La battaglia per la comunicazione è appena iniziata.

giornalistampa

Mi chiedono cosa penso del fatto che Grillo abbia minacciato di tenere fuori la cosiddetta “stampa” dall’area riservata dell’evento di Roma, lo scorso venerdì sera, ipotesi successivamente rientrata dopo qualche mediazione sul posto. Molto curioso che si gridi alla “censura” dopo avere abbondantemente censurato, manipolato, dileggiato o nella migliore delle ipotesi ignorato un intero movimento per anni, sin da quando piazze ancora più piene di quella di San Giovanni non meritavano che una breve in ultima di cronaca, oppure venivano giudicate meno interessanti di servizio su un orso che partorisce in uno zoo o sulle tecniche di immersione subacquea, nell’edizione delle 20 del telegiornale ammiraglia del Paese (il TG1).

 

Dov’erano i commentatori esperti di democrazia, quando sempre la cosiddetta “stampa” teneva fuori dalla sua piazza elettiva, ovvero il pubblico dibattito, decine e poi centinaia di migliaia di persone che stavano solo cercando di cambiare il Paese? I giornalisti che venerdì sera si sono indignati e hanno combattuto per la libertà di informazione, si sono ricordati di difenderla quando un’intera generazione di italiani non chiedevano altro che il diritto di esistere e di poter legittimamente rivendicare il ruolo che si stavano ritagliando con la forza del loro impegno e delle loro idee, criticabili o meno, ma pur sempre legittime e tutelate dalla Costituzione?

La domanda è retorica e la risposta è solo una: un secco no. Tra l’altro, non hanno sempre trattato i comizi di un politico italiano come gli spettacoli di un comico? Ecco, allora, se tale è stata la loro considerazione, per coerenza avrebbero dovuto considerare l’evento di venerdì sera come “uno spettacolo” qualunque, organizzato privatamente e senza soldi pubblici. Agli “spettacoli” si entra se si è invitati o se si è pagato il biglietto. E il biglietto della decenza, molti dei giornalisti di questo Paese, non l’hanno mai pagato.

Ma sono ancora in tempo. Le prevendite non chiudono mai. Queste elezioni politiche non sono un punto di arrivo, ma un punto di partenza. La battaglia per la comunicazione è appena iniziata.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

64 risposte a La battaglia per la comunicazione è appena iniziata.

  • 48

    Più leggo ByoBlu e più mi convinco che sta nascendo qualcosa di magico in Italia.

    E il tutto grazie a persone come Claudio, che da anni lavorano e diffondono, contro tutto e tutti, la libera Informazione.

    Grazie ByoBlu!!

  • 47
    novecento

    Io non ho tutta questa attenzione e questo patema d’animo nel giudicare le testate e i giornalisti italiani.

    Anzi devo confessare che tutto quello che so l’ho imparato qui da Claudio guardando centinaia di interviste e commenti, da Monia Benini con i molti collegamente si youtube. Ci sono entrato per caso qualche tempo fa ed ho scoperto un mondo nuovo, ho spento la TV e giro solo su internet.

    Alla luce di fatti gravissimi come su riportati ti accordi dopo 40 anni di tv che era tutto falso tutto manovrato tutto di plastica.

    Sono queste le cose che fanno scoppiare le scintille pericolosissime della violenza.

    Se potessi (e lo dico con rammarico e amarezza) non avrei nessuna pietà di tutte queste persone.

  • 46
    lucvit

    salve a tutti, per tanto poco siamo di nuovo in un casino!

    non credete che l’unico errore del m5s (che io adoro da sempre e da prima..), sia stato quello di non presentare una lista dei ministri e proporre il nome del futuro presidente della repubblica?? e di aver risposto in alcuni casi “io non lo so cosa si deve fare”.

    ora penso che si dovrebbe smacchiare definitivamente il “giaguaro” e mettere in scacco definiotivamente berlusconi e tutto e tutti i suoi. secondo me beppe dovrebbe affrontare per la prima e l’ultima volta pubblicamente bersani e dirgli in faccia difronte agli italiani che deve fare il passo indietro e adottare il programma del m5s. bersani tanto ha già il cappio al collo, l’unica alternativa sarebbe un alleanza con il pdl, in questo caso però durerebbe 6 mesi e alle prossime elezioni noi faremo il 51%. non gli rimane che consegnare le camere a noi m5s e di eliminare definitivamente berlusconi per sempre! almeno verrà ricordato per aver fatto qualcosa di sinistra!

    questa è la mia proposta:

    Presidente della Repubblica, Roberto Begnigni
    Ministero Interno Pubblica Sicurezza, Nicola Gratteri
    Ministero Trasporti, Beppe Grillo
    Ministero Beni Alimentari Agricoltura Pesca, Carlo Petrini
    Ministero Cultura, Dario Fò
    Ministero Istruzione Pubblica, prof. Francesco Sabatini
    Ministero dello Sport, Alex Zanardi
    Ministero Pace ed Equità Socile, don Luigi Ciotti
    Ministero Beni Culturali, Andrea Carandini
    Ministero Ambiente per la Decrescita Felice, Maurizio Pallante
    Ministero Giustizia, Gherardo Colombo
    Ministero Amministrazione Pubblica, Milena Gabanelli
    Ministero Economia e Finanza, Paolo Barnard
    Ministero Sanità Pubblica, Gino Strada
    Ministero Sviluppo Economico Industria, Brunello Cucinelli
    Ministero degli Esteri,…????
    Ministero Musica & Cinema, Stefano Bollani & Enrico Ghezzi
    Ministero Turismo, …fondamentale più che mai!!! …?
    Mi piacerebbe eliminare il Ministero della Difesa!!!!!!!!!!!! …???????
    amici stiamo vivendo un utopia, un sogno a occhi aperti!! non sprechiamo questo momento!!
    Grazie a Tutti, Buon Voto e Biofuturo a tutti.
    lucio vitali 

    • 46.1
      james62

      Per il ministero del turismo ci mettiamo Razzi: ha detto che nessuno meglio di lui puo’ rilanciare il turismo in Abruzzo, visto che nella sua vita ha organizzato molti tornei di tennis!! Vi sembra uno scherzo? Lo ha detto davvero. Adesso non trovo il link del video, ma credo sia facilmente reperibile su youtube.

      Scherzi a parte, non sono d’accordo su Barnard, con tutto il rispetto.

    • 46.2
      Mr Age

      Visto che vorrei ricominciare a stampare moneta aggiungerei anche:

      Ministero del tesoro, Nino Galloni!!!!

      e poi…. che facciamo lasciamo fuori la Musu, Bagnai, Borghi etc…

  • 45
    novecento

    Bene da oggi la vita cambia, ci aspettiamo in TV piu’ Messora, Piu’ Bagnai, piu’ Barnard, Piu’ Benini, piu’ Paragone, piu’ tutto.

    BASTA CON LE MENZOGNE PARTITOCRATICHE E’ ARRIVATO IL MOMENTO DEL VERO GIORNALISMO DELLA CULTURA E DELL’OBIETTIVITA’

    Grazie Claudio, tu hai avuto un merito impagabile. Grazie ancora.

    Se prendiamo la RAI sapremo gestirla con molto onore, abbiamo te.

  • 44

    Al tg3 Elisabetta margonari ha detto che un collaboratore di Grillo è uscito in strada con un notebook e ha mostrato la diretta streaming su “la cosa”. Al tg2 mostravano le immagini de “la cosa”. Questa è la cosa più straordinaria. Capirà mai il popolo che l’informazione non può più stare in mano a chi ci ha preso per i fondelli per troppo tempo?

  • 43
    NeroLucente

    Intanto si continuano a sentire dichiarazioni allucinanti.

    Un giornalista de la Stampa di cui mi sfugge il nome, era preoccupato per quello che accadrà con i parlamentari del M5S. Cosa non andava giù a questo pennivendolo?

    Il fatto che da oggi il parlamento fosse popolato di cellulari atti a riprendere i lobbisti! Che vi fosse uno del M5S a presidere camera o senato.

  • 42
    RossCT

    Adesso ci penseranno sia Berlusconi, sia Bersani che monti, dandoci un pozzo di soldi, chè saranno i nostri

  • 41

    Claudio Messora Presidente della Repubblica!

  • 40
    Renzo M

    Mettetela come vi pare ma parlare per monologhi (ricordate i messaggi in videocassetta di Berlusconi?) e cacciare i giornalisti da una pubblica piazza sono atti da dittatore e di arroganza. Anche verso quelli che non fossero stati presenti in precedenza.

    Una volta tentò di intervistarlo Gilioli de l’espresso. Dopo un primo OK lo rifiutò in malo modo: http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/01/09/lintervista-mai-fatta-a-beppe-grillo/

    Da Ilaria d’amico si fece intervistare, ma dopo 20 minuti di monologo, alla prima domanda è scappato sbraitando.

    Se questo per voi è un campione di democrazia e civismo, allora dopo 90 anni dalle folle di piazza Venezia e dopo 20 anni di Berlusconismo, non abbiamo capito niente.

    Saluti

  • 39
    RossCT

    La piazza é si libera, ma quei “giornalisti” volevano salire sul palco e per salire sul palco devi avere l’autorizzazione, cosa che non avevano. Se volevano riprendere andavano nella piazza come hanno fatto altri giornalisti stranieri senza autorizzazione, ma no per forza sul palco.

