La più grave violazione della sovranità nazionale

Unione Bancaria Europea

di Valerio Valentini

Urla di giubilo si sono levate al lieto annuncio: l’Unione Bancaria Europea è finalmente cosa fatta. Dopo 17 ore di parto, lo strumento – l’ultimo di una lunga serie – miracoloso che contribuirà a scacciare la crisi è stato partorito a Bruxelles. “Si tratta di un passo fondamentale per bloccare la spirale dei debiti”, ha annunciato entusiasta Van Rompuy, seguito a ruota dalla Merkel, secondo la quale si tratta di “un accordo dal valore inestimabile”.

In realtà quello che è stato approvato dall’Ecofin è soltanto il primo, e più basilare, passo verso una reale unione bancaria. E a frenare gli entusiasmi non siamo solo noi, populisti e nazionalisti, ma addirittura Wolfgang Schauble, il ministro dell’economia tedesco. Il quale, evidentemente senza prima avvisare il capo del suo stesso governo, ha affermato al termine delle riunioni: “Ancora una volta abbiamo creato intorno a noi aspettative che non potremo soddisfare, e questo è pericolosissimo”.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

L’accordo siglato prevede soltanto, infatti, che a partire dal marzo 2014 la BCE possa esercitare un’azione di controllo nei confronti di tutti gli istituti bancari considerati “rilevanti” per l’economia dell’UE, cioè quelli con asset del valore di almeno 30 miliardi di euro o pari al 20% del Pil del proprio Paese. Ma, innanzitutto. non si capisce in base a quale logica le piccole banche di credito siano state esentate da qualunque controllo esercitato dalla BCE. O forse lo si capisce bene, se si pensa che la Germania è il Paese europeo col maggior numero di istituti di credito che rispondono a quelle caratteristiche. In realtà la Merkel ha strappato anche un’altra concessione: nel testo approvato dall’Ecofin non è infatti indicata alcuna scadenza che obblighi la BCE a controllare direttamente le banche più grandi: perché quest’ansia di posticipare il controllo? Se c’è davvero urgenza di applicare un provvedimento per arginare la crisi, come mai non è stato inserito nessun termine entro il quale aprire archivi e forzieri delle banche alle ispezioni dell’Eurotower? Il commissario europeo Michel Barnier, uno dei principali sostenitori dell’accordo raggiunto, s’è lamentato proprio del fatto che, con queste regole, ci sarà tempo e modo, per i grandi istituti bancari, di effettuare una nuova ricapitalizzazione prima che la BCE possa entrare in azione per eseguire i controlli.

E dire che uno dei più importanti editorialisti del Financial Times, Wolfgang Munchau, già alla fine di ottobre osservava che il non stabilire nessun termine avrebbe finito col rendere l’Unione Bancaria del tutto inutile ai fini della risoluzione della crisi. “Ammesso che l’istituzione dell’unione bancaria, fiscale ed economica, se realizzata in maniera adeguata, possa creare un’organizzazione istituzionale minimamente sufficiente per un’unione monetaria sostenibile, c’è comunque un grosso problema: l’unione monetaria potrebbe esplodere molto prima che il nuovo meccanismo di controllo entri in vigore”. E si riferiva alla seconda metà del 2013, ritenendola comunque una data troppo lontana! Invece, tutto è rinviato al marzo 2014. “L’unione bancaria – diceva esplicitamente Munchau – così come è stata ideata, non ci sarà di alcun aiuto per la crisi attuale”.

Ancora una volta, dunque, la necessità di agire in fretta per evitare la catastrofe viene strumentalizzata per modificare l’assetto istituzionale dell’Unione Europea e dei suoi principali organismi. Infatti, come lo stesso Munchau metteva in luce, ci sono “importanti aspetti del progetto” dell’Unione Bancaria che “richiederanno delle modifiche ai trattati europei vigenti”. Prima si fanno i progetti, insomma, e poi si cambiano le regole preesistenti per permettere a quei progetti di poter essere approvati.

Ma quale sarebbe lo scopo dell’Unione Bancaria, allora, visto che sarà inutile per la risoluzione della crisi? Difficile dirlo, ma Munchau ha proposto un’analisi che ai lettori del blog non suonerà poi così originale.

“ Col passare del tempo l’unione monetaria usurperà l’Unione Europea. Essa avrà la sua propria unione bancaria, il suo proprio budget, la sua propria unione politica e, in ultimo, il suo proprio mercato unico: cioè qualcosa che non è legalmente possibile, ad oggi. L’unione bancaria e i suoi organismi di contorno costituiscono il più grande atto di integrazione politica in Europa dai tempi della creazione della Comunità Economica Europea, 55 anni fa. Io sono convinto che queste istituzioni saranno qualcosa di ancor più importante dell’euro stesso, poiché rappresentano una significativa violazione della sovranità nazionale a vari livelli ”.

