BOOM! 5 MILIARDI L’ANNO PER SALVARE LE BANCHE

La notizia è di quelle che i giornali inseriscono nei trafiletti, come se fosse acqua. Ma un indebitamento di cinque miliardi all’anno per tre anni, più altri 110 sicuri da corrispondersi a insindacabile giudizio di Monti, più chissà quanti altri dai quali non ci si può in alcun modo sottrarre, se fossi un direttore di giornale io la metterei in prima pagina. Lo so, vi avevo detto che erano tre miliardi all’anno per cinque anni, ma la situazione precipita ed hanno bisogno di soldi subito, dei nostri soldi: per cui hanno stretto i tempi.

Mi riferisco al MES (in inglese ESM), il trattato europeo che eufemisticamente chiamano fondo salva-stati. A gestirlo saranno diciassette super-governatori. Saranno immuni a qualsiasi atto giudiziario e i loro documenti, compresi i loro pc, saranno assolutamente inviolabili. E potranno decidere di chiedere quanti soldi vorranno, di averli nei tempi che vorranno, senza che gli stati aderenti – tra cui l’Italia – possano in alcun modo opporsi. Avevano cominciato con 500 miliardi ma, è notizia di oggi, siamo già a 800.

Tutto questo però è storia vecchia per il blog (ne parlo con assiduità da novembre), e se il debito pubblico è aumentato all’inizio di quest’anno, anziché diminuire, è stato anche per l’aumentato fabbisogno dovuto al pagamento della quota di competenza italiana del fondo ESFS (il fondo salva stati temporaneo che sta per essere conferito nel MES, con i suoi 440 miliardi di dotazione, dei quali 200 già spesi per la Grecia). La vera novità è la modificazione degli ultimi giorni delle finalità del trattato cui ci stiamo legando indissolubilmente.

Nessuno vi ha spiegato cosa è il MES, perché è difficile dirvi che ci indebitiamo di 125 miliardi (ed è solo l’inizio) mentre vi tagliano le pensioni, mentre vi dissanguano con le accise sulla benzine e con l’IMU e mentre studiano il modo di licenziarvi presto e senza chance di reintegro, ma il MES avrebbe dovuto servire – almeno come paravento – per salvare gli Stati in difficoltà, appunto, creando quel firewall, termine che oggi va tanto di moda, per evitare che una eventuale crisi si possa propagare di Stato in Stato. E invece ieri il colpo di mano: gli 800 miliardi del nuovo fondo potranno essere utilizzati anche per aiuti alla ricapitalizzazione del sistema bancario europeo [Repubblica di oggi, p.7, piccolo piccolo in fondo all'articolo].

Dunque siamo nella situazione in cui facciamo tagli draconiani allo stato sociale, ma ci affrettiamo a convertire in legge un ordine del giorno che annulla gli effetti dell’azzeramento delle commissioni bancarie (art. 27-bis del decreto sulle liberalizzazioni), dopo la levata di scudi dell’ABI con le finte dimissioni di Giuseppe Mussari e il suo incontro con tutti i gruppi parlamentari per ottenere l’immediato rientro dell’emendamento assassino, che avrebbe significato 10 miliardi di minori entrate per il comparto bancario. Un ordine del giorno accolto in 48 ore e tramutato in legge da Mario Monti in persona, dopo l’avvallo del Presidente della Repubblica che constata “la straordinaria necessità ed urgenza” del provvedimento, quando la maggior parte degli ODG languono in omnia saecula seculorum nei polverosi cassetti di Palazzo Chigi (a proposito: dite a Paola De Micheli, che a L’Ultima Parola del 23 marzo scorso mi aveva detto che un Ordine del Giorno non è che viene convertito in legge “domani mattina”, che in effetti la legge firmata dal capo dello Stato è proprio dell’indomani mattina, cioè del 24 marzo 2012).

Non solo, dopo i mille miliardi di liquidità che la BCE ha prestato alle banche ad un tasso simbolico dell’1%, ufficialmente per prestarli alle aziende, e che le banche hanno invece utilizzato per comprare titoli di stato (sono sicuri e rendono il 4,8% di media, ragion per cui le banche italiane ne hanno incamerati ben 310,6 miliardi), lucrando sul nostro indebitamento (altrimenti li avrebbero comprati all1,5%) senza rimettere in moto l’economia reale, oggi scopriamo che stiamo per pagare cinque miliardi all’anno per aiutare la ricapitalizzazione del sistema bancario europeo. E quali sono le banche che più di altre, dopo la decisione dell’EBA, hanno bisogno di ricapitalizzare? Ma quelle italiane, naturalmente. Dunque i 125 miliardi iniziali del MES, dei quali 15 dovremo conferirli subito, non saranno destinati al salvataggio degli stati – visto che tra l’altro al momento non c’è nessuno stato da salvare – ma al salvataggio, per esempio, di Monte dei Paschi di Siena che ha chiuso il 2011 con una perdita di 4,67 miliardi.

