Perché chiuderete, senza rimpianti

SenatriceM5S

Mi invitano a guardare un video. La notizia è scandalosa: una prossima senatrice del Movimento Cinque Stelle non saprebbe il numero esatto dei componenti della camera alta. Una notizia da prima pagina del Corriere Online. Sono poco incline, lo confesso, a perdere tempo dietro a questo genere di scoop, ma non posso esimermi perché mi fanno pressione. Così guardo. Ebben sì. E’ assolutamente vergognoso: la prossima senatrice “grillina” non sa il numero esatto dei senatori. Abbordata dalle facezie e dallo spessore giornalistico del duo di “Un giorno da Pecora“, alla fine la poveretta capitola: saranno 5/600 alla Camera e sui 300 al Senato. Il video si interrompe subito dopo. Cosa avrà aggiunto, ancora, la malcapitata? Non è dato saperlo. Tanto ormai la frittata è fatta, la tesi è dimostrata: il Movimento Cinque Stelle è fatto di ignoranti.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

 

Confesso di non saperlo con esattezza neppure io. E’ importante? Per queste minchiate c’è la rete e c’è Wikipedia. Non è più l’era di mandare a memoria le poesie a scuola: anche quel metodo pedagogico è stato abbandonato. Per di più, alla Camera ci sono 630 deputati e al Senato 315. La malcapitata ha detto perfino bene! Ma non ha azzeccato la virgola: questa è una notiza bomba. Il Corriere non poteva esimersi dallo sputtanarla. Stiamo scherzando?

Peccato che, per una futura senatrice che non si ricorda quanti senatori esattamente siedano a Palazzo Madama, ci sono parlamentari eletti e rieletti or ora dal PDL che non sanno neppure parlare l’italiano, come Antonio Razzi (ascoltare per credere). Ma, peggio ancora, sarebbe bastato seguire un qualsiasi servizio delle Iene, o uno dei mille reportage di Monica Raucci a L’Ultima Parola, per rendersi conto che quelli che purtroppo non sono ancora andati a casa tutti, in massima parte non sapevano neppure cosa avevano votato dieci minuti prima, come tutti i “premitori di tasti” che hanno ratificato il Trattato di Lisbona e più recentemente il fondo salva stati, che ci ha impiccati mani e piedi indebitandoci per centinaia di miliardi, ma che – a domanda risponda –  non sapevano neppure cosa fosse! E potrei continuare per ore, descrivendo i comportamenti criminali che i burattini delle lobby, interessati solo alla poltrona e alla pensione, hanno posto in essere nel tempio della democrazia, giocando con le nostre vite e trascinandoci nel letame.

Il Corriere della Sera non ha trovato neppure lo spazio di una breve per porre all’attenzione dell’opinione pubblica uno che urlava alla luna raccontando per mesi, urbi et orbi, cosa fosse il MES e perché non dovevamo firmare. Neppure per dire: “guardate cosa racconta questo scemo”. E quello scemo raccontava cose che perfino la Corte Costituzionale tedesca, in seguito, ha sottolineato con fermezza. Però, in quella serie interminabile di video-banalità che infilano nella loro striscia verticale, direttamente sulla home page del primo quotidiano nazionale, una super redazione di geni da premio Pulitzer non ha trovato di meglio che buttarsi a pesce su una non-notizia come quella della futura senatrice che non ricorda il numero esatto di senatori.

Ecco perché, mi dispiace, ma se fosse per me se ne dovrebbero andare a casa tutti. Anche loro. Domani mattina. Ecco perché ce li manderà il mercato: perché non hanno la spina dorsale per alzarsi, sbattere i pugni su una scrivania e dire: “Eh no, basta cazzo! Non ho studiato giornalismo per pubblicare questa merda” (ed ecco perché bisogna stare alla larga da questa gente).

Mi scuso per il linguaggio, ma non me ne viene un altro.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

140 risposte a Perché chiuderete, senza rimpianti

  • 76
    biancap

    La signora saprà senz’altro quanto costa 1 kg di pane e 1 litro di latte. E ora abbiamo bisogno di gente così.

  • 75
    giu

    Programma M5S:

    “Insegnamento della Costituzione ed esame obbligatorio per ogni rappresentante pubblico”

     

     

    http://www.youtube.com/watch?v=QfnXn-GSLrI

     

    adesso è vergognoso Claudio ? che dici un bel esamo obbligatori lo facciamo a Bartolomeo Pepe ?

