Pagheremo di più la benzina per finanziare la Chiesa?

articolo di Valerio Valentini per Byoblu.com

Insomma, se i conti dello Stato non tornano, ci toccherà foraggiare la Protezione Civile con 5 centesimi di nuove accise sul costo della benzina. Del resto, l’oro verde non costava ancora abbastanza. Di solito però, quando un cittadino finanzia qualcosa, si chiede dove finiscono i soldi e come vengono spesi. E allora siamo andati a spulciare il bilancio della Protezione Civile del 2011.

L’anno scorso, al Dipartimento della Protezione Civile sono state assegnate risorse per un totale di 1.897.972.867 euro. Siccome però la crisi colpisce tutti, il 30 luglio 2011 sono state apportate delle riduzioni di spesa pari a poco più 3 milioni di euro (3.193.527 euro). Su quasi due miliardi, il taglio non è stato certo determinante. Di questa enorme somma, circa il 63% (1.197.593.000 ) è stato assegnato alle varie Regioni per finanziare gli interventi di ricostruzione nelle zone in cui, negli anni passati, si erano verificate calamità naturali, oppure per l’organizzazione dei “Grandi Eventi”. Già questa prima voce del bilancio è poco chiara: perché si mettono sotto un unico capitolo di spesa due tipi di intervento profondamente diversi tra loro? Un conto è finanziare la ricostruzione, un conto è spendere per allestire grandi passerelle scenografiche per le comparsate televisive di autorità della politica, della religione e dello spettacolo.

Non si capisce ad esempio perché, tra quelli che vengono ritenuti Grandi Eventi organizzati tra il 2010 ed il 2015 – e che noi dovremmo contribuire a pagare – ci siano “Il congresso Eucaristico Nazionale” ed il “VII Incontro mondiale delle famiglie“. Senza dimenticare che nel precedente periodo – quello che va dal 2001 al 2009 – i nostri soldi sono stati sperperati per realizzare iniziative di dubbio interesse nazionale: si va dalle visite di Benedetto XVI ad Assisi, Genova, Savona, Brindisi e Santa Maria di Leuca all’Anno Giubilare Paolino, o all’Esposizione di San Pio da Pietrelcina. E poi ancora, sempre a titolo di esempio, c’è l’Incontro tra il Santo Padre e gli aderenti ai movimenti ed alle comunità ecclesiali, l’Agorà dei giovani italiani, la Celebrazione del IV centenario della nascita di San Giuseppe da Copertino ed il vertice intergovernativo Italo-Russo.

Veniamo adesso al tema della ricostruzione. Oltre alla parte di soldi contenuti in quei 2 miliardi scarsi, a questa voce vanno aggiunti i 350 milioni (il 18% del totale) per gli interventi di ricostruzione in Abruzzo a seguito del terremoto del 6 Aprile 2009. La Protezione Civile, infatti, sempre più si configura come quell’organismo che interviene dopo le tragedie per mettere le toppe e cercare di salvare il salvabile. Tanto che solo il 13% di quei 2 miliardi scarsi è stata spesa, nel 2011, per la prevenzione e la cura del territorio. Infatti poco più di 145 milioni (145.100.000) sono stati destinati al fondo per la prevenzione del rischio sismico e quasi 104 milioni (103.667.840) alle attività istituzionali di prevenzione e previsione delle emergenze. Tuttavia, a quest’ultimo gruzzoletto, va sottratta una parte (che non si sa a quanto ammonti) utilizzata per le spese di funzionamento del Dipartimento della Protezione Civile.

Sarebbe molto più intelligente finanziare in misura sufficiente la messa in sicurezza del territorio italiano, che è quasi interamente soggetto a rischio idrogeologico. Questa logica, oltre a salvare centinaia di vite innocenti (solo le vittime causate da frane e alluvioni, senza contare i terremoti, sono circa 7 al mese) porterebbe anche un bel risparmio nelle casse dello Stato. Ecco cosa emerge da uno studio del 2010 del Ministero dell’Ambiente: “il fabbisogno necessario per la realizzazione degli interventi per la sistemazione complessiva delle situazioni di dissesto su tutto il territorio nazionale è stimato in circa 40 miliardi di euro“. Che non è poco, ma che costerebbe molto meno di quanto costa, in realtà, intervenire ogni volta per riparare i danni. Infatti, lo stesso studio, poco più avanti precisa: “Per ogni milione speso per prevenire, ne abbiamo spesi 10 per riparare i danni della mancata prevenzione“.

