Hanno le idee molto chiare

di Valerio Valentini

Ci apprestiamo a vivere le prime elezioni politiche in stato di sub-democrazia, con i “Mercati” che indicano senza parlare, secondo logiche vagamente mafiose, il candidato vincente, e gli “Alleati” che dettano l’agenda del futuro capo del governo. Nel frattempo, è interessante cercare di capire quali sono i progetti futuri di chi vuole più Europa. Il 30 novembre scorso, come chi segue il blog già sa, la Commissione Europea ha pubblicato un dossier nel quale si propone un “Progetto per una solida e concreta unione economica e monetaria”. Si profila a grandi linee, cioè, l’Europa che sarà, o che almeno dovrebbe essere secondo i piani dei cervelloni di Bruxelles. La settimana scorsa vi ho descritto quelli che sono le prospettive a breve termine (non oltre i 18 mesi); oggi invece passiamo ai progetti a media gittata (fino a 5 anni).

Di fatto, nel pianificare gli sviluppi dell’UE nell’arco dei 5 anni i relatori del dossier si sono lasciati andare alla franchezza: tutto quello che nella sezione precedente era soltanto accennato e andava letto tra le righe, ora diventa esplicito. Tanto per essere chiari: si dovrà attuare un “ulteriore coordinamento in materia di bilancio” che “dovrà includere la possibilità di pretendere la revisione di un bilancio nazionale per adeguarlo alle direttive europee”. Se il governo di un Paese, quindi, anziché ricorrere all’austerity e spremere i propri cittadini, decidesse sciaguratamente di finanziare il welfare, sforando nei limiti di budget imposti da Bruxelles, ecco che la Troika di turno arriverebbe a bacchettarlo, facendo carta straccia del bilancio votato da un Parlamento eletto dai cittadini e pretendendo aggiustamenti e correzioni.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Ma se credete che la Commissione si sia limitata ai controlli sul bilancio vi sbagliate. Il progetto prevede infatti “l’estensione di un più solido coordinamento sulle politiche fiscali e su quelle occupazionali”: le tasse e il lavoro, insomma, ricadrebbero sotto il controllo di Bruxelles. Si dirà che qui non può andarci male: se pensiamo al caso Fiat, dove un amministratore delegato con ambizioni dittatoriali ha fatto scempio di qualunque norma comunitaria sul rispetto dei diritti sindacali, e se pensiamo al fatto che l’Italia è uno dei pochi Paesi a non aver stretto accordi con la Svizzera per stanare i grandi evasori, allora un adeguamento agli standard europei non può che farci bene. Ma c’è anche il rovescio della medaglia: nel dicembre scorso, quando la BCE mise in circolo 489 miliardi di euro, li destinò interamente a 523 banche ad un tasso misero dell’1%, senza pretendere alcuna garanzia sull’utilizzo di quei fondi. Che infatti non sono certo andati a risollevare l’economia reale. È un’Europa, insomma, notoriamente più preoccupata per le sorti dei banchieri che non per quelle degli operai. Inoltre torniamo al solito punto: perché dobbiamo limitare la nostra possibilità di cercare soluzioni alternative a quelle imposte a Bruxelles, che ci hanno trascinato nel baratro in cui siamo?

C’è poi il capitolo relativo al debito pubblico. Per tenerlo sotto controllo, gli Stati che violano i limiti imposti dall’UE dovranno ricorrere ad un “fondo di rimborsi”, che verrà appositamente creato. “Un possibile incentivo all’integrazione dei mercati finanziari dell’area euro e alla stabilizzazione dei titoli di Stato a rischio collasso è l’emissione, da parte di tutti gli Stati membri, di bond a scadenza annuale o biennale”. L’ipotesi è quella dei fatidici eurobond, che però non piace affatto ai Paesi con le economie più forti, come Germania, Finlandia e Olanda.