     

  • 74
    giasca

    Il problema per M5S non è ndi facile soluzione.Essendo un simpatizzante e per quello che posso attuatore dei credi del M5S vi è da dire che da diverso tempo il M5S ha raccolto infiltrati del PD, dei verdi, idv, e rifondazione comunista; in sostanza molti (non tutti) dei trombati si sono buttati a capofitto dentro M5S. E inoltre è da diverso tempo che ho segnalato che è vero il principio uno vale uno ma non è vero l’assioma che tutti possono fare tutto. Questo per dire che è vero che anche una massaia può diventare senatrice quando sa almeno le cose basilari. Scusatemi ma è uno sfogo che mi prendo dopo 30 anni di studio. Chi non sa. Se ne deve andare.

  • 73
  • 72
    giasca

    E dopo che ho visto il video dio ce ne scampi. Lei è diventata senatrice?

    Se il Movimento 5S verrà spazzato via questo non sarà colpa di Bersani o giochi politici sotterranei……di altri,

    sarà lo stesso M5S che si autospazzerà via.

  • 71
    Ga.Ser

    Ga.Ser ha scritto :
    « »

  • 70
    Thdigi

    Non ho mai visto insabbiamenti e una campagna di disinformazione di queste proporzioni… Sono tutti perplessi, preoccupati? Di cosa de marcio che verrà a galla? ah sono d’accordo con loro.

  • 69
    tizgaisem

    Ripeto le mie domande:

    (1) Se adesso nell’articolo qui sopra queste cose vengono elegantemente definite min***ate, perché le avete messe nel programma? (voi, non io, non l’establishment cattivo cattivo, pussa via, sciò; la conoscenza del numero di deputati e senatori sta nel vostro programma, titolo 1, punto 5)

    (2) Già mi immagino la risposta: ma ci sono cose essenziali e altre meno, ma che approccio legalistico. Va bene. Allora, giusto per potermi regolare, qualcuno mi dice quali altre parti del vostro programma sono lì tanto per dire, pronte a essere definite min***ate quando vi farà comodo?

     

  • 68
    DelfinoFenice

    E’ incredibile a cosa si attaccano! Ormai non sanno più come fare per gettare discredito su chi gli toglieràà i finanziamenti pubblici! Però forse ognuna di queste critiche senza sostanza sarà un futuro voto in meno per lor signori…

  • 67

    Bell’articolo.

    La disinformazione è veramente schifosa, il giornalismo in Italia è defunto. O forse il vero giornalismo ora è su internet. Quello vero, che va alla ricerca della verità ad ogni costo. Non lasciamolo morire!

  • 66
    Ga.Ser

    Se uno ignora il significato di determinate parole, non comprende il costrutto di una frase e, nonostante ciò, si cimenta a trarre conclusioni e a sputare sentenze avulse dall’enunciato, non si può risentire se poi ciò viene evidenziato.
    Torniamo alla questione: il punto 5 del paragrafo relativo a Stato e Cittadini del Programma M5S.

    Lo riporto testualmente: “Insegnamento della Costituzione ed esame obbligatorio per ogni rappresentante pubblico”.

    La prima domanda che dobbiamo porci è: «chi può essere considerato “rappresentante pubblico”?». Attenzione: tale non è una figura legalmente delineata. Abbiamo la definizione di “rappresentante”, generico, così come prevista dal Codice Civile. Abbiamo la definizione di “rappresentate politico” così definito dalla legge. Sfugge la figura di “rappresentante pubblico”. Possiamo solo presumerne il significato. È forse la persona che abbia incarichi pubblici e che rappresenti i cittadini nelle sedi delle istituzioni? Ma questi è già il “rappresentante politico”. O allora forse chi abbia incarichi pubblici e rappresenti lo Stato verso il cittadino? Ma questi è già il pubblico ufficiale. O forse tutt’e due le mansioni soggiaciono alla definizione? Può dunque un neo-eletto al Senato già essere considerato “rappresentante pubblico” e solo per gli effetti della nomina? O forse lo diviene dopo che si ci sia la prima seduta del Senato e dopo che si sia nominata la presidenza, quindi quando si può anche legiferare?

     

    Ma c’è di più.

     

    Anche ammesso che si diventi “rappresentanti pubblici” solo per il fatto di essere nominati Senatori, il programma prevede comunque che a questi rappresentanti debba essere dapprima impartito l’insegnamento della Costituzione e in seguito ci sia un  esame obbligatorio.

    Ci dovremmo porre altre domande:
    – Quando dovrà essere tenuto l’insegnamento?

    – Quanto dura il corso d’insegnamento?

