Se non è criminale questo…

Nel documento elaborato dall’Ocse e rilasciato due giorni fa, c’era una parte dove si cercava chiaramente di influenzare le prossime elezioni politiche in Italia, facendo leva sullo spettro della crisi e sull’incertezza che avrebbe colto i mercati (i nuovi elettori) se non si fosse proseguito sulla strada segnata dal Governo Monti. Peccato che nello stesso documento, senza nessuna logica, ci fosse un’altra parte dove al contrario si riconosce proprio nell’austerity la causa del perdurare e dell’aggravarsi della crisi. L’avevo evidenziato io stesso, senza entrare nel merito:

L’Ocse riconosce che la conseguenza dell’austerity è la contrazione dell’economia, ma non contento chiede nuova austerity e una nuova manovra di lacrime e sangue nel 2014

Ieri l’economista Gustavo Piga ha analizzato meglio il World Economic Outlook, ed ha mostrato chiaramento come la parte sensata, quella che identifica il problema recessivo nell’ossessivo rigore, sia stata scritta con tutta evidenza da economisti competenti, mentre la parte in apparente contraddizione, quella che spaventa gli italiani e cerca di influenzarne il voto di aprile, sembra essere stata dettata da una mano esterna, ovvero dalle élite politiche dedite al mantra del “più Europa”, che usano le istituzioni sovranazionali (con le quali sono colluse) per falsificare l’informazione, spaventare l’elettorato e ottenere artificialmente un consenso che altrimenti non avrebbero. Se non è criminale questo…

 

Quale Ocse per l’Italia?

di Gustavo Piga sul suo blog

 Se pensate che l’interesse per il World Economic Outlook dell’Ocse uscito ieri si limitasse alla tragedia sempre ieri documentata su questo blog delle politiche economiche italiane ed europee che fanno saltare i conti pubblici uccidendo l’economia, beh vi sbagliate.

La parte più succosa dell’Outlook è al contempo testimonianza della ipocrisia politica europea che viene a permeare qualsiasi documento elaborato da istituzioni sovranazionali e della chiara conoscenza da parte di queste dei meccanismi che invece governano l’economia, conoscenza che viene però censurata dall’ipocrisia di cui sopra.

Complesso? Mica tanto. E’ semplicemente un cervellotico e schizofrenico andazzo, quello che ritroviamo nell’Outlook, alle pagine pdf rispettivamente 98, 99, 100 e 101 sull’Italia (sullo stampato risultano essere le pagine da 96 a 99), da un lato, e alle pagine pdf 66 e 67 sull’area euro (sullo stampato pagine 64 e 65) dall’altro.

Uno si aspetterebbe una qualche coerenza interna a questi documenti, ma chiaramente gli estensori di queste due parti sono diversi e non si sono parlati tra loro. Oppure, forse vien quasi da sperare, la parte sull’Italia è stata scritta dai politici italiani e dalla burocrazia dell’euro e la parte sull’euro da una manina invisibile piena di attenzione alla sostanza vera dell’impatto delle politiche economiche.

Ma analizziamo con calma. La parte sull’Italia, ripresa anche dai giornali si esprime così (mia traduzione):

“… una delle maggiori fonti d’incertezza proviene dall’impegno della coalizione post-elezioni 2013 a mantenere la barra dritta sul consolidamento fiscale e le riforme pro crescita. Tirarsi indietro vorrebbe dire minare la fiducia dei mercati e la crescita. Un altro rischio è che i saldi fiscali 2012 migliorino meno di quanto previsto, malgrado le misure introdotte nella seconda parte del 2012. Per di più una intensificazione dello stress finanziario e di un deleveraging bancario troppo rapido potrebbero accentuare la restrizione creditizia ed ulteriormente deprimere la crescita. Sul fronte positivo, un migliore orientamento delle riforme strutturali può aiutare a far crescere la fiducia e l’investimento e a migliorare l’andamento del mercato del lavoro prima di quanto previsto“.

