L’insostenibile indebitamento dell’essere

Ieri si è suicidato l’ennesimo imprenditore – sono oltre 40 dall’inizio dell’anno – stretto fra le formidabili tenaglie del credit crunch e impossibilitato a far fronte ai debiti. Per loro, la politica non ha orecchie. Le loro richieste giacciono inascoltate sugli scaffali polverosi dei ministeri. Ma se il Presidente dell’Abi reclama il risanamento di una norma che (normalizzando le banche italiane rispetto a quelle del resto del mondo) azzera le commissioni sui conti corrente provocando al sistema bancario 10 miliardi di perdite, allora i politici saltano in piedi tra i banconi delle aule alla disperata ricerca di una soluzione. E la soluzione arriva immediatamente.

Secondo Morgan Stanley, sommando l’asta di dicembre a quella del 29 febbraio, la BCE ha dato a Intesa 36 miliardi di euro, 24 a Unicredit, 15 a Monte dei Paschi, 10 e mezzo a Ubi banca e 7 al Banco Popolare. Soldi buoni, avuti a un tasso privilegiato dell’1% anche per rilanciare l’economia, da restituire in tre anni. Le imprese non hanno visto niente. Perchè? Secondo la spiegazione comune, con quei soldi le banche hanno comprato titoli di stato italiani. Per abbassare lo spread. Per farci un piacere, insomma.

Ma cos’è questo spread? E’ un differenziale che esprime confidenza: ovvero la fiducia che gli investitori hanno nel fatto che i titoli italiani a dieci anni, raffrontati a quelli analoghi tedeschi, finiscano per ripagare il loro valore più gli interessi. La misura di questa fiducia arriva dall’osservazione di come questi titoli vengano scambiati sul mercato secondario. Se vengono acquistati, significa che c’è fiducia e lo spread scende. Se vengono venduti, significa che c’è diffidenza e lo spread sale. Capite da soli che acquistare artificialmente titoli di stato, con soldi fabbricati ad hoc dalla BCE, è un’operazione che non può in alcun modo influire sullo spread, perché è evidente a chiunque che tale acquisto ingente non deriva da nessuna nuova confidenza acquisita, bensì da una speculazione in atto per tamponare un’emorragia. Anzi, si può ribaltare il discorso: più le banche acquistano titoli di stato in quantità massicce, su indicazioni della Banca Centrale Europea (e con i suoi soldi), più quel titolo di stato è debole e dunque non rappresenta un buon investimento. Perché dunque non disfarsene?

Inoltre, se è vero che le banche acquistano titoli di stato italiani per salvare la nostra economia, allora perchè, pur avendo ricevuto i soldi ad un tasso di interesse dell’1%, ce li rivendono (acquistando i nostri titoli) ad un tasso medio del 4,8%? Se quei soldi sono stati “fabbricati” per acquistare i nostri titoli di stato, e se la BCE non può acquistare titoli di stato per regolamento interno e per questo li presta alle banche, allora perché queste banche non comprano i titoli italiani, perlomeno quelli fino a 3 anni, ad un tasso nominale e simbolico dell’1%? Caricando il 4% di interessi, le banche non salvano proprio nessuno, se non se stesse, perché non fanno altro che indebitare ulteriormente il popolo e ricapitalizzarsi sulle nostre spalle.

Le banche fabbricano quattrini (la chiamano “immissione di liquidità“) per consentire ad altre banche di fare soldi e generare dividendi. La questione non è ininfluente, perché è proprio a causa di quegli interessi maturati che oggi i pensionati, i lavoratori, i cittadini insomma, sono costretti a vendere le case, chiudere le loro imprese e – alcuni di loro – perfino a scegliere la strada del suicidio.

