Il colpo di stato di Mario Monti

Il governo Monti è destinato a «passare alla storia» più di quanto non lo sia il decennio berlusconiano appena trascorso. Ciò che, infatti, è avvenuto con il conferimento dell’incarico ad un tecnico di Bruxelles non è stato che un “coup d’état” deciso da «poteri forti» in parte estranei al nostro Paese e guidato dal presidente della Repubblica.
Certo non un colpo «alla sudamericana», un golpe, con tanto di ingresso di fucili e militari nell’emiciclo del Parlamento. «Colpo di Stato», del resto, non indica di per sé un rivolgimento violento, quanto un’«esecuzione che precede la sentenza», come lo definì il libertino Naudé, che coniò l’espressione a metà del Seicento.

Aiutami a continuare a fare informazione libera
Cosa significa? E cosa è accaduto in Italia, in questi mesi? Semplicemente quello che tutti (o quasi) si ostinano a negare. È accaduto che, con una manovra di palazzo, è stata realizzata la transizione costituzionale dalla Seconda alla Terza repubblica, da un sistema politico bipolare ad un ridimensionamento del potere dell’Assemblea a favore del presidente della Repubblica, dal parlamentarismo ad un presidenzialismo ancora da definire nei suoi contorni istituzionali, ma di fatto già all’opera con questo «governo del presidente». Non vi è infatti alcun dubbio sul fatto che il capo dello Stato da «custode della Costituzione» si è trasformato in guida politica dello Stato.

Si doveva, ovviamente, iniziare con l’eliminazione di Berlusconi, il quale – a dispetto delle apparenze – è stato in Italia colui che ha compiuto, e parimenti portato alla sua dissoluzione, il potere parlamentare: mai il nostro Parlamento era stato più potente e, nel contempo, più bloccato. Il rovesciamento di questo potere è cominciato con un tentativo di erosione dall’interno: Gianfranco Fini. Si è poi tentato con l’assalto alla vita privata del capo del Governo, ma anche questo si è rilevato insufficiente. Berlusconi è stato, infine, sconfitto, per una sorta di quelle ironie della storia che sono tutt’altro che infrequenti, sul reale campo dal quale dipendeva: gli affari. Si è puntato alla rovina del fondamento economico del suo potere, attaccando le sue aziende e l’intera economia del Paese con lo spread aumentato ad arte (lo spread è iniziato a salire dai primi giorni di luglio, 244. È poi ridisceso, senza mai tornare ai valori di luglio, ad agosto, 298. Poi non si è più fermato. Punto massimo, la seconda settimana di novembre, 553).

Berlusconi non ha reagito. Giulio Cesare lo avrebbe fatto se, come racconta Svetonio, ai giovani indebitati consigliava: «Per il vostro caso il rimedio è la guerra civile». Ma, se in Cesare – come scrive ancora Svetonio – «c’erano molti Marii» (multos Marios inesse), in Berlusconi ce n’era solo uno, di Mario: Monti.

Mario Monti Goldman Sachs Paolo Becchi Claudio Messora Byoblu Byoblu.com

Immagine elaborata da Paolo Neupaul Palmacci

 

Monti sapeva benissimo che la sua entrata in campo poteva avere successo solo se lo spread continuava a salire: e infatti lo spread è salito. Ed il «colpo di Stato» è riuscito. Il potere parlamentare è stato portato al punto in cui si è rovesciato in modo indolore, con il suo stesso consenso. Si è così perfezionato il potere esecutivo, il quale è sorto in modo parassitario e antidemocratico come parassitario è, del resto, la base su cui poggia: l’aristocrazia finanziaria, la quale – a differenza della borghesia industriale – nelle sue forme di guadagno e nei suoi piaceri non è che «la riproduzione del sottoproletariato alla sommità della società borghese», come aveva genialmente intuito Carlo Marx.
Strane corrispondenze della storia, quando Marx descrive i poteri della Francia di Luigi Filippo, in cui «l’indebitamento dello Stato era l’interesse diretto della frazione della borghesia che governava e legiferava per mezzo delle Camere. Il disavanzo dello Stato era infatti il vero e proprio oggetto della sua speculazione. Dopo quattro o cinque anni un nuovo prestito offriva all’aristocrazia finanziaria una nuova occasione di truffare lo Stato che, mantenuto artificiosamente sull’orlo della bancarotta, era costretto a contrattare coi banchieri alle condizioni più sfavorevoli”.
Certo, dobbiamo sostituire la parola «borghesia» (in Italia, del resto, c’è mai stata una borghesia?). Ma per il resto, dunque, niente di nuovo o quasi sotto il sole. Finora banchieri e finanzieri (Monti & Company) si erano limitati a governare indirettamente, nascondendosi dietro la maschera della rappresentanza dei politici, oggi hanno preso il posto ufficiale di questi ultimi: sono loro non più a ispirare, ma a governare.

Bisognava però almeno salvare le apparenze. Con un atteggiamento tipico di tutti i «catilinari», la preoccupazione maggiore di Monti è stata quella di conquistare il potere con mezzi legali. In un’opera di Brecht, anche il capo di una banda di gangster comanda ai suoi seguaci: «Il lavoro dev’esse legale». A ben vedere, è tutto già spiegato nel pamphlet avanguardistico del 1931 di Curzio Malaparte, “Tecnica del Colpo di Stato“. Con la repentina nomina a senatore a vita (Paolo Emilio Taviani, nella Prima Repubblica, ci impiegò un anno e mezzo, il tecnico un paio di ore) Monti ha potuto, oltre che garantirsi l’immunità a vita, legittimarsi quale espressione, in qualche modo, della stessa Assemblea. Ed è così che il Parlamento diventa complice necessario del colpo di Stato: accetta il fatto compiuto, e lo legalizza formalmente. Come nella strategia bonapartista – cito ancora Malaparte – l’«obiettivo tattico» resta la conquista dello Stato attraverso il Parlamento, ossia attraverso la legalità (la farsa, a questo punto, del voto di fiducia, bulgaro, tipico dei regimi totalitari). Deve cadere un’ultima illusione: quella del presunto «stato di necessità» che avrebbe reso indispensabile questo colpo di Stato, come se si trattasse di una misura per la salus rei publicae (ndr: la salute della cosa pubblica). Come spiegava Malaparte, le circostanze favorevoli al colpo di Stato moderno non sono necessariamente di natura politica o sociale: nell’epoca della tecnica, il colpo di Stato è un problema eminentemente tecnico.

Nel nostro caso, «tecnico» non significa di «tattica insurrezionale », ma che la riuscita di un colpo di Stato dipende dal coordinamento tecnico di decisioni prese al livello di quei poteri forti invisibili, impalpabili, ma onnipresenti, che ormai intervengono nella vita dei popoli quando e come vogliono. Nel momento in cui il potere politico si livella su quello finanziario, il colpo di Stato diventa sempre possibile, e a tal punto facile da realizzarsi che quasi nessuno se n’è reso conto (*).

Paolo Becchi - Università di Genova - Filosofia del Diritto - byoblu.comPaolo Becchi


Professore di
Filosofia del Diritto,
Università di Genova
[Libero 12/01/2012 – p.6]

(*) Tranne noi, qui su questo blog: leggi “Tutto tranne democrazia“.


n.b.: perché, se le cose le scrive un filosofo del diritto su un quotidiano vanno bene, mentre se le scrivo io, per Pigi Battista sul Corriere sono il più grande complottista del secolo?