Intanto, i piccoli imprenditori continuano a suicidarsi perché hanno un contenzioso con il fisco da 105mila euro e le banche, quelle che ci sveniamo per ricapitalizzare, non gli aprono un fido neanche se si dà fuoco. Come è successo a Giuseppe, appunto, 58 anni, di Bologna, proprio 2 giorni fa e proprio mentre il nostro ministro dell’Economia avallava la scelta di prelevare miliardi dal Tesoro per destinarli al salvataggio delle banche.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

31 risposte a BOOM! 5 MILIARDI L’ANNO PER SALVARE LE BANCHE

  • Pingback: EURO: “Analisi di Dettaglio” del perchè all’Italia conviene uscire. Le interviste di Claudio Messora, portavoce del M5S | Escogitur.it

  • 24
    GianniGirotto

    La Banca Centrale Europea è di proprietà delle varie banche centrali nazionali, molte banche centrali sono di proprietà delle banche private, ergo… Ormai tutti hanno capito che la grande finanza è un soggetto mostruoso, deleterio, rapace, speculativo, che genera enormi guadagni per pochi a scapito di perdite per moltissimi… non tutti sanno invece che anche in Italia esiste una finanza etica che opera in silenzio ma con grandi risultati, con metodi e per obiettivi totalmente opposti alla speculazione, per supportare l’economia concreta, e a cui hanno aderito già 35 mila italiani, ed è lo strumento con cui ripartire, informatevi anche voi… http://giannigirotto.wordpress.com/finanza-etica/

    GD Star Rating
    loading...
  • 23

    Inenascio ha scritto :
    Cine tanti utenti, ho rispetto e stima da sempre per Byoblu! Ha la virtù di far comprendere bene come sta la triste realtà dei fatti a danno gravissimo del Popolo Italiano. Purtroppo, però, devo denunciarlo per non avere una sola parola da spendere per la mia lotta, iniziata 18 anni fa, e che oggi rappresento come un JOLLY vincente qualsiasi potere forte esistente in Italia e nel mondo. Perché Byoblu fa orecchio da mercante e NON  VERIFICA e INFORMA della mia persona risolutrice di tanti guai italiani? 

    ERRATA-CORRIGE:

    “Cine tanti utenti…” leggasi: “Come tanti utenti…”

    GD Star Rating
    loading...
  • 22
    Inenascio

    Enrico l’analista ha scritto :
    Cari amici, vedo che non avete le idee molto chiare su DENARO BANCHE FINANZA SIGNORAGGIO, RISERVA FRAZIONARIA, FISCAL COMPACT e altre cavolate che ci stanno ammanendo Monti e la cricca dei banchieri. Sono un analista finanziario indipendente di 57 anni. Se volete approfondire e sapere la verità su questi argomenti, che sarebbe troppo lungo spiegare in un blog, chiedetemi gratis a questa mail   studio-lodi@tsc4.com   i miei ultimi 2 saggi su cosa si nasconde dietro al default e agli altri argomenti da me citatai. Non vi costa nella e ve li invio in pdf, così potrete approfondire e … inc**zarvi ancora di più. saluti a tutti. Enrico, analista finanziario indip. – opinionista economico per la SBS TV di Sidney (AU)

    Caro Enrico, hai il mio nome “Enrico”, che significa: “potente in Patria“. Piacere di aver fatto la Tua conoscenza.

    Da 73enne fortemente empatico nel medesimarmi in tutti i miei simili, mi medesimo anche in Te. Non nutro dubbi sulla giustezza delle opinioni che hai circa i valori monetari, banche, banchieri e quant’altro, soprattutto perché tali opinioni già le ha dimostrate scientificamente GIUSTE e VERE l’indimenticabile geniale nostro professore Giacinto Auriti, da me conosciuto post mortem nel febbraio 2009, quando avevo 70 anni.