L’obiettivo finale che la Commissione si pone, di qui al 2017, è “la creazione di un’adeguata capacità fiscale dell’intera EMU (Unione Economica e Monetaria), al fine di supportare l’attuazione di provvedimenti politici emanati sulla base di un più profondo coordinamento”. Dunque si creerà una cassa comune le cui risorse verranno spese per finanziare le iniziative pianificate a Bruxelles. Ed è chiaro, quindi, che quelle iniziative saranno le uniche che potranno essere non solo attuate, ma anche semplicemente pensate dai singoli governi nazionali. Così il ritornello ormai consunto del “questa legge è l’Europa che ce la chiede, quindi dobbiamo farla” verrà affiancato al più inquietante “questa legge l’Europa non ce la chiede, quindi non s’ha da fare”.

E pazienza se parti sostanziali del nuovo progetto della Commissione sono in conflitto con la legislazione dell’UE. Basta scrivere in chiusura, come fanno i relatori del dossier, che “c’è bisogno di apportare correzioni ai trattati vigenti”. Che tanto poi li approvano anche se i cittadini li bocciano.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

11 risposte a Hanno le idee molto chiare

  • 6
    VP

    Buongiorno a tutti voi, avete notato che nella foto non si vedono i fili?

  • 5
    puccini

    un altro… troppa roba oggi,

    claudio dacce tregua…

  • 4
    miccr

    OFF TOPIC

    Leggete l’articolo sull’ECOFIN:

    http://www.repubblica.it/economia/2012/12/13/news/accordo_supervisione_bancaria-48638088/

    La frase al penultimo paragrafo è un capolavoro di idiozia:

     

    La supervisione unica è la prima tappa dell’unione bancaria, e apre la strada anche alla ricapitalizzazione diretta delle banche da parte del fondo salva-Stati Esm, passo necessario per non far pesare sui debiti pubblici le operazioni di sostegno alle banche in difficoltà…”

     

    Cioè ammettono spudoratamente che il fondo salva-STATI viene usato per salvare le BANCHE e che inoltre questo non pesa sui debiti pubblici! Cioè ma i soldi conferiti al fondo secondo loro da dove c**zo vengono?!

  • 3

    Questi post sono utilissimi perchè danno informazioni alla gente.
    Ringrazio Claudio e Valerio del loro impegno nella sostituzione di un servizio pubblico oramai inesistente.
    Guido Mastrobuono – http://www.delusidalbamboo.org

  • 2
    Euroleso

    Questa foto è orrenda. E fa venire il voltastomaco. Il Nobel ormai lo possono dare anche a Scilipoti, ci fanno più figura.

  • 1
    blastlikecrazy

    La lotta alla mafia non si fa’ in Calabria ecc, ma si fa’ a Bruxelles. Questi mafiosi devono essere imprigionati per sempre. Bisogna lasciare l’unione mafiosa europea a tutti i costi. I partiti prima delle elezioni devono essere ben chiari su questo argomento. L’unione europea deve essere distrutta insieme alla sua moneta. Non si può accettare più i ricatti di questa gente!!

    • 1.1
      hellaspevve

      Caro Dianele,mi spiace correggerti ma è presente un’altro partito politico che propone nel suo programma i punti chiave che vedo abbiamo in comune.

      Ti invito a leggere il loro programma politico:

      http://www.forzanuova.org/programma

      Cordiali saluti.

       

    • 1.2
      Daniele L.

      C’è ad oggi un solo partito che vuole fare ciò che tu dici e che lo ha messo bene in chiaro nel proprio programma politico: è IO AMO L’ITALIA di Magdi Cristiano Allam.

      Provate a fare un giro sul suo sito, indipendentemente da pregiudizi (più o meno fondati) e poi ditemi voi se non vi pare di aver trovato risposta ad alcune di queste legittime e vitali esigenze che state esternando: VIA DALLA UE, VIA DALL’EURO, STOP AI POTERI FINANZIARI CHE HANNO UCCISO LA DEMOCRAZIA, … Magdi persegue proprio tutte queste finalità.

      Daniele L.

      http://www.ioamolitalia.it

  • 0
    rox

    Temo che vi stiate perdendo dietro a falsi problemi,credo che visto le parti coinvolte e il loro potere mediatico e perchè no anche religioso,credo che siamo lontani dalla verità,buttate la tv e ignorate dibattiti,prendete tempo per ragionare con la vostra testa senza ascoltare altri,forse capirete molte più cose

  • -1
    xtcgg

    Pur condividendo il fondo del testo mi sembra giusto chiarire che quello che si chiama “Europa” oppure “Bruxelles” non sono entità distanti da noi e sulle quali non abbiamo alcuna influenza.

