IL FONDO RAPINA-STATI – Il pizzo pagato a Germania, Olanda, Finlandia e Austria

La farsa dell’assurdo non si ferma e assume tratti ancora più ridicoli. Con l’approvazione del MES, il trattato che il Parlamento italiano ha deciso il 19 luglio, insieme al Fiscal Compact, ottenendo un’attenzione di sole cinque righe e mezza a pagina 7 del Corriere della Sera, abbiamo siglato un accordo molto discutibile, di cui ho già parlato ampiamente negli ultimi mesi, l’ultima volta ieri. Il MES dovrebbe servire a salvare i paesi in difficoltà, ma oltre al danno di risultare in un nuovo, pesantissimo indebitamento, ora arriva anche la proverbiale beffa: i nostri soldi stanno di fatto arricchendo i ricchi, altro che tenere a galla i poveri.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Accade infatti che il MES richieda agli stati membri di versare un anticipo complessivo di 80 miliardi, che ognuno deve pagare secondo la propria quota parte. La nostra è del 17,9% e dunque l’anticipo richiesto, da saldare in cinque rate, è di 14,32 miliardi. Per la cronaca, con grande solerzia ne abbiamo già pagati 10. L’ho chiesto direttamente a Polillo, dunque direi che la fonte è più che attendibile.

Ma ora cosa succede? La Germania, la Finlandia e l’Olanda hanno comunicato che non considerano più percorribile l’accordo sul salvataggio da 100 miliardi delle banche spagnole, e questo causa una situazione di incertezza che congela ogni mossa del cosiddetto fondo salva-stati, che dunque deve parcheggiare i soldi in un qualche porto sicuro. E quali sono, questi porti sicuri? Sono i titoli di stato degli ultimi paesi in Europa a conservare ancora la tripla A nelle valutazioni delle agenzie di rating, naturalmente. E indovinate quali sono, dunque, questi paesi? Ma la Germania, la Finlandia e l’Olanda. Avevate forse qualche dubbio? Dunque abbiamo appena destinato 10 miliardi, che per ora non serviranno a niente (ma che a noi sarebbero serviti eccome), alle casse dai rendimenti talvolta persino negativi (vedasi Germania) proprio di quelli che non ci vogliono “salvare”. A tempo indeterminato. Tant’è vero che l’Austria, il quarto paese ad avere la tripla A, si è aggiunta in coda, pregustando una bella iniezione di liquidità.

Il fondo salva-stati, anziché “dare” i soldi agli stati in difficoltà, si trasforma così in un fondo che “prende” i soldi dagli stati in difficoltà, per darli a quelli che non ne hanno bisogno e che fanno pure i difficili.

Complimenti per il capolavoro della logica.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

25 risposte a IL FONDO RAPINA-STATI – Il pizzo pagato a Germania, Olanda, Finlandia e Austria

  • 13
    18Marcello

    Il fatto che la Corte Costituzionale tedesca abbia sancito che la Germania non dovrà dare più di quanto previsto come dotazione iniziale e che ulteriori prestiti debbano essere approvati dal loro parlamento apre la possibilità di dichiarare incostituzionale anche quanto approvato, troppo frettolosamente, dal parlamento italiano.

     

    Infatti ciò è consentito dal già citato art.11 dove dice:

    Art. 11.

    L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

     

    Dopo la sentenza della corte costituzionale tedesca la nostra ratifica del trattato così com’è entra in contrasto con questo articolo perchè non siamo più in condizioni di parità. Credo quindi che si potrebbe chiedere parere alla Corte Costituzionale sulla costituzionalità del trattato.

    • 13.1
      Mr. Age

      Mi dispiace deluderti 18marcello ma la nostra entrata in Europa e nell’ euro è piena di incostituzionalità e illegittimità e nessun giudice o costituzionalista ha fatto o detto alcunché per denunciarle.

       

      Art.1

      La sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti sanciti dalla costituzione

      (Non ricordo che sia mai stato fatto un referendum per entrare nell’euro).

