Perché, nel nome di Dio?

 Nigel Farage è il leader di un partito britannico, l’UKIP (UK Independence Party), che ha come scopo principale l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Conta circa 16 mila aderenti ed ha fatto eleggere tredici deputati al Parlamento Europeo, che fanno parte del Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia. Questo era doveroso per inquadrare il personaggio prima di proporvi il suo intervento di due giorni fa al Parlamento Europeo. E’ un po’ come sentire parlare il primo Bossi sulla questione dell’Unità d’Italia.

 

 Sentirete Farage, nel video, sostenere che il Parlamento Europeo non è stato eletto da nessuno.  In un’intervista a parte, spiega così le sue motivazioni:

Da dove cominciare? Dal fatto che gli accordi fra i paesi UE non siano ancora stati firmati, dal fatto che nel 2004 la Commissione Europea abbia dichiarato la sua intenzione di imporre la Costituzione Europea prima della sua ratifica, o dal fatto che abbiamo Commissari con precedenti imbarazzanti, incluse accuse per appropriazione indebita, oppure dal fatto che non vogliono accettare alcun punto di vista diverso dal loro. Basta guardare i risultati dei referendum, gli unici che sono stati riproposti sono quelli dove la gente ha votato ‘NO’. Per l’Unione Europea questa non e una risposta adeguata: se indicessero i referendum sui trattati, vorrebbero che le due opzioni fossero ‘SI’ e ‘SI PER FAVORE’.

In uno dei suoi ultimi tweet, riferendosi al referendum nazionale indetto da Papandreu sulla questione delle misure dell’austerity, bocciato perentoriamente dalle banche internazionali e dall’asse franco-tedesco, scrive: “ Quando sono i tedeschi a decidere se possiamo o non possiamo tenere un referendum, allora è giunto il momento di uscire da questo inferno che è l’Unione Europea “.

Farage ha definito Herman Van Rompuy, il presidente del Consiglio europeo, un assassino di democrazie. Ho tradotto e sottotitolato per voi il suo intervento.

ASSASSINI DI DEMOCRAZIE

Cosa, in nome di Dio, le dà il diritto di dire una cosa simile al popolo italiano?


Eccoci qui sull’orlo di un disastro finanziario e sociale e in questa stanza, oggi, abbiamo i quattro uomini che dovrebbero essere responsabili. E ciononostante abbiamo ascoltato il discorso più ottuso e tecnocratico che io abbia mai sentito.

Vi rifiutate tutti di ammetterlo, ma da ogni punto di visto obiettivo l’euro è un fallimento. E chi esattamente è responsabile? Chi se ne farà carico di tutti voi? La risposta è nessuno di voi, perché nessuno di voi è stato eletto; nessuno di voi ha una qualunque legittimazione democratica per i ruoli che avete svolto in questa crisi.

E in questo vuoto, anche se con riluttanza, si è rafforzata Angela Merkel. E ora noi viviamo in una Europa dominata dalla Germania, qualcosa che il progetto europeo in realtà avrebbe dovuto fermare. Qualcosa che coloro che ci hanno preceduto in realtà hanno cercato di evitare, pagando un elevatissimo prezzo di sangue. Non voglio vivere in una Europa dominata dalla Germania e neppure lo vogliono i cittadini europei. Ma voi, ragazzi, avete fatto la vostra parte, perché il signor Papandreou se ne è venuto fuori con la parola “referendum” e… Oh! signor Rehn, lei lo ha dipinto come una violazione della fiducia, e i suoi amici qui si sono riuniti come un branco di iene, hanno circondato Papandreou, l’hanno rimosso e rimpiazzato da un governo marionetta. E’ stato uno spettacolo assolutamente disgustante. Ecco cosa è stato.

E non soddisfatto, lei ha deciso che Berlusconi se ne doveva andare. Così è stato rimosso e rimpiazzato dal signor Monti, un ex commissario europeo, un architetto complice di questo disastro dell’euro e un uomo che non era neppure un membro del parlamento. Sta diventando come un romanzo di Agatha Christie, dove stiamo cercando di capire chi sarà il prossimo che sta per essere fatto fuori. La differenza è che noi sappiamo chi sono i cattivi. Voi tutti dovreste essere ritenuti colpevoli per quello che avete fatto. Dovreste essere tutti mandati a casa.