Fino a quando non ci renderemo conto che questo meccanismo perverso è sbagliato e rappresenta un cancro che divora dall’interno il benessere dei popoli, non risolveremo davvero il problema. E non sarà certo un governo di tecnici e di professori di economia, consulenti Goldman Sachs e banchieri, a poter gettare sul piatto soluzioni nuove, in grado di prospettare un futuro diverso nel quale la speculazione finanziaria assuma un assetto meno predatorio. Anzi: loro sono casomai parte del problema, avendo contribuito a costruire e poi ad alimentare questo mastodontico sistema di ingranaggi destinato fatalmente ad incepparsi, non appena il tasso di impoverimento costante che ne alimenta il movimento finirà per lievitare a livelli insostenibili.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

16 risposte a L’insostenibile indebitamento dell’essere

  • 7
    yoyo_su_byoblu

    Basta scrivere signoraggio che subito arrivano troll in abbondanza, è fantastico. :)

    Ma big dov’è andato!? Mi stò preoccupando, non lo vedo più scrivere..hihi..

  • 6
    Ferval

    Non sara’ che le banche hanno detto all’Europa (BCE): signori se volete che vi togliamo le castagne dal fuoco comprando i titoli pubblici dei paesi in difficolta’(Italia) dovete darci i soldi all’1% e lasciarci speculare 4 o 5 punti altrimenti i titoli ve li andate a vendere al mercato frutta e verdura?

    Ciao!

  • 5
    yoyo_su_byoblu

    Ottimo filmato, il blà, blà,blà e fantastico.. :)

    Una cosa non ho chiara, visto l’argomento non sarebbe il caso di aggiungere le paroline magiche (signoraggio bancario) alla spiegazione? Gia il quadrò è allarmante leggendo la tua spiegazione, aggiungendo il resto sarebbe ancora più chiaro cosa si sono inventati parecchi anni fà per fotterci.

    Sò che parlarne è scomodo ma sarei felice di sapere la tua posizione.

    Semplificando, pensi sia una parte del problema oppure no?

    Grazie.

  • 4

    Le banche ci fotteranno oltre 1.500 miliardi !!!

    Facile come rubare un gelato ad un bambino !!!

     

    Fra il 21 dicembre e la fine di febbraio la BCE, con due emissioni , ha immesso liquidità nel sistema per circa 1020 miliardi di Euro.

    Questa immissione viene effettuata tramite il sistema bancario commerciale, le banche possono avere questa liquidità in prestito, al tasso di interesse dell’1% annuo, da restituire in 3 anni.

    Questa liquidità dovrebbe servire “teoricamente” per finanziare e rilanciare l’economia.

    Nobile intento ma……

    Già dalla prima emissione di dicembre (489 md di cui 116 md alle banche italiane) non si sono visti questi benefici effetti, e sono pronto a scommettere che non ne vedremo nemmeno con questa seconda emissione (530 md di cui 139 md in Italia) .

    Ma non vi meravigliate, cosa volete che pensi un complottista come me !!!

    Se vi và proviamo a vedere su quali basi è maturata nella mia testolina questa balzana idea.

     

    Il sistema bancario, come più volte ho spiegato, ha fra le sue virtù, quella miracolosa di moltiplicare il denaro, di creare nuovo denaro praticamente dal nulla.

    Le banche fin dal medioevo con i primi banchieri fiorentini e veneziani, si sono dotate di una regola statuaria, quindi autonomamente redatta, che consentiva loro di prestare molto denaro in più di quello depositato nelle loro casseforti.

    Questa regola, tutt’oggi verificabile su di un qualunque testo didattico di economia, si chiama “Sistema a riserva frazionaria” o “Moltiplicatore dei depositi”.

    Fino ad alcuni anni fa la percentuale di riserva frazionaria stabilita dagli accordi di Basilea era il 2%, pare che con gli accordi di Basilea III dovrebbe andare al 9%.

    Vediamo cosa significano queste percentuali facciamo l’esempio con la riserva al 2%:

    significa che la banca per ogni 100 Euro di prestiti effettuati deve avere una riserva di liquidità di 2 Euro (rapporto 50 a 1), quindi con questa riserva la banca se avesse un miliardo di liquidità potrebbe creare “moneta bancaria” ,come la definiscono i libri di testo, (denaro elettronico, insomma clic sul computer) per 50 miliardi di Euro .

