Cazzullo, Cazzullo!

CazzulloCazzullo-Blog

Uno può anche non sapere tutto. Però almeno di quello di cui si occupa dovrebbe essere informato. Aldo Cazzullo si occupa di politica, visto che fa editoriali sulla prima pagina del Corriere della Sera. Oggi scrive un pezzo, dal titolo “la scomparsa degli ecologisti“, in cui sostanzialmente lamenta il fatto che l’Italia è l’unico posto dove gli ambientalisti sono completamente scomparsi e dove, in tutti i programmi politici, “la tutela del territorio, l’inquinamento delle città, persino le energie alternative passano in secondo piano.” Un fatto disdicevole, secondo Cazzullo, tanto più che “in Germania i Grünen sono da venticinque anni il terzo partito, hanno governato per due legislature accanto all’Spd, guidano con Winfried Kretschmann un Land importante come il Baden-Württemberg, che oltre a essere stato uno storico feudo conservatore ospita il più grande polo automobilistico d’Europa. In Francia i Verdi hanno stabilmente risultati elettorali a due cifre, alle ultime Europee affiancarono i socialisti a quota 16%, e ora condividono vittorie e difficoltà con Hollande”. E da noi? Da noi gli ambientalisti sono scomparsi, disperdendosi qua e là, qualcuno nel movimento degli arancioni di Ingroia, qualcuno chissà, magari dandosi all’ippica.

 

Questa l’analisi politica comparata di Aldo Cazzullo, meritevole di un bel 30 e lode al corso di Scienza Politica della facoltà di Scienze politiche della più prestigiosa università italiana (o di quel che ne resta). Ma se fossi io il professore, chiuderei il libretto e rimanderei lo studentello Cazzullo a casa a studiare. Magari con una bella connessione a internet, così da potersi scaricare e leggere il pdf del programma di un movimento politico cui, attualmente, i sondaggi attribuiscono un consenso a due cifre, esattamente come in Francia, e che è più o meno il terzo “partito”, esattamente come in Germania.

No, perché qui rasentiamo i limiti del paradosso e del non-sense. Piaccia o non piaccia, Il Movimento Cinque Stelle, oggi, è il punto di riferimento per le politiche ambientali in Italia. Ha sempre dato battaglia all’inquinamento. Ha sempre cercato di ostacolare la costruzione di inceneritori. Ha sempre perseguito politiche di decrescita, di riutilizzo e differenziazione dei rifiuti. Ha sempre criticato il modello produttivo che vende a Milano l’acqua che sgorga in Sicilia e viceversa, in favore di un circuito locale – il cosiddetto Km 0 – che permetta di risparmiare soldi e di risparmiare l’ambiente; ha sempre combattuto per uno stile di vita più sano, facendo pressione nelle amministrazioni locali per la dismissione dell’utilizzo delle automobili e per la costruzione di piste ciclabili; ha sempre incentivato l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile; ha sempre contribuito a far crescere politiche energetiche davvero rivoluzionarie, come la costruzione di edifici intelligenti, in grado di ridurre i consumi e massimizzare l’efficienza energetica. E tanto, tanto altro che chiunque può verificare.

Non è possibile scrivere una colossale falsificazione dello scenario politico italiano come quella scritta da Cazzullo sul principale quotidiano nazionale, senza essere alternativamente o in malafede o totalmente disinformati dell’argomento di cui si parla. In entrambi i casi, ci vuole anche una discreta carenza del comune senso del pudore.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

24 risposte a Cazzullo, Cazzullo!

  • 2

    Due cose.

    1. RETE DEI CITTADINI ha come primo tema programmatico “Ambiente, energia e tutela del territorio“.

    2. Sul fatto che il M5S sia “il punto di riferimento delle politiche ambientali in Italia” ci andrei cauto, sia guardando ai risultati là dove presente amministrativamente, sia per qualche più o meno grave contraddizione tra il dire e il fare e tra il capo e la base.

    Per il resto… c**zullo, c**zullo!

    • 2.1

      non posso che sottoscrivere Godot.. come movimento politico non solo RETE DEI CITTADINI ha l’ambiente tra i punti principali, anche altri, ma dato che in questo paese esiste solo chi sta sui giornali altrimenti non è degno di interesse..come rispose un direttore di Repubblica durante la campagna elettorale a RETE DEI CITTADINI, risulta solo il mov 5S .. il problema ancora piu grave è che il movimento è guidato da chi non solo non ha a cuore l’ambiente ma agisce ed ha agito contro la salute dei cittadini, basta vedere la vicenda Microscopio per le nanopatologie.. tra il dire e il fare.. c’è di mezzo Il politico e gli interessi economici..  l’ecologia non è una tema di cui preoccuparsi, è IL TEma, cioè la VITA , NOI, quindi non serve che qualcuno se ne occupi, ce ne dobbiamo occupare tutti.. soprattutto non serve alla maniera degli ecologisti d’Europa abbastanza incoerenti e carenti.

