BALOTELLICUS – Sangue e Spread

C’è una strana commistione nell’aria. La semifinale Italia – Germania… L’altra semifinale a Bruxelles, Monti – Merkel… Sangue e Spread. Non la sentite anche voi? Sa quasi di… cetriolo.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

24 risposte a BALOTELLICUS – Sangue e Spread

  • 19
    ciao

    Ogni anno per la festività dell’unità d’Italia i signori massoni festeggiano…

    Celebrano il loro gran maestro Garibaldi…

     

    Provate a cercare “garibaldi massone” su youtube…

     

     

    GD Star Rating
    loading...
  • 18
    Carlo1968

    Lucio, anche i piemontesi erano stranieri… e conquistatori. Il Regno delle due sicillie fu ‘annesso’, per creare un regno d’Italia che ha avuto problemi per 150 anni, anche i piemontesi erano stranieri, e parlavano anche un’altra lngua nel 1861. (ma dimme tu se devo io da polentone difendere voi).

    Tu poi dici: “chi e ne frega se perdiamo l’indipendenza politica e monetaria”. BEh se la pensi così non cercherò certo di convincerti. A qualcuno piace vivere da uomo libero, ad altri no.

    Lucio Anneo Seneca ha scritto :
    Anch’io sono meridionale e sinceramente non capisco questa storia secondo cui, ai tempi dei Borboni c’era piu’ ricchezza. E’ vero che i Piemontesi non si sono fatti problemi a prelevare le riserve di cassa per pagarsi i debiti di guerra, ma non facciamo i nostalgici perche’ i Borboni erano degli usugrpatori, stranieri per giunta, messi li a vivere di rendita sulle spalle della popolazione. Stranieri, lo ribadisco, come lo sono gli Austriaci che nell’800 occupavano il Veneto. Siamo innanzitutto italiani, non europei, prima di essere padani, meridionali, napoletani, salentini o siciliani. Chiedo scusa se il presente commento ha poco a che fare con l articolo e per il tono patriottico, ma non se ne può più di questi regionalismi fini a se stessi (e chi se ne frega se la nostra nazione perde anche formalmente l’indipendenza politica e monetaria), della gente che diventa patriottica solo quando vince la nazionale, di quelli che esultano quel calciatore che non piu’ di una settimana fa veniva insultato. Se questo e’ cio che rimane della grande e gloriosa civilta’ Romana, altro che Medioevo.

    GD Star Rating
    loading...
  • 17
    ciao

    Clausius ha scritto :
    La commistione si sente e di vede eccome! Soprattutto quando i telegiornali di regime fanno paragoni su paragoni fra i vari supermario e il parallelo della vittoria italica sia a Varsavia che a Bruxelles. La storia insegna che i popoli si ribellano solo quando sono alla fame…al resto non ci si fa caso. Le guerre mondiali del secolo scorso hanno avuto una causa motrice:la finanza e l’economia. E’ il progetto della Trilaterale che sta aavendo successo,chi si informa in rete lo sa,chi frequenta il tuo ed altri blog lo capiscono. E se il nuovo ordine mondiale prevede che il potere sia in mano a pochi faccendieri criminali,i quali hanno in mano quasi tutto,c’è poco da sperare. Ormai noi siamo immersi in questo divenire diabolico e la domnada che mi pongo:.Cosa li può fermare? Nel frattempo che qualcuno possa delucidarmi sul “che fare?” di concreto,oltre a votare un movimentoo che rimane pur sempre un punto di domanda bello grande,parlare con gli amici del’ESM e il resto,non potrò far altro che assistere allo scempio in corso. (Il mio dubbio sulla partita di ieri era se Buffon si era venduta anche quella gara  oppure il contrario,se per caso non ci siamo comprati gli Europei…un bel divertimento!)

     

    La realtà e che io giochi ormai sono stati fatti…

     

    Questo risveglio grazie a blog come questo abbraccia percentuali basse, rispetto alle masse troppo dipendenti dai media tradizionali!

     

    Tutti noi che ci documentiamo con un certo tipo di “informazione”, quella vera, sperimentiamo tutti i giorni la frustrazione, quando cerchiamo di informare e condividere.

     

    Personalmente vengo preso per pazzo!!!