     

    Vediamo allora cosa “potrebbe accadere”, per non esagerare farò conto che questa riserva sia ancor più alta di quella prospettata da Basilea III, ed anche per praticità di conto useremo un 10% ( rapporto 10 a 1).

     

    Il sistema bancario come detto ha ricevuto 1.020 miliardi

     

    Con quella percentuale di riserva (10%) potrà creare denaro per 10.200 miliardi

     

    Poniamo che con quei 10.200 miliardi il sistema bancario commerciale, anziché finanziare l’economia, acquisti Titoli di Stato

     

    Poniamo che li acquisti ad un interesse medio del 5%

     

    Realizzerà il primo anno 510 miliardi di interessi , il secondo anno riinvestendo anche questi interessi 535 miliardi, il terzo anno sempre riinvestendo gli interessi 562 miliardi.

     

    Facendo il totale sono 510+535+562 =1607 miliardi di soli interessi

     

    Certo deve poi restituire l’interesse sul capitale ricevuto dalla BCE 1020 miliardi all’1%, ovvero 10,2 miliardi l’anno per un totale nei tre anni di 30,6 miliardi .

     

    Insomma spiccio più spiccio meno realizzerebbero 1607-30 = 1577 miliardi

     

    Qualcuno dirà subito che ho esagerato con il rendimento dei titoli !!!

    Beh non credo perché il sistema bancario non avendo impellenza di rientro del capitale , creato dal nulla, può benissimo investire in BTP poliennali che sono quelli con i rendimenti più alti.

     

    Ma per i dubbiosi rifacciamo il calcolo con un modesto 2% .

    Il primo anno 204 miliardi

    Il secondo 208 miliardi

    Il terzo 212 miliardi

     

    Totale 624 miliardi, togliendo i 30 miliardi d’interessi da restituire alla BCE, sono rimasti 594 miliarducci, non male comunque in considerazione dell’investimento fatto, ovverosia ZERO EURO !!!

     

    Infatti aldilà di cifre e percentuali, c’è il fatto che il sistema bancario realizza questi profitti notevoli senza rischiare assolutamente nulla !!!

     

    Infatti se , come qualche scettico sta già pensando, un paese su cui hanno investito in titoli di stato, fallisse, mettiamo per esempio la Grecia, il sistema bancario registrerebbe dei mancati guadagni, , non certo delle perdite in quanto i denari utilizzati sono stati creati senza alcuna spesa, grazie alla riserva frazionaria, questo aiuta a capire come sia stato possibile che le banche che detenevano il debito greco abbiano accettato di dimezzare il valore dei titoli.

     

    Ah dimenticavo, investendo in titoli di Stato quei soldi, oltretutto, escono dall’uscio e rientrano dalla finestra, in quanto gli stati già debitori dovranno pagare i debiti arretrati con gli stessi istituti bancari, quindi riverseranno parte di quei denari nella stessa cassa da cui li hanno appena presi..

     

    E ovviamente il nostro debituccio pubblico continuerà a crescere !!!

     

    Insomma chi cavolo glielo fa fare al sistema bancario di finanziare l’economia, quella vera, magari se gli avanza qualche spiccio c’è la “finanza creativa”, i derivati, CDS, futures, anche questi promettono guadagni migliori per gli speculatori ….. ehm volevo dire per le banche.

     

    L’imprenditore lasciamolo pure li da una parte.

    Appoggiato ad un muro ???

    No meglio appeso ad un trave !!!