    Sono titolare di una FATTO giuridico (inopinabile), che mi fa titolare di un DIRITTO SOGGETTIVIO ASSOLUTO, che mi dà facoltà di esercitare la mia volontà, con valore erga omnes, senza contravvenire ad alcuna legge del nostro Diritto positivo. Attraverso di me, quindi, si potrà brillantemente risolvere qualsiasi crisi economica-finanziaria, ambientale e di civiltà incombente tragicamente in ITALIA e in tutte le Naziioni.

    Tanto premesso, Ti domando, perché non cominci a dare la doverosa INFORMAZIONE della mia sortita? Cosa che non fa Claudio Messora, incoscientemente, contro se stesso e il Popolo Italiano, certamente non contro di me! Imperturbabile ineffabilmente.

    Potrai attingere tutto di me da questo blog, dal mio DIARIO in Rete dal 01/01/2008 e, infine, dal mio username a dominio recentemente creato per raccogliere documenti probanti, inconfutabili, incontrovertibili. Più che evidenti, direi solari!

    Sono a Tua totale disposizione per rispondere, anche a 100 domande, per ulteriori chiarimenti e fugare così ogni ragionevole dubbio sulla mia vicenda, incommensurabilmente BELLA per far RISORGERE L’ITALIA e l’intera umanità, che non sarà più martoriata come lo è da sempre fino ai nostri giorni. Urge mettere la parola FINE.

    Un caloroso saluto a Te, a Claudio e tutti gli utenti di questo primario sito d’informazione indipendente sì ma, purtroppo, non indipendente da se stessi, come generalmente si verifica, eccetto io e, spero molto, anche Tu, carissimo Enrico :-x :-) :-D 

    GD Star Rating
    loading...
  • 21
    Inenascio

    Enrico l’analista ha scritto :
    Cari amici, vedo che non avete le idee molto chiare su DENARO BANCHE FINANZA SIGNORAGGIO, RISERVA FRAZIONARIA, FISCAL COMPACT e altre cavolate che ci stanno ammanendo Monti e la cricca dei banchieri. Sono un analista finanziario indipendente di 57 anni. Se volete approfondire e sapere la verità su questi argomenti, che sarebbe troppo lungo spiegare in un blog, chiedetemi gratis a questa mail   studio-lodi@tsc4.com   i miei ultimi 2 saggi su cosa si nasconde dietro al default e agli altri argomenti da me citatai. Non vi costa nella e ve li invio in pdf, così potrete approfondire e … inc**zarvi ancora di più. saluti a tutti. Enrico, analista finanziario indip. – opinionista economico per la SBS TV di Sidney (AU)

    Caro Enrico, hai il mio nome “Enrico”, che significa: “potente in Patria“. Piacere di aver fatto la Tua conoscenza.

    Da 73enne fortemente empatico nel medesimarmi in tutti i miei simili, mi medesimo anche in Te. Non nutro dubbi sulla giustezza delle opinioni che hai circa i valori monetari, banche, banchieri e quant’altro, soprattutto perché tali opinioni già le ha dimostrate scientificamente GIUSTE e VERE l’indimenticabile geniale nostro professore Giacinto Auriti, da me conosciuto post mortem nel febbraio 2009, quando avevo 70 anni.

    Sono titolare di una FATTO giuridico (inopinabile), che mi fa titolare di un DIRITTO SOGGETTIVIO ASSOLUTO, che mi dà facoltà di esercitare la mia volontà, con valore erga omnes, senza contravvenire ad alcuna legge del nostro Diritto positivo. Attraverso di me, quindi, si potrà brillantemente risolvere qualsiasi crisi economica-finanziaria, ambientale e di civiltà incombente tragicamente in ITALIA e in tutte le Naziioni.

    Tanto premesso, Ti domando, perché non cominci a dare la doverosa INFORMAZIONE della mia sortita? Cosa che non fa Claudio Messora, incoscientemente, contro se stesso e il Popolo Italiano, certamente non contro di me! Imperturbabile ineffabilmente.

    Potrai attingere tutto di me da questo blog, dal mio DIARIO in Rete dal 01/01/2008 e, infine, dal mio username a dominio recentemente creato per raccogliere documenti probanti, inconfutabili, incontrovertibili. Più che evidenti, direi solari!

    Sono a Tua totale disposizione per rispondere, anche a 100 domande, per ulteriori chiarimenti e fugare così ogni ragionevole dubbio sulla mia vicenda, incommensurabilmente BELLA per far RISORGERE L’ITALIA e l’intera umanità, che non sarà più martoriata come lo è da sempre fino ai nostri giorni. Urge mettere la parola FINE.

