MUOS – CERVELLI FRITTI SICILIANI

Stando al Base Structure Report del Pentagono aggiornato al 2009, ci sono 716 basi militari sparse in 38 paesi del mondo, che ospitano più di 250mila soldati. Ma almeno 110 sono gli stati dove gli usa hanno una stabile presenza militare. 680 miliardi i dollari stanziati da Barack Obama, premio Nobel per la pace, appena insediatosi alla casa bianca. Una cifra che supera di 30 miliardi quella ultima erogata dal presidente guerrafondaio suo predecessore. Ma si sa, “si vis pace para bellum“. Se questo fosse un manuale di storia venduto tra qualche secolo, potremmo riferirci all’impero americano come a quello romano o come a quello di Gengis Khan, e noi saremmo le colonie o tuttalpiù le province. Ma siamo contemporanei e li chiamiamo alleati.


Tralasciando le implicazioni di carattere politico, il problema delle basi Usa sul nostro territorio, tuttavia, pone rilevanti questioni di sicurezza, come le novanta testate nucleari disseminate per la nostra penisola (altrove, in Europa, gli Stati hanno almeno fatto formale richiesta perché vengano ritirate), o come le infiltrazioni tossiche di sostanze chimiche nelle falde acquifere a Vicenza. E ora il MUOS, il Mobile User Objective System, un sistema di controllo militare ad altissima frequenza in costruzione a Niscemi nella più grande base americana del Mediterraneo: la NRTF (la Navy Radio Transmitter Facility).

Il MUOS, che opererà nella banda di frequenza tra i 300 Mhz e i 3 GHz, è pensato per colloquiare in maniera costante con 4 satelliti il cui lancio è previsto entro il 2013. Trasmetterà globalmente la voce, i dati e i video delle piattaforme militari aeree e marine, oltrechè dei veicoli di terra e dei soldati appiedati, e sarà in grado di controllare da remoto i droni, gli aerei spia privi di pilota in grado di colpire obiettivi nemici. La nostra Costituzione, all’Articolo 11, vieta l’aggressione militare, ripudiando la guerra, ma se la guerra la fanno gli altri e usano casa nostra, allora non abbiamo niente da obiettare.

Ma il punto è un altro. Ce lo spiega Alfio Arcidiacono, membro del Comitato No Muos, in una lettera che ricevo e pubblico. Dopo averla letta, se siete siciliani, domani sera – domenica 24 giugno alle ore 20.00 – partecipate numerosi al corteo funebre che partirà da Piazza Libertà ad Acate (Ragusa) (qui l’evento facebook), per portarvi avanti sui prevedibili funerali che le radiazioni dei 41 gruppi di antenne, come sostengono numerose relazioni tecniche, si apprestano a provocare.

