Stiamo cambiando il mondo

BuoneFestedaByobluComVideoIcon

Ogni anno ci ritroviamo qui, io e voi, e tiriamo le fila. Ogni anno facciamo i conti, mettiamo ordine, riguardiamo le cose fatte, ci stupiamo e facciamo buoni propositi per l’anno successivo. E’ stato così nel 2009. E’ stato così nel 2010. E’ stato così nel 2011. Ed è così anche quest’anno: quel giorno è oggi. Ma questa volta sono stanco. Più stanco del solito. Tutto è cresciuto. Tutto è diventato grande, sempre più grande. I numeri sono cresciuti. I visitatori sono aumentati. Le vostre richieste si sono decuplicate, centuplicate. Arrivano da tutti i canali, partendo da ogni social network. I complimenti e le critiche. Le proposte costruttive e le lamentele. Gli inviti a convegni, conferenze, incontri, convention, le interviste, di cui vi ringrazio ma cui sistematicamente devo rinunciare. Perché l’unica cosa che non è cresciuta sono io, che sono sempre uno.

Se fossi quello che i soliti malevoli mi accusano di essere, questo blog sarebbe ormai una mera vetrina, nella quale trovereste solo un lungo elenco di eventi, di libri, di dvd, di ospitate televisive, di foto. O magari sarei un candidato alle prossime politiche. Invece niente di tutto questo, perchè il blog è la mia casa. Anzi: la rete è la mia casa. E la vostra, non dimenticatelo mai. E’ qui che si cambia il mondo. Siete voi, quando mi sostenete, quando condividete, quando vi entusiasmate, quando mi difendete, quando mi segnalate le cose con un anticipo di un’era geologica rispetto ai giornali, siete voi che state cambiando l’Italia. E l’Italia sta cambiando, credetemi. Lentamente, certo, con i tempi che le dinamiche sociali consentono, ma a una velocità incredibilmente superiore rispetto al passato, grazie alla rete.

Sembrano cose di poco conto, ma io non faccio che incontrare persone di una certa età che mi fermano e mi dicono: “sto leggendo il tuo blog, mi hai aperto un mondo. Non avrei mai visto le cose da questa prospettiva. Ne sto discutendo con tutti, amici, parenti, familiari, a tavola, al bar“. E quando lo fa il tuo vicino di casa, o quello di tua mamma, che fino a pochi anni prima era berlusconiano e ora ti guarda quasi con le lacrime agli occhi e con uno sguardo colmo di gratitudine… O quando ti telefona tua zia, che prima era tutta “Prodi di qui, Prodi di là“, e ora sembra una ragazzina che fa un viaggio in un Paese tutto nuovo, e inizia a darti ragione, a parlare di Europa, di fondo Salva-Banche, a leggere e a parlarne con la sua vicina…. O quando Nonna Francesca (si firma così, perché a una certa età siamo tutti un po’ nonni, ma non è mia parente), che ha più di 90 anni e non è capace di usare il modulo commenti del blog – bacato e farraginoso -, ma puntualmente mi scrive per darmi la sua visione su ogni singolo post, con un’arguzia e una sagacia che qui dentro ce la scordiamo, anche se io non ho mai il tempo di risponderle…  Beh, credetemi: queste sono vere soddisfazioni. Abbiamo sempre detto che sono i giovani che cambieranno questo Paese. Invece lo stiamo cambiando tutti, tutti insieme. E io sono fiducioso. Sono stanco ma fiducioso. Guardate questo grafico:

TrendByoblu
Ho messo in fila un po’ di numeri. A questo giro abbiamo (sempre io e voi, insieme, perché è il network nel suo complesso a compiere il miracolo) messo insieme più di 5 milioni di pagine viste, collezionato visitatori da ogni singolo paese del mondo (esclusi i poli), e abbiamo sviluppato una mole di visualizzazioni video pari a quasi dieci milioni (per l’esattezza 9.234.634, ma ci sono ancora 10 giorni davanti), per 21.750.518 minuti guardati, cioè 362.508 ore, che fanno 15.154 giorni, ovvero 503 mesi, che corrispondono a quasi 42 anni. Cioè: se a due anni mi fossi messo a guardare tutti i miei video, relativi al solo 2012, per il tempo in cui l’avete guardati voi, avrei finito adesso.

