E Pisapia querela Libero

« Conosco Giuliano Pisapia da molti anni […]. Sin dall’inizio, Giuliano si dimostrò un tipo mite e tollerante. Non era il classico reduce del Sessantotto, rimasto estremista anche una volta indossati gli abiti del professionista borghese. Oviamente era un signore con idee radicali molto marcate, ma era disposto al confronto e al dialogo. E su certe questioni era lontano anni luce dai suoi compagni, in particolare sulla giustizia. A differenza di certi esponenti della sinistra forcaiola, Pisapia era un garantista vero, che non amava assolutamente gli eccessi delle Procure. Per questo, anni dopo, mi scappò di scrivere che con lui Silvio Berlusconi avrebbe trovato il miglior ministro della Giustizia su piazza, competente e per nulla succube dei pm ».

Chi lo scrive? Un estremista? Un terrorista? Un fondamentalista islamico? Un comunista? No: Maurizio Belpietro su Libero di oggi. Lo stesso Belpietro che durante le elezioni amministrative di Milano pubblicava queste copertine.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

 

Ora chiedo a Belpietro: se pensava che Pisapia era uno mite e tollerante, disposto al confronto e al dialogo, un garantista vero, competente al punto da essere il miglior ministro della Giustizia su piazza, perché mai sotto le amministrative scriveva che era “amico dei terroristi” e, insieme a Feltri, tappezzava le edicole con copertine tipo “L’Italia che piace ai Pisapia”, con foto degne dei migliori anni di piombo?

Detto questo, pare che Pisapia abbia querelato Libero. Non sono d’accordo. Per contrastare un’informazione non servono i tribunali: basta e avanza una nuova informazione di segno contrario. E Pisapia non può certo lamentarsi di non avere ampio risalto sui media. Le querele sono violenze personali contro le idee e contro la libertà di opinione, che va garantita a chiunque oppure non esiste. Sono uno strumento di coercizione medioevale e oscurantista, un sistema di minacce e di intimidazioni legalizzate di cui dovremmo liberarci, perché privilegiano il più forte, specialmente quando a farne le spese sono le piccole realtà editoriali o, ancora peggio, i blogger.

Propongo di adottare anche in Italia la Icelandic Modern Media Initiative, il nuovo sistema che l’Islanda sta discutendo per garantire un’isola felice all’informazione. Non si può querelare l’autore di un articolo. Se lo quereli, la querela decade automaticamente e lo Stato ti controquerela per legge. Perché se hai qualcosa da dire su quello che ho scritto, basta che lo dici.

Aderisci al gruppo facebook: Per una Italian Modern Media Initiative

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

7 risposte a E Pisapia querela Libero

  • 1
    Rebel

    Basta con Belpietro.E’ un venditore di spazzole senza dignità che fa del banditismo mediatico il cavallo di battaglia del cesso di giornale che dirige. Speravo che nella trasmissione di Santoro, fuori dalla RAI, mi fossi liberato, invece è sempre tra le palle.Lo tenete in vita sprecando energie preziose….

  • 0
    necroclerico

    Prima di sposare il sistema Islandese mi piacerebbe tanto sapere come si regolano in Islanda se un blogger scrive di un tizio X che è un pedofilo e che adesca i bambini… 

    Carissimo Claudio… so che l’esempio è forte e eccessivo ma è proprio questo il punto. Se ti dessero, a te come a me, pubblicamente del pedofilo, che armi avremmo in Islanda per punire la calunnia?

    Ecco prima di sposare la splendida (ne sono quasi certo) logica islandese vorrei sapere che tutele ci sono per il calunniato – e finché non è provato quel che si afferma, si deve avere presunzione d’innocenza – in casi del genere. No? Potresti fare uno speciale su questo argomento? Grazie. Credo che interesserebbe a parecchi.

  • -1

    commovente come ci si agiti pur sapendo di vivere in un paese dove gli avvocati hanno una gran voce in capitolo, altro sarebbbe se chi querelasse e poi perdesse il contesto fosse costretto a versare la cifra che lui richiedeva al querelato, ma questo l’avvocato dimenticò di aggiungerlo alla norma.

    Ma come si fa a prendersela con quei poveri lavoratori che sotto pagamento scrivono i desiderata del loro padrone su pezzi di carta che grazie alle sovvenzioni statali rubando soldi dalle paghe degli stessi lavoratori, raggiungono a mala pena qualche povero troglotido, mentre sarebbe da ingrati toglierli dalla circolazione assieme al tg4 considerato un appuntamento giornaliero imperdibile con punte di comicità inarrivabili quando intervengono in contemporanea i capessolis i feltrini o i già citati .

     

  • -2

    Non sono cosi d’accordo.

    Se io muovo una campagna, diciamo pure assurda, continuando a insinuare che una persona sia un pedofilo, non è sufficiente che questi dica “non è vero”. Soprattutto se ha la sfortuna (leggete bene le prossime righe per favore e non fraintendete), dicevo la sfortuna di essere omosessuale dichiarato in un paese bigotto come il nostro, dove in questo caso 2+2 riesce a fare 5.

    sicuramente lo strumento della querela andrebbe rivisto (forse lo diceva già grillo?) , del tipo che chi perde la querela sia costretto a pagare tutte le spese più risarcimenti.

    Ad oggi è solo uno strumento in mano a chi ha più soldi per mettere a tacere chi non ha le risorse per pagarsi chi gliele gestisce (tipicamente un blogger a caso).

     

  • -3

    C’è chi infatti non può dire esattamente quello che pensa, almeno non senza fare diversi giri di parole, e ovviamente stando all’interno del politicamente corretto: dove bisogna intendere “ciò che va bene al più forte”. Alcuni argomenti sono tabù: oggi giornata della donna, di certo viene male osservare che altrove è l’uomo che prende botte o che anche gli uomini sono vittime, talvolta. Ma già voler discutere o muovere osservazione scatena un putiferio tale che ,come si può osservare anche nel caso del governo Monti, tutti a dire che fa bene e nessuno che osserva che ,però, ricopre tre dicasteri; come per Schettino o Parolisi, che vengono condannati dalla tv ancor prima di essere processati in tribunale. Rimane la questione, come nel caso della tv, della rilevanza che possono avere le parole o gli scritti di un blogger rispetto ai media per antonomasia: certo nel caso di Messora o di Grillo, loro ,con tutto il rispetto, hanno un certo peso che non ho io e nemmeno mi posso sognare di avere; come pure Grillo che invitava a scrivere ciò che si pensava in quanto poi gli avvocati disposti a difendere i blogger si sarebbero trovati (salvo errore con il gratuito patrocinio).

  • -4

    Curiosamente questa mattina ho ricevuto una email in cui minacciavano il nostro giornale, da poco online in Italia, di azione legale perché ci siamo permessi di scrivere riguardo il prodotto di un’azienda e l’articolo non era entusiasta.

    Non c’è diffamazione, ma ci minacciano di azione legale per diffamazione. Anziché rivolgersi alle autorità, mandano una email intimidatoria.

    Siamo online in Italia ma immagino questa sia la prima di una lunga serie. Abbiamo 17 edizioni internazionali ma le uniche con problemi simili sono Italia e Cina, notevole..

    Era curioso notare che la email con minaccia di azione legale compariva di fianco a quella che mi notificava la pubblicazione di questo nuovo articolo su Byoblu.

  • -5
    cesario

    … Non c’è che dire! Sono d’accordissimo: No alle querele! e l’Islanda diventa sempre il baluardo della vera DEMOCRAZIA!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>