Dall’eurosbornia all’eurocrisi

NapoleoniVsBoldrin-BLOG

Nel video, il confronto di ieri sera a Piazza Pulita tra Loretta Napoleoni e Michele Boldrin, sui temi proposti dal Movimento Cinque Stelle, tra informazioni frammentarie ed errate, come la questione dell’impignorabilità della prima casa, che Grillo propone solo in relazione ai debiti col fisco e non in senso generale

di Gianluigi Paragone

«È un peccato che in campagna elettorale non si parli di Europa. A Bruxelles si prendono decisioni sul nostro futuro». Lo ha detto Mario Monti che è tornato a mettersi il loden dopo aver bevuto una birra in tivù con la Bignardi e dopo aver adottato il suo bravo cucciolo elettorale. Si tratta di una frase manifesto per il Professore, una frase che lo riporta al suo curriculum, impreziosito da incarichi illustri in Goldman Sachs, nei club Bilderberg e Trilateral e in altre multinazionali.

 

È vero, a Bruxelles si prendono decisioni importanti. E sono tutte decisioni che piovono sulla testa dei cittadini, i quali da tempo sono passati dalla eurosbornia all’eurocrisi. Avrebbe un gran senso discutere di Europa, ma è privo di senso discuterne nei termini in cui lo vorrebbe fare Mario Monti, cioè guai a metterla in discussione. Guai a discutere quelle decisioni che vengono prese a Bruxelles. Perché è questo ciò che sta accadendo nel Vecchio Continente: le politiche di austerity ordinate dai tecnocrati hanno messo in ginocchio le economie col risultato di creare solo un danno produttivo, occupazionale e quindi sociale. Eccola l’Europa che dà le carte e di cui non si può parlare male. Non è vero, infatti, che in campagna elettorale non si parli di Europa: Berlusconi la sua visione europeista l’ha data (confusa e altalenante, per la verità, ma va ammesso che l’uomo non si tira indietro quando sono da individuarne i mali) e pure Beppe Grillo lo sta facendo arrivando – unico – a inserire nel programma un referendum consultivo sull’euro e addirittura a parlare di ritorno a una sovranità monetaria.

Quindi se ne parla eccome: magari poco nei dibattiti televisivi tradizionali e molto nella rete dove il fanatismo europeista non attecchisce proprio per la liberissima circolazione di voci e filmati di segno diverso. Molto cliccati sono i filmati di Nigel Farage contro i vertici dell’eurocrazia, per esempio. Così come vanno forte i siti contro l’euro, quali byoblu.com o paolobarnard.info o ancora goofynomics.com; per non dire delle voci di Loretta Napoleoni, Paolo Becchi, Emiliano Brancaccio o Nino Galloni tanto per citarne alcune. Insomma, molto si muove nel panorama alternativo alle tesi di Monti, di Draghi, della Bce e del Fondo monetario, tesi che hanno portato alla depressione dell’eurozona a vantaggio dell’economia tedesca e di pochissimi altri.

In Europa è in corso un dibattito assai serrato sulla moneta unica e sulla sua rigidità, in Italia questo dibattito è soffocato dalla propaganda montiana secondo la quale saremmo finiti come la Grecia. Ovviamente nulla di tutto questo è vero. È vero invece il contrario e cioè che le politiche di austerity hanno aggravato le condizioni economiche e sociali dei cittadini. È vero che l’Europa ha chiusi entrambi gli occhi allorquando venivano concessi soldi pubblici per ripianare le banche e di contro si sollevava il divieto agli aiuti di Stato se qualcuno proponeva un finanziamento a favore dei distretti produttivi in difficoltà. Di esempi del genere ve ne sono diversi ma il dibattito è chiuso sul nascere; così come è vietato ricordare la totale mancanza di legittimazione popolare dell’euro e dell’Europa finanziaria. Di cui Mario Monti è portabandiera assoluto.

Domenica scorsa su Repubblica, Federico Rampini raccontava quanto segue: «Per sopravvivere sui mercati mondiali il made in Italy ha urgente bisogno di un euro più debole: è ormai assodato anche a Wall Street». E ancora: «Occorre una svalutazione del 10 per cento rispetto ai livelli attuali». Per chi scrive, questo concetto è ovvio da tempo. Così come è ovvio che in una crisi di sistema proseguire oltre con tali politiche è da folli. A meno che non si voglia coscientemente tenere in ginocchio il made in Italy. Monti è disposto amettere in discussione le sue personali convinzioni? È disposto, lui che è espressione del sistema finanziario, a confrontarsi con l’economia reale? Al di là dei siparietti elettorali, la sostanza di quand’era al governo è ben diversa: il premier nei salotti della finanza, nei capannoni nessuno. Alle banche in difficoltà soldi soldi e ancora soldi; agli imprenditori tasse tasse e ancora tasse.