E questo non è che il seme: poi c’è la grande massa invisibile dei reblogger, dei remailer, di tutti quelli che copiano altrove a condividono all’infinito, senza lasciare traccia di sè. Solo la pagina Facebook , con i suoi 28.578 iscritti, sviluppa una mole di potenziali contatti pari a quasi 8 milioni. E poi ci sono i 14.368 amici/nemici di Twitter, i 29.078 di Youtube e le quasi 4.000 del giovane Google+. Quando twitti o posti qualcosa, sei solo davanti al tuo monitor, ma non ti rendi conto di quanta gente c’è dall’altra parte. Forse è meglio: se vi vedessi tutti, uno per uno, inizierei a pensare più alle conseguenze di quello che scrivo che a scrivere quello che penso. E questo significa smettere di essere blogger e diventare politici.

Qualcuno mi accusa di essere troppo sbilanciato dalla parte del Movimento Cinque Stelle. E’ vero. Ma non perché io abbia mai preso un solo centesimo da qualcuno, nè perché abbia interessi di alcun tipo: dopo tanti anni, se avessi avuto qualche interesse, sarei già passato alla cassa. E’ semplicemente che ci credo, e credo anche che voi vogliate leggere qualcuno che scrive esattamente ciò che pensa. Un blogger si legge certamente per avere contenuti indipendenti e liberi, ma ancora di più perché – in assenza di vincoli e supervisioni – si è legati dal sacro vincolo della fiducia reciproca e dell’autenticità. Il patto è: “niente peli sulla lingua e dì quello che pensi fuori dai denti”. E io penso questo: voglio che questi ragazzi entrino in Parlamento. E mi infastidisce l’aggressione sproporzionata dei media, così come il loro lungo, eterno silenzio sulla rovina progressiva del Paese, durato interi decenni. Non mi sfugge che Grillo ogni tanto faccia eccessivamente lo stronzo, né che lungo il cammino i rapporti di garanzia all’interno del Movimento debbano mutare e fare spazio a uno strumento decisionale più condiviso, ma credo che siano peccati di gioventù, forse in qualche misura anche necessari (visti i fallimenti di tante altre formazioni nate con tutte le buone intenzioni e che non hanno mai superato nessuna soglia di sbarramento, e molto più spesso si sono frantumate perfino da sole), e ritengo che in questo momento storico dobbiamo almeno provare a dare questa alternativa al Paese. Mi sono posto come obiettivo le politiche: subito dopo, ci saranno tempi e modi per sistemare quello che ancora non va. Ed è un elenco che faremo, statene certi. Tutti insieme. So che alcuni di voi non sono d’accordo, e mi dispiace. Ma non credo che siate qui per sentirvi dire solo quello che volete, giusto?

Questa è stata la stagione delle grandi interviste, una persino finanziata da voi. Ed è stata la stagione dei grandi personaggi tirati fuori dal cappello del blog, in tutto o in parte, e lanciati nel firmamento dell’opinione pubblica. Signori: si è trattato di servizio pubblico, contro l’omogeneità del pensiero unico. E a giudicare da quello che sta succedendo di recente, sembra che siano stati in molti, là fuori, a leggere i vostri tweet, le vostre email e le vostre condivisioni. Una vera e propria scommessa contro la stitichezza televisiva dove approfondire i contenuti è impossibile. Ho realizzato incontri lunghi anche due ore e mezza, e voi l’avete guardati a centinaia di migliaia. Mi avete reso orgoglioso: siete la dimostrazione che gli italiani ci sono e hanno fame e hanno sete. Sto parlando di Paolo Becchi, che ho pescato da un articolo di giornale pubblicato su Libero. Da quel giorno non lo fanno più scrivere da nessuna parte, ma in compenso ha un numero di lettori, qui in rete, che è spropositatamente più elevato. L’abbiamo portato nel futuro. Se lo meritava. E sto parlando anche di Claudio Borghi, la cui lezione sull’uscita dall’euro ha superato ormai di molto le centomila visualizzazioni. Ma parlo anche di Alberto Bagnai, già molto seguito sul suo Goofynomics: vi siete gustati ogni minuto del nostro Ce lo chiede l’Europa. E potrei continuare con Monia Benini, Fabrizio Tringali, Lidia Undiemi. E quasi tutti sono riuscito a portarli anche in televisione, grazie a Gianluigi Paragone che ha cercato di realizzare un ponte innovativo tra la blogosfera e la Rai. Abbiamo concesso qualcosa al linguaggio televisivo, ma a L’Ultima Parola abbiamo fatto vedere cose che sulla televisione di Stato non si erano mai viste prima. E da quel ponte è passato anche un piccolo flusso migratorio in senso inverso. La collaborazione si è rivelata proficua e utile per tutti.

