Raffaele Lombardo, ‘o pesce fète d’ ‘a capa

di Valerio Valentini

Finalmente Raffaele Lombardo, oggi alle 16:30, si dimette, dopo che in un rigurgito intempestivo di dignità, stampa e politica nazionali avevano deciso di affrontare seriamente la “questione siciliana”. Monti chiama Napolitano, i due concordano la linea del rigore e poi il premier pretende le dimissioni di Lombardo a breve termine. E così il governo sembra fare la voce grossa in nome del risparmio e dell’efficienza: un figurone!

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Eppure, un’attenzione assai meno rigorosa è stata mostrata da Monti e dalla “strana” maggioranza che lo sostiene a proposito di un provvedimento che, nella sua paradossale tragicità, dimostra che l’avvento del rigore e della legalità, nei palazzi del potere siciliano, è rimandato a data da destinarsi. Il presidente della Commissione Antimafia regionale, Calogero Speziale (Pd), il 20 luglio scorso aveva proposto a Palazzo dei Normanni un emendamento che intendeva introdurre una norma molto semplice: chiunque sia stato rinviato a giudizio per reati di mafia o delitti contro la pubblica amministrazione, non può essere nominato dal governo siciliano nei cda di enti e società partecipate o controllate dalla regione, fino a che la sua posizione giudiziaria non venga chiarita.

Norma sacrosanta, si dirà. Ed è per questo che deve aver fatto storcere il naso a molti onorevoli siciliani. Al momento della votazione, infatti, un gruppo di deputati di Pdl, Mpa e Pid (Popolari di Italia Domani) ha preteso e ottenuto che lo scrutinio non fosse palese, ma segreto. Evidentemente, in molti desideravano nascondere dietro l’anonimato la propria assurda contrarietà a questo emendamento. E i risultati lo hanno confermato: 39 contrari su 72 votanti. Norma respinta.

Sorprende, soprattutto, che in prima fila a premere perché il voto avvenisse a scrutinio segreto e a criticare aspramente la proposta di Speziale ci fosse l’onorevole del Pid Rudy Maira, il quale ha denunciato addirittura l’incostituzionalità della norma. Quello che sorprende più di ogni altra cosa, però, è che tale Rudy Maira è nientemeno che il vicepresidente della Commissione Antimafia regionale: il vice dello stesso Speziale, insomma. Ma le curiosità intorno a questo personaggio non finiscono certo qui: infatti è anche indagato in un’inchiesta su mafia e appalti truccati. Avrebbe ricevuto, insieme a Salvatore Cradinale (esponente di spicco del Pd siciliano), delle somme di denaro utili “ad oliare la macchina amministrativa“: questo è quanto sostiene il procuratore generale presso la corte d’appello di Caltanissetta, Roberto Scarpinato.

Ma attenzione: parlare degli sprechi della regione Sicilia nei termini in cui è stato fatto in questi giorni da quasi tutti i media è piuttosto mistificatorio. È vero, i vari governi dell’isola, che si sono succeduti in questi decenni, hanno dilapidato enormi ricchezze in nome di una gestione della cosa pubblica clientelare e inefficiente. Tuttavia, quella secondo cui i siciliani, forti dei privilegi della loro autonomia, sperperano e scialacquano, è una ricostruzione dei fatti che in parte distorce la realtà di questi ultimi anni. Perché per quello che riguarda i dissesti economici della Sicilia c’è una responsabilità grandissima a livello nazionale, e ciò è facilmente dimostrabile. Innanzitutto, nessun dirigente siciliano che si è reso protagonista di una stagione di spese folli e assunzioni facili è mai stato, in qualunque modo, punito a livello politico. Anzi, tutti i principali esponenti dei partiti siciliani hanno ricevuto promozioni sul campo da parte dei segretari e dei presidenti dei maggiori partiti nazionali. Con quale faccia, ad esempio, Pierferdinando Casini afferma che “sollevando il problema della spesa in Sicilia, che è un grande ‘nominificio’, Mario Monti ha compiuto un gesto di grande responsabilità istituzionale“, dopo che uno degli emblemi del clientelarismo e della connivenza mafioso-politica siciliani, Totò Cuffaro, è stato per anni ossequiato e difeso oltre ogni ragionevole dubbio dallo stesso leader dell’Udc?