      Il 10 marzo 1998 (Decreto Legislativo n. 43) la Banca d’Italia viene separata dal governo Italiano, per aderire al Sistema europeo delle banche centrali

       

      Art.11

      L’Italia consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

      (Permettere ad una banca privata e indipendente come la BCE di stampare la nostra moneta non è una semplice limitazione della sovranità, ma è una vera cessione e quindi contraria la costituzione Italiana)

       

      Nel 1992 (legge n.82 del 7 febbraio), proposta dall’allora Ministro del Tesoro Guido Carli, chiarisce che la decisione sul tasso di sconto è di competenza esclusiva del governatore della Banca d’Italia e non deve essere più concordata di concerto con il Ministro del Tesoro.

      (altra cessione di sovranità)

       

      L’Art. 3 dello Statuto dell’Istituto così recitava: «In ogni caso dovrà essere assicurata la permanenza della partecipazione maggioritaria al capitale della Banca da parte di enti pubblici o di società la cui maggioranza delle azioni con diritto di voto sia posseduta da enti pubblici.

      Nello stesso anno vengono privatizzate le Banche pubbliche detentrici del capitale della Banca d’Italia (COMIT, BNL etc. etc.) di fatto privatizzandola illegalmente

       

      Dopo 14 anni con il D.P.R. del 12 dicembre 2006, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 291 del 15 dicembre, viene cambiato l’articolo 3 dello Statuto dell’istituto rimettendo quindi nei limiti della legalità la cessione della banca d’Italia.

       

      Mi sembra che nessun politico di destra, di sinistra o di centro, nessun giudice e nessuna istituzione dello stato abbia mai accennato ai suddetti problemi di costituzionalità e di illegalità.

      Potrei ancora continuare, ma credo che questo sia sufficiente per capire che se vogliamo lasciare uno Stato democratico ai nostri figli non possiamo contare sulla nostra attuale classe dirigente, ma dobbiamo rimboccarci le maniche e rifondare l’ITALIA!!!!!!

      P.S. Ora vado a vedere L’ULTIMA PAROLA

  • 12
    Alexmezzetti

    …e intanto guardate cosa dicono i “signori mercati” a Monti in visita a Wall Street”…gli interlocutori americani vogliono garanzie di tenuta di questa stabilità. Soprattutto vogliono capire perché l’Italia non FIRMA l’accordo per AVERE ACCESSO al fondo salva-stati che garantirà una continuità degli interventi della Bce il completamento del processo di RIFORME oltre a FORNIRE UN ALIBI per prossimi capi di governo per intraprendere scelte difficili sul piano politico. ” Il Sole 24 Ore.

  • 11
    ledzgio

    Alla luce di questi soldi che dovremo versare per il MES e di quelli che dovremo versare per il Fiscal Compact…quale futuro per l’Italia nei prossimi 20 anni? e quale per l’Europa? forse combiene scappare finchè si è in tempo…

  • 10
    barbaranotav

    forse andrebbe approfondita la questione….secondo me è l’esatto inverso

     

    L’occasione per ribadire che la tecnocrazia di Bruxelles tiene al proprio ruolo centralistico e di futuro governo europeo è stata data da una lettera comune inviata da Germania, Paesi Bassi e Finlandia nella quale si rimette appunto in discussione la possibilità per il nuovo fondo salva Stati ricapitalizzare le banche in maniera diretta.

     

    estratto da rinascita

    http://www.rinascita.eu/articolo_print.php?id_articolo=16969

    • 10.1
      felix

      Per quello che mi riguarda possono avere tutte le ragioni di questo mondo ma se firmi un pezzo di carta si spera tu prima abbia letto e compreso tutto quello che suddetta firma comporta altrimenti bastava non aderire. Quello che mi fa pensare sempre peggio è che vi sono stati che pensano di poter fare il bello ed il brutto tempo solo perchè hanno i conti a posto. Bisogna ricordare a questi stati, specialmente la Germania che l’euro gli ha permesso maggiori commerci col resto dell’europa e del mondo. Poi salvare le banche, che sono all’origine della crisi, capisco sia una cosa assurda ma farle fallire lo è sicuramente di più, bisognerebbe prima fare una divisione tra banche statali e private e solo allora dare soldi alle prime che però devono finanziare l’economia del paese e non i propri interessi. E’ veramente prematuro pensare ad un grande Stati Unitid’Europa se prima non siamo più o meno TUTTI sullo stesso piano.

