Incredibile: pur di fare la TAV hanno tolto i soldi alla scuola!

di Valerio Valentini

“Con i vincoli imposti dalla spending review non siamo nelle condizioni di assicurare l’apertura dell’anno scolastico”. Questo l’allarme lanciato il 23 luglio scorso dal presidente della Provincia di Torino, e vicepresidente dell’Unione delle Province d’Italia, Antonio Saitta. Peccato, però, che parte dei fondi interministeriali destinati anche alla ristrutturazione e alla manutenzione dell’edilizia scolastica siano stati destinati, a partire dal novembre 2010, ai lavori per il Tav.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

A denunciare questa paradossale verità è stato il portavoce del movimento No Tav, Alberto Perino, durante la conferenza stampa tenutasi il 25 luglio, nella quale annunciava la “marcia popolare”, indetta per sabato 28 luglio.

Perino fa riferimento ad una delibera del Cipe, approvata a Roma il 18 dicembre 2010 e firmata dall’ex premier Silvio Berlusconi e dall’allora segretario del Cipe, Gianfranco Miccichè (quello che sosteneva l’inopportunità di intitolare l’aeroporto di Palermo a Falcone e Borsellino, perché ciò contribuiva, a suo dire, a trasmettere un’immagine negativa della Sicilia a chi giungeva nel capoluogo siciliano).

I fatti sono questi: un decreto legge approvato nel gennaio 2009, recante “misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anticrisi il Quadro Strategico Nazionale“, demandava al Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) la responsabilità “di assegnare una quota delle risorse nazionali disponibili nel Fondo aree sottoutilizzate al […] Fondo infrastrutture, anche per la messa in sicurezza delle scuole, per le opere di risanamento ambientale, per l’edilizia carceraria, per le infrastrutture museali ed archeologiche, per l’innovazione tecnologica“. In sostanza, la legge prevede un travaso: parte dei soldi inizialmente stanziati per le aree più depresse del Paese viene dirottato nel Fondo Infrastrutture.

Ma i fondi gestiti dal Cipe, essendo dei fondi “interministeriali” – cioè utilizzati, appunto, da vari dicasteri – molto spesso sono una sorta di gioco delle tre carte: se vengono destinati a finanziare un progetto, non ci sono più per finanziarne un altro. La loro gestione, insomma, è demandata al buon senso di chi governa, che dovrebbe agire seguendo la logica delle priorità.

Ebbene, la delibera del 18 dicembre 2010 sopracitata ha stabilito che la priorità per l’Italia è quella di finanziare in maniera massiccia la costruzione di un’opera, qual è il Tav, del tutto inutile, dannosa e criminogena. Infatti, parte dei fondi stanziati per la costruzione del tunnel esplorativo della Maddalena sono stornati dal quel medesimo Fondo infrastrutture, e dunque sottratti a progetti decisamente più utili, soprattutto in un Paese cui le scuole cadono a pezzi in condizioni naturali e si sbriciolano alla prima scossa di terremoto (L’Aquila docet), in cui i detenuti sono ammassati in condizioni indecenti, in cui muoiono in media 7 persone al mese a causa del dissesto idrogeologico (senza contare i sismi) e in cui lo stato dei musei grida vendetta. Ma ai potenti italiani queste bazzecole non interessano minimamente: è per questo che da quel fondo interministeriale vengono sottratti 120 milioni di euro da destinarsi al cunicolo geognostico della Maddalena.

E se questa sciagurata decisione è stata presa dal governo Berlusconi, certo non si può dire che l’esecutivo tecnico abbia invertito la tendenza. Anzi, ha ignorato ogni critica, ha criminalizzato gli oppositori (“La Tav è la madre di tutte le preoccupazioni!”), ed ha ripreso a lavorare a spron battuto per regalare all’Italia un’opera faraonica del tutto folle, già accantonata dal Portogallo e rimessa in discussione dalla stessa Francia.

Torna inevitabilmente alla memoria la citazione di De Gasperi fatta qualche giorno fa a Mosca da Mario Monti: “un politico guarda alle prossime elezioni – ha affermato il nostro primo ministro – uno statista guarda alle prossime generazioni”. Ecco, viene da chiedersi se il Paese ideale che Monti è ansioso di lasciare in eredità ai nostri figli è quello in cui le scuole sono delle catapecchie ma in cui si ha l’immensa, straordinaria possibilità di prendere un treno da Torino per andare, ad alta velocità, a studiare a Lione.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

5 risposte a Incredibile: pur di fare la TAV hanno tolto i soldi alla scuola!

  • 2
    Lollino

    Che schifo, che schifo e che schifo. Ho 20 anni, devo iniziare l’università con un anno di ritardo perchè non avevo trovato la mia strada l’anno scorso (sai decidere in un mese nemmeno il tuo futuro senza l’aiuto di nessuno…) e perciò non posso più ricevere i piccoli aiuti economici che vengono stanziati agli studenti.

    All’estero è quasi d’obbligo fare un “gap year” per trovare la propria strada, per decidere il futuro della tua vita. Qui nessuno ti aiuta, nessuno ti appoggia in queste decisioni che da noi sono viste come le azioni di un bamboccione fannullone mentre fuori come le azioni di un ragazzo che tiene alla propria carriera. Mi sono stancato di dovermi preoccupare della mia carriera universitaria perchè le università sono sull’orlo della banca rotta e i fondi per l’università e la ricerca soprattutto sono quasi nulli. 

    Mi fa letteralmente schifo questo sistema, questa Italia che pensa ai vecchi parlamentari e non ai giovani ricercatori che saranno gli ingranaggi e il motore di questo paese. 