    Anzi, l'”Europa” e Bruxelles sono l’espressione della politica liberista espressa a livello degli Stati Membri.

    Cerco sinteticamente di spiegare il perchè e rimando al semplice documento che spiega l’architettura politica dell UE: http://bookshop.europa.eu/en/the-european-union-pbQC3011299/?CatalogCategoryID=j5eep2IxilAAAAEuIFphS1Kn

    Le istituzioni europee non sono solo la Commissione (i cui commissari sono nominati dai governi degli stati membri e scrutinati con potere di veto dal Parlamento Europeo) ma il Parlamento Europeo i cui membri sono votati con suffragio universale – e quindi da noi – il  quale ha l’ultima voce sulle proposte di legge della Commissione e ha quindi più poteri del Consiglio.

    Il Consiglio europeo (da non confondere con il Consiglio, l’altro organo con potere legislativo con il Parlamento) é costituito sai capi di stato degli stati membri (quindi in teoria eletti da noi anche se per Monti c’è stata una grave eccezione e un pericoloso precedente) . Il compito del Consiglio europeo é di definire gli orientamenti dell Europa.

    C’é poi il Consiglio che in pratica è costituito dai ministri degli stati membri (in teoria anch’essi espressione politica nei rispettivi stati membri) e che co-legifera con il Parlamento Europeo.

    Il problema é che ad esempio l’Italia spesso mette al Parlamento Europeo i politici trombati o “scaduti” o non più spendibili in patria (vedi Borghezio per esempio).

    Quindi non ci si puó aspettare un gran che dall’Europa finchè i cittadini non eserciteranno un controllo più stretto sull’operato dei propri rappresentati nelle varie sedi istituzionali.

    Non soo certo un difensore ad oltranza dell’Unione Europea ma non penso sia giusto dare la colpa a Bruxelles quando in un certo senso Bruxelles siamo noi.

    -xtcgg

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Hey, Lorenzin, fai un decreto su questo! 1250 morti all’anno per il DieselGate

DieselGate - Concentrazione e MortalitàIl surplus di emissioni dei veicoli diesel, rispetto a quanto dichiarato dalle case automobilistiche, ha causato in Italia 1.250 morti all'anno. A quantificare le conseguenze del Dieselgate sono l'Istituto meteorologico norvegese e l'istituto internazionale Iiasa, in uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters da cui emerge che il nostro...--> LEGGI TUTTO

La verità orribile che non viene detta – Gianluca Ferrara

GIANLUCA FERRARA - La verità orribile che non viene mai detta Gianluca Ferrara, direttore editoriale di "Dissensi edizioni" e blogger del Fatto Quotidiano, ha già ottenuto quasi 150 mila condivisioni con questa analisi, fatta nell'ultimo post sul suo blog. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Crociata contro la rete. Il ministro: via i “profili sgraditi”.

Orlando - rimozione di profili sgraditi e ong governative a fare controinformazione in rete Registrazione del Facebook Live del 16 agosto 2017 Un'intervista di Andrea Orlando, sul Corriere della Sera, rivela che esiste un accordo con i social network per la segnalazione dei post e la rimozione dei profili sgraditi, e anche che il ministero ha messo delle organizzazioni a monitorare...--> LEGGI TUTTO

La vera storia di KJ2, l’orsa mamma di Francesco e Soki, del progetto Life Ursus

Un'orsa e il suo cucciolo  Registrazione del live Facebook andato in onda ieri sera KJ2 sembra il nome di una stella cadente, perfetto per la notte di San Lorenzo. Invece è caduta un'orsa, appartenente al progetto Life Ursus. Nel video qualche considerazione da fare insieme sulla vicenda, andata in onda ieri sera...--> LEGGI TUTTO

OneBarter: l’era del baratto high tech

OneBarter - Nico Allegretti Nico Allegretti, presidente di OneBarter, racconta come il baratto, nella sua nuova forma tecnologicamente assistita, possa contribuire ad abbattere la necessità delle imprese di finanziarsi con linee di credito bancarie, e possa rilanciare gli scambi e l'economia. Un settore, quello del barter (cioè "comprare pagando vendendo",...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>