     

  • 3
    Luca Pino

    Caro Claudio, la cosa è ancora più grave. L’euro non è una moneta sovrana come il franco svizzero per la svizzera o la sterlina per il regno unito ma è un semplice cambio fisso (per noi italia è 1.936,27 lire) che gli stati firmatari del trattato di Machstrit utilizzano come valore di conto (moneta) per scambiare beni e servizi. Gli stati, questa moneta, devono, letteralmente, acquistara sui mercati dei capitali e non direttamente dalla BCE che, sempre per statuto, la crea (attenzione al fatto che non è moneta a corso legale di fatti sulla banconota BCE non vi è apposta alcuna dicitura che mensioni una tutela legale) per venderla (al tasso che autonomamente decide) agli istituti finaziari privati. Lo Stato che ha deciso di utilizzare una moneta di cui non è emittente (proprietario) la compra pagandola con BOND al tasso che il mercato impone concorrendo con altri stati per l’approvvigionamento. Lo spread è appunto il differenziale tra la fiducia data dal mercato ad un concorrente piú tosto che ad un altro dove la differenza la fa la garanzia di restituzione con interessi. Insomma, la moneta che usiamo si comporta come se fosse una moneta straniera e per questo saremo sempre in deficit fintantochè la BCE non cambia veste giuridica e si comporta come la FED e diviene prestatore di ultimamistanza. Un cavallo di t**ia ne piú ne meno. Quindi la cessione di 1000 miliardi di euro fatta dalla BCE alle banche al tasso dell’1% è servita per non far saltare diversi istituti di credito. La Banca Marche a novembre, ad esempio, non aveva liquidità per pagare i Bond in scadenza per fine 2011. Era ad un passo dal fallimento. Poi il miracoloso aiuto della mamma BCE.

    • 3.1

      La concorrenza è solo una presa per il c**o. Magari il problema fosse solo il sistema bancario. Ci inculano anche assicurazioni, società energetiche etc. E’ il sistema che va cambiato. Ci vuole una banca statale. In questo modo gli interessi finisocno nelle casse dello Stato, non in mano ad una banca privata.

    • 3.2
      yoyo_su_byoblu

      La BCE come la FED? Speriamo vivamente di no.. La BCE è un organo PRIVATO che per funzionare bene dovrebbe semplicemente esserre pubblico. Stà tutto li, inutile girarci intorno. Prendendo in esame le regole che vietano a tale istituto di acquistare direttamente titoli di stato la truffa è ancora più evidente. Il tizio cerebroleso (lo spero per lui visto le idee che sostiene..) che urla contro claudio in trasmissione si appella proprio a questa regola. Seguitemi..

      La BCE non può acquistare titoli col denaro che crea quindi stampa moneta dal nulla  e la carica del famoso 1% (oltre al signoraggio è..). Con questi soldi le banche acquistano titoli di stato. Per fare un esempio UniCredit s’è beccata 24 miliardi di euro. UniCredit è azionista di bankitalia che a sua volta è azionista della BCE. Detta così a voi sembra una regola contro o a favore della nostra banca europea? Sono sempre i soliti, lo volete capire o no? Si parla delle banche come se in qualche modo dovessero farsi concorrenza. Provo pena per chi reclama liberalizzazioni o regole sulle banche sperando che in qualche modo entrino in conflitto tra di loro e i prezzi calino.

      Quando si parla di signoraggio l’augurio che faccio a tutti noi è doppio..ma anche triplo và.. :)

  • 2
    lupomannaro

    Vi un video donde un hombre un impreditore italiano disperato simbolicamente regalava le chiavi della sua azienda ha un politico,vi il politico in questione ridere sogghignando nella totale indifferenza poi continuando a prendere in giro alle persone presenti parlando di spread ma che c**zo ce ne frega dello spread si mangia con quello ho si possono pagare i lavoratori? Questo politico rappresenta mooolto chiaramente la totalita’ dei politici italiani che vivono lontani dalla gente che soffre tanto cosa glie ne frega a loro se una vecchietta non puo comperare le medicine perche non ha i soldi per il ticket tanto a loro gli vengono anche pagate le spese di chirurgia plastica estetica alla famiglia e anche agli amici,dire che fanno schifo e dire poco estas porqueria de personas la unica cosa che capirebbero e tanti ma tanti calci nel c**o e via a lavorare nei campi 12 hore al giorno per 1000 euro al mese solamente cosi’ capirebbero.Non ce piu’ tempo di parlare il mio consiglio e’ quello di sputare in faccia a tutti i politici quando ne vedi uno e anche un bel calcio del c**o con le scarpe di sicurezza cosi sentono anche il brivido del carpentiere.