E perché tutte queste tasse? Semplice: per tenere fede ai suoi impegni europei, dal pareggio di bilancio al fondo salva stati. Vuole parlare di Europa? Bene, allora cominciamo da una domanda: perché la finanza va salvata mentre i distretti produttivi possono saltare per aria come birilli?

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

43 risposte a Dall’eurosbornia all’eurocrisi

  • 8
    Grigio

    Sono pienamente d’accordo con quello che afferma Paragone, in Italia è mancato in TV il dibattito sui veri motivi della crisi che, da finanziaria (quella dei sub-prime) si è poi trasformata in economica.

    Lo sconcerto della gente che vede crollare il proprio lavoro deriva dalla mancata conoscenza dei motivi della crisi. Monti ha cavalcato questa ignoranza usando la leva della “schock economy” per mantenerci dentro il recinto dell’Eurozona, vero e proprio girone dantesco creato solo a beneficio degli speculatori, altro che ideologia. Per non crearci facili illusioni, ci dicono che eravamo sull’orlo del baratro e se cambiassimo strada faremmo la fine della Grecia

    Il nostro debito pubblico è cominciato a salire grazie alla recrudescenza degli interessi provocati dopo il divorzio fra Tesoro e Banca d’Italia voluto dalle sinistre europee, in quanto propedeutico al nuovo progetto unificatore delle nazioni, che purtroppo oggi sperimentiamo sulla nostra pelle.
    La nostra spesa pubblica primaria (cioè al netto degli interessi sul debito) e anche quella dei PIIGS (con l’eccezione della Grecia) è in linea, se non inferiore alla media europea. La stessa Commissione Europea ha certificato l’ottima sostenibilità delle nostre finanze pubbliche, sia nel medio che nel lungo periodo. Ed infine il nostro sistema bancario è molto più in salute rispetto a quello di paesi “virtuosi” come Francia, Germania e paesi scandinavi, sia per quanto riguarda la leva finanziaria, sia per l’incidenza dei “derivati”, ma anche per quanto riguarda l’ingerenza dei cosidetti finanziamenti di Stato agli istituti bancari.

    Abbiamo molte cose da migliorare, ma non siamo assolutamente così brutti, sporchi e cattivi come vogliono farci credere a noi e a quei “virtuosi” paesi nordici che in realtà godono delle rendite derivanti dai nostri sacrifici.

    Il voto meno inutile è quello per il M5S, sperando in caso di vittoria del duo PD/Lista Civica, in una rapida sollevazione popolare nel momento in cui le nuove manovre lacrime e sangue, unitamente alla sempre maggiore consapevolezza della popolazione (ce lo deve dire anche Magdi Allam…) e grazie all’apporto di Vendola, porteranno (speriamo) ad un rapido mutamento di scenario.

  • 7
    Geronimo L'Indiano

    GRANDE PARAGONE!!!!!

    SPERO CHE GRILLO SCELGA TE PER COMUNICARE ALLA NAZIONE TRAMITE LA TV !!!!

  • 6
    Delta

    Noi possiamo discutere quanto vogliamo sull’euro, ma finchè non si ridiscutono le regole della BCE e sulla proprietà della moneta, il trattato di Lisbona, ecc. continueremo a parlare di aria fritta… Il sistema capitalistico è saltato ok, ma nessuno pensa che esistono già da tempo modelli alternativi di sviluppo? solo che non si favoriscono questi modelli solo perchè devono ricarvaci guadagni i famosi “elitari” da questo modello obosleto chiamato capitalismo e quindi anche su questo parliamo di aria fritta finchè non si isolano e condannano queste persone composte da massoni-oligarchi-tecno-banchieri.

  • 5
    ferlingot

    boldrin se lo incontro per strada lo prendo a calci in c**o;ma come si fa ad essere cosi’ spocchioso e arrogante? tutto quello che dicono gli altri sono cagate lui recita il verbo

    ma chi ca..o è sto boldrin

    e un altro stronzo che vive al di sopra degli altri e degli altri se ne frega altamente

    tutto è solo danaro e il danaro va rispettato a prescindere delle difficolta’ della gente e della povera gente

    gli altri per lui sono solo delle m**de che meritano quello che gli altri a loro insaputa hanno combinato

  • 4
    MaxP.

    Ma che razza di economista è Boldrin????

    Come si fà a dire che uscendo dall’euro i salari SI SVALUTEREBBERO???

    Ma è esattamente l’opposto!!!

    E’ proprio se non svaluti la moneta, che per rendere appetibile il tuo prodotto sei obbligato ad abbassare il costo del lavoro svalutandolo, chiedetelo ai lavoratori tedeschi, ma anche a quelli Italiani, sono 10 anni che gli stipendi sono bloccati per non parlare dei nuovi contratti da 400 € al mese!!!