    Un caloroso saluto a Te, a Claudio e tutti gli utenti di questo primario sito d’informazione indipendente sì ma, purtroppo, non indipendente da se stessi, come generalmente si verifica, eccetto io e, spero molto, anche Tu, carissimo Enrico :-x :-) :-D 

    GD Star Rating
    loading...
  • 20
    Inenascio

    Enrico l’analista ha scritto :
    Cari amici, vedo che non avete le idee molto chiare su DENARO BANCHE FINANZA SIGNORAGGIO, RISERVA FRAZIONARIA, FISCAL COMPACT e altre cavolate che ci stanno ammanendo Monti e la cricca dei banchieri. Sono un analista finanziario indipendente di 57 anni. Se volete approfondire e sapere la verità su questi argomenti, che sarebbe troppo lungo spiegare in un blog, chiedetemi gratis a questa mail   studio-lodi@tsc4.com   i miei ultimi 2 saggi su cosa si nasconde dietro al default e agli altri argomenti da me citatai. Non vi costa nella e ve li invio in pdf, così potrete approfondire e … inc**zarvi ancora di più. saluti a tutti. Enrico, analista finanziario indip. – opinionista economico per la SBS TV di Sidney (AU)

    Caro Enrico, hai il mio nome “Enrico”, che significa: “potente in Patria“. Piacere di aver fatto la Tua conoscenza.

    Da 73enne fortemente empatico nel medesimarmi in tutti i miei simili, mi medesimo anche in Te. Non nutro dubbi sulla giustezza delle opinioni che hai circa i valori monetari, banche, banchieri e quant’altro, soprattutto perché tali opinioni già le ha dimostrate scientificamente GIUSTE e VERE l’indimenticabile geniale nostro professore Giacinto Auriti, da me conosciuto post mortem nel febbraio 2009, quando avevo 70 anni.

    Sono titolare di una FATTO giuridico (inopinabile), che mi fa titolare di un DIRITTO SOGGETTIVIO ASSOLUTO, che mi dà facoltà di esercitare la mia volontà, con valore erga omnes, senza contravvenire ad alcuna legge del nostro Diritto positivo. Attraverso di me, quindi, si potrà brillantemente risolvere qualsiasi crisi economica-finanziaria, ambientale e di civiltà incombente tragicamente in ITALIA e in tutte le Naziioni.

    Tanto premesso, Ti domando, perché non cominci a dare la doverosa INFORMAZIONE della mia sortita? Cosa che non fa Claudio Messora, incoscientemente, contro se stesso e il Popolo Italiano, certamente non contro di me! Imperturbabile ineffabilmente.

    Potrai attingere tutto di me da questo blog, dal mio DIARIO in Rete dal 01/01/2008 e, infine, dal mio username a dominio recentemente creato per raccogliere documenti probanti, inconfutabili, incontrovertibili. Più che evidenti, direi solari!

    Sono a Tua totale disposizione per rispondere, anche a 100 domande, per ulteriori chiarimenti e fugare così ogni ragionevole dubbio sulla mia vicenda, incommensurabilmente BELLA per far RISORGERE L’ITALIA e l’intera umanità, che non sarà più martoriata come lo è da sempre fino ai nostri giorni. Urge mettere la parola FINE.

    Un caloroso saluto a Te, a Claudio e tutti gli utenti di questo primario sito d’informazione indipendente sì ma, purtroppo, non indipendente da se stessi, come generalmente si verifica, eccetto io e, spero molto, anche Tu, carissimo Enrico :-x :-) :-D 

    GD Star Rating
    loading...
  • 19

    Cine tanti utenti, ho rispetto e stima da sempre per Byoblu! Ha la virtù di far comprendere bene come sta la triste realtà dei fatti a danno gravissimo del Popolo Italiano. Purtroppo, però, devo denunciarlo per non avere una sola parola da spendere per la mia lotta, iniziata 18 anni fa, e che oggi rappresento come un JOLLY vincente qualsiasi potere forte esistente in Italia e nel mondo. Perché Byoblu fa orecchio da mercante e NON  VERIFICA e INFORMA della mia persona risolutrice di tanti guai italiani? 