    • 2.2

      Godot,

       come sai, non è che io ignoro Rete dei Cittadini. E’ ovvio che, come il resto degli italiani, io conosca RDC molto meno rispetto al M5S, per via anche banalmente dei numeri. Ti ho tuttavia chiesto la possibilità di intervistare qualcuno dei vostri. Aspetto che vi organizziate.

      Detto questo, i risultati possono venire o non venire, ma di sicuro la politica del Movimento Cinque Stelle è chiaramente orientata a un innegabile modello ecologista. Disconoscerlo non è corretto.

    • 2.3

      Fermi tutti (mi riferisco ai commenti di laura rdc e enzaraso).

      Io ho solo affermato che RETE DEI CITTADINI ha come primo punto l’ambiente. Stop. Non ho detto “Claudio, ti sei scordato di…”.
      Conosco e conosciamo in RETE la massima disponibilità ed apertura da parte di questo blog verso il movimento di cui faccio parte. Se mancano contenuti è perché in buona parte noi non li abbiamo forniti a Claudio e in parte perché nonostante esistiamo da prima del M5S ed abbiamo partecipato alle scorse elezioni -regionali-, siamo considerati un nano-partito: ma un nano-partito smette di essere tale quando viene portato a conoscenza degli elettori che poi giudicano con il consenso; mancando la conoscenza, manca di conseguenza il consenso.

      Sul discorso M5S unico depositario della salvaguardia ambientale, continuo a pensarla come ho scritto e pongo la domanda: i risultati, dopo qualche anno di amministrazione che vede il M5S in maggioranza o opposizione, quali sono? Il resto l’ha citato laura rdc nel suo commento, ed è la storia di Montanari (colui che sì, ha fatto chiudere/non aprire ben 16 impianti tra l’Italia e il resto del mondo) e il microscopio buttato al macero e di cui l’enorme ipocrisia di più di qualcuno tra gli aderenti al M5S non vuole parlare/chiedere conto (ma non volevo alimentare questa polemica, è venuta fuori e non mi pongo problemi a parlarne).

       

  • 1
    puccini

    non è colpa sua, è quel nome che lo ha influenzato e condizionato da sempre in pensieri, azioni e comportamenti… mi ricordo all’asilo lo prendevano tutti in giro per le dimensioni del suo cognome, anni e anni di sofferenze fino a quando, dopo aver mandato il suo curriculum al corriere, venne assunto subito subito prorprio grazie a quello che fino ad allora considerava un marchio digraziato e incancellabile… ahh c**zullo c**zullo quante ne hai passate povero c**zullo

  • 0
    enzaraso

    Come al solito il commento n. 13 del dott. Montanari che denuncia giustamente, per l’ennesima volta, l’ignavia dei grillini nella faccenda dello scippo del microscopio non solleva alcuna reazione o clamore. Eppure la domanda non è affatto peregrina: perchè il M5S non pretende una risposta da Grillo in merito a questa vicenda? Perchè non se ne parla più (se mai se n’è parlato)? Che fine fanno gli ardori ambientalisti grillini difronte all’impossibilità di continuare a sfruttare le ricerche e le conoscenze che tanto ci sono stati utili a tutti per combattere la piaga degli inceneritori? Mi aspettavo che il post del dott. Montanari fosse assalito dai difensori acerrimi di Grillo, invece tutto tace. Mah