5 MILIONI DI SICILIANI FRITTI

lettera di Alfio Arcidiacono al blog

 Ciao Claudio sono Alfio Arcidiacono, membro del comitato No Muos, e ti scrivo da Acate un paesino della provincia di Ragusa. Ritenendoti un persona che non teme i poteri forti che stanno portando il nostro mondo al collasso, volevo portarti a conoscenza di un grande problema che stiamo vivendo in questo territorio.A Niscemi all’interno di una riserva naturale orientata, che è la Sugherete di Niscemi, dichiarata sito SIC dalla comunità europea, è presente dal 1991 la più grande base della marina militare americana del mediterraneo, per quanto riguarda le telecomunicazioni, la base NRTF ( Naval Radio Trasmitter Facility).Questa base, composta da 41 gruppi di antenne già emana delle forti onde elettromagnetiche che bene non fanno a noi cittadini che viviamo nelle sue vicinanze (un militare italiano che prestava servizio antiterroristico in suddetta base si è beccato la leucemia). L’ARPA Sicilia ( Agenzia Regionale Protezione Ambientale) ha fatto dei rilevamenti con delle centraline ed è risultato che l’emissione registrata era genericamente nei limiti di tolleranza stabiliti dai parametri nazionali, ma in alcuni casi li superava. Considerando che al momento dei rilevamenti erano in funzione solo 27 delle 41 antenne presenti nella base, e che l’ARPA non era dotata di centraline capaci di registrare le emissioni dell’unica antanna che emana onde a bassissima frequenza capaci di comunicare con i sottomarini, noi dei comitati no muos riteniamo che le emissioni elettromagnetiche già esistenti superino di gran lunga i parametri nazionali.La nosta preoccupazione più grande e che tramite un accordo bilaterale tra marina militare americana ed esercito italiano, e quindi bypassando il parlamento, stiano ampliando tale base con l’ultima delle quattro stazioni terra MUOS (Mobile User Objective system). Il MUOS, in sintesi, è il nuovo sistema di telecomunicazioni ad altissima frequenza ad uso e consumo esclusivo della marina militare americana, che servirà a mettere in comunicazione e a diramare gli ordini di guerra in tempo reale a tutti i soldati americani dislocati nei cinque continenti. Ma non solo, servirà anche a pilotare i famosi droni che sono gli aeri spia senza pilota che proprio in questi giorni incominciano ad arrivare alla Base di Sigonella.Il Muos emanerà, inoltre, delle intense onde elettromagnetiche le quali si propagheranno per un raggio di 135 km circa, come si evince da studi tecnici del politecnico di Torino fatti dai professori Zucchetti e Coraddu. Tali onde andranno a provocare nel breve e lungo periodo l’insorgere di vari tipi di tumori, leucemie, cataratte, problemi all’apparato genitale e quant’altro alle popolazioni che vivono all’interno di quel raggio che, come comprenderai, circoscrive quasi tutta la Sicilia.

Mi appello a te sperando che tu possa dare una risonanza nazionale a questo grande problema che vede vittime inconsapevoli più di 5 milioni di siciliani.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

25 risposte a MUOS – CERVELLI FRITTI SICILIANI

  • 16
    GianniGirotto

    A margine di questo interessante articolo, ci tengo a segnalare che l’impegno militare USA non calerà mai, dal momento che vi sono molti Senatori USA che hanno investito e investono ingenti capitali personali nelle società che producono armamenti e quant’altro per l’esercito…http://giannigirotto.wordpress.com/2011/12/19/crisi-quale-crisi-2/

    GD Star Rating
    loading...
  • 15
    GianniGirotto

    A margine di questo interessante articolo, ci tengo a segnalare che l’impegno militare USA non calerà mai, dal momento che vi sono molti Senatori USA che hanno investito e investono ingenti capitali personali nelle società che producono armamenti e quant’altro per l’esercito…http://giannigirotto.wordpress.com/2011/12/19/crisi-quale-crisi-2/

    GD Star Rating
    loading...
  • 14
    Honest Money

    Guarda
    aalberti ha scritto :
    Leggendo velocemente la relazione del docente del politecnico di torino, quello che prospetta in effetti è solo un rischio acuto nel caso ci sia un sostanziale errore di puntamento di tali antenne. Cioè se invece di puntarle verso il cielo le puntano per sbaglio verso il centro abitato (essendo ponti radio, l’emissione è molto concentrata e direzionale). Non saprei se davvero i 4 W/m2 ipotizzati in tale caso siano sufficienti a ‘friggere’ cervelli, dubito visto che con il sole a picco da noi si arriva a 1000 W/m2, ma sarebbe certamente meglio evitare. Comunque quella di un errore di puntamento la vedo come un’ipotesi estrema e certo non continuativa. Insomma, dal mio punto di vista è solo fuffa.

     

    Guarda che qui il problema maggiore non è il sole siciliano o l’esposizione alle radiazioni non ionizzanti. Il problema vero sta nell’ospitare nel proprio territorio il centro di controllo e comunicazioni più importante dello scacchiere strategico attualmente più caldo. Poniamo che i droni USA in questo scacchiere siano guidati da questo centro di comando. Ora se per ipotesi in futuro prossimo tali droni colpissero, diciamo l’Iran, secondo te gli iraniani (o chi per loro) dove colpirebbero in risposta? Il centro di comando ti sembra un obiettivo utile?

