La gita di classe

GitaDiClasseParlamento

Cari ragazzi del Movimento Cinque Stelle. Siete sbarcati in Parlamento in 163. Lo avete fatto per cambiare il Paese. La gente vi ci ha mandato. E’ stato un momento entusiasmante, di quelli che poi le pagine di storia tramandano nelle classi, a futura memoria, perché non era mai successo prima. Almeno otto milioni e mezzo di persone hanno atteso il vostro ingresso alla Camera e al Senato con trepidazione. E una parte degli altri vi stanno comunque guardando con speranza. La speranza di essersi sbagliati, su di voi. La speranza che, in ogni caso, qualcosa di buono uscirà da questo impasse istituzionale. L’ardente desiderio che dal cappello salti fuori qualcosa, non un coniglio, non un piccione: magari una magia. E questo Paese ricominci a volare.

 

Sì, perché qui la posta in gioco è immensa. Questo è lo Stato che ha ratificato il Fiscal Compact. Lo Stato che si ritrova con un Fondo Salva Stati che impone a qualunque governo, indipendentemente dai risultati elettorali, di consegnare a una organizzazione privata l’ammontare in miliardi richiesto, senza battere ciglio. Lo Stato dell’austerity, del colpo di Stato sobrio, quello che ha peggiorato tutti i fondamentali. Lo Stato dei lavoratori che vengono licenziati, degli imprenditori che si suicidano, lo Stato della trattativa Stato-Mafia, del conflitto di interessi esteso a norma. Lo Stato delle ingerenze vaticane, americane, della Troika… devo continuare?

Il compito che vi attende è gigantesco. Allora, vedete, non che non vadano bene, ma certe cose che fate e che dite, come se tutto si riducesse all’amministrazione di un piccolo comune di periferia, in questo contesto dovrebbero essere ricalibrate. E’ bello che andiate in Parlamento in bicicletta, ma gli italiani non arrivano alla fine del mese, e tutto sommato la gita in bicicletta è una cosa simpatica, ma non dà l’impressione di essere risolutiva. E’ abbastanza irrituale che vi presentiate di fronte ai dipendenti della Camera e del Senato e, mentre vi accolgono per regolare le procedure di inizio mandato, qualcuno di voi si lasci sfuggire che sono in troppi lì dentro, e che magari qualcuno è un mangiapane a tradimento. D’accordo, anche quelli sono tagli che si potrebbero fare, ma forse conta di più avere un certo stile, un po’ di classe, e forse anche un tantino di rispetto nei confronti di quelli che comunque, fino a prova contraria, sono dei lavoratori anche loro. E non sono sicuro che tutti, là fuori, la vedano come una grande prova di coerenza. Siamo d’accordo che la plastica inquina, ma ecco.. diciamo che incentrare tutta la comunicazione sui bicchierini usa e getta con i nomi scritti a pennarello, come alle feste di compleanno, magari non è la strategia migliore per comunicare al Paese, questo benedetto Paese che voleva un ricambio di classe dirigente e che si aspetta soluzioni, che voi siete gli uomini giusti per dargliele. E certo, certo che le procedure parlamentari si potrebbero ottimizzare, ma non vogliatemene: in un momento in cui rischiamo di non avere un Governo, giacché non riusciamo per il momento neppure ad esprimere presidenti e vicepresidenti di Camera e Senato, mentre il mondo intorno crolla e gli italiani assistono increduli a una giostra che gira, con la fottuta paura che la gente si diverta a passare da un cavalluccio all’altro e basta, ecco… in un momento così, commentare che la giornata di oggi è andata sprecata perché è costata 420mila euro, come se il problema non fossero i trattati europei per centinaia di miliardi, la corruzione, l’euro, il debito, l’economia che va a rotoli e l’ingovernabilità a condire il tutto di fredda disperazione, ma quella infinitesima frazione di tutto questo che passa sotto al nome di “costi istituzionali” (ancorché migliorabili) – anche se capisco perché lo dite – rischia di lasciare addosso e sotto alla pelle dei vostri elettori e di tutti gli altri la brutta, bruttissima sensazione che siate lì, come dire… in gita di classe.