    Nella casa del politico l’unico posto dove poi sputare e’ la sua faccia!!!!!!

  • 1

    mi viene da sorridere…

    Guarda caso, una furbetta infila un emendamento subdolo a caso… guarda caso, viene “nascosto” alla vista dei più, passa inosservato e infine approvato!!

    E via subito l’indignazione delle banche, si innalzano muri. e banche sotto il mirino dell’incaxxatura pubblica, poichè cercano di sottrarsi a questa manovra spargisangue per gli istituti di credito… ma è tutto qui? davvero? non ci crediate, per favore.

    E’ il solito giochino attuato per inginocchiare questa pseudo economia italiana. Gli istituti che partecipano al capitale sociale di Bankitalia e quindi della BCE, quelli che prendono il nostre denaro (debito) all’1%, possono garantirsi introiti e utili all’infinito: i soldi vengono loro regalati. Ma che succede a quella miriade di Istituti di credito, banche di credito cooperativo, casse di risparmio e rurali? Tutte queste, vivono grazie agli entroiti da commissioni.

    Ora, secondo voi, questo emendamento spacciato per “favorevole” ai cittadini, a vantaggio di chi andrebbe, invece, alla luce di quanto detto?

    PD = Merxa massonica

    Volevano fare fallire le piccole banche e realtà creditizie, per permettere agli unici con capitali (a debito) sempre freschi per comprarsi tutto e monopolizzare.

    La dittatura estrema è alle porte… loro stamperanno il denaro e noi dovremo strisciare e vendere il prossimo (più di oggi) per avere di che sopravvivere

     

    Andiamo a votare, subito

  • 0
    Tony ?

    Buon giorno a tutti

    “Fino a quando non ci renderemo conto che questo meccanismo perverso è sbagliato”

    “speculazione finanziaria assuma un assetto meno predatorio”

    ATTENZIONE a concentrarsi unicamente sulle banche e sulla sovranità monetaria. Non sono gli interessi delle banche ad essere sbagliati, è il profitto.

    La speculazione finanziaria non può assumere aspetti lontani dalla natura del sistema liberista perché ne fa parte: si massimizzano i profitti e si minimizzano i costi. Che la finanza abbia accumulato ingenti risparmi lo si deve non alle banche ma al profitto non reinvestito.

    Per una trattazione più completa sul problema:

    http://bellaciao.org/it/spip.php?article30860

    E sul mio blog in generale:

    http://www.coscienza-di-classe.blogspot.it

    saluti

     

  • -1
    The Red

    1/di/3

     

    LA CADUTA TENDENZIALE DEL SAGGIO DI PROFITTO

     

    «Chi gestisce la Fiat ha il diritto e il dovere di scegliere per i suoi investimenti e le localizzazioni più convenienti e non ha nessun dovere di ricordarsi solo dell’Italia».

    (Mario Monti)

     

    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-03-18/fiat-diritto-scegliere-dove-081127.shtml?uuid=AbRpI29E

     

    Secondo Marx, la società capitalistica è caratterizzata da una tendenza nel lungo periodo alla diminuzione della profittabilità da parte della produzione capitalistica e quindi delle aziende, ossia “ALLA CADUTA TENDENZIALE DEL SAGGIO DI PROFITTO” (si veda la spiegazione al post seguente).

    Come controbilanciamento a questa caduta del saggio di profitto, vi sono, diversi fattori di CONTROTENDENZA.

     

    Ne elenco solo quelli che sono sotto gli occhi di tutti.

     

    1) AUMENTO DEL GRADO DI SFRUTTAMENTO DEL LAVORO: cioè accrescimento del plusvalore, attraverso il prolungamento del tempo di lavoro ( Plusvalore assoluto) e l’intensificazione del lavoro (Plusvalore relativo). Quindi, aumento della quota di lavoro NON PAGATO, ossia il saggio di Plusvalore. E’ ciò che ha fatto Marchionne, verso la produzione rimasta in Italia. Mentre che per la restante produzione, ha delocalizzato in Polonia, Serbia, ecc.