    GD Star Rating
    loading...
  • 16
    ciao

    Carlo1968 ha scritto :
    Io, personalmente, odio l’Unione Europea, come diceva Beppe Grillo in questa vecchia ma interessantissima  intervista del 1998. http://archiviostorico.corriere.it/1998/marzo/30/Grillo_odio_Europa_con_tutte_co_0_98033012593.shtml Personalmente non sono contro ad un Europa unita, ma bisogna rifare tutto, altrimenti è dittatura. Rifare tutto partendo dalla difesa delle minoranze e dalla difesa delle culture territoriali. Le province non vanno eliminate, anzi. Bisogna dare più voce alle periferie urbane, più voce alle province. Non ci vuole più Europa, ma più Territorio. I politici devono essere VICINI alla gente non stasene nei palazzi dorati europei. La Moneta deve essere della gente, non della BCE. L’Euro non può essere un Dio sull’altare del quale fare sacrifici di ogni genere.

     

    Ascolta (o meglio leggi…),non so in che zona d’Italia vivi.Io vivo al meridione

    (ricchissimo prima che venisse depredato da Garbaldi & CO, ma questo i libri di scuola non lo dicono), sappiambo bene le diseguaglianze e difficoltà presenti nella nostra penisola tra un nord che va meglio e un sud che arranca, con Roma come capitale che non è mai riuscita a colmare questo gup…o forse non hanno mai voluto..

     

    Adesso immagina gli stati europei con capitale bruxelles ( nn ricordo come si scrive…sorry)…mille miglia distante dalle nostre realtà!

     

    Secondo te non sono state fatte troppe c**zate con questo euro?

    Non ti viene il dubbio che questa unificazione a tutti costi porterà l’italia ad essere una povera provincia del “meridione europeo”

     

    A me si…eccome se mi viene il dubbio…

    GD Star Rating
    loading...
    • 16.1
      Carlo1968

      Carissimo,

      io vivo a Milano e ho origini piemontesi. Hai centrato il punto in pieno. Centro secco proprio. Napoli, prima che venisse depredata dai Piemontesi era uno dei centri culturali e non solo più importanti d’Europa.

      I Piemontesi deportarono nel lager di fenestrelle tutti gli oppositori del nascente Regno Italico.

      I Piemontesi depredarono l’oro del regno delle due sicilie e fecero diventare Napoli quello che è purtroppo diventata. E per questo caro fratello ti chiedo scusa.

      Come vedi pur essendo “Padano” doc, conosco i crimini commessi dal nord nei confronti del Sud. Ma non solo. L’Unificazione dell’Italia creò un altro enorme problema. La Moneta unica imposta a regioni con economie diverse tra loro.

      Purtroppo in Inghilterra hanno Nigle Farage, un vero indipendentista, invece qui abbiamo avuto la lega nord che invece di difendere i meridionali dicendo: il Nord vi ha ridotto alla fame, ribellatevi… ha preferito fare una politica becera e suicida… per non parlare di altro.

      Questi maledetti faranno diventare Milano come i piemontesi hanno fatto doventare Napoli.

      Tra 100 anni nascerà in Scandinavia un movimento indipendentista che vorrà l’Italia, la Spagna e la Grecia fuori dall’Europa.

      Nel frattempo si salvi chi può

       

       

       

      GD Star Rating
      loading...
    • 16.2
      Lucio Anneo Seneca

      Anch’io sono meridionale e sinceramente non capisco questa storia secondo cui, ai tempi dei Borboni c’era piu’ ricchezza. E’ vero che i Piemontesi non si sono fatti problemi a prelevare le riserve di cassa per pagarsi i debiti di guerra, ma non facciamo i nostalgici perche’ i Borboni erano degli usugrpatori, stranieri per giunta, messi li a vivere di rendita sulle spalle della popolazione. Stranieri, lo ribadisco, come lo sono gli Austriaci che nell’800 occupavano il Veneto. Siamo innanzitutto italiani, non europei, prima di essere padani, meridionali, napoletani, salentini o siciliani.Chiedo scusa se il presente commento ha poco a che fare con l articolo e per il tono patriottico, ma non se ne può più di questi regionalismi fini a se stessi (e chi se ne frega se la nostra nazione perde anche formalmente l’indipendenza politica e monetaria), della gente che diventa patriottica solo quando vince la nazionale, di quelli che esultano quel calciatore che non piu’ di una settimana fa veniva insultato.Se questo e’ cio che rimane della grande e gloriosa civilta’ Romana, altro che Medioevo.

