Il Facci che è in me e il Grillino che è in Facci

Facci oggi scrive su Libero “Il Grillino che è in me“, dove usa toni sorprendenti nei confronti del Movimento Cinque Stelle. Il Facci che è in me, invece, gli ricorda il Facci che era in lui nel 2007, per esempio, quando andava in televisione a dire le cose che potete ascoltare anche nel video.

Io la rete la conosco. La frequente. Ci scrivo tutti i giorni. Scrivo sul – secondo i punti di vista – quarto blog italiano. La mia opinione sulla prevalenza della rete – che è quella che frequenta e commenta sul blog di Grillo, la rete che si evoca qui – è il peggio di questo paese. E’ il paese che addebita al successo altrui i problemi della propria mediocrità e non si accontenterà che i politici non abbiano più auto blu: non saranno contenti neanche se avessero solo le biciclette blu “.

Visto che tu la rete la conosci, caro Grillo-Facci, saprai anche che uno dei suoi problemi è che non dimentica.

 

Il grillino che è in me (quasi) esulta

di Filippo Facci

Il grillino che è in me ripete che i candidati grillini oltretutto sono presentabili, sono studenti o professionisti, sembrano brave persone – ormai lo dicono anche i giornalisti in tv – e in tempo di belsiti non è poco. Non lo è. Il grillino che è in me ha visto dei partiti incapaci di opporsi alla nascita del governo Monti, ha visto dei partiti incapaci di sostenere il governo Monti e ha visto dei partiti incapaci di abbattere il governo Monti. Il grillino che è in me ha visto che la miglior cosa che i partiti hanno fatto, in novembre, è stato andarsene, tacere, eclissarsi, non piazzare i loro uomini in un governo, ma levarli. Il grillino che è in me se ne fotte della Francia, della Grecia e vorrebbe capire perché non può fottersene anche della Bce e degli amici di Monti e di tutti gli altri geni che ci hanno trascinato nella fregatura dell’euro. Vorrebbe capire, il grillino che è in me, perché siamo entrati nell’euro se ora non possiamo uscirne, e perché altre nazioni non ci sono entrate ma sono ancora lì tranquille. Vorrebbe capire perché a difenderci dai tecnocrati europeisti sembra essere rimasto giusto lui, Grillo, mentre nessun altro partito obiettava seriamente alla nascita di un governo delle banche e delle tasse. Gli italiani avevano votato un governo che doveva tagliarle, le tasse.

 

Crisi e apparati- Il grillino che è in me ha visto che Grillo i soldi pubblici alla fine non li ha mai presi, che non ha figli e famigli in politica, che non ha candidato inquisiti o scilipoti, che non ha mai candidato neppure se stesso: mentre, in tempo di crisi, i vari Alfano e Bersani e Casini non rinunciavano neppure a una lira di quella truffa che è il rimborso elettorale ai partiti, che si terranno stretto perché serve ad alimentare gli apparati partitici e a stabilizzare i loro gruppi dirigenti mediocri e immeritevoli. Il grillino che è in me patisce una crisi economica durissima e in cambio ne ottiene soltanto tasse. Il grillino che è in me pensa che Berlusconi sia sparito e che Bossi sia un pasticcione rincoglionito, mentre i vari sottoposti biascicano solo di leggi elettorali che possano perpetuarli e di riforme che non hanno mai fatto in vent’anni. Il grillino che in me era indeciso se votare Grillo o non andare proprio a votare, perché l’ha capito anche un idiota che il grillismo non è una causa ma un effetto. E però, di segnali, ne avevamo già lanciati parecchi: alle politiche del 2008, per esempio, Grillo invitò all’astensione ma tuttavia ci fu una un’affluenza altissima, ci credevamo ancora, poi si avvitò tutto lo schifo che sappiamo e così alle Regionali del 2010 si astenne il 36 per cento (15 punti in più rispetto alle politiche) che è stato il più basso afflusso dal Dopoguerra. Però i partiti continuavano a parlare come se per trascinare la gente in piazza bastasse schiacciare un tasto del telecomando, come se i sondaggi non dessero indicazioni di voto ma assicurassero, pure, che la gente a votare avesse anche voglia di andarci. E infatti non c’è andata, e, per la prima volta, si è astenuta in molte città del Nord dove l’affluenza era sempre stata alta.