Con la scusa della crisi, tanto per cambiare, si derubano progressivamente i Paesi europei di un po’ della loro indipendenza e del loro diritto di autodeterminazione, soprattutto in senso democratico. E’ mai possibile che nessuno, di fronte a una prospettiva di cambiamento così fondamentale per gli assetti futuri di un intero continente, abbia ritenuto opportuno quantomeno chiedere il parere dei cittadini? Possibile che essere europeisti debba declinarsi solo in una delega in bianco a un’oligarchia di bancofili ebbri di capitalismo sfrenato e di finanza?

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

39 risposte a La più grave violazione della sovranità nazionale

  • 3
    Neopunzia

    A questo punto che formino il Partito Bancario Europeo che si autoeleggano e la finiscano! Tanto è li che stiamo andando.

    Un ennesima conferma dei molti perchè  . . del nostro paese si guardi il Vox di Ricca sul Fatto.Ancora persone che ritengono affidabile Monti perchè ha ridato credibilità all’Italia e lo voterebbero volentieri.      L’unica differenza tra una tv e una lavatrice è che la prima ha il rumore/volume regolabile con un telecomando.

  • 2
    Marko

    byoblu ha scritto :
    Santoro poteva chiederlo a me un anno fa, quando si era ancora in tempo per fermarlo. Un’occasione persa.

    Ma scusa Claudio allora è questa la soluzione per riprenderci la sovranità; per invertire la rotta.

    Il Tremonti partorisce un’idea dal vago sapore patriottico e di rivendicazione: facciamo tutti noi italiani una sottoscrizione per comprare noi i nostri titoli ed il nostro debito, così da non dipendere più dagli altri “europei”!! ehi, ha detto proprio che “a Francia e Germania la situazione e Noi Italia facciamo comodo così”, perchè in pratica “facciamo da Bancomat” per questi paesi Europei che erano indebitati più di noi con i Pigs

    Ci voleva Tremonti, che nel discorso da Santoro mi è sembrato gli trapelasse una sorta di “in effetti mi sono sbagliato anch’io e non è stao un bene seguire a menadito le imposizioni dell’Europa” e ancora dice “ci siamo resi conti che pensavamo fosse unn buon affare, fosse questa la via da seguire ed abbiamo visto che non è così”. Trattasi di tardiva lucidità, oppure apparente, od ancora ci viene detto quanto la gente vuol sentirsi dire perchè si è in campagna elettorale?

    Apoteosi: “Noi non dovremo più accettare che da fuori ci dicano e influenzino le nostre decisioni politiche; dobbiamo essere noi a decidere per noi e nessun altro deve intromettersi”!!

    • 2.1
      yoyo_su_byoblu

      Tremonti va troppo ad “Aspen” lascialo stare. :)

      Il debito sostenuto dai cittadini italiani? Ma tremonti lo sa che il sistema “a debito” va rifinanziato ogni anno vero? Nel 2013 l’italia dovrà raccimolare dai mercati oltre 400 miliardi di euro. Li comprano i beoti italioti? Ok e l’anno dopo? Fanno manovre da 30 miliardi e le chiamano lacrime e sangue dove vuoi che li trovino i cittadini 400 miliardi per comprare i nostri spazza-bot? Anche se li trovassero per il 2014 come si fa? Il 2015? etc.. Considerato che il ogni anno la spesa cresce bè..

      Credo stia diventando inutile dire sveglia, ormai siamo catatonici..

    • 2.2
      Angelo Trischitta

      Il problema è che,a meno di non voler pagare parte di pensioni e stipendi, qualcuno dovrà prestarceli quei soldi; meglio che lo facciano gli speculatori internaziionali o meglio che lo facciano gli Italiani?

      Aumentare la quota di titoli di stato in possesso delle famiglie residenti in Italia è l’iniziativa che fornisce una risposta forte ai tentativi internazionali di attacco finanziario e aggiunge che:

      1. le famiglie ricevono un interesse molto più alto su somme che in alternativa sarebbero tenute tendenzialmente in conti correnti bancari o postali a tassi di interesse molto inferiori al 3,80% netto offerto dai BTP
      2. le famiglie, essendo più propense a detenere il titolo fino alla sua naturale scadenza, ridurranno permanentemente sul mercato secondario il volume delle vendite rispetto a quello degli acquisti quindi anche il tasso di interesse(spread). Di conseguenza si avrà un considerevole risparmio di spesa pubblica.
      3. gli interessi sui titoli di stato saranno spesi tendenzialmente in Italia e non all’estero ed insieme all’imposta sui redditi da capitale aumenteranno il PIL.
      4. La semplice campagna di sensibilizzazione per l’acquisto dei titoli pubblici avrebbe una influenza positiva sullo spread perché testimonierebbe ai mercati che una volontà nazionale a reagire agli attacchi finanziari internazionali è ben presente.