      GD Star Rating
      loading...
  • 15
    Clausius

    La commistione si sente e di vede eccome! Soprattutto quando i telegiornali di regime fanno paragoni su paragoni fra i vari supermario e il parallelo della vittoria italica sia a Varsavia che a Bruxelles.

    La storia insegna che i popoli si ribellano solo quando sono alla fame…al resto non ci si fa caso.

    Le guerre mondiali del secolo scorso hanno avuto una causa motrice:la finanza e l’economia.

    E’ il progetto della Trilaterale che sta aavendo successo,chi si informa in rete lo sa,chi frequenta il tuo ed altri blog lo capiscono.

    E se il nuovo ordine mondiale prevede che il potere sia in mano a pochi faccendieri criminali,i quali hanno in mano quasi tutto,c’è poco da sperare.

    Ormai noi siamo immersi in questo divenire diabolico e la domnada che mi pongo:.Cosa li può fermare?

    Nel frattempo che qualcuno possa delucidarmi sul “che fare?” di concreto,oltre a votare un movimentoo che rimane pur sempre un punto di domanda bello grande,parlare con gli amici del’ESM e il resto,non potrò far altro che assistere allo scempio in corso.

    (Il mio dubbio sulla partita di ieri era se Buffon si era venduta anche quella gara  oppure il contrario,se per caso non ci siamo comprati gli Europei…un bel divertimento!)

    GD Star Rating
    loading...
  • 14
    moro

    Non la sentite anche voi?

     

    Si’, stessa sensazione.

     

    GD Star Rating
    loading...
  • 13
    ttlsettedinove

    ciao ha scritto :
    Credo sia un pò strano vedere un bambino di 12 anni piangere, urlare e a momenti picchiare il compagnetto che tifa la squadra avversaria e cadere in depressione perche la squadretta del cuore ha perso una partita…  

     

    Questi 12 enni dovrebbero picchiare noi 40-50 enni,io 38,che di certo abbiamo ampiamente contribuito a creare questa società.

    GD Star Rating
    loading...
  • 12
    SetteDiNove

    Carlo1968 ha scritto :
    Dipenda da che Paese vuoi. Se vuoi un Paese libero, dove, ad esempio le tasse che paga chi sta meglio vadano a dare una mano a chi resta indietro, il Mario, non il calciatore, sta facendo il peggio possibile per il paese. I soldi che paghiamo di tasse finiscono sempre più nelle tasche degli speculatori. L’Europa ha davanti come minimo 20 anni di depressione e tristezza. Se invece vuoi un paese come lo era l’Unione Sovietica o la Jugoslavia… benvenuto, MArio Monti sta facendo un ottimo lavoro

     

    Di certo non sono quì,sul blog di Claudio a difendere Mario Monti.

    Stavo solo cercando di dire,che forse,sottolineo forse,visto che ancora non abbiamo dettagli,per una volta almeno ci siamo fatti rispettare,tutti crediamo che l’unica soluzione possibile sia uscire dall’Euro ?

    GD Star Rating
    loading...
    • 12.1
      Carlo1968

      Io, personalmente, odio l’Unione Europea, come diceva Beppe Grillo in questa vecchia ma interessantissima  intervista del 1998.

      http://archiviostorico.corriere.it/1998/marzo/30/Grillo_odio_Europa_con_tutte_co_0_98033012593.shtml

      Personalmente non sono contro ad un Europa unita, ma bisogna rifare tutto, altrimenti è dittatura. Rifare tutto partendo dalla difesa delle minoranze e dalla difesa delle culture territoriali. Le province non vanno eliminate, anzi. Bisogna dare più voce alle periferie urbane, più voce alle province. Non ci vuole più Europa, ma più Territorio. I politici devono essere VICINI alla gente non stasene nei palazzi dorati europei.

      La Moneta deve essere della gente, non della BCE.

      L’Euro non può essere un Dio sull’altare del quale fare sacrifici di ogni genere.

      GD Star Rating
      loading...
    • 12.2
      simona

      Ma come rispettare?!!!!! Oddio, come rispettare?

      Ma dove? A palla!!!!

      Ora capisco perchè stiamo andando sempre più giù…..

      Per una volta ci siamo fatti rispettare?

      No, per l’ennesima volta ci siamo fatti prendere per il c**o!!!!!