    • 0.1
      Stefano Montana

      Non c’era da aspettarsi altro che imbarazzo. Magari, invece, come è stato per anni, arriverà qualcuno che riesumerà tutte le enormità che sono state sostenute da personaggi sulla cui nobiltà non giurerei  e che ancora corrono in rete. Nulla importa se i fatti hanno palesemente smentito tutte le menzogne raccontate, dal microscopio che avrebbe fatto miracoli ad Urbino (mai usato) alle querele che mi stavano piovendo addosso dal lontano 2009 (mai ricevuta una). Nulla importa se non è mai stata presentata una prova, per flebile che fosse, a supporto delle tesi. Si dice… Si dice… Si dice… E quando si dice tre volte è di certo la verità, una verità su cui ognuno può aggiungere quello che più gli aggrada a suo piacimento. Quando un veleno entra in quel macchinario diabolico che è Internet non ne esce più per omnia saecula saeculorum. È troppo divertente per i frequentatori del Colosseo mediatico assistere ad un bel massacro! Naturalmente nessuno dei sedicenti giornalisti, dei difensori del giusto e del vero ha avuto la dignità di smentire. Nessuno di coloro che avevano dato voce alle calunnie che mi sono piovute addosso per anni e che ancora arrivano sulla scia delle centinaia di blog che vivono di squallido pettegolezzo e che ancora conservano quelle porcherie ha avuto l’onestà di ammettere che aveva fatto da veicolo a dei teppistelli. Nessuno si è preso la briga di andare a Urbino a controllare il nulla che si stava facendo con il nostro microscopio sottratto prendendosi gioco di chi aveva donato quattrini per tutt’altro scopo. Nessuno è andato a cercare riscontri delle stravaganze che correvano in rete. Nessuno si è chiesto perché mai non io che sono poca cosa ma mia moglie che lavora con me (siamo in due e basta!) è stata indicata dai suoi colleghi di tutto il mondo come degna di entrare nel College of Fellows dove stanno i 32 scienziati più grandi del Pianeta nel settore dei materiali. Nessuno ne ha dato nemmeno notizia. “Non ho tempo.” “Ho altro da fare.” “Non interessa più.” Già, una volta che il divertimento è finito, perché preoccuparsi delle mascalzonate che si sono fatte per procurarsi quel divertimento? Si fa un bello stupro di gruppo e poi si va tutti in pizzeria. I grillini? Prescindendo dai farabutti che non si può pretendere non esistano tra loro, molti di loro sono degl’illusi, vittime di qualcuno infinitamente più intelligente di loro (non certo Grillo) che li manipola a piacimento. L’ambiente? Forse qualcuno ha dimenticato di collegare occhi e cervello. Io vedo quello che nei giovani e in chi fa informazione o a questo si atteggia non avrei mai voluto vedere: ipocrisia e malafede.

      Stefano Montanari

  • -1

    Questi piccoli particolari di questa grande campagna di disinformazione sono quelli che mi fanno veramente paura.

    Noi blogger continuiamo a dare battaglia ma siamo deciamente dei Davide che si battono contro Golia.

    Guido

  • -2
    CoB

    La differenza è che in Germania ci stanno i Tedeschi, in Italia invece…

  • -3
    enzaraso

    Caro Claudio, sono veramente dispiaciuta che anche tu, allineandoti con tutta la stampa nazionale, contribuisca a non far conoscere un movimento quale RETE DEI CITTADINI che dal 2009, anno in cui si è costituita, ha fatto della difesa dell’ambiente un punto cardine del suo manifesto, del suo statuto e del suo programma elettorale. Pur non mettendo in dubbio la tua buona fede, ti prego di rettificare l’affermazione per cui il M5S sia l’unico depositario della difesa dell’ambiente di cui parli. RETE DEI CITTADINI è purtroppo poco conosciuta ma questo è un demerito dei media e non dell’Associazione e mi aspettavo che almeno tu, che pure ci dovresti conoscere, non ti dimenticassi di un movimento che mette al centro del suo programma la sovranità ambientale e la sovranità monetaria. Durante la campagna elettorale per le regionali nel Lazio del 2010, RETE DEI CITTADINI era l’unica altra lista presente oltre ed in alternativa ai due blocchi di centro/destra e di centro/sinistra e fu vittima di un ostracismo talmente palese che, a campagna conclusa, ha vinto pure una causa contro i media nazionali. Ora c’è un’altra scadenza elettorale e di nuovo RETE DEI CITTADINI tenta di esserci, con il suo manifesto, con il suo programma, che parla di ambiente, democrazia partecipata, sovranità monetaria, sovranità nazionale. Se anche tu ci ignori, chi potrà mai parlare di noi?

    Enza Raso – RETE DEI CITTADINI

    • -3.1
      enzaraso

      Caro Claudio, speravo fosse chiaro che il mio era veramente dispiacere e non una semplice critica. Proprio perchè sei uno dei pochissimi che ci ha abituato ad una informazione di qualità, la tua affermazione sull’unicità del M5S mi ha colpito di più. E’ ovvio che se lo avesse scritto qualcun altro mi avrebbe fatto tutt’altro effetto. E’ probabile che la passata esperienza dello sfrontato ostracismo subito nelle passate elezioni mi ha “scottato” e forse reagisco più “di pancia” che di testa ma quando vedo ignorata RETE DEI CITTADINI non posso non rimpiangere l’enorme occasione persa del 2010 e parto in quarta :-) In più mettici pure che già sono arrabbiata per il comportamento di chi scrive sul sito di Democrazia 2.0 che ha pubblicato un articolo il 4 gennaio sulle prime risposte dei politici all’appello ed anche loro hanno “dimenticato” la risposta di Pino Strano e di RETE DEI CITTADINI. Ho scritto un commento che è ancora in attesa di moderazione :-(