Gente normale – Se non disturba, infine, il grillino che è in me non è per forza un ambientalista o un ecologista, magari va a pure a caccia, magari ha il suv, non è un fondamentalista che non si lava o che non tira l’acqua del cesso: il Tav tutto sommato lo vuole, il ponte sullo Stretto poteva essere un’idea, insomma, è una persona normale, uno che la domenica a piedi può anche farsela, uno che però si è accorto che stiamo consumando il pianeta e che qualcosa bisogna fare, e non è possibile che certi temi o li affrontava Pecoraro Scanio oppure nessun altro, non è possibile che se ne discuta solo quando esplode una centrale nucleare in Giappone. Il grillino che è in me pensa che il discorso sul futuro, quello rubato ai nostri figli, non possa valere solo per le pensioni. Ma soprattutto pensa, il grillino che è in me, che anche tirare la fine del mese faccia parte del futuro.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

18 risposte a Il Facci che è in me e il Grillino che è in Facci

  • 14
    claudiorossi

    Se e’ vero che Facci la rete la conosce, c’e’ dentro, sa chi c’e’, ci scrive ecc. dovra’ leggere questo post e – se e’ un uomo e non un quaquaracqua’ – deve rispondere e dirci se era cretino prima, se lo e’ ora o se continua ad esserlo ininterrottamente.

  • 13
    etnegar

    da qui il detto “avere il Facci come il c**o” :-P

  • 12
    paolo cogorno

    Va bene, ricordare a Facci le c**zate che diceva qualche anno fa è più che giusto. Pensiamo però che cambiare idea è tremendamente più difficile che nascere già con un’idea. 

    Quindi per questo, magari solo per questo, onore a Facci. 

    ps.

    Ma alla fine cos’ha fatto Facci, ha votato o non ha votato ? :)

    • 12.1
      cico

      …va bene anche che cambiare idea sia difficile; cambiarla in più occasioni…allarmente; cambiarle sempre e continuamente…tragico! Ma forse Facci più che cambiare idee…cambia padrone! Allora chiamiamo le cose col loro nome: giornalista ? no…giornalaio !

    • 12.2
      flaccido

      cambiare idea senza ammettere di aver sbagliato è un presa per il cu.o!

  • 11
    maxR

    sofiaastori ha scritto :
    Guardate, a me va bene anche il ravveduto dell’ultima ora, anzi, dell’ultimo minuto…^^ ma con la credibilità che si è cucito addosso, è affidabile il suo pensiero, nonostante la convincente retorica?

    più che il ravveduto dell’ultima ora a me pare di vedere l’opportunista del momento

  • 10
    sofiaastori

    Guardate, a me va bene anche il ravveduto dell’ultima ora, anzi, dell’ultimo minuto…^^ ma con la credibilità che si è cucito addosso, è affidabile il suo pensiero, nonostante la convincente retorica?

  • 9
    IlPablo

    Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero. Anonimo.

     Sarà vero?

  • 8

    Ho avuto una discussione su Twitter con il direttore di questo losco figuro proprio qualche giorno fa, il quale affermava di non “aver mai attaccato personalmente Grillo”. Quando gli ho linkato un SUO articolo nel quale diceva “Grillo è il ridicolo dell’Italia”, ha abbandonato la tenzone. La linea di Libero è quella di saltare sul carro del vincitore, bastardi. Noi non glielo lasceremo fare perché la Rete non dimentica! Bravo Claudio. Come sempre. Un abbraccio Riccardo DF sotterfugi.wordpress.com

  • 7
    Robbyx

    Notate gli artifici linguistici, per questo energumeno della penna chi non vuole la TAV e il Ponte non é una persona “normale”. É il dipinto dell’arroganza presuntuosa di uno che si considera un intellettuale ma é solo un arrivista squallido gretto e pure srtonzo

  • 6

    Se il grillino che è in lui fosse una persona normale direi che a tutti può capitare di cambiare idea .

