BUONA PROROGATIO

BuonaProrogatio

Fin dal primo di marzo scorso, questo blog ha presentato una soluzione ( proposta da Paolo Becchi, il filosofo del diritto dell’Università di Genova presentato da Byoblu.com e diventato presto un punto di riferimento del nuovo universo politico esploso in Italia) dal nome sconosciuto e latineggiante, che presto – come lo spread – è diventato un termine noto e quasi inebriante per il palato: “prorogatio“.

In buona sostanza, la prorogatio rappresentava la possibilità, in un contesto istituzionale difficile come questo, nel quale le forze politiche non si accordano per un nuovo Governo ma sono favorevoli a un ristretto numero di leggi da varare prima di tornare alle urne, di lasciare in carica il Governo attuale (ma limitato al disbrigo dei soli affari correnti) restituendo piena potestà legislativa al Parlamento, un po’ mortificato da anni di esecutivi che hanno dominato a colpi di decreti legge, e perfino da Governi tecnici non eletti da nessuno.

 

La proposta ha incontrato il favore del Movimento Cinque Stelle che la ha sostenuta, ma è stata (prevedibilmente) criticata fino a giudicarla quasi inconsistente dal punto di vista costituzionale, probabilmente per l’esigenza dei partiti tradizionali di formare un Governo per evitare il ritorno alle urne, nel timore che avrebbero aggravato la loro contabilità elettorale.

Ieri il Presidente della Repubblica, inaspettatamente, ha sostanzialmente sposato la tesi della prorogatio come unica soluzione per uscire dallo stallo politico nell’immediatezza, ricordando che esiste un Governo in carica, seppure dimissionario, e che il Parlamento può comunque iniziare a lavorare alla sua produzione normativa.

In altre parole, un Governo sarà presto necessario, ma se la posta in gioco fosse stata solo l’esigenza di fare il bene del Paese, legiferando in linea con le dichiarazioni di convergenza programmatica (legge elettorale, tagli ai costi della politica, pagamento debiti delle pubbliche amministrazioni e così via), e non viceversa la cupidigia del potere di assicurare la perpetrazione di se stesso, allora si poteva cominciare subito, e oggi saremmo già a buon punto.

E’ da notare, infine, che il Presidente Napolitano, venerdì pomeriggio, era intenzionato a dimettersi e a darne comunicazione in questi giorni di festività. Ha desistito subito dopo una telefonata di Mario Draghi. I nomi che in seguito sono stati fatti, i cosiddetti “saggi” cui è stata assegnata la funzione di “facilitatori”, sono composti in buona parte dalla solita nomenclatura bancaria, o da vecchie conoscenze della politica. Un pool di commissari che commissariano il governo tecnico di commissari? Un modo eccezionale e di dubbia prassi costituzionale per allontanare utleriormente i cittadini dalla politica. Non serve nessun “facilitatore”, basta il Parlamento, previa istituzione delle Commissioni parlamentari definitive.
Tutto il resto è noia, come recitava il compianto Califano.

Di seguito, un articolo che Paolo Becchi mi ha inviato qualche giorno fa, ma che a causa dei miei nuovi e frenetici impegni di lavoro non ero ancora riuscito a pubblicare. Lo faccio oggi, ed è il mio augurio di Buona Pasqua a tutti.

E PROROGATIO SIA

di Paolo Becchi

Le ultime proposte del MoVimento 5 Stelle (cfr. Grillo, «Il Parlamento è sovrano») avevano, in poche ore, provocato un succedersi di commenti da parte di più o meno noti “costituzionalisti”. Si contestavano – senza peraltro addurre nessuna argomentazione – come “incostituzionali” questi due assunti:

  1. che il Governo Monti attualmente dimissionario fosse in prorogatio. Purtroppo non è possibile smentire questo dato di fatto. Monti ha rassegnato le proprie dimissioni il 21 Dicembre dello scorso anno, ed il suo Governo si trova, pertanto, in prorogatio fin da quella data. Sono già trascorsi, pertanto, oltre 100 giorni, ed altri ne trascorreranno fino a che il nuovo Governo (ma quale?) non presterà il giuramento nelle mani del Capo dello Stato (allora potremo fare i confronti con il 1996, quando il governo Dini rimase in prorogatio per 127 giorni, e con il 1979, in cui il quinto Governo Andreotti rimase in prorogatio per 126 giorni);
  2. che il Parlamento non potesse votare alcuna legge, non potesse svolgere alcuna attività legislativa, fino alla nomina di un nuovo Governo. Non era dato capirne la ragione, però. Vero è che il Governo, nella nostra costituzione, ha poteri che riguardano anche l’attività legislativa, ma ciò non significa che il Parlamento non possa autonomamente adottare iniziative legislative ed approvare nuove leggi senza il suo intervento.

Il MoVimento aveva proposto alcuni obiettivi semplici e chiari: approvazione della nuova legge elettorale; approvazione di una legge sul conflitto di interessi, approvazione di una legge sui tagli delle Province e dei costi della politica. Il Parlamento non potrebbe, da solo, votarle senza la partecipazione del Governo? Per quale ragione? Perché il Parlamento non potrebbe, se vuole, approvare una legge elettorale d’iniziativa parlamentare? Ho già proposto un esempio – un esempio scolastico, elementare – se davvero si volesse superare il Porcellum. Basterebbe una legge di un solo articolo, che dicesse: «l’attuale legge elettorale è abrogata. Rivive la precedente».

Mi sia consentita una piccola digressione. Qualche mattina fa ero stato invitato dai miei critici a leggere una replica a questo mio esempio, apparsa su un blog. L’autore vi sostiene che la Consulta, in occasione della pronunzia sull’inammissibilità dell’ultimo referendum per l’abrogazione della legge elettorale, avrebbe affermato che «non esiste il principio di quiescenza di una norma che ritorna vigente se la legge che l’ha abrogata viene a sua volta abrogata». All’autore, purtroppo, sfuggiva la distinzione tra l’abrogazione mediante referendum e la reviviscenza della legge per opera del legislatore. L’autore, in altri termini, non aveva mai letto la pronunzia della Corte Costituzionale che egli stesso cita, in cui la Consulta ribadiva che «l’ipotesi di reviviscenza presupposta dalla richiesta referendaria in esame [non] è riconducibile a quella del ripristino di norme a séguito di abrogazione disposta dal legislatore rappresentativo, il quale può assumere per relationem il contenuto normativo della legge precedentemente abrogata». Dunque, cerchiamo di non confondere le cose, e di lasciar perdere le critiche pretestuose.

Critiche pretestuose come quelle che, sempre qualche giorno fa, avevano visto alcuni costituzionalisti affermare che il Parlamento non può sostituirsi al Governo, che deve esprimere un Governo e che è ad esso legato da un rapporto di fiducia. E’ ovvio, e nessuno ha mai sostenuto il contrario: cosa c’entra la prorogatio con tutto questo? La tesi era un’altra, infatti: fino a che il Presidente della Repubblica non conferirà l’incarico di Governo, fino a che il Governo non giurerà nelle mani del Capo dello Stato, il Parlamento è comunque libero di legiferare.

Passo all’ultimo punto. Si sosteneva anche che il Parlamento non potrebbe legiferare, se il Governo resta in prorogatio. Ora, sembra che questa prorogatio, che limita il Governo ai soli “affari correnti”, riduca i poteri dell’Esecutivo ad un nulla. Anche questo assunto è falso, nonché smentito dalle recenti vicende che hanno riguardato le dimissioni del Ministro Terzi e la decisione del Governo (del Governo in prorogatio!) di riconsegnare i marò all’India. È stata una decisione su un “affare corrente”? E un costituzionalista aveva dichiarato che il Parlamento non potrebbe legiferare perché il Presidente del Consiglio, in prorogatio, non potrebbe controfirmarne la promulgazione da parte del Capo dello Stato. La controfirma sarebbe un atto che eccede l’ “ordinaria amministrazione”?