Fino a ieri abbiamo scherzato e oggi era soltanto il primo giorno. Sono sicuro che le vostre competenze e le vostre proposte non si riducono a questi lodevoli segnali di buona volontà, che vi premurate di lanciare al Paese e che faranno l’orgoglio di mamma e papà. Ora però, se fossi in voi, eviterei di dare in pasto all’Ansa tutti i dettagli della vostra interessantissima routine quotidiana, e inizierei a mettere sul piatto la vera posta in gioco. Parlate di economia, parlate di trattati europei, parlate di referendum, parlate di guerra, parlate di proposte di Governo, ma basta con i palloncini colorati, con le targhette rimosse al Parlamento, con i 6 euro del pasto alla mensa della Camera con tanto di sondaggio su internet per chiedere se il prezzo è giusto. La gente potrebbe smettere di capirvi, e questo sì che sarebbe un male.

La gita è finita, riponete le divise da Boy Scout e tirate fuori l’abito da statista.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

115 risposte a La gita di classe

  • 74
    Marco5Stelle

    Caro Claudio,

    i nostri Ragazzi stanno già facendo sul serio, ma certe notizie, sebbene comunicate ai giornalisti, non risulatano pubblicate da nessuno.

    Buona Lettura:
    https://www.facebook.com/vitoclaudiocrimi/posts/445454008868278

  • 73
    Vegetus

    Sono stanco di vedere le stesse persone in Parlamento. Sono stanco di vedere che le cose non cambiano. Sono stanco della “democrazia rappresentativa”, dei referendum aggirati, della Costituzione non rispettata. Messora, molto meglio i bicchierini col nome che parlamentari senza idee abituati a mettersi d’accordo con questo e con quello. Massimo di 2 mandati, nessun “rimborso” elettorale, via tutte le Provincie, via dai luoghi di guerra, etc. Che il PD abbia il coraggio di fare almeno questo e poi ne riparliamo.

  • 72
    Antonio Sas

    È la somma che fa il totale, 1 gesto resta 1 gesto ma se lo ripetono milioni di persone diventa un modo di fare, essere più parsimoniosi nell’uso delle cose non mi sembra una cattiva idea e comunque non è in contraddizione con tutto il resto, se poi parliamo dell’eccessivo risalto mediatico penso che quello passerá in pochi giorni.

  • 71
    blokandre

    E’ IL PEGGIOR ARTICOLO CHE HO LETTO QUA.

    FILA TUTTO SE NON SI RAGIONA COME, E SOPRATUTTO NON SI CONOSCE IL MOVIMENTO.

    LA BICI,IL BICCHIERE,LA GITA,TUTTE COSE DEI BANALI MEDIA.

    PRESTO VEDRETE ALTRO…….DA FUORI OVVIAMENTE,SEDUTI DAVANTI AL COMPIUTERINO A

    A PARLARE DEI VERI PROBLEMI DEL PAESE.

    CHE RIDERE LA BICI,NON BASTA QUESTO,NON BASTA L’ALTRO,…e gli altri?

    uhh hanno firmato il fiscal com uhh che bastardi,PERO’ NON SI PUO’ FAR RISOLVERE QUESTO

    A GENTE CHE VA’ IN BICI ,CHE NON TI HA MAI RUBATO NULLA E CHE SCRIVE IL NOME SUL 

    BICCHIERE,NO E..SIETE STUPENDI CONTINUA COSI CLAUDIO E TI LEGGERO’ ANCORA DI PIU’

    MI FAI VENIRE L’ASMA DAL RIDERE.

  • 70
    blokandre

    E’ IL PEGGIOR ARTICOLO CHE HO LETTO QUA.

    FILA TUTTO SE NON SI RAGIONA COME, E SOPRATUTTO NON SI CONOSCE IL MOVIMENTO.