       

    • -3.2

      Sì Enza, tranquilla. Quando dico “l’unico”, io mi riferisco sempre ai grossi partiti di Governo. Nella competizione elettorale, al momento (intendo tra quelli che hanno percentuali non da “altri” nei sondaggi), tra i soggetti presi in considerazione da c**zullo, ne mancava uno evidente. Questo era il senso, poi è chiaro che ci saranno anche altre offerte, che hanno avuto la sfortuna di non emergere ancora chiaramente, data anche la disinformazione e le barriere all’ingresso nei media, come il caso delle scorse regionali dove RDC è stata oscurata dall’informazione mainstream.

    • -3.3

      Cara Enza, ho risposto più sopra a Godot, quindi vale anche come risposta al tuo messaggio.
      Io non ho preclusioni contro RDC, come non ce le ho verso nessuno. Ospitai anche vostra pubblicità in occasione delle regionali scorse per il Lazio.
      Ho chiesto anche a Godot, che tu conosci bene, di organizzare un’intervista con il blog, da pubblicare in occasione di queste politiche.

      Consentimi però di parlare di quello che conosco bene, che un po’ per storia, un po’ per i numeri – al momento ben diversi da quelli di RDC – è il M5S. Il parallelo con le forze politiche citate da c**zullo non può che essere il M5S, perché al momento RDC non mi sembra abbia un consenso comparabile.

      Poi capisco che chiunque abbia delle aspirazioni si senta escluso in prima persona, ma consiglio un po’ di realismo.

      Resta valido il mio invito a farvi conoscere su questo blog, quando volete.

  • -4

    Caro Claudio
    chi segue le vicende del M5S conosce l’impegno del movimento su tutto quello che riguarda l’ambiente ma, e anche giusto dire, che ultimamente non è argomento molto trattato nel blog di Beppe. Aggiungiamo anche il fatto che per il Corriere della Sera, come per tante altre fabbriche di pennivendoli al servizio dei poteri forti, il M5S è praticamente inesistente. Indi per cui la quale, è cosa ridicola meravigliarsi del c**zullo di turno che lamenta mancanza di ambientalismo in Italia o no? Cosa più saggia, consentimi, sarebbe non dar voce al c**zullo di turno – con tutto il rispetto dovuto a tutti i c**zulli di questo paese – che non aspetta altro che qualcuno lo riprenda per la c**zata del giorno. Ricordati che anche lui tiene famiglia.

  • -5
    robius

    Grande Claudio

    a me c**zullo ricorda un po Farina…..mistifica su commissione

  • -6
    Clausius

    Beh ! Ma ci inviti a nozze!

    Sappiamo bene che la casta dei giornalisti è una macchina ferocemente aggrappata al denaro (e al potere,viste le nuove candidature e i protagonisti in parlamento).

    c**zullo è come tanti altri…scrive,scrive e vende anche un mucchio di libri tra cui l’ultimo speranzoso "L’Italia s’è ridesta".E lui,poeticamente viaggiando nelle province vede la bellezza e la speranza,anche tra i terremotati dell’Aquila e degli emiliani.

    Dai…bisogna ammetterlo…gli piace far soldi.Ce le dicono e ce le cantano come gli pare e piace.

    Un omminicchio in malafede e in ottima compagnia.Se le dicono e se le cantano.

    L’Italia giornalistica è piena di vespe,c**zullini,tibie artrosiche,pietre belle,sant’oro dei miracoli,feltrini sottosedie.

    Il suo sito http://www.aldoc**zullo.it/  non lascia adito a dubbi.

    Non hai nemmeno bisogno di tanta cultura…solo di un po’ di c**o e fare una vagonata di sghei.Che vuoi che gl’importi dell’ambiente e dell’ambientalismo?

    Uhmmm!! Si,ci vuole anche un bel po’ di faccia tosta e di pelo sullo stomaco.

