Come si previene un terremoto

I governi vanno, i governi vengono, così come le cose degli uomini. La Terra invece resta. E con lei il suo respiro, che a volte percepiamo come un pericolo mortale. Le chiamiamo catastrofi naturali, ma niente è più ordinario di un cataclisma. E’ solo questione di tempo. La domanda giusta è: come convivere con la natura, ricordandosi di esserne parte e non i padroni?

Il 6 aprile 2009 ero a L’Aquila. Girai un servizio: L’Aquila rasa al suolo. Fu l’inizio di un lungo cammino che mi portò a incrociare la strada di Giampaolo Giuliani, un ricercatore indipendente che studiava il modo di prevedere i terremoti. Ne era convinto lui ma ne era convinto anche il sindaco Cialente, che gli aveva affidato il monitoraggio delle scuole. Ne erano convinti anche i vigili e le istituzioni, che tutti i giorni controllavano i grafici del radon sul sito web di Giuliani. Per questo alcune strutture furono evacuate prima della mezzanotte, il 5 aprile.

E potevano convincersene anche gli italiani, se quell’intervista che la Rai aveva ricevuto sette giorni prima, nella quale Giuliani diceva che le sue strumentazioni indicavano possibili forti eventi sismici in arrivo, fosse stata trasmessa. Ma al TG1 delle 20 quel servizio non arrivò mai: sulla via del ritorno, la troupe che aveva girato il materiale ricevette una telefonata, anzi due. Quella roba non doveva passare. Nello stesso momento, la Commissione Grandi Rischi si riuniva a L’Aquila per valutare i pericoli che la popolazione correva. Uscì un comunicato: diceva che siccome i terremoti non si possono prevedere, non c’era nessun rischio. La gente venne tranquillizzata, perché si fidava dei grandi esperti e della protezione civile, e non si preparò al peggio. Mancavano 7 giorni al sisma che avrebbe ucciso 300 persone. Se quell’intervista fosse fosse stata trasmessa, forse molti di loro si sarebbero salvati.

Venni in possesso della cassetta e ne pubblicai il contenuto, insieme alla testimonianza di un operatore Rai. Quella denuncia oggi fa parte degli atti d’accusa della Procura dell’Aquila contro Guido Bertolaso, l’uomo che non sembrava interessato a comprendere a fondo i reali rischi che correva la popolazione aquilana, ma solo a “tranquillizzare la gente“. Questa la sua telefonata all’assessore regionale Daniela Stati, la sera prima della fatidica riunione della Commissione Grandi Rischi.

 

Bisogna zittire qualsiasi imbecille, placare illazioni, preoccupazioni. Ti mando i luminari del terremoto, da te o in prefettura, decidete voi.. a me non me ne frega niente…in modo che è più un’operazione mediatica. Così loro, che sono i massimi esperti di terremoto, diranno: è una situazione normale.”
” Facciamo questa riunione che non è perché siamo spaventati e preoccupati, ma è perché vogliamo tranquillizzare la gente… E invece di parlare io e te, facciamo parlare i massimi scienziati nel campo della sismologia.

Contro Giuliani, reo di avere sollevato dubbi e perplessità con le sue ricerche, si scatenò l’inferno. Le televisioni locali e le radio ricevettero l’istruzione di metterlo a tacere. Neppure dopo il terremoto, quando fu evidente che la Commissione aveva avuto torto e lui ragione, si costruì un dibattito sulla questione della prevedibilità dei terremoti e dei suoi studi. Io fui l’unico a difendere il diritto dei cittadini ad essere informati. Un blogger che doveva sopperire alle carenze del servizio pubblico, pensate un po’. Ma era l’era Berlusconi: ciò che non passava per le televisioni non esisteva, mentre ciò che veniva trasmesso, perfino se inventato, era reale.

