Dovete restare in apnea

La comprensione chiara e generale del disegno complessivo che muove le cose del mondo, sia detto chiaramente, è fuori dalla portata di tutti noi. Forse anche di quegli stessi che si trovano, per meriti o per logiche aristocratiche, ai vertici della società globale. Del resto i rapporti tra i singoli individui – e quindi tra i gruppi di cui fanno parte – sono governati dalla matematica del caos, dalla teoria delle rete o, se volete, dall’effetto del famoso battito d’ali di farfalla.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Detto questo, vi sono certamente delle spinte che tengono a riorganizzare il tessuto sociale per favorire l’ascesa di alcuni interessi a discapito di altri. Quando questi stimoli si organizzano in maniera trasparente e condivisa parliamo di politica. Quando si organizzano lontano dai riflettori, realizzano un sistema dentro al sistema che genera interrogativi e proietta ombre talvolta inquietanti. Su questo, perlomeno, mi pare non ci si possa dividere. Lo stesso Zbigniew Brzezinski, membro fondatore della Commissione Trilaterale su mandato di David Rockefeller, del Gruppo Bilderberg nonché consigliere per la sicurezza nazionale durante il mandato presidenziale di Jimmy Carter,  nel 2007 diceva:

“Certamente in qualsiasi sistema politico ci sono accordi che si stringono al tavolo e accordi che si stringono sotto al tavolo. Se parliamo delle organizzazioni che hai menzionato, in realtà sono tutte sopra al tavolo. Sappiamo chi sono. Sappiamo cosa fanno. Probabilmente in molti casi esageriamo la loro influenza. Ma, cosa più importante, operano con trasparenza. Chiunque voglia sapere cosa fa il Consiglio sulle Relazioni Estere (Cfr) può facilmente scoprirlo.”


Difficile dire altrettanto, però, del Gruppo Bilderberg, una conferenza annuale dove si incontrano le stesse persone che occupano, in massima parte, il ruolo di membri della Commissione Trilaterale e quello di ministro, segretario e parlamentare nei nostri parlamenti (da Mario Monti a Giulio Tremonti a Emma Bonino e così via) e dove l’accesso è rigorosamente vietato a qualsiasi giornalista. Rockefeller, ex presidente della Chase Manhattan Bank, lo stesso che ha fondato la Commissione Trilaterale e che ovviamente, per non farsi mancare niente, è membro anche del Bilderberg, avrebbe dichiarato:

“Siamo grati al Washington Post , al New York Times, al Time e ad altre grandi testate i cui editori hanno partecipato ai nostri meeting rispettando il loro impegno di discrezione per quasi 40 anni. Sarebbe stato impossibile per il Gruppo Bilderberg sviluppare il proprio piano per il mondo se fosse stato soggetto alle luci dei media in questi anni”.

Al di là della veridicità di questa affermazione, molto discussa come è logico che sia per qualsiasi dichiarazione resa in un consesso privato e vietato alla stampa ma estremamente ragionevole perchè “si sa che il mondo funziona così” (come dice Cacciari), viene naturale domandarsi quali siano nel nostro paese gli editori e le testate che hanno partecipato “con discrezione” al “piano per il mondo – sezione Italia“. Chi ha sponsorizzato Monti? Mi vengono in mente decine di prime pagine del Corriere della Sera. Chi dirige quel quotidiano? Hanno ragione le molte fonti che lo riportano come un membro Bilderberg? A noi comuni mortali non è dato sapere. Però possiamo intuire cosa pensino la maggior parte dei membri della Trilaterale e del Bilderberg rispeetto alle forme di governo e ai loro limiti, visto che sono sempre le stesse persone che passano da un circolo del bridge a un circolo di Burraco al circolo di Camera e Senato. Basta leggere il rapporto The Crisis of Democracy, il quale sostiene che negli States vi sia un eccesso di democrazia, che un’eccessiva partecipazione democratica abbia paralizzato i sistemi politici nell’Europa dell’est e che le uniche democrazie che abbiano mai funzionato siano state quelle dove una significativa parte della popolazione è restata ai margini del dibattito politico, letteralmente “in apnea”.

