Non paghi il canone? Resti al buio!

Contenuti di spessore e integrali. Perché chi non ha tempo, non ha neppure speranza…

Alberto Bagnai Economia Economics
Non paghi il canone Rai? Ti tagliano l’elettricità. Questa la nuova proposta che da Palazzo Chigi potrebbero lestamente tramutare in legge per recuperare 5-600 milioni di supposta “evasione”, con la scusa che, in questo modo, la Rai potrebbe abbandonare la competizione pubblicitaria con Mediaset e tornare a fare contenuti di qualità. Tutto chiaro, signori? L’ennesima scommessa, un gioco d’azzardo: “facciamo schifo e lo sappiamo, ma ora vi costringeremo a pagare, precettandovi come i peggiori delinquenti e arrivando a lasciarvi al buio anche se è inverno e fa freddo, bambini compresi, e poi vi promettiamo che faremo buon uso dei vostri soldi, in un qualche futuro lontano e ideale, tornando a fare TG che informano, trasmissioni culturali che istruiscono, talk non pilotati, smettendo di mandare via le voci produttive ma scomode.”. Sì, e noi crediamo alla Befana!


Il Servizio Pubblico c’è già: si chiama internet e ce lo costruiamo da soli. Non abbiamo bisogno della vostra spazzatura dorata. Volete tagliarci la luce se abbiamo un monitor e ci rifiutiamo di pagare alla Enel il corrispettivo aggiuntivo per tenere in vita un carrozzone di intrallazzoni faccendieri dediti all’inciucio, al mantenimento in caldo della poltrona, al servilismo d’accatto, alla distruzione dell’informazione? E questa sarebbe l’austerity? Lo spread tra la rete e la televisione pubblica, in Italia, non sta a 400 punti, ma a quattrocentomila! Noi siamo il mercato, siamo la vostra troika, e i soldi non ve li diamo, a meno che non operiate una serie di riforme “lacrime e sangue” (leggi “cultura e informazione”) tali da lasciare in mutande tutto l’establishment della vostra macchina propagandistica e da rendervi meri nastri trasportatori di idee, senza deformazioni, senza storpiature ad uso e consumo del potente di turno, del colletto bianco che ha il potere di darvi uno stipendio e ricoprirvi di oro e di potere.

Noi vogliamo un servizio pubblico dove la parola “pubblico” stia ad indicare che è di nostra proprietà ed afferisce alle nostre esigenze di informazione, come una volta sanciva il Trattato di Amsterdam, non che sia costruito per rubare risorse e destinarle all’indottrinamento del popolo-pecora.

Noi vogliamo un servizio pubblico che sia simile, così tanto simile a internet, che allora basterebbe destinare tutti questi soldi allo sviluppo delle infrastrutture di rete e all’incentivazione delle nuove forme di veicolazione della cultura, come blog, videoblog e web-tv, che guarda caso, per funzionare, hanno proprio bisogno dell’elettricità che volete tagliare.

Che ne è, piuttosto, del progetto di portare internet nelle case usando l’infrastruttura delle linee elettriche? Che ne è della banda larga? Che ne sarebbe di voi, se l’informazione non fosse ostaggio delle testate giornalistiche che pagate profumatamente con centinaia di milioni di euro di fondi pubblici? Che ne sarebbe di voi, se solo una parte infinitesimale di queste risorse arrivassero a blog come questo, per istituire un dibattito vero, ampio, paritario tra le forze intellettuali oneste di questo paese?

Ma voi andate avanti così, non preoccupatevi: vedrete che prima o poi ve la daremo noi, l’austerity. Più prima che poi..

 Claudio Borghi Economia Euro Europa Shengen Mastricht Fiscal Compact BCE FED Crisi Debito Sovrano Spread Claudio Messora Byoblu Byoblu.com
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

36 risposte a Non paghi il canone? Resti al buio!

  • 7
    PAGANO FILIPPO

    Questi signori dalla mente diabolica ci  bersagliano con delle informazioni distolte ed a senso unico, facendoci credere che loro sono nel giusto e che combattono per una giusta causa. Per trent’anni ho creduto a chi ci governava! senza nessuna distinzione di colore, perchè… da ingenuo pensavo di costruirmi un futuro, per me , per i miei figli , e miei nipoti. Almeno che mi sappiano spiegare cosè il futuro?

     grazie a questo blog che mi da l’opportunità di poter esprimere le mie sensazioni.