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

53 risposte a Il colpo di stato di Mario Monti

  • Pingback: SCACCO MATTO - Il giorno che iniziò la democrazia | Byoblu.com

  • Pingback: Scenari spaventosi e raccapriccianti | Byoblu.com

  • 20
    Maria O

    Ti vorrei suggerire il titolo e l’immagine di un post, dato che da un po’ di tempo sono gli animali a fare da soggetto: Titolo: TOSATECI! Immagine: Primo piano d’un bianco gregge di pecore pascolanti su un prato.

    Tosateci

    Tanto ormai, dopo l’ennesima bocciatura di referendum, è chiaro che non siamo altro che un gregge di pecore.

  • 19
    malachia

    New World Order non dimenticate mai questa parola,perche questo e’ il nostro destino mancano all’appello solamente la Russia la Cina,Cuba,Iran e qualche altro stato,dipende cosa fara’ questo blocco e’ il sud america.L’italia gia da molto tempo ha perso la su sovranita’ nazionale i nostri politci si sono calati i pantaloni e anche le mutande dicendo fate quello che volete con il nostro popolo in cambio lasciateci al potere.Nel nostro amato e odiato paese le cose cambieranno in rapporto di quello che succedera’ nel pianeta se vincono le banche e globalizzano tutto sparira’ il denaro liquido e solamente si potra’ vivere usando cash elettronico e’ piu avanti ti metteranno anche il chip con la scusa che sara’ per monitorare la tua salute,cosi avranno il controllo totale dell’essere umano e sei contro il sistema sei finito.Vediamo cosa succede in asia se l’ orso e’ il dragone metteranno inbalsamata in salotto un’ aquila oramai spennacchiata o se l’aquila diventera’ avvoltoio.In qualsiasi caso il futuro dell’umanita’ non e’ mai stato cosi’ incerto,la piu’ grande tristezza sta nel fatto che pur avendo immense possibilita’ l’essere umano e nato schiavo merce’ di un’altra razza…

  • 18
    malachia

    New World Order non dimenticate mai questa parola,perche questo e’ il nostro destino mancano all’appello solamente la Russia la Cina,Cuba,Iran e qualche altro stato,dipende cosa fara’ questo blocco e’ il sud america.L’italia gia da molto tempo ha perso la su sovranita’ nazionale i nostri politci si sono calati i pantaloni e anche le mutande dicendo fate quello che volete con il nostro popolo in cambio lasciateci al potere.Nel nostro amato e odiato paese le cose cambieranno in rapporto di quello che succedera’ nel pianeta se vincono le banche e globalizzano tutto sparira’ il denaro liquido e solamente si potra’ vivere usando cash elettronico e’ piu avanti ti metteranno anche il chip con la scusa che sara’ per monitorare la tua salute,cosi avranno il controllo totale dell’essere umano e sei contro il sistema sei finito.Vediamo cosa succede in asia se l’ orso e’ il dragone metteranno inbalsamata in salotto un’ aquila oramai spennacchiata o se l’aquila diventera’ avvoltoio.In qualsiasi caso il futuro dell’umanita’ non e’ mai stato cosi’ incerto,la piu’ grande tristezza sta nel fatto che pur avendo immense possibilita’ l’essere umano e nato schiavo merce’ di un’altra razza…

  • 17
    malachia

    New World Order non dimenticate mai questa parola,perche questo e’ il nostro destino mancano all’appello solamente la Russia la Cina,Cuba,Iran e qualche altro stato,dipende cosa fara’ questo blocco e’ il sud america.L’italia gia da molto tempo ha perso la su sovranita’ nazionale i nostri politci si sono calati i pantaloni e anche le mutande dicendo fate quello che volete con il nostro popolo in cambio lasciateci al potere.Nel nostro amato e odiato paese le cose cambieranno in rapporto di quello che succedera’ nel pianeta se vincono le banche e globalizzano tutto sparira’ il denaro liquido e solamente si potra’ vivere usando cash elettronico e’ piu avanti ti metteranno anche il chip con la scusa che sara’ per monitorare la tua salute,cosi avranno il controllo totale dell’essere umano e sei contro il sistema sei finito.Vediamo cosa succede in asia se l’ orso e’ il dragone metteranno inbalsamata in salotto un’ aquila oramai spennacchiata o se l’aquila diventera’ avvoltoio.In qualsiasi caso il futuro dell’umanita’ non e’ mai stato cosi’ incerto,la piu’ grande tristezza sta nel fatto che pur avendo immense possibilita’ l’essere umano e nato schiavo merce’ di un’altra razza…

  • 16
    AmaroLucano

    io penso invece che stiamo arrivando al punto di non ritorno e arrivato il tempo di agire  .ho letto molte delle vostre opinioni ed alcune mi sembrano catastrofiche ma nello stesso tempo non da escluderle     

  • 15
    Cielo Stellato

    Personalmente avrei titolato questo articolo, veritiero e sul quale mi sento di concordare, Il colpo di stato sobrio di Mario Monti. Comunque sia, quello è.  Un colpo di stato alla luce del sole. Legalizzato dai corrotti che occupano gli scranni del parlamento e ricoprono le massime cariche istituzionali, coperto da una classe giornalistica infame e indegna, mistificato e manipolato artatamente dai deliquenziali media telesivivi nazionali e locali, e metabolizzato, inconsapevolmente o per propria indole, anche dalla cialtroneria di un popolo, drogato dai suv, dai gf e dalla esasperante,ripetitiva, giornaliera competizione quotidiana sociale,professionale e ovviamente economica a tutte le ore. Cittadini di cui la stragande maggioranza purtroppo stenta a prendere coscienza della realtà, è disabituata mentalmente a dipanarla, è pigra nell’indignarsi e quando lo fa, se lo fa, è già troppo tardi, avendolo realizzato fuori tempo massimo, quando i buoi sono già scappati, e solo per un capriccio del seguire la moda del momento. Della serie tutti ne parlano, tutti si schifano, allora mi aggrego anche io. L’articolo non fa una grinza e spiega bene quale è stato il mezzo con il quale poteri misteriosi, inafferabili quasi metafisici esprimono la loro potenza. Già ma permettimi di illustrare, per come percepisco la vicenda, anche il fine di questa azione e come esso viene perpetrato ai nostri danni cosi come a scapito dei poveri greci, dei portoghesi, degli spagnoli e compagnia piangente. Praticamente la nostra condanna è quella che , le grandi banche mondiali e la ristretta aristocrazia finanziaria che da ad esse gli input, hanno deciso per noi e per gli altri. Dobbiamo per forza, su loro imposizione, rimanere nell’euro. Costi quel che costi. E per farlo vengono tagliati gli stipendi,toccate le pensioni,   le aziende messe in condizione di chiudere o di licenziare con estrema facilità, precarizzando ancora di più il lavoro e sottoponendolo a ricatti salariali, chiuse le linee di credito bancario,svendute a prezzi ,modici le grandi aziende che ancora producono redditi importanti, eni, enel ,finmeccanica sventrata l’economia, . In altre parole ci privano del reddito,per meglio dominarci e sottometterci. A cosa ?? Ai loro interessi finanziari. Interi popoli e intere nazioni usati per questo gioco idiota di pochi. Capita che per portare avanti tale disegno si debba dare una tregua, una boccata d’ossigeno ai vessati. Ed ecco allora che il gioco dello spread rallenti la sua corsa, ma solo temporaneamente e sui titoli a breve scadenza, in modo da consentire di proseguire e portare a compimento la strategia.: smantellare il tessuto industriale del paese ( le industrie, le aziende stanno chiudendo una dopo l’altra) e al contempo sottrarre la ricchezza ai popoli ( aggredendo e riducendone il potere di acquisto). Non se può venire a capo ed è matematico. Il sistema di tortura ha insito in sè i geni della autodistruzione. Per continuare a farci rimanere attaccati all’euro, con la scusa del vincolo del bilancio e con l’obbligo di ridurre il debito,  drenerannoa i risparmi con le tasse e venderanno quello che è pubblico, bene o impresa che sia. Riducendoci in una condizione di schiavitù, affannati a risolvere una quotidianeità che presto diventerà irriconoscibile rispetto a quella soffice nella quale siamo cresciuti e abbiamo vissuto fino adesso, ci impediranno di ribellarci e di rialzarci. E il dramma è che ci faranno tirare a campare ancora qualche altro tempo in questo meccanismo, giusto il tempo di sottrarci tutto e di deindustrializzarci. Poi ci sbatteranno fuori dall’euro e ci ritroveremo perdipiù senza più un tessuto produttico da cui ripartire, e logicamente con una nuova lira che sarà parente molto ma molto stretta del ron della romania. Lo facessimo adesso almeno salveremo qualcosa da opporre alla disperazione.