     

    Ma: 2) “LA COMPRESSIONE DEL SALARIO AL DI SOTTO DEL SUO VALORE”, secondo Marx è: “una delle cause più importanti che rallentano la tendenza alla caduta del saggio di profitto”.

    Secondo uno studio della Commissione europea del 2007, dal titolo Employment in Europe “nella maggior parte dei paesi UE la quota distributiva del lavoro ha raggiunto un picco nella seconda metà degli anni 70 e nei primi anni 80, successivamente riducendosi a livelli inferiori a quelli antecedenti il primo shock petrolifero”.

    Infine secondo una ricerca dell’organizzazione internazionale del lavoro, i salari medi mondiali nel 1995-2007 sono rimasti al di sotto della crescita del Pil.

    • -1.1
      The Red

      2/di/3

      IN MERITO AL SAGGIO DI PROFITTO

      Il valore di una merce, è dato dal lavoro in essa incorporato.
      “SOLTANTO IL LAVORO UMANO PUO’ CREARE VALORE”, e al tempo stesso conservare e sfruttare il valore già incluso nei macchinari (che se nessun lavoratore li facesse funzionare, non soltanto non creerebbero nuovo valore, ma perderebbero anche il valore che posseggono)
      E’ il lavoro umano a procurare i profitti al capitalista, fornendogli lavoro non pagato (Pluslavoro) ossia, lavoro supplementare rispetto a quello necessario per riprodurre la forza lavoro (cioè lavoro necessario).
      Quindi, questo pluslavoro, produce un valore supplementare, un PLUSVALORE cioè.

      Marx, definisce la forza lavoro, come “capitale variabile”,  macchinari e mezzi di lavoro invece, come “capitale costante”.

      Ora, per mezzo del crescente uso di macchinari (capitale fisso quindi) più materie prime e ausiliarie vengono trasformate in prodotti nello stesso tempo, ossia con meno lavoro. Quindi la diminuzione relativa del capitale variabile
      (la forza lavoro) in rapporto al capitale costante, fa sì che a parità di condizioni il SAGGIO DI PROFITTO (il rapporto tra il Plusvalore, e il capitale complessivo investito nella produzione) diminuisca.
      E’ questa in sintesi la legge della CADUTA TENDENZIALE DEL SAGGIO DI PROFITTO.

      Le “CONTROTENDENZE” per contrastare questa legge (che agisce come legge di natura) sono: 1)AUMENTO DEL GRADO DI SFRUTTAMENTO DEL LAVORO; 2)COMPRESSIONE DEL SALARIO AL DI SOTTO DEL SUO VALORE; 3)RIBASSO DEL PREZZO DEGLI ELEMENTI DEL CAPITALE COSTANTE; 4)LA SOVRAPPOPOLAZIONE RELATIVA; 5)IL COMMERCIO ESTERO; 6)AUMENTO DEL CAPITALE PRODUTTIVO DI INTERESSE (le attività creditizie e finanziarie)

      Ora, si dovrebbe iniziare a capire, perchè, gli industriali nostrani, sono riluttanti ad investire in innovazione tecnologica, ma anzi delocalizzano e comprimono i salari.
      Con tutta la manodopera a basso costo, e in eccedenza (SOVRAPPOPOLAZIONE RELATIVA) che hanno a disposizione, investono?

    • -1.2
      The Red

      3/di/3

      L’operaio è di diritto e di fatto uno schiavo della classe abbiente, della borghesia, suo schiavo al punto che viene venduto come una merce e, come una merce, sale e scende di prezzo.
      (F.Engels)

      L’Europa può contare complessivamente su circa 700mln di abitanti (la metà della Cina, il 60% dell’India) e su una forza di circa 200mln di schiavi, peraltro in parte sindacalizzati e tutelati da leggi. Per limitarsi alla sola Cina, India e Indonesia, questi paesi possono contare sul 40% della popolazione mondiale e almeno 1,5mld di schiavi non sindacalizzati e non tutelati.