Ora mi pongo e vi pongo una domanda. Visto che Mario Monti, oltre che valente economista, è anche un uomo Commissione Trilaterale, Goldman Sachs e Bilderberg, esattamente come Lucas Papademos che guarda caso si è insediato ad Atene nello stesso identico momento in cui i governi di Italia e di Grecia cadevano simultaneamente, e visto che Milano Finanza riporta che Goldman Sachs sarebbe all’orgine  dell’ondata di speculazione che ha aggredito i titoli di stato italiani, dichiarando nel contempo in un comunicato stampa che le “elezioni sono lo scenario peggiore per i mercati” (sui quali influiscono grazie al cosiddetto “parco buoi“) e  che ci vuole un “governo tecnico per abbassare lo spread”, è lecito per un cittadino chiedersi quali e quanti di questi accordi siano stati presi sotto al tavolo?

Se pensate che sia lecito, allora ritagliatevi una ventina di minuti e guardate il video che introduce questo post. E’ di qualche giorno fa, dunque gli ultimi aggiornamenti non ci sono, ma analizzeremo insieme da dove arrivano Mario Monti e soprattutto Lucas Demetrios Papademos, i due podestà forestieri che la finanza mondiale rispettivamente sta per porre a capo del Governo italiano in un caso, e che ha già posto a capo di quello greco nell’altro.

Se invece pensate che non sia lecito e che dovremmo completamente disinteressarcene, per consentire a “chi sa” di “fare” mentre noi, come spiega bene The Crisis of Democracy, ce ne stiamo tutti in apnea, tranquilli tranquilli ai margini del dibattito pubblico, allora per me non ci sono problemi. Mi basta che tutti insieme prendiamo atto del fatto che il termine “democrazia”, così come è comunemente inteso, è una favola buona per addormentare i bambini. Anche questo è un risultato utile, perché peggio della consapevolezza di poter contare su un diritto di rappresentanza limitato c’è solo l’illusione di sovrastimare la storia del popolo sovrano.

In ogni caso, io sono tra coloro che ritengono utile accendere i riflettori e cercare di capire cosa si muove tra gli alberi, laggiù, al limitare del bosco.

 

Per approfondire, leggi anche Tutto tranne democrazia.


tratto dal mio blog sul Fatto Quotidiano: “Monti e gli altri, al limitare del bosco
ed ecco di chi è consulente Mario Monti: bit.ly/trlJGB

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

71 risposte a Dovete restare in apnea

  • 47

    Lecito è che dovrebbe essere già tutto saputo e diffuso senza troppi intrecci.

  • 46
    Jonny Dio

    A chi pensa che sarebbe stato più giusto andare ad elezioni subito: razionalmente sembrerebbe la cosa più logica e apparentemente la più democratica, ma, andando alle urne con questa legge elettorale, non avete come la certezza che il parlamento sarebbe pieno delle stesse facce, quelle che invece del popolo rappresentano solo se stesse e i propri interessi privati?

    Se, votando adesso, esistesse anche solo una minuscola possibilità di non rivedere più in parlamento gente come scilipoti, brunetta, ghedini, la carlucci, la brambilla, la gelmini, la russa, e aggiungeteci quelli che vi stanno più sulle palle (mi femo qui per brevità e perchè mi viene l’orticaria), allora sì che varrebbe la pena di tentare, ma questa possibilità non esiste in concreto, e allora di che cosa stiamo parlando? Tanto vale risparmiarsi un’elezione dato che al massimo sposterebbe (di poco) qualche equilibrio, lasciando però invariati i protagonisti e dunque il problema principale, anzi rafforzandoli con una legittimazione popolare che in realtà non c’è, dato che il popolo non sceglie un bel niente (l’ultima volta che ha potuto scegliere li ha mandati tutti alla ghigliottina), e pure per altri 5 anni.