    GD Star Rating
    loading...
  • 18
    roby5555

    bisogna nazionalizzarle

    GD Star Rating
    loading...
  • 17
    Enrico l'analista

    Cari amici, vedo che non avete le idee molto chiare su DENARO BANCHE FINANZA SIGNORAGGIO, RISERVA FRAZIONARIA, FISCAL COMPACT e altre cavolate che ci stanno ammanendo Monti e la cricca dei banchieri. Sono un analista finanziario indipendente di 57 anni. Se volete approfondire e sapere la verità su questi argomenti, che sarebbe troppo lungo spiegare in un blog, chiedetemi gratis a questa mail

     

    studio-lodi@tsc4.com

     

    i miei ultimi 2 saggi su cosa si nasconde dietro al default e agli altri argomenti da me citatai. Non vi costa nella e ve li invio in pdf, così potrete approfondire e … inc**zarvi ancora di più.

    saluti a tutti.

    Enrico, analista finanziario indip. – opinionista economico per la SBS TV di Sidney (AU)

    GD Star Rating
    loading...
  • 16
    tonipos

    Tony ? ha scritto :
    Byoblu, non mi sembra un approccio intelligente il tuo. Ti ho letto anche sul blog di Grillo, come ti avevo letto più volte in merito alle banche e a questo accanimento contro le stesse. Ma per la miseria, RAGIONA!!! Chiediti come mai le banche sono in crisi? Chiediti che fine fanno i nostri soldi (che sono nostri, e fino a qui ci siamo)? Una volta stampati aiutano le banche a coprire i buchi. Va bene, ma buchi di chi e di che cosa e per che cosa? CHIEDITI QUAL’E’ LA CAUSA E QUALI SIANO I MOTIVI CHE PORTANO LE BANCHE IN CRISI?! 

    Beh, ci sono dei ragionamenti che filano, nel tuo intervento, se consideriamo la banca per come ce l’hanno sempre raccontata.

    Ma sta di fatto che le banche sono senza soldi, e non necessariamente perché il signor Luigi ha chiesto un mutuo anche lui, pensiamo piuttosto a tutti quegli investimenti su titoli tossici, ad una riserva frazionaria portata nel tempo quasi a zero (che vuol dire prima di tutto insolvibilità: se qualcuno si azzardasse ad andare a tirar fuori i suoi soldi…)… e poi alla piega presa, proprio di recente, di andare a comprare titoli del tesoro coi soldi distribuiti dalla BCE, destinati alle imprese. E’ onesto questo?

    Come si fa a difendere istituti che continuano a parassitare il territorio? Com’è che parlano di banche in crisi e io vedo che, ad ogni negozio in centro storico che chiude, arriva una banca. Nella mia zona (Treviso) siamo arrivati ad una banca ogni 700 abitanti. E chi li mantiene tutti questi paraculi?

    GD Star Rating
    loading...
    • 16.1
      Tony ?

      Mica è colpa dei banchieri??? I banchieri “lavorano” secondo leggi vigenti!!!

      Casomai, sarebbe di puntare il dito contro queste leggi, non credi?

      Riguardo ai titoli tossici. Guarda che senza quei titoli (strano a dirsi :D) ci saremmo trovati in questa medesima situazione già un decennio fa, se non ancora prima. E’ buffo, ma è vero.

      Tolti di mezzo i titoli tossici, IL PROBLEMA DELL’ACCUMULAZIONE E DEI CONSEGUENTI FALLIMENTI RESTA. Che facciamo???

      E poi, lasciamo perdere il signoraggio, riserva frazionaria e altre leggende metropolitane che un centrano un cavolo di niente. Ormai sono stufo anche di scrivere altre parole.

       

      saluti

      GD Star Rating
      loading...
  • 15

    Mi viene un dubbio,stavo postando nel blog di Grillo quando un tizio che si firmava C. Messora mi ha mandato a fare in c.

    Quindi io gli ho risposto che non avrei mai potuto anche perchè portava il nome di un collega che stimo moltissimo.

    Cmq Messora che fossi tu o no sappi che ti leggo sempre con piacere.

    GIUSEPPE D.

    GD Star Rating
    loading...
    • 15.1

      Ha ha… sì Giuseppe ero io… :) Ma mi sono anche scusato qualche commento dopo. E’ che non avevo gli occhiali. Tu hai scritto qualcosa come MASTELLA vai a fare in c__ , e siccome era proprio sotto al mio commento e sembrava quasi nella discussione, devo avere distrattamente letto MESSORA vai a…. Da lì il qui-pro-quo. Ti chiedo scusa anche qui!! :)))

      GD Star Rating
      loading...
    • 15.2

      :))

      Saluti.