C’è una riflessione, che si impone. La distinzione tra atti consentiti e preclusi durante la prorogatio non è mai stata chiarita definitivamente. La prassi che è stata seguita in questi anni ha visto il Governo dimissionario definire, attraverso circolari, i poteri che dovevano considerarsi rispondenti agli “affari correnti” e quelli eccedenti l’ordinaria amministrazione. Ora, dall’esame delle circolari che si sono succedute nel tempo, si può facilmente evincere (cfr. l’articolo di G. Endrici, I poteri del governo dimissionario, in «Giornale Dir. Amm.», 1996, 7, p. 676 e ss.):

  1. che il Governo in prorogatio può convocare il Consiglio dei Ministri in tutti i casi in cui sia necessario provvedere ad adempimenti costituzionali o conseguenti agli impegni internazionali e comunitari, o per provvedere in casi di necessità e urgenza, compreso l’esame delle leggi regionali;
  2. che il Governo può proseguire anche l’iniziativa legislativa per la presentazione dei disegni di legge già deliberati precedentemente le dimissioni e per quelli imposti da obblighi comunitari o internazionali;
  3. che il Governo può continuare ad emanare decreti-legge, in quanto presuppongono casi di necessità ed urgenza. Endrici fa notare, correttamente, come «attraverso la breccia, formale, dell’urgenza, è passata una sostanziale normalizzazione della produzione normativa durante il periodo di crisi»;
  4. che, secondo la circolare Ciampi, il Governo può anche adottare le iniziative legislative necessarie all’adozione degli atti normativi delegati dal Parlamento o all’attuazione di impegni internazionali e comunitari.
  5. che, con riferimento ai rapporti internazionali, le circolari prevedevano, solitamente, la sospensione di ogni missione all’estero di membri del governo. Non mi pare, peraltro, che ciò sia avvenuto nel caso del Governo Monti.
  6. che, a partire dal 1987, le circolari non hanno più previsto la necessità di dare avviso alla Presidenza delle Camere di sospendere le attività legislative diverse dalla conversione dei decreti-legge e dall’approvazione della legge di bilancio.
  7. Un autorevole costituzionalista come Andrea Manzella, ha commentato, nei giorni scorsi: «[…] a mio modesto avviso le nuove Camere, una volta insediate, hanno pieno potere legislativo, e possono legiferare su materie come il conflitto d’interessi, la corruzione, e anche la riforma elettorale. Su tutti le materie che non toccano il rapporto fiduciario col governo». È una tesi che aveva già sostenuto in suo testo del 1991 (A. Manzella, Il Parlamento, Bologna, 1991, p. 132).

Come si è potuto affermare, allora, che il Governo in prorogatio non avrebbe potuto neppure controfirmare un atto del Presidente della Repubblica? Come si è potuto sostenere che il Parlamento non avrebbe avuto poteri legislativi pieni su tutte le materie che non riguardano il suo rapporto con il Governo? Ignoranza o malafede? O, più semplicemente: la polemica non aveva nulla a che vedere con il rispetto della Costituzione né, tantomeno, con questioni giuridiche.

La verità è che gli attacchi al MoVimento erano e sono di natura politica. E si è cercato di mascherarli sotto la pretesa dell’obiettività scientifica. La cosa paradossale ed indecente di questo Paese è tutta qui: che un filosofo del diritto sostenga una tesi e che venga immediatamente criticato senza argomenti dagli addetti ai lavori. C’è da augurarsi soltanto che i gruppi parlamentari del MoVimento dimostrino con i fatti l’inconsistenza delle posizioni di questi “intellettuali”, iniziando a presentare progetti di legge in Parlamento sui punti del loro programma. E vedremo quel che succederà.

p.s. qui la posizione di Becchi sui nomi dei “facilitatori”.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

83 risposte a BUONA PROROGATIO

  • 47
    edimattioli

    ANALISI DA ASCOLTARE ATTENTAMENTE  PER CAPIRE COME FREGHERANNO IL M5s 

    http://keinpfusch.tumblr.com/post/46868805666

    TUTTO PROGRAMMATO … “Non ci vuole molto a capire che con gli anni 90 sarebbero partite delle iniziative volte a:

    1) Distruggere il lavoro pubblico. Privatizzazioni e blocco delle assunzioni colpirono principalmente statali, ovvero principalmente il sogno paritario femminile.

