Come uscire dall’Europa in 4 mosse

Questa mattina il neonato Movimento Libera Italia , guidato dal suo segretario Bruno Poggi, ha depositato in cassazione una Proposta di Legge per negoziare il recesso unilaterale dell’Italia dall’Europa. E per rinegoziarlo non “alla Prodi”, ma riappropriandosi della sovranità e della moneta.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Ecco come uscire dall’Europa in 4 mosse:

Delega al Governo di negoziazione sulla rescissione unilaterale dell’Italia dall’Unione Europea

 Art. 1. (Delega al Governo) 1. La presente legge è finalizzata a stabilire, secondo le procedure previste dal comma 1 dell’art.50 dal Trattato sull’Unione Europea (versione consolidata), il recesso dell’Italia dall’Unione Europea.

2. Il Governo è delegato ad avviare, entro e non oltre tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, un negoziato con la UE finalizzato al recesso dell’Italia dall’Unione Europea, secondo quanto previsto dal comma 2 dell’art.50 del Trattato sull’Unione Europea (versione consolidata). L’accordo è negoziato conformemente all’articolo 218, paragrafo 3 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea.

 Art. 2. (Rinegoziazione)

 1. E’ facoltà del Governo rinegoziare un rientro dell’Italia nella UE secondo le modalità previste nel art.49 del Trattato dell’Unione Europea, a condizione che l’accordo di rinegoziazione contenga, in modo tassativo, le

seguenti clausole:

a) riappropriazione dei diritti di signoraggio;

b) utilizzo di una moneta nazionale (Nuova Lira) in sostituzione dell’Euro;

c) liquidazione del capitale versato dall’Italia alla BCE;

d) esclusione dell’Italia dall’Area Schengen e dagli obblighi relativi all’omonimo Trattato;

e) rescissione dagli obblighi relativi ai Trattati Basilea 2 e Basilea 3 da parte el sistema bancario e creditizio italiano.

 Art. 3. (Divieto di proroga dei tempi dell’accordo di recesso)

 Il Governo non può prorogare in nessun caso attraverso leggi, decreti o altri tipi di normativa il termine massimo di entrata in vigore dell’accordo di recesso stabilito in due anni dal comma 3 dell’art.50 del Trattato sull’Unione Europea.

 Art. 4. (Entrata in vigore)

 1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

Non mi aspetto che questo Parlamento di nominati, espressione di poteri che afferiscono ovunque, ma non certo ai cittadini, prenda in esame una Proposta di Legge popolare: non siamo mica in Svizzera. E poi ci sono precedenti illustri (proposta di legge popolare per mandare a casa i condannati in via definitiva, di Beppe Grillo) che languono nei cassetti polverosi del Senato da anni. Ma intanto è un segnale: non tutti dormono, dalle Alpi in giù.

Il Movimento Libera Italia, che è di impostazione liberale, ha un’altra proposta di legge per separare le banche commerciali dalle banche d’affari. In calce trovate il pdf.

– Scarica la Proposta di Legge sull’uscita dall’Europa.

Scarica la Proposta di Legge sul sistema bancario.

Leggi anche:

  1. – “Uscire dall’Europa si può: ecco come!“, di Paolo Becchi
  2. – “Euro: lasciate ogni speranza o voi che entrate!“, di Paolo Becchi