      Signore, dammi la forza perchè la pazienza l’ho persa un pezzo…

       

       

      GD Star Rating
      loading...
  • 11
    ciao

    SetteDiNove ha scritto :
    Percepisco nei commenti sopra tanta frustrazione,perchè prendersela con i calciatori ? Forse il calcio e’ l’unica cosa che riesce ad unire il nostro popolo. Guadagnano tanto e’ vero,allora ? Preferisco decisamente loro con una Ferrari che il Trota. Poi aspettiamo,forse questa volta anche Mario,non Balotelli,ha fatto qualcosa di buono per il Paese.

     

    La critica non è contro i calciatori o il calcio in se (meramente inteso come prestazione atletica, altrimenti anche qui troviamo il marcio del marcio)…Semmai la critica va fatta al sistema di valori che trasmettiamo!

    Credo sia un pò strano vedere un bambino di 12 anni piangere, urlare e a momenti picchiare il compagnetto che tifa la squadra avversaria e cadere in depressione perche la squadretta del cuore ha perso una partita…

     

    Credo che il sistema educativo vada rivisto, poi ci lamentiamo delle violenze allo stadio!!!

    E’ assurdo che uomini di 40 anni sappiano parlare solo di 2 cose…calcio e figa! Praticamente quasi tutti quelli che frequento! 

    Ascoltare affermazioni del tipo: BEATI I CALCIATORI CHE VEDONO TANTA FIGA!!! CHE HANNO LA MACCHINA GROSSA…ECC ECC…

    E’ questo che vedo quotidianamente…Vedendo la vittoria dell’Itaglia devo confessare che ho godtuto…speciamente contro l’avversario che tutti sappiamo…Ma nella speranza che si vinca su altri fronti decisamente più importanti.

     

    E’ adesso? Una banale vittoria di calcio e sufficiente a noi “Itagliani”?

     

     

    GD Star Rating
    loading...
  • 10
    simona

    Ma è ovvio Claudio, lo si sapeva già come sarebbe finita ‘sta partita. Datemi della complottista (l’anticiclone che sta facendo letteralmente “schiattare” l’Italia è frutto delle scie chimiche e via dicendo…) ma lo si sapeva già come sarebbe finita.

    C’è un solo modo per smuovere le coscienze degli italiani: il calcio.

    Alla fine della partita ho sentito e visto orde di decerebrati correre su e giù per le strade strombazzando e sventolando le bandiere.

    Dov’erano quando arrestano i boss della mafia?

    Dov’erano quando dei vampiri assetati dei nostri soldi decidevano della nostra vita?

    Dove sono quando le banche ci strozzano?

    Dove sono quando la Germania ci rende schiavi?

    Ah già, noi la Germania l’abbiamo sconfitta…a pallone.

    E tanto ci basta. Poi possiamo anche morire di fame, però abbiamo vinto (noi? io non ho vinto proprio niente) la partita. Facciamoli contenti quegli idioti (avrà pensato qualcuno ai piani alti); facciamo credere loro di essere i più forti in Europa, almeno a palla. Così gli ottenebriamo la coscienza e non ci rompono le palle sulle cose serie. Toglieteci tutto, ma non la palla. Le palle…quelle da ‘mò che ce le hanno tolte…

    Che tristezza…

    GD Star Rating
    loading...
  • 9
    simona

    Ma è ovvio Claudio, lo si sapeva già come sarebbe finita ‘sta partita. Datemi della complottista (l’anticiclone che sta facendo letteralmente “schiattare” l’Italia è frutto delle scie chimiche e via dicendo…) ma lo si sapeva già come sarebbe finita.

    C’è un solo modo per smuovere le coscienze degli italiani: il calcio.

    Alla fine della partita ho sentito e visto orde di decerebrati correre su e giù per le strade strombazzando e sventolando le bandiere.

    Dov’erano quando arrestano i boss della mafia?

    Dov’erano quando dei vampiri assetati dei nostri soldi decidevano della nostra vita?

    Dove sono quando le banche ci strozzano?

    Dove sono quando la Germania ci rende schiavi?

    Ah già, noi la Germania l’abbiamo sconfitta…a pallone.