Un bel paragrafo scritto a quattro mani con il Governo italiano, non c’è dubbio. Avanti, barra dritta, austerità! Peccato che 30 pagine prima, un’altra manina, affermava sull’Europa quanto segue (grassetto mio):

Nell’area dell’euro la politica fiscale è strutturata per essere molto restrittiva negli anni a venire in quei paesi sotto pressione dei mercati… I piani di consolidamento fiscale sono stati resi più stringenti con nuove misure, per lo più dal lato delle spese, in alcuni dei paesi per raggiungere gli obiettivi di deficit a fronte di una minore crescita. Queste misure genereranno ulteriori difficoltà nel breve termine. Queste polititiche fiscali pro-cicliche (cioè austerità in recessione NdR) sono in linea di principio indesirabili, ma ogni paese ha, di suo, poco spazio di manovra …

In questo ambiente sarebbe appropriato per le economie dell’euro area continuare il consolidamento fiscale secondo quanto previsto nei programmi di aggiustamento attuali, senza assumere azioni ulteriori per compensare i vuoti di bilancio provocati da un indebolimento dell’attività economica superiore a quanto previsto. Questo scostamento dagli attuali programmi di rientro dovrebbe essere concordato a livello di Unione europea per tutti i paesi interessati; una serie di annunci separati, da parte delle singole autorità nazionali, scatenerebbe con maggiore probabilità reazioni avverse da parte dei mercati. In un numero di Paesi, compresi Spagna e Portogallo, gli obiettivi di consolidamento in termini nominali sono già stati rivisti in accordo con la Commissione europea, nel quadro della profonda recessione delle due economie e di una caduta delle entrate fiscali. Le opportunità per avviare le riforme devono essere sfruttate …

Nel caso in cui rischi consistenti di deterioramento si manisestino nell’euro area, i Paesi con una posizione fiscale relativamente più solida dovrebbero fornire uno stimolo fiscale, di natura temporanea e discrezionale, alla domanda, il che comporterebbe o un declino negli avanzi di bilancio sottostanti (comprese Germania e Finlandia) o un rallentamento nel programma di riduzione dei deficit (compresi Francia e Belgio), mentre altri Paesi dell’euro area (compresi Italia, Spagna e i Paesi che rientrano nel programma Ue/FMI) sarebbero solamente in grado di lasciar operare gli stabilizzatori automatici.”

Ricapitoliamo. L’Ocse non influenzato dalla politica dice basta all’austerità perché distrugge crescita e conti pubblici. Addirittura ci segue al 100% quando chiede che quest’approccio non sia adottato dai singoli Paesi ma deliberato a livello europeo e ci segue nuovamente al 100% quando chiede uno sforzo maggiore di politiche fiscali espansive al Nord e un po’ meno al Sud, ma sempre meno austere. Comunque è chiaro: nessuna ulteriore manovra va varata.

Povero Ocse, tra incudine della verità e martello della politica. Ma la colpa non è della Politica: la colpa è di questa politica, ribadiamo. Contrariamente a quanto affermato nella parte del rapporto sull’Italia riportato sopra, noi avremmo scritto:

“… una delle maggiori fonti d’incertezza proviene dall’impegno della coalizione post-elezioni 2013 a mantenere la barra dritta sulla lotta alla stupida austerità così da poter anche avviare le vere riforme pro crescita. Tirarsi indietro vorrebbe dire minare la fiducia dei mercati e la crescita. Un altro rischio è che la crescita 2012 peggiori di più quanto previsto, a causa delle misure introdotte nella seconda parte del 2012. Per di più una intensificazione dello stress finanziario e di un deleveraging bancario troppo rapido potrebbero accentuare la restrizione creditizia ed ulteriormente deprimere la crescita. Sul fronte positivo, un migliore orientamento delle riforme strutturali, specie nella spending review che non dovrebbe essere fatta a casaccio e tagli lineari ma con professionalità e competenza, può aiutare a far crescere la fiducia, l’investimento e a migliorare l’andamento del mercato del lavoro prima di quanto previsto“.