E devo anche dirle, signor Van Rompuy,che 18 mesi fa quando ci siamo incontrati per la prima volta, io mi sbagliavo sul suo conto. Io dissi che lei sarebbe stato l’assassino silenzioso delle democrazie nazionali, ma non è stato così: lei è piuttosto rumoroso, non le pare? Lei, un uomo non eletto, è andato in Italia e ha detto: “Questo non è il tempo per fare le elezioni, ma per agire!”.

Cosa, in nome di Dio, le dà il diritto di dire una cosa simile al popolo italiano?

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

39 risposte a Perché, nel nome di Dio?

  • 9
    TANAIONAT

    Signor Nigel Farage, che Dio la benedica. Questo è parlare chiaro.

  • 8

    ma non e’ che son stato l’ispiratore indiretto di questo post con un post simile che ho pubblicato ieri sul mio (poco visitato eh, per carita’) blog?

  • 7
    Metallaroforeve

    La politica non fa più i nostri interessi da almeno 30 anni. Le lobby suggeriscono leggi e pagano i politici per approvarle…mano a mano il loro potere è cresciuto sempre di più. Oggi comandano loro,soprattutto in europa.Con il trattato di lisbona la commissione europea è l’unico organo che puo emanare leggi con poteri sovranazionali. Il Transatlantic Business Dialogue e’ un associazione di 230 fra le piu’ potenti multinazionali e istituti finanziari del mondo che ogni anno a Bruxel fa una relazione che porta alla Commissione Europea che e’ tenuta a leggere la relazione, è tenuta a commentare questa relazione ed e’ tenuta a rispondere al Transatlantic Business Dialogue su che cosa pensano di questa relazione e che cosa potranno fare per desiderare che gli stampi questa relazione. Questi sono coloro che comandano in Europa,che speculano poi in borsa arricchendosi alle nostre spalle…e sono gli stessi che vanno al Wto e decidono del commercio mondiale…e sono gli stessi che si riuniscono nei club… e sono gli stessi che decidono che fine farà LA TUA VITA!!

    Cercate i siti delle lobby e dei gruppi di potere dei club e organi.

    http://www.wto.org/

    http://http://www.bilderbergmeetings.org/index.php

    http://www.trilaterale.it/

    http://http://www.lobbyingitalia.com/

    http://www.tabd.com/cgi-sys/suspendedpage.cgi?option=com_frontpage&Itemid=71 (non funziona al momento)

    http://www.group30.org/workprogram.shtml

    http://www.ert.be/ (non funziona al momento)

    http://http://www.aspeninstitute.it/

    http://www.aipac.org/

    http://www.Nomisma.it
    http://www.cfr.org/  queste cose le conosco da quando seguo paolo barnard(che mi spiace vivamente abbia accusato messora di essere innocuo)

    • 7.1
      Metallaroforeve

      caro messora non te la prendere ma …sono più importanti le inchieste che fa, che il modo rude che ha alle volte di trattare le persone.

  • 6
    astra

    Dire che hai ragione è dire poco. Noto sempre costantemente che la gente non riesce a vedere oltre al proprio naso e, se per caso ha modo di vedere od immaginare qualche cosa, lo rilega in soffitta.

    A volte come te, scusami se ti do del tu, cerco di spiegare cosa c’è dietro, ma molte volte vedo incredulità ed indifferenza.

    LA gente non ha voglia di leggere, di informarsi, di conoscere e di porsi delle domande. Mi viene in mente quello che Hitler disse una volta: “che fortuna per quei governanti, quando il popolo NON PENSA”

    Non lo pensi anche tu?

