi.

Il servizio di Byoblu.com sulle manganellate del 7 luglio 2010 a Roma

Oggi, dieci mesi dopo, è arrivata la prevdibile condanna per la città. E’ stato infatti annullato lo slittamento per il pagamento delle tasse per le zone colpita dal sisma. Un provvedimento del genere, ha spiegato Gianni Chiodi, governatore dell’Abruzzo e Commissario alla ricostruzione, “deve essere previsto da un decreto legge che finora non è stato messo a punto“. Anzi, come stabilito nel Milleproroghe, il presidente del Consiglio ha disciplinato la restituzione delle tasse: delle 120 rate di arretrati, gli aquilani dovranno versare la prima entro il 30 novembre. Poi, entro il 16 dicembre, dovranno addirittura restituire ben 11 rate in un’unica soluzione. Ed entro il 31 dicembre un’ulteriore rata. Questo significa che i lavoratori del capoluogo abruzzese vedranno scomparire la tredicesima dalle loro buste paga, e buona parte dello stipendio di novembre e soprattutto di dicembre. E, a partire dal gennaio 2012, dovranno continuare a versare ogni mese una delle rate arretrate. E senza alcuna decurtazione sull’importo da pagare, come era stato previsto a seguito dei terremoti dell’Umbria e dell’Irpinia. Gli Aquilani, da ora in poi, dovranno pagare per intero le tasse ordinarie, e per intero le tasse sospese fino al pagamento della centoventesima rata. Proprio loro, che avrebbero bisogno di agevolazioni fiscali per dare almeno una chance a una città martoriata e piena di problemi, saranno quelli che pagheranno le tasse più ingenti.

Da oggi tutti i cittadini aquilani – annuncia il deputato abruzzese del Pd Giovanni Lolli – daranno vita ad una mobilitazione per le difesa dei loro diritti, una mobilitazione unitaria che non deve vedere alcun atteggiamento di parte perché gli obiettivi da raggiungere riguardano i diritti e la dignità di ogni cittadino“. Ancora una volta, insomma, gli Aquilani sono chiamati a scendere in piazza per ottenere quello che un governo qualsiasi, dopo non essere stato in grado di proteggerli dai pericoli di una zona altamente sismica, dovrebbe garantire loro.

La situazione in cui è ridotto il capoluogo d’Abruzzo, del resto, non è accettabile. E anche in questo, forse, L’Aquila è lo specchio dell’Italia intera, perché “accettando la realtà ci si crede di fare il proprio bene, invece si prolunga la propria schiavitù“. Sono parole di Ennio Flaiano. Abruzzese.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

2 risposte a L’Aquila restituisca tutte la tasse subito: e la crisi è risolta!

  • 2
    Guastatore1986

    Dopo il danno ecco la beffa: Dopo aver fatto la promessa (poi non mantenuta) della ricostruzione ecco gente che senza un tetto e altro bene è costretta a pagare le tasse per cose che non si hanno più! Vergognamoci!!!!

  • 1
    PsK

    Mi chiedo: ma il pessimo Vespa, Aquilano DOC, quando era il momento di chiagnere e fottere per fare propaganda al governicchio si è sovraesposto ma ora cosa aspetta a fare una puntata a favore dei terremotati? Scommettete che se lo fa il problema, viene quantomeno temporaneamente rimandato? Bisogna comunque anche individuare chi non ha subito danni o addirittura avuto benefici economici, è giusto che coloro le tasse le paghino.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>