Ma non basta. Bisogna fare di più, lo so. E meglio. Solo che io non posso. Da solo, sono come il motore di una 500 tirata al massimo. O, se preferite, come una farfalla che ormai vola rasente al soffitto, e continua a sbatterci contro. Mille sono le cose che ho approfondito e di cui vi ho parlato, ma un milione le vostre segnalazioni e le vostre richieste che non ho mai neppure aperto. Centomila sono le cose che vorrei e potrei fare, ma dieci sono quelle che riesco a seguire. Il 2013 partirà con il botto: ci saranno le elezioni politiche. La gente dovrà votare informata. E siamo pronti a scommettere che sentiremo tutto, sulle reti televisive, e leggeremo di tutto, sui giornali, tranne che buona informazione. Così il ruolo della rete, in questo momento storico, sarà ancora più determinante che mai. Saremo decisivi. Ma dovremo darci da fare. Serviranno risorse, strumenti, nuove attrezzature, e un progetto. Per esempio, un piano di confronti realizzati in uno studio televisivo affittato ad hoc, magari costruito direttamente da noi, dove le domande siano quelle giuste, dove i temi affrontati siano quelli davvero rilevanti. Una serie di eventi finanziati dalla rete, dove le regole le stabiliamo noi e che distribuiremo solo in rete. Un piano fantastico: una squadra di lavoro specializzata e pronta a realizzare il cambio di passo. Bisogna scalare la montagna, coprire altri trecento metri di dislivello. Servono competenze, disponibilità e risorse. Serve sapere se ci siete, se volete andare avanti o se dite “io mi fermo qui”. Ma sospetto di conoscere la risposta, perché chi si ferma è perduto, specialmente in montagna.

Adesso però è tempo di riposarsi. Godetevi le feste insieme alle persone che contano. Io stacco la spina per un po’. Il tempo di ricaricarmi, di riflettere e di affrontare importanti decisioni sul futuro.Vi ricordo, non senza un po’ di pudore, che il blog e tutte le attività ad esso connesse vive quasi esclusivamente di donazioni, senza le quali non ho nessuno strumento per affrontare le spese necessarie, che potete forse provare a immaginare (in televisione si va per spirito di servizio e basta). Se ritenete che quest’anno il lavoro sia stato utile, che il gioco sia valso la candela, potete contribuire a sostenere il 2013 del blog facendo una donazione, come avete fatto l’anno scorso. La pagina per sapere come fare è sempre la solita: http://www.byoblu.com/page/sostienimi.aspx, Se lo fate, ricordatevi di farmi avere il vostro indirizzo email. Vi manderò presto un eBook a cui lavorerò durante le feste e che potreste trovare interessante.

Buone Feste a grazie per questo anno gigante appena trascorso insieme.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

94 risposte a Stiamo cambiando il mondo

  • 81
    Ross_1

    Rinnovo anch’io la richiesta del video di Milano, e quello che farai sicuramente a: Pescara 29 dicembre 2012

    Ciao

  • 80
    vascolabile

    Claudio, non ti fermare! Io sono con te!! Auguri di un splendido 2013 e che si vedano i risultati del lavoro del tuo blog! Movimento al parlamento e uscita dall’Eurozona :-)

     


  • 79
    ska

    buon riposo amico mio

  • 78
    Aragorn68

    Auguroni per uno splendido 2013, Claudio, a te e a tutta la banda.

    Gianni

  • 77
    sirbiss

    L’OFFERTA POLITICA DI QUESTA ITALIETTA STROZZATA DAI DEBITI DEL VENTENNALE MALGOVERNO E’: 1) UN GARGAMELLA PRO-TAV  2) UN ROBIN HOOD AL CONTRARIO CHE RUBA AI POVERI PER DARE ALLE BANCHE ( “CE LO CHIEDE L’EUROPA” AH!AH!AH! ) 3) UN DECREPITO MANIACO SESSUALE CHE PROMETTE MENO TASSE PER TUTTI. L’UNICO VERO PROGRAMMA CHE LI ACCOMUNA E’ MANTENERE IL c**o AL CALDO E CONTINUARE A FARSI I c**zI LORO SULLA NOSTRA PELLE. FORSE E’ ARRIVATO IL MOMENTO DI SCHIERARSI! O CON LORO O CON NOI CITTADINI! 5 STELLE PER SPAZZARLI VIA!!!!

  • 76
    Euroleso

    Siamo pronti al video-messaggio a web unificato del Prof. Paolo Becchi.