      GD Star Rating
      loading...
  • 14
    Tony ?

    Byoblu, non mi sembra un approccio intelligente il tuo. Ti ho letto anche sul blog di Grillo, come ti avevo letto più volte in merito alle banche e a questo accanimento contro le stesse.

    Ma per la miseria, RAGIONA!!!

    Chiediti come mai le banche sono in crisi?

    Chiediti che fine fanno i nostri soldi (che sono nostri, e fino a qui ci siamo)?

    Una volta stampati aiutano le banche a coprire i buchi. Va bene, ma buchi di chi e di che cosa e per che cosa?

    CHIEDITI QUAL’E’ LA CAUSA E QUALI SIANO I MOTIVI CHE PORTANO LE BANCHE IN CRISI?!

    E non è vero che i soldi non ci sono. Ci sono, e come!

    Un esempio. Se 100 persone fanno un mutuo per acquistare casa da un costruttore, il costruttore che si prende i soldi se non li spende (investimenti e consumi: altre case, consumi personali, indirettamente tramite le tasse -> lo Stato, …), ma li mette su un conto corrente e li lascia lì (anche nel Paese, non necessariamente in paradisi fiscali), i 100 acquirenti falliranno.

    Se falliscono i 100 acquirenti, automaticamente fallisce anche la banca. Lo Stato, invece che tassare il costruttore e riprendersi i soldi preferisce stamparne altri per salvare la banca che fallisce.

    Bene, anzi male. La banca sarà salvata, si prenderà le case dai falliti, il costruttore salva i suoi risparmi e L’UNICO c*****nE CHE CI PERDE è IL POVERO CITTADINO (solitamente operaio, o artigiano, o piccolo “imprenditore”), ma è anche quello che vota èer il sistema attuale.

    Con chi me la devono prendere, con le banche o con lo Stato c*****ne (parlamento, ma anche i cittadini che lo votano)???

    Facciamo un passo in più. Ovviamente, l’unico modo per uscirne è quello di tassare i risparmi o che parta la crescita. Siccome la crescita è ormai un miraggio, ma è anche vero che non potrà mai essere costante e alta per ripianare ai mali continui che derivano dal sistema. Non ci resta che riprenderci i nostri soldi laddove si accumulano, cioè nelle tasche dei capitalisti.

    Andare nelle tasche dei capitalisti significa farli scappare tutti all’estero, visto il sistema (neo)liberista vigente. Abbiamo toccato il punto fondamentale. Non so se mi spiego.

    Per cui, si evince ligicamente parlando che l’unico modo è quello di riprendersi i mezzi di produzione (socialismo, dove io preferirei quello democratico, o di mercato, o autogestito), così che lo Stato possa tranquillamente riprendersi i quattrini e ridistrinuirli senza che nessuno scappi da nessuna parte.

    Spero di essere stato chiaro e di aver esaurito il tema, anche perché ti dovresti chiedere: una volta nazionalizzate le banche, che fai e come ti riprendi il risparmio del costruttore??? O forse stamperai soldi all’infinito (per quel che ho capito a tasso nullo)??? L’inflazione??? Lo sai che questo significa tassare proporzionalmente tutti e allargare il divario tra ricchi e poveri??? Vorresti salvare l’economia a spese dei poveri??? Scusa, ma per questo abbiamo già Monti!!!

    cordialmente

    GD Star Rating
    loading...
  • 13
    tonipos

    Qualche tempo fa, hanno risolto la cosa mettendo in piazza delle ghigliottine…

    GD Star Rating
    loading...
  • 12
    nick64000

    L’unica soluzione al momento non violenta e il disertare le urne, sabotare le compagnie petrolifere e usare le banche il meno possibile. eppure mi verrebbe da pensare che per salvare uno stato non e poi cosi difficile se si usa un po di buon senso (basterebbe proteggere i propri prodotti vincolando le importazioni con dazi adeguati, inoltre la prima manovra che andava fatta era quella di ridurre lo sperpero pubblico). abbiamo un grande mezzo a disposizione in opposizione ai media lava cervelli ed la rete. il problema grosso e smetterla di essere un popolo diviso che a distanza di 60 anni ancora si da del fascista e del comunista. stanno facendo la legge elettorale che sicuramente barrichera ancora di piu i soliti noti che altro non sono che degli asserviti al potere finanziario perche da questo potere ne traggono benefici e guadagni. ahime purtroppo alle prossime elezioni vedrete che ci sara un bel po di gente che andra a votare come al solito quindi mi sa che purtroppo ci stiamo avvelenando il fegato inutilmente.