Del resto il caso di L’Aquila è emblematico: si dovranno spendere decine di miliardi di euro per ricostruire la città e le frazioni limitrofe, ma non s’è fatto nulla per prevenire il rischio sismico e mettere in sicurezza gli edifici. Anzi, L’Aquila, indicata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ad alta pericolosità sismica, era stata in seguito inspiegabilmente classificata nella “zona due”, cioè di media pericolosità, nella Carta della classificazione sismica. Questo ha permesso di costruire edifici utilizzando tecniche applicate in città nelle quali il terremoto non rappresenta un grave pericolo. Col risultato, infatti, di palazzi sbriciolati come biscotti e 309 morti ammazzati.

Poi c’è un’altra voce nel bilancio 2011 che parla di 30 milioni di euro per il pagamento del canone annuale del termovalorizzatore di Acerra, che oltre ad aver avvelenato l’aria ha funzionato poco e male, con continue interruzioni e guasti imprevisti.

Ma servono davvero nuove tasse, insomma, se prima non si cambiano le regole di base e le strategie direttive? Mettere acqua in un colabrodo, è utile a qualcuno, tranne che ai soliti noti?

Valerio Valentini

Leggi anche:


– Oltredueterzi: http://www.byoblu.com/post/2009/10/05/Oltre-due-terzi.aspx

Tele vaticanohttp://www.byoblu.com/post/2009/08/20/TeleVaticano.aspx

I costi nascosti della benzina: …/I-costi-nascosti-della-benzina.aspx

Il vero costo dei crocifissi../Il-vero-costo-dei-crocifissi.aspx

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

7 risposte a Pagheremo di più la benzina per finanziare la Chiesa?

  • 5
    Ketty da Vicenza

    Io  mi auguro che alle prossime elezioni ci sia un   fortissimo  voto di protesta, se qualcuno volesse organizzarlo:

    Dato che andare a votare è un ns. diritto-dovere, non possiamo lasciare decidere le elezioni solo agli “zoccoli duri” dei partiti  ma dovremmo andare tutti a votare scrivendo :  SIETE TUTTI LADRI E CORROTTI!  ottenendo così tutte schede nulle.

    Sarebbe, secondo me, il partito che avrebbe la maggioranza assoluta e risulterebbe  un messaggio FORTE E CHIARO.

    Saluti da Ketty

  • 4
    Silviaa

    Ugo For ha scritto :
    …Come la mettiamo per quelli come me che sono “AGNOSTICI”? NON mi risulta che il cristianesimo sia “religione di stato”! Sbaglio o il fascismo è stato “abbattuto”?

     

    Ma questo che significa? Che dovrebbero metter su un servizio a prevenzione delle emergenze in caso di grandi affollamenti solo per le manifestazioni laiche? XD

    Insomma, “lasciamoli crepare se sono Cattolici” non mi sembra molto liberale  ;)

  • 3
    Bigalfry2

    Soldi pubblici per la visita del Papa(capo di stato straniero): ORRORE!!
    Per chi volesse informarsi, consiglio il film della Guzzanti “DRAQUILA”!

    P.S.: il governo ha cancellato i Grandi Eventi dai compiti della protezione civile. Almeno questo!

  • 2
    fracatz

    sempre a frignà, a frignà, mai una volta un pensiero spirituale, costruttivo: ma lo sapete che i nostri antenati davano la decima al clero? mica mica vorrete tutti finì addannati all’inferno! ben lo sanno tutti i caporioni di destra, sinistra e beneamato centrum che si prendono cura di noi bobbolo valororso dell’amata taja

  • 1
    bardhi

    Se si fa un evento, visita di un capo di stato estero, una manifestazione sindacale o di partito ect ect e pacifico che sara lo stato italiano a prendersi carico della spessa per ordine e sicurezza. Purtroppo lo stato italiano paga pure il viaggio del papa e alti prelati, usano direttamente l’aero presidenziale, le spesse del congresso eucaristico, lo spostamento in elicottero, dai boschi di alto adige a roma, del abete addobbato per il natale in mezzo al vaticano, ect ect, l’elenco e lungo, lunghissimo

  • 0
    Silviaa

    Ciao Claudio, scusa ma stavolta temo di non essere d’accordo.

    Ossia, per “organizzazione dei grandi eventi” non credo ci si riferisca all’organizzazione in senso stretto, ma a quanto attiene espressamente alla protezione civile, ossia, in caso di grandi assembramenti di persone, l’organizzazione perché tutto vada per il verso giusto senza incidenti e per poter intervenire nel modo più adeguato in caso di malori, disordini e cose del genere. Almeno credo.

    In questo caso la Chiesa ha organizzato gli eventi, che per natura richiamano una folla notevole, la protezione civile avrà dovuto organizzarsi di conseguenza.

    Potrei sbagliare ma mi suona più plausibile.

    • 0.1
      Ugo For

      …Come la mettiamo per quelli come me che sono “AGNOSTICI”? NON mi risulta che il cristianesimo sia “religione di stato”! Sbaglio o il fascismo è stato “abbattuto”?

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>