    GD Star Rating
    loading...
  • 13
    luis

    Questa è la prova di come l’italia sia in realtà una colonia degli stati uniti. Fanno quello che vogliono come se fossero i padroni, con la scusa che ci hanno aiutato nel dopoguerra con il piano Marshal e con la scusa che facciamo parte della NATO. Quella che i giornalisti disinformatori definiscono come la più grande democrazia al mondo è in realtà un impero coloniale belligerante e ricattatore.

    E’ pazzesco come nessun cittadino abbia voce in capitolo su queste questioni, dov’è la democrazia?

    Il fatto che gli USA investono in questa tecnologia militare proprio vicino casa mia non mi fa stare tranquillo e mi fa sentire straniero nella mia patria.

    I successi economici amercani dipenderanno dalle guerre in cui saranno coinvolti e in cui ci coinvolgeranno nostro malgrado. Dovremmo dire basta a tutto questo, ma a caro prezzo, rinunciando al nostro stile di vita per combattere un nemico che non si può sconfiggere.

    Grazie MILLE a te, Claudio, per aver dato risalto a questa questione, anzi 5 MILIONI di grazie.

    GD Star Rating
    loading...
  • 12
    Claudio.farna

    Per approfondire:

    http://www.youtube.com/watch?v=spi_rnGBMBE

    GD Star Rating
    loading...
  • 11
    aalberti

    Dispiace deludere i no-a-tutto, ma non c’è nessun rischio per la salute scientificamente accertato per le radiazioni non ionizzanti.

    Certo, è facile che superino i limiti di legge italiani (per quanto valga per i militari, credo niente), ma i limiti italiani sono posti circa 20 volte sotto ai limiti internazionali senza alcuna base razionale. E anche quelli internazionali sono aleatori (prudenziali: non si basano su effetti sulla salute riscontrati, ma solo su possibili effetti biologici).

    Insomma, inc**zatevi per altre cose. Il sole sic**o fa molto più male dei radar.

    GD Star Rating
    loading...
    • 11.1
      aalberti

      Leggendo velocemente la relazione del docente del politecnico di torino, quello che prospetta in effetti è solo un rischio acuto nel caso ci sia un sostanziale errore di puntamento di tali antenne. Cioè se invece di puntarle verso il cielo le puntano per sbaglio verso il centro abitato (essendo ponti radio, l’emissione è molto concentrata e direzionale).

      Non saprei se davvero i 4 W/m2 ipotizzati in tale caso siano sufficienti a ‘friggere’ cervelli, dubito visto che con il sole a picco da noi si arriva a 1000 W/m2, ma sarebbe certamente meglio evitare.

      Comunque quella di un errore di puntamento la vedo come un’ipotesi estrema e certo non continuativa. Insomma, dal mio punto di vista è solo fuffa.

      GD Star Rating
      loading...
    • 11.2
      Kar.ma

      Ciao a tutti. Sono un giovane ingegnere elettronico (siciliano), e vorrei dire un paio di cose che mi sono venute in mente, in ordine sparso.

      Ho dato una scorsa veloce alla relazione del Politecnico di Torino, e viene lì detto che le onde elettromagnetiche a bassa frequenza (43kHz) sono nel caso specifico da attenzionare maggiormente, a causa della elevata POTENZA che possono emettere (500kW – 2 MW). Non credo tuttavia che esistano studi che dimostrano (o anche solo sospettano) danni alla salute dovuti a onde elettromagnetiche in quel range. Ma non sono un esperto al riguardo, per cui potrei anche sbagliarmi. Conosco tuttavia i professori Zanforlin e Livreri (non Levrieri come è talvolta erroneamente lì citata) e immagino (spero!) che abbiano posto la dovuta attenzione nella loro relazione, la “famosa” citazione [6].

      Per quanto riguarda i 3GHz, non li chiamerei affatto altissime frequenze. Visto che ai giorni nostri ci sono tanti oggetti comuni (cellulari, WiFi, bluetooth) che operano a circa 2.4GHz, così come esistono dispositivi elettonici che lavorano anche a 60GHz (quelle sì, altissime frequenze), non definirei altissima frequenza nulla che fosse sotto i 10 GHz. Per quello che vale. [nota successiva: ecco spiegato tutto! Nella relazione si parla di 30 GHz, non di 3GHz]

      Per quanto riguarda i limiti di legge, confermo che quelli italiani sono davvero eccessivamente prudenziali, per cui un valore di campo vicino al limite mi pare pressoché risibile.