    Certo che se Boldrin è il cambiamento, AIUTOOO

  • 3
    mingo

    Sempre bravo Paragone,

    ma fatti vedere in prima serata.

    Dai più spazio a Claudio,

    capisco il palinsesto ma cerca di crearlo,se possibile.

     

    Mi serve un anti-emetico,

    a sentire Boldrin,conati di vomito a non finire.

    Ma chi c**zo si crede di essere quell’essere borioso e ignorante.

    Le carriole gliele romperei in testa,

    se ne avesse una ma è uno stronzo con le orecchie,

    E’ un personaggio di m**da in una trasmissione e canale televisivo di m**da.

    mi scusino la m**da e Paragone per il paragone.

  • 2

    Che si chiami sussidio, come in Spagna, oppure reddito di cittadinanza non fa differenza; Boldrin si comporta come la vecchia casta politica, manipola le parole.

    Tra uscire o non dall’euro esiste anche un’altra possibilità, che è quella di introdurre una moneta interna al Paese (in forma elettronica) lasciando comunque l’euro.

    • 2.1
      HOWGIO'

      Per Monti, l’euro è un successo …soprattutto per la Grecia:

      ilcontagio.wordpress.com/2013/02/07/cosa-sta-accadendo-in-grecia/

    • 2.2
      Ross_1

      L’Euro è schiavitu’ comunque. se resterà sarà la rovina di tutte le nazioni del sud Europa.

  • 1
    Ross_1

    Questi prendono decisioni sulla nostra testa e con: QUALE DIRITTO?

    in GRECIA LI STANNO MASSACRANDO e NESSUNO ne parla!!!

  • 0
    Lopa58
  • -1
    Atris

    Mi spiace per i fan di boldrin ma devo dirlo.

    Lui è una delle poche persone che mi manda in bestia solo a vederlo.

    E’ insopportabile, arrogante e ostenta continuamente la sua convinzione di avere la verità in tasca, cosa che nessun uomo saggio può dire di avere ( Socrate ).

    Le mie reazioni sono simili a quelle che mi danno Lupi e la Carfagna.

    Se aveva un po’ di verità da comunicarmi mi spiace ma era viziata da un enorme ego che le copriva totalmente.

  • -2
    Barbaranotav

    a vantaggio dell’economia tedesca e di pochissimi altri.”

    Allora sorgono le seguenti domande:

    1) come mai l’economia tedesca sta rallentando?

    2) come mai l’economia tedesca prima di entrare nell’euro andava a gonfie vele?

    3) i salvataggi del Mes sono andati in tasca della Merkel? Dei cittadini tedeschi?

    4) Per la Grecia, come mai nessuno mette sotto accusa i dati truccati da Goldman Sachs per farla entrare nell’euro?

    5) Cosa dicono i parametri di Maachstricht? Come mai in Italia sono 20 anni che si fanno manovre lacrime e sangue per rimanere in Europa?

    O vogliano sostenere che si son fatte per arricchire i tedeschi? Ma per favore

    6) come mai la quota più importante della BCE è dell’Inghilterra, paese che non ha adottato l’euro ma decide per quelle nazioni che ce l’hanno?

    COme mai l’attenzione sull’Inghilterra è pressoche inesistente?

    Che si stia usando la Germania come parafulmine per la finanza anglosassone che BENEFICIA DEL MES? O che dire del salvataggio di Bankia? Ci hanno guadagnato i tedeschi?

    Come dire che del salvataggio del MPS ci hanno guadagnato i senesi..

    Suvvia

    • -2.1
      Albert_one

      1) Perchè la sua politica mercantilista (reprimere la domanda interna per abbassare l’inflazione e poter esportare, con saldo positivo per la gran parte in Europa) ha soffocato i suoi mercati di sbocco.

      2) Se ti vai a vedere i saldi delle partite correnti vedrai che si sono gonfiati come spinnaker proprio con l’euro.

      3) Non dei cittadini, delle banche tedesche che erano creditrici di quelle greche e spagnole.

      4) La vera domanda è: perchè devo truccare le carte per mettere la testa sul ceppo? Perchè la BCE non fa chiarezza sul fatto ma secreta gli atti? Qui un articolo al proposito di un economista pro euro ma che dice cose sensate:

      http://www.gustavopiga.it/2012/bce-goldman-sachs-grecia-la-sconfitta-di-bloomberg-e-quella-europea/

      Posso avere il sospetto che i piccoli Quisling erano già all’opera?