    – Chi deve occuparsi dell’ìnsegnamento? Beppe Grillo, Casaleggio, un avvocato, un deputato, un senatore, un giurista, un magistrato, un costituzionalista?

    – Dopo quanto tempo vengono fissati gli esami?

    – Chi procederà alla supervisione degli esami?

    – Cosa accade se uno non passa l’esame?

     

    L’idea dell’insegnamento della Costituzione è propria del Programma 5S e solo i rappresentanti del 5S possono rispondere.

     

    Non c’è infatti una legge che regola tale insegnamento.

     

    Nonostante ciò, c’è chi invece ha “capito tutto” e chiosa sul già visto punto 5 del Programma sentenziando il non rispetto del programma stesso e gridando allo scandalo.

    Un po’ come se, in un’Italia quasi analfabeta e senza obbligo d’istruzione, ci fosse un programma che prevedesse:
    ”Insegnamento dell’italiano ed esame obbligatorio per tutti quelli oltre i sei anni” e si condannasse il bambino appena sessenne, ancora davanti alla torta di compleanno, che non sappia già elencare le desinenze verbali.

    Diamine! L’insegnamento? L’esame? Lasciamolo imparare!

     

    Comunque il detrattore, tronfio di aver scovato una così macroscopica distorsione, si azzarda pure a fare, classicamente, di tutta un’erba un fascio. “Visto che avete ignorato una parte del programma, quante altre ne calpesterete?”

    Collega quindi due sue valutazioni. La supposta trasgressione di un punto del programma a una futura e certa trasgressione di altre punti. La seconda supposizione è però subordinata alla prima. Se non avessimo la prima parte, non avremmo per conseguenza la seconda.

     

    Quando gli si fa notare che la prima parte non è stata stravolta per il semplice fatto che non sappiamo neanche chi sia o quando si divenga “rappresentante pubblico”, lo stolido non riesce ad assorbire il concetto. Gli rimane impressa solo l’immagine che la senatrice M5S non conosce appieno la Costituzione, requisito del programma 5S.
    I concetti di “rappresentante pubblico”, “insegnamento” ed “esame obbligatorio” si ritrovano disciolti nella sua mente come neve al sole.

     

    Ma è ormai partito con lancia in resta, così dannatamente e superbamente ubriaco per l’euforia di aver colto il fallo i “grillini”! Solo lui, nessun altro ha tirato fuori un simile commento. Nessun altro ha avuto tanta arguzia, tanta sagacia nel cogliere un aspetto così celato e così determinante! Ah, se tutti gli Italiani fossero la metà di come fosse lui, mai e poi mai quel Grillo maledetto avrebbe cantato!

     

    “L’assunto è sbagliato: non c’è nessun contrasto”. Gli si fa notare.

     

    “Ah, e allora quanti altri ne sbaglierete?”. Risponde.

     

    “No. Ignora le cose. Se le vada a rivedere.” Lo si liquida.

     

    “Ecco, lei insulta. Mi dica invece quante cose ancora sbaglieranno”. Insiste.

     

    “Non insulto. Sta facendo tutto da solo. Ripeto: non hanno sbagliato ancora. Il primo assunto è errato, quindi non sbaglieranno dopo”. Si precisa.

     

    “Ecco, impostore e arrogante, non mi vuol dire quanti ne volete sbagliare ancora!”

    Sbraita e giù una valanga di sproloqui.

     

    Mi ricorda la scenetta al gelataio:
    «Mi dà un cono fragola e limone?»
    «Mi spiace, è finita la fragola.»

    «Ah. Allora prendo fragola e crema.»

    «No, guardi. La fragola non c’è. È finita.»

    «Uffa. Fragola e nocciola?»

    «Le ho detto che la fragola non c’è. È finita. È terminata. Niente fragola.»

    «Va bene, va bene, ho capito. Mica c’è bisogno di urlare.»

    «Allora, cosa le do?»

    «Mah, faccia fragola e melone!»

     

    Ma quella era una barzelletta.

  • 65
    gaeonroad

    Non bastera’  un video  come  questo a  far  cambiare  opinione  a  chi  come   me  ha votato   m5s .- Ci vuole  altro !  Io  sono un ragazzino di  68  anni e francamente  ignoro totalmente  il  nro esatto  di  quanti  sono in parlamento ed in senato… ha senso  o  importanza  saperlo ? Da questo  blog   ho  imparato  che  abbiamo  630/315 camera / senato !  PresTo lo dimentichero’  e  mi sforzero’ di farlo   perche’ se  penso al nro di  incoscienti o coscienti che deliberatamente DELINQUONO a nostre  spese , perdero’  il  sonno-. Pero’  sappiamo  tutti  quanto  e  qual’e’  il costo  relativo  ”  del  piu’  grande  circo   del  mondo ”   Spero sia arrivato  il  momento  della vendetta  che  attendavamo  da  tanti – molti – lunghissimi anni – Mi aveva  illuso la  Lega.  ADESSO…non si puo’ sbagliare-.