    2) Distruggere gli istituti tecnici, che formavano persone troppo autonome in una eta’ considerata ancora troppo “attiva”.

    3) Distruggere le PMI, che non assumevano chi volevano i partiti e non lasciavano entrare la “meritocrazia del sindacato”.

    4) Annientare la componente teorica della scuola, in modo da trasformare i licei da istituti che formano pensiero libero ad istituti che formano pensiero banale.”

    http://www.keinpfusch.net/2013/04/il-progetto.html

    La societa’ di oggi era esattamente la societa’ che sindacati, confindustria e chiesa cattolica desideravano.Certo, come tutti i piani a lungo termine, hanno avuto qualche imprevisto. Per esempio, la UE e’ andata oltre il previsto e oggi le risorse che confindustria sperava di ottenere, laureati a costo bassissimo E competenti, stanno fuggendo. Certo, il sindacato non riesce a catturare i disoccupati e i precari, come sperava, tra le masse che vogliono farsi difendere. Certo la chiesa cattolica non aveva previsto l’effetto di Internet sui giovani. Certo, il PD ha il problemino che e’ nato M5S.

  • 46
    luxor

    Scusa Claudio, ma se fin’ora abbiamo parlato di tattica ora mi permetto di parlare di strategia.

    il nostro nemico numero uno non si chiamano né Berlusconi né Bersani, si chiama EURO!

    Ti ricordo che 

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto il Prof. Bagnai,

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto il Prof. Borghi,

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto la Dott.ssa Udielmi.

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto il Prof. Becchi,

    e’ “COLPA” TUA se abbinamo conosciuto il Prof. Galloni.

    insomma, e’ “COLPA” TUA se siamo diventati cittadini coscienti e per questo molto ma molto inc**zati e preoccupati per il futuro dei nostri figli. 

    per questo motivo mi piacerebbe che per MERITO TUO fossero cittadini coscienti anche i parlamentari cinquestelle, urge toccare l’argomento prima possibile.

    Dato che siete piu’ svegli di noi sono certo che ci avete gia’ pensato :)

  • 45
    luxor

    Scusa Claudio, ma se fin’ora abbiamo parlato di tattica ora mi permetto di parlare di strategia.

    il nostro nemico numero uno non si chiamano né Berlusconi né Bersani, si chiama EURO!

    Ti ricordo che 

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto il Prof. Bagnai,

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto il Prof. Borghi,

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto la Dott.ssa Udielmi.

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto il Prof. Becchi,

    e’ “COLPA” TUA se abbinamo conosciuto il Prof. Galloni.

    insomma, e’ “COLPA” TUA se siamo diventati cittadini coscienti e per questo molto ma molto inc**zati e preoccupati per il futuro dei nostri figli. 

    per questo motivo mi piacerebbe che per MERITO TUO fossero cittadini coscienti anche i parlamentari cinquestelle, urge toccare l’argomento prima possibile.

    Dato che siete piu’ svegli di noi sono certo che ci avete gia’ pensato :)

  • 44
    luxor

    Scusa Claudio, ma se fin’ora abbiamo parlato di tattica ora mi permetto di parlare di strategia.

    il nostro nemico numero uno non si chiamano né Berlusconi né Bersani, si chiama EURO!