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

24 risposte a Come uscire dall’Europa in 4 mosse

  • Pingback: Fuori da questa Europa - Bruno Poggi | Byoblu.com

  • 15
    Andrea

    Uscire dall’€uro subito sarà sempre meno tragico di quando siamo entrati
    se non sbaglio nel 2002 per comprare un Marco bastavano meno di 1000 lire e meno di 1000 lire costava un caffè , mentre il marco passava all’€uro
    con un cambio 1:1 noi pagavamo l’€uro quasi 2000 lire , per non parlare poi che questo ha fatto raddoppiare tutti i prezi di mercato allinfuori dei stipendi .
    Per quel che mi riguarda abbiamo subito un inflazione del 400% per entrare ma siamo ancora qua , se per uscire dobbiamo svalutare un 30% ben venga , pensa se portando in banca un euro ti restituissero 1300 lire e per un caffè ti chiedessero 2000 lire come è adesso , bè dovremo far più caso alle priorità come inizio ma è sicuro che l’economia ne trarrebbe subito beneficio in quanto sarebbe difficile far acquisti in zona €uro e prevarrebbe il prodotto nazionale , che non è male , con conseguente occupazione per molti .
    Pensiamo anche che molti extracomunitari che lavorano in italia e mandano soldi all’estero trovandosi lire in mano , così svalutate , andranno via da soli verso paesi con monete più quotate .

  • 14

    I had a dream…ma poi mi sono svegliato ed ho visto Monti & Co.!

  • 13
    ChronoTrigger

    Una normativa di questo tipo dovrebbe essere emanata con legge costituzionale e non con legge ordinaria, perché: 1) il diritto comunitario prevale sul diritto interno; 2) i giudici sono vincolati a non applicare le leggi ordinarie in contrasto col diritto comunitario; 3) c’è il rischio di un ricorso prima alla Corte di Giustizia delle Comunità Europee e poi alla Corte Costituzionale perché per l’art. 117 Cost. “La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario e dagli obblighi internazionali”.

    • 13.1
      M.aria

      Le leggi comunitarie prevalgono sul diritto interno (col limite dei principi fondamentali della nostra Costituzione, come hai ricordato) solo finché vincolano l’Italia. L’Unione Europea si fonda su trattati internazionali, che come tutti i trattati possono essere denunciati (è il termine tecnico che si usa nel diritto internazionale per indicare la rottura dell’accordo/trattato) in qualunque momento da parte di qualunque Stato membro, indipendentemente dal fatto che questa eventualità sia prevista dal trattato. E’ un principio base del diritto internazionale.

      Lo stesso vale per il Mes. Anche il Mes in qualunque momento può essere denunciato da parte dell’Italia.

      I problemi sono tutti pratici e politici. L’unione Europea e le lobby della finanza potrebbero non prenderla bene. Ho guardato attentamente l’intervista di Claudio a Bagnai. Bagnai sostiene che l’uscita dell’Italia dall’euro comporterebbe un’inflazione “affrontabile”. Non sono un’economista ma gli credo, perché mi sembra una persona intelligente e onesta. Il problema è che la previsione di Bagnai presuppone condizioni di normalità, di accettazione da parte della comunità internazionale dell’uscita dell’Italia dalla zona euro. E invece non sono da trascurare, secondo me, possibili ritorsioni, su svariati fronti, dai costi non prevedibili. Io personalmente direi: facciamolo, e stiamo a vedere che succede. Ci possono affamare ancora di più, niente di troppo grave in fondo. Ma quale governo possiamo immaginare, guardando alle forze politiche in campo attualmente, che sia capace di compiere una mossa del genere? Deve essere il Parlamento a denunciare il trattato, non ci sono strumenti di democrazia diretta utili a questo scopo. In particolare, il referendum abrogativo non può avere ad oggetto una legge di autorizzazione alla ratifica di un trattato (art. 75, co. 2 Cost.). E quello che è ancora più grave è che non è in alcun modo possibile provocare una decisione della Corte Costituzionale sul Mes. Infatti, nel nostro ordinamento (salvo un’eccezione in materia di rapporti Stato-Regioni) non esiste il sindacato di costituzionalità in via principale. Significa che nessuno può impugnare una legge incostituzionale davanti alla Corte Costituzionale per il solo fatto che è stata “sfornata” dal Parlamento. La legge la si può impugnare solo quando, nel corso di un giudizio (per intenderci, in un processo penale, civile, amministrativo, ecc.), la legge viene in rilievo perché disciplina il caso controverso. Si chiama sindacato in via incidentale. Bene. O meglio, male, anzi malissimo, perché il Mes, e quindi la legge che ha autorizzato Napolitano alla ratifica, non disciplina situazioni che possono venire in rilievo nel corso di un giudizio (leggi: processo) italiano, vertendo su rapporti tra Stati. I nostri lungimiranti costituenti non si sono purtroppo accorti di questa piccola lacuna del sistema.  