  • 14
    pierluigi

    La consulta ha bocciato i referundum sul “porcellum”! Loro restano e seguiranno a fare come hanno sempre fatto (vedi caso Cosentino)!

    La via d’uscita non la vedo, se dovessi immaginarla, la vedo tragica. Basta aspettare che la massa di cassaintegrati e i nuovi disoccupati comiceranno, pur di sopravvivere, a comportarsi in modo illegale, allora ci sarà battaglia!

    • 14.1
      luis

      “La via d’uscita non la vedo, se dovessi immaginarla, la vedo tragica. Basta aspettare che la massa di cassaintegrati e i nuovi disoccupati comiceranno, pur di sopravvivere, a comportarsi in modo illegale, allora ci sarà battaglia!”

      Forse è quello che stanno aspettando e che in fondo hanno pianificato, lascieranno che le masse si rivoltino attaccando le istituzioni burattino e Loro staranno a guardare soddisfatti altrove, dove risiede veramente il potere. Così avranno trovato la scusa per instaurare un regime dittatoriale. Hanno previsto tutte le nostre mosse; qualunque cosa facciamo, pensiamo e digitiamo, Loro la tengono sottocontrollo. C’è dell’ironia nel pensare che internet, pur essendo un fantastico mezzo di comunicazione e di condivisione, è il peggiore per organizzare una vera rivoluzione, perchè qualsiasi cosa abbia origine qui Loro la individueranno e prenderanno le appropriate contromisure per controllarla.

    • 14.2
      Giova

      Anche secondo me sarà proprio cosi;  non dimentichiamoci il fatto che c’e’ un rapporto della NATO che dice che nel 2020 le città saranno pesantemente militarizzate con scontri tra poveri e ricchi. (vedi NATO URBAN OPERATION 2020).

    • 14.3
      gabriella

      Luis, lo dice anche David icke: non rivoltatevi! E’ quello che LORO vogliono per instaurare un governo mondiale di stampo fascista.

      La resistenza deve somigliare a quella iniziata dalla gente di Occupy Wall Street, destabilizzare il sistema dal basso, rifutando di vivere secondo i condizionamenti che ci hanno inculcato. Purtroppo parlando con parenti e amici durante le vacanze di Natale ho portuto constatare quanta ignoranza, disinformazione e disinteresse ci sia fra le gente, anche laureata. Ho una sorella prontissima a rivotare Berlusconi, e ho detto tutto.

      David Icke dice che non ce la potremmo fare se “qualcuno” non avesse deciso di darci una mano, e aveva anche parlato del fatto che molte verità nascoste sarebbero uscite allo scoperto. Il gran finale sarà la nostra liberazione, quando, non si sa, e comunque “LORO” tenteranno il tutto per tutto per schiavizzare l’umanità, per cui aspettiamoci il peggio ma sicuri che alla fine non ci riusciranno.

      Perchè credo a tutto questo? perchè ciò che sta accadendo è stato detto e scritto molto tempo fa, e quanti ritenevano icke un mentecatto, o, peggio, un agente segreto della controparte, io fra questi, ora si rendono conto che aveva ragione…

  • 13

    Colpi di stato, cambi di vertice, filosofia e diritto non possono nulla, in realtà servono i contadini, servono quelli che mettono la calce nelle fornaci, il grano nelle macine, loro possono modificare il mondo, un mondo che non è fatto più di un’economia concreta, tangibile, vera, ma di astrazione e menzogne, come la tassa sul lavoro che per decenni gli americani hanno pagato la famosa IRS, per la quale il congresso non aveva mai deliberato e approvato una legge, ma solo un accordo nel 1919 con i banchieri della Federal Reserve, milioni di persone sono state minacciate e arrestate, addirittura picchiate dagli agenti dell’IRS, inconsapevolmente complici di un accordo tra banca e stato, il quale non potendo applicare una norma contro la costituzione l’ha imposta e riscossa senza mai esibire uno straccio di legge che lo permettesse.

    Siamo carne da macello, siamo lo strumento sacrificabile per la rinascita del loro nuovo ordine mondiale dettato da 3 gruppi bancari federati rappresentanti i 3 continenti economicamente più sviluppati.

    La corsa agli armamenti è ricominciata, segretamente si comprano armi e caccia, portaeri e satelliti, si fabbricano virus in laboratorio, si accettano scambi di favori internazionali col solo fine di essere il più protetti possibile qualora il progetto dovesse esplodergli fra le mani, perchè semmai invaderanno l’Iran, la Cina e la Russia avranno turbolente reazioni vedendosi soffiare la loro riserva di energia.

    Forse leggendo meglio il comportamento dei mercati e la situazione dei popoli del mondo, capiremmo come sia più importante non restare con la patata bollente in mano quando ci sarà qualunque cambiamento epocale.. Chi sa fare le cose, chi le sa costruire, chi sa coltivare o allevare gli animali dovrebbe iniziare a comprendere il proprio valore e diffondere questa formazione ai propri figli.. i decenni che ci aspettano hanno l’odore della fame….

  • 12
    andrea_vik

    Bellissimo articolo.

    Ma senza BYOBLU.COM non lo avrei mai letto.

    Grazie Claudio.

  • 11
    roby67

    Tu sei stato definito “complottista solo perche’ sei stato il PRIMO in Italia a parlare di queste cose, quindi cercavano di screditarti!Dopo 3mesi, grazie alla rete, molte piu’ persone hanno capito la fregatura e cominciano a scrivere anche sulla stampa.C’e ancora tanta gente che ha bisogno di aprire gli occhi, non bisogna mollare!

    • 11.1
      roby67

      La soddisfazione di dire ” ve l’avevo detto!” non ha prezzo!

    • 11.2
      gabriella

      Chiunque sia stato il primo a parlarne (forse david icke che ne parla da 20 anni) in italia o altrove, rimane fatto che in TUTTI i programmi televisivi i cosiddetti complottisiti vengono zittiti subito e trattati da mentecatti, e tranne qualche rivista di nicchia (tipo nexus) questi discorsi sono l’assoluto tabù.