    Ti ricordo che 

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto il Prof. Bagnai,

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto il Prof. Borghi,

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto la Dott.ssa Udielmi.

     e’ “COLPA” TUA se abbiamo conosciuto il Prof. Becchi,

    e’ “COLPA” TUA se abbinamo conosciuto il Prof. Galloni.

    insomma, e’ “COLPA” TUA se siamo diventati cittadini coscienti e per questo molto ma molto inc**zati e preoccupati per il futuro dei nostri figli. 

    per questo motivo mi piacerebbe che per MERITO TUO fossero cittadini coscienti anche i parlamentari cinquestelle, urge toccare l’argomento prima possibile.

    Dato che siete piu’ svegli di noi sono certo che ci avete gia’ pensato :)

  • 43
    Lalla

    guarda chi scrive nel blog?

     

     

    I grillini dicono che csx e cdx sono entrambi responsabili del disastro dei conti pubblici, ma questi grafici e tabelline dimostrano il contrario
    http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=2777608

    gianni guelfi Commentatore certificato 02.04.13 11:15| 
     |

    Rispondi al commento

    • 43.1
      Euroleso

      Gianni Guelfi è una persona affidabilissima. Somiglia al mio cane quando è in calore. Per favore, grafici e tabelline interessanti, non guastate da fede Piddina, sono quelle del Monte dei Paschi di Siena. Siete in grado di produrle? Nel mentre ci siete, anche le foto dei compagnoni Bersani & C. (Renzi) con Mussari a GoGo?

      Lalla, salutami D’Alema, e raccomandagli che quando combina imbrogli, almeno comandi a quelli dell’Espresso di non pubblicarli. Altrimenti ci fa una magra figura.

  • 42
    emar

    Probabilmente sono io che avendo letto troppo su come le massonerie fregano il mondo sono diventato paranoico e vedo complotti ovunque comunque il problema della democrazia interna il movimento deve porselo non si puo’ lasciare la guida politica di 8 milioni di voti a poche persone anche perche’ cosi si va incontro al rischio di clamorosi errori di valutazione della situazione come secondo il mio modesto parere si e’ fatto,quindi se non c’e’ malafede puo’ esserci inadeguatezza che rischia di rovinare il movimento.Grillo ha sempre detto uno vale uno ed allora iniziamo a dare un seguito allo slogan con congressi e consultazioni online cosi’ se si sbaglia lo faremo decidendo collettivamente e non seguendo acriticamente un leader e poi i partiti del leader hanno di solito poco futuro se cade il leader cade tutto il movimento e questo penso non lo vuole nessuno.

  • 41
    stecontin

    @emar
    ti rispondo ancora una volta e poi basta, scusandomi con Claudio per lo spazio preso sul suo blog, che non è né quello di Grillo né quello del M5S.

    Mi sono svegliato, te lo assicuro, ho già preso parecchi caffé.
    Neanche Alba Dorata è collusa con i Massoni…. non lo era nemmeno il Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori.

    E’ sempre più comodo vedere i complotti pluto-masson-giudaici che la realtà dei fatti, ovvero come ad 1/3 degli italiani vada bene B e ad un altro 1/3 va bene il partito di “abbiamo una banca”.

    Ripeto, il M5S poteva proporre dei nomi, che Napolitano poteva tranquillamente ignorare.
    Punto.
    Indignatos ed Occupy Wall Street non avevano un progetto politico, dovresti saperlo. E le tecniche dell’FBI sono state le solite degli ultimi 40 anni, quindi niente di nuovo.
    Magari per te gli eletti non contano nulla e vale sempre l’opnione di Grillo, ma per la maggioranza degli elettori la coerenza e l’essere granitici è la caratteristica più importante del M5S.
    Io per ora non vedo disattese al Comunicato Politico 45….. i “dissidenti” di Grasso sono forse stati espulsi?
    Il fatto che MAI Grillo abbia risposto sul blog automaticamente lo rende sordo alle opinioni della base, ora inquinate da moltissimi fanatici, venduti, esponenti di altri partiti, prezzolati disinformatori?
    Come mai solo adesso su tutti i media mainstream leggiamo che grillo non si vuole confrontare con la base? E prima?
    E il solo dialogo con un ambasciatore lo rende servo degli USA?
    Qui prodest?
    Non sarà che semplicemnete Grillo ed il M5S sono umani, e come tutti gli umani fanno quello che possono, magari talvolta sbagliando?