    E tanto ci basta. Poi possiamo anche morire di fame, però abbiamo vinto (noi? io non ho vinto proprio niente) la partita. Facciamoli contenti quegli idioti (avrà pensato qualcuno ai piani alti); facciamo credere loro di essere i più forti in Europa, almeno a palla. Così gli ottenebriamo la coscienza e non ci rompono le palle sulle cose serie. Toglieteci tutto, ma non la palla. Le palle…quelle da ‘mò che ce le hanno tolte…

    Che tristezza…

    GD Star Rating
    loading...
  • 8
    simona

    Ma è ovvio Claudio, lo si sapeva già come sarebbe finita ‘sta partita. Datemi della complottista (l’anticiclone che sta facendo letteralmente “schiattare” l’Italia è frutto delle scie chimiche e via dicendo…) ma lo si sapeva già come sarebbe finita.

    C’è un solo modo per smuovere le coscienze degli italiani: il calcio.

    Alla fine della partita ho sentito e visto orde di decerebrati correre su e giù per le strade strombazzando e sventolando le bandiere.

    Dov’erano quando arrestano i boss della mafia?

    Dov’erano quando dei vampiri assetati dei nostri soldi decidevano della nostra vita?

    Dove sono quando le banche ci strozzano?

    Dove sono quando la Germania ci rende schiavi?

    Ah già, noi la Germania l’abbiamo sconfitta…a pallone.

    E tanto ci basta. Poi possiamo anche morire di fame, però abbiamo vinto (noi? io non ho vinto proprio niente) la partita. Facciamoli contenti quegli idioti (avrà pensato qualcuno ai piani alti); facciamo credere loro di essere i più forti in Europa, almeno a palla. Così gli ottenebriamo la coscienza e non ci rompono le palle sulle cose serie. Toglieteci tutto, ma non la palla. Le palle…quelle da ‘mò che ce le hanno tolte…

    Che tristezza…

    GD Star Rating
    loading...
  • 7
    miccr

    Sull’argomento vertice UE, guardate il video si Monia Benini: http://youtu.be/19AH4Ek8Av0

    GD Star Rating
    loading...
  • 6
    SetteDiNove

    Percepisco nei commenti sopra tanta frustrazione,perchè prendersela con i calciatori ?

    Forse il calcio e’ l’unica cosa che riesce ad unire il nostro popolo.

    Guadagnano tanto e’ vero,allora ? Preferisco decisamente loro con una Ferrari che il Trota.

    Poi aspettiamo,forse questa volta anche Mario,non Balotelli,ha fatto qualcosa di buono per il Paese.

    GD Star Rating
    loading...
    • 6.1
      Carlo1968

      Dipenda da che Paese vuoi. Se vuoi un Paese libero, dove, ad esempio le tasse che paga chi sta meglio vadano a dare una mano a chi resta indietro, il Mario, non il calciatore, sta facendo il peggio possibile per il paese. I soldi che paghiamo di tasse finiscono sempre più nelle tasche degli speculatori. L’Europa ha davanti come minimo 20 anni di depressione e tristezza.

      Se invece vuoi un paese come lo era l’Unione Sovietica o la Jugoslavia… benvenuto, MArio Monti sta facendo un ottimo lavoro

      GD Star Rating
      loading...
  • 5
    ciao

    Questa è la nazione nella quale viviamo…

     

    Non si fa altro che parlare di calcio e di vestiti firmati, scarpe firmate, borse firmate…

     

    Gli italiani sappiamo tutto del calcio mercato…le ultimissime indiscrezzioni…nel frattempo ci spolpano delle nostre libertà fondamentali!

     

    Forse forse un pò ce lo meritiamo! Un bel cetriolo in quel posto…senza nemmeno un pò di condimendo per “l’ubrificare”.

     

    Per noi l’importante è “apparire”…spendendo centinaia di euro in capi di moda che si e no valgono 15/20 euro! Imprimiamo questa mentalità anche ai giovanissimi…che indossano le loro belle scarpe firmate, non facendoli riflettere che dall’altro capo del mondo un povero bambino viene sfruttato per 15/20 ore al giorno per confezionare le  belle scapettine da fighetto!

     

    I più sottili pensatori/complottisti in questa vittoria dell’itaGlia vedranno un messaggio subliminale…

    SuperMario…non vi ricorda qualcuno? 