  • 9
    Mario Bruscella

    Quindi abbiamo preso in prestito dal mercato 10 miliardi di euro ad un tasso del 3/4% annuo per darli al MES che li presta agli stati che non ne hanno bisogno?

    Veramente divertente ‘sta cosa.

  • 8
    Giampi

    Ahahahahahahahahahahahhaha

    Si, lo sò, non c’è niente da ridere, però le lacrime ormai le ho finite, non mi restano che le risate sarcastiche…………..

  • 7
    furiodetti

    non durerà a lungo e finirà male. l’Europa. la Storia insegna sempre che le disparità e ingiustizie economiche attirano come massi gravitazionali fuori scala forze e risentimenti che nella storia non tardano a manifestarsi con incredibile e inusitata violenza.

    la prima guerra mondiale era il risultato delle ingiustizie e delle disparità economiche e finanziarie del Vecchio continente, si è visto cosa è stato e la II guerra è stata figlia della vergognosa pace della prima con nuove ingiustizie che hanno fornito a Hitler il carburante necessario per il resto.

    da storico posso solo dire che questa Europa, questa Unione, finirà come nel 1914. quando non lo so ma non credo che passeranno 30 anni senza che esploda un confronto militare fra le potenze più ricche e i paesi indebitati. è una stima ragionevole comunque ipotizzare che l’Europa possa durare con queste ingiustizie un po’ meno di questo termine a meno che non si realizzi uno stato poliziesco e avidamente centralizzato simile alla russia zarista. se poi anciché uno zar avremo dieci o venti supercommissari la cosa non cambierebbe la sostanza.

    • 7.1
      Poor Boys

      Ecco una motivazione “ragionevole” per comprare i nuovi caccia europei: prepararsi alla guerra civile con armi tecnologicamente all’avanguardia, per sedare con le cattive i popoli in rivolta, nel caso si passi alle maniere forti. Ahinoi!

  • 6
    roybatty99

    Claudio,

    La notizia del no di Germania, Finlandia e Olanda ( che tutto sommato ha detto ni ) l’ho trovata.

    Non ho trovato invece la notizia che l’italia ha gia versato 10 miliardi e che i soldi racimolati dal futuro Mes verranno parcheggiati altrove..

    Mi puoi dare i riferimenti?

    Grazie

    Roberto

    • 6.1

      Che dobbiamo pagare 15 miliardi di anticipo c’è scritto direttamente nella legge presentata da Monti, dunque mi sembra logico che si stia cominiciando a pagare, visto che le prime due rate andavano tassativamente pagate entro il 2012 e visto che il Trattato stesso chiede addirittura di affrettare, anche sotto ai 5 anni previsti.
      Che poi abbiamo effettivamente già versato 10 miliardi di euro è una notizia che ti do io, perché mi sembra di avere detto, nell’articolo (forse ti è sfuggito) che me lo ha detto Polillo personalmente e testualmente. Se sai chi è Polillo, immagino che non avrai difficoltà a crederlo.
      Che i fondi verranno parcheggiati è un’ovvietà, perchè se tu paghi dei soldi, questi soldi da qualche parte devono ben andare, e questa qualche parte è un fondo (il Mes, appunto), derivante da un trattato nel quale (se lo leggi) c’è scritto espressamente che i soldi vengono investiti, e quando investi i soldi li investi dove sono più sicuro (soprattutto per il fatto che non sono i tuoi e devi assicurarti di riaverli tutti). In ogni caso leggiti anche Fubini oggi sul Corriere. 