  • 38
    Renzo M
    A tutti quelli che esultano
    Da una amica Americana a cui avevo comunque spiegato tempo fa cosa è il M5S e cosa stava succedendo, resta difficile da credere.
    Queste sono le loro prime considerazioni. Risultato: i mercati ci tolgono credibilità. C’è poco da rallegrarsi; ora ci pensa Grillo?

    “Here’s the story as the USA media (well, NY financial media, anyway) see it: http://online.wsj.com/article/SB10001424127887323384604578325992879185934.html

    The market plunged.

    I know you have been warning me/us for years, and especially in the last few months, that the voters could choose the ^&*(&*) again. Like you, I am truly disgusted.

    Nancy”

    • 38.1
      NeroLucente

      E’ un analisi, quella sui mercati, sempre fatta con il beneficio del dubbio.

      Perchè in questo frangente la sfiducia di chi investe denaro sui nostri titoli potrebbe benissimo, anzi sicuramente, derivare dalla palese ingovernabilità.

      I numeri dicono che non c’è maggioranza al senato, ciò vuol dire un altro Governo immobilizzato, o almeno questo è lo scenario, tutto può accadere.

      Ma sarebbe potuto accadere anche in presenza di un Governo a 5 stelle, il fatto è che c’è chi non gradisce potenziali critiche all’euro…

  • 37
    erie5

    Vista la volontà da parte dei tecnocrati, banchieri, globocrati di controllare l’economia mondiale, non c’è che da aspettarsi una vea e propria guerra all’informazione.

    L’informazione è come la corrente elettrica e se la togli si ferma tutto!

    Spero che prima di trovarci al buio ci sia la precisa volontà di reagire contro coloro che vorrebbero ridurci a semplici sudditi o, peggio ancora, ad animali da allevamento!

    erie5

  • 36
    Grigio

    Riflessioni personali (a caldo) del dopo voto:

    Grande entusiasmo per la fantastica affermazione del M5S.

    Moderato stupore per il contenimento dei danni del PDL (ma come si fà ancora a dare il voto a Berlusconi?).

    Soddisfazione per il calo del PD. Evidentemente gli ex elettori di centro sx che hanno scelto di non votare più il proprio partito a causa dell’adesione alle politiche europee del rigore, sono più consapevoli e maturi di quelli che invece hanno continuato a manifestare fedeltà al PDL, ovvero oso immaginare che quest’ultimi siano rappresentati in maggioranza da una fascia ultracinquantenne, cedevole alle demagogiche rassicurazioni di Berlusconi e sensibile alla sua istrionica personalità (il famoso popolo di rete 4).

    Grande contentezza per la debacle di Lista Civica.

    Ora ci aspettano mesi difficili, perchè il Paese non è facilmente governabile.

    Sono anche pronto ad aspettarmi che il Presidente della Repubblica decida di costituire un nuovo governo tecnico (senza Monti però…).

    Questo, sancirebbe il fallimento definitivo dei partiti tradizionali, ma ci condurrà anche ad un ulteriore recessione a causa del completo asservimento alle politiche economiche europee.

    A questo punto entra in gioco pesantemente il M5S, il quale dovrebbe nominare una commissione economica interna al movimento, composta dai vari Borghi, Tringali ecc, scegliendo come responsabile Alberto Bagnai, la quale avrà il compito, in qualità di organo tecnico di un partito importante, di formare i parlamentari grillini, studiare e progettare la strategia economica più consona per uscire da questa palude e soprattutto di informare compiutamente la popolazione, anche maggiormante tramite i media maistream che non potranno rifiutarsi di concedere la giusta visibilità, sullo scempio che l’Euro e la speculazione dei mercati, sta compiendo al nostro paese.

    L’obiettivo principale dei parlamentari grillini e del Movimento in genera, sarà quindi quello di aumentare la visibilità delle proprie proposte. In particolare Grillo dovrà abbandonare la prudenza che ha sino ad ora giustamente adottato nell’affrontare l’argomento tabù della sovranità monetaria.

    In questa maniera, alla prima occasione utile, di fronte alla prima crisi, al primo serio tentativo di protesta popolare. che in qualche modo possano ricondurre al voto, il movimento darà la spallata definitiva al sistema marcio e corrotto.

    Sono sicuro, grazie alla vicinanza particolare con Grillo, che Claudio Messora lo supporterà adeguatamente in questa mission.

    Sarà un percorso insidioso e difficilissimo, ma è l’unico percorribile.

    • 36.1
      james62

      Sono perfettamente d’accordo. Se i grillini si comportano decentemente, la prossima volta non ci sara’ storia:molte persone semplicemente non hanno avuto sufficiente coraggio per osare. Bisogna anche lavorare nella direzione della “rassicurazione” verso queste persone. Le piu’ inavvicinabili sono i piddini convinti, ma questo lo sapevamo gia’. Bisogna lavorare piu’ sull’elettorato di Berlusconi.

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>