    Se il grillino che è in lui non avesse detto quel che ha sempre sostenuto direi che quel che scrive oggi sono le cose che tanta gente (non tutta) ha capito da tempo quindi benvenuto il grillino che è in lui.

    Ma siccome sappiamo chi è codesto ciuffettino spettinato, penso che stia percependo da che parte tira il vento e, in qualche modo stia cercando di riposizionarsi o più semplicemente, per motivi  che noi non conosciamo, abbia cambiato solo spacciatore.

  • 5

    Non conosce la vergogna. Non capisce un c**zo. Poveromo.

  • 4
    Clausius

    acimoto ha scritto :
    Non conosce la vergogna. Non capisce un c**zo. Poveromo.

    Facci na…No.

    Facci è un ragazzo con dei problemi psichiatrici,va compreso proprio per non lasciarlo solo.Lo so..i pazzi erano il mio pane…Ci convivevo bene.

    Ma non erano questo genere di pazzi….erano realmente schizofrenici,Lo è anche Facci ma con la non indifferente diversità borderline.

    Io non mi metto contro costoro.Anzi,li amo.Amo quello che non sono e che potrebbero essere se solo avessero il coraggio di curarsi.

    Odio i vigliacchi.Quindi odio Facci che dimostra di esserlo e senza nessuna vergogna.

    Si,insomma…la pazzia non è proprio una cosa facile da gestire.Non è da criminalizzare e nemeno infettante.

    Non disprezzate tropo questo personaggio…un po’ della sua follia è in tutti noi…

    Vi ricordo che i nativi americani per i personaggi come facci avevano un rispetto estremo imn quanto in collegamento diretto con Dio)col loro dio).

    Che altro dire?

    Amen!

  • 3
    Alisernio

    grande dilemma, si sarà ravveduto? o si parla di un opportunista?

     

  • 2

    Se i sostenitori di Grillo sono chiamati “grillini”, tu come neo sostenitore di Facci dovresti auto definirti “faccino” o no?

    Una domanda: qualche minuto fa ho postato un commento che non è apparso. Ci sono problemi?

  • 1

    In Europa la Francia ha voltato pagina, ora c’è Hollande (ancora da testare però) che fa fronte a Marine Le Pen, la Grecia si sta preparando a sbattere la porta in faccia all’austerity e in Irlanda e in Spagna è pronto il referendum sul Fiscal Compact. In Italia la vittoria dei SI nel referendum anti-casta in Sardegna, le 95.000 segnalazioni al Governo per una Spending Review che riguardi i costi della politica, la fiducia persa dai partiti alle elezioni e il BOOM (che solo Napolitano non ha sentito) del Movimento 5 Stelle alle amministrative: ora si che soffia forte il vento della rivoluzione.


    Stiamo uscendo via via da tutte le celle di quella prigione politica che ci ha tenuti rinchiusi e sedati per anni, e cercheremo di evitare la prigione dell’austerity che fino ad ora ha fatto solo si che la percentuale dei suicidi e della disoccupazione crescesse a dismisura. I castelli di carte dei partiti (quelli che rappresentano uno schema politico superato), che per l’intera campagna elettorale hanno cercato di difendersi da quella che loro chiamano antipolitica, stanno crollando sotto l’effetto del soffio di aria nuova che ha caratterizzato le intere amministrative…

     

    Leggi: http://mostinformed.lifeyo.com/home/post/93548/cose-questa-se-non-rivoluzione/

  • 0
    Antonio De Simone

    Beh, se uno lo conoscesse solo adesso sarebbe orgoglioso di averlo come attivista nel M5S! Parole bellissime e sacrosante che cozzano alla grande con quello che ha detto in passato. Però poi penso che nel 2007, anche se conoscevo il blog di grillo, anche io ho fatto grozze c**zate mettendo una FOTTUTISSIMA  X su un simbolo di partito e oggi mi rendo conto di quanto sia stato un vero e proprio COGLXXNE! La vita è fatta di errori e tutti prima o poi sbagliamo! Il vero uomo è quello che ammette i propri sbagli e che impara molto da queste occasioni per essere una persona migliore, per se stesso e per gli altri. Ieri ho sbagliato ma ora, essendone consapevole, sono fermamente convinto del mio cambiamento totale. E se prima ero uno che sognava di avere il SUV e che pensava che la TAV si doveva fare senza dare ascolto alle persone perchè “ci capivano poco” adesso sono una persona totalmente diversa! :) …Magari Facci ha trovato la via del risveglio e continuerà così, magari domani rinnegherà tutto e salirà sul carro dei vincitori. Il tempo solo lo dirà, per il momento speriamo che tutta italia abbia una vera e propria SVEGLIA!