      Conclusione: la riforma dell’articolo 18, rientra dunque nel quadro della globalizzazione mondiale, come necessità per “flessibilizzare” il mercato degli schiavi in Italia, a livello di quello dei paesi su elencati.
      Ed il potere politico e sindacale, mostra ancora una volta, la sua subalternità, alle ragioni e alle necessità del grande capitale, alla cui testa troviamo in Italia, la Confindustria.
      Saluti.

      P.S.
      Sulle delocalizzazioni in Serbia di tutti i nomi più illustri degli industriali italiani (che chiagneno e fottono), si veda il link seguente:

      http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2012/03/12/news/industria_fuga_nei_balcani-31250164/

      ***
      Sulla teoria marxiana del valore-lavoro:
      http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_marxiana_del_valore

      ***
      Agli idioti che sostengono che Marx è superato, perchè il capitalismo al quale egli rivolgeva la sua analisi era quello inglese del XIX secolo:
      http://diciottobrumaio.blogspot.it/2012/03/proposito-di-lucio-dalla.html

  • -2
    Gian

    Come si fa a fare una politica diversa, se si è ingessati nelle linee guida schifose dell’europa?

    Un governo, si puo’ muovere, ma sempre stando attaccato al guinzaglio europeo.

    Se non riacquistiamo la sovranità monetaria e politica, si potrà fare ben poco, anzi oggi l’europa è il piu’ grosso alibi….. vorremmo fare diversamente, ma facciamo così perché ce lo dice l’europa.

     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Sgarbi condannato a 5 mesi di reclusione per i fatti dell’Expo

Vittorio Sgarbi - 5 mesi di prigione per i fatti di Expo Ve lo ricordate Sgarbi che, il 22 maggio 2015 all'Expo, litiga violentemente con i carabinieri che vogliono verificare il suo permesso di accedere con l'auto?  Doveva presenziare a una mostra da lui curata, ma si presentò senza accredito su una Citroen C5, per di più contromano....--> LEGGI TUTTO

Raffaele De Dominicis: l’Assessore più veloce del West!

raffaele de dominicis l'Assessore più veloce del west Raffaele De Dominicis, l'assessore più veloce del West, nominato al Comune di Roma come successore a Minenna solo due giorni fa, e silurato il giorno dopo (ieri), rilascia un'intervista al vetriolo a Repubblica, nella quale definisce il Movimento 5 Stelle inadatto alla politica, un "asilo infantile"...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Euro: la prima banconota senza anima!

Diego Fusaro Il filosofo Diego Fusaro spiega perché l'Euro è una moneta priva di ogni relazione con la storia e la cultura d'Europa. Vi siete mai chiesti perché sulle banconote in Euro non ci sono quei volti noti, quegli artisti, quei pensatori che hanno dato lustro alle grandi...GUARDA

Terremoto Amatrice – Matteo Renzi: non lasceremo nessuno da solo. La conferenza stampa.

Renzi Terremoto Conferenza StampaTerremoto: la conferenza stampa di Matteo Renzi da Palazzo Chigi "Nei momenti di difficoltà l'Itala sa come fare. Tutta insieme, tutta intera mostra il suo volto più bello. Non lasceremo sola nessuna famiglia, nessun comune, nessuna frazione." (altro…)...GUARDA

Trump: “Barack Obama e Hillary Clinton hanno fondato l’Isis”

Trump Donald Trump, Barack Obama, Hillary Clinton e l'Isis Donald Trump , dal palco della Florida, mercoledì 10 agosto, non ha dubbi: "Barack Obama e Hillary Clinton hanno fondato l'Isis". E no, non hanno solo "colmato uno spazio politico lasciato vuoto", l'hanno proprio fondato (l'uno) e co-fondato (l'altra). Intervistato...GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>