  • 75

    claudio, grazie mille per l’immenso lavoro che fai… negli anni passati ho contribuito e continuerò a farlo perchè sei uno dei pochi che ha le palle
    ciao

  • 74
    PietroM

    Claudio quando muovi tutto il tuo sito su un .it, .eu, .org o anche meglio .info invece dell’attuale .com “commercial”? Se non puoi, peché non puoi se è possibile saperlo?

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Deficit Strutturale? Avevo ragione: nient’altro che numeri arbitrari.

Gutgeld - Deficit Strutturale parametro arbitrario Il 17 gennaio, durante un'intervista rilasciata a Giulietto Chiesa, vi raccontavo di come funziona quella particolare branca della disciplina economica che attraverso la Commissione Europea ci impone regole severe e inappellabili. Si tratta di assiomi (principi veri a priori, dogmi ritenuti religiosamente inoppugnabili) che la corte dei...--> LEGGI TUTTO

Che cos’è il sovranismo? – di Paolo Becchi

bandiera italiana di Paolo Becchi Il “ritorno” degli Stati-nazione. Si dice che dopo Donald Trump il mondo sia destinato a cambiare. Ma il mondo, in realtà, è già cambiato. Se lui, infatti, è diventato il Presidente degli Stati Uniti d’America non è...--> LEGGI TUTTO

Borrelli (M5S): incentivare lavori meno stabili.

Borrelli Incentivare popolazione a svolgere lavori meno stabili Qual era il mantra dei neoliberisti in salsa JP Morgan all'attacco della Costituzione e delle libertà fondamentali dei cittadini? Semplice: abbattere l'articolo 1 che dice che l'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, magari aggiungendo l'aggettivo "precario" o "saltuario" in coda. Ci hanno provato, riuscendoci, negli...--> LEGGI TUTTO

Equacoin? Parliamone – Mirko Da Corte, DigiCanDo

MIRKO DA CORTE - EQUACOIN PARLIAMONE - Play Marco Saba ha presentato sabato 28 ottobre, su questo blog, il suo progetto di moneta democratica e decentralizzata: Equacoin. Oggi Mirko Da Corte, esperto di criptovalute e cofondatore di DigiCanDo, raccoglie in questo video una serie di domande e di critiche costruttive con...--> LEGGI TUTTO

Sovranità Perduta for Dummies – Live domande e risposte Con Marco Mori

Sovranità perduta for dummies - Marco Mori - Play La registrazione del lungo e interessante live andato in onda oggi, alle 14:30, sulla sovranità svenduta, sul decreto del Tribunale di Cassino e su quello che si può fare da qui in avanti. Ospite di Claudio Messora, l'avvocato di Rapallo Marco Mori, che insieme a Niki...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Antonio Ingroia: “Fuori dai trattati, costi quel che costi”.

INGROIA - FUORI DAI TRATTATI - 1280 Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno presentato “Lista Del Popolo”, un’alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l’attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l’abolizione del Fiscal...GUARDA

Giulietto Chiesa: “La Mossa del Cavallo”

GIULIETTO CHIESA - LA MOSSA DEL CAVALLO Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Giulietto Chiesa ha presentato "Lista Del Popolo", un'alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l'attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l'abolizione del Fiscal Compact,...GUARDA

Capocciate e Generali

Pappalardo Giornalisti OstiaGiornalisti che si prendono le capocciate dai capetti di Ostia... E Generali dell'Arma che se la prendono con i giornalisti che si prendono le capocciate... ...GUARDA

“Stretta di Putin sulla rete!”, ma i media non vi dicono che…

Stretta di Putin sulla rete Tutti i media denunciano la stretta di Putin sulla rete, ma di quello che varerà lunedì la Camera non vi dicono niente... (altro…)...GUARDA

Ecco chi sono gli europeisti “de coccio”, che vogliono gli Stati Uniti d’Europa subito.

STATI UNITI D EUROPA Ecco chi sono gli europeisti de coccio, che ancora adesso, ancora e sempre, nonostante tutto, e anche a queste condizioni attuali, continuano a volere a tutti costi gli Stati Uniti d'Europa. Le prossime elezioni politiche si giocheranno su questa battaglia esiziale. Mi piacerebbe...GUARDA

Il Generale Pappalardo contro tutti, anche in Tv.

pappalardo Dalla Vostra Parte Rete4 Il Generale Pappalardo contro tutti a "Dalla Vostra Parte", di Maurizio Belpietro, andato in onda stasera su Rete4....GUARDA

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>