    GD Star Rating
    loading...
  • 11
    Charles

    claudio c’è bisogno di gente come te nelle istituzioni

    GD Star Rating
    loading...
  • 10
    kmatica

    Ma scusate, invece di ricercare ipotetiche alchimie, se la banca è privata perchè devo pargargli l’assicurazione sulla vita? A questo punto mi compro la banca e garantisco io e mi risparmiando i soldi della polizza. Giusto? E come? Semplice la nazionalizzo. Niente polizza, i profitti, come la politica bancaria da attuare, diventano dello  stato che attraverso il voto popolare deciderà quale percorso intraprendere, suscettibile di variazione ogni 5 anni.

    Facciamo valere il nostro potere in questo momento:

    SE IO DEVO 10.000 EURO A QUALCUNO, LUI POSSIEDE ME

    SE IO DEVO 1.000.000 A QUALCUNO, SONO IO CHE POSSIEDO LUI

     

     

    GD Star Rating
    loading...
  • 9
    Robby

    Se tutti questi soldi (ed anche molti di meno) fossero stati dati dallo Stato italiano a qualche azienda veramente “produttiva,” diversa dalle banche, ci sarebbe stata sicuramente da parte dell’Europa una procedura di infrazione per “aiuti di Stato” con una montagna di sanzioni…ma visto che sono banche va tutto bene e si può fare :-(((

    GD Star Rating
    loading...
  • 8
    luis

    L’ironia è che si divertono ad usare degli appellativi o nomi alle loro operazioni che richiamano la natura opposta di queste, per esempio “Salva Italia” è l’opposto di “Comprometti Italia” che sarebbe il nome più appropriato con cui chiamare il decreto, “Cresci Italia” è l’opposto di “Affossa Italia” e il Meccanismo di Stabilità Europea dovrebbe chiamarsi più propriamente Meccanismo di Instabilità Indotta ai Paesi Eurpei Gia In Difficoltà. 

    E poi, se il MES è paragonabile ad una assicurazione, mi chiedo, quale assicurazione che deve pagarti dopo il sinistro invece di darti i soldi perché tuo diritto, a fronte dei premi che hai pagato precedentemente, te li presta, rivolendoli indietro più gli interessi? E’ una presa per il c**o oltre che una rapina!

    Questi ci considerano alla stregua di pecoroni ignoranti….

    p.s. …e forse hanno ragione.

    GD Star Rating
    loading...
  • 7
    zapata
    Ese iniziasimo a occupare le terre incolte  e ce ne sono molte) e organizzare piccole fattorie ecologiche e autogestite ,dopo che cavolo ce ne fregherebbe della crisi di monti delle banche dei politici?
    Non andate piu’ a cercare lavoro unitevi l’unione e’ la forza non fatevi prendere dal panico quelli che devono farsi prendere dal panico sono i politici e i banchieri che non sanno fare nulla e hanno le manine delicate…………….
    GD Star Rating
    loading...
  • 6
    SuperM

    Claudio,

    GRAZIE.

    GD Star Rating
    loading...
  • 5
    blastlikecrazy

    E’ chiaro che ormai non si puo’ piu’ far nulla per restituire all’italia la democrazia con la democrazia. Se la democrazia e’ stata sospesa vuol dire che ora non c’e’ piu’. Questo significa che l’unica cosa che ci resta e’ la rivoluzione. Piu’ si aspetta e piu’ le cose si complicano. Vorrei sapere se qualcuno ha un’opinione sul dafarsi. Penso che a questo punto sia piu’ costruttivo trovare soluzioni che continuare a mettere in luce quello che non va’. Ormai visto che abbiamo accettato tutto quello che l’intruso (Monti) e i suoi amici hanno deciso questa situazione non avra’ mai fine e potra’ solo peggiorare. L’esperienza No Tav ha dimostrato che succede se ci si ribella. Mi sembra che sia tutto chiaro: Non abbiamo piu’ possibilita’ di salvezza.  E’ esattamente come nel periodo fascista o nazista anzi io direi peggio. Vi ricordo che per cambiare c’e’ voluta una guerra al tempo. Pensate che ora sia diverso? Siamo nella cacca signori ed i bei discorsi non servono a niente se non si agisce presto. Dobbiamo bloccare le rotelle del sistema.