    Io ho 40 anni… ed in tanti anni, mi sembra che rivoluzionari, Brigate varie, No tutto, anarchici ecc ecc. abbiano ottenuto molto meno del M5S.
    Ma magari hai ragione tu, Grillo è il miliardario che vuole farsi il forziere stile Paperone, Casaleggio il nostro Himmler, Messora il nostro  Goebbels, perché se dopo un mese non si è fatta la rivoluzione, allora sono tutti servi del Capitalismo.

  • 40
    novecento

    PREVISIONI DEL TEMPO CHE FARA’

    Arrivano i nuovi 8 supereroi per “ammaestrare” le iene di un circo che vogliono divorare il paese, animali che non temono il MES, la trilaterale, il bildelberg, la troika e tutto cio’ che avvelena i popoli periferici dell’europa. Loro non temono la riduzione in schiavitu’ che anzi promuovono, perchè loro sono l’espressione e la rappresentanza dell’occulto e del terrore.

    Fra i magnifici otto il piu’ accreditato sembra essere Onida, ex presidente della corte costituzionale. Proporrà come 1° punto la riforma della legge elettorale, che il PD+L non appoggerà, perchè dai loro sondaggi risulta che sono 1 punto sopra il PD-L e quindi la legge porco (che prende il nome dalla faccia di chi l’ha scritta) sarebbe loro favorevole in caso di voto. Risultato 10 gg buttati nel cesso. A quel punto i supereroi dovranno indicare chi potrebbe sostituire ‘o scugnizzo, consultando le forze politiche. Altra settimana buttata nel cesso. A quel punto il presidente della commissione affari costituzionali europei (e cioè sempre ‘o scugnizzo) darà le dimissioni da presidente della repubblica (previa autorizzazione da chiedersi col cappello in mano e in ginocchio con i ceci sotto le rotule, a Draghi). Sarà eletto quindi il sostituto di re Giorgio, il quale a quel punto scioglierà le camere per andare a nuove elezioni. Altri mesi buttati nel cesso. Nel frattempo con “ce lo chiede l’europa” avranno fatto manbassa di altra preziosa sovranità popolare e ci avranno commissariati totalmente, con l’aiuto della goldnal sachs, moodi’s, lo spred ecc, accodandoci alle prede già abbattute con un colpo alla nuca come Grecia e Cipro.

    Sembra che i temi di Bagnai, Becchi, Undiemi, Barnard, Borghi ecc ecc,  siano teorie passate di moda, ingnorando che il tempo passa ed è tempo che il nazismo europeo ha già calcolato in quanto strategia pianificata e concordata con l’Italia dei nuovi venditori di schiavi.

    FUORI SUBITO DAL SISTEMA,  bisogna lavorare ADESSO e trovare una strategia IMMEDIATA anche poco diplomatica che possa rompere la continuazione di questa linea dittatoriale dettata dalla partitocratica e dall’alta finanza. Dobbiamo almeno dare l’input dimostrativo di quello a cui miriamo senza aver paura, siamo in tanti e tantissimi vorrebbero disubbidire. BISOGNA FARLO ADESSO O SARA’ TROPPO TARDI.

  • 39
    MaxP.

    L’unica cosa che vorrebbe Napolitano è quella di perseverare con un governo TECNICO che continui ad appoggiare l’EURO pensiero della BCE della UE e del FMI.

     

    Questo metodo dei “10 SAGGI” gli permette di superare l’enpasse PD-LISTA MONTI che ha preso troppo pochi voti, e continuare (per un po) dove si era fermato MONTI!