    Ciao.

    uruk-hai ha scritto :
    Mi viene un’infinita tristezza a leggere questi post e questi commenti, non perchè siano di per sè tristi anzi sono ottimi post che spiegano con forza e chiaramente cosa sta succedendo. Peccato che quando io parlavo del Nuovo Ordine Mondiale già un paio di anni fa anche qui venivo deriso (non da Claudio, lui è sempre un signore nel miglior senso del termine) dalla maggior parte dei commentatori…ma guarda un pò nel frattempo sono successe tutte quelle cose che dicevo erano gli obiettivi del NOM e ora tutti pronti ad aprire gli occhi…bene, mi fa piacere in parte che molti si siano accorti che il NOM non è solo una favoletta complottistica per scemi che navigano sul web, peccato che come sempre la maggioranza aspetta sempre di sbatterci il naso troppo tardi. Nel frattempo io ho perso tutte le speranze nel genere umano e sono giunto alla conclusione che una guerra mondiale non sarebbe poi così male per far piazza pulita del mammifero più stupido ed egoista che abbia mai calcato questo splendido pianeta.
    Lelekiss ha scritto :
    Nigel Farage e un vero PersonaggioPolitico, con molto carisma, e bisogna dargliene atto, non ha peli sulla lingua.A differenza di Mr.B. Quando riprende a brutto muso qualcuno a sempre delle valide argomentazioni dietro che lo sostengono!

  • 5
    antonio dm

    Ricordo che quando il noztro paese si preparava ad aderire all’euro e Prodi ci imponeva la “tassa per l’europa”, le poche voci fuori dal coro venivano bollate dalla sinistra con il termine dispregiativo di “Euroscettici”, che all’epoca equivaleva a “fascista”. Questo lo ce lo dobbiamo ricordare, qui i responsabili ci sono, eccome.

  • 4
    drainyou80

    Noi siamo italiani, nel bene e nel male, ed è nostro diritto sceglierci il governo che vogliamo. Nessuno, che non sia cittadino italiano, ha diritto di dirci da chi dobbiamo essere governati, come dobbiamo agire e per quanto tempo. 

  • 3
    Guit

    Una domanda: secondo voi, prendendo per buona la struttura di potere denunciata da Claudio e altri, i vari Monti Draghi e compagnia, che tipo di percezione hanno del proprio agire?

    Secondo voi un Monti, se fosse un effettivo dittatore, crederebbe di esserlo? Percepirebbe sé stesso come tale?

    Secondo me no. Non c’è propriamente una dittatura contro una democrazia, ci sono solo diverse visioni e ideologie sulla governance locale e globale.

    Stante la mia personale condivisione delle denunce di Claudio, credo che quanto ho accennato sopra sia importante da chiarire per non sbagliare mira, per prendere coscienza soprattutto che le religioni e i dogmi non sono appannaggio delle sole confessioni monoteiste dominanti. Che difendere la democrazia equivale a rinunciare all’idea che possa esistere un Bene assoluto incaricato di identificare combattere e vincere il Male assoluto. Anche quando il Bene alloggia presso le Nazioni Unite, nel laicismo, nella difesa del debole, nulla dev’essere dato per scontato. E si deve vigilare.

     

    • 3.1
      emanuele2012

      Secondo me nessuno di quelli da te nominati sono dittatori….sono solo egoisti che non vogliono perdere le loro posizioni di prestigio, poiche’ sopra di loro esistono strutture piramidali ben superiori. Per quanto concerne la democrazia penso che non possa esistere in un sistema a debito con riserva frazionaria…..l’attuale sistema parte come una finya democrazia quando il debito e’ basso e-o all’inizio….poi diventa una concentrazione in mano di pochi per il discorso della moneta creata dal nulla e dell’interesse passivo composto. Lo stesso discorso vale per l’economia…come si puo’ pensare ad una economia sostenibile se proprio il mezzo con la quale si esercita ( la moneta ) non lo e’? e’ sostenibile che le banche commerciali prestino il 98 % di quello che hanno in deposito senza averlo ? E’ sostenibile che lo stato prenda anche il prestito di moneta con un interesse passivo composto che la banca centrale non crea? E che questa carta o valori numerici in un computer non abbiano nessuna copertura in ora e che quindi di fatto siano solo carta colorata? no…non e’ sostenibile e lo si vedra’ sempre di piu’ in questo 2012… una dittatura in mano di pochi privati che controllano tutto …..chiedo? In unione sovietica cosa cambiava ? …..semplice….i dittatori erano pubblici…. infatti stavano bene solo i politici ed i veryici militari….( se abbiamo capito che la moneta e’ o meglio dovrebbe essere un mezzo.)….cosa costava all’unione sovietica stamparne un po’ di piu’? niente ! dobeva essere mantenuta solo una dittatura e quindi gli altri dovevano stare ‘in apnea’ …come dice il buon claudio messora. La giusta economia in un paese e’ uguale ad una giusta ed equilibrata emissione monetaria….il governo nn conta piu’ niente perche’ chi la emette e’ una spa