    Direi che possiamo fidarci e rassicurarci con alcune sue parole: "Popoli che vivevano con un piatto di riso e si spostavano in bicicletta stanno esprimendo nuovi ceti sociali da centinaia di milioni di consumatori, innamorati del “made in Italy”.(infatti le cozze non si trovano più) Un’opportunità enorme, che sapremo cogliere se ritroveremo consapevolezza di chi siamo e di quello che possiamo fare. Gli italiani che resistono sono tanti. Si trovano soprattutto tra piccoli imprenditori, operai, artigiani, commercianti. Tra loro molti, direi anzi la maggior parte, sono donne( ). A cominciare dalle insegnanti che hanno continuato a fare il loro dovere in questi anni di pesante attacco alla scuola pubblica(come le sopravvissute di una catastrofe). La rinascita comincia da loro. Anzi, nell’ora più scura, è già cominciata."

    E’ solo per sottolineare che da via Solferino c**zullo non passa certo per le mense della Caritas in quel di mezzogiorno.Va direttamente nei Colli Euganei o a Pantelleria dove offrono ottimi assaggi di vino pregiato.E innocentemente s’ingrana….poi sbiascica come quasi tutti gli altri. 


  • -7
    silviononquello

    o in malafede o totalmente disinformati

    .. la prima che hai scritto ^^

  • -8

    Spegni la TV e accendi il cervello!
    Sondaggio indipendente sulle elezioni politiche del 2013.
    VOTA
    http://sondasonda.blogspot.it/

  • -9

    c**zullo lo sa bene cosa dice il programma del movimento cinque stelle. Deve ignorarlo perché c**zullo fa parte del sistema mediatico. Per lo stesso motivo per cui nei tg e nei talk show si lascia credere a milioni di italiani che ha senso votare uno dei tre partiti di centro, destra e sinistra. La gara elettorale è troppo falsata e parteciparvi purtroppo la rende LEGITTIMA.

  • -10
    nove9nove

    Scusa Claudio

    Per una volta devo parzialmente dissentire. Condivido tutto il tuo articolo tranne che in un particolare (non proprio irrilevante dal mio punto di vista): Il valore effettivo (a livello numerico ) del movimento, è solo una stima, e non, come per gli altri paesi citati, un dato elettorale acquisito. Certo, c**zullo avrebbe quantomeno dovuto citare il movimento 5 stelle (malafede? Ignoranza? fate un po’ voi… ), ma per vedere effettivamente quale sia l’interesse degli italiani per i temi ecologici, bisognerà attendere il voto.

    Fino ad allora spero, ma non mi pronuncio.

  • -11
    Barbaranotav

    ma questo è veramente…..lasciamo perdere epiteti offensivi perché non è educato. Ma il suo giornalaggio, quando i notav protestano cosa scriveva? Quando i no inceneritore protestano cosa scriveva? Quando la gente lotta contro una centrale a carbone cosa scrive il suo giornalaccio?

    QUando lotta contro le discariche cosa scrive su quel rotolo di cartiigienica?

    Che siamo collusi, mafiosi, terroristi, teppisti, delinquenti, disinformatori, strumentalizzatori e quant’altro.

    Inoltre, i cosiddetti partiti ambientalisti sono una cosa, hanno la pretesa di rappresentare  istanze ambientaliste salvo poi  AVALLARE PROGETTI INQUINANTI E DISASTROSI.

    Se i cittadini, ambientalisti si accorgono di questa incoerenza e decidono di NON FIDUCIARLI DI NUOVO, non significa che gli italiani non abbiano sensibilità amnbientale, significa che non vogliono farsi prendere per i fondelli.  Come in Francia magari dove gli ecologisti sono si tav e si nucleare….ah sì questi sono gli ambientalisti che forse piacciono a c**zullo.

  • -12
    Stefano Montana

    Leggere che i grillini sono i difensori dell’ambiente è davvero sconsolante. Io capisco che fare disinformazione costituisca il cuore del movimento di Casaleggio, ma, se mi si permette una citazione oraziana, ci sono limiti al di qua e al là dei quali non può esserci il giusto. E il ridicolo non è mai giusto. Poiché i fatti parlano più forte delle parole, lasciando da parte le tante chiacchiere si dia un’occhiata ai risultati effettivamente ottenuti in campo ambientale da milioni di grillini e si dia pure un’occhiata a ciò che hanno fatto, invece, per impedire che la lotta all’incenerimento dei rifiuti avesse efficacia (http://www.stefanomontanari.net/sito/images/pdf/grillo_microscopio.pdf). È vero che le bugie hanno le gambe corte, ma è vero pure che anche con delle gambette da nano si può fare tanta strada, soprattutto se si gode di passaggi su mezzi veloci. Purtroppo quando ci si accorgerà di che cosa sia davvero il movimento di Casaleggio sarà molto tardi.

    Stefano Montanari

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>