      Tuttavia, mi sembra opportuno dare il giusto peso alle parole dei professori del Polito che manifestano preoccupazione e chiedono ulteriori indagini conoscitive prima di dire “è tutto OK, fate pure”. Anche se – a dirla tutta – il fatto che vi si trovino parecchi errorucci si stampa nella relazione PoliTo mi fa un po’ storcere il naso verso l’accuratezza con cui POTREBBE essere stata scritta.

      GD Star Rating
      loading...
    • 11.3
      aalberti

      30 Ghz saranno altissime frequenze per essere onde radio, ma sono sempre onde lunghe 1 cm e con un’energia di 124 µeV. Quando quelle che iniziano a fare male per le cellule sono nell’ordine di 300 nm o meno  (con energie sopra i 10 eV per essere ionizzanti).

      Quindi niente di che, alla fine.

      GD Star Rating
      loading...
  • 10
    Ronnie

    Certo che il Nobel per la pace a Obama, prima ancora di iniziare, la dice lunga: beccati il tuo 1,5 milioni di euro che ti sistemi per tutta la vita (e non rompere i c*****ni).

    Spero che adesso la gente capisca che il Nobel per la pace non conti nulla.

    Lo diedero anche a Kissinger* (gulp). Povero Nobel, povera pace!

     

    * Noto criminale di guerra, ma anche in tempo di pace, probabilmente deferito al tribunale dell’AIA al tribunale per i crimini contro l’umanità. In pianta stabile come membro del Bildeberg. Amicissimo dei Rockfeller e del peggio che c’è sulla faccia della terra fu colui che ordinò il colpo di stato in Cile e di eliminare Allende (tanto per citare qualcosa). La stessa fine che avrebba fatto fare all’Italia dopo il compromesso storico appoggiato da A. Moro. Bè, in quel caso si limitò all’eliminazione del nostro ministro, prima del compromesso (e di altro, che poteva dare molto fastidio ai suoi amici banchieri). Ricordo benissimo quando minacciò gli italiani, nel corso di un’intervista televisiva, che se avessere votato PCI al governo, avrebbero sopportato gravi conseguenze. e no intendeva dire che non ci avrebbero mandato più la Coca-Cola. Infatti, lo scavalcamento non ci fu. Io ero giovane di destra (metà anni 70), ma la cosa proprio non mi piacque. 

    GD Star Rating
    loading...
  • 9
    CristianinoGe

    Credo che sia il momento di iniziare a diffondere le informazioni di David Icke a proposito di come funziona il potere globale, se non lo conoscete potete trovarne numerosi video su You Tube. Consiglio la visione, previo un pò di tempo (dura 6 ore) della conferenza intitolata “è tempo di scegliere”. Buon risveglio a tutti

    GD Star Rating
    loading...
  • 8
    MaxP

    Alla fine il problema maggiore è la mancanza di fiducia nelle istituzioni, tutte le istituzioni, nazionale ed internazionali, non è a rischio l’alleanza con gli USA ma è a rischio la sovranità terrltoriale e la garanzia che il leggittimo controllo che ogni stato deve ottemperare sul proprio territorio sovrano, al fine di garantire a tutti i suoi cittadini il rispetto di tutte le norme sulla sicirezza nell’interesse primario degli abitanti, sia effettivamente svolto.

    Insomma ALLEATI SI SUDDITI NO.

    Che la popolazione vigili a sua volta nel propio interesse salutistico.

    GD Star Rating
    loading...
  • 7
    Evitamna

    Pare che l’autore della lettera sia molto informato,se così fosse questo è l’inizio di una battaglia che ha poco o forse niente di democratico.

    Nel momento in cui decisioni vengono baipassati dall’stituzione democratica per eccellenza, il parlamento, le possibili soluzioni da prendere non riesco a vederli come soluzioni democratiche.