  • 2
    emanuele2012

    Ciao Claudio,

    complimenti per tutti i tuoi post, più che azzeccati. Purtroppo l’estamblishment che è al potere e controlla i media non può altro che additare te e molti di noi come complottisti pur di non ammettere la verità. Il club Bildeberger…. le ultime notizie risalgono a Borghezio ( lega nord ) addirittura buttato fuori perchè voleva capire cosa si dicessero gli uomini “più potenti del mondo” …

    Sai perchè l’ho messo fra virgolette ? Perchè sono i più sciagurati, la feccia dell’umanità….il loro dominio materiale nulla conta in confronto al nostro essere spirituale. Questo è quello che conta di più ed è sempre questo, secondo me, che temono di più…Vogliono controllare e dominare il mondo materiale perchè incapaci di vedere oltre il velo della materialità…

  • 1
    maghirko

    ho visto il video un paio di giorni fa (girava su fb), un misto di populismo, xenofobia, aggressività verbale per dare forza a idee bislacche che però senz’altro possono trovare terreno fertile in una parte (minoritaria per fortuna) di popolazione spaventata e delusa da un sistema nel quale non è riuscita a trovare una collocazione consona alle proprie aspettative e ai propri bisogni…

  • 0
    dambrosella

    Farage non dice che i Parlamentari europei non sono stati eletti! Dice “Voi non siete stati eletti,“, anzi dice You, che in inglese può indicare anche una sola persona, riferendosi evidentemente a Van Rompuy che aveva davanti.

  • -1
    Anas E.

    Il discorso di Farage consolida le tesi e i dubbi sollevati da Messora sul personaggio e sopratutto sull’ombra di Monti. Farage non è mica un complottista ma è un TESTIMONE OCULARE di quel che è successo nel parlamento europeo.

  • -2
    Lelekiss

    Nigel Farage e un vero Personaggio
    Politico, con molto carisma, e bisogna 
    dargliene atto, non ha peli sulla lingua.

    A differenza di Mr.B. Quando riprende 
    a brutto muso qualcuno a sempre delle valide 
    argomentazioni dietro che lo sostengono!

  • -3
    uruk-hai

    Mi viene un’infinita tristezza a leggere questi post e questi commenti, non perchè siano di per sè tristi anzi sono ottimi post che spiegano con forza e chiaramente cosa sta succedendo.

    Peccato che quando io parlavo del Nuovo Ordine Mondiale già un paio di anni fa anche qui venivo deriso (non da Claudio, lui è sempre un signore nel miglior senso del termine) dalla maggior parte dei commentatori…ma guarda un pò nel frattempo sono successe tutte quelle cose che dicevo erano gli obiettivi del NOM e ora tutti pronti ad aprire gli occhi…bene, mi fa piacere in parte che molti si siano accorti che il NOM non è solo una favoletta complottistica per scemi che navigano sul web, peccato che come sempre la maggioranza aspetta sempre di sbatterci il naso troppo tardi.

    Nel frattempo io ho perso tutte le speranze nel genere umano e sono giunto alla conclusione che una guerra mondiale non sarebbe poi così male per far piazza pulita del mammifero più stupido ed egoista che abbia mai calcato questo splendido pianeta.