  • 10
    freemont

    no….no… berlusconi ha avuto un ruolo importante in queste manovre eversive

  • 9
    jackilnero

    roberto p. ha scritto :
      LEGGE 28 febbraio 1985, n. 47 “Norme in materia di controllo dell’attività urbanistico-edilizia, sanzioni, recupero e sanatoria delle opere abusive” (cosiddetta legge sul condono edilizio). Art. 31   “Possono  … conseguire la concessione in sanatoria i proprietari di costruzioni … eseguite … senza licenza o concessione … o nei cui confronti sia  in corso procedimento … in sede giudiziaria o amministrativa”. Non so se riuscite a comprendere il significato di questo passaggio. Praticamente tutto il lavoro realizzato dagli organi preposti alla repressione degli illeciti, veniva azzerato.  E lo stesso è accaduto per tutti gli altri “condoni” pronunciati successivamente. Ma se il lavoro svolto veniva azzerato, vuol dire che il sistema Italia ha “girato a vuoto” . Vuol dire che lo stato ha pagato centinaia di migliaia di persone (vigili, impiegati, magistrati, ecc) per fare un lavoro che poi veniva, di fatto, reso inutile dai vari condoni. Ma allora l’Italia non si è fermata con l’ingresso dell’euro, si è praticamente paralizzata oltre venticinque anni fa ! E se dei vari condoni fiscali ne ha beneficiato solo una parte degli Italiani (ai dipendenti il reddito viene tassato all’origine), dei condoni edilizi ne hanno potuto beneficiare tutti (chiaramente tutti quelli che avevano realizzato un abuso). Viene automatico pensare allora che una logica simile sia servita soltanto ha garantire un consenso elettorale ai nostri politicanti, necessario allo spoglio sistematico delle risorse della nazione ; la quale, resa corresponsabile, non ha mai potuto ribellarsi. Non è, secondo me, un caso se il debito pubblico sia cominciato inesorabilmente a crescere proprio in quegli anni, fino a raggiungere il livello attuale. Dobbiamo farcene una ragione : le nostre condizioni attuali sono quelle di venticinque anni fa. L’ingresso nell’euro ha soltanto anticipato i tempi della resa dei conti; la reintroduzione della lira, svalutandola “ad hoc” forse allungherebbe i tempi di qualche anno, o forse qualche decennio, allontanando momentaneamente il problema, ma scaricandolo poi alle future generazioni. Manifestiamo contro le multinazionali con la lattina di Coca Cola in mano ; protestiamo contro le antenne ripetitori, poi ci lamentiamo perché il nostro telefonino non riceve ; ma soprattutto chi ha dato a Rausing (l’inventore del tetrapak) l’autorizzazione ad insozzare il mondo ? Noi, gliela abbiamo data. Solo noi, acquistando tutti gli alimenti contenuti nel tetrapak. E’ solo uno dei tanti esempi, ma la dice lunga sul  nostro modo di agire. Soltanto uscendo da questi comportamenti schizzofrenici, con una bella presa di coscienza collettiva, potremo sperare in un mondo migliore.  

    La presa di coscienza dovrebbe considerare che i problemi di adesso, sono scaturiti, nonostante la soluzione prevista ed ottenuta per risolverne altri.

    E quindi considerare che ci sono stati anche benefici, di cui col tempo ci si è dimenticati. Un corretto riciglaggio dei materiali per la conservzione e l’imballaggio, oggi è la miglior presa di coscienza per un mondo più pulito.

    Senza dimenticare che l’obiettivo iniziale per l’adozione di questi contenitori è stata la praticità, l’infrangibilità ed una conservazione alimentare che garantisse la commestibilità, e l’igiene dei prodotti.

    Ricordo che da bambino, prima che commercializzassero il latte nel tetra pack, la moglie del contadino passava per le case con il bidoncino del latte appena munto e lo versava nella bottiglia. Oggi sulla falsa riga del tutto biologico, diremmo quanto erano salubri i tempi del latte appena multo del contadino, senza rammentare quanto era più alta la mortalità infantile causata dall’assenza pressochè totale di igiene alimentare.

    Per il resto che ci sia una responsbilità del singolo, nell’andazzo della cosa pubblica sia in basso come in alto è fuori dubbio. Ognuno si preoccupa del proprio orticello, dei propri privilegi, del proprio tornaconto, dei propri abusi.

    Il nostro è un popolo corrotto, come coloro che lo governano.

  • 8
    Alexander

    Se il colpo di stato fosse servito a mettere al muro i politici che ci hanno governato finora, avrei apprezzato. Ma nemmeno quello !

  • 7

    La domanda è: “come si fa a restare calmi? “
    Qualcuno ha idee?

     

    http://www.bit-ter.net/blog

  • 6
    fdrk

    The civil rights and labor movements didn’t change things by electing people, they changed things with civil disobedience.
    Protesting, sit-ins, strikes, boycotts, that’s how ground in this country has been gained.

    You want to remove the money from the elections? I want that too.
    The problem is, we’re not going to do that by electing politicians.
    The system is rigged against us. We have to force it from the outside to change, to be fair.

    When there is a fair playing ground then we can talk about electoral politics.

    I’m not saying don’t vote, but right now voting is not the answer.

  • 5
    Gian A

    In effetti potrebbe anche sembrare così. Sul fatto delle spallate a Berlusconi, e il crollo delle quotazioni dei titoli Fininvest, personalmente avevo già scritto più volte nel blog di Grillo. Però, guardando bene i fatti successivi l’ascesa di Monti e la sua discutibile squadra, ho notato che: per una quindicina di giorni nessun politico si faceva vedere o rilasciava dichiarazioni, quasi avessero paura di chissà cosa; poi timidamente hanno incominciato a fare sporadicamente qualche apparizione televisiva, fintanto che li troviamo oggi quanto ieri quasi ovunque, da quando si è parlato di toccare le loro di tasche. Il Presidente non sembra garantire nulla: frma tutto quanto gli passano sotto gli occhi, oggi più di pirma. 

    Sui poltici però non dimentichiamo che anche la legge finanziaria passa attraverso i due rami del parlamento, per cui mi sembra che non solo siamo di fronte ad uno pseudo golpe, ma che addirittura le forze politiche tutte siano ricattabili e non siano in grado di mandare il paese alle urne. E qui, siccome non sappiamo chi tira i fili, mi sento più preoccupato di prima.

    • 5.1
      gabriella

      Purtroppo in Italia abbiamo una quantità di anziani che votano, che ad internet neanche si avvicinano,…chissà perchè il berlusca piace un sacco alle vecchiette (che lui schifa), e non c’è anziano che, se potesse, non farebbe come lui! Lui rappresenta la loro rivincita in termini di sesso, fascino (?) e potere.

      Non so da chi sia composto questo popolo di non votanti e indecisi, ma è chiaro che neanche loro si informano su internet, altrimenti le idee le avrebbero più chiare e comunque saprebbero che esistono realtà come il movimento 5 stelle!

    • 5.2
      roby67

      ricordiamoci sempre che il Paese non e’ ancora andato al voto perche’ il primo partito in Italia e’ quello degli ASTENUTI ED INDECISI, nonche’ schifati dai nani e dalle ballerine!

      tutti i politici hanno il terrore dell’enorme massa di persone che, nel segreto dell’urna, possono ribaltare qualsiasi sondaggio presunto che dia questo o quello in vantaggio e loro lo sanno molto bene…

  • 4
    sanzo

    Come si può reagire???!?