  • 6

    e quelli che DAVVERO non hanno la TV? Ne conosco almeno 4 ed è proprio vero: le mosche bianche sono poche ma esistono. 

    • 6.1
      Ronnie

      Io, per esempio, non ho mai avuto la TV da quando non vivo più con i miei (25 anni) e vivo meglio. Andavo un po’ nei bar, o nelle piazze se c’era qualcosa che mi interessava, am oggi è tutta una mafia dallo sport, allo spettacolo, al cinema. Un vero disastro (almeno qui da noi, ma non solo).  Ricordatevi una cosa, per come stanno le cose “LA televisione serve solo a chi la fa e a quelli che stanno dietro” ai popoli non serve a nulla, ma ha costi (sperperi) enormi. Inoltre dovete sapere che la RAI è uno degli ultimo carozzoni del nostro paese e foraggiatore di partiti al servizio dei partiti. E poi è così noiasaaa. Forse perchè quando ti abitui a non perdere tempo a guardarla ti fa davvero vomitare. Non perdeteci tempo. Buttate la TV nel cesso, altrochè plasma e ritrovate la gioia di incontr5arvi di più, di ragionare con la vostra testa e sforzatevi di spaziare sulla Rete che ce n’è per tutti i gusti.

  • 5
    Vulka

    INTANTO IL CASTISMO DI PALAZZO CHIGI È TRA I DENUNCIATI SIN DAL 2011!!!

    CHI LANCIA DI TALI PROPOSTE È DA QUERELARE PER NON COSTITUZIONALITÀ.

    SE NON PAGNI L’ACQUA TI LEVO IL GAS… SOLO UNA MANICA DI DEFICIENTI INCALLITI PUÒ ARRIVARE A QUESTO

    QUESTA AMRAMAGLIA DEVE SPARIRE PSICO-FISICAMENTE DA QUESTO MONDO. E AVVERRÀ MOLTO PRESTO!

     

    CON LE BUONE O CON LE CATTIVE

    • 5.1

      che Dio t’ascolti!!!

    • 5.2
      mingo

      Me lo auguro di cuore.

      Sparizione in toto !!!

       

      Quando non si ha più niente da perdere,

      si diventa un “pò cattivi”,

      allora a questo punto,

      per evitare il continuare di questa agonia,

      speriamo di arrivarci presto !!

  • 4

    Domanda aperta: Se il canone si pagherà nella bolletta del enel coloro che non usano la tv pagheranno lo stesso?

    Oppure saranno obbligati per legge a comprarsela la tv?

    :D

    • 4.1
      Ronnie

      E noi ci faccaimo tutti il fotovoltaico, poi voglio vedere cosa stacchi! Corrente gratis a vita e chi ne ha di più la può vendere.

       

      E loro ti tagliano il gas.

       

      E noi ci facciamo tutti i pannelli solari e ci accontentiamo.

       

      Le alternative ci sarebbero se fossimo uin popolo un tantino più serio ( e qui bisognerebbe aprire un dibattito lungo mesi per capire perchè non siamo seri e nemmeno un popolo solo).

  • 3
    Bobby 64

    Attenzione perchè ci stiamo veramente rompendo le palle di questi stronzi…attenzione!!!

  • 2
    ilpagliaccio

     Mi raccomando, ora tutti indignati, scendiamo in piazza scegliendo un colore da indossare, mi pare che rimane il marrone "m**da", poi giù ad inventare slogan, mi raccomando la rima, la rima fa’ sempre un po’ poeta, tiriamo anche qualcosa, due pomodori e qualche arancia, un gesto che periodo di crisi economica potrebbe essere valutato come altamente sovversivo. Poi arriverà la fine, e tutti pagherete, da buoni caproni, perché c’è chi c’ha famiglia e non può permettersi di lasciare i figli al buio senza frigorifero, poi ci sono quelli "che comunque la Rai è sempre la Rai", per non parlare di quelli che diranno "Si ma che ci posso fare è il sistema che non va", infine ci saranno quelli che diranno "c**zo io non pago me ne fotto" ma tanto non ci sarà nessuno che vigilerà le loro parole e alla fine anche loro pagheranno. E saremo tutti contenti, contenti dell’ennesina dimostrazione di non essere un c**zo e di valere anche meno. Continuate nella convinzione che l’oppressione si combatta dicendo semplicemente "io non sono d’accordo" e fra poco siederete per terra perché vi avranno tolto il divano da sotto il c**o, ed anche il quel caso non perderete tempo a trovare qualche motivazione che giustifichi il gesto assolvendo automaticamente voi stessi.