Povero Ocse, se solo avessero fatto scrivere i due capitoli alla stessa persona, competente, che ha illustrato la ricetta per l’euro, avremmo oggi bella e pronta la soluzione per la rinascita di questo Paese.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

16 risposte a Se non è criminale questo…

  • 8
    Alezoodi105

    Sono d’accordo su tutto!!!

  • 7
    Alezoodi105
    Scandaloso….. E la gente va a votare alle primarie, pagando 2 euro e credendo di fare qualcosa per cambiare il paese, ma poi nessuno sa queste cose dell’OCSE, nessuno sa cosa siano e che danni provocheranno il mes e il fiscal compact …. Con la stragrande maggioranza dei cittadini ignoranti e malinformati non cambierà mai niente!!! Io sarei per votare il M5S ma caz*o che prendano una posizione sul tema europeo! Sennò, se stanno zitti, temo possano piegarsi anche loro alle élite del club bilderberg , trilaterale. E soci….. Che tristezza!
    • 7.1
      Neopunzia

      Condivido anche se poi alla fine l’anno prossimo voterò M5S.L’alternativa è vomitarsi addosso e non mi sembra il caso. Il problema è che il Movimento corre da solo.

      E da solo non vincerà.

    • 7.2
      Alezoodi105

      Si si …anch’io voteró il M5S, e cerco di farlo votare anche ai miei parenti e amici!É inutile pensare che Renzi possa essere il cambiamento…..Se si vota il m5s non é detto, che cambi qualcosa( sicuramente qualcosa si) ma nel caso questo non succedesse, non avremo niente da rimproverarci, perché ci abbiamo provato!!Votando i soliti partiti come pdmenoelle pdl udc ecc ecc le cose peggioreranno al 1000%…è a quel punto chi li ha votati non si dovrà lamentare, ma dovrà pentirei di aver contribuito per l ennesima volta alla continua ed inesorabile distruzione dell Italia ….( qualunque partito vada al governo, continueranno con la politica dell austerity. Dell Europa e di monti, e a rompere le balles con questa storia dell Unione europea……) spero che il M5S riesca a contrastare tutto ciò!!!

    • 7.3
      Geraba

      Concordo in pieno.

      Il M5S non è di per se la panacea ma almeno, dove si è insediato, sta facendo emergere le porcate perpretate alternativamente dagli attuali amministratori.

      Vorrei invitarti a spendere la tua energia e i tuoi talenti verso un’azione volta a ribaltare l’attuale sistema, oggettivamente insostenibile. Certamente esiste l’alternativa, con il M5S o qualsiasi azione, contribuisci all’individuazione, mi pare tu abbia lo spirito giusto. 

       Geraba

  • 6
    jermanico

    L’Italia è stata immessa su un binario morto per una scelta ben precisa. Non c’è quindi alcuna speranza in un futuro migliore. Grillo farà la stessa fine di Giannelli del Movimento dell’Uomo Qualunque. Il potere non è qui e non c’è niente che un politico italiano possa fare per migliorare la situazione. Il nostro destino viene deciso altrove. Chiunque tenterà di opporsi a ciò verrà senz’altro eliminato (nei vari modi possibili).

  • 5
    barrett

    Quando leggo ste robe mi viene da riderepiangere quando penso a Grillo che vuole fare il referendum sull’euro… ma quale referendum??!! Anche io avrei votato per il m5s ma se si continua così se lo scordano il mio voto, questo silenzio assordante sulla questione euro da parte loro è pazzesco, imbarazzante… mi spiace ma a sto punto io non ce la faccio a non pensare che Grillo sia in malafede, non posso credere che sia di una tale ignoranza da non aver capito cosa sta succedendo. E non parlatemi di strategie da campagna elettorale, un movimento che non prende posizione netta su un tema così vitale (il più vitale di tutti oserei dire) per tenere il piede in due scarpe e prendere più voti… è una strategia degna della peggior politica, ancora peggio dell’allearsi a destra e a manca per fare numero perchè di fatto è una truffa verso gli elettori. Che tristezza.