    Semplice con un colpo di stato vero che dia per la prima volta voce al paese vero!

    Non possiamo usare la legge per difenderci perchè ce l’hanno ritorta contro, la giustizia è un muro di gomma e la burocrazia e i ladri di stato fanno il resto!

    Siamo completamente inesistenti come cittadini, esistiamo solo per consumare!

    BASTA!!! Vogliono la guerra???? E sia!!

    • 4.1
      Jonny Dio

      Tranquillo, se continua così tra poco quelli che non hanno più niente da perdere saranno più numerosi dell’esercito, aspettiamo fiduciosi che prima o poi qualcuno che sclera salta fuori, ci rimetterà lui di persona ma farà del bene a tanti. Non è mica necessario accopparli tutti, basta mettergli paura, ma paura sul serio, paura di morire in un bagno di folla. Vedrai come cambieranno i toni, dopo.

  • 3
    winnili

    E’ tutto un disegno della massoneria. E massoni sono tutte le alte cariche dello stato  e di partito(Berlusconi, Napolitano, 3monti, Prodi, D’Alema, Veltroni, i quotidiani come il corsera e i dirigenti. E le cariche bancarie. Monti e Draghi.

  • 2
    jackilnero

    Bigalfry ha scritto :
    Ehi!! A me sembra una esagerazione. Se non altro perchè era da almeno 10 anni che le agenzie di rating(sì proprio loro!) ci declassavano. Se i vari governi fossero intervenuti prima, il pasticcio si sarebbe potuto tranquillamente evitare. Vorrei, inoltre, ricordare ch il caro Mr. B. si è scavato la fossa da solo! Ha fatto 5 manovre in 2 settimane, ha fatto vuoti proclami e spedito letterine a babbo natale(cit.). Non è necessario tirare in ballo poteri arcani, quando a spiegare i fatti basta l’idiozia(cit. ma non ricordo chi). Inoltre, il presidente della repubblica, secondo me, per molto tempo è stato anche troppo nascosto, davanti ai pasticci(anche sessuali) fatti da Mr. B.. Il fatto che ora abbia alzato la testa e lo abbia (giustamente) mandato a casa vi indigna? E poi mica è stato eliminato. Anzi, non fa altro che dire(a ragione, purtroppo) che in Parlamento il governo dipende dai voti del PDL. Se posso dire la mia; io ritengo che adesso il Parlamento sia anche più potente di prima: almeno adesso discute!! E comunque il Parlamento è riuscito a mitigare alcuni aspetti della manovra! Infine, vorrei segnalare che le elezioni arriveranno lo stesso! Qual è il problema. Semmai la cosa veramente grave è la sentenza della Corte Costituzionale sul referendum. NOn vedevo l’ora di votare! Un piccolo particolare: questo governo si può considerare frutto di un impeachment(è evidente). In America, dopo l’impeachment non tornaono subito al voto, proprio come da noi. Per quanto riguarda la finanza, essa è certamente malata, ma quel debito lo abbiamo creato noi e, francamente, è colpa di TUTTI NOI!! In quel debito ci sono i risparmi di molta gente, proprio come in quello argentino c’erano risparmi di italiani che hanno perso tutto. I debiti si pagano, chiuso! Invece di lamentarsi dei poteri forti sarebbe meglio rimboccarsi le maniche dopo essersi guardati allo specchio: conosco farmacisti massoni, dipendenti pubblici nullafacenti e barbieri che non fanno uno scontrino da 20 anni. Quel debito è il nostro! E si deve pagare!

    “”””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””””

    Eih a me sembra che esageri in faciloneria. Ma se anche la tua analisi fosse corretta, i debiti dovrebbero pagarli i politici dato che si parla di debito pubblico e loro e non i cittadini, l’hanno incrementato.

    I privati cittadini, quelli che sono chiamati con i sacrifici ad appianare il debito pubblico, invece i loro debiti li hanno sempre pagati, dato che le banche non lasciano vie di scampo.

    Le agenzie di rating, hanno sempre declassato l’Italia, ma non certo con un pressing concertato come recentemente è successo e con la concomitanza dell’aumento cronico dello spread, cosa mai successa prima e che necessita di un altissimo potenziale finanziario che “indirizzi” i mercati.

    I mercati si sà seguono “l’onda”, e l’onda non è altro che dare il “là” alle speculazioni finaniarie.

    Questo è uno dei 3 aspetti dei poteri forti che  hanno condizionato i politici, Napolitano e l’Unione Europea, determinando perciò il secondo aspetto, che doveva rendere manifesto il terzo: l’inserimento dei propri uomini nei posti di potere, ossia nei governi, come è successo  sia in Italia, sia inn Grecia.

    I debiti si pagano senza mandare in rovina la gente, le famiglie , i popoli.

    Se questo avviene è strozzinaggio internazionale ed è giusto ce i popoli si ribellino.

  • 1
    tiramisù

    FA PIACERE SAPERE CHE QUALCUNO FA IL MIO STESSO RAGIONAMENTO. NEL PAESE DALLA MEMORIA CORTA E DAL PERDONO DOVUTO FA VERAMENTE PIACERE. IO L’AVEVO SOPRANNOMINATO “IL PRINCIPE MONTI”, STILE “IL PRINCIPE BORGHESE”. FORSE A QUESTO GIRO NON C’ENTRANO GLI AMERICANI, MA L’ESERCITO PER LE STRADE E IL CONTROLLO DELLA STAMPA LO ABBIAMO COMUNQUE. TRA QUALCHE ANNO SCOPRIRANNO CHE SI ERANO MESSI D’ACCORDO PER METTERE UNO DI FACCIATA, CHE FACCIA BELLA FIGURA, CHE FACCIA LE LEGGI CHE NESSUNO AVEVA IL CORAGGIO DI FARE E CHE ALIMENTI LA SEQUENZA DEI “NON SO, PRIMA NON C’ERAVAMO NOI, NON MI COMPETE, CHISSA’ FAREMO VEDREMO”. MA ALLA FINE, PERDONATEMI IL FRANCESISMO, A QUESTI NON GLIENE FREGA UN c**zO DI NOI E DI QUESTO PAESE. L’IMPORTANTE E’ SALVARSI TRA DI LORO E PORTARE A CASA QUANTO PIU’ POSSIBILE, IN BARBA ALLA VOLONTA’ COMUNE E ALLA DEMOCRAZIA. CHE SCHIFO.

  • 0

    byoblu ha scritto :
    Guarda che le norme non possono prevedere ogni e qualsiasi tentativo di aggirarle. Basta muoversi sulla stretta linea di confine che delimita un utilizzo dei regolamenti ortodosso da una loro strumentalizzazione, e hai ottenuto i tuoi scopi senza tuttavia poter essere dichiarato illegale. Il nocciolo della questione è tutto qui. Ed è ben descritto nell’articolo.

    Non capisco quale sarebbe il problema allora. Secondo il tuo ragionamento anche Peron sarebbe un golpista, e pure Berlusconi, invece sono solo populisti arrivati al potere raccontando fandonie e combinandone una più del diavolo una volta raggiunto l’obiettivo. Non c’è differenza fra le situazioni, tutti  hanno seguito le regole, e tutti l’hanno fatto con malizia sfruttando le occasioni che si presentavano. E’ da una anno e più che sapevamo tutti che Monti sarebbe diventato pres del cons. E se anche ci fossero state pressioni internazionali? L’Italia si è unita grazie alle pressioni internazionali, e abbiamo fatto la UE tramite l’utilizzo della pressione (o soft power). Non vedo lo scandalo. Politics is politics, e nient’altro.