    LA BICI,IL BICCHIERE,LA GITA,TUTTE COSE DEI BANALI MEDIA.

    PRESTO VEDRETE ALTRO…….DA FUORI OVVIAMENTE,SEDUTI DAVANTI AL COMPIUTERINO A

    A PARLARE DEI VERI PROBLEMI DEL PAESE.

    CHE RIDERE LA BICI,NON BASTA QUESTO,NON BASTA L’ALTRO,…e gli altri?

    uhh hanno firmato il fiscal com uhh che bastardi,PERO’ NON SI PUO’ FAR RISOLVERE QUESTO

    A GENTE CHE VA’ IN BICI ,CHE NON TI HA MAI RUBATO NULLA E CHE SCRIVE IL NOME SUL 

    BICCHIERE,NO E..SIETE STUPENDI CONTINUA COSI CLAUDIO E TI LEGGERO’ ANCORA DI PIU’

    MI FAI VENIRE L’ASMA DAL RIDERE.

  • 69
    blokandre

    E’ IL PEGGIOR ARTICOLO CHE HO LETTO QUA.

    FILA TUTTO SE NON SI RAGIONA COME, E SOPRATUTTO NON SI CONOSCE IL MOVIMENTO.

    LA BICI,IL BICCHIERE,LA GITA,TUTTE COSE DEI BANALI MEDIA.

    PRESTO VEDRETE ALTRO…….DA FUORI OVVIAMENTE,SEDUTI DAVANTI AL COMPIUTERINO A

    A PARLARE DEI VERI PROBLEMI DEL PAESE.

    CHE RIDERE LA BICI,NON BASTA QUESTO,NON BASTA L’ALTRO,…e gli altri?

    uhh hanno firmato il fiscal com uhh che bastardi,PERO’ NON SI PUO’ FAR RISOLVERE QUESTO

    A GENTE CHE VA’ IN BICI ,CHE NON TI HA MAI RUBATO NULLA E CHE SCRIVE IL NOME SUL 

    BICCHIERE,NO E..SIETE STUPENDI CONTINUA COSI CLAUDIO E TI LEGGERO’ ANCORA DI PIU’

    MI FAI VENIRE L’ASMA DAL RIDERE.

  • 68
    capitanharlock

    dastardly ha scritto:”Allora, va bene la comunicazione e parlare da statisti e tutto il resto, si sapeva ci sarebbe stata qualche difficoltà, era ampiamente prevista e ci vuole solo un po’ di tempo.. il punto è che se non facciamo qualcosa, se non usciamo da questo immobilismo inutile, il tempo manco l’avremo. Ci faranno fuori prima.”Questa, chiamiamola così, obiezione, ci è stata a tal punto proposta e imposta che persino molti simpatizzanti o votanti del M5S incominciano a crederci.In realtà è vero l’esatto opposto.Ho sentito un intervista a un esponente del partito Pirata tedesco, che ha affinità con il M5s.Alla domanda “cosa non deve fare il M5S?” ha risposto: “fare alleanze. Sarebbe la sua fine.E’ esattamente quello che succederebbe.Non fare alleanze NON è tatticismo, non è una strategia per prendere più o meno voti.E’ l’essenza stessa del movimento.Nel momento in cui ci alleassimo con quella politica che per nascita, statuto e ideali vogliamo “distruggere”, nel senso di superare e sostituire, ecco, in quel preciso istante il M5S sarebbe finito.Ci vorrebbe magari un po’ di tempo, magari un paio di elezioni, necessarie per scendere a percentuali da prefisso telefonico.E si noti che questo non sarebbe in sè stesso un male.Lo sarebbe però scomparire PRIMA di aver realizzato quello che il M5S si propone: cambiare il modo di fare politica; il che vuol dire cambiare in un certo senso il mondo.Io non so se questo sia facile da far capire alle persone, la pressione dei media è fortissima.L’alternativa è fra perdere i voti di coloro che non lo capiscono o non lo accettano e sparire nel nulla senza aver realizzato quello che sogniamo.Cosa preferite, cosa preferiamo?Essere “responsabili” e ottenere qualche riformuccia zoppa alleandoci con il pd (o con chiunque altro delle attuali coalizioni) e fare la fine del movimento dell’uomo qualunque, o “resistere” a queste (vagamente interessate) “sirene”, ma tentare di realizzare quello che davvero vogliamo?Ai posteri…