  • 5
    da8ar

    Questo intervento è molto interessante, ma a distanza di tre settimane ancora non è stato possibile confermarlo con nessuna fonte. Purtroppo le manovre della BCE non sono tracciabili, ma non si trova in rete nemmeno una misera risposta di un qualsiasi funzionariucolo (per non parlare di politici) alla domanda “intanto cosa ci fate con i soldi del MES fin quando non si devono usare?”.

    Le possibilità infatti sono diverse. Ad esempio la BCE potrebbe comportarsi da banca centrale e disporre di tale liquidità senza dover comprare Bund (brucia e ristampa). O potrebbe diversificarne il posizionamento in modo da migliorarne il rendimento a 6 mesi. In ogni caso, se anche il silenzio di queste settimane fosse Wittgensteiniano, da bravi italiani possiamo serenamente continuare a pensare male, che è brutto ma tante volte ci si prende.

  • 4
    ciao

    Praticamente ci hanno sodomizzato 2 volte!!!

     

    Eppure per questa gente arriverà il momento…

    Bel tempo e cattivo tempo non durano mai per tutto il tempo….

    Giustizia sarà fatta!!!

    • 4.1
      Thor

      Purtroppo ci hanno sodomizzato ben piu di due volte!

      Credo che i responsabili si troveranno in acque sicure quando cambiera’ il tempo e noi ci troveremo soli a fare i conti con i nostri “creditori”. Potete immaginare che tutto questo non avverra’ in maniera pacifica e serena.

  • 3
    ledzgio

    Alla luce di tutto cio…Quale futuro per l’Italia e l’Eruopa? forse è meglio scappare e a gambe elevate…

  • 2
    Vulka

    Mi sembra strano leggere di Olanda e Finlandia, però non voglio mettere le mani sul fuoco!

     

    Io tramuterei la cosa in vero aiuto reciproco, come fanno due amici quando uno ha bisogno. Non interessi applicati, non questioni a tergo, ma solo reciproca fiducia e come si faceva una volta, il grande rispetto che può esularti se non mantieni il tuo impegno.

     

    Ad Alkmaar (Nor di Amsterdam) ancora si fa così durante la fiera del formaggio. Il contratto VERO (cartacce a aprte) è stipulato da stretta di mano. Se quello che mi manderai non rispetterà quello che mi hai fatto assaggiare al mercato, TU MAI PIU’ venderai in Olanda intera!

    Non abbiamo bisogno di cartacce, ma di cibo serio, valido, pulito e senza necessità di controlli.

    Sapete quanto si spende ogni anno per tali controlli? Andate a vedere!!!

    • 2.1
      felix

       Qui da noi le mani te le appoggiano sulle spalle e ti piegano a 90 tanto i popoli non fanno i governi, i governi si fanno da soli per partenogenesi……

  • 1
    felix

    Certo….prima firmi per salvare poi non salvi, come una escort che te la fà vedere e poi quando ha i soldi in tasca se la fila…come vi sentireste voi che continuate a dire che in Europa si stà bene e che c’è democrazia se foste al posto della Spagna ???? Forse vi girerebbero un pò o NO ?

    Purtroppo anche volendo vedere il lato buono di ogni situazione sono posizioni indifendibili quelle di chi decide sulla pelle dei popoli altrui dall’alto di un pulpito fatto di cartacce scritte, firmate e che non contano nulla…meglio se avessero detto fin da subito che NON intendevano salvare i “pigs”. A questo punto possono anche creare un’europa solo tra di loro…per quello che ci serve a noi Pigs!!!!

    L’Europa non salva nessuno?Più che giusto ma allora cominciamo a salvarci da soli..

  • 0
    Fr@ncesco

    Messora legga qui:

     

    http://www.stampalibera.com/?p=52943

     

    (e c’è anche il video)

     

    perché è davvero MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO IMPORTANTE.