    • 13.2
      Benjamin

      Se è per questo le leggi comunitarie prevalgono anche sulle leggi costituzionali tranne se in contrasto con i principi fondamentali della nostra Costituzione. Saranno i giudici, poi, a valutare se i principi fondamentali della nostra Costituzione sono stati violati. Pensa come siamo messi male! Ma la cosa peggiore è che gli italiani non sanno nulla di tutto ciò!!! Grande Claudio, non mollare!

    • 13.3

      a parte che è una “delega al Governo”, che per la sua attuazione può usare la forma che conviene, il Diritto internazionale prevede la rescissione (così dicono, e così confermava Becchi nell’articolo che ho linkato in fondo), quindi la proposta di legge non è in contrasto con la normativa europea.

  • 12
    Sannita1

    E poi, cari amici, il diritto interno si uniforma (rinvio costituzionale) ai principi del diritto internazionale, generalmente riconosciuti. Ora, cari amici, la perdita di parte delle sovranità – la più importante – da parte dei cittadini italiani, è principio fondamentale della repubblica e, ove venisse attinto, come purtroppo è accaduto e sta accadendo, può costituire valido motivo di recesso rispetto alla normativa dell’unione, o no?

  • 11
    oraetlabora

    Siccome l’articolo mi ha incuriosito sono andata sul sito di MLI. Non sapendo chi fosse il Segretario Nazionale, ho cercato su internet. Mi è uscito immediatamente un tale “Bruno Poggi, Gran Maestro Aggiunto della Gran Loggia d’Italia degli Antichi Liberi Accettati Muratori”. E’ un caso di omonimia, vero? Che tipo di personaggi animano il partito?

  • 10
    dega180

    Non ho capito a cosa serve rientrare nell’unione europea se poi si sta al di fuori dall’euro e dal trattato di schengen. Allora tanto vale starne fuori. Mi sbaglio?

  • 9
    smart_alex

    Ma il trattato di shengen non riguardava l’immigrazione?

  • 8

    byoblu ha scritto :
    cosa significa chiedilo a loro, non a me. In ogni caso, l’essenza della democrazia è il confronto. O vogliamo dare solo le notizie che piacciono a noi? In cosa, se facessimo così, saremmo diversi da ciò che critichiamo? Sei sicuro, per esempio, che siano i “liberali” che ci abbia portato a questo, e non il modo in cui alcuni delinquenti hanno applicato una teoria che aveva in sé, nelle sue definizioni originarie, gli anticorpi per difendersi da ciò che invece hanno realizzato (come per esempio è accaduto anche al comunismo e ad altri “ismi”?). In ogni caso su questo blog vige la regola: tutti parlano. Poi la rete decide. E’ semplice. Non c’è da stupirsi. Chi si stupisce non ha ancora capito niente. :)

    Ma io non ho detto né pensato assolutamente che la notizia non dovesse essere data. Tutt’altro.

    Mi premeva invece entrare nel merito (quindi confrontarmi) e sottolineare quella che mi appare un’incongruenza: una proposta che, per quanto condivisibile, non risolve il problema che si pone, e proviene da un movimento che, in quanto liberale, si pone (o dovrebbe porsi) sul fronte dei difensori dell’euro. E’ vero che adesso molte forze di destra (tra cui lo stesso Berlusconi) sono contro l’euro, ma quello è solo opportunismo contingente.

    Comunque sono andato un po’ più in profondità nel loro sito e i miei sospetti si sono amplificati: il mantra è quello solito del “meno tasse, meno stato”.

    • 8.1

      Beh… sentirai dalla loro stessa voce cosa dicono.. visto che li ho invitati sul blog. In ogni caso non è che ci possa essere una ricetta sola. Io non mi batto per una ricetta, pur avendo una mia visione: mi batto per la democrazia, quella vera però, non quella finta.