    Per passare i test di ammissione devi essere figlio di papà o membro diuna qualche associazione religiosa, altrimenti vai a fare biologia che è diventato il corso di laurea di “chi non ce l’ha fatta”, mentre negli altri paesi è il corso di laurea di chi vorrà dare anima e corpo ad una delle professioni più importanti: il ricercatore. 

    All’estero, anche nei paesi in via di sviluppo, le risorse economiche vengono stanziate sopprattutto per la ricerca, per il futuro. Da noi per un cavolo di treno che non serve…

    Vorrei far basta con le parole e agire fisicamente, basta mi sono strancato di questi porci ammaliati dalla possibilità di fare soldi. 

    • 2.1
      Care

      Carissimo Lollino,

      Voglio tranquillizzarti per quanto riguarda gli esami di ingresso alle Università: le facoltà serie vogliono studenti ben preparati e interessati allo studio e NON dei raccomandati. Le Università poco serie ci tengono ad avere il maggior numero di studenti per potere giustificare la loro esistenza e ottenere i sussidi governativi.

      Negli Stati Uniti e in Canada le Università sono molto care e gli studenti iniziano all’ età della scuola media a lavorare nei mesi estivi per iniziare a mettere da parte soldi per pagarsi l’ Università. Lo Stato  poi offre mutui agevolati a studenti per il pagamento costi campus, soldi che poi gli studenti dovranno ovviamente, restituire allo stato.

      In Cina è ancora peggio. Se non mantieni un certo ritmo e un certo livello, impensabile qui da noi, sei immediatamente espulso. Nella maggior parte dei paesi del mondo lo studio all’ Università è un privilegio, non di tutti.  Qui in Italia dovrebbero togliere il valore legale ai titoli di studio e lasciare lo studio a chi vuole ed è interessato ad un settore specifico,  togliendo al titolo un valore di gettone di ingresso ad un fantomatico lavoro.

      Se ti interessa ci sono bisogno di studenti per le facoltà di matematica, che sono poco gettonate e che offrono poi possibilità di lavoro.   Auguri e coraggio !

  • 1
    Alerighini

    sapete cosa sarebbe veramente ma veramente supendo? 

    poter decidere dove vanno a finire le tue tasse comprese di nome e cognome poi qualcuno mi dirà a ma la privacy? la privacy serve ai ricconi perchè ladrano e speculano, e comunque poter decidere dove vanno le tasse, sarebbe stupendo. 

    lo vedo già… nessuna auto blu, politici veri , perchè fanno le cose per il proprio paese e non per i soldi, nessuna opera inutile….

    e comunque non lo ripeterò mai abbastanza, la democrazia e il suo sistema di tasse ha fatto la storia , adesso sarebbe ora di passare a qualcosa di diverso, qualcosa che permetta di evitare che rinc*****niti patentati possano prendere parte al governo del paese…

    e badate bene questo non vuol dire più democrazia(perche’ l’ultimo governo berlusconi ha rasentato la massima democrazia nella storia), semmai assolutamente nessuna democrazia.

     

     

  • 0
    Vulka

    Un motivo in più, questo, per aderire SUBITO e in MASSA alla denuncia che ha fatto contro l’intero governo l’avv Paola Musu

     

    http://gek60.altervista.org/2012/06/sostenaiamo-l-avvocato-paola-musu/

     

    cliccate sulla figura in alto e arrivate al sito della petiziione.

     

    È ORA DI DARSI UNA MOSSA!!! QUESTA È UNA VERA POSSIBILITÀ SENZA INTERESSI NASCOSTI!!!

     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

#SUM01 Paolo Magri (Ispi e Commissione Trilaterale): perché ci vuole più Europa.

Paolo Magri - Ispi e Commissione Trilaterale - SUM01 - PlayL'intervento di Paolo Magri, presidente ISPI e direttore italiano della Commissione Trilaterale (per anni presieduta in occidente da Mario Monti), all'evento #SUM01 organizzato dall'Associazione Gianroberto Casaleggio. p.s. non serve che io, da queste pagine, esprima la mia opinione sul suo discorso. Mi limito solo a ricordare a...--> LEGGI TUTTO

#SUM01 Marco Travaglio – L’informazione ha un costo.

Marco Travaglio . l'informazione ha un costo - Play#SUM01 - Intervento di Marco Travaglio sulla professionalità e le risorse necessarie a fare buona informazione, e sulle vecchie balle improvvisamente ribattezzate "Fake News". ...--> LEGGI TUTTO

#SUM01 – Massimi Fini: il Futuro è dietro di noi!

Massimo Fini - il Futuro è dietro di noi - Play L'intervento di Massimo Fini a #Sum01, il primo evento dell'Associazione Gianroberto Casaleggio....--> LEGGI TUTTO

#SUM01 – Paragone contro Monica Maggioni, presidente Rai e presidente Commissione Trilaterale Italia

Gianluigi Paragone vs Monica Maggioni - Presidente Commissione Trilaterale#SUM01 - Associazione Gianroberto Casaleggio - Intervento di Gianluigi Paragone sullo stato dell'informazione in Italia. Paragone parte subito contestando Monica Maggioni per la sua doppia carica di presidente Rai e contemporaneamente di Presidente Commissione Trilaterale Italia. ...--> LEGGI TUTTO

#SUM01 – I veri numeri dei giornali, Pier Luca Santoro (Datamediahub)

Pierluca Santoro Datamediahub - playI veri numeri dei giornali e della rete, nell'intervento di Pier Luca Santoro, Datamediahub, a #SUM01, il primo evento organizzato dall'Associazione Gianroberto Casaleggio. ...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>