  • -1

    Forse si vuole convertire, ma prima deve fare penitenza e stare in cucina a sbucciare patate e poi preparare e buttare la spazzatura.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

25 aprile: scontri a Milano. L’altra versione.

25 aprile - scontri a milano - l'altra versioneTitolano così i maggiori quotidiani italiani, mettendo in evidenza il marcato antisemitismo che cresce in Italia. In realtà l’episodio che si riferisce alle brigate ebraiche è stato molto più marginale e vi sono stati tafferugli in tutt'altra parte del corteo, per motivi molto diversi e non riportati. ...--> LEGGI TUTTO

Monica Maggioni alla Trilaterale. Ma va tutto bene.

Monica Maggioni raccontaci - Monica Maggioni alla Commissione Trilaterale   FIRMA LA PETIZIONE: https://www.change.org/p/monica-maggioni-monica-raccontaci-cosa-avete-detto-alla-trilaterale-di-roma #MonicaRaccontaci Venerdì scorso a Roma si è incontrata la Commissione Trilaterale. A porte chiuse. Anzi, a giornali chiusi, a televisioni chiuse, a occhi, orecchie e bocca chiusi. Se non sapete cos'è la Commissione Trilaterale sono affari...--> LEGGI TUTTO

Banche? Tassiamole di più e aiutiamole di meno. Ecco come.

NINO GALLONI - Lancio Crowdfunding Facebook Ricomincia la stagione delle grandi interviste realizzate da Claudio Messora insieme alla Rete. Sappiamo tutto ormai, ma molti si chiedono: cosa fare? Il ciclo "Soluzioni e Proposte" servirà a questo. Oggi realizziamo tutti insieme l'intervista "La contabilità bancaria va cambiata"! Nino Galloni, di...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Banche e mutui: come difendersi dall’esproprio selvaggio della casa, voluto da Renzi.

Esproprio casa - Come difendersiBanche e mutui - Sono 83 le Direttive Europee a cui il nostro Paese è inadempiente. Molte delle quali importanti, come il rilevamento delle impronte digitali degli immigrati, la gestione regionale dei rifiuti, la riduzione dell'aliquota sull'imposta di registro per l'acquisto della prima casa non di lusso, la qualità dell'aria...--> LEGGI TUTTO

Salute, glifosato: “probabilmente” è cancerogeno, “probabilmente” morirete. #StopGlifosato

Cancerogeno - Vuoi mangiarlo ancora - Stop Glifosato 480Salute: il glifosato è "probabilmente cancerogeno". Lo dicono gli studi. Lo ha inventato la Monsanto ed è un pesticida (un diserbante) che si trova in oltre 750 alimenti destinati al consumo umano. Specialmente nella soia. Quindi, siccome "probabilmente" è cancerogeno, se continui a mangiarlo senza saperlo, probabilmente morirai. Ma hai...--> LEGGI TUTTO

Il piano Juncker ha fallito: adesso la Commissione Europea a casa!

Il piano Juncker ha fallito - Ora la commissione UE a casaIl presidente della Commissione Europea è stato eletto con un programma che prevedeva un piano di investimenti, il cosiddetto piano Juncker, che avrebbe dovuto creare come per magia 315 miliardi di euro, in massima parte provenienti dal settore privato. E mentre aspettavamo il privato, il pubblico veniva massacrato dalle curiosi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Cane si finge morto per ingannare lo sconosciuto.

Il cagnolino si finge mortoIl cane più comico del web si finge morto quando lo prende in braccio un estraneo. Poi si rianima, quando torna tra le braccia del proprietario, e ringhia minaccioso. Insomma, fa il forte quando ha alle spalle i forti e si paralizza quando...--> LEGGI TUTTO

La rivincita dei complottisti: più razionali, sani, equilibrati e meno fanatici dei convenzionalisti. Ora c’è la prova scientifica.

