Un branco di zebre nella savana

RazziBlog

Sopra la casa la famiglia campa, sotto la casa la famiglia…” Lo so, sembra brutto dirlo, soprattutto pensando a L’Aquila. Ma non è colpa mia se Antonio Razzi è abruzzese. Non è colpa mia se ce lo ritroviamo in Parlamento, insieme a Scilipoti. Antonio Di Pietro paga il prezzo di una selezione fallimentare della classe dirigente: i Giuda che lo hanno tradito, invece, passano nelle file del nemico solo tre mesi dopo avere giurato e spergiurato (come fece Razzi in un famoso video) di restargli fedele. Nella legislatura nascente c’è un posto caldo che li aspetta. Gente con il congiuntivo facile. Gente che spesso ha un’idea dell’onore e della dignità molto relativa. Gente eletta grazie a una legge elettorale criminale, come criminale è la strategia dei partiti che non l’hanno cambiata, nella speranza di potersene avvantaggiare.

 

Ma Antonio Razzi e Domenico Scilipoti sono il meno. Certo, saranno ancora una volta pagati con soldi pubblici per dare il loro contributo intellettuale. Certo, al loro posto avrebbe potuto esserci qualcun’altro. Ma perlomeno la loro caratura, il loro peso specifico è tangibile, è evidente. Sono gli altri, i lupi travestiti da agnello, quelli che parlano di stato sociale, di diritti, di democrazia, e poi inciuciano nelle segrete stanze, e poi mandano pizzini per ordire tresche alle spalle degli elettori (“Mario, quando vuoi dimmi forme e modi con cui posso esserti utile dall’esterno. Sia ufficialmente – Bersani mi chiede per es. di interagire sulla questione dei vice – sia riservatamente”, Enrico Letta, Pd). Sono gli altri che devono preoccupare.

I 162 parlamentari del Movimento Cinque Stelle dovranno guardarsi da loro, dalle loro sirene. Faranno i padri affettuosi. Li riempiranno di pacche sulle spalle. Cercheranno di irretirli. Fingeranno di dargli buoni consigli. Li metteranno in guardia dai pericoli che dovranno affrontare. Vestiranno i panni di tanti Virgilio e si offriranno di guidarli nella selva oscura, selvaggia, ed aspra e forte del Parlamento, facendo leva sul loro senso di smarrimento iniziale. E qualora dovessero carpirne la fiducia, cercheranno di indebolirli, di separarli gli uni dagli altri, di usarli per dimostrare che erano solo un grande bluff ed infine cercheranno di distruggerli. E con essi le speranze degli italiani di un Paese migliore.

Mi rivolgo a voi, ragazzi. All’inizio, sarete un branco di zebre nella savana. Dovrete restare in gruppo. Presi uno ad uno sarete vulnerabili. Tutti insieme, invece, metterete in fuga i predatori, sopravviverete e acquisirete, giorno dopo giorno, la forza e il coraggio che sono necessari per ribaltare questo Paese. E insieme a voi, avremo una chance anche noi, gli otto milioni e passa di italiani che ci sperano ma che non si limiteranno certo a sperare, no: vi staranno proprio alle costole. Su questo, potete contarci.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

13 risposte a Un branco di zebre nella savana

  • 10
    novecento

    Questo Sgradevole personaggio purtroppo è abruzzese, la mia terra. Che dolore!!!

    La stessa terra di GIACINTO AURITI. La terra dove nasce la vera cultura democratica antieuropea/monetaria.  Evidentemente anche questa terra ha i suoi aborti. Che dolore.

    T PUZZA MURI’ FIE DE ZOCCHL!!

    Che delusione!!

  • 9
    Andrea1337

    Il delicato gioco comincia ora: riuscire, con i mezzi che si hanno (ovvero, nel contesto di questo ordinamento), a muoverci come se avessimo già attuato gli istituti di democrazia diretta e comunque istituzionalizzato i concetti fondanti, cioè i cittadini dentro le istituzioni, non parlamentari isolati e delegati. Se riusciamo a mantenere il controllo, allora, forse, avremo cambiato l’Italia.

  • 8
    Sbino

    State uniti e chiedeteci aiuto e sostegno che ve lo daremo!!!