    • 0.1

      Anche Berlusconi, certo. Berlusconi per primo, che ha usato la Costituzione, tanto per dirne una, per fabbricarsi un’immunità ad personam che non gli sarebbe spettata, contando sul fatto che la Consulta prima di dichiarare le sue leggi incostituzionali ci avrebbe messo ogni volta un anno e mezzo. E Napolitano a firmare. Questo è ciò che intendo per utilizzo strumentale delle garanzie previste dalla Costituzione, che erano state previste perchè venissero usate in un senso preciso, ma nessuno può scrivere tutte le gabbie possibili immaginabili per prevenire la distorsione di una normativa a fini utilitaristici per soddisfare interessi personali. Bisogna essere persone oneste “dentro”, innanzi tutto. Altrimenti nessuna Costituzione ci salverà.

  • -1
    Bigalfry

    Ehi!! A me sembra una esagerazione. Se non altro perchè era da almeno 10 anni che le agenzie di rating(sì proprio loro!) ci declassavano. Se i vari governi fossero intervenuti prima, il pasticcio si sarebbe potuto tranquillamente evitare. Vorrei, inoltre, ricordare ch il caro Mr. B. si è scavato la fossa da solo! Ha fatto 5 manovre in 2 settimane, ha fatto vuoti proclami e spedito letterine a babbo natale(cit.). Non è necessario tirare in ballo poteri arcani, quando a spiegare i fatti basta l’idiozia(cit. ma non ricordo chi). Inoltre, il presidente della repubblica, secondo me, per molto tempo è stato anche troppo nascosto, davanti ai pasticci(anche sessuali) fatti da Mr. B.. Il fatto che ora abbia alzato la testa e lo abbia (giustamente) mandato a casa vi indigna? E poi mica è stato eliminato. Anzi, non fa altro che dire(a ragione, purtroppo) che in Parlamento il governo dipende dai voti del PDL. Se posso dire la mia; io ritengo che adesso il Parlamento sia anche più potente di prima: almeno adesso discute!! E comunque il Parlamento è riuscito a mitigare alcuni aspetti della manovra! Infine, vorrei segnalare che le elezioni arriveranno lo stesso! Qual è il problema. Semmai la cosa veramente grave è la sentenza della Corte Costituzionale sul referendum. NOn vedevo l’ora di votare! Un piccolo particolare: questo governo si può considerare frutto di un impeachment(è evidente). In America, dopo l’impeachment non tornaono subito al voto, proprio come da noi. Per quanto riguarda la finanza, essa è certamente malata, ma quel debito lo abbiamo creato noi e, francamente, è colpa di TUTTI NOI!! In quel debito ci sono i risparmi di molta gente, proprio come in quello argentino c’erano risparmi di italiani che hanno perso tutto. I debiti si pagano, chiuso! Invece di lamentarsi dei poteri forti sarebbe meglio rimboccarsi le maniche dopo essersi guardati allo specchio: conosco farmacisti massoni, dipendenti pubblici nullafacenti e barbieri che non fanno uno scontrino da 20 anni. Quel debito è il nostro! E si deve pagare!

    • -1.1
      roby67

      Prego vivamente di finirla con la storia della COLPA del debito di tutti noi!Io non mi sento assolutamente in colpa per tutti quei miliardi di debiti!!!Farci sentire in colpa e’ l’unico modo per farci pagare senza fiatare, in questo gli organi di regime sono maestri!Ricordo che il debito serve a sostenere l’economia, qual’e’ l’azienda al mondo che non ha debiti!!!Il problema sono gli INTERESSI sul debito che solo da luglio(e come mai? Hanno scoperto a giugno che abbiamo debiti?) ci stanno facendo pagare.Sono passati tre mesi dallo scoppio della crisi e molte persone non hanno ancora capito le vere cause…

  • -2
    schumyno

    Caro Claudio, ci sarà un motivo se vogliamo tagliare i fondi pubblici a sta manica di cialtroni che si spacciano giornalisti, ma altro non sono che servi e ruffiani dei poteri forti e del “sistema” che hanno calato loro davanti agli occhi alla nascita…

    Spero di riuscire a trovare il tempo di vedere il video, oltre che leggere la trascrizione: davvero interessante il percorso culturale indicato, cha fa paio con tante altre testimonianze davvero eccellenti (http://www.beppegrillo.it/2012/01/passaparola_dav/index.html)… e per quanto risulti “chiuso” e arretrato socialmente, consiglio di ascoltare anche Barnard, in quanto molte delle sue rivisitazioni storiche consentono di capire il modus operandi delle classi “dirigenti” che hanno guidato il mondo fino a oggi. E non solo: per assurdo, e per coerenza con le mie idee (dove dx e sx sono solo bandiere, tifoserie), consiglio di seguire e ascoltare anche Solange Manfredi.

    Chiudetevi in casa due giorni e sciroppatevi 48h filate di video di queste persone (oltre ovviamente a Byoblu, per dinci!). Capirete di economia e politica, dopo, più che a frequentare per decenni una qualsiasi facoltà sparsa per il mondo. Scoprirete come i tasselli per arrivare dove siamo arrivati oggi, siano stati studiati e applicati con infinita cura. Però fatelo alla svelta, il tempo è poco. Gli Stati Uniti, gli americani, ci stanno per estinguere. Ma è meglio fare precisazioni: “Americani” è un termine che NON esiste, sia perchè quelli veri li “hanno estinti”, sia perchè gli stronzi che manovrano tutto ciò non sono di certo identificabili nell’intera popolazione vivente negli States, pari a 308 milioni, mentre i votanti alle ultime presidenziali sono stati in totale 130, milioni, meno della metà. E di questi 130, 69,5 hanno votato per Mr “abbronzatoNobeldellapacechemanda13.000soldatifreschiinafghanistanappenaeletto”…

    Quindi dire che “gli americani” stanno annientando ogni speranza di futuro, è un eufemismo, soprattutto quando sospette linee di sangue si succedono alla guida del Paese. Basti dire che 1 americano su 3 ovviamente non crede alla barzelletta delle twin towers cadute x due aeroplanini di alluminio… 69 milioni di persone, hanno deciso di dare la possibilità al proprio presidente di continuare a emettere debito lasciando la sovranità monetaria alle banche PRIVATE, oltre che di guidare il più pericoloso e mercenario esercito mai esistito, armato nuclearmente. Insomma, con la presa per il c**o della democrazia fatta a “modo loro”, i veri potenti oggi si stanno preparando a scatenare un olocausto nucleare con la scusa di recuperare delle fonti di energia inutili da più di un secolo, ma funzinali al loro progetto: impossessarsi del mondo? e a che fine?

    Sai Claudio, è talmente assurdo il comportamento di questi potenti personaggi, che comincio a temere sia vera la storiella degli extraterrestri…… i rettiliani o come cavolo li vogliono chiamare… e forse una guerra nucleare è quel che serve loro per rendere vivibile questo pianeta per la loro razza… ci stanno facendo lavorare per rendere un luogo di villeggiatura intergalattico il ns pianeta, dopo averci estinti.

    Tu e molti altri prenderete per il c**o, ma ammettilo: è uno scenario, seppur assurdo, del tutto plausibile.