    GD Star Rating
    loading...
    • 5.1
      vinc_c

      … mi vengono in mente due parole…

      partigiana

      resistenza

      l’ordine è indifferente!

       

      GD Star Rating
      loading...
  • 4

    La cosa fastidiosa non è che ci sia un meccanismo salva stati.

    Il fastidio che provo nelle budella è che si sia già trasformato in fondo salva banche.

    E il fastidio che provavo la prima volta che ne ho sentito parlare (su questo blog) derivava da una domanda che mi è nata spontanea, forse troppo da sempliciotto: 

    ma perché è così facile trovare 15 miliardi di euro (più gli altri eventuali prossimi futuri) da convogliare in questo cacchio di fondo, mentre stanziare un po’ di euro per aiutare la piccola e media impresa (da sempre motore dell’economia) e agevolare il made in italy è operazione tanto ardua?

    Le risposte (perché più di una sono) le so già, ma di fronte a queste quotidiane situazioni dipresa per i fondelli il mio fegato comincia ad essere al limite dell’esplosione…

    Non so il vostro!!!

    GD Star Rating
    loading...
  • 3
    Bigalfry2

    Grazie della preziosa segnalazione. Credo, tuttavia, che le cose siano un po’ più complicate di come sembrano, altrimenti la cosa dovrebbe avere un risalto ben maggiore. Più che altro non mi piace il guadagno che faranno le banche su questi prestiti. Anche Mentana ha segnalato che le banche faranno profitti miliardari(sai che sorpresa). Non so come funzionano questi prestiti. Secondo me erano meglio gli eurobond. Comunque, parliamoci chiaro, quel fondo è anche per noi: è una specie di assicurazione sulla stabilità finanziaria. Se andiamo al default, ci aiuta a salvarci. E comunque non ho ben chiara la modalità di finanziamento, quindi, non mi pronuncio su questo aspetto. E poi forse la sicurezza sui mercati ci farà risparmiare sullo spread, compensando le spese.

    Perché ce l’hai con Monti? La Germania l’ha fatto prima! Ho letto in parte(non ho una pazienza infinita), il testo del MES che mi fu linkato(scusate il neologismo) da Messora a suo tempo. Non ricordo molto sul fronte dell’immunità, ma ricordo bene che i membri potevano essere rimossi “in ogni momento”(tradotto a memoria, quel punto mi colpì). Certo, l’immunità non mi piace, ma, secondo me, sarebbe meglio prendersela con la Merkel che ha voluto il Mes e non gli eurobond!

    GD Star Rating
    loading...
    • 3.1
      mikele

      non so come fai a dire che questi soldi ci salvano da un default. Se le banche hanno problemi devono devono chiudere, e chi ha dei soldi nei loro conti sono tutelati dalla banca d’Italia. Comunque vorrei che la gente rispondesse seriamente all’appello di togliere via tutti i loro soldi dalle banche, e che tutte queste vadano in fallimentoo, non le famiglie.Il default che tu dici lo stanno creando loro con artifizi. non riesco a capire come questo non sia oramai chiaro a tutti.

      GD Star Rating
      loading...
    • 3.2
      Bigalfry2

      Problemino: la banca d’Italia è in mano alle banche stesse! Sorpresa!! 

      Le banche non possono e non devono fallire. Quello che ti posso dire è che le banche in crisi possono e devono essere nazionalizzate(chi paga comanda dalle mie parti!).

      Poi, diciamocelo, la protesta che tu dici sarebbe un suicidio, in quanto non esiste denaro contante a sufficienza(io la sapevo così) o comunque disponibile sull’unghia e provocherebbe in un colpo solo il fallimento della banca, mandando sul lastrico sia chi aveva il conto(e non ha ritirato i soldi in tempo) sia chi aveva investito nella banca i suoi risparmi(è difficile che a farne le spese siano i grandi azionisti. Pensa al caso Lloyds).

      GD Star Rating
      loading...
  • 2
    g.w.

    Vuol dire che le tasse che paghiamo e che andremo a pagare serviranno per sistemare i bilanci delle banche.

    GD Star Rating
    loading...
  • 1
    Gian

    Quindi dobbiamo pagare un premio assicurativo alle banche che sono istituti privati?

     

    GD Star Rating
    loading...

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Seguimi
facebook twitter google+ streamit youtube tzetze oknotizie rss
tasto_newsletter
Dal Videoblog
Categorie
Commenti più votati