Chiediamo trasparenza sul debito

Lo spread sale, lo spread scende. Ogni volta che sale c’è qualcuno che ci guadagna e qualcuno che ci perde. L’unica diffierenza è che sappiamo già chi ci perde: siamo sempre, inevitabilmente noi. Per capire a chi stiamo svendendo la nostra vita e quella dei nostri figli un modo c’è: rendere pubbliche e intelligibili le operazioni di vendita dei titoli di stato, non solo per sommi capi, come è già adesso, ma nel dettaglio. Vogliamo sapere esattamente chi compra le nostre cambiali e quante ne compra. Vogliamo i nomi e i cognomi degli specialisti e delle banche d’affari. E vogliamo che vengano pubblicati in rete anche i volumi di scambio dei nostri titoli sul mercato secondario, perché è lì che si determina lo spread. Vogliamo sapere quali sono le grosse organizzazioni che detengono massicce quote del nostro debito e quali operazioni fanno. Vogliamo sapere chi vende i nostri titoli, in quali volumi e con quali tempi. Perché solo così potremo verificare se esistono organizzazioni che si liberano del nostro debito a orologeria, giusto in tempo per ricomprarlo pochi giorni dopo durante le aste del Tesoro, magari a nome di loro collegate, a tassi di rendimento maggiore. Solo così possiamo attribuire un nome e un cognome a chi eventualmente specula sulla pelle dei popoli, usando milioni di cittadini come piantagioni dalle quali mietere il raccolto.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Sapere a chi dobbiamo dei soldi, controllare tutti i movimenti che incidono sulla nostra vita rendendoci poveri – e in definitiva schiavi – è un nostro diritto. Chiediamo a Maria Cannata di recuperare i dati e di pubblicarli in rete.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

19 risposte a Chiediamo trasparenza sul debito

  • 13

    Ecco la lista degli specialisti in titoli di stato  2011 al link del ministero del tesoro

    http://bit.ly/Ja8zvZ accorciato e poichè è un foglio scannerizzato non posso fare il copia e incolla diretto

    In ogni caso i primi 5 sono Barclays Bank Plc, Banca Imi S.P.A.(Gruppo intesa), Unicredit Bank A.G., J.P. Morgan Securities LTD, Deutsche Bank A.G e poi tra i primary dealers ci sono altre banche contigue al governo tecnico: Goldman Sachs Int Bank, Morgan Stanley & Co Int Plc…

    Boicottiamo queste banche, non facciamole guadagnare anche con i nostri conti correnti o con altri servizi!

    Ovviamente informazioni utili relative ai risultati delle aste non ci sono sul sito, dato che oltre ad essere un governo servo di Banca Intesa e Goldman è anche un governo trasparente solo a parole.

    Cerchiamo di mandare a casa sta gente!

     

  • 12
    Gian

    Scusate la brutalità, ma se c’è la trasparenza, poi finisce la cuccagna.

  • 11
    maxx

    la parte sulla demagogia di Beppe e il suo populismo va preservata negli archivi nazionali di storia…e andrebbe mandata in diretta ogni qualvolta nelle trasmissioni tv si accusa Beppe di demagogia, tipo come fa striscia la notizia quando gli intervistati negano CIAK mettono il video a testimonianza :) :)

  • 10
    Morris Vincent

    pps. la tua domanda era chiaramente rotorica, io rispodevo al fatto che il mercato non è un’entità astratta che gode di vita propria. Quando nel video dici mercato immagino che tu intenda l’oligarchia che decide le regole e quindi il funzionamento del mercato. ( anche questa sarebbe una cosa che secondo me andrebbe ben specificata quando si parla di questi argomenti ) Lo scrivo perchè altrimenti le cose sull’aristrocrazia di illuminati sembrano discorsi fatti a caso…

  • 9
    00luponero

    Volevo solo ringraziarti per il tuo impegno sappi che GRAZIE a te disertero le urne e saro finalmente fiero di VOTARE il movimento 5 stelle

  • 8
    muzacta

    certo che è un nostro sacrosanto diritto!!

    soprattutto nei prossimi mesi che saranno cruciali per le scadenze dei titoli pubblici e privati emessi dopo la crisi del 2008. Sapere chi sono i nostri debitori, sapere se rinnoveranno o preferiranno incassare ci aiuterà a capire se adesso ci sono manovre che influenzano i termini della negoziazione.

    l’unico punto fermo è chi paga: noi cittadini.

    Chi controlla i controllori??