Oggi la Commissione Grandi Rischi è rinviata a processo e Guido Bertolaso è indagato per omicidio colposo. Giuliani è stato prosciolto dall’accusa costruita ad arte di procurato allarme, con una sentenza che viceversa riconosce la correlazione tra i suoi studi e la prevedibilità dei terremoti. Avevamo ragione noi. Anche se Cristiano D., l’operatore che aveva partecipato alla realizzazione dell’intervista a Giuliani, sette giorni prima del sisma, e che me ne aveva reso testimonianza, per quel gesto eroico ha perduto il lavoro. Un cittadino come lui, disponibile a mettersi in gioco pur di contribuire ad accertare la verità, dovrebbe ricevere una medaglia, non restare disoccupato. Se aveste un lavoro per lui, mettetevi pure in contatto con me.

Per sopperire alla carenza di informazioni, oltre ad un assiduo lavoro durato un anno che trascorsi sul campo, realizzai un doppio dvd. Il titolo, “Internet for Giuliani“, non deve trarre in inganno. Era nato dall’esigenza di rispondere alle richieste della gente che aveva il diritto saperne di più, ma non era di parte né fazioso. Non avrebbe potuto, perché fu il primo esperimento di realizzazione di un documentario dal basso. Chi poteva, contribuiva alla produzione con quello che aveva. Anche un euro andava bene. I loro nomi scorrono in fondo al secondo dvd, prima dei titoli di coda. Per chi, come me, crede in una rete fatta di persone, è commovente.

Ma non poteva essere un contributo di parte, avrebbe dovuto mostrare lo stato dell’arte, i punti di forza e quanto ancora andava migliorato. Così non solo realizzai un doppio dvd equilibrato, coinvolgendo anche l’INGV, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ma fui l’unico a portare il direttore della sezione Sismologia e Tettonofisica a L’Aquila, direttamente nei laboratori di Giuliani, per un confronto diretto. Non lo poteva fare la Rai? No, stando al corso delle indagini forse “non lo doveva” fare.

Oggi ci sono stati violenti terremoti nel nord Italia. La prima prevenzione si fa costruendo edifici e abitazioni in sintonia con gli umori della natura. Ma si può fare di più. Per esempio facendo in modo che le ricerche di Giuliani possano essere oggetto di discussione pubblica. Per chi vuole informarsi sulla prevedibilità dei terremoti, può ancora ricevere il doppio Dvd, con 4 ore di contenuti e l’inchiesta speciale agli atti della Procura dell’Aquila, inviando un contributo spese di 12,50EUR, spedizione inclusa. Ne restano solo 100. Quando saranno finiti, non sarà più possibile averlo.

I ricavi (minimi) contribuiranno a sostenere le spese di gestione del blog, che sono sempre tremendamente superiori alle mie possibilità.

 se vuoi essere fra gli ultimi cento, clicca qui: Ricevi il doppio DVD
oppure scrivi una email a ordini@byoblu.com.
ecco l’elenco di chi l’ha già avuto prima di te: Il Popolo di Internet for Giuliani
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

14 risposte a Come si previene un terremoto

  • 1

    Terremoti Nuova Frontiera :

     

    http://fortunadrago.xoom.it/main/?page_id=1602

  • 0
    wilcoyote

    Fra le altre cose che avrebbero aiutato a capire la gravità della situazione ci sarebbero le antiche cronache aquilane che parlano del terremoto del 1461 e di quello del 1703: in entrambi i casi le scosse fatali (si stima entrambe di oltre 6,5 gradi Richer) furono preceduti da lunghi sciami sismici di intensità crescente; inoltre nell’800 (IX secolo d.C.) ci fu nella zona un altro forte terremoto, ma L’Aquila ancora non esisteva. Quindi sappiamo per certo che ogni 300 anni circa si verifica nella conca dell’Aquila un sisma di forte intensità, generalmente prededuto da uno sciame sismico. D’altra parte un sisma distruttivo era previsto con alta probabilità proprio in questo periodo.

    Quindi al di là delle ricerche di Giuliani la faciloneria ed il lassismo delle autorità a tutti i livelli (da locale a nazionale) sono imperdonabili.

  • -1

    La cosa che più mi fa innervosire di questa faccenda, è che praticamente tutti gli articoli che ho letto sulla accusa di “omicidio colposo” Giuliani fa parte degli “abbonati assenti”.