      5) Sono parametri ideologici senza alcun fondamento teorico, se l’euro blocca la crescita logico che le manovre diventano lacrime e sangue. Il trattato però prevedeva che i paesi dovessero cooperare per raggiungere la convergenza, invece la Germania non lo ha fatto e non lo vuole fare, mi riferisco alle richieste di reflazionare la sua ecomonia.

      6) Questo semplicemente non è vero:

      http://www.ecb.int/ecb/orga/capital/html/index.en.html

      7) Perchè le posizioni euroscettiche è meglio non pubblicizzarle. Non lo dico io, lo ha detto Napolitano.

      Del salvataggio di Bankia hanno beneficiato i suoi creditori, tra cui certamente le banche tedesche. 

       

      Sono cose che a gran parte dei commentatori qui sono note. Segui i consigli, vediti ad esempio l’intervista di Messora a Bagnai per esempio, perdici un pò di tempo e vedrai che molte delle cose che ora non inquadri in quanto oscurate dalla cortina fumogena eur(ope)ista ti si chiariranno. Non hai l’impressione che nel quadretto che ci propongono qualcosa non vada, che i pezzi non si compongano?

  • -3
    tonipos

    Ehi, Boldrin, visto che sei di Padova, dovresti capirlo questo detto:

    – L’inteigente sa poc

    – El sagio sa gnènt

    – El mona sa tut

    • -3.1
      Zon

      Un’incommensurabile nota di stima per questa saggezza espressa in padovano, ma nei fatti davvero universale.

  • -4
    Vulka

    In caso di altre elezioni hanno pensato a chi toccherà pagare?

    In caso di ritorno alla sola vecchia moneta per eenderla sovrana , hanno pesanto a chi pagherà?

    Monti? Un impagliato come altri, anzi impagliato ad excelsis

     

    Strano che ci sia ancora chi lo ascolta…

  • -5
    francirinaldi

    Ma perché tutti dicono che Grillo è l’unico che parla di uscire dall’Europa? Magdi Allam è trasparente anche sul web??!! Io amo l’Italia non solo lo dice, ma lo mette al primo punto del programma!!!

  • -6
    Fabio94

    Ma ci rendiamo conto delle assurdità che dice quest’uomo? tagliare i soldi di sussidio alle imprese… Certo, risparmiamo miliardi di euro, ma li perdiamo in maniera esponenziale in diminuzione del PIL, con un calo di produzione e di consumi disastroso per l’economia reale. L’economia sono le persone, le imprese le aziende non le casse dello stato e lo spread! Gli austerici dovrebbero metterselo in testa altrimenti se si continua a tagliare verso il basso per apparare i buchi della finanza d’affari e dalla politica, si arriva alla rivuluzione armata, come sta per accadere in Grecia!

  • -7
    rg3

    Tutto giusto e quindi condivisibile. I lettori di questo Blog, grazie a Messora, penso abbiano ben capito come stanno le cose.

    La Dittatura della finanza global-masso-clerical-mafiosa è ormai chiara, per chi abbia voglia di informarsi per davvero.

     

    P.S. 

    Caro Paragone, te lo chiedo per favore ed in ginocchio, nella tua trasmissione fai intervenire maggiormente il nostro buon Claudio, visto che è persona intelligente e preparata.

    • -7.1
      Mjollnir

      Caro Paragone, visto che ci sei ti prego anche di invitare persone un po piu capaci tra il pubblico.

      Non se no puo’ veramente piu di vedere di sentire i soliti insignificanti commenti di parte (destra, sinistra, industriali da quattro soldi, secondo il solito schema da vecchia repubblica).

      Invita pescando a caso dal blog di Messora e vedrai la differenza.

      E’ il momento di dare un svolta ed andare al punto della questione!

  • -8
    first em

    Monti non può parlare nel merito perché non avrebbe niente di sensato da dire.

    Il mondo è in una trappola da troppo debito da cui questo capitalismo non sa uscire perché è al capolinea: la prova più evidente sono i tassi a zero dappertutto per inondare il sistema finanziario di liquidità, ma questa liquidità è virtuale e rimane virtuale perché sganciata dall’economia reale; sempre più in modo ravvicinato si susseguono crisi perchè ci sono scadenze da chiudere, perdite da onorare e anche profitti da riscuotere ma le cifre sono “irreali” perchè formatesi e sviluppatesi a monte della realtà sociale e contro di essa.

    Non cè salvezza se non fuori da questo paradigma: la débacle dell’euro non è che uno dei volti di questa crisi sistemica.

