L’apocalisse bancaria


di Stefano Davidson

Testo rielaborato da Stefano Davidson sulla base del post di Paolo Barnard:  http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=430

Ogni singolo conto corrente bancario è garantito dallo Stato fino a una determinata cifra (103.291,38 euro per nominativo) e questa cifra viene restituita in caso di necessità dal Fondo di Garanzia Interbancario, che è costituito con una piccola quota degli accantonamenti obbligatori di tutte le banche.

Quando però è stato introdotto l’euro, che è – come sappiamo – moneta emessa non più dagli Stati ma dalla Banca Centrale Europea, nessuno pensò di obbligare la BCE a garantire anche tutti i conti correnti. Questo incarico delicatissimo fu lasciato ai singoli governi nazionali. Ovverossia ci troviamo in pieno paradosso: governi privi di sovranità monetaria (e che quindi hanno il veto ad emettere liberamente moneta) sono messi a garante di conti correnti in cui circola una moneta emessa da altri (BCE). Quindi cosa succederebbe nel caso di fallimento a catena delle banche? Tutti cercherebbero di recuperare i propri soldi, ma il governo potrebbe restituirne solo una piccola parte. E gli altri?

 

Quando fu introdotto l’euro, contemporaneamente venne sancita la completa libertà di movimento del denaro in tutta l’Eurozona. Ovviamente questa libertà di movimenti bancari è possibile anche fra le Banche Centrali dell’Eurozona e fra le Banche Centrali e le banche commerciali. E’ quello che nei trattati europei si chiama Target 2. Ora, proprio in virtù di questi trattati, secondo i dati ufficiali, sulle transazioni bancarie dell’Eurozona si evidenzia un’accelerazione dei trasferimenti in denaro dai conti correnti dei PIIGS verso le banche tedesche. Se per caso in uno degli Stati in difficoltà la corsa divenisse frenetica, se la gente venisse cioè presa dal panico, ci troveremmo nel pieno di quella che i tecnici chiamano “bank run“, col rischio elevatissimo di una guerra civile che si tirerebbe dietro il probabile “default” dello Stato.

Dato per acclarato che il “ricettatore” del denaro trasferito da parte dei PIIGS, all’interno dell’Eurozona, è la Germania, è bene riflettere su un punto. Quando si trasferiscono i soldi da una banca all’altra, inizialmente ciò avviene solo a livello di cifre che “scompaiono” dai computer di una banca e “riappaiono” su quelli dell’altra. Ma i quattrini, fisicamente, in questa fase restano dove sono. Successivamente, la banca che ha ricevuto i soldi chiede all’altra di onorare il trasferimento con soldi veri. La banca “debitrice” allora recupera il denaro nella sue riserve, che sono alla Banca d’Italia, e lo fa arrivare materialmente alla banca creditrice. Questa operazione tecnicamente si chiama “clearing“. Se l’Italia facesse “default” (cioè se fallisse) e se le sue banche la seguissero a ruota, chi tapperebbe i buchi con le banche creditrici estere? La BCE: è l’unica abilitata a farlo, poiché è l’unico emissore sovrano di euro e, in teoria, potrebbe farlo illimitatamente.

Ora, siccome i soldi che giacciono negli Istituti bancari dell’Eurozona sono in massima parte (per la nota distribuzione a coppa di champagne della ricchezza) di proprietà di gente che finanziariamente sa il fatto suo, non ci vuole molto a capire che, se dovessero fiutare il minimo pericolo, trasferirebbero immediatamente tutto in Germania. Movimenti di tali dimensioni, tuttavia, non passerebbero certo inosservati. Di conseguenza, tutti i piccoli risparmiatori, colti dal panico, farebbero la stessa cosa, ed ecco il “bank run”! Intelligenza vorrebbe, dunque, che per scongiurare tale rischio le massime istituzioni europee agissero con la discrezione più totale. Pare però che ciò non stia accadendo, visto che la Germania si sta comportando in maniera sconsiderata.