    Di fatto, leggendo gli articoli, non si riesce a capire la “colpa”, perchè si cita solo una telefonata dove (a parte il linguaggio fiorito di questi illustri) viene annunciata una “conferenza stampa” per calmare la popolazione. Nelle interviste (di quella conferenza) nessuno nega che possa succedere.

    Ora io mi chiedo, se nel “processo” non viene evidenziato il fatto (captato da un altra telefonata) dove viene espressamente detto “lo denuncio per procurato allarme“, non mettono in galera manco un piccione. Un esempio:

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/24/terremoto-abruzzo-guido-bertolaso-indagato-laquila-omicidio-colposo/186206/

    La faccenda l’avevo seguita via Internet, quindi immaginavo cosa bolliva in pentola, ma speravo che almeno ora si scrollassero la muffa di dosso..

    Un ringraziamento sincero per la tua dedicazione a questo episodio. E spero che Giuliani venga ripescato da quel “dimenticatoio mediatico” e possa continuare con il suo impressionante lavoro. Complimenti ad entrambi, ed a chi vi ha aiutato.

  • -2

    Se può interessare :

    http://fortunadrago.xoom.it/main/?p=2175

     

    è un’ulteriore punto di vista!

  • -3
    yt

    A suo tempo mi sono chiesto: se i terremoti non erano prevedibili come mai per i super-esperti, “indipendenti” della Commisione, di fatto erano prevedibili i “non terremoti”?

    Voglio dire come mai dei “super-esperti”, dall’analisi dello spettro delle pulsazioni, possono evincere che uno sciame sismico “non” può in nessun modo, in nessun tempo e in nessun luogo, sfociare in un addensamento di energia?

    Purtroppo le risposte sono ed erano ovvie, e le trascrizioni postate da Claudio rappresentano in modo altrettanto ovvio ciò che è diventata l’Italia.

    Io ricordo solo di giornali che parlano dei massaggi di Bertolaso e di alcuni tipi poco raccomandabili che autodefinendosi degli imprenditori ridacchiavano al telefono. Classica informazione Made in Italy. Ma sicuramente ricordo male.

    Se possibile pongo una domanda diretta a Claudio: hai più sentito Giuliani, circa i progressi della sua ricerca indipendente? Scusa per la domanda diretta.

    • -3.1
      yt

      Grazie mille.

    • -3.2

      Dopo un anno di “missione umanitaria” del blog in Abruzzo, ho smantellato il presidio, e dunque non ho più seguito da vicino sul campo, ma sono sempre in contatto telefonico. Informazioni più dirette si possono reperire sul sito della Fondazione Giuliani.

  • -4
    Bigalfry

    Mah! Questa cosa non mi convince! Un anno fa parlai con un sismologo(e mi sono anche documentato) ad una conferenza e  ci spiegò(di passaggio) che quel particolare tipo di terremoto sarebbe stato, in effetti, prevedibile, ma con tutto un altro sistema! Registrando, infatti, gli ipocentri e inserendo i dati nei simulatori, ci si sarebbe accorti della loro concentrazione nella zona della faglia. Quella zona era instabile e finì per cadere(un intero pezzo di territorio) di circa 70 centimetri, provocando il sisma. Comunque era prevedibile solo il luogo(anche se probabilmente avrebbero dovuto far evacuare la zona anche solo per i danni provocati dai vari piccoli sismi precedenti):

    Non sono un esperto, ma so che il radon non è di grande aiuto nella previsione dei terremoti(non è dappertutto e non nelle stesse quantità). Per  cui io rimarrei cauto.

    I giudici giudichino Bertolaso per gli appalti truccati e per i “massaggi”, ma non giudichino sulla validità scientifica di un’ipotesi. Non è di loro competenza.

    Capisco la voglia di trovare un colpevole ed un eroe, ma non è così semplice.

    Il confronto pubblico è sempre auspicabile, ma dovrebbe essere interno alla comunità scientifica(senza aspettative esterne). Se i risultati(di esperimenti sulla previsione dei terremoti ce ne sono tanti), saranno soddisfacenti, allora la scoperta sarà pubblicata su una rivista scientifica e, in via preliminare, su Arvix.