  • 38
    Euroleso

    Non voglio discutere sul merito della prorogatio, perché si potrebbero portare autorevoli opinioni contro (Travaglio) e altrettante autorevoli e determinanti opinioni pro (Becchi). Ma per il semplice fatto che la soluzione prorogatio non piace a PD e PDL, questa sembra essere buona, vuol dire che c’è qualcosa, in questa soluzione, che li infastidisce assai. Ci vuole invece una commissione speciale che sorvegli la cancrena Monti. Il M5S si adoperi in tal senso.

    • 38.1
      PIPPOSPANO

      “Spero di sbagliarmi”……..tranquillo all’ora , da quello che dici si evince che non ci hai capito niente…ergo le tue speranze sono reali!!!

    • 38.2
      Euroleso

      @james62

      La torta si può fare col cioccolato. Con la m**da (PD) non viene bene ed è immangiabile.

      TUTTI A CASA, E FUORI DALL’EURO SUBITO!

    • 38.3
      james62

      La cancrena Monti l’avremmo gia’ estirpata se avessimo appoggiato un governo diverso e oggi staremmo a sorvegliare un governo nato con i nostri voti e quindi piu’ controllabile. E il lavoro parlamentare che stiamo invocando si poteva fare benissimo con un altro governo. Tutto questo non e’ avvenuto per essere “coerenti” (dicono). La tenacia con cui si e’ perseguito l’obiettivo della prorogatio, invece, mi fa pensare che era proprio il governo Monti che si voleva tenere in vita. Spero di sbagliarmi e di cogliere presto segnali che smentiscano questa visione.

    • 38.4
      Euroleso

      @james62

      Allora, con un po’ di calma. Monti è stato portato da D’Alema al cospetto di Napolitano, giusto compare di merende, che prima lo fa senatore a vita e poi lo mette sulla poltrona della presidenza del consiglio. (http://espresso.repubblica.it/dettaglio/quando-dalema-chiese-a-monti-/2188308)

      Detto questo mi sembra chiaro l’appellativo “grazioso” con cui mi rivolgo al PD. Per questioni di forma non mi posso rivolgere allo stesso modo agli altri personaggi citati. Il mio punto di vista (e penso non solo mio), è che è meglio gestire un Monti commissariato piuttosto che un intero partito che ha “rubato” (per mano Monti) l’intera IMU prima casa degli italiani per salvarsi quale componente del Monte dei Paschi. I pescecani del PD, non aspettavano altro di coinvolgere il M5S per gestire gli altri loro sporchi interessi per poi discreditarli e screditarli. Se questa volta non sono riuscito a spiegarmi e tu non riesci a seguirmi non ci posso fare niente.

    • 38.5
      james62

      Quindi mi stai dicendo che la torta fatta con Monti e’ al cioccolato! Ma non hai detto che e’ una cancrena? Faccio davvero fatica a seguirvi.

  • 37
    stecontin

    @ emar
    Spero nel buon cuore di Claudio perché non mi fulmini……. ma non riesco a non replicare. Chiedo venia.

    Questa volta concordo.
    Al di là dei complotti, un problema di democrazia c’è, è innegabile.
    Dall’altra parte però (credo Claudio possa confermarcelo), i gruppi parlamentari sono autonomi, non ci sono Grillo e Casaleggio ad impartire gli ordini (stile Adolf).

    “se non c’e’ malafede puo’ esserci inadeguatezza che rischia di rovinare il movimento”.
    Questo è verissimo.
    D’altra parte, non è neanche semplice approntare un’efficace e sicuro strumento informatico che permetta “consultazioni e congressi online”.
    Ho un’azienda informatica che produce programmi per il Web, e credo di parlare con conoscenza della materia.
    E poi c’è il problema degli intrusi.
    Forse Grillo è stato un po’ rude (cfr. “Schizzi di m**da digitali”), ma il problema purtroppo è reale.
    Io leggo il blog da quando è nato, è dalla elezioni si è riversato un male di melma indicibile, con chiari spammatori e contro-informatori pagati.
    In questa delicatissima fase, bisogna da una parte aprirsi alla discussione ma dall’altra difendersi a chi cerca in ogni modo di far implodere il movimento.
    Più che il M5S in sè, è il germe in nuce ad essere potenzialmente molto più rivoluzionario degli ideologismi del ‘900.
    E questo il vero potere lo sa bene.
    Spero quindi, anche con l’aiuto di Claudio (che stimo enormememnte) che pian piano il M5S migliori, e magari abbia il coraggio di parlare apertamente della questione europea.
    Però non impalliniamo il M5S per ogni cosa…. si fa solo il gioco di chi tenta di destabilizzarlo.

