La Merkel contro Cameron: fumi di guerra

da Londra, per byoblu.com, Valerio Valentini

Non vedo l’ora di incontrare Angela. Le nostre conversazioni sono sempre così serene, sincere, ampie. Ho intenzione di affrontare con lei argomenti importanti, e di farlo con decisione”. Questa profonda dichiarazione d’affetto era stata rivolta alla cancelliera tedesca Merkel da David Cameron, mercoledì mattina, pochi minuti prima di riprendere l’aereo per tornare in patria, dopo un viaggio diplomatico in Medio Oriente durato tre giorni. Appena rientrato a Downing Street, il primo ministro inglese è stato accontentato: era infatti in programma una cena di lavoro col capo del governo tedesco. Purtroppo per Cameron, però, pare proprio che l’idillio sia finito, visto che la discussione stavolta è stata molto meno serena delle precedenti.

 

Il tema dell’incontro era piuttosto spinoso: il budget europeo per il periodo 2014-2020, che verrà approvato nelle prossime settimane a Bruxelles. Come abbiamo già raccontato, il premier Cameron è seriamente intenzionato a chiedere un “congelamento”, bloccando qualunque rifinanziamento (se non uno minimo proporzionato al tasso d’inflazione). La Merkel, però, durante la cena di lavoro con Cameron s’è mostrata decisa nel lanciare un allarme contro l’”isolazionismo britannico”, che rischia di destabilizzare gli equilibri europei.

Del resto, già nella mattinata di mercoledì, durante la seduta del Parlamento Europeo, la cancelliera aveva esplicitamente criticato le continue rivendicazioni antieuropeiste avanzate dai molti movimenti euroscettici britannici, compresa una fazione minoritaria, ma in crescita, del Partito Conservatore che sostiene il governo Cameron. In particolare, Angela Merkel aveva escluso categoricamente che il Regno Unito potesse procedere ad un “pacifico divorzio consenziente” da Bruxelles, come suggerito dal leader dello Ukip, (il Partito Indipendentista Britannico), Nigel Farage.

Il quale, approfittando della presenza di Angela Merkel a Bruxelles, la aveva incalzata. “Il fatto, cara cancelliera, è che lei sta guidando l’Eurozona su una strada che conduce dritti verso un’Europa sempre più centralizzata e antidemocratica. […] Noi, semplicemente, quella strada non vogliamo intraprenderla. […] L’opinione pubblica inglese, e ora anche il Partito Laburista, non sopportano queste strategie. […] Tanto più che i mercati mondiali sono diffidenti verso Londra e New York proprio per le colpe dell’eurozona. […] Stasera, cara cancelliera, quando si recherà a Downing Street, glielo dica a Cameron che il Regno Unito vuole abbandonare l’Europa. Lui non ha il coraggio di farlo, ma se glielo dice lei magari si convince”.

“Io desidero – ha ribattuto la Merkel – una Gran Bretagna forte all’interno dell’Unione Europea. Non riesco neppure a immaginarmi un Europa senza la Gran Bretagna. Voi potrete anche essere su un’isola felice, ma rimanervene isolati, in un mondo come questo, non gioca certo a vostro favore”. Poi la cancelliera tedesca ha ricordato l’esperienza tragica della Seconda Guerra Mondiale: “Come sapete vengo dalla Germania. Il Regno Unito era al nostro fianco quando fummo liberati dal Nazismo. Ci sono ancora dei soldati britannici sul suolo tedesco. Non posso immaginare che la Gran Bretagna esca dall’Europa”. [vedi: la terza guerra mondiale della Merkel]

Tuttavia, al di là dei ricordi e dei buoni propositi, il nodo è sempre lo stesso: quei mille miliardi che Bruxelles si appresta a versare nelle casse dell’Unione Europea. Londra non ci sta: vuole ridurre i finanziamenti, e da questa decisione non sembra affatto intenzionata a recedere. Né tantomeno disposta a contrattare. Cameron ha definito la proposta della Commissione di aumentare il budget “ridicola”, e ribadisce che la Gran Bretagna guiderà con convinzione il fronte oltranzista tra tutti i 27 Stati membri. Quello che però non va giù al premier britannico è il “tradimento” della Germania. Stando a quanto sostiene Cameron, infatti, Berlino aveva fornito delle precise garanzie su un’alleanza con Londra per firmare insieme un lettera di intenti, da sottoporre agli altri membri dell’UE, che proponeva un “congelamento” del bilancio per almeno 2 anni.

Poi, però, la Merkel avrebbe fatto dietrofront, abbandonando la linea del rigore estremo, che prevedeva, tra l’altro, anche l’invio del supercommissario teutonico ad indagare nei conti dei Paesi che ricorrevano agli aiuti europei. E poi avrebbe spinto per un nuovo aumento del budget, nel tentativo di rallentare la crisi dell’Eurozona, che nel frattempo comincia a far paura anche a Berlino.