  • 67
    fraranis

    Sono in massima parte d’accordo con l’articolista; ci vogliono anche questi segnali, ma quando sarà il momento,ora rischiano di far apparire gli eletti del M5S dei BoyScout anziché dei professionisti di un nuovo modo di relazionarsi con la società e amministrare i beni comuni.

    A parte l’aspetto di stile (io a casa mia per es. non uso posate e stoviglie di plastica, primo perché non le gradisco e le considero antiigieniche, secondo perché alimentano il mercato dei derivati del petrolio, terzo inquinano) mi va bene che coloro che si confrontano con parlamentari ed amministratori di altri Paesi lo facciano con un certo stile, gusto e creatività estetica; essere contenuti e onesti nelle spese e nell’amministrazione dei beni pubblici non richiede che ci si presenti come pseudo francescani; sono ben altri i costi su cui incidere… fin da subito, ne siamo consapevoli o no?! la questione non si pone se usare bicchieri e posate di plastica (con tutti i risvolti negativi come ad es. ho detto) o altri di cristallo, vetro o porcellana, am se si usano dove, quando, da chi e nella misura del necessario.

  • 66
    jjjb

    gli eletti del moVimento sono solo i portavoce del popolo…

    il paese si cambia con la democrazia diretta e una buona informazione

    caro Claudio, gli insulti te li potevi risparmiare

    • 66.1
      Andrea90

      Se leggi bene il post dovrai ammettere che c’è qualche critica fatta in tono carezzavole, mentre per altri partiti o persone si è espresso in toni ben più duri,io gli insulti non li vedo proprio. La critica fatta in modo costruttivo permette di migliorare a chi ha orecchie, forse è meglio approfittarne.

      il paese si cambia con la democrazia diretta e una buona informazione

      Vero ma per cambiare gli italiani imbottiti di troppa mala informazione ci vuole tempo, speculatori finanziari, banche, misure di austerity ci stanno sbranando ORA !!

      Qualcuno mi spiega gentilmente a cosa serve rendere più efficienti servizi, istituzioni, politica,…ecc se ogni singolo centesimo così risparmiato se ne va in interessi verso le banche centrali europee ?

      Almeno gli sprechi rimangono in Italia,così ci mettiamo a fare gli schiavi di istituti finanziari privati esteri :-

       

  • 65
    attilio

    Avete sentito le ultime dichiarazioni di Grillo? Ve le riporto: “”Roma, 15 mar. (TMNews) – “Dovremmo avere un piano paragonabile
    al ‘Agenda 2010’ in Germania. Ciò che ha dato buoni risultati in
    Germania, lo vogliamo anche noi”: lo ha dichiarato il leader del
    M5S, Beppe Grillo, in un’intervista esclusiva all’Ard, il primo
    canale tedesco, elogiando il contestato pacchetto di tagli e
    riforme avviato dall’ex governo rosso-verde di Gerhard Schroeder.

    Secondo Grillo, “bisogna mettere subito a disposizione un fondo
    per la creazione di un reddito minimo per i gruppi di cittadini”
    che hanno entrate basse.
    Avete capito cosa significa? Significa che anche in Italia secondo lui bisognerebbe istituire i minijob, fare la riforma Hartz. Se è così siamo finiti, neanche Grillo è affidabile. S V E G L I A M O C I !!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • 64
    Daniele Licalsi