I grandi finanzieri, gli speculatori e gli investitori in genere, con cospicue quantità di denaro, ritengono che i cosiddetti “fondi salva Stati” (l’EFSF e il MES) siano la garanzia che, se le cose dovessero mettersi male, si può sempre aprire il paracadute di emergenza. La Grecia, nel maggio 2010, fu del resto riportata in vita proprio per mezzo dell’ EFSF. Ci fu tuttavia una grandissima polemica, in Germania, all’interno del Bundestag, poiché in molti erano contro il salvataggio e ricorsero persino alla Corte Costituzionale. La quale però diede ragione al Parlamento, ma con la condizione, nella sentenza, che “ogni futuro esborso dell’EFSF dovrà essere sottoposto ad approvazione parlamentare”. Ora l’EFSF è diventato MES, ma non cambia nulla, perché necessita ugualmente di ratifica parlamentare (perlomeno da loro, per noi è diverso). In parole povere: il MES, che è l’unica cosa che tiene calmi i grandi investitori e i magnate europei, potrebbe essere bocciato dal Parlamento tedesco proprio quando serve. E per di più in attesa della sentenza sullo stesso da parte della Corte Costituzionale di Karlsruhe. Come paracadute di emergenza non c’è che dire: affidabilità totale.

Inoltre, in Germania la maggior parte dei cittadini sono convinti che sarà il loro Paese a dover pagare per salvare gli eventuali Stati che andassero in default e sono persuasi che, se le banche dei PIIGS che hanno trasferito quantità ingenti di capitali in banche tedesche fallissero, le stesse banche tedesche si ritroverebbero sul groppo miliardi di euro inesigibili. E se questa frenesia portasse i tedeschi al panico, al terrore del “bank run”, ci si potrebbe aspettare un altro bel ricorso alla Corte Costituzionale contro il Target 2. Al primo sentore di bocciatura del MES (non parliamo poi se accadesse anche per il Target 2), il temutissimo “bank run” sarebbe immediato e violentissimo. Questo porterebbe immediatamente alla chiusura immediata degli sportelli di tutte le banche spagnole, greche e portoghesi, che altrimenti non potrebbero reggere l’urto di una fuga di capitali così mastodontica. E, come in un domino, il “bank run” scatterebbe subito dopo anche da noi, in Austria, in Belgio e anche in Francia. Sarebbe un disastro totale con l’annientamento di intere economie, e possibili guerre intestine in ogni Stato. Unica chance: Mario Draghi dovrebbe intervenire in maniera massiccia per rifinanziare tutte le banche collassate, acquistare in massa titoli di Stato dei PIIGS e garantire sicurezza alle banche a rischio in Francia e Germania. Senonché la BCE potrebbe realizzare quest’operazione in tre minuti di orologio, ma si trova contro proprio la Germania e la Bundesbank, nella persona di Jens Weidmann, che asserisce con forza che la Germania non acconsentirà mai, e che anzi farà di tutto per impedirlo.

Intorno a Mario Draghi e a quello che farà ruotano dunque i destini di interi Paesi e di miliardi di cittadini, perché un “bank run” di tre quarti d’Europa avrebbe conseguenze devastanti per l’equilibrio economico dell’intero pianeta: provocherebbe danni e cicatrici insanabili peggiori di quelli di un conflitto bellico e non ci guadagnerebbe nessuno, anzi la maggior parte della finanzia mondiale ci perderebbe, per quanto potenti possano essere i suoi membri.  Eppure nessuno riesce a far ragionare Jens Weidmann, nel suo intestardirsi contro l’Europa del Sud. In tutto questo, chi avrebbe dovuto risolvere i nostri problemi è stato mandato invece apposta per complicarli e per assicurarsi che a quest’Europa, che può disintegrarsi da un momento all’altro, fossimo legati a filo doppio, ratificando trattati come il MES e l’ERF, in sordina, senza che nessun comune cittadino abbia mai avuto la possibilità di esprimere il suo parere, magari attraverso un referendum.

Se non salterà tutto a breve (e comunque non illudiamoci: nella palta ci rimaniamo lo stesso, e proprio grazie al MES, all’ ERF e al Fiscal Compact), faremmo meglio ad elaborare in fretta una strategia di disimpegno e di fuga. Non è sano continuare a fare comunella con pazzi affetti da deliranti manie di grandezza.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

20 risposte a L’apocalisse bancaria

  • 5
    barbaranotav

    Ciao Claudio,

    alla Germania è stato sì chiesto di garantire le insolvenze degli altri Stati nazione con il patrimono di tutti i cittadini tedeschi.Mica penseremo che pagherà la Merkel personalmente?

    Se già è un abominio il pareggio di bilancio, è un abominio pagare gli interessi alle banche ora non si può considerare la Germania un’infame se non vuole garantire i debiti altrui.

    Sinceramente non biasimo la Germania.Come anche tu hai eviscerato in numerosi posts è il meccanismo europeo e l’Europa in sé completamente fallimentare come istituzione dato che è costruita a misura di banca e non credo che se la Germania garantisse i debiti degli altri stati VERSO LE BANCHE quindi garantisca le banche SI TRASFORMI MAGICAMENTE in un’Europa a misura d’uomo e di popolo.