    Con il buonismo non si combattono le ingiustizie. Bisogna far sentire il peso che ha il popolo.Mi raccomando, ora tutti indignati, scendiamo in piazza scegliendo un colore da indossare, mi pare che rimanga il marrone "m**da", poi giù ad inventare slogan, mi raccomando la rima, la rima fa’ sempre un po’ poeta, tiriamo anche qualcosa, due pomodori e qualche arancia, un gesto che in periodo di crisi economica potrebbe essere valutato come altamente sovversivo. Poi arriverà la fine, e tutti pagheremo, da buoni caproni, perché c’è chi c’ha famiglia e non può permettersi di lasciare i figli al buio senza frigorifero, poi ci sono quelli "che comunque la Rai è sempre la Rai", per non parlare di quelli che diranno "Si ma che ci posso fare è il sistema che non va", infine ci saranno quelli che diranno "c**zo io non pago me ne fotto" ma tanto non ci sarà nessuno che vigilerà le loro parole e alla fine anche loro pagheranno. E saremo tutti contenti, contenti dell’ennesina dimostrazione di non essere un c**zo e di valere ancora meno.

     Continuate nella convinzione che l’oppressione si combatta dicendo semplicemente "io non sono d’accordo" e fra poco siederete a terra perché vi avranno tolto il divano da sotto il c**o, ed anche il quel caso non perderete tempo a trovare qualche motivazione che giustifichi il gesto assolvendo automaticamente voi stessi. Con il buonismo non si combattono le ingiustizie. Bisogna far sentire il peso che ha il popolo.

     

    • 2.1
      Alerighini

      io non la vedo cosi’ quello che dici tu, toglie i vecchi mettendo i nuovi, rimanendo invariato il sistema

      mentre, il fenomeno della conoscenza elimina il vecchio sistema e fa crescere al suo posto il nuovo, un po come l’albero distrugge le roccie più dure sotto di se

      in questo secolo abbiamo potuto notare come questo sia vero… fino a 20 anni fa se agli amici dicevi, io mio figlio non lo battezzo, ti guardavano storto, oggi lo dici, e ti senti rispondere fai bene, lasciagli decidere da solo, come vedi la conoscenza sta portando alla disgregazione di un sistema dannoso, e sarà lo stesso per tutto se non si infila in mezzo la violenza…

      io voglio farti capire, tu ad esempio sei bravo a urlare in piazza magari, questo è quello che sai fare meglio, accorgiti però che altri sanno , vogliono e stanno facendo altre cose, c’e chi studia per regalare ai nostri figli energie pulite e infinite, c’e chi ti prende per mano e ti fa vedere le cose sotto una altra prospettiva, come questo blog, e c’e anche chi si rifiuta semplicemente di pagare una tassa, oppure la paga lo stesso, ma esprime il suo sgomento, come vedi sono altre forme, che io reputo immensamente superiori ad un giro in piazza dell’esercito degli schiavi…

  • 1
    PartitoCrazio

    Con il digitale terrestre esiste la possibilità di far pagare il servizio RAI solo a chi lo vuole con le famose cartine da inserire nel decoder, in questo modo chi vuole vedere le repliche del comissario Rocca per l’ennesima volta potra pagare con la card l’abbonamento televisivo. Lo fanno già le tv private coi servizi premium. Allora perchè non lo fa la RAI? E’ molto semplice, l’abbonamento tv non è un abbonamento per il servizio televisivo, è una tassa sul dispositivo di ricezione delle onde radio-televisive, volgarmente conosciuto televisore. Noi paghiamo non per i programmi RAI, ma solo per avere in casa un televisore(lo abbiamo pagato al negozio di elettrodomestici e continuiamo a pagarlo per sempre). Ed ecco svelata la logica perversa di far pagare sulla bolletta della luce il canone, infatti la logica è la stessa per la quale paghiamo le tasse in generale per tenere in piedi il sistema sanitario, i trasporti pubblici ecc. Anche se non useremo mai un treno in vita nostra con le nostre tasse contribuiamo ai trasporti, perciò quelle volpi pagate 20.000 euro al mese per lavorare due giorni in media alla settimana, hanno pensato che il canone RAI sia dovuto da ogni cittadino compresi quelli che il tv non lo usano. Sarebbe bello in questo caso almeno venissero fuori con una legge che elimina il velo ipocrita, che chiama abbonamento quella che è in realtà una imposta.