    Grazie per il tuo lavoro, grande byoblu

  • 7
    ValerioMele

    Se l’Italia non dà notizie, la BCE pubblica le liste (è tra i link presenti in questo commento):

     http://valeriomele.wordpress.com/2011/08/17/appunti-sulla-crisi/#comment-737

    Ecco:

    http://www.ecb.europa.eu/paym/coll/assets/html/list.en.html

  • 6

    Cominciamo dalle cose piccole. Cominciamo a chiedere la trasparenza amministrativa prevista per legge dalle PA che ancora oggi nascondono le spese e le attività con le determinazioni dirigenziali. Se pensiamo che su venezia affari come le attività “minute” del ponte di Calatrava (quelle che hanno portato i costi a milioncini di euro) son state tutte autorizzate e gestite con determinazioni dirigenziali….

    Se come cittadini non iniziamo in ogni città a chiedere la totale trasparenza amministrativa (prevista dalla legge) e guardiamo solo alla politica nazionale, non ne usciremo mai. Iniziamo a controllare le clientele locali, e questo è fattibile solo chiedendo ciò che ci spetta per legge.

    Se volete approfondire: http://robertoscano.info/random-bits/trasparenza-siamo-ancora-al-muro-di-gomma/ (soprattutto il video in cui il sindaco parla di differenze di diritti – chiaramente minori – per i “cittadini qualunque”).

  • 5
    Morris Vincent

    Beh ottimo intervento! L’imbarazzo finale che si è creato, dice tutto! Tra l’altro questo video risponde perfettamente a quel che ti chiedevo ieri. Secondo me la domanda che ti fai è quella gisuta:

    “E’ possibile che di fronte ad un meccanismo finanziario così drogato così complesso che presta il fianco alla speculazione, i popoli debbano sempre e soltanto soccombere, cioè possiamo essere governati dal mercato e da nient’altro?”

    E poi giustamente aggiungi:

    ” di fronte a questa domanda si può porsi in diversi modi, uno di questi è chiedere trasparenza! “

     

    Ecco quel che volevo dirti io ieri, è che a quella domanda io personalmente mi aspetto sempre una risposta netta e decisa in una direzione non equivoca come potrebbe essere quella di porsi chiedendo trasparenza!  A quella domanda il messaggio che secondo me è efficace far arrivare è: ” no, i popoli non devono soccombere sotto le leggi del mercato. Le regole che stabiliscono come deve funzionare l’economia devono essere cambiate. Dev’essere cambiato il sistema economico per metterlo al servizio dei popoli e non delle oligarchie, com’è a tutt’oggi.”

    Se poniamo l’accento sul fatto di ricercare più trasparenza secondo me è come se si rispondesse implicitamente che il sistema così potrebbe anche funzionare, basta che le cose siano più chiare, ma io dico che abbiamo già abbastanza elementi per rispondere come ti dicevo.

     

    La mia opinione è che non trovo molto furbo andare a perdere energie nel chiedere trasparenza che tanto comunque non la si potrà mai ottenere, per ovvi motivi di conservazione dello status quo. Spostiamo l’attenzione su altre risposte! cosa ne pensi?

    • 5.1

      La tua è una domanda retorica. La risposta è giá implicita nella domanda, così come nella mia. È chiaro che la risposta non può essere altro che no. Ma innanzitutto va ricordato che io lì non sto parlando a te che già ti informi, sai e sei convinto: parlo a tanti altri che per la prima volta forse entrano in contatto con un problema e devono ancora digerirlo. E sono i più, la fuori. Secondariamente, ma per conseguenza diretta, chiedere trasparenza è un obiettivo, un piccolo passo avanti nella guerra che si può ottenere e portare il sistema a uno stadio superiore, mentre chiedere di abbattere tutto è semplicemente un obiettavo utopico perchè irrealizzabile a meno di una rivoluzione globale. E io non credo di averne le forze. E poi nel weekend avrei da fare. ;)

    • 5.2
      Morris Vincent

      Sono d’accordo con tutto quello che dici, la mia preoccupazione sta nel fatto che queste considerazioni giustissime arrivano in ritardo, perchè le stiamo facendo sulle conseguenze di scelte ben precise e ormai già consolidate. Il discorso sulla trasparenza nei termini in cui viene fatto oggi dovrebbe essere affrontato una decina d’anni fa affinchè potesse essere efficace. Oggi siamo in ritardo, e la mia paura,dunque la mia critica nasce semplicemente dal fatto che mentre noi ci preoccupiamo di discutere sulla trasparenza il sistema che lor signori hanno messo in piedi sia molto più avanti e ci sta già cucinando tutti…