Questo ripensamento è stato denunciato da Cameron, che tra l’altro lo ha incassato anche come uno smacco personale, dal momento che aveva più volte garantito che le sue proposte rigoriste avanzate a Bruxelles erano forti proprio del sostegno del governo tedesco. E anche mercoledì, poche ore prima dell’incontro con Angela Merkel, aveva ribadito che avrebbe costretto la cancelliera ad “attenersi ai suoi iniziali propositi”. Poi, evidentemente, la discussione ha preso una piega diversa da quella che Cameron aveva auspicato, e dall’incontro ne è uscito un po’ con le ossa rotte. La Germania abbandona l’Inghilterra, e ne condanna, appunto, l’”isolazionismo”.

Eppure, stando alle loro ultime dichiarazioni, la strategia che pare verrà adottata dai Tories sarà quella di convincere gli stessi cittadini tedeschi della sconvenienza di un nuovo rifinanziamento. “Attuare politiche di austerity in patria per poi sperperare soldi in Europa è assurdo”, continuano a ripetere gli esponenti politici euroscettici, trovando largo consenso tra l’elettorato. Ora, quello che c’è da aspettarsi è che dunque il governo britannico soffi sul malcontento popolare non solo in Inghilterra, ma anche in Germania, magari cercando accordi e sostegno tra le fazioni politiche che si oppongono alla cancelliera Merkel. E questo non farà che aumentare le tensioni tra Londra e Berlino.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

6 risposte a La Merkel contro Cameron: fumi di guerra

  • 2
    rg3

    L’ha o non l’ha confermato anche Schulz che l’Euro, per come è stato concepito, è una truffa??? La risposta è … e allora di cosa stiamo parlando!!!

    Qualsiasi accordo basato su una truffa non ha ragion d’essere, punto e basta!

    La Merckel, Hollande, Monti, Rajoy etc. sono “solo” dei portavoce e degli implementatori di questa continua truffa ai danni dei cittadini europei e come tali dovrebbero essere processati.

    A nostra insaputa hanno fatto l’Euro prima di far l’Europa?

    Bene, adesso che lo sappiamo, torniamo indietro e facciamo il contrario.

  • 1
    Istevene A

     

    Germania, Olanda, Finlandia, Svezia e Gran Bretagna bloccano gli aiuti Ue all’Emilia Romagna per il terremoto del 20 e 29 maggio.  I cinque paesi non vogliono pagare i 670 milioni di euro del Fondo di solidarietà Ue proposti per compensare i danni subiti dall’Italia, benché tutti i 27 stati che compongono l’Unione europe hanno riconosciuto che l’Italia ha diritto ai finanziamenti del Fondo di solidarietà Ue, e hanno negli scorsi giorni formalmente approvato la decisione.

    Quindi: Quando si tratta di rastrellare soldi e richezza dalle Nazioni L’Europa  Sassone (e Anglo ) ci chiede austerity, liberalizzazioni (vedi direttiva Bolkestein), privatizzazioni cessioni di sovranità nonetaria e fiscale e impone regole quote e balzelli che di fatto da vent’anni a questa parte hanno deindutrializzato L’Italia, regalato l’agroalimentare e la grande distribuzione ai Francesi e ci stanno privato di ogni possibilità di rilancio.

    Se poi il buon Dio ci manda anche qualche terremoto per loro è una manna dal cielo evidentemente! Così l’opera di demolizione dell’Europa del Sud e dell’Italia in particolare (suo paese più industrializzato e ricco) è completa!

    Ovviamente usare i fondi per ricostruire in questa logica è pura follia! D’altronde Il MES che ti chiede i soldi per riprestarteli a strozzo gestito da un manipolo di banchieri intoccabili e ben trincerati in Lussemburgo qualcosa di questa Europa doveva farcelo capire.

    Ma a sto punto, come diceva il buon Lubrano, una domanda sorge spontanea. Ma a che miiinchia ci serve questa Europa?

  • 0
    clarus

    Io non so più quale potrà essere il futuro dell’Europa, ma senza la Gran Bretagna sarà senz’altro migliore.

    • 0.1
      vlad090364

      ma vacagare,va!!
      l’europa,concepiat cosi’,con a capo la tedeschia guidata dalla germanese merkel,caro clarus,te la puoi tener stretta tu,quei pochi come te,e quella “culona”DELLA MERKEL,CARO CLARUS!!
      perche’,se ce ne sara’ bisogno,risponderemo a questa terza guerra mondiale ,economica,anche coi bastoni e con lla forza,caro clarus…

  • -1
    Thor

    Qualcuno mi sa spiegare il motivo per cui la Gran Bretagna è avversa ai finanziamenti dell’Unione Europea. Si era detto che l’inghilterra voleva azzerare una parte del proprio debito pubblico. Come si coniugano queste due politche? Grazie

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>