    Ho letto poi che le volpi in questione stanno pure allargando la legge sul riordino televisivo voluta da B. anche ad internet. Combinato disposto RAI+Internet?

  • 0

    Sono un artigiano , ed un paio di giorni fa mi è arrivata una lettera della Rai da Torino, nella quale dopo avermi illustrato gli innumerevoli “eventi sportivi del 2012” venivo avvertito che anche se utilizzavo un apperecchio radio-video per una sola volta dovevo pagare la somma annuale (calcolata in base a… boooh!!) di 239,14€ minacciando controlli e ulteriore sanzione pecuniaria. Tutto normale fin qui, una giusta gabella aggiuntiva a quelle che oramai non mi fanno vedere uno stipendio da MESI e che non mi fanno dormire la notte, se non fosse che in bottega non ho e non ho mai avuto né radio né tv…

    Storie di un (ahimè)normale declino nazionale.

    • 0.1
      superciock

      Oltretutto la cifra richiesta, anche nel mio caso, non è corretta. si riferisce ad un’altra categoria e non agli artigiani. ci provano….

  • -1

    Ciao Claudio se per te va bene lo ripubblico pari pari.  Ok?

    Un saluto.  G.

  • -2
    Leus

    è già da un po’ che Monti butta lì delle idee per recuperare l’evasione del canone (che risulta evaso da una buona metà dei contribuenti). Prima aveva detto di voler mettere il canone in bolletta, adesso viene fuori questa minaccia.

    Temo che, prima o poi, lo faranno per davvero e allora cosa succederà? Succederà sempre la stessa cosa: pagheremo e zitti. Inutile farci illusione su una sollevazione popolare o qualcosa del genere. L’italiano è fatto così, guardate gli ultimi 50 anni: siamo sommersi da tasse, balzelli e tasse sui balzelli, ci prendono per il c**o da decenni con referendum aggirati e privilegi che tutti conosciamo, ma non è mai successo niente. Abbiamo ancora troppo da perdere (secondo noi). 

  • -3
    george

    Basta cretinate! Se non si vuole pagare la tanto odiata tassa é facile:

    1- Se finora la si è pagata , basta buttare il televisore dalla finestra e comunicarlo alla URAR. Senza televisore non si paga.

    2- Se non si ha mai pagato, e quindi si è evasori, buttare il televisore dalla finestra e basta. Senza televisore non si paga.

    3-Se non si ha mai pagato perchè non si ha mai posseduto un televisore, non serve buttare nulla dalla finestra. Senza televisore non si paga.

    N.B. Stesse modalità in caso di radio

  • -4
    maxmike76

    salve,

    concordo con claudio che il canone è la tassa più ingiusta e odiata che ci sia.

    è nata per mantenere il carrozzone della rai che ha non so quanti canali e che personalmente non uso per poi essere diventata una tassa sul possesso di una tv.

    spendig review sulla rai no?

    scusate la bestemmia ma la ci sono poltrone e voti da spartire!!!!!

    se posso , qui mi tirero addosso un bel po’ di insulti, la cosa che fa più inc**zare delle tasse ingiuste è quando ti tocca pagarle mentre sai che una buona fetta di persone non lo fanno e probabilmente restano impunite, ricordo un articolo che in certe regioni d’italia l’evasione (qui ammetto che il termine giusto sarebbe mancato furto da parte dello stato) del canone è altissima.

    io pago una rata mensile di mutuo, ho una moglie che lavora e una figlia piccola: ho pagato l’imu sull’appartamento della banca.

    il mio collega che abita in una bifamiliare, ha una composizione familiare uguale alla mia non paga perchè è considerata zona agricola.

    è equità questa? per carita non sono tanti soldi ma magari mi faccio la spesa un paio di volte al discount.

    signori qui si sta giocando una partita con gente che bara e si fa le regole per poterlo fare regolarmente, non hanno ne dignita ne un briciolo di orgoglio, controllano tutto.

    ma come si fa dopo aver combinato tutto sto casino ad aver la faccia tosta di non dare l’esempio e la gente stando ai sondaggi li vota ancora??!!!!! ma come si fa a votarli ancora?!!!

    i sindacati non sono da meno, adesso alla cisl va bena la spending review!!! ma non hanno nessun tesserato che perdera il posto di lavoro?