    GD Star Rating
    loading...
  • 6
    okkkey

    Cari Siciliani mi dispiace ma il 90% di voti a Silvio li avete dati voi…

    E magari per 50€ a voto,adesso io mi chiedo perchè dovrei preoccuparmi per una popolazione che storicamente a tirato sempre l’acqua al suo mulino ?

    Lo so,sono impopolare ma sono sicuro che tanta gente la pensi come me.

    Negli ultimi vent’anni siete stati l’ago della bilancia che ha fatto pendere sempre la politica nel modo peggiore,prima con la DC e poi con il PDL.

    Sempre pronti a piangere,ma quando si tratta di mostrare i c….,lasciamo stare.

    Se non fosse per quella percentuale di giovani davvero ammirevoli,che con coraggio e ostinazione,portano avanti altissimi ideali,non vi calcolerei neanche…

    Saluti

    GD Star Rating
    loading...
    • 6.1
      Andymclanza

      Senti bello…

      Vorrei farti notare, giusto come esempio, che il raddoppio della base “dal molin” ha avuto il via libera da Romano Prodi il 16 gennaio 2007.

      Questo per farti capire che OGNI governo che ha “amministrato” questo paese si è sempre calato le braghe di fronte agli USA .

      Quindi vedi di smetterla di sparare c**zate critpoleghiste .

      GD Star Rating
      loading...
    • 6.2
      Andymclanza

      Senti bello…

      Vorrei farti notare, giusto come esempio, che il raddoppio della base “dal molin” ha avuto il via libera da Romano Prodi il 16 gennaio 2007.

      Questo per farti capire che OGNI governo che ha “amministrato” questo paese si è sempre calato le braghe di fronte agli USA .

      Quindi vedi di smetterla di sparare c**zate critpoleghiste .

      GD Star Rating
      loading...
  • 5
    Bigalfry2

    Non conosco bene gli effetti delle onde elettromagnetiche(un soldato ammalato non fa una statistica) e credo che la questione degli effetti delle onde elettromagnetiche sia piuttosto controversa. La frequenza, a naso, mi sembra un tantino elevata per delle comunicazioni. Ma sono onde radio?

    A parte questo, io le basi militari americane in Italia non le voglio per principio, frega assai dell’indotto commerciale dei paesini coinvolti. Abbiamo perso la guerra più di 60 anni fa. Non sarebbe ora di metterci una pietra sopra? Per questo voglio più Europa: per cacciare quei dannatissimi yankees!!!

    GD Star Rating
    loading...
  • 4
    Rat-Man

    La relazione non dice che le antenne sono pericolose in un raggio di 135km ne che l’irraggiamento è ancora intenso a tale distanza.

    La relazione parla di probabile superamento dei limiti nella zona naturalistica protetta e nella città vicina e di seria pericolosità nel cono di cielo investito direttamente dalle onde.

    Le basse frequenze (le uniche a mio avviso relativamente pericolose) non sono state misurate.

    GD Star Rating
    loading...
    • 4.1

      La relazione del’arpa non è linkata.

      GD Star Rating
      loading...
    • 4.2
      Bigalfry2

      Sono più pericolose le basse frequenze? Pensavo il contrario. 

      GD Star Rating
      loading...
    • 4.3
      so_cruel

      Ci sono come al solito pareri contrastanti, il problema che intanto i lavori vanno avanti, e nessuna voce grossa viene fatta per eseguire delle rilevazioni più recenti.

      E come se non bastasse sempre in provincia di Ragusa, e cioè a Comiso, nell’ex base NATO Americana, è ormai pronto un aereoporto civile che come al solito non è chiaro perchè non viene ancora aperto, alcune teorie dicono che la causa potrebbe essere la vicinanza con il MUOS.

      GD Star Rating
      loading...
  • 3
    framen

    Caro Claudio, siamo propio un paese di sudditi. Oltre allo spred del IV Reich, ci becchiamo anche le micidiali onde elettromagnetiche americane. Poveri cittadini siciliani e altri condannati a subire Obama & Company, se questo è il loro ringraziamento dopo averili aiutati nello sbarco anteguerra contro i tedeschi, figuriamoci cosa dovremmo ancora sopportare. Facciamo casino in tutt’Italia per la TAV e le centrali nucleari, ma ci inchiniamo alla potenza di Obama. Stiamo sopportando di tutto non abbiamo alcun potere di veto e forse ci toglieranno anche il diritto di voto. Peggio di così!!!!!!!!!!