    Cerchiamo di svegliare il popolo americano, quello vero: è la ns ultima speranza prima che attacchino “ufficialmente” l’Iran (ufficiosamente lo hanno già fatto http://notizie.virgilio.it/esteri/attentato-a-teheran-ucciso-scienziato-lavorava-in-sito-nucleare_161433.html)

  • -3
    roberto p.
    roberto p.

     

    LEGGE 28 febbraio 1985, n. 47 “Norme in materia di controllo dell’attività urbanistico-edilizia, sanzioni, recupero e sanatoria delle opere abusive”

    (cosiddetta legge sul condono edilizio).

    Art. 31   “Possono  … conseguire la concessione in sanatoria i proprietari di costruzioni … eseguite … senza licenza o concessione … o nei cui confronti sia  in corso procedimento … in sede giudiziaria o amministrativa”.

    Non so se riuscite a comprendere il significato di questo passaggio. Praticamente tutto il lavoro realizzato dagli organi preposti alla repressione degli illeciti, veniva azzerato.  E lo stesso è accaduto per tutti gli altri “condoni” pronunciati successivamente. Ma se il lavoro svolto veniva azzerato, vuol dire che il sistema Italia ha “girato a vuoto” . Vuol dire che lo stato ha pagato centinaia di migliaia di persone (vigili, impiegati, magistrati, ecc) per fare un lavoro che poi veniva, di fatto, reso inutile dai vari condoni.

    Ma allora l’Italia non si è fermata con l’ingresso dell’euro, si è praticamente paralizzata oltre venticinque anni fa !

    E se dei vari condoni fiscali ne ha beneficiato solo una parte degli Italiani (ai dipendenti il reddito viene tassato all’origine), dei condoni edilizi ne hanno potuto beneficiare tutti (chiaramente tutti quelli che avevano realizzato un abuso).

    Viene automatico pensare allora che una logica simile sia servita soltanto ha garantire un consenso elettorale ai nostri politicanti, necessario allo spoglio sistematico delle risorse della nazione ; la quale, resa corresponsabile, non ha mai potuto ribellarsi.

    Non è, secondo me, un caso se il debito pubblico sia cominciato inesorabilmente a crescere proprio in quegli anni, fino a raggiungere il livello attuale. Dobbiamo farcene una ragione : le nostre condizioni attuali sono quelle di venticinque anni fa. L’ingresso nell’euro ha soltanto anticipato i tempi della resa dei conti; la reintroduzione della lira, svalutandola “ad hoc” forse allungherebbe i tempi di qualche anno, o forse qualche decennio, allontanando momentaneamente il problema, ma scaricandolo poi alle future generazioni.

    Manifestiamo contro le multinazionali con la lattina di Coca Cola in mano ; protestiamo contro le antenne ripetitori, poi ci lamentiamo perché il nostro telefonino non riceve ; ma soprattutto chi ha dato a Rausing (l’inventore del tetrapak) l’autorizzazione ad insozzare il mondo ?

    Noi, gliela abbiamo data. Solo noi, acquistando tutti gli alimenti contenuti nel tetrapak. E’ solo uno dei tanti esempi, ma la dice lunga sul  nostro modo di agire. Soltanto uscendo da questi comportamenti schizzofrenici, con una bella presa di coscienza collettiva, potremo sperare in un mondo migliore.  

  • -4
    jackilnero

    Condivido Cielo Stellato – Uscire dall’euro e riappropriarci della sovranità nazionale è l’unica soluzione.

  • -5
    mocco

    le brutte storie sono cominciate nel 2006, quando è stato modificato l’art. relativo al colpo di stato (art.283 c.p.):

    ‘Chiunque commette un fatto diretto a mutare la costituzione dello Stato, o la forma del Governo, con mezzi non consentiti dall’ordinamento costituzionale dello Stato, è punito con la reclusione non inferiore a dodici anni.’ E’ stato modificato in: ‘Chiunque, con atti violenti, commette un fatto diretto e idoneo a mutare la Costituzione dello Stato o la forma di governo, è punito con la reclusione non inferiore a cinque anni’.

    colpo di stato si, e colpo di stato impunito (e impunibile).

  • -6
    TANAIONAT

    E poi dicono che Paolo Barnard esagera quando dice che c’è stato un colpo di stato in italia.

    E poi dicono che grillo esagera quando parla della mancanza di informazione.

    E poi se caro italiano NON TI SVEGLI …….

    • -6.1
      sognatorenostop

      Concordo, e dico anche che chi si sente “sveglio” dovrebbe pensare a come agire… organizziamoci e facciamo qualcosa!

      Aver capito cosa sta sotto alla facciata “legale” e stare a guardare con le mani in mano fa ancora più male!

  • -7
    jackilnero

    Alan ha scritto : ” byoblu

    Alan ha scritto :
    ” byoblu ha scritto : ” Guarda che le norme non possono prevedere ogni e qualsiasi tentativo di aggirarle. Basta muoversi sulla stretta linea di confine che delimita un utilizzo dei regolamenti ortodosso da una loro strumentalizzazione, e hai ottenuto i tuoi scopi senza tuttavia poter essere dichiarato illegale. Il nocciolo della questione è tutto qui. Ed è ben descritto nell’articolo. ” Non capisco quale sarebbe il problema allora. Secondo il tuo ragionamento anche Peron sarebbe un golpista, e pure Berlusconi, invece sono solo populisti arrivati al potere raccontando fandonie e combinandone una più del diavolo una volta raggiunto l’obiettivo. Non c’è differenza fra le situazioni, tutti hanno seguito le regole, e tutti l’hanno fatto con malizia sfruttando le occasioni che si presentavano. E’ da una anno e più che sapevamo tutti che Monti sarebbe diventato pres del cons. E se anche ci fossero state pressioni internazionali? L’Italia si è unita grazie alle pressioni internazionali, e abbiamo fatto la UE tramite l’utilizzo della pressione (o soft power). Non vedo lo scandalo. Politics is politics, e nient’altro. “

    ………………………………………………………………………………………………..

    Ho trovato di grande interesse l’articolo, perciò mi son permesso di proporlo su indymedia

    Molto arguta l’obiezione che Alan ti ha rivolto, al quale però vorrei ricoradare la differenza rispetto a tutte le altre situazioni citate, sia in Italia sia all’estero, che emergono nell’articolo, e che sia io che Claudio, da tempo mettiamo in evidenza.

    La differenza inaccettabile perfino rispetto al nazismo è che qui si parla di dittatura sovranazionale, non di qualcosa maturato all’interno di un paese, ma imposto da poteri forti esterni, che hanno sottomesso attraverso vari e circostanziati mezzi, i politici italiani, quelli dell’UE, il presidente Napolitano ed infine imposto un premier, che è un loro dipendente da molto tempo.

    Hanno usato mezzi legali? Hanno fatto pressioni? Sì ma quali. Al mio paese c’è ancora un’etica e se la legge non la prevede, vuol dire che anche le leggi sono commisurate in base all’inadempienza di chi le sfrutta.

    Hanno rotto i c*****ni con lo spread e gli stessi banchieri che impongono Monti, sono gli stessi che impongono lo spread sui mercati, avendo titoli a piene mani.

    Tu non vedi lo scandalo, ma se pensi che la stessa cosa è stata fatta in Grecia e che altri paesi con altri strumenti, sono sotto torchio, mi capisci che le normicine nazionali che tu pretendi siano state rispettate, sarebbero state aggirate anche se fossero state diverse.