     

    PS: io sto ancora aspettando la risposta di Grillo all’invito di Barnard a seguire i summit me-mmt di Rimini e Cagliari ormai passati. Aspetta e spera come si suol dire…

  • 4
    Furia

    ma basta co sti criminali guidati a criminali

    quando scendiamo in piazza coi forconi ?

    • 4.1
      felix

      Non penso scendere con i forconi in piazza serva, se non a smaltire un pò di inc**zatura ma ritengo più efficace fare come in Islanda e cioè stare in piazza ad oltranza per giorni o settimane……ma da una parte si perdono giorni di lavoro, e poi fà freddo (oppure caldo, dipende quando si fa), e se poi piove , poi devo andare a fare la spesa……..vabbè stiamo a casa và e speriamo bene (chi visse sperando)….!!

      !!!!Idea si potrebbe mandare in piazza i pensionati di giorno, che non lavorano, e la sera chi torna dall’ufficio o dalla fabbrica gli da il cambio e non scordiamoci dei disoccupati, potremmo restare per gg interi tanto siamo inc**zati !!!!!!

    • 4.2

      Quando riusciremo a capire che il potere (quello vero) non è in mano ai cittadini come ci hanno sempre fatto credere facendoci votare Obama, Merkel, Hollande o Renzi. Se così fosse, visto che la crisi è planetaria, non sarebbe difficile trovare delle soluzioni comuni per riuscire a neutralizzare le cause che determinano il terremoto finanziario che ha ridotto in miseria milioni di cittadini. Non credi?

  • 3
    mapy

    Bisogna veramente solo cambiare rotta!!! il vero problema è chi ha veramente idea e capacità per tirarci fuori da tanta M….,Il M5S bisognerebbe che avesse la maggior parte dei voti alle prossime elezioni,e forse tutti insieme….!!??((sempre se l’europa o chi per lei lo permettesse!!Vedi Grecia) Grazie,a te  Claudio, per il tuo continuo e assiduo lavoro!!!

  • 2
    Clausius

    Finalmente gli aggettivi giusti…”Criminale”….”Ossessivo”….

    Continuo a dirlo,senza farmi problemi.L’ho scritto anche quà qualche post più indietro.

    E ti confesso che vedo nero,nerissimo il futuro degli italiani e dei propri figli.

    Mancano cinque mesi alle elezioni e gran parte dei cittadini è lobotomizzato ( forse sarebbe giusto dire plagiato).

    Prendi la telecamera e fai un giro per Milano ad intervistare le persone per strada,girando quà e là.Poni delle domande semplici,a cui qualsiasi utente del blog può risponderti,e il risultato sarà scioccante.A meno che io non viva in una zona (il pavesotto)particolarmente svantaggiata sotto il profilo genetico e qualche tara sia dovuta a questo…se parli di argomenti come questo poco poco che ti linciano.Ti becchi del grillino in senso spregiativo ecc..ecc..ecc…!

    Ma Monti & C. sono in buona compagnia! Il PdR,anche se senile,vive in un delirio di onnipotenza che lo appaga totalmente (in fondo la sua vita è stata un po’ meschina,anche se ben remunerata da noi).

    Non so quanti saranno daccordo con me ma per me l’Italia è ormai un grande campo di concentramento.

    Lo so,è un po’ forte ma l’immagine mi viene alla mente da un libro che parlava di speranza durante la prigionia a Buchenwald.Solo chi riteneva la situazione ineluttabile deperiva psichicamente.

    Dobbiamo riprenderci la sovranità ma soprattutto la Libertà.

    I dati dell’OCSE,i vari goofy,Byoblu ecc…c’è troppa gente ai margini dell’informazione mentre i media di regime martellano 24ore su 24.

    Ad aprile abbiamo l’ultima chance per aprire un varco nella muraglia romana.

    L’ultima.

