Grillo fuori dall’euro

Il 9 novembre scorso ho aperto un sondaggio sul blog. Lo spunto è stato un articolo di Paolo Becchi che stimolava il Movimento Cinque Stelle a prendere una posizione chiara sull’Europa e sull’Euro, mentre notoriamente la posizione di Beppe Grillo è quella di fare un referendum consultivo.

I referendum consultivi, come è noto, non sono previsti dalla nostra Costituzione. Tuttavia, entrammo in Europa proprio grazie a un referendum consultivo. Come è possibile? Semplice: venne proposta e approvata una legge di rango costituzionale (una legge di rango costituzionale, in soldoni, ha forza pari a quella degli articoli della Costituzione, mentre i referendum normali sono indetti con legge di rango inferiore). Si era nel 1989, e tra i firmatari di tale legge – indovinate un po’ – c’era un parlamentare di nome Giorgio Napolitano. Il referendum chiedeva l’indizione di un governo europeo, e l’impegno di Re Giorgio, allora principe, sarebbe stato in seguito premiato con la carica di parlamentare europeo. Potrebbe questo signore, oggi, porsi criticamente di fronte a un progetto politico di cui è stato fondatore e per il quale ha svolto costantemente il lavorio di un indefesso sherpa? La domanda è retorica.

In ogni caso, quando vi dicono che fare un referendum consultivo sull’Europa oggi è impossibile, mentono: come insegna l’illustre precedente, si può fare qualunque cosa, a patto di averne la volontà. Meglio farebbero, se fossero onesti, a dire “non lo vogliamo fare”, ovvero: “non vogliamo che i cittadini abbiano modo di esprimersi su qualcosa che ad oggi, più che dare loro un futuro, glielo sta sottraendo”.

 

I RISULTATI DEL SONDAGGIO

Il sondaggio è stato aperto cinque giorni. Avete risposto in 5630. Grazie! La prima domanda era: “Credi che il Movimento Cinque Stella debba prendere una posizione netta nei confronti dell’Euro e dell’Europa, in occasione delle politiche 2013?“. La vostra risposta è stata la seguente:

Credi che il Movimento Cinque Stella debba prendere una posizione netta nei confronti dell'Euro e dell'Europa, in occasione delle politiche 2013?

A questo punto, il sondaggio prendeva due strade. Per chi aveva risposto “no” alla prima domanda, confermando la linea neutrale di Grillo pro-referendum, la consultazione terminava qui. Agli altri (ovvero l’82% dei votanti, una maggioranza incontrovertibile) venivano proposte due ulteriori domande, tese a distinguere le posizioni in merito all’Euro in quanto moneta unica, e all’Europa Unita. La prima era dunque: “Quale posizione dovrebbe prendere il Movimento Cinque Stelle, nei confronti dell’Euro?“. Ed ecco i risultati:

La maggioranza dei lettori di questo blog che hanno partecipato al sondaggio, ben l’88%, ha nei confronti dell’euro una posizione netta e ben definita: fuori subito. Non altrettanto si verifica per la successiva ed ultima domanda, che prevedeva tre possibili risposte: “Quale posizione dovrebbe prendere il Movimento Cinque Stelle, nei confronti della permanenza nell’Unione Europea?“.

Il 59% dei votanti vuole restare nell’Unione Europea, anche se quasi due terzi di questi vorrebbe tuttavia uscire (in forza dell’art.50 del TFUE) ma rinegoziare l’ingresso a condizioni più vantaggiose. Il 41% invece vuole uscire dall’Unione Europa in maniera definitiva.

Allego, come usuale, l’export in formato PDF con tutte le risposte, compresi i vostri commenti aggiuntivi che potevano essere specificati nei campi a risposta libera. Sono dati grezzi, non filtrati (non potrei farlo neppure tecnicamente), sui quali non mi assumo alcuna responsabilità circa eventuali contenuti diffamatori o mendaci o poco civili. Si assume che i lettori di questo blog abbiano l’intelligenza e il giudizio necessari per distinguere ciò che è ragionevole da ciò che non lo è.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

71 risposte a Grillo fuori dall’euro

  • 37
    Grigio

    Trischitta ha detto:

    Se riportare alla crescita il PIL è l’obiettivo tornare alla moneta sovrana, dalle considerazioni precedenti, non risulta necessario”.

    Vorrei condividere il tuo ottimismo, ma credo di non poterlo fare per due motivi:

    Il primo è dato dal fatto che mi sembra impossibile che un governo impostato essenzialmente sulle politiche del rigore, ti riduca sostanzialmente la tassazione laddove anche attualmente non saprebbe più dove reperire risorse per rispettare le condizioni capestro imposte dal Fiscal Compact. Abbiamo visto che ora sono passati ad allungare le mani sui tagli alla sanità…

    Il secondo è che raggiungere una sorta di equilibrio competitivo con gli altri paesi dell’Eurozona, anche ammesso che riuscissimo a farlo in breve tempo (ma con un economia così disastrata mi sembra impossibile), non ci salverebbe dalla mancanza di competitività con paesi, per esempio come gli USA, che possono usare le politiche monetarie come supporto a quelle commerciali. D’altronde già ora anche la ricca Germania sta cominciando ad andare in affanno, anche perchè i paesi mediterranei erano suoi affezzionati clienti.