    Claudio… molto bello questo articolo, appassionato e sincero. Tuttavia non condivido il concetto per cui nei “grandi” palazzi si debba muoversi e fare solo “grandi” cose. La coerenza è un principio da applicare a partire da concetti semplici, proprio come lo spreco dei bicchieri di carta o l’utilizzo immotivato di piccoli oggetti di uso quotidiano (comunque a carico dei contribuenti). Comportarsi bene nel giardino di casa – mi viene in mente il tuo esempio sulla pubblicazione degli scontrini mensa su Facebook – in linea di massima significa comportarsi bene sempre e in ogni circostanza, sopratutto poi quando ci sarà da operare scelte miliardarie. Personalmente, la filosofia del “Le cose importanti da fare sono ben altre” la trovo la causa principale dell’arroganza di coloro che detengono maggior potere.

    Sono sinceramente convinto che queste 163 persone non solo vestiranno a testa alta i panni degli statisti, ma saranno in grado di dimostrarci con i fatti che abbiamo fatto bene a mandarli “in gita” a Roma. La magia abbia inizio!

     

  • 63
    darioshanghai

    Beh, scusate, calmini un attimo. So entrati IERI. Hanno fatto solo votazioni forzate. Non hanno neanche cominciato, diamogli un attimo di tregua almeno “dal di dentro”. Gia’ con tutta l’inopportuna e scorretta pressione mediatica e degli altri partiti… non e’ che stanno li da sei mesi e si ha la sensazione che “scaldano i banchi”. Sono entrati ieri.

    La voglia di risultati va bene, ma non esageriamo. I parlamentari forse non avranno diritto a particolari privilegi, ma nemmeno si meritano di essere tormentati. Stiamo col c**o per terra da sessant’anni, io penso che almeno una settimanella per ambientarsi gliela possiamo concedere, che dite?

  • 62
    Alex Laky

    Non sapevo che “la stampa di regime” fosse alla ricerca di personale…. .. c’è bisogno di informazione seria su temi di politica economica e non dei soliti sberleffi da bar sul M5S. A questo pensano ampiamente le note testate giornalistiche, le quali ogni giorno distraggono  distorcendo e mistificando ogni piccolo dettaglio dei già martoriati e bersagliati attivisti del M5S.

  • 61
    pippo74

    attilio ha scritto :
    Avete sentito le ultime dichiarazioni di Grillo? Ve le riporto: “”Roma, 15 mar. (TMNews) – “Dovremmo avere un piano paragonabileal ‘Agenda 2010’ in Germania. Ciò che ha dato buoni risultati inGermania, lo vogliamo anche noi”: lo ha dichiarato il leader delM5S, Beppe Grillo, in un’intervista esclusiva all’Ard, il primocanale tedesco, elogiando il contestato pacchetto di tagli eriforme avviato dall’ex governo rosso-verde di Gerhard Schroeder.Secondo Grillo, “bisogna mettere subito a disposizione un fondoper la creazione di un reddito minimo per i gruppi di cittadini”che hanno entrate basse.Avete capito cosa significa? Significa che anche in Italia secondo lui bisognerebbe istituire i minijob, fare la riforma Hartz. Se è così siamo finiti, neanche Grillo è affidabile. S V E G L I A M O C I !!!!!!!!!!!!!!!!!!

     

    Caro Attilio come si suol dire, Melius abundare quam deficere! Quello che è certo è che io e te, come puoi notare leggendo il mio commento sopra, siamo d’accordo! Anzi direi che lo siamo al “100%”.  Speriamo di non essere i soli! 

  • 60
    Antonio Sas

    È la somma che fa il totale, 1 gesto resta 1 gesto ma se lo ripetono milioni di persone diventa un modo di fare, essere più parsimoniosi nell’uso delle cose non mi sembra una cattiva idea e comunque non è in contraddizione con tutto il resto, se poi parliamo dell’eccessivo risalto mediatico penso che quello passerá in pochi giorni.