    Spiacente, ma funziona così.

     

    P.S.: apprezzo infinitamente il tentativo di dare voce a chi non ne ha, ma su queste cose gli scienziati dovrebbero andare con i pidei di piombo!!

    • -4.1
      Paolo 2.0

      In linea di principio sul metodo scientifico hai perfettamente ragione. Le teorie di Giuliani non sono una religione, e vanno messe al vaglio della scienza. Anch’io mi sono sempre chiesto che fine avesse fatto Giuliani, nel DVD di Byoblu mi pareva che fosse rimasto d’accordo col direttore della Sezione Sismologia dell’INGV per una serie di test, ma poi non se ne è saputo nulla. Peccato.

      A favore di Giuliani più che altro sta un fatto semplice semplice: lui il terremoto l’aveva previsto, l’INGV no. E qualcuno, grazie a Giuliani, si è salvato la pelle, molti a causa del paternalismo idiota dell’INGV sono morti. Se poi sia stato un caso o meno, questo non lo so, ma mi risulta difficile credere che quella di Giuliani sia stata pura fortuna. E non è che l’INGV abbia detto “non possiamo prevedere con certezza ma è meglio stare pronti”, no, ha proprio detto “non possiamo prevedere quindi non c’è nulla di cui preoccuparsi”. La gente non si è preoccupata, ed è morta. E non mi si venga a dire che quella non era una situazione di potenziale pericolo, almeno qualcosa che doveva far scattare un campanello d’allarme. Invece nada de nada, la Protezione Civile non ha fatto esercitazioni, non ha allestito aree di evacuazione (che c’erano ma erano occupate dalla sagra del fagiolo o roba del genere), non ha preparato un piano di emergenza, nulla. Era troppo impegnata con i mondiali di nuoto? Bertolaso deve rispondere di questo, non è che “poveretto non poteva prevedere”. Lui e tutto il vertice dell’INGV si sono comportati con incompetenza e superficialità, e giustamente adesso se ne assumono la responsabilità di fronte alla giustizia.

       

  • -5
    Lelekiss

    Notare Questa Intervista:
    Ma barbareschi e’ proprio cosi o e Strxxzo dalla nascita?
    Ah, no lo e diventato quando a conosciuto Platinette!!!
    Ricordo, Ricordo…

    Notare Questa Intervista:
    http://www.youtube.com/watch?v=Uot87EpJxcY&feature=relmfu
    Ma barbareschi e’ proprio cosi o e Strxxzo dalla nascita?Ah, no lo e diventato quando a conosciuto Platinette!!!Ricordo, Ricordo…

  • -6
    Tanatx

    Nel 2010 conobbi una persona, Massimiliano De Cristofaro, ispettore della Polizia di Stato, impegnato su moltissimi altri fronti e campione mondiale di arti marziali, non saprei precisare quali, nonchè autore del libro “TERRAMOTO”.

    Proprio l’autore, protagonista dei salvataggi e dell’estrazione dei corpi senza vita di alcuni sfortunati aquilani, volle diffondere la vera ragione per la quale questi eventi siano prevedibili al di là delle questioni geologiche, e cioè, la qualità urbanistica dei centri abitati, l’assoluta diffusione di abusivismo edilizio e l’assenza completa di verifiche del territorio rappresentarono, in elevata percentuale, le ragioni del disastro.

    Ci incontrammo forse un’altra volta per ragioni personali e passò gran parte del tempo a raccontarmi quella devastazione che, anche io 2 mesi dopo il sisma, avevo visto con i miei occhi… 

    Sembrava di essere a Sarajevo durante la guerra di Bosnia – Erzegovina, decine di persone fluttuavano nelle strade nel più totale silenzio, intorno si vedevano solo macerie e militari intenti a sgomberare i calcinacci ed a stendere l’asfalto per costruire nuove strade, nel frattempo grappoli di persone alle fermate dei pulmann, nel più assordante silenzio, attendevano con degli sguardi vuoti il passaggio per gli altri paesi. 