    O questa gente si manda via con le bastonate, o con una votazione con un sistema diverso da questo, non ci sono altre possibilità. Finchè non ce ne libereremo non potrà cambiare mai niente, tranne che in peggio. Attenzione, non è che cambiando si abbia la certezza di risolvere qualcosa, al massimo si potrà averne la speranza, l’unica certezza è quella che finchè non cambierà l’orchestra non cambierà nemmeno la musica. Io, a titolo personale, sarei più per il primo metodo, ma se fossimo un popolo capace di farlo non saremmo in questa situazione, per cui qua tocca ragionare per esclusione…

  • 45
    black mamba

    Claudio sta facendo il lavoro che dovrebbero fare i giornalisti,esporre i fatti,aiutare la gente a fare 2+2,e perchè no anche dire da dove viene chi e gli interessi che cura.

    Non mi sembra stia chiamando alle armi nessuno.Ha esposto una versione,voi che lo criticate dicendo alla fine le stesse cose non avete bisogno di lui,siete abbastanza informati da sapere che questa è una delle possibilità(del resto il mondo arabo libero sta parlando del cambio di poteri nel mondo),quindi lasciate questo blog a quelli che ne possono trarre una possibilità di risveglio dal torpore del post-nano.

    La storia segue il suo corso,voi potete parlare e parlare ma l’unica cosa da fare è prepararsi a mangiare ognuno il proprio boccone di m**da…a chi più grande a chi più piccolo mentre solo pochi fortunati si limiteranno a sentire la puzza e purtroppo alcuni nemmeno quella:(

    Voi che avete capito e che vantate tanta accademicità da criticare con variazioni puramente semantiche il modo di una persona di esprimere un dubbio,o sospetto che vogliate,su quello che sta succedendo,cosa pensate di fare?Siete così istituzionalizzati da non capire che così non va bene?Vi sentite rassicurati dal governo tecnico?Siete ovviamente persone che si sentono protette al momento del tracollo.

    Questa è una roulette russa  solo con regole un tantino…spara sempre lo stesso e nel tamburo ci sono 5 proiettili e solo un buco vuoto…e ti dirò…mi sa che ci stiamo giocando noi e non siamo quelli che sparano…insomma stiamo alla pecorina e siamo dalla parte sbagliata.

  • 44
    gianni tirelli

    IL TERZISMO – L’ULTIMA TENDENZA – IL SISTEMA SIAMO NOI! – r

    “Il terzismo non è in realtà che il restyling di una vecchia abitudine (italiana in primis), quella di non prendere mai partito, di mantenere il piede in due staffe almeno, di non assumersi alcuna responsabilità, riservandosi di decidere soltanto quando il vincitore o lo sconfitto sono ben delineati, così da potere correre in soccorso al primo o delegittimare il secondo” – F.R.

    Sono in tanti nel mondo occidentale a credere che la degenerazione della politica, la deriva etica e morale, la crescente criminalità e la catastrofe ambientale siano da addebitarsi esclusivamente alle insane ragioni che regolano gli interessi e i privilegi dei vertici del Sistema Potere! Possiamo noi affermare la nostra innocenza, giurando su Dio la totale estraneità ai fatti che ne hanno determinato il processo?

    Le dittature non avrebbero mai visto la luce, senza la complicità, l’assenso e la cortigianeria di una moltitudine di fanatici adoranti e scodinzolanti spinti dalla perversa ambizione di condividere con il tiranno di turno, le proprie miserie morali, così da giustificarle – ma non solo; banalizzarle a tal punto, da renderle comportamento quotidiano e abituale. Può questa gente, sottrarsi alle proprie responsabilità? Non sono loro, in prima persona, i veri fautori di tali regimi autoritari? Non è dunque attraverso il consenso dei cittadini e, in virtù del loro pressapochismo culturale e morale che oggi, il liberismo selvaggio e demente, ha poi consolidato il suo progetto, di omologazione delle coscienze, di schiavitù e di dipendenza, in tutto il mondo occidentale? Non siamo forse, tutti noi, carnefici della nostra esistenza e le vittime sacrificali immolate sull’altare della stupidità umana?
Quanti di noi, in realtà, sono in grado di rinunciare alle invitanti, subdole e seducenti lusinghe del Sistema Potere, per tradurre in fatti concreti, le proprie supposte e ipotetiche convinzioni? “Se volete privare un despota del trono, badate che il vostro trono sia già stato distrutto.” K.G.