  • 1
    clide993

    Non sono un esperto, ma leggendo i commenti, capisco che siamo ancora troppo legati alla vecchia idea di politica; ovvero che un partito debba avere un programma e che si possa delegare a questo con un semplice voto! No! l’M5S è un movimento che opera con la logica del “uno vale uno”, ovvero chiunque, può fare una proposta (Es. uscire dall’euro) questa verrà poi sottoposta a votazione di chi è iscritto al movimento e se avrà la maggioranza (degli iscritti), verrà messa in pratica. Ora il problema lo conosciamo; gli attuali partiti visti i risultati in Sicilia, hanno paura, quindi alzano la sbarra del premio di maggioranza onde evitare di ritrovarsi al limite della governabilità, quindi, se veramente si vuole cambiare, premesso che come qualcuno ha già detto, sicuramente l’M5s non è la panacea a tutti i mali, alle prossime votazioni occorre che il movimento raggiunga la massa critica, unica soluzione per mandare tutti a casa (un po x volta) ma poi…occorre partecipare attivamente non delegando il tutto come al solito!

     

    (Un Grazie a Claudio!)

  • 0
    jermanico

    L’Italia è stata immessa su un binario morto per una scelta ben precisa. Non c’è quindi alcuna speranza in un futuro migliore. Grillo farà la stessa fine di Giannelli del Movimento dell’Uomo Qualunque. Il potere non è qui e non c’è niente che un politico italiano possa fare per migliorare la situazione. Il nostro destino viene deciso altrove. Chiunque tenterà di opporsi a ciò verrà senz’altro eliminato (nei vari modi possibili).

  • -1
    Campisi
    Non mi è chiaro il motivo (forse per miei limiti) per cui un politico in corsa
     per governare il paese, abbia interessi a deprimerne l'economia. Potrei 
    capire che per ignoranza taluno di questi personaggi allo sbaraglio, magari male 
    informato, possa votare provvedimenti peggiorativi e contrari  alla ripresa economica. 
    A meno che, nell'interesse di amici coinvolti in attività speculative, si lasci attrarre 
    da benefici derivanti da sue prese di posizioni. 
    In tutta sincerità, non penso che tra i politici di qualsiasi schieramento vi sia qualcuno
    che possa avere interessi di questo genere o capacità specifiche di intendere e di volere.
    Forse la nostra attenzione andrebbe concentrata su quei personaggi - manovrati e usati -
    catapultati al governo da entità extra nazionali che hanno tutto l'interesse a 
    spremere questo paese come un limone e quando avranno terminato il lavoro e ci avranno succhiato 
    fino all'ultima goccia, avremo a quel punto la soddisfazione di dire loro che possono attaccarsi al tram.
    
    
    • -1.1
      Paolo - Livorno

      “i politici di qualsiasi schieramento” sono gli stessi che hanno abbandonato la nazione l’anno scorso  facendosi da parte per consentire l’ingresso al potere di quei “personaggi – manovrati e usati -catapultati al governo da entità extra nazionali che hanno tutto l’interesse a spremere questo paese come un limone” ed hanno appoggiato tutte le misure catastrofiche che hanno applicato e continuano a sostenerlo senza la minima opposizione. E questi signori dopo 12 anni di euro ci ha fatto diventare i pigs d’Europa, nel silenzio dei loro apparati di informazione che vogliono tenerci nell’ignoranza più completa – ti ricordo che mentre firmavano il MES si parlava della farfallina di Belen – vorresti aspettare di “morire di fame” per dire loro “attaccatevi al tram”? Ritengo tu abbia dei gravi limiti informativi e comunque la tua è una strategia suicida che è da folli condividere. L’unica reale possibilità è M5S che vuole chiaramente mandare tutti a casa, proponendo un programma che parla chiaro: i cittadini informati decidono sul loro futuro e nessun altro. Questo non lascia molti dubbi sulla posizione verso l’Europa e l’Euro in particolare. Io sono informato e voterò m5S perché voglio uscire subito dall’Euro e applicare la MMT, il cui programma lo trovi a questo link: http://paolobarnard.info/docs/programma_memmt_orig.pdf

      e mi batterò fino alla fine per questo obiettivo.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>