    • 0.1
      Fr@ncesco

      Questa confessione di Massimo Garavaglia, senatore della Lega Nord e vicepresidente della Commissione Bilancio del Senato, è abbastanza clamorosa giacché mostra chiaramente che qui in Italia un anno fa si è verificato un COLPO DI STATO finanziario che ha portato alla nascita del governo Monti.
      • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • 
      MASSIMO GARAVAGLIA: 
      «Monti viene fatto senatore a vita il 9 di novembre. Il 10 siamo in commissione bilancio a chiudere la finanziaria in commissione, e quello stesso giorno vengono a interrogarci gli ispettori della BCE – della Banca Centrale [Europea] – e di Bruxelles, perché eravamo sotto inchiesta.
      E ci interrogano: il presidente Giorgetti della Camera [Ndr. Giancarlo Giorgetti – presidente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati], me, Azzolini [Ndr. Antonio Azzolini – presidente della Commissione Bilancio del Senato], il presidente e il vicepresidente delle due commissioni. 
      Ci fanno tutto il loro bell’interrogatorio, alla fine l’ultima domanda è: 
      “MA VOI SOSTERRETE IL GOVERNO MONTI?” 
      Mi g’ha disi [tr. io gli ho detto]: 
      “ma, vedremo. C’è un governo in carica, se cade vedremo chi verrà nominato e decideremo.” 
      “NO, NO, NO. VERRA’ FATTO IL GOVERNO MONTI. VOI LO SOSTERRETE?” 
      Al che ti girano un po’ i santissimi. Gli dico: 
      “no, non funziona così. Noi siamo stati eletti in una maggioranza, se la maggioranza non sta più in piedi si va e si vota e il popolo decide chi governa.” 
      “NO, NO, NO. NON CI SIAM CAPITI. SE VOI NON SOSTENETE IL GOVERNO MONTI, NOI NON COMPRIAMO I VOSTRI TITOLI PER DUE MESI, E VOI ANDATE IN FALLIMENTO.”
      Ok. Questo è giovedì 10 novembre. Venerdì noi chiudiamo la finanziaria al Senato, poi va alla Camera, e Stefano [Allasia] con gli altri la vedono la domenica, e lunedì viene incaricato Monti. Martedì è premier. Tutto bello semplice. Quindi questo discorsetto, che è stato fatto a noi, evidentemente è stato fatto anche ai leader politici – noi eravamo solo interrogati in quanto tecnici della materia – e tant’è che all’inizio anche Di Pietro era in sostegno a Monti perché ci aveva creduto anche lui a questo ricatto dello spread, e così è andata…»
      • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • 
      NOTA: 
      1) Massimo Garavaglia è senatore della Lega Nord e vicepresidente della Commissione Bilancio del Senato 
      2) Giancarlo Giorgetti è deputato della Lega Nord e presidente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati 
      3) Antonio Azzolini è senatore del Popolo della Libertà e presidente della Commissione Bilancio del Senato 
      4) Stefano Allasia è deputato della Lega Nord

      Questa confessione di Massimo Garavaglia, senatore della Lega Nord e vicepresidente della Commissione Bilancio del Senato, è abbastanza clamorosa giacché mostra chiaramente che qui in Italia un anno fa si è verificato un COLPO DI STATO finanziario che ha portato alla nascita del governo Monti.

       

      FONTE: http://www.youtube.com/watch?v=Wy-eu9cCBh8#t=19s 

       

      • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • 

       

      MASSIMO GARAVAGLIA: 

       

      «Monti viene fatto senatore a vita il 9 di novembre. Il 10 siamo in commissione bilancio a chiudere la finanziaria in commissione, e quello stesso giorno vengono a interrogarci gli ispettori della BCE – della Banca Centrale [Europea] – e di Bruxelles, perché eravamo sotto inchiesta.

       

      E ci interrogano: il presidente Giorgetti della Camera [Ndr. Giancarlo Giorgetti – presidente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati], me, Azzolini [Ndr. Antonio Azzolini – presidente della Commissione Bilancio del Senato], il presidente e il vicepresidente delle due commissioni. 