      Per calcolare una stima del recupero di risorse finanziarie che potenzialmente sarebbe possibile ottenere basta partire dal dato che in Italia il 40% del debito è detenuto da non residenti con il tasso di interesse sui titoli di circa il 5% e in Giappone invece con il 5% dei titoli giapponesi detenuti da non residenti il tasso di interesse è del 1%.
      E’ ragionevole quindi pensare che se aumentare il possesso del 35% ci farebbe raggiungere un rendimento titoli circa del 1%, un abbassamento di 4 punti, basterebbe un aumento di possesso del 17,5% per abbassare di 2 punti il tasso di interesse.
      Si passerebbe così dal 5% a tassi del 3%.
      Possedendo l’Italia un risparmio privato bancario/postale di oltre 1000 Mld €, “dato Banca d’Italia”, considerevolmente superiore al 17,5% di 2000 Mld di Euro, cioè 350 Mld, sarebbe interessante in tempo di crisi proporre ai cittadini un investimento pluriennale che renda il 3%.
      Lo stato non sarebbe più costretto dagli attacchi speculativi a prendere misure impositive d’emergenza su cittadini e imprese.
      Il risparmio di Spesa Pubblica per Interessi arriverebbe fino a 2 punti in meno su 5 cioè 2/5 = 40% per tutte le nuove sottoscrizioni semplicemente proponendo agli italiani non ulteriori tassazioni ma investimenti.
      Per capire meglio l’importanza di ridurre il tasso di interesse aiuta l’analisi di alcuni dati.
      Il tasso di interesse medio sul debito che pagano i nostri diretti competitori in Europa e l’Italia è circa
      Ge 3%
      Fr 3%
      It 4% 
      Quel circa 1% di differenza appare poco significativo ma 1% di 2000 Mld equivale a 20 Mld di spesa pubblica in più all’anno che gli Italiani stanno pagando, circa una manovra finanziaria precrisi.

      Se invece pensiamo che sia alta e quindi di voler ridurre la Spesa Pubblica Primaria, come i governi fino ad oggi hanno fatto, fornisco un dato: la spesa pubblica primaria per abitante confrontata con GE e FR.

             SPP             
      Fr  15.500 €/Abit  
      Ge 12.000 €/Abit  
      Ita 10.900 €/Abit  

      Spendiamo già notevolmente meno dei nostri diretti competitor, se pensiamo di tagliare ancora come potremo pensare anche tagliando gli sprechi di offrire ad aziende e cittadini un livello di servizio per lo meno paragonabile a quello GE FR.

      La spesa che cresce come tu dici non è quella primaria ma quella per trovare i soldi al MES e quella legata allo spread.

  • 1
    pasquineddu

    il disegno parte da lontano, e la perdita di sovranità (con annesse ingerenze di ogni sorta) ne è la logica conseguenza! Ci siamo abituati ai primi ‘recepimenti’ delle direttive varie (ricordiamoci quelle esiliranti sulla lunghezza delle banane e sulla grandezza dei piselli… ), ieri se ne parlava velatamente, oggi palesemente:

    http://www.youtube.com/watch?v=56ZYN2l8USw

    …. più schietto di così!!

     
  • 0
    antiglobb

    Sono in stato confusionale e allora, per nascondere la catastrofe incombente, ricorrono a menzogne vergognose e violazioni seriali delle sovranità nazionali e del diritto internazionale.

  • -1
    proid

    Neopunzia ha scritto :
    sfogliando il sito di Barnard a malincuore ho letto che di punto in bianco ha annullato tutti gli inviti alla trasmissione di Paragone,definendoti “svergognato” in un suo articolo datato 05/12/2012 e scagliandosi contro chi ricopre di fango la sua persona e tutti i sostenitori dell’MMT

    Non mi piace il tono dei post di Barnard.

    Mi ricordano il “noi siamo noi e voi non siete un c**zo” del post di Grillo http://www.beppegrillo.it/2012/12/noi_siamo_noi_e_voi_non_siete_un_c**zo/index.html …

    Post che poi è applicabile a Grillo stesso con l’espulsione senza se e senza ma dei suoi membri!