  • 7
    Lopa58

    giugno ha scritto :
    Ciao Claudio, a questo punto spero quanto prima che si realizzi un SITO ISTITUZIONALE decente, dove poter interagire con i nostri “portavoce” in parlamento in modo che i lavori parlamentari siano aperti ai cittadini affinché  i “portavoce” agiscano sulle singole decisioni secondo le indicazioni date via internet dalla “collettività sovrana”, naturalmente applicando il principio democratico del “maggior consenso” che si materializza automaticamente in seguto alla discussione impostata in rete nel SITO dove “qualunque cittadino” può partecipare registrandosi “con tutte le generalità di identificazione” compresa la residenza ed il numero del codice fiscale allo scopo di evitare imbrogli-online, ovviamente ciascuno deve poter proteggere e accedere ai propri dati con una passwort (o codice) come avviene generalmente per i siti bancari e simili. Che ne dici ? sai per caso se  Beppe  e Casaleggio hanno già qualcosa del genere in programma ? magari usando e ampliando con delle applicazioni, gli stessi siti istituzionali attualmente esistenti della Camera e del Senato che già dispongono di un collegamento video-streaming  

  • 6
    Vincenzobar

    La soluzione per salvare le zebre è semplice: chiamare a raccolta tutti gli animali della foresta.

     

    I cittadini possono essere coinvolti nelle decisioni importanti. I referendum costanti, anche sula legge finanziaria, possono detronizzare definitivamente i leoni della savana.

    Leggi di democrazia diretta, consultazioni -frequenti- telematiche con tessere elettroniche e dati biometrici su TUTTE le decisioni importanti.

    Referendum a quoeum zero, propositivi anche per leggi costituzionali senza firme autenticate per portare il quesito alle urne.

    Sostituzione immediata di politici inadempienti, tramite referendum telematico istantaneo.

    Basta mettere la muserolae il guinzaglio ai leoni e il gioco è fatto.

    Però dalle parole è necessario passare urgentemente ai fatti (le leggi).

    Vincenzo Barbarulli

     

     

  • 5
    novecento

    Ottimo Claudio (come sempre) e io aggiungerei per completare l’articolo:

    “8 milioni……vi staranno alle costole”  e qualora abbiate bisogno e ce lo chiederete  verremo anche volentieri di persona, tutti sotto il parlamento!!

     

  • 4

    Fantastico! Diamoci una mano tutti, quel branco di zebre siamo tutti noi! Siamo un movimento, siamo una comunità: il bello inizia ora!

  • 3
    MatFis

    Cosa c’entra la legge elettorale?

    Se fosse vero che un candidato del genere è palesemente ridicolo all’elettorato, il partito che lo candida si starebbe facendo del male, o no?

    Viceversa se un elettorato vota il simbolo del partito, disinteressandosi completamente dei candidati, allora qualsiasi legge elettorale va bene.

    O no?

    • 3.1
      Simona Stella

      No. La gente ha votato Berlusconi perché voleva indietro l’Imu. Non hanno votato Razzi. Razzi se lo sono ritrovato perché era ai primi posti della lista, e con il Porcellum non puoi sceglierti il candidato. Razzi o un altro (anche tu) con questa legge elettorale era lo stesso. Che poi sono ignoranti, e quindi forse avrebbero potuto votare Razzi lo stesso, è un altro paio di maniche.

  • 2
    giugno

    Ciao Claudio,

    a questo punto spero quanto prima che si realizzi un SITO ISTITUZIONALE decente, dove poter interagire con i nostri “portavoce” in parlamento in modo che i lavori parlamentari siano aperti ai cittadini affinché  i “portavoce” agiscano sulle singole decisioni secondo le indicazioni date via internet dalla “collettività sovrana”, naturalmente applicando il principio democratico del “maggior consenso” che si materializza automaticamente in seguto alla discussione impostata in rete nel SITO dove “qualunque cittadino” può partecipare registrandosi “con tutte le generalità di identificazione” compresa la residenza ed il numero del codice fiscale allo scopo di evitare imbrogli-online, ovviamente ciascuno deve poter proteggere e accedere ai propri dati con una passwort (o codice) come avviene generalmente per i siti bancari e simili.

    Che ne dici ? sai per caso se  Beppe  e Casaleggio hanno già qualcosa del genere in programma ?

    magari usando e ampliando con delle applicazioni, gli stessi siti istituzionali attualmente esistenti della Camera e del Senato che già dispongono di un collegamento video-streaming

     

  • 1
    Cap.Kirk

    branco di zebre nella savana. Preferisco branco di lupi che hanno trovato un campeggio.

     

  • 0
    novecento

    Ho rivisto il video……..ma è pazzesco…non ci posso credere….. manca solo <<c**zU c**zU>> e ancora << CHIU PILO PI’ TUTTI>>

  • -1

    Beh, non ci sono traditori di serie A e di serie B.

    Si continua a parlare di Razzi e Scilipoti ma ci si dimentica facilmente della Lega nel primo Governo Berlusconi e di Fini con i suoi 4 straccioni in questa legislatura.

    I passaggi da un Gruppo ad un altro o da una Coalizione ad un’altra in questo parlamento di mentecatti e fanc**zisti è una regola. Quindi non scandalizziamoci più di tanto!

    Basta digitare su un qualunque motore di ricerca le seguenti parole: “Voltagabbana in Parlamento” e si apre un mondo…

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>