  • 36
    novecento

    Siamo ai soliti inciuci:PREVISIONE DEL TEMPO:Arrivano i nuovi otto super eroi per “addomesticare” le tigri di un circo di iene che mirano alla distruzione completa del paese, animali che non temono l’euro,il MES,la troika, il bildelberg, la trilaterale, e tutto cio’ che avvelena il popolo dell’europa periferica, perchè loro SONO l’occulto e il terrore. Il piu’ accreditato (l’uomo ragno) sembra essere ONIDA, ex presidente della corte costituzionale. Proporrà di cambiare la legge elettorale col consenso di tutti, ma stranamente i sondaggi dicono che il PD+L è sopra il PD-L di quasi un punto. Alfano allora ha già messo le mani avanti. Non vorranno cambiare il porcellum, perchè se si votare adesso il PD+L potrebbe essere favorito dalla legge porco (quella che prende il nome della faccia di chi l’ha scritta).I supereori avranno perso altri 10 giorni. A qul punto ce ne vorranno altri 10 per suggerire allo scugnizzo quali potrebbero essere i futuri sostituti di re giorgio.A qul punto il presidente della commissione affari costituzionali europei (cioè sempre ‘o scugnizzo) darà le dimissioni anticipate sempre chiedendo l’autorizzazione con il cappello in mano a Draghi. E abbiamo perso un’altra valanga di tempo. A questo punto le camere votano il nuovo presidente della repubblica, il quale dopo la nomina scioglie le camere per andare di novo al voto. Alti mesi preziosi buttati nel cesso.Nel frattempo “CE LO DICE L’EUROPA”, avranno fatto manbassa di altra preziosa sovranità popolare e ci avranno commissariati ulteriormente accodandoci a grecia e cipro.Sembra che i discorsi di Bagnai, Becchi, Undemi, Barnard, Benini, Borghi e 100 altri siano solo acqua passata.Il tempo che perdiamo è solo l’ennesima strategia dei nazieuropei.FUORI SUBITO DAL SISTEMA, BISOGNA TROVARE UNA SOLUZIONE SUBITO, ADESSO, O SARA’ TROPPO TARDI.

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Sgarbi condannato a 5 mesi di reclusione per i fatti dell’Expo

Vittorio Sgarbi - 5 mesi di prigione per i fatti di Expo Ve lo ricordate Sgarbi che, il 22 maggio 2015 all'Expo, litiga violentemente con i carabinieri che vogliono verificare il suo permesso di accedere con l'auto?  Doveva presenziare a una mostra da lui curata, ma si presentò senza accredito su una Citroen C5, per di più contromano....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Euro: la prima banconota senza anima!

Diego Fusaro Il filosofo Diego Fusaro spiega perché l'Euro è una moneta priva di ogni relazione con la storia e la cultura d'Europa. Vi siete mai chiesti perché sulle banconote in Euro non ci sono quei volti noti, quegli artisti, quei pensatori che hanno dato lustro alle grandi...GUARDA

Terremoto Amatrice – Matteo Renzi: non lasceremo nessuno da solo. La conferenza stampa.

Renzi Terremoto Conferenza StampaTerremoto: la conferenza stampa di Matteo Renzi da Palazzo Chigi "Nei momenti di difficoltà l'Itala sa come fare. Tutta insieme, tutta intera mostra il suo volto più bello. Non lasceremo sola nessuna famiglia, nessun comune, nessuna frazione." (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>