     

     

    • -1.1
      Neopunzia

      E’ la tua opinione e sei libero di averla,io ci vedo anche un’uomo che ha pagato pesantemente il suo modo di fare giornalismo e credo non sia facile legarlo a qualche lobby o gruppo d’interesse devoto solamente al senso della giustizia. I “modi” non li giudico,non è un politico ma un giornalista e sappiamo tutti (o quasi) come funziona in quella categoria. Penso che non scenda facilmente a compromessi soprattutto quando deve fare il suo mestiere. Giusto o sbagliato?Non sono un giudice. Ribadisco il mio dispiacere perchè secondo me avrebbe molto da dare a chi ha voglia di ascoltare. Speriamo . .

  • -2
    stefanino20

    Ciao a tutti, ieri sera a servizio pubblico, Tremonti ha parlato del Mes o fondo salva stati, Santoro ha scoperto quello che ci spieghi tu da circa un anno….

    Finalmente, dopo un anno se ne è accorto anche Santoro e Tremonti…. mah….

    Io sono per l’uscita dall’euro, per congelare i debiti per i prossimi 5 anni, per tornare alla sovranità sia monetaria sia del nostro paese, stiamo vendendo le nostre perle Ducati, Lamborghini, son gia in mano alla Germania, se si continua così, saremo SEMPRE PIU’ SCHIAVI!!!!!

  • -3
    Euroleso

    Ma Tremonti, quello che ha detto ieri da Santoro, all’Aspen Institute Italia (emanazione italiana del Bilderberg) di cui è presidente le dice? C’è un posto dove possono andare Santoro, Tremonti, Bersani, Berlusconi ecc., facendosi accompagnare da Mario Monti! Provate a indovinare dove è. Ma fatemi il piacere … fatemi.

  • -4
    lalla

    PERCHE’ UN MONTI CHE FALLISCE E’ UN “TECNICO” E IL CORREA CHE HA SUCCESSO E’ UN “ECONOMISTA SINISTRORSO” ?

  • -5
    lordream

    sono tutti prime donne, ma ogniuno di loro ci è utile, bisogna usare le loro competenze per salvare l’italia, non mi serve che si piacciano ma che continuino a fare ciò che fanno

     

    james62 ha scritto :
    Caro Neopunzia, ecco cosa pensa Barnard del M5S: Siete il più desolante esperimento di azzeramento cerebrale della storia moderna. Centinaia di migliaia di esseri, Grillo incluso, che non possono dire niente, fare un niente, pensare niente se non lo permette il capo di un’azienda di marketing, il Casaleggio. Ti posto anche il link originale: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=502 E’ una sua legittima opinione, ma smettiamola su questo blog di sognare che personaggi come Grillo, Barnard, Bagnai e altri possano mai lavorare insieme.

  • -6
    Aphace

    Premetto che non sono di sx,ma penso che le elezioni le vinceranno la sx,ma ma ma e qua viene il bello,dureranno 18/24 mesi non di più e poi ci ricommissarieranno e da chi direte? Ma dal MES o dalla Commissione Europea se non addirittra dal FMI,onestamente voglio bene al popolo italiano,mi chiedo da anni come mai nessuno si muove nessuno protesta,dopo una domenica sera passata a guardare la Gabanelli(report) il lunedi nessuno dice nulla,le piazze dovrebbero essere piene di gente a protestare io non capisco più nulla ,avendo denunciato le banche per Anatocismo e vinto inc**o a loro e ormai dal 2000 senza un c.c vivo bene lo stesso,sto pensando di vendere azienda case e me ne vado.Buon anno a tutti voi

  • -7
    Clausius

    byoblu ha scritto :
    Santoro poteva chiederlo a me un anno fa, quando si era ancora in tempo per fermarlo. Un’occasione persa.

    Scusa se ti correggo ma si scrive Sant’Oro.

    Ma chi è?Quello che ti ha dato del complottista?

     

  • -8
    Grigio

    Scusate se vado un pò fuori argomento di casa nostra, ma vi chiedo se è possibile immaginare oppure se qualcuno di voi sia a conoscenza di cosa potrà succedere il 21. Infatti molti di voi sapranno che scade il Federal Reserve Act, cioè quell’atto che istituiva la FED americana e l’autorizzava di fatto al signoraggio bancario e sono molto curioso di capire quali sono gli scenari aperti (sono preparato anche ad una grande delusione).

    Potrebbe anche essere uno spunto per un imminente inchiesta di Claudio.

  • -9
    pasquineddu

    il disegno parte da lontano, e la perdita di sovranità

    (con annesse ingerenze di ogni sorta)

    ne è la logica conseguenza!