  • 7
    jordian

    Inutile accapigliarsi su legge costituzionale o delega o legge ordinaria. Tanto ovviamente non verrà mai e poi mai presa in considerazione in nessuna di queste forme ne in altre. Serve come provocazione al governo, questa è la sua unica e legittima funzione.

  • 6
    Chiara

    Il Movimento Libera Italia è sostenuto dall’economista Claudio Borghi Aquilini editorialista de ”Il Giornale” diretto da Sallusti il quale è il compagno della Santanchè. La Santanchè donna di provata fede berlusconiana sta semplicemente riciclando la politica arcorense con un’esca molto appetibile: l’uscita immediata dall’Euro.  Il Movimento, a due mesi dalla sua fondazione,ha già sedi in ogni regione d’Italia. Chi paga le strutture ? Altro che movimento nato dal basso…Ora, ognuno è libero di sostenere chi vuole, purchè abbia ben chiaro la matrice pidiellina della proposta.

  • 5

    Claudio Borghi è stato intervistato dal blog, sostiene questo blog, è un docente della Cattolica, ha le sue idee e non c’entra molto con la Santanché. Il collegamento è un po’ funambolico. Che sia un progetto finanziato dal Pdl pure. Tutto da dimostrare. In democrazia si dà spazio a tutti e poi i lettori decidono. Altrimenti è quello che si è sempre criticato: la strumentalizzazione delle informazioni in base alle opportunità del momento.

  • 4
    claudiodaimola

    http://www.camera.it/parlam/bicam/rifcost/dossier/dspro097.html Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali.

  • 3

    Scusa Claudio, ma cosa significa che questo movimento “è di impostazione liberista“?

    E’ il liberismo che ci ha portato la deregolamentazione dei mercati, la libera circolazione dei capitali, il capitalismo di rapina, la sempre maggiore distanza tra chi sta bene e chi sta male, eccetera. Se non ci liberiamo di queste cose, uscire dallEuro non risolve granché.

    • 3.1

      cosa significa chiedilo a loro, non a me. In ogni caso, l’essenza della democrazia è il confronto. O vogliamo dare solo le notizie che piacciono a noi? In cosa, se facessimo così, saremmo diversi da ciò che critichiamo? Sei sicuro, per esempio, che siano i "liberali" che ci abbia portato a questo, e non il modo in cui alcuni delinquenti hanno applicato una teoria che aveva in sé, nelle sue definizioni originarie, gli anticorpi per difendersi da ciò che invece hanno realizzato (come per esempio è accaduto anche al comunismo e ad altri "ismi"?).

      In ogni caso su questo blog vige la regola: tutti parlano. Poi la rete decide. E’ semplice. Non c’è da stupirsi. Chi si stupisce non ha ancora capito niente. :)

  • 2
    Enri

    Bè uscire dall’ue è un po’tanto. Invece bisogna uscire dall’eurozona

  • 1
    Erix

    Senza ulteriori indugi: fuori dall’euro!

    I danni paventati da molti sono portati avanti da chi non ha convenienza nella ns uscita (vedi Germania alla quale sarebbe poi difficile piazzare Mercedes BMW ecc. da noi per differenza monetaria)

    Quest’euro è servito solo ai tedeschi che in un certo senso hanno svalutato il loro marco trovando beneficio per l’export. Noi, invece, abbiamo dovuto rivalutare la lira col risultato di crederci ricchi quando ad aumentare erano solo i debiti per mantenere il ns tenore di vita (ed export al collasso).

    Uscendo e svalutando ulteriormente la nuova lira potremmo moltiplicare le esportazioni in tutto il mondo (con un $ di nuovo forte sulla lira potremmo vendere in USA ed altrove alla grande), l’economia ricomincerebbe a girare e l’occupazione aumenterebbe.

    Il problema del costo del petrolio? Falso problema quando il 70% del prezzo dei carburanti è composto da accise ed iva sulle accise.

     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>