    Le responsabilità dei media, in questa operazione di contraffazione della realtà, sono immense e note a tutti; una portata di fuoco diseducatrice senza precedenti ma, non sufficiente a giustificarne sudditanza, incoscienza e stato di dipendenza.

    La denuncia accorata, le parole gridate, l’indignazione e la rabbia dei cittadini, non sono per il Sistema Potere, che il gioco d’aria prodotto dal movimento di un ventaglio sulla sua chioma posticcia!! Il Sistema va isolato e il solo modo per farlo, é mollarlo definitivamente!!
Consumare sistematicamente tutto ciò che il Sistema ci propina a “tambur battente”, non fa che alimentarlo e consolidarlo, rendendolo più agguerrito e pronto ad ogni sopruso e licenza.

    Addossare ogni responsabilità e colpa al Sistema Potere, di un tale disastro, è ingeneroso, riduttivo e forviante. Un esercizio di illusionismo applicato alla realtà che, in forma di attenuante, intende giustificare la nostra inettitudine e l’incapacità di dare risposte esaustive ai nostri perché.

    “Gli uomini vincenti trovano sempre una strada, i perdenti; una scusa” JFK

    Questa massima, dal tono lapidario e perentorio, non da adito ad alcuna interpretazioni di sorta e si configura in maniera efficace e tangibile al nostro tempo.
E’ già di per sé difficile avere un’idea approssimativamente chiara e oggettiva sulle storie di casa nostra che solo immaginare di capirci qualcosa sui vertici del potere mondiale e loro progetti, sarebbe come volersi avventurare nel mistero della santissima trinità. Aria fritta! Ma questo é solo il mio pensiero! Il pensiero di uno che non si deve attenere a niente se non alla sua coscienza. Uno che non pratica quel terzismo oggi molto gettonato e che al momento produce i suoi frutti velenosi!


    Il fine ultimo di quest’opera di disinformazione, é di assecondare la piaggeria di un branco di allocchi per distoglierli dai fatti contingenti ed evidenti che, allo sforzo di una analisi personale, soggettiva e critica degli avvenimenti, privilegiano (per mera comodità e inettitudine) prendere a prestito le idee altrui, già a loro volta rubacchiate qua e la, da altre fonti, più confacenti con le proprie supposte convinzioni ideologiche o interesse particolare.


    Cercare dunque il consenso su tali temi, strumentalizzando l’ignoranza e l’approssimazione culturale della gente e speculando sulle loro trepidanti attese, è l’atto più barbaro e miserabile che si possa compiere! E’ lo stesso che “slacciare la correggia” alla sagra del maiale! Tutti applaudiranno e fra schiamazzi, grida di giubilo e sguaiate risate, si accoderanno alle volgarità del porco, dando “fiato alle trombe”.


    In verità, la natura di tali congetture complottiste, sconfina nella più oscurantista delle elucubrazioni, e si prefigge di dare al suo scopritore un alone di misteriosa opera investigativa alla Sherlock Holmes dove, all’ovvietà delle circostanze che l’hanno prodotta, si antepone una tesi surreale e fantasmagorica di supposizioni infondate, per accreditarsi il consenso di quell’ostinata, irremovibile massa di fanatici, privi di alcuna risorsa intellettuale e capacità critica, pronti sempre a farsi abbindolare.

    A onor del vero,“non c’è nulla di più profondo di ciò che appare in superficie”.