    E se pensi che le soft power più efficaci che imperversano in UE sono lobbies che stanno distruggendo il pianeta, non so quanto siano state opportune le pressioni fatte in buona fede (forse mi baglio) di creare questo m**daio chiamato unione europea.

    Ed infatti prima cosa che entra in vigore con la manovra è la privatizzazione delle risorse idriche pubbliche, nonostante il referendum popolare.

    Lo scandalo è che siamo sottomessi ai voleri stranieri, peggio che prima dell’unità d’Italia.

    E di questo dobbiamo ringraziare i 2 eroi italici Napolitano e Monti.

    A prendere il bastone e pestare molto forte si offenderebbe il legno e non lo merita, poverino.

  • -8

    Ehm, a dirla tutta non c’è stato niente di illegale o di incostituzionale. Sarebbe come dire che Hitler fece un colpo di Stato, falso e pretestuoso. Quello di Mussolini lo fu pienamente, ma molti spesso lo dimenticano. Se ci si muove all’interno delle dinamiche costituzionali, come ha fatto ad esempio Berlusconi, è impossibile parlare di colpo di Stato. E vorrei ricordare a tutti che nessuno, ribadisco NESSUNO, in Italia ha mai votato per il presidente del Consiglio o il governo. La croce va su un partito, non su un nome. Facciamo un maggioritario secco e allora sì potremo dire che votiamo per il governo.

    • -8.1
      albertog

      Scrive l’articolista di Libero: “Berlusconi non ha reagito. Giulio Cesare lo avrebbe fatto se, come racconta Svetonio, ai giovani indebitati consigliava: «Per il vostro caso il rimedio è la guerra civile».”

      Ora, non c’era bisogno di scomodare Cesare. A Genova abbiamo avuto molto più recentemente professori univesitari che incitavano i giovani alla lotta armata e non è finita bene.

    • -8.2
      albertog

      Scrive l’articolista di Libero: “Berlusconi non ha reagito. Giulio Cesare lo avrebbe fatto se, come racconta Svetonio, ai giovani indebitati consigliava: «Per il vostro caso il rimedio è la guerra civile».”

      Ora, non c’era bisogno di scomodare Cesare. A Genova abbiamo avuto molto più recentemente professori univesitari che incitavano i giovani alla lotta armata e non è finita bene.

    • -8.3
      albertog

      Scrive l’articolista di Libero: “Berlusconi non ha reagito. Giulio Cesare lo avrebbe fatto se, come racconta Svetonio, ai giovani indebitati consigliava: «Per il vostro caso il rimedio è la guerra civile».”

      Ora, non c’era bisogno di scomodare Cesare. A Genova abbiamo avuto molto più recentemente professori univesitari che incitavano i giovani alla lotta armata e non è finita bene.

    • -8.4

      Guarda che le norme non possono prevedere ogni e qualsiasi tentativo di aggirarle. Basta muoversi sulla stretta linea di confine che delimita un utilizzo dei regolamenti ortodosso da una loro strumentalizzazione, e hai ottenuto i tuoi scopi senza tuttavia poter essere dichiarato illegale. Il nocciolo della questione è tutto qui. Ed è ben descritto nell’articolo.

  • -9
    jackilnero

    . Il parlamento può esautorare monti & Co. quando vuole. questo è vero. il problema è monti, per il fatto che il problema fondamentale sono i poteri forti sovranazionali che rappresenta e che l’hanno messo lì, convincendo il parlamento e l’UE, con il supporto dei media. essendoci un consenso pressochè unanime, il problema non è inerente l’ordinamento repubblicano, ma come convincere l’opinione pubblica, i media ed il parlamento a cambiare.
    un’impresa abbastanza impegnativa.
    un fattore a favore è che questi signori non sono inamovibili. il ruolo di sovrano in ogni caso l’ha svolto napolitano che è agli sgoccioli del mandato presidenziale. lui più di tutti ha convinto il parlamento.
    Dò risalto a questo articolo di un filoso italiano, pubblicato da un giornale di destra, perchè il valore oltrepassa i contenuti, seppure molto interessanti.
    espandere la coscienza che c’è un potere che manovra le economie, gli stati e le istituzioni di molti paesi, per ora è quel che serve maggiormente. e questo può farlo solo la comunicazione.

  • -10

    Penso che un sistema da tentare sarebbe:

    NON CONSUMATE NULLA DI SUPERFLUO, ANCHE SE NE AVETE LE POSSIBILITÀ!

    Niente auto, multimedia abbigliamento o quant’altro se realmente non è necessario a VOI! E insisto, NECESSARIO! Quasi imprescindibile per le nostre attività o vita quotidiana!

    Alcuni manco potrebbero comprarsi lo stretto necessario senza aiuti esterni, altri ce la fanno ancora, ma giustini. Ma c’è tutt’ora una buona fetta di “mucche da latte” (haem.. “consumatori”..) che ancora ne hanno la possibilità.

    DATE UNA MANO SERIAMENTE AGLI ALTRI! risparmiate i Vostri denari, non c’è bisogno di violenza, senza “consumo sfrenato”, controllandolo anche se non se ne ha la necessità economica, in piochi mesi avranno tutti i magazzini di stoccaggio ingolfati (le multinazionali!!)

    Questi sono mezzi pacifici e dimostrerebbe (a noi stessi, se funziona..) che non tutto è perso, che anche loro hanno “attributi” che possiamo stringere forte, molto forte, fortissimo, sino allo stremo.

    Se non basterà amen, ma si sarà tentato, e SOPRATUTTO! si sarà dimostrato ad un branco di vampiri che noi siamo uniti. Quello si, che lo temono.

    Basta scene di comizi politici da stadio, in questa partita siamo noi i giocatori, e se facciamo il loro gioco dovremmo organizzarci in “alleanze di supporter delle varie tendenze” per avere un “numero”??? E chi ci crede che ci si riuscirà???

    Buon senso e buona volontà e, sopra tutto, UNIONE!! La crisi non ha partiti, solo piloti, bisogna sabotare loro..

  • -11
    starbluesjony87

    Io più che dare la colpa a Monti, dò la colpa a questa becera e palesemente marcia classe politica che ha fatto carte false pur di evitare che il “popolo sovrano” (quello vero e NON quello dei partiti) si esprisse sacrosantamente su un proprio DIRITTO (perché così lo chiamo)…ma noi non molleremo mai, questo mi pare sicuro!!! 

  • -12
    Giuseppe M.

    Perchè il Corriere fa parte di quel potere finanziario di cui parli che ha contribuito alla riuscita di questo colpo di stato. Oggi la consulta ha completato l’opera bocciando i requisiti referendiari, nessuna possibile scelta al popolo che devono solo subire, pagare le tasse e portare avanti con debiti e consumi il dominio delle grandi lobby. Come si può reagire a tutto questo? Con un altro colpo di stato?

  • -13

    Nulla di nuovo, come questa canzone popolare 

    il crack delle banche

    http://www.youtube.com/watch?v=hLJJE3uup1I

    Canto popolare, che si riferisce allo scandalo della Banca Romana del 1893

  • -14
    yvesBsAs

    Non ho capito se siano stati i “complottisti” o quelli della “tesi ufficiale” che avevano ragione. Ma ho capito che l’hanno presa tutti dove non batte mai il Sole..

    Ora però, dopo un ennesimo e spettacolare articolo su quella che (almeno io) reputo una verità sacrosanta, resta da capire come si possa uscire dalla spirale in cui si sta girando. E non vengano a propormi con la politica, non ci credo..

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>