    Avevo accettato quell’incarico solo per vedere con i miei occhi quanto di quella città a me tanto cara era rimasto in piedi. 

    Un paesaggio post bellico, un dopoguerra silenzioso ed inquietante, non ho più accettato incarichi in quella zona.

    L’abusivismo edilizio, l’assenza di governance sul territorio e la corruzione delle rappresentanze politiche locali, sono il vero terremoto che ogni anno devasta l’Italia dal Friuli a Lampedusa. 

    Il nostro paese mi risulta l’unico di mia conoscenza dove, una legge approvata a tutti gli effetti quando non rispettata, può essere modificata o derogata da una legge successiva che salva i trasgressori, come se li si volesse sempre giustificare, questo accade con il condono edilizio, con le leggi sui nuovi piani regolatori, con i piani casa e con tutto quello che, volutamente e furbescamente, viene confuso con l’esigenza lavorativa di un settore in crisi come quello dell’edilizia. Cos’hanno in comune la sicurezza dei cittadini con gli appalti edili?

    In apparenza niente, ma le intercettazioni sulla “Riscostruzione” de L’Aquila, che hanno fatto il giro del globo, ci hanno dimostrato che possono essere la stessa cosa.

    Non compriamo case edificate su territori instabili, facciamo una ricerca storica dei vincoli idrogeologici, oppure al genio militare, in modo da verificare se magicamente quello che era ritenuto pericoloso, in forza di esigenti necessità economiche, sia oggi un territorio idoneo alla costruzione.

    Dobbiamo pretendere da noi stessi di informarci anche su quello che non è intimamente legato alle nostre attività lavorative, ora abbiamo la rete, siamo il nuovo pensiero con delle nuove menti.

     

  • -7
    cloc3

    Quanto lo conosco, quel CD!

    nella primavera del 2010 portai i miei studenti alla una conferenza di un ricercatore dell’ICTP di Trieste, Karim Aoudia. Pur mantenendo una posizione molto distaccata dal caso Giuliani e pur confermando l’impossibilità scientifica di effettuare previsioni sismiche con effetti immediati sulla protezione civile, ci fece capire chiaramente quanto il terremoto dell’Aquila costituisse un caso relativamente per l’abbondanza e la convergenza dei segnali premonitori di ogni tipo che lo avevano preceduto.

    Ci spiegò inoltre che il terremoto di Haiti, accaduto pochissimo tempo prima della nostra visita fosse stato ampiamente previsto negli ambienti scientifici e ci preannunciò che, entro uno o due anni, il prossimo evento catastrofico con effetti devastanti avrebbe interessato il Giappone …

  • -8

    http://www.earthquake.it/terremoti-italia-2008.php

    Totale eventi 2008 = 314

    http://www.earthquake.it/terremoti-italia-2009.php

    Totale eventi 2009 = 646

    http://www.earthquake.it/terremoti-italia-2010.php

    Totale eventi 2010 = 1181

    http://www.earthquake.it/terremoti-italia-2011.php

    Totale eventi 2011 = 1668

    Ed un’ultima occhiata a questo grafico, il 2008 era al minimo , mentre il 2012 è in fase ascendente!

    http://www.focus.it/Community/cs/photos/universo/images/317156/original.aspx

    Ci sono ancora dubbi che gli eventi sismici & vulcanici sono legati ad attività solare ? Terremoti Nuova Frontiera :

    http://fortunadrago.xoom.it/main/?page_id=1602

    Per neutralizzare un Terremoto è possibile , ma non con la Scienza convenzionale, bisogna ricorrere a quella di Frontiera e precisamente alla Valvola Antisismica di Pier Luigi Ighina :

    http://fortunadrago.xoom.it/main/?page_id=325

    • -8.1
      wilcoyote

      Terremoti provocati da gas compressi? Ma per favore!!!!

      Ormai è accertato che sono dovuti ai movimenti tettonici ed al conseguente slittamento delle due parti a contatto lungo le linee di frattura della crosta terrestre (le faglie insomma!).

       

      Per favore cerchiamo di non sporcare questo blog con argomenti campati per aria.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>