      Siamo abituati a minimizzare, fin dai primi ‘recepimenti’ delle  varie direttive

    europee (ricordiamoci quelle esiliranti sulla lunghezza delle banane e sulla

    grandezza dei piselli… );

    ieri, se ne parlava velatamente, oggi palesemente:

    http://www.youtube.com/watch?v=HORaWaxi6io

    …. più schietto di così!!

    hanno sfruttato al massimo la nostra indifferenza

    e chissa’ se questa recente ondata di antipolitica non faccia loro più comodo!

  • -10
    Neopunzia

    Scusa  l’OT Claudio ma chiedertelo con Tweeter è impossibile e probabilmente non avrai nemmemo tempo per rispondere a tutti ma dal momento che credo di non essere l’unico a desiderare diciamo un’unione  di chi  si schiera contro i veri poteri forti sfogliando il sito di Barnard a malincuore ho letto che di punto in bianco ha annullato tutti gli inviti alla trasmissione di Paragone,definendoti “svergognato” in un suo articolo datato 05/12/2012 e scagliandosi contro chi ricopre di fango la sua persona e tutti i sostenitori dell’MMT.                                       Ora,non voglio assolutamente dare o chiederti giudizi o spiegazioni specifiche non vi conosco personalmente,non è il luogo giusto e di “macedonia” nel web ce nè anche troppa. La privacy è un diritto di entrambi! Ripeto se le motivazioni,come presumo,sono personali non voglio ASSOLUTAMENTE saperle,ciò che mi dispiacerebbe e sapervi ora distanti su questioni che prima mi sembravano condivise. Vi ritengo tuttora ottimi giornalisti. Onesti e con un giusto senso morale. A me,personalmente,è dispiaciuto e spero in un chiarimento perchè anche se resta un’illusione sogno l’unione in certi gruppi.Chiudo il discorso augurando buon lavoro ad entrambi.    

    Paolo T.

    • -10.1
      Rumegusc

      Neopunzia Ot su Ot 

      Il povero Paolo Barnard è vittima della sua paura e la paura , si sa, fa perdere la lucidità di pensiero.

      Credi veramente alla favola ” e vissero tutti felici e contenti?” proposta dalla MMT?

      Guarda ti rompo subito le uova nel paniere: tra X anni finiscono gli idrocarburi(dicono entro fine secolo, ma già che lo dicono non è vero) = fine delle industrie=fine della favola incantata della MMT=fine di tutti i ragionamenti degli economisti keynesiani ed economisti classici.

      Bardard ha paura? Ne ha ben donde, ma dar di matto invece di tenere i nervi saldi non gioverà a nessuno tanto meno alla causa.

      E la causa non è la sovranità monetaria o questa economia capitalista, ma molto di più.

      E’ chiaro che si entrerà in un nuovo medioevo?

      E’ chiaro che elite finanziarie si stanno preparando a questo?

      …. almeno unendo i puntini (come dice Bagnai) a me torna tutto.

      Spero vivamente che sia come dice Claudio Borghi, che tutto ciò succede per stupidità, mah…è solo che unendo i puntini mi esce la faccia di Belezebù

  • -11
    Neopunzia

    Vi dibattete con fatica immane, vi disperate, vi consumate la vita, per acchiappare ombre. Avete degli ‘eroi’ che per far soldi ed essere ‘divi’ vi incoraggiano a continuare. Dovreste odiarli, ma li amate.

    Berlusconi? E dov’è il problema?

    La Camorra? E dov’è il problema?

    Le guerre imperiali? E dov’è il problema?

    La fame nel mondo? E dov’è il problema?

    Sono tutte espressioni dei Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi. E dov’è il problema?

    I Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi sono la cosa più comune della Storia dell’umanità, nulla di nuovo, ci sono sempre stati: gli imperi coloniali, la schiavitù, la barbarie, l’Inquisizione, le tirannie, lo sfruttamento delle masse, dei bambini, i fascismi, certi comunismi, tutti fenomeni confronto a cui Berlusconi e la Camorra sono minuzie. Vogliamo forse paragonare i Conquistadores spagnoli alla Lega? I Gulag alla Campania?

    Ma i popoli si sono organizzati, e li hanno sempre uno a uno spazzati via. Lo hanno fatto quando non c’era la Tv, non c’era Internet, non c’erano le democrazie. Lo hanno fatto quando rischiavano la tortura, lo sterminio, la sparizione nelle fosse comuni, e quando non esisteva una giustizia di alcun tipo a tutelarli. Ma lo hanno sempre saputo fare.
    Il dramma del nostro tempo è che non siamo più capaci di farlo. Tutto qui. Pensateci.

    Il dramma non è l’esistenza di Berlusconi o di Putin, del Fondo Monetario o di Wall Street. Il dramma non è che ci manca l’informazione, non è infatti che non sappiamo quanto brutali, corrotti, avidi essi siano.