    La Merkel, che non amo in quanto europeista, comunque si sta opponendo ai disegni di Draghi e la demonizzazione della Germania o della Merkel sembra alquanto strumentale (non da parte tua ovviamente) A meno che non riteniamo il Draghi un benefattore che intende mettere a freno la speculazione, regolare le banche etc  (e tu ovviamente non lo hai mai descritto in quanto tale) che intende aprire i rubinetti della BCE per salvare gli stati e quindi i popoli, magari per ripristinare i servizi tagliati in 20 anni e regalare a noi cittadini italia un reddito di cittadinanza ma non credo anche se la difesa del mainstream di quest’uomo visto come il salvatore Monti rende quest’immagine nonché una lettura alquanto distorta della realtà.

    Alcuni riferimenti con tanto di links alle richieste di “condivisione del debito” con tanto di garanzie a mo di fidejussione richieste alla Germania dei debiti altrui.

    Ricordate il famoso summit di fine giugno?

    http://dadietroilsipario.blogspot.it/2012/08/monti-preoccupato-per-i-toni-anti.html#more

    http://dadietroilsipario.blogspot.it/2012/08/bankenstein-siamo-allattacco-finale.html

    Un saluto

    Barbara

  • 4
    ciao

    A QUESTO PUNTO VOGLIO UN INTERVISTA AL CARO SIG. BARNARD…

     

    MI SEMBRA IL MOMETO OPPORTUNO…

     

    DAI CLAUDIO…

  • 3
    jesskarton

    non sono solo pazzi deliranti, sono anche quasi tutti membri di sette e logge che si spartiscono la gestione del mondo e tra le prorità c’è quella diminuire drasticamente il numero degli abitanti del mondo e  di rendere le popolazioni più succubi, più disperate e più controllabili, tramite carestie (provocate anche  a mezzo Haarp), imbarbarimento della qualità di vita ( crisi economico/finanziaria), e ricorso all’uso di mezzi di gestione diretta delle masse ( microchip e pagamenti solo con carte dicredito): se non bastasse c’è sempre una super guerra dietro l’angolo.. ..NWO

  • 2
    edimattioli

    circa il IL LIMITE DI COPERTURA

    Con decorrenza 7 maggio 2011 il limite di copertura per depositante è stato portato da 103.291,38 euro a 100.000 euro, per effetto del Decreto Legislativo 24 marzo 2011, n. 49 di recepimento della Direttiva 2009/14/CE nell’ordinamento italiano.

    http://www.fitd.it/faq.htm

    In questa premessa al post Ogni singolo conto corrente bancario è garantito dallo Stato fino a una determinata cifra (103.291,38 euro per nominativo) e questa cifra viene restituita in caso di necessità dal Fondo di Garanzia Interbancario, che è costituito con una piccola quota degli accantonamenti obbligatori di tutte le banche.” non capisco come siano legati lo Stato con il Fondo di Garanzia , qualcuno me lo può spiegare?

  • 1

    Messora, questo è plagio da vergognarsi. Ma sei impazzito? Sto tizio ha copiato parola su parola il mio articolo

    http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=430

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=10755&mode=&order=0&thold=0

    • 1.1

      Hai ragione, Barnard. Lo segnalo in cima al post e banno l’autore per sempre da qualunque altro intervento sul mio blog.

    • 1.2
      Stefano Davidson

      Con questo intervento vorrei sottolineare come  la mia intenzione nel “reinterpretare” l’articolo, più che eccellente di Paolo Barnard, fosse solo di rendere  quanto vi veniva detto in maniera ancor più fruibile a chi di finanza non ne mastica più di tanto. Ad ogni modo ci tengo a sottolineare come il “qui pro quo” verificatosi sia stato risolto sia con Paolo Barnard che con Claudio Messora.

      Stefano Davidson

    • 1.3

      Confermo… tutto risolto, sia con Paolo che con Stefano :)

  • 0
    GianniGirotto

    Ormai tutti hanno capito che la grande finanza è un soggetto mostruoso, deleterio, rapace, speculativo, che genera enormi guadagni per pochi a scapito di perdite per moltissimi… non tutti sanno invece che anche in Italia esiste una finanza etica che opera in silenzio ma con grandi risultati, con metodi e per obiettivi totalmente opposti alla speculazione, per supportare l’economia concreta, e a cui hanno aderito già 39 mila italiani, ed è lo strumento con cui ripartire, informatevi anche voi… http://giannigirotto.wordpress.com/finanza-etica/

  • -1
    remigio

    Non credo proprio che a capo della Bundesbank ci sia un interdetto incapace di valutare le conseguenze delle sue linee di opinione.