      Ci fanno tutto il loro bell’interrogatorio, alla fine l’ultima domanda è: 

      “MA VOI SOSTERRETE IL GOVERNO MONTI?” 

      Mi g’ha disi [tr. io gli ho detto]: 

      “ma, vedremo. C’è un governo in carica, se cade vedremo chi verrà nominato e decideremo.” 

      “NO, NO, NO. VERRA’ FATTO IL GOVERNO MONTI. VOI LO SOSTERRETE?” 

      Al che ti girano un po’ i santissimi. Gli dico: 

      “no, non funziona così. Noi siamo stati eletti in una maggioranza, se la maggioranza non sta più in piedi si va e si vota e il popolo decide chi governa.” 

      “NO, NO, NO. NON CI SIAM CAPITI. SE VOI NON SOSTENETE IL GOVERNO MONTI, NOI NON COMPRIAMO I VOSTRI TITOLI PER DUE MESI, E VOI ANDATE IN FALLIMENTO.”

      Ok. Questo è giovedì 10 novembre. Venerdì noi chiudiamo la finanziaria al Senato, poi va alla Camera, e Stefano [Allasia] con gli altri la vedono la domenica, e lunedì viene incaricato Monti. Martedì è premier. Tutto bello semplice. Quindi questo discorsetto, che è stato fatto a noi, evidentemente è stato fatto anche ai leader politici – noi eravamo solo interrogati in quanto tecnici della materia – e tant’è che all’inizio anche Di Pietro era in sostegno a Monti perché ci aveva creduto anche lui a questo ricatto dello spread, e così è andata…»

      • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • 

      NOTA: 

      1) Massimo Garavaglia è senatore della Lega Nord e vicepresidente della Commissione Bilancio del Senato 

      2) Giancarlo Giorgetti è deputato della Lega Nord e presidente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati 

      3) Antonio Azzolini è senatore del Popolo della Libertà e presidente della Commissione Bilancio del Senato 

      4) Stefano Allasia è deputato della Lega Nord

    • 0.2
      felix

      http://www.youtube.com/watch?v=-2VhkTEUTRA&feature=player_embedded il link al video di cui parli è questo….non so quanto possa esere attendibile perchè non conosco la fonte!

    • 0.3
      felix

      Garavaglia dice tutte queste belle cose……e poi? Ha accettato il ricatto e solo ora che è il momento di passare dalla parte del popolino tira fuori queste cose, metti mai succeda una rivoluzione e si debba rifare il governo….Tranquillo Gà la rivoluzione non la facciamo ma anche fosse penso la gente si ricordi di “tutti quei politici che ci hanno sempre voluto bene e hanno sempre e solo fatto i nostri interessi”. Stica…..

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Curarsi con la cannabis? In farmacia costa troppo, e in Sicilia parte l’autoproduzione.

Cannabis SativaHa quasi 35 anni e quando ha scoperto di essere malato di sclerosi multipla ne aveva 23. Per continuare coi numeri: sono 12 anni che Alessandro Raudino, operatore sociosanitario di Siracusa, combatte con la malattia. E quattro anni da quando ha fondato l'associazione Cannabis cura Sicilia: 170 soci, adesso azzerati...--> LEGGI TUTTO

Il complotto di tutti i complotti.

ventotene il complotto di tutti i complotti Questo è il Manifesto di Ventotene, incensato su larga scala da tutti i politici come il pilastro fondante dell'Unione Europea, come simbolo di democrazia e di libertà. La prova provata che tutto quello che denunciamo da anni è vero. Il complotto di tutti i complotti. La teorizzazione...--> LEGGI TUTTO

Euroinomani: Diego Fusaro e la verità che Porro finge di non capire.

Euroinomani Diego Fusaro: "Appurato il fatto evidente, conclamato, che l'Europa è il nostro problema oggi, per il fatto che sta imponendo politiche depressive, di austerità, di lotta contro i diritti del lavoro e contro i diritti sociali, vi è una sorta di dogmatismo generalizzato che ripete come soluzione, come...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>