      Diciamo che adesso molti iniziano a sentire la puzza di bruciato,perchè se ne rendono conto nella vita di tutti i giorni, il timore che ho, è che se perdiamo tempo a spiegare a tutti dov’è l’incendio,come si è creato e perchè, prima che lo capiscono sarà già andato tutto a fuoco, mentre se chi l’ha capito dice prendete gli idranti e andiamo da questa parte, forse potremo ancora salvare qualcosa…Secondo me chi vuol vedere le cose oggi le può vedere e capire, e le ha già capite, mentre non puoi far bere l’asino che non vuole bere, è un po’una causa persa…Non so se mi spiego!Comunque non ti chiederei mai di fare la rivoluzione mondiale da solo!!! non sono così sadico!!! :)

      Poi dici che la mia domanda è retorica…Beh potrebbe anche sembrarlo ma non è proprio così: ti ho conosciuto qualche anno fa grazie allo splendido “tutorial” dummies for lemmings in cui facevi notare come la democrazia è una forma di governo corrotta…Io personalmente sarei più d’accordo ad essere governato da un’aristocrazia di persone moralmente illuminati,gente in stile Gandhi per intenderci, non da un’oligarchia di pagliacci avidi che si spacciano per illumianti appunto. I fatti di cui parliamo sono cose che vanno al di là delle nazioni e della sola europa, quindi se si vogliono cambiare realmente è inevitabile pensarla a livelli più grandi.La rivoluzione mondiale secondo me non è utopica,il capitalismo è una rivoluzione mondiale,c’è stata,come anche il comunismo ha provato ad esserlo, semplicemente questa rivoluzione deve partire dai punti giusti. I modi in cui provare a far cambiare le cose, cioè se facendo partire il cambiamento dall’alto, dal basso, da metà sono idee che comunque sarebbe bene discutere tra chi le comprende…Forse un po’come sto provando a fare io con te adesso. 

      E pensa un po’, oggi è sabato! :D

  • 4

    Storia fantascienticoNeorealista di uno schiavo disperato ma finalmente libero http://m.youtube.com/watch?v=EYY7VEJ0NHk

  • 3
    Rand

    Scusate, ma oltre che richiedere queste informazioni su chi compra i titoli di Stato, non credete che sarebbe meglio risolvere il problema a monte? Mi spiego: lo Stato fa ricorso al debito per finanziare la spesa corrente e per compensare il gap temporale tra entrate e uscite (come del resto fanno le imprese). Non sarebbe meglio incaponirsi sul fatto che lo Stato debba ricorrere al debito solo per il secondo caso, tagliando quindi la spesa corrente eccessiva e inutile?

  • 2
    Bigalfry2

    Mi sembra un diritto inutile: finchè sarà possibile comprare e vendere Bot e Btp sul mercato(e su quello secondario), sapere il rpoprietario originale non servirà a molto, o sbaglio? Si potrebbe imporre la “non- commerciabilità” dei titoli di stato europei, ma in tal caso si dovrebbe accettare di pagare interessi più alti. In cambio dell’impossibilità di disfarmi del rischio connesso ai titoli gli investitori vorranno un tornaconto, immagino. In ogni caso avere un debito così alto non è positivo.

    Sapete un cosa: e se si proponesse di emendare la costituzione dando esclusivamente al popolo il potere di permettere una deroga al pareggio di bilancio nella normale amministrazione? Probabilmente  se gli italiani avessero potuto, avrebbero evitato questo debito pauroso, credo. Che ne pensate?

  • 1
    alfonso baroni

    Complimenti uno dei migliori POST mai letti. Proposta semplice e trasparente! Ma come tutte le cose semplici non realizzabile perchè identificando chi ci sta impoverendo potremmo prendere delle decisioni in rete o far partire delle campagne di informazioni che minerebbero i profitti di questi SCIACALLI. Che so per esempio se vedo che un determinato soggetto specula sui nostri titoli e detiene un’azienda che produce il prodotto X potrei chiedere ai consumatori italiani di non comprare quel prodotto! Cmq se qualcuno chiede questi dati siamo già sulla buona strada, il guardare lo spread che sale o scende non fa’ capire un bel niente.
    Post da girare anche al nostro Primo Ministro Prof. Mario MONTI, per sapere cosa ne pensa.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Euroinomani: Diego Fusaro e la verità che Porro finge di non capire.

Euroinomani Diego Fusaro: "Appurato il fatto evidente, conclamato, che l'Europa è il nostro problema oggi, per il fatto che sta imponendo politiche depressive, di austerità, di lotta contro i diritti del lavoro e contro i diritti sociali, vi è una sorta di dogmatismo generalizzato che ripete come soluzione, come...--> LEGGI TUTTO

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>