La Rivincita dei Complottisti - Sono più sani razionali equilibrati Recenti studi scientifici realizzati da psicologi e sociologi statunitensi e britannici hanno chiarito che, al contrario di quanto tradizionalmente affermato dagli stereotipi diffusi dalla cultura di massa, le persone etichettate come 'teorici della cospirazione' siano più sane ed equilibrate rispetto a chi accetti supinamente le versioni...--> LEGGI TUTTO

Astronauta scatta foto a un UFO e la posta su Twitter

FOTO UFO ASTRONAUTA SCOTT KELLY Il 15 novembre, cinque giorni fa, l'astronauta Scott Kelly, in orbita nella Stazione Spaziale Internazionale da ben 237 giorni, ha twittato una foto dell'India dallo spazio. Tuttavia, nell'angolo superiore destro della fotografia si nota un oggetto non identificato. Un UFO, appunto. Secondo UfosightingDaily si tratta di...--> LEGGI TUTTO

Categorie
tasto_newsletter
Video dal web

Smettiamo di bombardarli – Messora a La Gabbia

La Gabbia MESSORA A LA GABBIA Messora a La Gabbia - Smettiamo di bombardarli...GUARDA

Mario Monti vs Gianluigi Paragone – La Gabbia

Mario Monti vs Gianluigi Paragone a La Gabbia - byobluIl lungo faccia a faccia tra Mario Monti e Gianluigi Paragone, a La Gabbia, in versione integrale. Mario Monti affronta Gianluigi Paragone in un lungo faccia a faccia a La Gabbia. L'intervista è integrale ma, per motivi di sintesi, è priva del lungo...GUARDA

Robot Atlas, la verità secondo il Guardian: tutta scena?

Robot Atlas, la nuova incredibile versioneDue minuti incredibili con il nuovo robot Atlas. Ma in questo video, che ha fatto il giro della rete, secondo il Guardian ci sarebbe molta "propaganda", pensata da un'azienda che fa marketing aggressivo e arrogante. Il nuovo robot Atlas La nuova versione del robot...GUARDA

Ricetta maiale: tanto amore e poco forno

Animali divertenti - Il maiale è dolcissimo (ma non al forno)Una nuova ricetta per il maiale: invece di farlo al forno, fatelo rosolare in una teglia piena di amore e conditelo con un po' di coccole. Gli animali non sono solo divertenti, ma sono spesso una sorpresa che va ben oltre il gusto di un maialino al forno. ...GUARDA

La Rochelle, Francia: cargo alla deriva verso la costa con 300 tonnellate di gasolio

La Rochelle - Modern Express - Francia Cargo DerivaLa Rochelle: il cargo Modern Express, alla deriva da quasi una settimana al largo della costa francese che si affaccia sul mare Atlantico, sta per arenarsi a terra, con i serbatoi pieni di 300 tonnellate di gasolio.  I disperati, ultimi tentativi per scongiurarlo. La Rochelle: il cargo...GUARDA

D’Attorre (PD): vi hanno disoccupati apposta!

D'Attorre - PD - Vi hanno disoccupati apposta - Play "È naturale che per questa strategia la disoccupazione debba rimanere alta. Uno dei parametri a cui siamo inchiodati è quello della disoccupazione strutturale. Questi genii di Bruxelles hanno stabilito che ogni Paese ha un certo tasso di disoccupazione sotto il quale non può scendere perché altrimenti sale l'inflazione....GUARDA

Claudio Borghi si batte come un leone a Piazza Pulita

Claudio Borghi si batte come un leone a Piazza Pulita Claudio Borghi si batte come un leone a Piazza Pulita, di fronte a un parterre che cerca di fare la consueta disinformazione sui rischi per il risparmiatore derivanti dal bail in.  (altro…)...GUARDA

Mario Monti: la prima supercazzola del 2016

Mario Monti - La prima supercazzola del 2016 La prima supercazzola del 2016 di Mario Monti, ospite di Giovanni Floris. La spending review? "Un concetto dinamico evolutivo in qualche misura evanescente"....GUARDA