Dov’è la Corte Costituzionale? Perché tace?

Ernesto Galli Della Loggia è l’unico sul Corriere Della Sera, dall’inizio della crisi, a farsi qualche domanda e a chiamare le cose (quasi) con il loro nome. A lui, dunque, onore al merito, anche se la sua voce è flebile.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

LA MONETA DEI PIU’ FORTI

di Ernesto Galli Della Loggia

L’Italia è di fronte a una scelta decisiva: continuare a sopportare lo spread assai alto che sappiamo (e che domani potrebbe essere ancora più alto), ovvero chiedere l’intervento del fondo salva Stati. La conseguenza nel primo caso sarebbe un declino economico certo. Ma ancora più grave sarebbe la conseguenza nel secondo caso, e cioè — in forza delle condizioni che accompagneranno l’aiuto della Bce, volute dalla Germania e da altri Paesi forti dell’eurozona — un vero e proprio commissariamento del governo italiano attuale e di quelli successivi. Che dunque sarebbero obbligati per anni ad attenersi a una serie di direttive dettate dall’esterno. Insomma, una radicale perdita di sovranità da parte della Repubblica.

È la conferma di un dato drammatico che la crisi dell’euro sta sempre più mettendo in luce: vale a dire che a distanza di circa sessant’anni dalla sua origine, e al di là di ogni apparenza formale, nell’ambito dell’Unione Europea non esiste alcun organo realmente sopranazionale, neppure la Banca centrale europea. Non esiste cioè alcun organo che in materie rilevanti possa — ispirandosi a un interesse collettivo o comunque a suo insindacabile giudizio ritenuto tale — decidere indipendentemente dalla volontà dei governi dei singoli Stati. Per esempio, stabilendo di distribuire con una certa equanimità fra tutti i membri i costi e i benefici delle sue decisioni. In queste condizioni l’euro è solo formalmente una moneta «europea», adottata su base paritaria e concordata: come i suoi padri s’illudevano che fosse. In realtà, essendo una moneta «unica» che alle spalle non ha però alcuna unità (nessuna unità vera, cioè politico-statale: la sola che conta per le classi politiche chiamate a rispondere a degli elettorati nazionali), esso è destinato inevitabilmente, alle prime difficoltà, a divenire qualcos’altro. E cioè il semplice paravento dietro il quale si manifestano, insopprimibili, i tradizionali contrasti e rivalità tra gli Stati. Peggio: l’euro diviene un’arma insidiosissima nelle mani dei Paesi economicamente più forti contro quelli più deboli. Infatti, nei tempi di tempesta la coesistenza da un lato di autonome individualità statali, e dall’altro della moneta unica, rischia di sortire il virtuale effetto, prendendo a motivo i vincoli «unitari» che questa comporta, di spezzare il nerbo degli Stati di serie B. Trasformandoli di fatto in autentici Stati vassalli. L’autonomia del «politico» si prende in tal modo la più beffarda vendetta a spese dell’immaginario primato dell’economia sul quale tutta la costruzione europea è stata edificata.

Ma ciò detto, va aggiunto subito dopo che quanto sta accadendo pone all’Italia, mi pare, tra le tante, anche una delicatissima questione di costituzionalità (e a mio giudizio sarebbe stato bene che non si fosse posta oggi per la prima volta: sennonché la nostra Corte Costituzionale, per ragioni che ignoro, non ha mai ritenuto di dovere imboccare quella via di rigida salvaguardia della sovranità nazionale nei confronti della costruzione europea che invece ha imboccato a suo tempo la Corte Costituzionale tedesca; dalle cui decisioni, così, anche noi finiamo oggi grottescamente per dipendere). Nella nostra Carta, infatti, esiste un articolo 11 secondo il quale l’Italia può consentire alle limitazioni di sovranità ma «in condizioni di parità con gli altri Stati», ed evidentemente solo a queste condizioni.

Non sembra allora inappropriata la domanda: quali mai «condizioni di parità» sarebbero garantite nell’eventuale cessione di sovranità alla quale ci vedessimo costretti in base alla richiesta di aiuto alla Banca centrale europea? Qui si tratta evidentemente di condizioni decise di volta in volta per diretto impulso dei governi, con contenuti ogni volta mutevoli. E dunque mi chiedo: che certezza può mai esservi che il trattamento oggi riservato all’Italia lo sarebbe domani, mettiamo, anche alla Germania? Cioè che siano effettivamente rispettate le «condizioni di parità» volute dalla Costituzione? Senza contare — altra considerazione all’apparenza non irrilevante — che sempre la nostra Costituzione stabilisce nel medesimo articolo che le limitazioni di sovranità di cui si sta dicendo possono essere fatte solo se «necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le nazioni». E allora ecco una nuova domanda: di quale «giustizia» è questione negli obblighi che dovremmo eventualmente prendere per salvarci dallo spread? La giustizia del «guai ai vinti» o quale?

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

7 risposte a Dov’è la Corte Costituzionale? Perché tace?

  • 5
    gandalf

    finchè noi, il popolo non ci renderemo conto che siamo in guerra allora saremo destinati a soccombere.

     

  • 4
    tseba953

    La sovranità monetaria l’abbiamo persa grazie al trio ciampi amato e prodi, quella nazionale l’abbiamo persa sempre grazie ai sinistrati… il domani non può essere più scuro della notte. Credo che la cosa ideale, se proprio non si vuole cambiare, sia rivedere TUTTI i trattati e ogni stato sovrano si stampi i suoi euro. In alternativa alla seconda ipotesi, si renda la banca d’Italia allo Stato e si utilizzi la quota di signoraggio appartenente all’Italia, per le cose che servono agli italiani e alle aziende italiane. Ovviamente questo è solo il primo passo per una serie di riforme strutturali a iniziare dalla COSTITUZIONE.