  • -9
    facepalm

    Scusate le maiuscole, ma: IL BANNER CON LA PUBBLICITA’ DI BERSANI “L’ITALIA GIUSTA” SU QUESTA PAGINA/BLOG NON SE PO’ VEDE’!!! :)

  • -10
    orestepinzietto

    e pure Beppe Grillo lo sta facendo arrivando – unico – a inserire nel programma un referendum consultivo sull’euro e addirittura a parlare di ritorno a una sovranità monetaria

    … Ma è vero che nel programma di Grillo è stato inserito un punto relativo ad un referendum consultivo sull’euro? A me non risulta che, nero su bianco, questo sia stato ifatto.

    Quel che mi risulta è che sul suo blog è stato fatto un sondaggio in merito che si è concluso a novembre 2011 in modo favorevole al referendum (http://www.beppegrillo.it/risultati_euro.html) ma nulla più di questo.

    Quel che mi risulta è che sul sito del M5S la proposta più votata e che, come tale avrebbe dovuto in qualche modo indirizzare il programma politico del movimento, è quella dal titolo “IMMEDIATA USCITA DA EUROZONA. Moneta sovrana-Applicazione MMT” (http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/10/immediata-uscita-da-eurozona-moneta-sovrana-applicazione-mmt.html), datata 12 ottobre 2012.

    Per il resto, registriamo questa apertura (o ri-apertura) di Grillo al tema in oggetto, che segue un periodo di silenzio, ma ripeto nel programma non mi pare che sia stato inserita una virgola relativa ad una uscita dall’euro, al recupero dei sovranità monetaria o – almeno – ad un referendum sull’uscita dall’euro.

  • -11
    Andy

    Il male di tutto il mondo e´l´euro cattivo no le debolezze del paese italia (scritto piccolo volutamente).

    L´euro brutto e cattivo che distrugge il paese. Solo che il  paese ha un elevata percentuale di evasione e elusione fiscale, un paese corrotto sopra ogni limite, vecchio, che non innova da 30 anni etc etc.

    Anche grazie all´euro sono venute alla luce tutte le nostre debolezze e anche il M5S con le persone incensurate.

    Si puo discutere che non si puo avere un continente solo unito da una moneta, ma serve di piu´.

    Ma  l´euro e´piu di una moneta unica e´la speranza di arrivare ad una unificazione politica, economica piu concreta.

    Discutiamo sul come, sul percorso, ma non diamo la colpa all´euro cattivo per i mali di un paese senza speranza con la peggiore classe dirigente del pianeta o quasi.

    Dare la colpa all´euro dei nostri guai e´ ancora una volta il gioco del piccolo italiano che non si vuole prendere le proprie responsabilita´ che vuole cercare la via piu semplice.

    Il Mondo e´cambiato che piaccia o no, ci sono super potenze commerciali ovunque, con persone vivaci e con voglia di crescere. Un Europa divisa, che non riesce a far sinergia e´destinata al declino senza speranza condannando le generazioni future.

    L´Italia deve ritrovare l´orgoglio, ripulirsi dai propri mali e cominciare a correre, innovare a cambiare nell´euro e nell´europa se vuole ritrovare un ruolo centrale.

    Per fare cio faccio un appello anche ai giovani, ai 35-40 anni etc, noi tutti bisogna metterci in gioco provare e rischiare. Va bene il posto fisso che da tranquillita´, e lavorare in una azienda che ci da per 35 anni un buon lavoro, confortevole, ma la realta´e´un altra.

    Pensare di vivere in un sogno o desiderare il paese dei balocchi e´sciocco e ci si sveglia asini e se va bene solo con le orecchie da asino.

    Mi dispiace condivido molto di questo blog, anche del M5S ma non accetto di addossare i mali della situazione del debito italiano e della situazione all´euro sarebbe infantile secondo me.

    Inoltre all´entrata in vigore dell´euro il nostro spread con i tedeschi si abbasso notevolmente e questo ci permetteva di risparmiare molto sugli interessi. Vantaggio che non abbiamo sfruttato anzi!

    La Germania non sta meglio per caso. La Germania sta meglio perche´ ha ottimizzato le spese, ha fatto riforme che in Italia non si vogliono introdurre.

     

    • -11.1
      mingo

      Ora Andy,

      mi sembri nuovo,

      perchè parli di cose vecchie e luogocomuniste,

      fatto un giro a leggere queste:

      http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/abagnai/

       

      Poi se ne hai voglia,ritorna a leggere i vecchi post di Claudio,

      poi se t’interessa veramente capire come stanno le cose:

      http://goofynomics.blogspot.it/.

       

      Un in bocca al lupo,ti serve.

       

       

    • -11.2
      Mjollnir

      Fufu, condivido quello che dici.

       

      Andy,

      credo che che sta evidenziando solo una parte (e quella meno urgente) del problema

      Prima cosa gli spread non dovrebbero esistere cosi come sono interpretati adesso perché gli stati dovrebbero finanziarsi con moneta propria e non con moneta straniera (come è l’Euro). Questo “accorgimento” renderebbe lo spread un dato del tutto ininfluente.