  • -4
    archi

    Facciamo un’ipotesi, per assurdo… ma secondo me aiuta a capire un po come stanno le cose, perché tanto alla fine sempre di soldi, economie e finanze si tratta.

    Mettiamo che formiamo una società tra due o più soci, questa società produce bicchieri ed ha due fabbriche, ognuna di queste fabbriche si occupa di produrre un tipo diverso di bicchieri, ma sono sul mercato entrambe con lo stesso marchio ecc.

    Questi soci si mettono d’accordo su una serie di proceudre e standard di qualità da rispettare, in modo da affrontare il mercato al meglio e farsi un certo nome… avere il rispetto delle banche che forniscono loro i capitali per fare investimenti, pagare le RIBA e per vendere i loro prodotti con facilità ed in maniera competitiva sul mercato.

    Mettiamo che una fabbrica fa il suo lavoro molto bene, rispetta gli impegni e gli standard di qualità che si erano stabiliti in precedenza, non dimentica mai di pagare una RIBA e non manda mai sul mercato merce difettosa.

    L’altra fabbrica invece non si impegna come dovrebbe, spende male i soldi che le banche gli forniscono… mette sul mercato merce difettosa e spesso e volentieri rimanda i pagamenti delle RIBA.

    Ora il comportamento della seconda fabbrica mette in difficoltà anche la prima fabbrica, le banche fanno più problemi a concedere prestiti alla società, i clienti protestano perché i prodotti a loro marchio a volte risultano difettosi… e a volte i proventi che la prima fabbrica produce devono essere usati per finanziare  la seconda fabbrica in difficoltà.

    Ora quale sarà il comportamento del socio che gestisce la prima fabbrica? richiamerà all’ordine l’altro socio, prima in maniera più amichevole, poi in maniera più energica, finché all’atteggiamento menefreghista o incapace dell’altro socio lo metterà di fronte ad una scelta: o cambi atteggiamento, rispetti gli impegni che ci eravamo presi impegnandoti… o se non sei capace fai quello che ti dico io… o altrimenti chiudiamo la società… tu ti tieni la tua fabbrica che produce calici ma difettosi ed io mi tengo la mia fabbrica che produce bicchieri da tavola ma di buona qualità. Rinuncerò ad una parte di mercato, ma almeno  non sarò costretto a pagare per la tua incapacità.

    E quello che è successo è esattamente questo… e cos’altro doveva succedere? il nostro impegno con l’europa è essenzialmente finanziario… e finché il nostro impegno non sarà politico nessun estraneo si prenderà cura di noi. Proprio perché l’unione europea non esiste a livello politico nessuno in europa è disposto a prendersi in carico i nostri personali problemi.

    Se noi vogliamo continuare a far crescere il nostro debito pubblico, indebitarci ulteriormente, non rispettare gli impegni presi… possiamo benissimo farlo: torniamo alla lira et voilà. Poi però dobbiamo andare sul mercato a comprare il cibo che non produciamo a sufficienza per noi, il metano che non abbiamo per scaldarci, il petrolio per far funzionare le nostre fabbriche… e quanto credete che le altre economie valuteranno le nostre lire nuove di pacca?

    Allora cosa vogliamo? mi sembra che dovremo chiedercelo… vogliamo un’europa veramente unita? Una forma di solidarietà a livello comunitario che sia realmente tale? Allora dobbiamo costruire una sovranità europea che non sia solo nazionale, attraverso la condivisione a livello comunitario di regole identiche, che diano luogo ad un vero e proprio governo europeo… e rinunciare gradualmente ai nostri organi istituzionali nazionali.

    Vogliamo continuare a lavorare per conto nostro? Vogliamo le nostre regole elettorali? I nostri politici? Vogliamo insomma continuare a gestire noi la nostra fabbrica come più ci aggrada? allora gli altri si comporteranno come estranei e da estranei cercheranno di tutelare i loro personali interessi, se necessario rompendo la società che sta diventando un peso insostenibile.