  • 3
    alfa

    Non vi è nessuna giustizia nell’Europa che è venuta maturando

    in questi ultimi anni.Come può costruirsi in modo equilibrato 

    un’area economica e monetaria composta da paesi che invece

    di cooperare,solidarizzare,perseguire il bene comune,sono in

    concorrenza fra di essi sul piano commerciale,sul mercato dei

    titoli di Stato e divergono nelle politiche fiscali e creditizie?

    L’Europa è malata e necessiterebbe di una svolta politica radi-

    cale nella direzione di un autentico federalismo democratico.

    Occorrerebbe una diversa politica economica che ponesse al

    suo centro la questione sociale.Senza giustizia sociale non

    c’è sviluppo perchè la domanda di beni e servizi cala.Le poli-

    tiche deflazionistiche di austerità non  consentiranno mai

    di uscire dalla crisi.Le politiche di crescita sono diventate un

    elemento determinante per una prospettiva che contrasti le

    misure che colpiscono le classi medio-basse.Purtroppo,la

    controrivoluzione monetarista,che data da più di trent’anni,

    non ha conosciuto ancora un’opposizione valida.Il giogo

    dell’Euro ha favorito principalmente la Germania che – come

    ha affermato tempo fa il professor Acocella – le ha permesso

    di inglobare la sua parte orientale e completare ristruttura-

    zioni e dar vita a innovazioni.

    Nel nostro Paese si dovrebbe riflettere attentamente e

    realisticamente su questi temi.Ma come farlo nel vuoto

    politico totale e in presenza di un’informazione conformista

    e servile?

  • 2
    Carlino

    Eh, no, troppo cpomodo dire che abbiamo perso per colpa di altri… e gli italiani che caXX0 hanno fatto per impedire il disastro? NIENTE!!! Si sono fatti fotterte brutalmente da partiti e sindacati ed ora gli stessi tornano alla carica per settembre con nuovi scioperi…tanto loro mangiano anche se fanno un tubo, mentre la gente deve stare a guardare chi è a tavola…

     

    La Corte Costituzionale anche a me sembra che vada molto piano, talmente piano da far decidere ad altri (gli interessati) che tipo di cambiamento sia da fare… quindi è più che palese che gli uni si accordino con gli altri e chi nega l’evidenza è un evidente venduto!

     

    Facciano i passi che ritengono opportuni, ma per prima cosa dovranno sottoporli al popolo sovrano, o saranno tanti piselli loro! L’art 1 NON VA TOCCATO PER ALCUN MOTIVO, altrimenti cade la democrazia, pure se al momento è solo una parvenza!

  • 1
    blusimon

    Salve a tutti,

    inizion col dire che non c’è da stupirsi se nel culmine di una fase degenere come quella che stiamo vivendo e che mai l’umanità ha vissuto, essendo appunto degenere, ovvero scientificamente e globalmente pianificata per nuocere e nemmeno bellica, ove almeno vi sono contrapposizioni evidenti, uno o più organi istituzionali si astengano misteriosamente dal fare il loro dannatissimo dovere.

    Hanno cominciato i politici e quelli li eleggiamo…in qualche modo, figurarsi quelli che si “auto eleggono ” per definizione. Ciò che invece mi lascia davvero di stucco è come sia possibile che nonostante la mole di autorevoli autonomi, come avvocati, notai, economisti e giornalisti, per non parlare di ex delle varie categorie, che non vivrebbero abbastanza neppure per essere eventualmente soggetti a rappresaglie da parte dei poteri forti non vengano fuori con quella verità che tutti stanno masticando con mala voglia, riordinando le idee e dichiarando una buona volta che SIAMO SOGGETTI AD UN PRECISO DISEGNO MASSONICO, VOLTO ALL’ASSOGGETAMENTO DEI POPOLI E NON ALLA LORO FELICITà, LIBERTà, DIGNITA’ E SVILUPPO. INSOMMA: IL MALE E’ AL POTERE?

    Forse perchè non ci sarebbero, una volta sollevato in calderone, prove schiaccianti per sostenere tali asserzioni in sede legale o forse perchè nessuno vuole trovarsi una pallottola nella schiena o sparire in un banale incidente stradale come successo a Rino Gaetano, ma allora una guerra vera, con tanto di pallottole e bombe, chi la combatterebbe oggi?

    Se non siamo un popolo ma solo un’accozzaglia di sfigati, che ci possiamo aspettare dalle istituzioni che ci rappresentano?

    Se si cominciasse a parlare chiaro, almeno sollevando un dubbio sulla non casualità degli eventi e sollevandone molti altri sulla loro scientifica pianificazione forse lo spirito comune, quello che contraddistingue un popolo da una lista di gente, verrebbe fuori.

  • 0
    Homo Liber

    Aiutiamo la Corte Costituzionale Tedesca a liberare i popoli Europei dal MES e dal Fiscal Compact !!!

    http://www.wallstreetitalia.com/article/1419055/debito/parte-iniziativa-per-sollecitare-corte-tedesca-a-fermare-fondo-esm.aspx

  • -1
    stefanobc

    Sembra che l’Esimio Autore non sappia come funziona la Corte Costituzionale… essa non può attivarsi da sola. Deve essere interpellata da qualcuno nell’ambito di un procedimento in corso davanti a un qualunque giudice.

    Certo, il controllo di costituzionalità preventivo sarebbe affidato al Presidente della Repubblica al momento della promulgazione delle leggi… OPS! Abbiamo un golpista al Quirinale, dimenticavo …

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>