    Il dramma è che non sappiamo più spazzarli via. E siamo i primi nella Storia a essere così pavidi.

    Potreste pensionare ogni vostro ‘paladino’ dall’Antisistema per 200 anni, senza perderci assolutamente nulla. Perché il dramma siete voi, noi, tutti noi e la nostra pavidità.

    Paolo Barnard”

    • -11.1
      NeroLucente

      Pavidi?

      O non abbastanza disagiati da protestare?

      Pavidi?

      O incapaci di rinunciare o mettere in discussione il proprio benessere?

      Pavidi?

      O egoisti, menefreghisti, incapaci di protestare per il malessere altrui?

      Pavidi?

      No, non è stata varcata quella soglia oltre la quale un popolo smette di lasciarsi condurre e riprende in mano il proprio destino!

    • -11.2
      james62

      Caro Neopunzia, ecco cosa pensa Barnard del M5S:

      Siete il più desolante esperimento di azzeramento cerebrale della storia moderna. Centinaia di migliaia di esseri, Grillo incluso, che non possono dire niente, fare un niente, pensare niente se non lo permette il capo di un’azienda di marketing, il Casaleggio.

      Ti posto anche il link originale: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=502

      E’ una sua legittima opinione, ma smettiamola su questo blog di sognare che personaggi come Grillo, Barnard, Bagnai e altri possano mai lavorare insieme.

  • -12
    pasquineddu

    pasquineddu ha scritto :
    Grigio ha scritto : ” Scusate se vado un pò fuori argomento di casa nostra, ma vi chiedo se è possibile immaginare oppure se qualcuno di voi sia a conoscenza di cosa potrà succedere il 21. Infatti molti di voi sapranno che scade il Federal Reserve Act, cioè quell’atto che istituiva la FED americana e l’autorizzava di fatto al signoraggio bancario e sono molto curioso di capire quali sono gli scenari aperti (sono preparato anche ad una grande delusione). Potrebbe anche essere uno spunto per un imminente inchiesta di Claudio. ”   Sul sito del prof. Bagnai http://goofynomics.blogspot.it/ sicuramente troverà informazioni preziose! Dobbiamo solo constatare come sia in forte aumento la fronda anti-euro, che non vuol dire anti-europa, ma tutt’altro.Fior fiore di economisti di ogni genere e professori di economia ormai sembrano tutti d’accordo, l’uero così concepito e fattoci digerire ci distruggerà, Guardate come un deputato europeo greco si scaglia contro i sacri tecnokrati dell’Eu trovando spazio anche nel difendere l’italia!! Siamo al colmo, gli italiani vengono difesi e tutelati da deputati stranieri!!  

     

    grecia http://www.youtube.com/watch?NR=1&v=5bT2GsaK9k4&feature=endscreen

    Becchi http://www.youtube.com/watch?v=BOPS234cjGY

    borghi http://www.youtube.com/watch?v=BOPS234cjGY

     

     

     

  • -13
    moshedayan

    il collasso dell’europa così come la stanno volendo loro sarà cosa certa fra pochissimi anni, direi quasi imminente!

    e sarà come il 410 d.c quando Roma venne saccheggiata dai Vandali di Alarico e come il 476 d.C quando Romolo Augustolo venne depositato dagli Ostrogoti. come tutti i libri di storia insegnano, lo shock avvenne per il sacco di roma, che tanto hanno quasi già compiuto per averci limitati nella nostra sovranità nazionale e monetaria, viste anche le indicazioni della Merkel sul voto che dovremmo esprimere a Febbraio/Marzo: “spero che gli italiani facciano la scelta giusta, bisogna restare con mario monti” domanda alla merkel, ma xchè non ti fai un pacco di c****i tuoi?

    ritorniamo a noi, il collasso dell’UE, come già molti sanno avverrà in Italia, perchè se collassa la Grecia, che produce solo il 2% del PIL dell’UE non succede nulla, non la vogliono far uscire per non creare un precedente, anche se non tutti sanno che un precedente già c’è stato nel 1985. (anche x il  fatto che le banche francesi e tedesche sono quelle maggiormente esposte e quindi perderebbero miliardi nell’uscita della Grecia e invece così facendo fanno pagare noi i buffi che hanno fatto loro). la Spagna è la 4° economia dell’UE, l’italia invece è la terza economia e se collassa l’Italia, collassa l’UE.

    se continuiamo in questo modo di certo il collasso sarà breve, ma quando avverrà molti si scandalizzeranno, altri si faranno prendere dal panico, chi invece già sapeva dirà semplicemente: alla buon ora!

    così come la stanno progettando è destinata alla distruzione! mi sovviene invece Polibio quando nel II secolo a.C. scrisse una cosa riguardo al decadimento di Roma, come una cosa certa, perchè era insita la ftorà (distruzione, decadimento). ri prendo polibio, lo riadatto a oggi e beh… alla fine non che Claudio dica cose poi così diverse da quelle che diceva Polibio. all’epoca non c’erano i blog e così scrivevano testi. ciò che accade oggi non è nulla di così diverso dal III sec d.C. con al crisi economica, che ha devastato l’impero e la ftorà che impera su tutte le cose umane!