  • 59
    Vegetus

    Andrea90 ha scritto :
      Un rabbino ha detto che il rispetto è l’unica moneta che bisogna avere per riceverne

    Per questo che gli israeliani massacrano i palestinesi da tempi assai lontani. Per questo coloro che negli ultimi 20 anni avrebbero potuto cambiare le cose, dovrebbero ammettere di aver sbagliato.

    • 59.1
      Andrea90

      Dio mio, io seguo da un po’ di tempo Paolo Barnard quindi metti in conto che queste cose le so. Solo che non mi va di buttare alle ortiche le parole giuste di una brava persona solo perchè altre appartenenti al suo stesso credo ne hanno combinate di tutti i colori, altrimenti si giudica per bianco-nero.

      Per la tua seconda frase sono d’accordo punto.

  • 58
    blokandre

    E’ IL PEGGIOR ARTICOLO CHE HO LETTO QUA.

    FILA TUTTO SE NON SI RAGIONA COME, E SOPRATUTTO NON SI CONOSCE IL MOVIMENTO.

    LA BICI,IL BICCHIERE,LA GITA,TUTTE COSE DEI BANALI MEDIA.

    PRESTO VEDRETE ALTRO…….DA FUORI OVVIAMENTE,SEDUTI DAVANTI AL COMPIUTERINO A

    A PARLARE DEI VERI PROBLEMI DEL PAESE.

    CHE RIDERE LA BICI,NON BASTA QUESTO,NON BASTA L’ALTRO,…e gli altri?

    uhh hanno firmato il fiscal com uhh che bastardi,PERO’ NON SI PUO’ FAR RISOLVERE QUESTO

    A GENTE CHE VA’ IN BICI ,CHE NON TI HA MAI RUBATO NULLA E CHE SCRIVE IL NOME SUL 

    BICCHIERE,NO E..SIETE STUPENDI CONTINUA COSI CLAUDIO E TI LEGGERO’ ANCORA DI PIU’

    MI FAI VENIRE L’ASMA DAL RIDERE.

  • 57
    gabriellab

    Filopaolo ha scritto :
    Il cambiamento parte dalle azioni quotidiane. Se si vuole cambiare il sistema bisogna proporre in prima persona una visione diversa del vivere, del consumare e dei rapporti sociali. Per quanto riguarda la questione del numero eccessivo di dipendenti della Camera e del Senato, parliamoci chiaro: i dipendenti pubblici sono troppi rispetto alle necessità (in Parlamento come nell’ultimo dei comuni), ci costano troppo rispetto a quanto ci possiamo permettere e i loro stipendi sono i massimi responsabili della insostenibilità della nostra spesa pubblica. Prima prenderemo coscienza di questa elementare realtà, prima inizieremo a licenziare chi non serve e prima inizieremo a ridurre il nostro debito pubblico. Un’altra strada per risolvere i nostri problemi finanziari non c’è.

     

    Ecco, questo secondo me è il risultato della cattiva informazione che si fa intorno ai gravi problemi economici di cui soffre il paese, e di cui Grillo è anche responsabile, dare la colpa della crisi al debito pubblico e agli stipendi dei dipendenti è pericolosamente fuorviante e sbagliato.

    Ecco a che serve la marcoeconomia, ecco a che serve studiare i veri motivi della crisi economica che sta attreversando tutta l’Europa, ecco a che serve dire che l’Italia aveva un debito pubblico perfettamente sostenibile prima che entrassero in gioco i perversi meccanismi europei con i quali gli stati si stanno impoverendo per dare soldi alle banche straniere,

    invece Grillo ha cavalcato lo scontento popolare coinvogliandolo verso la casta, la corruzione,  la spesa pubblica ecc… e adesso c’è ancora qualcuno che pensa di poter risolvere i problemi del paese gettando per la strada qualche centinaio di dipendenti pubblici.