    Fino al momento in cui, non saremo in grado di percepire sulla nostra pelle e comprendere fino in fondo, la realtà che ci circonda, al punto tale da fare tendere ogni parte del nostro essere, e scuotere la nostra anima dormiente da un troppo lungo letargo, resteremo come androidi inebetiti, a fissare lo schermo, in attesa di un commento benevolo o di un’inaspettata condivisone.

    Ecco perché non va! Non va perché (e mi ripeto fino alla noia), abbiamo confuso la licenza con la libertà, la democrazia con la civiltà, la televisione con l’informazione, la profanazione con la scienza e la catastrofe ambientale con il progresso.


    E’ giusto e sacrosanto che ognuno di noi esprima sempre e comunque le proprie ragioni ma con la sana consapevolezza di chi sa, con certezza, che solo la terra, la natura e il mistero, possono dissolvere i fantasmi dell’uomo moderno, per ricondurlo ai valori veri della vita, e ricongiungerlo con il divino.

    Gianni Tirelli

  • 43
    r_bortone

    Purtroppo, e’ molto probabile che dietro questa vicenda non vi siano complotti speculativi.

    Piu’ semplicemente, le banche hanno capito che tutti quei titoli di stato, prima considerati supersicuri e che pagavano interessi quasi zero, andavano valutati piu’ realisticamente. Allora, siccome alle stesse banche si sta imponendo una disciplina piu’ stringente (vedi accordi di Basilea), vendono titoli di stato e depositano il ricavato alla BCE, ottenendo un piccolo – ma sicuro – rendimento, e non prestano piu’ denaro a nessuno. In questo modo il loro valore azionario (che dipende dalla solvibilita’ dei loro investimenti) si mantiene alto.

    Il comportamento delle banche ha pero’ due conseguenze:

    • i titoli di stato perdono valore perche’ l’offerta sul mercato e’ superiore alla domanda

    • la mancanza di denaro deprime l’economia.

    Tutti noi dobbiamo reagire a questo comportamento egoistico. Dobbiamo mantenere il mercato liquido, evitando di lasciare denaro sui conti correnti. Dobbiamo invece investirlo, magari su fondi azionari oppure prestandone a qualcuno di cui ci fidiamo, che lo impieghi per un’attivita’ imprenditoriale, o facendo un acquisto che abbiamo rimandato da tempo, oppure addirittura comprando questi benedetti titoli di stato che, dopotutto, mantengono sempre un rating di tutto rispetto ( A+ , che significa che per fallire ce ne vuole che ce ne vuole)..

    L’importante e’ non lasciare soldi sul conto, perche’ le banche lo farebbero sparire immediatamente dalla circolazione (e quindi dall’economia).

          PS Se banche di riferimento come Goldman Sachs iniziano a fare qualcosa, tutte le altre gli vanno dietro.  Per questo le banche piu’ importanti dovrebbero essere molto piu’ trasparenti e sorvegliate delle altre.

  • 42
    straniero bizzaro

    byoblu ha scritto :
    Secondo me è diverso. Santoro è come un politico: non può prendere posizioni senza che queste abbiano conseguenze forti. Però può invitare qualcuno a dire le cose che lui non può dire. Credo che nel mainstream funzioni così.

     

    Sono pienamente d’accordo. 

    Un po’ ha “lanciato il sasso e nascosto la mano”,

    ma intanto ha lanciato un sasso che il pubblico TV non trova altrove

     

  • 41
    phu

    In generale penso che il problema di deficit democratico, connesso alla crisi degli stati nazionali, che è un processo politico in corso ormai da decenni, sia un ostacolo al corretto sviluppo dei processi democratici, che vengono sempre più nel mondo condizionati dai mercati e dalle lobby finanziarie. Per questo occorrono istituzioni europee sovranazionali, investite dal voto democratico, in grado di dialogare con le istituzioni economiche. L’Italia, la Grecia, ma anche gli altri paesi europei che oggi hanno situazioni economiche apparentemente più stabili, non sono più in grado di difendere gli interessi dei propri cittadini dinnanzi ai mercati e al mondo globalizzato.