     

  • -14
    pasquineddu

    Grigio ha scritto :
    Scusate se vado un pò fuori argomento di casa nostra, ma vi chiedo se è possibile immaginare oppure se qualcuno di voi sia a conoscenza di cosa potrà succedere il 21. Infatti molti di voi sapranno che scade il Federal Reserve Act, cioè quell’atto che istituiva la FED americana e l’autorizzava di fatto al signoraggio bancario e sono molto curioso di capire quali sono gli scenari aperti (sono preparato anche ad una grande delusione). Potrebbe anche essere uno spunto per un imminente inchiesta di Claudio.

     

    Sul sito del prof. Bagnai http://goofynomics.blogspot.it/

    sicuramente troverà informazioni preziose!

    Dobbiamo solo constatare come sia in forte aumento la fronda anti-euro,

    che non vuol dire anti-europa, ma tutt’altro.Fior fiore di economisti di ogni genere e professori di economia ormai sembrano tutti d’accordo,

    l’uero così concepito e fattoci digerire ci distruggerà,

    Guardate come un deputato europeo greco si scaglia contro

    i sacri tecnokrati dell’Eu trovando spazio anche nel difendere l’italia!!

    Siamo al colmo,

    gli italiani vengono difesi e tutelati da deputati stranieri!!

     

  • -15
    Mattia
    Vorrei sottolineare un passaggio del famoso ‘Manifesto di Ventotene’ scritto a più mani nel 1941 da Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi insieme con Eugenio Colorni e Ursula Hirschmann, erano confinati sull’isola di Ventotene appunto, ma prevedendo ed augurandosi la caduta dei governi totalitari di quei tempi espressero la loro idea di futuro, un futuro europeista (tenendo comunque presente che il loro sguardo sul mondo era comuque lanciato con occhi di convinti comunisti) eppure avvertirono i pericoli che la strada europeista poteva incontrare :
    La statizzazione generale dell’economia è stata la prima forma utopistica in cui le classi operaie si sono rappresentate la loro liberazione dal giogo capitalista; ma, una volta realizzata in pieno, non porta allo scopo sognato, bensì alla costituzione di un regime in cui tutta la popolazione è asservita alla ristretta classe dei burocrati gestori dell’economia.” (…) “Il principio veramente fondamentale del socialismo, e di cui quello della collettivizzazione generale non è stato che una affrettata ed erronea deduzione, è quello secondo il quale le forze economiche non debbono dominare gli uomini, ma — come avviene per le forze naturali — essere da loro sottomesse, guidate, controllate nel modo più razionale, affinché le grandi masse non ne sieno vittime.” (…) “Non si possono più lasciare ai privati le imprese che, svolgendo un’attività necessariamente monopolistica, sono in condizioni di sfruttare la massa dei consumatori; ad esempio le industrie elettriche, le imprese che si vogliono mantenere in vita per ragioni di interesse collettivo ma che, per reggersi, hanno bisogno di dazi protettivi, sussidi, ordinazioni di favore ecc. (l’esempio più notevole di questo tipo d’industria sono finora in Italia le siderurgiche); e le imprese che per la grandezza dei capitali investiti e il numero degli operai occupati, o per l’importanza del settore che dominano, possono ricattare gli organi dello stato, imponendo la politica per loro più vantaggiosa (es.: industrie minerarie, grandi istituti bancari, grandi armamenti). È questo il campo in cui si dovrà procedere senz’altro a nazionalizzazioni su scala vastissima, senza alcun riguardo per i diritti acquisiti.” (…) “La liberazione delle classi lavoratrici può aver luogo solo realizzando le condizioni accennate nei punti precedenti: non lasciandole ricadere in balìa della politica economica dei sindacati monopolistici, che trasportano semplicemente nel campo operaio i metodi sopraffattori caratteristici anzitutto del grande capitale. I lavoratori debbono tornare ad essere liberi di scegliere i fiduciari per trattare collettivamente le condizioni cui intendono prestare la loro opera, e lo stato dovrà dare i mezzi giuridici per garantire l’osservanza dei patti conclusivi; ma tutte le tendenze monopolistiche potranno essere efficacemente combattute, una volta che sieno realizzate quelle trasformazioni sociali.” ed ecco la conclusione . “Oggi è il momento in cui bisogna saper gettare via vecchi fardelli divenuti ingombranti, tenersi pronti al nuovo che sopraggiunge, così diverso da tutto quello che si era immaginato, scartare gli inetti fra i vecchi e suscitare nuove energie fra i giovani. Oggi si cercano e si incontrano, cominciando a tessere la trama del futuro, coloro che hanno scorto i motivi dell’attuale crisi della civiltà europea, e che perciò raccolgono l’eredità di tutti i movimenti di elevazione dell’umanità, naufragati per incomprensioni del fine da raggiungere o dei mezzi come raggiungerlo.
    La via da percorrere non è facile, né sicura. Ma deve essere percorsa, e lo sarà!