      Si, effettivamente esiste una differenza di efficienza tra Germania e Italia e questo da notevoli vantaggi alla Germania permettendogli di aumentare il divario tra le due nazioni (proprio a causa del maccanismo dello spread). Questo rende evidente il fatto che il sistema attuale dell’Euro non funziona in quanto aumenta le differenze tra gli stati (sistema divergente) e quindi l’instabilità sociale.

      Sono d’accordo che l’organizzazione della società Italiana, con tutti i sui difetti, sia estremamente dannosa e quindi da correggere, ma questo passa tramite una rivoluzione sociale non attuabile nel breve periodo e che comunque non risolverebbe il problemi di non avere una moneta sovrana e delle divergenze che l’Euro crea tra gli stati.  (Alla Germania è convenuto molto il sistema Euro vedi la sua bilancia commerciale prima e dopo l’Euro. Per l’Italia vale l’opposto)

      Il sistema Euro è stato creato in maniera errata ed evidentemente non ha portato a un risanamento degli stati meno efficienti. Al contrario come dicevo sopra, ha portato a un aumento della povertà in quegli stati che erano meno efficienti e contemporaneamente il fenomeno della corruzione è aumentato e non diminuito con l’Euro.

      Il processo di unione in Europa doveva essere gestito in modo diverso. Fare l’unione monetaria prima di esser giunti a un’omogeneità tra gli stati è stato folle (per qualcuno è stato truffaldino)

      La situazione attuale non è sostenibile e in Italia, da quanto detto sopra, il ritorno  a una moneta sovrana è imperativo e urgentissimo, accompagnato da un processo di risanamento sociale.

    • -11.3
      Von Wustenberg

      Andy, sembri proprio uno di quegli Euro-Troll che sono stati sguinzagliati ultimamente per controllare i blog di libera informazione come questo.

      Parli di euro come di un catalizzatore dell’unione politica dell’europa senza sapere (e anche i sassi lo sanno) che il vero ed unico catalizzatore sono le crisi economiche che tolgono sovranità.

      Vorrei ricordarti che l’evasione fiscale in questo paese c’è da decenni e che nonostante questo prima dell’euro eravamo uno dei paesi più competitivi al mondo.

      Parli poi di piccoli italiani come se la colpa della crisi fosse del popolo, pigro e senza orgoglio, e che preferisce morire di fame piuttosto che diventare onesto e lavoratore (e i tedeschi? sono la razza superiore?).

      Parli di un mondo di super potenze commerciali al quale tutti noi dovremmo adeguarci ma se leggessi anche solo questo blog sapresti che tutte le crisi (sistemiche) che abbiamo avuto sono state generate in quel contesto e quindi sono le potenze commerciali il primo nemico della democrazia.

      Poi alla fine ci rifili una perla alla Boldrin:

      “Inoltre all´entrata in vigore dell´euro il nostro spread con i tedeschi si abbasso notevolmente e questo ci permetteva di risparmiare molto sugli interessi. Vantaggio che non abbiamo sfruttato anzi!

      La Germania non sta meglio per caso. La Germania sta meglio perche´ ha ottimizzato le spese, ha fatto riforme che in Italia non si vogliono introdurre.”

      Se avessi analizzato come vengono generate le bolle finanziarie ergo le crisi economiche sapresti che queste sono sempre precedute da una enorme immissione di denaro nel circuito economico (bassi tassi di interesse) che genera una fiducia (ingiustificata) nel mercato gonfiando cosi la bolla che scoppiando darà inizio alla crisi.

      La Germania sta meglio non perchè ha ottimizzato le spese ma perchè togliendo ai paesi del mediterraneo l’arma della svalutazione ha considerevolmente aumentato il proprio vantaggio competitivo nei confronti di questi facendone così aumentare il debito verso essa.

    • -11.4
      malsano

      Non illuderti. I troll che ci scateneranno contro saranno di un altra pasta. 

      Andy è solo molto informato ma male, si rende contro che qualcosa non va ma il bombardamento dei media gli confonde le idee, proverei a fargli due semplici domande.

      Spegni la TV. Dimentica per un attimo tutto quello che hai sentito a favore o contro l’euro, sui ladroni che ci hanno governato e sulla rivoluzione M5S, sull’attuale situazione mondiale e prova a pensare:

      “Prima dell’euro stavi meglio o peggio?”

      “Quanti dei mali a cui attribuisci le cause della crisi erano presenti già 30 anni fa e perché non eravamo in queste condizioni?”

      Parti da queste considerazioni.