    Questo è quanto

  • -5
    Bigalfry

    Sentite, ve lo dico chiaro e tondo. Il governo tecnico è previsto dalla nostra costituzione, noi votiamo il Parlamento, ma in teoria il presidente della repubblica potrebbe nominare premier chiunque(esiste una consuetudine degli ultimi anni, ma non è legge). L’importante è avere la fiducia del Parlamento. E qui sta l’inghippo, perchè la legge elettorale ci ha impedito di scegliere chi mandare in parlamento: questo, più del governo tecnico, pone ostacoli alla democrazia. Eravamo comunque fuori dalla democrazia già prima, infatti: quando cioè Berlusca ha avuto la fiducia delle camere corrompendo candidati non eletti, bensì nominati. Il Parlamento era bloccato e Berlusca nella sua irresponsabilità ci ha fatto cadere in questa crisi: l’Italia non cresceva per motivi suoi(non è solo colpa sua), ma lui ha fatto di tutto per renderci inaffidabili ai mercati. Ora, se io fossi un tedesco, costretto a pagare il salvataggio di altri paesi, sarei LEGGERMENTE incavolato con Mr. B.. Monti è, forse, capace di aiutarci. E’ un uomo dell’establishment, ma quando era commissario multò pesantemente le multinazionali. Per quanto riguarda Goldman Sachs, vorrei dirvi alcune cose: è troppo piccola per affondare il nostro debito pubblico(non siamo il Liechtenstein), è in crisi nera(le sue azioni valgono un terzo rispetto al 2008) ed è sotto attacco giudiziario per avere risarcimenti(In alcuni casi ha già pagato). E poi parliamoci chiaro: nel 2013 vada come vada ci sono le elezioni. Spero solo che cambino la legge elettorale. Cmq date un po’ di tempo a Monti, prima di giudicarlo. Semmai ci sono 2 cose veramente scandalose: l’atteggiamento dei tedeschi(ma chi si credono di essere, se avessero salvato la Grecia ora non saremmo in questa situazione) e la vicinanza del VATICANO al nuovo esecutivo. Quest’ ultima cosa mi fa veramente vomitare. Come si suol dire: morto un papa(Berlusca), se ne fa un altro!! 

    • -5.1
      Bigalfry

      P.S.: anche se in questo caso sono in disaccordo, devo dire che apprezzo molto questo blog, che è per me un’ottima fonte di notizie. Grazie Messora e, mi raccomando, monitora comunque la situazione! Non si sa mai…

  • -6
    amicoditotoro

    Pure Grillo adesso ti copia…

  • -7
    doctorjypo

    Bell’intervento, chiaro e semplice. Ovviamente condivisibile, anche se fa un po’ chiudere la stalla quando i buoi sono scappati. E magari paradossale che un non europeista metta 13 persone a sedere al parlamento europeo. chi fa lotta dall’interno è anche complice.

    Nonostante questo, intervento impeccabile.

  • -8
    dario.eman

    Claudio… ahahahahaa ma mi spieghi perchè sei andato da quel pezzente su canale 5 l’altra sera???

    Si vedeva che era tutto ben orchestrato da quei pagliacci, mi dispiace solo che il tuo messaggio sia passato al contrario di come tu volevi fosse trasmesso e per il tempo e l’impegno che hai dedicato a quei CANI!!!

    Mi piacerebbe di più vederti a la7 magari da Crozza o non so… qualche programma più serio.

    Poi pure alla fine la lezioncina da quella bestia di Bechis…
    Meno male che sulla rete uno l’informa-zione/tore se lo sceglie, è stato veramente uno schifo vedere come riescono con due giochetti a rovinare l’immagine di qualcuno.

    Continua così, sei un grande!!!

  • -9
    GiuseppeI

    Non so se questo Nigel Farage sia un nazista come sostengono alcuni oppure no, però credo che ogni sua parola di questo intervento sia assolutamente condivisibile. E il contenuto in questo caso è più importante della persona (evitando di fare lo sbaglio di guardare il dito che punta alla luna…).

    Bene così Messora, ma perchè queste considerazioni vengono sistematicamente ignorate dai mass media tradizionali? perchè in tv continuano a presentarsi mummie come i politici e giornalisti che non sono Giornalisti?