  • 56
    sagittarjo

    matteo_peru ha scritto :
    D’accordissimo. Sono un attivista ed elettore del movimento e sono d’accordissimo con te. La tua non è nemmeno una critica, anzi è un bellissimo incoraggiamento e una spinta incredibile. Sono convinto che a differenza dei media e di chi si ingozza di media, chi come me ha seguito il movimento dagli albori, partecipato alle discussioni ed ai meetup sa che noi siamo ben più dei bicchieri e della mensa, che sono dei bei gesti, ma non bastano, e lo sappiamo tutti, noi fuori come loro dentro, che sono ben coscienti del tema Europa, del tema capitalismo e di tutti questi massimi sistemi che ci hanno frantumato. Io ho fiducia e spero di poter essere parte di un cambiamento possibile, cerchiamo di stare uniti, sempre

  • 55
    Filopaolo

    Il cambiamento parte dalle azioni quotidiane. Se si vuole cambiare il sistema bisogna proporre in prima persona una visione diversa del vivere, del consumare e dei rapporti sociali.

    Per quanto riguarda la questione del numero eccessivo di dipendenti della Camera e del Senato, parliamoci chiaro: i dipendenti pubblici sono troppi rispetto alle necessità (in Parlamento come nell’ultimo dei comuni), ci costano troppo rispetto a quanto ci possiamo permettere e i loro stipendi sono i massimi responsabili della insostenibilità della nostra spesa pubblica. Prima prenderemo coscienza di questa elementare realtà, prima inizieremo a licenziare chi non serve e prima inizieremo a ridurre il nostro debito pubblico. Un’altra strada per risolvere i nostri problemi finanziari non c’è.

  • 54
    pippo74

    Di seguito uno scambio avuto poco fa sul blog di Grillo riprendendo alcuni argomenti posti giustamente all’attenzione da parte di Messora, con il quale sono assolutamente d’accordo:

    Scusate l’OT, ma a mio avviso urge aprire una discussione tra gli attivisti a 5 stelle. Mio commento inserito nel mini post sull’articolo dello Spiegel che parla male di Grillo:

    Ma il problema non è se lo Spiegel parla male di Grillo, anzi questo è bene.
    Il problema è quando Grillo dice queste altre cose:

    Roma, 15 mar. (TMNews) – "Dovremmo avere un piano paragonabile al ‘Agenda 2010’ in Germania. Ciò che ha dato buoni risultati in Germania, lo vogliamo anche noi": lo ha dichiarato il leader del M5S, Beppe Grillo, in un’intervista esclusiva all’Ard, il primo canale tedesco, elogiando il contestato pacchetto di tagli e riforme avviato dall’ex governo rosso-verde di Gerhard Schroeder.

    Caro Grillo se invece di mettere seriamente in discussione l’euro, le politiche di austerità imposteci dai tedeschi, il fiscal compact, il MES ecc., e cioè i soli motivi per cui una buona parte, la più informata senza dubbio, di italiani ha votato 5 stelle, continui con questa ambiguità di fondo nelle scelte di politica economica, bhè io e credo anche altri tantissimi cittadini che in buona fede ti hanno dato fiducia faranno una cosa molto semplice, che tu conosci benissimo: ti manderanno a f***ulo. E avranno straragione.

    Spero ciò non debba accadere.

    filippo d. 16.03.13 16:55|

     

    Ecco la risposta, presumo di un’attivista o comunque sicuramente un simpatizzante 5 stelle:

    ma va a farti un birrino con gargamella
    va… macchietta !!!


    dario del sogno, trieste Commentatore certificato 16.03.13 16:56 |

     

    Ecco la mia replica:

    Ma che c**zo c’entra Gargamella? Ma chi se lo fila, io ho votato Grillo. Ma hai letto cosa ho scritto oppure ti sei fumato il cervello?
    Qui bisogna discutere su quale profilo vuole assumere il mov5stelle in economia.
    La Germania sta distruggendo l’idea stessa di Europa con i suoi diktat dementi sull’austerità espansiva (noti l’ossimoro oppure oltre a fumare hai anche bevuto?), mentre Grillo elogia proprio quelle politiche tedesche che sono alla base degli squilibri tra le varie economie del nord e del sud Europa e noi siamo qui a discutere dei costi della politica, del dimezzamento dei parlamentari, dei costi della casta..ecc. per carità tutte cose sacrosante, ma che rappresentano lo 0,2% del pil italiano e non risolveranno uno che sia uno dei problemi che affliggono la nostra economia che sta andando a picco.
    Lo vogliamo capire questo oppure pensiamo che aprire il parlamento come una scatoletta di tonno sia sufficiente a dare lavoro ai milioni di giovani disoccupati?
    Insomma per farla breve diamo retta a economisti come Gallegati o a decrescisti filososi come Pallante, oppure come io penso si debba fare diamo retta a Krugman, Stiegliz e Bagnai? Urge chiarezza e presa di posizione, altrimenti rimarranno solo macerie e avremmo perso forse l’ultima occasione per un reale cambiamento e mandare definitivamente a casa PDL, PDmenoL e Monti. Riflettici.


    filippo d. Commentatore certificato 16.03.13 17:23 |

     

    Ora il problema è, con tipi come questo Dario Del Sogno (nome omen) dove credete che sarà possibile arrivare? Io penso da nessuna parte, aimè.

  • 53
    stescam

    Condivido totalmente la conclusione, ma c’è un piccolo particolare che ancora sembra sfuggire a tutti, senza un voto di fiducia non si parlerà nè di economia, nè di trattati europei, nè di guerra, nè di proposte al Governo perchè non ci sarà un Governo e nel giro di qualche settimana non ci sarà neanche più questo Parlamento, torneremo a votare a giugno/luglio col terribile Porcellum e chissà cosa succederà 

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

CARLO SIBILIA (M5S): BASTA GOVERNI IMPOSTI, ORA POTERE AL POPOLO!

Carlo Sibilia Potere al Popolo Carlo Sibilia, deputato del Movimento 5 Stelle: nazionalizzazione di Monte dei Paschi di Siena, basta governi non decisi dai cittadini e restituzione del potere al popolo. ...GUARDA

VERGOGNOSO: GIULIO SAPELLI INIZIA A PARLARE DI MES E TROIKA E… TAAC: CAMBIANO DISCORSO!

Giulio Sapelli CondizionalitàL'economista Giulio Sapelli, dopo la mossa della BCE che non ha concesso tempo a MPS per la ricapitalizzazione, aprendo così la strada agli aiuti di Stato (e quindi al MES, con il commissariamento che ne deriva), inizia a parlare di MES e di pesanti condizionalità da sopportare. Ma il conduttore...GUARDA

Massimo Fini invoca i Cinque Stelle e un “dictator” per governare su tutti.

scontro-ronzullo-de-sanctis-si-vergogni Massimo Fini invoca un "dictator" per governare su tutti. Poi dà del delinquente a Berlusconi (e chiama "Saluzzi" la De Sanctis), con il plauso di Vittorio Sgarbi. Licia Ronzulli se la prende e offende Federica De Sanctis, Sky Tg24: "Si vergogni, come conduttrice e come donna!...GUARDA

Giulietto Chiesa: ultima chiamata contro il commissariamento

Giulietto Chiesa: ultima chiamata contro il commissariamento Giulietto Chiesa parla del dopo Renzi, richiama l'attenzione sulle insidie del ricorso al fondo salva stati (volgarmente detto Esm o Esm) e lancia la sua proposta per impedire ai ladri di sovranità di portare a termine i loro piani sulla pelle dei cittadini. (altro…)...GUARDA

Claudio Messora su RadioRadio: “Okkio alla Troika”

claudio-messora-radioradio-radio-radio-okkio-alla-troika Questa mattina alle 10 ho informato gli ascoltatori di "Un giorno speciale", in onda su RadioRadio, della necessità di restare in guardia sulla possibilità che un Governo (doppiamente illegittimo, oggi come oggi) chieda di fare ricorso all'Esm, commissariando di fatto l'Italia e imbrigliando qualunque Governo a...GUARDA

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>