      Per iniziare ti consiglio

      http://www.byoblu.com/post/2012/07/06/Alberto-Bagnai-ce-lo-chiede-lEuropa%21.aspx

      E quando ti renderai conto che ti hanno preso per il c**o non ti arrabbiare, ci siamo passati (quasi) tutti.

       

    • -11.5
      fufu

      Forse non conosci bene la Germania, forse la conosci solo dalla stampa o televisione italiana.

      E vero che la Germania ha una industria abbastanza efficiente, pero anche a costo che le condizioni di vita della grande maggioranza dei tedeschi sono molto peggio che degli italiani. Non basta solo confrontare i stipendi degli operai della Fiat e di Volkswagen.

      Comunque la Germania non puo essere un modello per tutto l’europa come non si puo avere una moneta unica per popoli (per fortuna, ancora) tanto diversi. Mi accorgo ogni giorno di questa felice diversita perche sposato con una italiana.

      saluti da Colonia

    • -11.6
      Axel

      Andy , il vedere l’euro come uno dei nostri attuali problemi maggiori è tutto fuor che banale ,superficiale e semplicistico. Avere una moneta non sovrana e che quindi va presa in prestito e forte come è l’euro per noi è la morte ci distrugge e le ragioni se le vorrai analizzare come ho gai detto non sono affatto banali come può sembrare.

      Hanno fatto passare l’idea che dire “è l’euro” sia la frase popolare del malcontento di bassa lega per far perdere a atale constatazione il vero valore della stessa. 

       

      Noi stiamo usando una moneta estera che ha un valore estremamente superiore al Dollaro , di cui non possiamo decidere nulla. 

  • -12
    polo

    ..non ho capito l’ultima espressione della signora nei riguardi del Boldrin…

  • -13
    Giano

    3) Se la pignorabilità della casa ha a che fare con un mutuo in corso signifaica che il mututo è stato fatto. Se si rende non pignorabile la prima casa nessuno le concederà un mutuo. Neanche se fossi suo fratello le darei i soldi, chi me li garantirebbe?

    • -13.1
      Stefano B.

      La non pignorabilità della prima casa sostenuta dal M5S si riferisce ali Stato non alle banche. Cioè lo la casa non deve poter essere pignorata (per esempio da Equitalia) in caso di debiti verso lo Stato. Grillo non ha mai parlato di non ha mai parlato di non pignorabilità da parte delle banche in caso di ipoteca, anzi ha chiaramente specificato il contrario.

  • -14
    sofiaastori
  • -15
    predatore

    mi limito a far presente che il ritorno alla sovranità monetaria è nel programma di “io amo l’italia”. il caso non è unico. come se grillo e il m5s fossero chissà quali rivoluzionari o l’unica alternativa ai partiti attuali.

  • -16
    RossCT

    Andy ha scritto :
    Il male di tutto il mondo e´l´euro cattivo no le debolezze del paese italia (scritto piccolo volutamente). L´euro brutto e cattivo che distrugge il paese. Solo che il  paese ha un elevata percentuale di evasione e elusione fiscale, un paese corrotto sopra ogni limite, vecchio, che non innova da 30 anni etc etc. Anche grazie all´euro sono venute alla luce tutte le nostre debolezze e anche il M5S con le persone incensurate. Si puo discutere che non si puo avere un continente solo unito da una moneta, ma serve di piu´. Ma  l´euro e´piu di una moneta unica e´la speranza di arrivare ad una unificazione politica, economica piu concreta. Discutiamo sul come, sul percorso, ma non diamo la colpa all´euro cattivo per i mali di un paese senza speranza con la peggiore classe dirigente del pianeta o quasi. Dare la colpa all´euro dei nostri guai e´ ancora una volta il gioco del piccolo italiano che non si vuole prendere le proprie responsabilita´ che vuole cercare la via piu semplice. Il Mondo e´cambiato che piaccia o no, ci sono super potenze commerciali ovunque, con persone vivaci e con voglia di crescere. Un Europa divisa, che non riesce a far sinergia e´destinata al declino senza speranza condannando le generazioni future. L´Italia deve ritrovare l´orgoglio, ripulirsi dai propri mali e cominciare a correre, innovare a cambiare nell´euro e nell´europa se vuole ritrovare un ruolo centrale. Per fare cio faccio un appello anche ai giovani, ai 35-40 anni etc, noi tutti bisogna metterci in gioco provare e rischiare. Va bene il posto fisso che da tranquillita´, e lavorare in una azienda che ci da per 35 anni un buon lavoro, confortevole, ma la realta´e´un altra. Pensare di vivere in un sogno o desiderare il paese dei balocchi e´sciocco e ci si sveglia asini e se va bene solo con le orecchie da asino. Mi dispiace condivido molto di questo blog, anche del M5S ma non accetto di addossare i mali della situazione del debito italiano e della situazione all´euro sarebbe infantile secondo me. Inoltre all´entrata in vigore dell´euro il nostro spread con i tedeschi si abbasso notevolmente e questo ci permetteva di risparmiare molto sugli interessi. Vantaggio che non abbiamo sfruttato anzi! La Germania non sta meglio per caso. La Germania sta meglio perche´ ha ottimizzato le spese, ha fatto riforme che in Italia non si vogliono introdurre.  