  • -10
    Antiracist forever

    Claudio, scusa, ti seguo sempre con molto interesse, e apprezzo il tuo lavoro. Ho partecipato anch’io due anni fa all’iniziativa “Mr. Presidente Save the Internet in Italy” davanti all’ambasciata americana a Roma, e mi stanno a cuore le tue battaglie sulle libertà, quelle digitali e non solo. Però mi vengono i brividi a pensare che il discorso di quest’individuo possa diventare davvero un puntello alle critiche al governo Monti. Critiche assolutamente legittime, che condivido, ma che meritano “maestri” migliori di un suprematista bianco che in campagna elettorale nel suo paese ha avuto parole che avrebbero fatto impallidire Hitler per migranti, rifugiati o semplicemente cittadini britannici non bianchi. No, mi dispiace: penso che ci meritiamo altro, che le critiche nobili e giuste meritino altro. La soluzione non può venire dall’invito di Farage a rinchiudersi su se stessi, ma da quella delle società civili di tutto il mondo, che in questo momento scendono in piazza, si parlano, si scrivono, si guardano e vanno nella stessa direzione, a prescindere dalla latitudine a cui si trovano. Segnalo, ad esempio, questa riflessione: critiche ugualmente forti e serrate, ma conclusione opposta.

    http://gulfnews.com/opinions/columnists/western-democracies-are-undermining-people-s-rights-1.930694

  • -11
    maximo
  • -12
    Guit

    Per Archi.

    Il suo esempio delle due fabbriche è signifcativo ma per essere comparabile a due nazioni serve introdurre oltre a quello economico anche un elemento di ordine culturale.

    Allora mi permetto, molto brevemente vista l’ora, di completare il case study con un’ulteriore supposizione: la fabbrica che delle due vende meglio frequenta uno stile di design più moderno di quella in crisi. La dirigenza di quella in crisi ritiene di non voler snaturare l’estetica dei propri bicchieri per “vendersi” ai dictat delle tendenze modaiole, sulla base di motivazioni di ordine puramente identitario.

    In tal caso cosa succede? Che la fabbrica economicamente più in salute, chiedendo e pretendendo dall’altra un effettivo miglioramento in termini di efficenza e fatturato, sta anche chiedendo implicitamente e subdolamente una rinuncia culturale e identitaria. In nome del mercato.

    Cordiali saluti. Guit

     

  • -13
    alfritz16

    Chapeau a Mr. N. Farage!  

    Sarebbe interessante conoscere la risposta di H. V. Rompuy sempre che ci sia stata.

     

     

  • -14
    emanuele2012

    @maghirko ….ma ti riferisci al video che c’è anche su youtube “ebrei uniti contro il sionismo” ? …. quelli sono ebrei veri è ? okkio… che una cosa sono i sionisti, un’altra sono gli ebrei ! e gli ebrei si rispettano…ma gli dai di xenofobi ?! …mmmmmaaahh ….rimango sempre più allibito…c’è un libro scritto da un ebreo intitolato … quei 150.000 soldati ebrei di hitler ! okkio alla storia…studiala perbene…

    • -14.1
      maghirko

      ???? mi sto riferendo al video dell’intervento di nigel farage a cui si riferisce il post…sionismo ed ebrei non c’azzeccano proprio

    • -14.2
      emanuele2012

      a…ok, non si capiva dal commento….forse dal contesto si, ma non ho seguito bene tutto il 3d … per quanto riguarda quel “farage” non sò che dire, non ho visto il suo intervento e non lo conosco bene…. Non ho molto tempo, magari dò un occhiata entro domani

  • -15
    FedericoPieroni

    Un discorso veramente illuminante.

    Intanto un grz a Claudio per la traduzione (il mio inglese nn sarà il max ma nn ho capito quasi una mazza )

    I temi sono tutti giusti, però la colpa nn può essere solo di VanRompey … ho si mettono sulla testa di creare sul serio L’unione Europea oppure morirà del tutto.