     

     

     

    • -4.1
      Sony78

      volete che la gente si inc**zi davvero io il canone non lo pago perche e una tassa senza senso il televisore io lo pago una sola volta non tutti gli anni . Quando vedi un film ci sono trenta a volte ti stanchi dalla pubblicità che mettono tra il primo e il secondo tempo che ti dimentichi tutto il film che hai visto prima chi vuole vedere i programmi Rai paga con una tessera se no vedi gli altri canali fra poco ti fanno pagare anche l aria che respiri che Italia vogliono che paghi le tasse immondizia e poi ti ritrovi con i cassonetti pieni di schifo la sanità prima che fai una risonanza muori se hai 180€ da dare in privato bene se te la fai pigliar nel c**o ma voi cosa date in cambio se paghiamo nulla e allora occhio per occhio

    • -4.2
      gian65

      non iniziamo la guerra tra pveri : e’ quello che vogliono per meglio distruggerci.

    • -4.3
      maxmike76

      vorrei aggiungere che se non ricordo male in grecia hanno messo la tassa sulla casa nella bolletta della luce, adesso non hanno i soldi per dare da mangiare ai pazienti in ospedale.

  • -5
    Pargav

    CHE DIO TI BENEDICA PER QUESTE PAROLE!

    P.s. Onestamente non ci basterà piu’ mandarli a casa. Il canone RAI lo pagheremo con i beni mobili ed immobili espropriati dal popolo a questa marmaglia di sciacalli al potere. STIAMO ARRIVANDO! LI SENTITE GLI ZOCCOLI DEI BISONTI ?

  • -6
    Campisi

    Capisco di uscire fuori tema, ma siccome è tutto una guazzabuglio di sprechi che  determina una valanga di balzelli a cui non puoi sottrarti se non violando le leggi truffa che questi manigoldi mettono in campo, voglio dirne una che mi è successa qualche giorno fa. Ho un piccolo appartamento nel centro nord che per ragioni di lavoro ho dovuto lasciare. Per non avere solo spese morte, nel 2010 decido di affittarlo: affitto su cui ho pagato il 38% di irpef e l’ICI come seconda casa. Nel 2011 l’inquilino lascia l’appartamento quindi non intasco nessun affitto su cui pagare l’Irpef ma solo l’ICI. Da premettere che nel frattempo nella città in cui mi sono trasferito pago l’affitto.Nel 2012 inventano l’IMU che in pratica mi costa il doppio della vecchia ICI che ero costretto a pagare dal momento in cui ho preso la residenza in un’altra città. pochi giorni fa, dovendo presentare il modello unico dei redditi riferiti all’anno 2011 viene fuori che per quell’anno avendo avuto l’appartamento di mia proprietà sfitto, devo pagare il 38% del valore catastale che sommato all’imu si aggirerà intorno ai 1000 euro che sicuramente mi costringerà a chiedere un prestito peggiorando ulteriormente la mia già precaria situazione economica. Quindi girala come vuoi ma il cetriolo gira sempre dalle parti basse dei nostri fondo schiena. Altro che Rai e obbligo di pagamento del canone: a breve la luce me la staccheranno comunque visto che mi sarà impossibile pagare la bolletta.

  • -7
    Alerighini

    molti continuano con la tesi, voglio solo guardare mediaset non voglio guardare la rai.

    io la lascio da parte e dico, io mi voglio solo guardare dvd, scusate è, non sono gli stessi che rompono se c’e la pirateria… io voglio solo guardare dvd che mi compro al negozio ( visto l’abbattimento dei costi) e della tv non me ne frega un piffero…perche’ devo pagare una tassa?

    in più i simpaticoni della rai fino a qualche tempo fa criptavano molti programmi rai sul satellite(e noi eravamo abbonati per via del lavoro di mio padre), ovviamente in un paese come il nostro è la cosa più intelligente…, visto che non mancano ne i ripetitori ne la banda larga…..

    ma ripeto voglio guardare solo dvd… che perfavore mi piombino il tv in tal senso… non è possibile, ahhhh già!! quindi o mi sorbo l’isola dai famosi o mi staccano la luce, non so voi userò le candele…

  • -8
    giosam67

    Non ci sono più parole. La televisione, la macchina, la casa me le sono comprate da solo, lo Stato non mi ha dato niente. Non sono d’accordo con le tasse di possesso. Le accise sui carburanti, ma il nostro errore è forse solamente quello di essere italiani!