    Invece credo che le decisioni finanziarie a livello europeo sono prese solo esclusivamente negli interessi delle banche e mai e poi mai negli interessi del cittadino.

    Le conseguenze della prima sono un ritorno ad una economia “reale”? Ben venga con tutte le sue conseguenze anche col rischio che queste siano drammatiche.

    Le conseguenze della seconda é uno stillicidio che porta ad una situazione insostenibile nel medio (ma anche nel breve) periodo con “sicure” conseguenze drammatiche.

    Almeno nel primo caso abbiamo la speranza o illusione che qualcosa possa cambiare.

    Rimane la terza opzione: il cambiamento consapevole come quello del MV5 che anche questo non é indolore…

    Insomma eviterei di demonizzare Herr Jens Weidmann cosí come il Draghi. (“
    … con pazzi affetti da deliranti manie di grandezza…”)

  • -2

    cito:

    Ma i quattrini, fisicamente, in questa fase restano dove sono. Successivamente, la banca che ha ricevuto i soldi chiede all’altra di onorare il trasferimento con soldi veri.

    quindi vuol dire che non esistono soldi  SOLO elettronici ma c’e’ sempre un corrispettivo in cartaceo?

    mi potete chiarire?

    grazie

  • -3
    smart_alex

    Azzo Claudio, avevi promesso che saresti tornato c**zutissimo, ma questo va oltre quello che avevo immaginato!

    Complimenti e grazie!

  • -4
    ciao

    paolo barnard ha scritto :
    Ok, non era colpa tua, tutto chiarito. p.s. da Grillo silenzio, immaginavo. PB

     

    Caro Sig. Barnard…Quanto mi piacerebbe vedere una bella intervistona di almeno un ora,

     

    fatta dal nostro  Claudio.

  • -5
    fabiomax

    io però ho sentito che la speculazione finanziaria, diciamo anglofona, vuole attaccare l’euro e la Germania, quindi non mi meraviglia punto vedere come i tedeschi vadano con i piedi di piombo! guarda caso, sarà per ragioni elettorali interne, sarà che si è rinsavita, sarà quello che volete voi ma non credo sia un caso se la Merkel se ne è uscita sparando a zero contro il mercato….

  • -6

    Ok, non era colpa tua, tutto chiarito. p.s. da Grillo silenzio, immaginavo. PB

  • -7

    LA GIOVANE COSCIENZA CRITICA DI HARVARD LI DEFINISCE I PREDONI DI WALL STREET.

    I GIOVANI AMERICANI, CHE STUDIANO ECONOMIA E CHE HANNO IL DONO DELL’ EMPATIA ,  LI DEFINISCONO “I PREDATORI DI WALL STEET”.

    I NOSTRI CORROTTI, CHE SI SONO ARRICCHITI TRADENDO LA NOSTRA FIDUCIA ED I NOSTRI ORDINAMENTI,   HANNO APERTO LA PORTA AI GIOCHI DELLA FINANZA PREDATORIA IN COMBUTTA CON  I “PALI” DELL’ INFORMAZIONE A CUI  E’ STATO DATO IL COMPITO DI DISTRARCI MENTRE SI TRADISCE.

    I TRADITORI  DELLA COSTITUZIONE DEL NOSTRO PAESE  S’ AGGIRANO IN ITALIA, NON SOLO IMPUNEMENTE, MA APPESTANDO CON LA LORO PRESENZA LE NOSTRE ISTITUZIONI IN CUI SONO AGGRAPPATI  FACENDOSI PAGARE  PROFUMATAMENTE

    PERMETTERE A COSTORO DI ESSERE IMPUNITI ED ANCHE PAGATI DALLA NOSTRA REPUBBLICA , SIGNIFICA IRRIDERE LA NOSTRA DIFFICILE QUOTIDIANITA’,  INSULTARE LA CULTURA GIURIDICA DEI PADRI COSTITUENTI, OFFENDERE  I RESISTENTI CHE HANNO DATO  LA VITA PER RISCATTARCI DAL NAZI-FASCISMO.