     

    GD Star Rating
    loading...
  • 2
    Milko

    Ma chi l’ha detto che il governo non era stato avvertito?
    TOO…TOO…TOO
    Pronto?!
    Hi Silvio!
    Oh, caro Obama!
    Dear, io chiamo te perché voglio chiedere se possibile installazione di un sistema di comunicare veloce con nostre basi mondiali e Sisilia.
    Ah, intendi un ponte?
    Yeah, tipo un bridge, expensa tutto iuesei, tu no preoccupare.
    Ma mi consenta Obama, ghe pensi mi!
    Ma no, Silvio… TOO.TOO.TOO.TOO.TOO.TOO
    Ecco, questa intercettazione è di qualche anno fa, solo che non si è mai capito che interesse potessero avere gli americani del ponte sullo stetto. Ora è tutto chiaro, Berlusconi non aveva capito un c**zo e pensava di fare un favore agli USA ed avrà ragione Obama quando sosterrà che il governo italiano è stato avvertito.

    Ma chi l’ha detto che il governo non era stato avvertito?

    TOO…TOO…TOO

    Pronto?!

    Hi Silvio!

    Oh, caro Obama!

    Dear, io chiamo te perché voglio chiedere se possibile installazione di un sistema di comunicare veloce con nostre unità e Sisilia.

    Ah, intendi un ponte?

    Yeah, uno communication bridge, yeah, expensa tutto iuesei, tu no preoccupare.

    Ma mi consenta Obama, ghe pensi mi!

    Oh my god, Silvio, noi…

    TOO.TOO.TOO.TOO.TOO.TOO

    Questa intercettazione è di qualche anno fa, solo che non si è mai capito che interesse potessero avere gli americani del ponte sullo stetto.

    Ora è tutto chiaro, B non aveva capito e pensava di fare un favore agli USA.

    Ed avrà ragione Obama quando sosterrà che il governo italiano era informato!

    Non c’è da scherzarci, lo so.

    Ma difficile commentare una notizia del genere, in certi casi lo sdegno lascia senza parole.

    GD Star Rating
    loading...
  • 1
    usbergomaria

    inaccettabile che cose di questo tipo accadano ancora nella nostra amata italia veramente non posso capacitarmi di quella che talvolta spero essere solamente una facezia ineccepibile. talvolta pero non accetto che la storia di questa nazione si contrapponga tra me e il futuro e soprattutto tra la pittura e tra la gioia della nostra amata italia italica. grazie grazie grazie a byoblu per tutto quello che fa ogni giorno. meno male che ci sono ancora giornalisti che si fanno delle domande e si danno delle risposte.

    GD Star Rating
    loading...
    • 1.1
      usbergomaria

      non capisco non capisco. non capisco come mai voi non accettiate quella che poi e la realta. amen

      GD Star Rating
      loading...

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Crazy Animals
tasto_newsletter
I MINI-BLU

Vogliamo un nuovo presidente!

Mario Draghi e Giorgio Napolitano «Il forte consenso espressosi nelle elezioni del 25 maggio per il partito che guida il governo italiano ha oggettivamente garantito accresciuto ascolto e autorità all’Italia nel concerto europeo». Mai sentito nella storia della Repubblica un endorsement così smaccato da parte del Capo dello...leggi

Perchè io, te, voi… siamo diversi!

Perché sono diverso Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta, ed è per questo che sono diverso....leggi

Un’assemblea che non poteva votare

Espulsione Massimo Artini Paola Pinna Come vi avevo anticipato il 27 novembre (ma non bisognava essere dei grandi profeti), era evidente che l'assemblea parlamentare M5S, su Massimo Artini e Paola Pinna, non avrebbe mai potuto votare: se avesse votato contro la rete, infatti, sarebbe stata da espellere in blocco, ma far votare su...leggi

Dal Videoblog
Categorie
Commenti più votati