  • -9
    bianko

    Che dire se non un sentito grazie per aver fatto un’intervista così ben strutturata,chiara e tecnicamente perfetta?Quindi garzie,grazie,grazie…Sono felice che tutto ciò aumenti la visibilità di un sito che riserva ad ogni accesso delle belle sorprese.Non sono riuscito a partecipare al crowd funding per l’intervista di Bagnai,ma per le prossime volta conta pure anche su di me!

    Lodi,lodi,lodi!!(come diceva una voce fuori campo in un noto programma televisivo che andava in onda all’ora di pranzo – e forse ancora ci va…

  • -10
    carcadons

    Scusate la domanda forse banale, ma in un remoto caso in cui chiudessero le banche, sarebbero negate anche le operazioni bancarie online? O magari, mentre la gente si ammazza davanti agli sportelli, sarebbe possibile per esempio fare un bonifico?

    Grazie

    • -10.1
      Vulka

      Il momento che chiudessero le banche? Bisogna prevenire quel momento e l’unico modo è come ha fatto ad esempio l’Islanda (e non solo): NAZIONALIZZARLE! E’ il potere politico-economico che ha portato a quello, perché le banche si fanno forti di piaceri politici, e questi ultimi a loro volta “ricorderanno” l’aiuto concesso. Si chiama comunemente “pappa e ciccia” o “c**o e camicia” o anche “il gatto e la volpe”… tutte colorite espressioni che riguardano le furberie, non certo l’intelligenza, perché di intelligenza applicata alle varie questioni, sino ad oggi non se n’è vista…! S’è vista invece l’ingordigia classica di chi ostenta un potere usurpato.

  • -11
    moro

    Pensate quando in un futuro il modello “molti a molti” sara’ esteso anche ai servizi.

    Una rete di nodi energeticamente indipendenti che si sostengono a vicenda distribuendo l’Energia in eccesso.

    A quel punto non avremo bisogno neanche dell’Enel o di qualsiasi altro distributore.

    Fine dei ricatti…

    • -11.1
      Alerighini

      guarda non è cosi’ lontano… lo vedremo sicuramente a breve, vediamo poi cosa succederà….

  • -12
    00288400

    Se è vera una cosa simile si sta tirando troppo la corda perchè non si spezzi!! Questa classe politica non deve e non può durare oltre!! La misura è colma!

  • -13
    Ronnie

    Sony78 ha scritto :
    volete che la gente si inc**zi davvero io il canone non lo pago perche e una tassa senza senso il televisore io lo pago una sola volta non tutti gli anni . Quando vedi un film ci sono trenta a volte ti stanchi dalla pubblicità che mettono tra il primo e il secondo tempo che ti dimentichi tutto il film che hai visto prima chi vuole vedere i programmi Rai paga con una tessera se no vedi gli altri canali fra poco ti fanno pagare anche l aria che respiri che Italia vogliono che paghi le tasse immondizia e poi ti ritrovi con i cassonetti pieni di schifo la sanità prima che fai una risonanza muori se hai 180€ da dare in privato bene se te la fai pigliar nel c**o ma voi cosa date in cambio se paghiamo nulla e allora occhio per occhio

     

    Eh sì!! Però vedi persone intelligenti come noi ce ne sono, ma poche. Tu hai constatato una cosa che pochi hanno capito: “Se è una tassa di proprietà, la paghi una volta sola. Quando compri il televisore”. Poi, diventa un furto.

     Come anche il bollo dell’auto, che è uno scandalo, lo hanno tramutato da tassa di circolazione, in tassa di proprietà, che già la pagavamo al momento di acquistare un’auto (quando le compravamo). Più nessuno ha parlato dell’abolizione del bollo.

    Se non paghi il canone di sequestrano l’auto; se non paghi la multa ti sequestrano la casa, ma che mondo è? Ma si rendono conto che la prossima guerra civile sarà la più terribile che ci sia mai stata, che neppure le guerre medioevali. Contenti loro!!! Se la vogliono scatenare…. ma forse non stanno aspettando altro (e non parlo solo per ltalia).