  • -8

    Buongiorno a tutti, qualcuno saprebbe spiegarmi, per favore, come funziona il meccanismo di garanzia fino a 100.000 euro da parte dello stato sui conti correnti? Mi sfugge un pò visualizzare la cosa. Se ho capito bene, per esempio uno ha 150.000 euro in banca, vuole ritirarli per comprarsi una casa ma la banca è in difficoltà perché c’è il “bank run”. La banca può allora fare affidamento su massimo 100.000 euro di fido dallo stato che glieli presta per onorare il debito con il correntista che deve ritirare. I restanti 50.000 ce li deve mettere la banca. Praticamente è un fido da parte dello stato alle banche. Grazie a Paolo Barnard per l’enorme impegno divulgativo su questi temi, impegno che non ha secondo me precedenti nel giornalismo italiano. Se riusciamo anche a non polemizzare possiamo rendere un servizio utile e includere tutti nel discorso nel web ma soprattutto fuori. Le persone in gamba che scrivono sul web e si impegnano a capire che cosa sta succedendo sono molte: Messora e Bagnai ne sono due esempi. Mi auguro si riesca ad evitare sempre la polemica che spreca energie. Certamente è importantissimo l’appello di Barnard a non pavoneggiarsi sul web e a spostarsi nella vita reale. E’ quella che è in pericolo, non la rete web, quella potrebbero lasciarcela per illuderci di essere vivi anche da dissanguati, come accadeva nel film Matrix. Lì erano in pochi a vedere l’orribile mondo reale, tutti gli altri si accontentavano di un confortevolissimo mondo virtuale. Buon lavoro a tutti.

  • -9
    barbaranotav

    dimenticavo….i salvataggi se sono sottoposti al vaglio del parlamento tedesco un motivo ci sarà…se non riguardasse i cittadini tedeschi l’iter sarebbe decisamente superfluo è evidente che non è così.

    Inoltre, se sono gli altri cittadini europei, soprattutto dei Piigs che si son fatti fregare la sovranità con l’imbabolamento ipnotico su quanto sia bella la Ue dei popoli e l’euro non è certo colpa degli altri.

    Quando ci calarono sulle spalle il trattato di Maachstricht, il trattato di Lisbona etc gli italiani o se ne fregavano  o festeggiavano….insomma se noi non abbiamo più la nostra sovranità è anche per una nostra complicità, e per questo ci suona addirittura strano che il parlamento tedesco si esprima sui singoli salvataggi….

     

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

CHIESA E MESSORA SU UE E MES: LA POLITICA NON ESISTE PIÙ.

Chiesa Messora su UE e MES - La politica non esiste piu - playGiulietto Chiesa e Glauco Benigni intervistano Claudio Messora sul MES, il Meccanismo Europeo di Stabilità altrimenti detto Fondo Salva Stati, e sul finire lanciano una proposta di giornalismo investigativo per identificare i gruppi di potere che si nascondono dietro i gruppi di lavoro nella Commissione Europea. ...--> LEGGI TUTTO

“Abbiamo fatto tremare il sistema come mai prima”…

Come tremano Dopo la colossale figura di palta, anziché una letterina di scuse per avere esposto tutto il Movimento 5 Stelle al pubblico ludibrio, a un fallimento politico colossale e avere rovinato irrimediabilmente i rapporti nel Gruppo Politico dove M5S Europa risiede, l'Efdd, arriva questo testo sul blog...--> LEGGI TUTTO

Quei gran “liberali” liberisti dell’Alde che lasciano così tanta libertà di voto.

Corriere della Sera 9 gennaio 2017 p 4In questa intervista che appare oggi sul Corriere della Sera, l'eurodeputata ALDE Sylvie Goulard, nello stesso gruppo politico europeo del noto democratico Mario Monti (con lui immortalata) chiarisce bene che tipo di "dedizione" venga pretesa da una delegazione politica che entri a far parte del gruppo ALDE. ...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gentiloni, il Presidente del Consiglio che vuole cedere sovranità all’Europa – Diego Fusaro

Gentiloni vuole cedere sovranità all'europa di Diego Fusaro Ora è ufficiale: Sergio Mattarella ha scelto Paolo Gentiloni per formare il nuovo governo in seguito alle dimissioni di Matteo Renzi sconfitto al referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre. Lo stallo, dunque, è superato. Mattarella ha sostenuto con enfasi, al...--> LEGGI TUTTO

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Governo Gentiloni: cambiare tutto per cambiare in peggio.

La conferenza stampa di Paolo Gentiloni dopo l'incarico ricevuto da Mattarella ad esplorare la formazione un nuovo Governo. Nuovo Governo che, secondo lo stesso Gentiloni, si muoverà in continuità con il Governo precedente e con la stessa maggioranza. Un renziano al posto di Renzi. Come dice...GUARDA

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni. ...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>