    Signor Andy il problema europeo dei PIIGS, ma non tanto visto che stiamo pagando le banche tedesche e francesi e quei paesi AAA, è il sistema europa e di conseguenza l’euro e le darò una mia visione! L’europa è formata da quanti stati? 27? E di tutti i 27 stati, quali paesi adottano l’euro? Pochi, solo 15 su 27! L’euro viene venduto all’italia a tassi di interesse molto alti 6/7% e quindi come ha detto qualcuno, l’euro è una moneta estera e poi é stata una idiozia effettuare prima un unione monetaria, prima di altre unioni, visto che i paesi hanno leggi fiscali ed economiche diverse l’uno dall’altro, ma tanto se controlli la moneta controlli il mondo, come sta accadendo! Esiste pure un problema mondiale, tra cui c’è pure l’italia, il debito no pubblico, ma estero e se non si fa qualche cosa ci schiaccerà! Il debito estero è creato da molti fattori, anche quando noi effettuamo un mutuo e i soldi che ci prestano vengono da un paese extraeuropeo, ma noi non ci facciamo caso!

    Poi in germania le cose non vanno bene come tutti dicono, visto che anche là la differenza tra ricchi e poveri è aumentata e hanno precarizzato il lavoro (vedi minijob)

  • -17
    antani

    1) Fare non è seconda ma quarta: M5S 22,5% – Lega Nord 18% – PDL 17,3% – FARE 11% si può verificare al sito:http://www.ilnordest.info/index.php?option=com_content&view=article&id=3124%3Acome-votano-gli-artigiani-del-veneto-alle-elezioni-politiche-2013&catid=11%3Apolitica-veneto&Itemid=13

    2) Dal noto giornale economico del M5S il sole 24 ore:”La sera del 13 settembre, Amato comunicava in diretta tv agli italiani la svalutazione della lira «che a conti fatti – rievoca – si attestò tra il 20 e il 25 per cento. Grazie all’accordo di luglio, tenemmo fermissimo il controllo dei costi interni, il che permise alle imprese di guadagnare 20-25 punti veri di competitività». – VENERDÍ 30 APRILE 2010 – link:http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Editrice/IlSole24Ore/2010/04/30/Economia%20e%20Lavoro/5_A.shtml?uuid=37da00d4-541b-11df-ba0b-5727e1f590b1&DocRulesView=Libero

    3) La pignorabilità della casa ha a che fare con la perdita del lavoro a mutuo in corso, testa di c**zo. Non ha a che fare solo come ipoteca per nuovi prestiti. Falso idiota.

    • -17.1
      Lopa58
      antani ha scritto il  12 febbraio 2013  alle  21.06 

      3) La pignorabilità della casa ha a che fare con la perdita del lavoro a mutuo in corso, testa di c**zo. Non ha a che fare solo come ipoteca per nuovi prestiti. Falso idiota.

      NO! : VERO IDIOTA che dice il falso !

      Mi chiedo come possa Oscar Giannino tenersi un tale figuro.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Pepe (ex M5S) scatena l’inferno su vaccini e autismo al Senato. Che lo censura.

vaxxed vaccini autismo bartolomeo pepe Vaxxed, la prima europea del film sui vaccini messo alla berlina Il 4 ottobre 2016, Bartolomeo Pepe (senatore ex Movimento 5 Stelle), doveva presentare "Vaxxed - from cover up to catastrophe", il film documentario di Andrew Wakefield sulla discussa relazione tra la vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia e l'autismo. Il...--> LEGGI TUTTO

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Alfano: M5S peggio di fascisti e comunisti

ALFANO: M5S PEGGIO DI FASCISTI E COMUNISTI"Alcuni dirigenti M5S hanno la cecità ideologica di alcuni vecchi comunisti e la feroce violenza di alcuni primi fascisti". Così Angelino Alfano ieri al Corriere della Sera. Di seguito, nel video, la replica di Di Battista: ...GUARDA

Donald Trump Vs Hillary Clinton – Il primo confronto TV Integrale

Donald Trump Vs Hillary Clinton - Il primo confronto TV IntegraleDonald Trump e Hillary Clinton si sono sfidati questa notte nel primo confronto tv delle presidenziali Usa 2016. Ecco il video integrale. ...GUARDA

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>