Faccia a faccia: Giampaolo Giuliani vs INGV

Si dice che la scienza abbia i suoi riti. Si dice che questi riti siano ciò che l’ha resa quello che è. Vero. Il procedimento scientifico va rispettato: i risultati devono essere pubblicati, sottoposti a revisione, discussi, approvati o confutati. Alla fine una teoria viene riconosciuta come valida oppure no. Senza questo percorso, saremmo ancora convinti che la Terra è al centro dell’universo.

Tuttavia, il processo di convalida scientifica vale nel solo ambito e per gli usi per i quali è stato pensato. Non esaurisce, di per sè, ogni e qualsiasi pur legittima istanza umana. Vi immaginate cosa accadrebbe se gli scienziati o i ricercatori potessero confrontarsi solamente a porte chiuse e solamente nei tempi e nei modi prestabiliti? L’opinione pubblica sarebbe completamente tagliata fuori da qualsiasi tipo di dibattito non attinente alle verità certificate, che tuttavia la storia insegna come nel tempo non sia infrequente finiscano per rivelarsi sbagliate, al punto da essere interamente sostituite.

La scienza non è un monolite a sé stante, ma una disciplina nata, come ogni cosa, per servire l’umanità ed accompagnarla nel cammino della conoscenza e del benessere. Per questo, come ogni altra declinazione delle manifestazioni umane, deve essere sottoposta alla pressione della collettività, tesa a individuare esigenze, comunicare priorità e spingere perché l’applicazione dei principi sviluppati nel corso dei secoli avvenga correttamente, e non – come spesso accade quando gli splendidi castelli teorici devono essere abitati da uomini – anteponendo interessi particolari al bene generale. E’ quella che si potrebbe chiamare democrazia della conoscenza, un principio del resto che è già messo correntemente in esercizio: basti riflettere sul fatto che la politica – espressione della volontà dei molti – già impone la sua giurisdizione sulla scienza, limitandone occasionalmente gli ambiti di applicazione ed emanando normative di rango etico che devono essere rigorosamente rispettate.

Significa, in parole povere, che di una ricerca sperimentale – laddove l’opinione pubblica abbia largamente manifestato un forte interesse – non solo è lecito discutere al di fuori degli ambiti accademici, ma al contrario è sommamente legittimo. Parallelamente al percorso scientifico canonico, se i popoli domandano un approfondimento collaterale che risponda alle loro più profonde esigenze, questo è giusto e necessario. E va fatto, con buona pace di coloro che lo ritengono superfluo.

Lo hanno capito bene Antonio Piersanti, direttore della sezione di Tettonofisica e Sismologia del prestigioso Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, e Giampaolo Giuliani, l’uomo che sostiene di poter prevedere i terremoti e di cui mi sono a lungo occupato. Entrambi hanno accettato, non molto tempo fa, di confrontarsi pubblicamente, rispondendo al mio invito in un esclusivo faccia a faccia – inedito in rete – che al di là di ogni sentenza successiva che la scienza potrà eventualmente un giorno emettere, possa rispondere alle domande e alle curiosità di decine di migliaia di italiani che nell’attesa vogliono saperne di più, consapevoli che il verdetto non si raggiunge in un confronto pubblico, ma nelle opportune sedi. Ciononostante, l’esercizio di questa attenzione costante è ciò che consente agli uomini di rimanere vigili e di esercitare la dovuta pressione affinché le strade che la scienza percorre siano il più possibili rispondenti alle necessità della gente. Che – per usare una ulteriore argomentazione solo all’apparenza populista – con il suo lavoro e con le sue tasse finanzia il lavoro di ricerca e le attività scientifiche, avendo dunque evidentemente una certa voce in capitolo. Perché nessuno, nel complesso intreccio di relazioni interpersonali e pubbliche che compongono le società moderne, è autorizzato a ritenersi superiore o esautorato dal vincolo di dover rispondere comunque, in ultima analisi, alla collettività. Significa che se il pubblico chiede, l’informazione deve rispondere. Così è, se vi pare, perlomeno nel mio personale modo di intenderla.

Il faccia a faccia odierno conclude il percorso informativo sulla ricerca di Giampaolo Giuliani, iniziato con la sua storia personale, proseguito con la visita all’INGV e con la lezione sui terremoti, entrato nel vivo con un’analisi approfondita, seppure di stampo divulgativo, del funzionamento della tecnica sviluppata dal ricercatore aquilano e culminato, appunto, con il confronto tra la ricerca indipendente e l’autorità scientifica.

Credo francamente che di più, nell’attesa di futuri sviluppi scientificamente consolidati, fosse difficile fare. Buona visione.

– RITORNA AL PRIMO EPISODIO: CHI E’ GIAMPAOLO GIULIANI.
– PROSEGUI CON IL SECONDO EPISODIOIL TERREMOTO PER TUTTI.
GUARDA IL TERZO EPISODIO: COME FUNZIONA LA TECNICA DI GIULIANI.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>