    In conclusione, gira gira il problema è sempre quello, cioè le politiche neo-liberiste degli euroburocrati, unitamente alla fallimentare rigidità dell’Euro unitamente ai problemi legati alla mancanza di sovranità monetaria individuale, stanno conducendo l’Europa proprio li dove mirava il progetto iniziale:

    a distruggere lo stato sociale per mettere tutto in mano alle grandi elites economiche, scavando un solco profondissimo fra questi ultimi ed il resto della popolazione e soprattutto erodendo sempre più i diritti sociali e lavorativi conquistati in tanti anni di lotte.

    Te lo dice uno che non ha mai votato a sx.

     

     

    • 37.1
      Angelo Trischitta

      Angelo: Se riportare alla crescita il PIL è l’obiettivo tornare alla moneta sovrana, dalle considerazioni precedenti, non risulta necessario.

      Grigio: Vorrei condividere il tuo ottimismo, ma credo di non poterlo fare per due motivi:

      Il primo è dato dal fatto che mi sembra impossibile che un governo impostato essenzialmente sulle politiche del rigore, ti riduca sostanzialmente la tassazione laddove anche attualmente non saprebbe più dove reperire risorse per rispettare le condizioni capestro imposte dal Fiscal Compact. Abbiamo visto che ora sono passati ad allungare le mani sui tagli alla sanità…

      Angelo:Hai ragione il governo attuale farà scelte diverse e purtroppo ha ancora  5 mesi in cui quello che farà preoccupa molto.  

      Grigio: Il secondo è che raggiungere una sorta di equilibrio competitivo con gli altri paesi dell’Eurozona, anche ammesso che riuscissimo a farlo in breve tempo (ma con un economia così disastrata mi sembra impossibile), non ci salverebbe dalla mancanza di competitività con paesi, per esempio come gli USA, che possono usare le politiche monetarie come supporto a quelle commerciali.

      Angelo: Avremmo intanto migliorato il saldo delle partite correnti con i competitor europei e tornerebbe a risalire il PIL. Per fronteggiare la svalutazione possibile del dollaro sarebbe necessaria la possibilità di svalutazione dell’euro visto che porterebbe conseguenze sensibili anche ai paesi forti. Per renderci conto di quanto sia possibile recuperare dal risparmio di interessi basta osservare che in media sui titoli di stato pagano la germania 3%  francia 3% italia 4%. Sembra poco ma pagare l’ 1% in più su 2000 Mld significa pagare 20 Mld in più all’anno di interessi. Ecco perchè è importante aumentare la qota di possesso ai residenti ridurremo così il tasso dal 5% al 3% riducendo così anche quello medio.

      Grigio: D’altronde già ora anche la ricca Germania sta cominciando ad andare in affanno, anche perchè i paesi mediterranei erano suoi affezzionati clienti.

      Angelo: Ecco perchè scenderà a più miti consigli.

      Grigio: In conclusione, gira gira il problema è sempre quello, cioè le politiche neo-liberiste degli euroburocrati, unitamente alla fallimentare rigidità dell’Euro unitamente ai problemi legati alla mancanza di sovranità monetaria individuale, stanno conducendo l’Europa proprio li dove mirava il progetto iniziale: a distruggere lo stato sociale per mettere tutto in mano alle grandi elites economiche, scavando un solco profondissimo fra questi ultimi ed il resto della popolazione e soprattutto erodendo sempre più i diritti sociali e lavorativi conquistati in tanti anni di lotte.

      Angelo: Questo non accadrà, l’informazione corre veloce e le persone reagiscono anche democraticamente.

  • 36
    adriseb

    credo proprio tu abbia ragione… credo però che Grillo abbia ben capito che dobbiamo uscire dall’euro per avere una piccola speranza di salvarci. Cmq trovo i tuoi interventi molto interessanti

    Lumar ha scritto :
    Grillo non può dire di voler uscire unilateralmente dall’euro.. Sono troppi gli interessi dietro il poter stampare moneta da parte delle banche centrali (private). Riprendendoci la sovranità monetaria manderemmo all aria un progetto nato nel 1800 che permetteva esclusivamente alle banche e ai loro proprietari di emettere moneta e quindi trarre profitti (miliardi e miliardi di euro) su queste operazioni. Chiunque ha provato ad emettere moneta a credito tramite banche statali e’ stato eliminato in poco tempo, personaggi di spicco come Aldo Moro (presidente del consiglio e della dc), john Kennedy, abraham Lincoln.. E tutto nei modi più loschi possibili. Chi di voi avrebbe il coraggio di esporsi così tanto da rimetterci la vita?

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>