    Tuttavia nello specifico della situazione italiana credo sinceramente che un’immediata soluzione diversa da un governo tecnico fosse poco praticabile, e devo dire di non condividere la visione di uno stupro della democrazia in tale scelta. In primo luogo perchè è nei poteri riconosciuti dalla Costituzione, che è l’emblema e il cuore del sistema democratico in uno stato di diritto, al Presidente della Repubblica quello di indicare il nuovo formatore di una maggioranza parlamentare in seguito alle dimissioni, più che dovute nel caso di Berlusconi, del premier uscente. Inoltre è proprio in virtù dei voti dei parlamentari eletti democraticamente che il governo Monti dovrà svolgere il suo lavoro di riforma. Credo poi che l’innegabile crisi della politica italiana, in cui una fetta sempre maggiore di opinione pubblica non riesce a schierarsi nè a destra nè a sinistra, e la mancanza di una personalità forte da contrappore a Berlusconi, siano motivazioni ulteriori per cercare il formatore del nuovo governo fuori dai soliti salotti di partito. Infine: come si poteva andare a votare con l’attuale legge elettorale? Avremmo rischiato scenari ben peggiori…

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Sei pronto a partire?

la veglia migliore del sogno Scusate se sono stato un po' assente. Ho gestito gli attacchi di cui vi ho parlato qui e qui. E ho riflettuto molto. La tempesta perfetta di transazioni fraudolente non è terminata, ma per fortuna adesso viene gestita. Quasi cinquecento editori liberi hanno partecipato con entusiasmo alla campagna...--> LEGGI TUTTO

Uno di questi posti che non esistono

Non cercateci - Non siamo qui Una settimana fa ho reso noti i termini di un nuovo tipo di attacco all'informazione libera e indipendente. E poiché in questo Paese, di realtà che si possono fregiare di questo nome e di questo aggettivo (con un minimo di efficacia) ce ne sono  molto poche,...--> LEGGI TUTTO

I vaccini in discussione al Senato, per Youtube, non sono adatti alle famiglie! Siamo all’apoteosi del ridicolo!

Youtube - Vaccini Senato - Restricted - Modalità con restrizioni - thumbCaso mai non sapeste cos'è la modalità "con restrizioni" di Youtube, ve lo spiego in due parole. Per venire incontro alle preferenze degli inserzionisti, che adorano i bimbiminkia che bestemmiano mentre fanno saltare le cervella dei nemici nell'ultimo gioco horror, oppure scherzi telefonici volgari e di cattivo gusto, oppure poveri dementi...--> LEGGI TUTTO

UE: test gender ai nostri ragazzi nei licei. E NON sono anonimi!

liceo Nievo Gender L'Unione Europea avrebbe un progetto in corso per testare i nostri ragazzi su tematiche matematico-sessuali (quale attinenza abbiano le due branche del sapere, forse, si può spiegare argomentando che il Kamasutra in fondo è un testo di geometria). Questo progetto consta della somministrazione di test contenenti affermazioni come:...--> LEGGI TUTTO

Lucia Annunziata e il fallimento al contrario del M5S

Lucia Annunziata Lucia Annunziata, conduttrice di In Mezz'ora su Rai Tre e direttrice dell'Huffington Post, risponde alla mia analisi dei dati sulle elezioni comunali 2017. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Lettere al blog: bimbi dimenticati in auto? L’idea semplice di una nonna.

bimbi auto Lettera al blog di Stefania Gentile Sig. Claudio, seguo il suo blog su "youtube" e la ringrazio per le tante cose che si imparano. Questa mattina ho ascoltato il pezzo sulla tragedia, fortunatamente solo sfiorata, per l'ennesimo bambino lasciato in macchina dalla mamma....--> LEGGI TUTTO

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>