    AVANTI TUTTA   BEPPE, SONO CIRCONDATI , DEVONO ARRENDERSI

     

  • 64
    tizgaisem

    Vedo che qui sopra è tutto un fiorire di invettive alla “disinformazione schifosa”. Niente da dire, l’informazione italiana fa questo effetto anche a me. La vostra non fa, ohimé eccezione, anzi è peggiore di tutte le altre, in quanto prende in giro gli sprovveduti. Un esempio. Voi avete messo nel programma il referendum per l’euro. Peccato che non si possa fare, punto. La costituzione (quella stessa che voi dite che va saputa a menadito dai vostri rappresentanti; vostro programma, titolo 1, punto 5) vieta espressamente referendum su trattati internazionali (vi lascio di nuovo il piacere della ricerca, cosi’ una sbirciatina alla costituzione almeno una volta nella vita vi capiterà di darla). Quindi, prima dovreste cambiare la costituzione, cosa per la quale servono anni, con voti ripetuti a distanza di tempo, in entrambe le camere, maggioranze qualificate (che non mi paiono alla vostra portata) o referendum. Ma di questa intenzione di cambiare quell’articolo della costituzione non vi è traccia nel vostro programma. Quindi, sostenere che volete fare un referendum sull’euro quando tale referendum non si può semplicemente fare, punto, è prendere in giro gli allocchi e gli sprovveduti, è sfruttare l’ignoranza, è disinformazione non schifosa, schifosissima. Io non prendo in giro nessuno e pretendo di non essere preso in giro: se una cosa non si può fare e si sostiene di volerla fare, se lo si sostiene sapendo che non si può fare, se lo si sostiene solo, evidentemente, per attirare voti di pura protesta di alcuni sprovveduti, si è francamente disonesti a un punto al di là del tollerabile.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

I vaccini in discussione al Senato, per Youtube, non sono adatti alle famiglie! Siamo all’apoteosi del ridicolo!

Youtube - Vaccini Senato - Restricted - Modalità con restrizioni - thumbCaso mai non sapeste cos'è la modalità "con restrizioni" di Youtube, ve lo spiego in due parole. Per venire incontro alle preferenze degli inserzionisti, che adorano i bimbiminkia che bestemmiano mentre fanno saltare le cervella dei nemici nell'ultimo gioco horror, oppure scherzi telefonici volgari e di cattivo gusto, oppure poveri dementi...--> LEGGI TUTTO

UE: test gender ai nostri ragazzi nei licei. E NON sono anonimi!

liceo Nievo Gender L'Unione Europea avrebbe un progetto in corso per testare i nostri ragazzi su tematiche matematico-sessuali (quale attinenza abbiano le due branche del sapere, forse, si può spiegare argomentando che il Kamasutra in fondo è un testo di geometria). Questo progetto consta della somministrazione di test contenenti affermazioni come:...--> LEGGI TUTTO

Lucia Annunziata e il fallimento al contrario del M5S

Lucia Annunziata Lucia Annunziata, conduttrice di In Mezz'ora su Rai Tre e direttrice dell'Huffington Post, risponde alla mia analisi dei dati sulle elezioni comunali 2017. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Hanno radiato quest’uomo. Io invece lo voglio Ministro della Salute! Dario Miedico

Dario Miedico - Ministro della Salute - Play Questo è Dario Miedico, il medico radiato ieri dall'Ordine dei Medici. A questo mondo dove un Ordine farisaico, una casta medioevale si permette di radiare un uomo che parla in questo modo, io rispondo dicendo senza mezzi termini che voglio quest'uomo Ministro della Salute subito! E la Lorenzin...--> LEGGI TUTTO

Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine!

Ivan Cavicci vs Virologo Pregliasco Ordine dei Medici Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine. Il filosofo dell'Università Tor Vergata Ivan Cavicchi affronta il virologo Fabrizio Pregliasco. Il secondo è l'emblema dell'atteggiamento dei cosiddetti gran sacerdoti della scienza (anche in senso posturale, durante il confronto, fateci caso), verso il buon senso...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>