In secondo luogo, è quantomeno curioso che la questione siciliana attiri ora l’attenzione di tutta l’Italia, e non quando invece l’isola costituiva un bacino di voti irrinunciabile per alcuni partiti, nel silenzio complice o quantomeno ambiguo dei partiti avversari: ricordate la schiacciante vittoria – 61 seggi a 0 – riportata alle elezioni del 2001 da Forza Italia di Berlusconi e Dell’Utri? A quei tempi nessuno si preoccupava degli sprechi e della malapolitica siciliana, perché evidentemente a quel tavolo ci mangiavano in tanti.

Ora, appare evidente come le dimissioni del governatore Raffaele Lombardo siano del tutto insufficienti a dare un segnale di svolta, a invertire la tendenza: il fallimento della Sicilia è il fallimento della politica nazionale, che dopo decenni di inettitudine e corruttele è evidentemente giunta alla resa dei conti. La bancarotta siciliana non è altro che una delle tante conseguenze di questo scellerato atteggiamento politico: come del resto le puntuali emergenze rifiuti in Campania, la Salerno-Reggio Calabria in mano alle ‘ndrine calabresi ma in perenne “prossimità di ultimazione” o i quartieri che a L’Aquila, dopo oltre tre anni dal terremoto, aspettano ancora di sapere quale sarà il loro destino. Ed è paradigmatica anche la scandalosa faccenda dell’Ilva di Taranto, dove l’asservimento di tutti i partiti alle logiche del profitto di alcune famiglie ha trasformato 12 mila persone in schiavi, costretti a scegliere tra la fame e l’avvelenamento.

Sacrificare ogni volta il capro espiatorio di turno – che pure, nel caso di Lombardo, ha colpe evidenti e innegabili – serve soltanto a distrarre dal problema principale: ‘o pesce fète d’ ‘a capa, dicono a Napoli. Ecco, appunto: chiediamoci qual è la testa di questo pesce putrescente.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Cari M5S, uscite dall’angolo sui vaccini e menateje duro!

GRILLO LORENZIN VACCINIFinalmente Beppe Grillo comincia a contrattaccare sulla vergognosa strumentalizzazione delle questione vaccini ad opera del Pd farmaceutico nei confronti del MoVimento 5 Stelle. "L’oggetto della delinquenziale banda di medici, professori, lobbisti e amministratori delegati, sono le persone malate e la terapia del dolore, fare test di validazione...--> LEGGI TUTTO

Adesso vogliono privatizzare anche la Rai? Magari la diamo a Soros?

Fazio GentiloniLo ha appena detto il conduttore Fabio Fazio, riferendosi alla Rai: «ci sono Paesi che hanno dismesso o venduto le reti. Non è detto che l’assetto attuale sia quello giusto. Si può discutere, ma per farlo bisogna essere in buona fede». Cos'è.. adesso...--> LEGGI TUTTO

Stefano Montanari: “Non vogliono il confronto perché li terrorizza”.

Stefano Montanaririceviamo e pubblichiamo la lettera di Stefano Montanari al blog. di Stefano Montanari direttore scientifico di Nanodiagnostics Caro Claudio, Ho ascoltato con molto interesse il tuo intervento in cui chiami in causa il prof. Burioni. È evidente che tu Burioni non lo...--> LEGGI TUTTO

Caro Burioni ti scrivo, così mi rilasso un po’.

CARO BURIONI TI SCRIVO Caro Burioni, chi ti scrive non è pregiudizialmente ostile ai vaccini per partito preso. Anzi ti posso assicurare che, nel migliore interesse dei miei figli, cerco onestamente di capire, districandomi tra informazioni contrastanti e poco rassicuranti da un lato, e reazioni scandalizzate di gran sacerdoti...--> LEGGI TUTTO

La sfida epocale della Terra contro il Mare

LE PEN TRUMP PUTINdi Paolo Becchi Sbagliano coloro che oggi credono che la partita in Francia sia già chiusa, e che ormai, anche a seguito del “tradimento” di Donald Trump e del suo programma isolazionista, Marine Le Pen sia comunque destinata a soccombere. Più in generale, e sul piano geopolitico,...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>