    GD Star Rating
    loading...
  • 4
    lupomann

    secondo me se volevano farlo lo avrebbero fatto durante la partita… (governo berlusconi e mondiali negli USA)…adesso e’ troppo tardi…quindi state tranquilli e vivete bene

    GD Star Rating
    loading...
  • 3

    Tutti a festeggiare…ma sì.
    Intanto si sente parlare sempre più di E.S.M. in barba agli ignoranti ed alle campagne di informazione in rete. E i giornali asserviti mescolano sapientemente gli “ottimi risultati” ottenuti con l’eurovertice alla vittoria della nazionale. Cinque minuti fa l’ANSA titolava “Accordo su scudo antispread. Vola la borsa. Il differenziale fra Btp e Bund CROLLA sotto 410 punti”…mentre scrivo, un refresh della pagina dello stesso sito passa da “crolla” a “scende”…
    Cetriolo? Mah…mi aspetto una bella insalata di tuberi di vario genere…
    A proposito, qualcuno è riuscito a capire realmente cosa è venuto fuori dal vertice a Bruxselles?

    GD Star Rating
    loading...
  • 2
    ACM

    poveri noi!

    Nell’antica Roma si “compravano” il popolo con Panem et Circenses, perchè era quello che al popolo bastava (…duas tantum res anxius optat, panem et circenses)…

    Oggi ci hanno tolto tutto, anche il pane (mentre nell’antica Roma, almeno la Lex Frumentaria assicurava pane gratuito -o quasi- alla popolazione) … e nonostante tutto, sto popolo di debosciati senza spina dorsale si accontenta di guardare 24 ragazzotti, ricchi sfondati, che tirano calci ad un pallone probabilmente prodotti in uno stabilimento cinese … Si tira fuori il tricolore che, tra una settimana tornerà prontamente in un cassetto, in attesa dei prossimi mondiali… e basta … che tristezza!

    Parafrasando la tua ultima affermazione, Claudio, direi che in Italia si governa con CETRIOLI et Circenses!

     

    GD Star Rating
    loading...
  • 1
    Carlo1968

    La cosa in assoluto più vomitevole e stucchevole che ho letto è questa, tratta dal solito Corrierone. Io che vivo da anni in un quartiere multietnico (vero) e che so quanto, proprio sul corrierone a Balotelli ne hanno dette… adesso è diventato l’Eroe dell’Italia Europea… Bleah. E intanto, mentre imbambolano gli italiani con queste str….. come dice Claudio, preparano un bel Cetriolone:

    SIMBOLO DELLA NUOVA ITALIA - Ma soprattutto, da giovedì sera, SuperMario trasfigura da idolo campanilistico di parte a simbolo definitivo dell’Italia del secolo XXI, multietnica, europea davvero e finalmente come una Francia o un’Inghilterra: primo vero coloured nazionalpopolare della storia del nostro Paese. Come sempre lo sport è avanti mille miglia rispetto alla politica, alla cultura o al mondo del lavoro.

    «GRAZIE MAMMA»- E per questo che, dopo la sbornia della vittoria, il primo pensiero è per i genitori adottivi. Li va a salutare sulle tribune, tributa subito l’omaggio nelle dichiarazioni. Più italiano che mai, amore di mamma. Dice infatti: «La prima persona che sono andato a salutare è la mamma. Per il papà aspettiamo la finale».

    GD Star Rating
    loading...

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

tasto_newsletter
I MINI-BLU

L’astensionismo effetto della cessione di sovranità

Astensionismo Cessione sovranità democrazia alessandro gilioli "Mi chiedo poi se questo crollo di affluenza (come fenomeno diffuso e mica iniziato ieri) non sia insieme una causa e un effetto della cessione di sovranità delle democrazie verso altri poteri esterni e, invece, non democratici. Non è questione nuovissima, lo so, ma è “la”...leggi

Il colibrì e il leone

il colibrì e il leone Durante un incendio nella foresta, mentre tutti gli animali fuggivano, un colibrì volava in senso contrario con una goccia d’acqua nel becco. - “Cosa credi di fare!”, gli chiese il leone. - “Vado a spegnere l’incendio!”, rispose il piccolo volatile. -...leggi

Brunetta spamma Juncker

Renato Brunetta Jean-Claude Juncker Renato Renato... ma secondo te Juncker non le sa le cose che gli hai scritto? Secondo te ha bisogno della letterina a Babbo Natale, visto il periodo? E quali segreti da consumato economista gli avresti poi rivelato, nella tua lettera? Indiscrezioni di palazzo? Dati inaccessibili dall'esterno?...leggi

Dal Videoblog
Categorie
Commenti più votati