    -Vorrei solo ricordare che Altiero Spinelli fu espulso dal Partito Comunista Italiano nel 1937 per aver condannato la deriva stalinista del comunismo e “tutto l’insieme della politica comunista quale si era configurata dal periodo del «socialfascismo» fino alla politica dei fronti popolari, colpendo anche le basi della dottrina marxista.” Forse è per questo che la sinistra soffre di vuoti di memoria ?

    Ed ecco come Altiero Spinelli nel 1986 denunziava l’esautorazione dei poteri del Parlamento Europea (organo elettivo !) da parte del Consiglio Europeo (cito “struttura non democratica ma oligarchica e burocratica della legislazione comunitaria, quel che è stato tolto alla competenza dei parlamenti nazionali è caduto, e continua a restare nelle mani, non del Parlamento Europeo, ma di alcuni alti funzionari nazionali e di alcuni ministri, che si sottraggono di fatto ad ogni direttiva e controllo politici…) edi i risultati li abbiamo sotto gli occhi oggi 2012 !
     

  • -16
    puccini

    i toni, l’arroganza nel parlare e nel dire, non mi piace la forma, il come l’ha detto… ecc.

    domanda – se qualcuno vi dicesse urlando e sbraitando “COGLI(1 in inglese), sei un testa di caz..volo, ma non vedi che ti sta arrivando addosso un TIR? togliti dalla strada!!!” voi cosa fareste? cominciate una polemica sui toni usati o vi togliereste immediatamente dalla strada?

  • -17
    Dario

    Nei giorni scorsi ho letto un libro di recente uscita. Si chiama “Ursa Major”, casa editrice “Il Grillo”, costo € 15,00. E’ un romanzo scritto da un avvocato (A.G. Laterza), che parte da una vecchia storia degli anni ottanta (vera) per approdare ai giorni nostri e al collasso totale dell’Unione Europea. Leggetelo, perchè è un libro profetico. C’è azione, mistero, intrigo e molta visione politica di quello che sta accadendo e che accadrà, con un colpo di scena finale che vi toglierà il fiato.

  • -18
    Euroleso

    Mi sa che in questo blog, ci siamo divisi tra sanculotti, giacobini e girondini, senza aver fatto ancora, manco l’assemblea costituente anti-Euro. In altre parole tra Barnardiani, Bagnaiani e movimentisti 5S c’è una spaccatura ancor prima di aver raggiunto un’intesa.

    Se tutto va bene, siamo rovinati!

    • -18.1
      Euroleso

      Errata corrige: domenica 23 dicembre 2012.

    • -18.2
      Euroleso

      Ciao Grigio, ti informo che domenica 16 dicembre e domenica 24 dicembre in giro per l?Italia c’è la raccolta firme per abilitare il M5S alle elezioni nazionali di febbraio. Visto che ti dichiari interessato al voto, attivati per andare ai banchetti per depositare la firma (occorre la carta d’identità). Se non ci muoviamo, e non si raccolgono le firme necessarie, non troveremo il M5S nelle schede elettorali, e quindi l’unica soluzioni ai nostri problemi sarà l’espatrio (per chi può).

      Visita il sito http://www.beppegrillo.it per ulteriori informazioni.

    • -18.3
      Grigio

      No dai, ci può essere anche una soluzione di mezzo.

      Personalmente voterò M5S, ammiro e stimo molto sia Barnard che Bagnai cercando di comprendere che hanno ognuno ha il loro particolare carattere, ma che  entrambi vogliono l’uscita dall’Euro.

      Magari mi piacerebbe approfondire, ma capisco che un confronto fra i due è proprio immpossibile, dove differiscono le loro idee economiche.

      Da quel poco che ho capito, Bagnai imputa a Barnard di non essere un economista e quindi di essere troppo semplicistico sulle situazioni pratiche, ma va detto che Barnard non si è inventato niente, semmai Bagnai dovrebbe criticare Moslar, Parguez ecc.

       

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>