    Federico

  • -16
    antonio dm

    Ormai è sempre più chiaro quello che sta succedendo. Guardate qui:

    http://www.linkiesta.it/le-tasse-irlanda-le-decide-il-parlamento-tedesco

     

  • -17
    Metallaroforeve

    http://www.aspeninstitute.it/istituto/identita-e-missione

    Vi segnalo qesta specie di organizzazione-simil lobby-simil club(il bilderberg funziona allo stesso modo)

    L’aspen institute(fondato da kissinger)

    Missione
    La missione di Aspen Institute Italia è l’internazionalizzazione della leadership imprenditoriale, politica e culturale del Paese attraverso un libero confronto tra idee e provenienze diverse per identificare e promuovere valori, conoscenze e interessi comuni. L’Istituto concentra la propria attenzione verso i problemi e le sfide più attuali della politica, dell’economia, della cultura e della società, con un’attenzione particolare alla business community italiana e internazionale.

    Metodo
    Il “metodo Aspen” privilegia il confronto ed il dibattito “a porte chiuse”, favorisce le relazioni interpersonali e consente un effettivo aggiornamento dei temi in discussione. Attorno al tavolo Aspen discutono leader del mondo industriale, economico, finanziario, politico, sociale e culturale in condizioni di assoluta riservatezza e di libertà espressiva.

    Lo scopo non è quello di trovare risposte unanimi o semplicemente rassicuranti, ma di evidenziare la complessità dei fenomeni del mondo contemporaneo e incoraggiare quell’approfondimento culturale da cui emergano valori ed ideali universali capaci di ispirare una leadership moderna e consapevole.

    —–Organi direttivi:

    Presidenti Onorari
    Cesare Romiti, Carlo Scognamiglio

    Presidente
    Giulio Tremonti

    Vice Presidenti
    John Elkann, Enrico Letta, Paolo Savona (Vicario), Lucio Stanca (Tesoriere)

    Segretario Generale
    Angelo Maria Petroni

    Direttore Generale – Attività Internazionali
    Direttore Aspenia
    Marta Dassù

    Direttore Generale – Attività Nazionali
    Giovanna Launo

    Consigliere del Presidente
    Giuseppe Cattaneo

    Direttore Amministrativo
    Adelia Lovati

     

    Comitato esecutivo:

    Luigi Abete
    Giuliano Amato
    Lucia Annunziata
    Alberto Bombassei
    Francesco Caltagirone
    Giuseppe Cattaneo
    Fedele Confalonieri
    Fulvio Conti
    Maurizio Costa
    Gianni De Michelis
    Umberto Eco
    John Elkann
    Jean-Paul Fitoussi
    Franco Frattini
    Gabriele Galateri di Genola
    Mario Greco
    Enrico Letta
    Gianni Letta
    Emma Marcegaglia
    William Mayer
     Francesco Micheli
    Paolo Mieli
    Mario Monti
    Lorenzo Ornaghi
    Riccardo Perissich
    Angelo Maria Petroni
    Mario Pirani
    Romano Prodi
    Alberto Quadrio Curzio
    Giuseppe Recchi
    Gianfelice Rocca
    Cesare Romiti
    Paolo Savona
    Carlo Scognamiglio
    Lucio Stanca
    Giulio Tremonti
    Beatrice Trussardi
    Giuliano Urbani
    Giacomo Vaciago

  • -18
    PokeChubby

    Credere, Obbedire, Combattere. Viva l’Italia !!

  • -19
    Guit

    Aggiungo quindi che un dibattitto politico unicamente imperniato su aspetti economici sia il miglior modo per operare una forzatura nei costumi e quindi, che non è assolutamente dato per scontato che dietro tutto ciò, se è vero che esiste un potere, vi sia una volontà unicamente economica. Per esempio: il programma agenda 21 delle nazioni unite. Per carità, non prendetemi troppo sul serio. Mi piace solo speculare un po’, stante che nelle mie speculazioni trovo spesso, non sempre, una quadratura coerente.

    Saluti.

    PS.: un plauso a Claudio.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>