    Qui si tratta solo di giustizia, non di cambiare i nomi in modo da fotterti a vita. perchè un domani quando qualcunaltro riscriverà la storia, cambieranno, nomi, figure e motivazioni per ciò che accadrà in base alla convenienza. Così saremo pari.

  • -14
    dicduc

    non posso che associarmi a questo commento carico di sdegno verso questo organo di (dis)informazione che si sostiene con il canone pagato dai cittadini e , lungi dallo svolgere il proprio ruolo istituzionale, che è quello di informare i cittadini, risponde a logiche di potere come è scritto bene in questo articolo. preferirei  che lo sdegno e le lamentele lasciassero il posto ad iniziative più incisive tese a cambiare questa situazione vergognosa. è del tutto evidente che la rai non svolge il suo ruolo, perchè diversamente , al posto dei talk show politici che assomigliano tanto a dei gallinai, avrebbe organizzato dibattiti pubblici su argomento di pubblico interesse, a cominciare dal trattato di Mastrict, dal trattato di Lisbona, al Mes, alla privatizzazione di Bankitalia, alla deindustrializzazione del nostro paese e così via dicendo, invitando a partecipare personaggi di spessore culturale economico giuridico di tutti gli orientamenti. perchè è chiaro che non tutti i cittadini hanno il tempo e la capacità di comprendere la portata di questi accadimenti che tanto pesantemente sono destinati ad incidere nella loro esistenza. possibile che il nostro ordinamento non offra strumenti giuridici che diano la possibilità ai cittadini di risolvere legalmente questa situazione che a mio giudizio è centrale in tutti gli accadimenti che ci porteranno sempre di più a rimanere in mutande ? 

  • -15
    joule

    Io sono pronto a dar loro l’austerity che si meritano. Loro sono fascisti e come tali si meritano la resistenza:  però, questa volta senza sconti.

    • -15.1
      Ronnie

      Io ho quasi 60anni e scusami se mi permetto (a parte che oggi le etichette contano ben poco) di dirti che è un grosso errore definirli fascisti. E poi perchè? Non mi risulta che il fascismo espropriava la casa a chi l’aveva, anzi ai coloni (ok, costretti a cambiare per la miseria che c’era, prima però) dava appezzamenti di terreno e casa coloniche. E nemmeno che faceva pagare le tasse ai disoccupati (neppure se eri celibe), o ci fosse l’ICI o IMU, o etc etc.

      Questo è più un’ondata “comunista vestita della festa”. Per quanto ne so io uno Stato che espropia; non ti permette di spendere i tuoi risparmi, anzi vuole impossessarsene; tassa ciò che non è reddito; non permette neppure ai più benestanti di comprarsi un’auto di lusso senza il suo permesso; dove il cittadino comune, il popolo deve rendergli conto di tutto anche quanto spende di telefono, benzina, dove fa le vacanze; che lascia milioni di persone, giovani e over, senza lavoro (tanto qualcuno ci penserà); che costringe i cittadini ad espatriare, a lascire il proprio paese per lavorare o solo per vivere un po’ meglio con grandi sacrifici e tutta la lunga lista che potrei ancora citare cos’è, se non comunista. ma QUELLO BRUTTO. Ecco, vi dico una cosa: quando arriverà il, momento che gli italiani lasceranno il Paese come accadde con la migrazione di massa peri meridionali d’Italia (anche verso il Nord industriale anni ’60) vedrete che ritireranno i passaporti e ci ridurranno come la DDR, senza il muro (forse). Poi saremo noi ad arrivare negli altri paesi col gommone. Per fortuna abbiamo ancora l’accesso al mare (finchè non ce lo toglieranno vendendosi anche le spiaggie ai miliardari di turno, per fottersi ancora vagonate di soldi per riempire le banche).

      Comunque ti assicuro che col fascismo questa dittatura, che adesso sembra morbida, non ha nulla a che fare. Da piccolo imprenditore potrei agiungere:”Fossimo come al tempo dei fascisti”. Pensa un po’ te!!!!

      E il bello deve ancora cominciare nel 2013. Poi ne parliamio (forse, se molti di noi ci saranno ancora).

      Scusate per la lungaggine e un po’ out of topic.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>