Perché la democrazia digitale, oggi, ha vinto una battaglia, e non il contrario.

democraziadigitale

Nessun sistema è perfetto. Su questo, immagino, saremo tutti d’accordo. Chi fa politica da generazioni (o chi scambiava voti in cambio di promesse di lavoro o di soldi, sia alle primarie che alle politico-amministrative), sa bene quali e quanti giochetti si riescano a fare con le schede elettorali e con le matite copiative, così come non sfugge quante polemiche abbiano suscitato – per esempio – quei 200 mila voti degli italiani all’estero nell’utlima tornata elettorale. Non si capisce dunque perché la cosiddetta “democrazia digitale”, ovvero la possibilità di svolgere le medesime operazioni di voto con sistemi informatici e sfruttando la rete, dovrebbe essere esente da qualunque tentativo di mamonissione, oppure essere considerata risibile. Come minimo dovrebbe partire alla pari, con in più quel vento a favore determinato dall’evidente constatazione che qualsiasi cosa, nel mondo, ormai viaggia verso la sua trasformazione in sostanza immateriale. Nel tempo della “internet delle cose”, dove perfino il frigorifero e la lavastoviglie, gli orologi, i sistemi anti-furto, i conti correnti bancari, le radiosveglie e i sistemi di guida degli autoveicoli finiscono o finiranno in rete, perché si dovrebbe continuare a votare con una matita in mano e un pezzo di carta?

Chiarito questo punto, ovvero il fatto che sia giusto e anzi doveroso provarci, è anche comprensibile come una parte dei commentatori che animano blogosfera (e non) si sbizzarriscano nel tentare di usare l’episodio del tentativo di intromissione informatica nel meccanismo di voto online per il Presidente della Repubblica a Cinque Stelle per ipotizzare, talvolta con ironia, che il sistema sarebbe inadeguato. Un sistema di voto elettronico non deve essere visto come un mero complesso di software e hardware che raccoglie indicazioni di voto e compila graduatorie. Quella è la parte, diciamo così, “meccanica”. La quale può essere più o meno efficace, contemplare sistemi anti-intrusione più o meno complessi e così via. In nessun caso può mai essere ritenuta sicura al 100%. Perfino gli algoritmi di cifratura più complessi dipendono, per la loro affidabilità, dalla potenza di calcolo disponibile a chi tenta di bucarli. Tuttavia, un processo non si esaurisce in un’accrocchio di cavi e di programmi, ma comprende strumenti di controllo e monitoring. Il “processo” di votazione online per il candidato a Cinque Stelle al Quirinale, nella fattispecie, era disegnato per includere un ente certificatore esterno scelto tra i primissimi per qualità ed esperienza, con sedi in tutto il mondo, che dopo aver valutato che fossero soddisfatti i requisiti base nell’architettura e nell’infrastruttura tecnica messa a disposizione per le consultazioni, ha accettato di svolgere le operazioni di verifica, eseguendo controlli a campione lungo tutta la durata delle operazioni di voto. Ed è proprio grazie a questo processo, nel suo insieme, che il tentativo peraltro molto sofisticato di falsificazione dei risultati è stato scoperto e denunciato, portando all’invalidamento di tutta l’operazione e alla sua ripetizione.

Il processo avrebbe dunque dimostrato di essere inaffidabile? Direi piuttosto il contrario: il processo ha dimostrato di non avere ceduto di fronte ad un’aggressione esterna e, dunque, di essere sostanzialmente affidabile. La ripetizione del voto è parte integrante di una metodica che garantisce che l’intenzione di voto dei cittadini possa corrispondere puntualmente con i risultati che saranno pubblicati, e non può essere vista, in maniera abbastanza strumentale, come una prova di debolezza.

Chi non fa queste valutazioni, nel loro insieme, dimostra scarsa dimestichezza con le capacità di analisi richieste a chi disegna metodi e processi validi per qualunque contesto, proprio in quanto descrivono principi sufficientemente astratti e generali da poter essere applicati con successo sia – per esempio – al governo delle complessità che si incontrano nei controlli a campione su una filiera di produzione industriale, sia – come in questo caso – alle specificità della democrazia digitale, dove l’importante è che una partita di voti “avariata” sia identificata con sicurezza ed estromessa dal computo dei risultati finali.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

95 risposte a Perché la democrazia digitale, oggi, ha vinto una battaglia, e non il contrario.

  • 51
    emar

    In rete esistono molti documenti e molti video che affermano cheil M5S e’ nato per incanalare e disinnescare l’onda di protesta che stava montando io non volevo crederci ma da come si sono mossi Grillo e Casaleggio negando la democrazia interna sulla decisione di far nascere un governo o meno ed ora invece dicendo che per democrazia eventualmente bisogna accetare Prodi o Bonino come candidati che e’ assolutamente impossibile che siano stati proposti dalla base del movimento inquanto chi e’ iscritto e’ puo’ votare sono solo quelli che seguono il movimento da tempo e bazzicano la rete da anni e quindi conoscono bene tutte le manipolazioni del bilderberg della goldman sachs ecc…Vuol dire che chi diceva che il M5S e’ uno specchietto per le allodole ha ragione e se non sapete vederlo guardatevi il piu’ grande crimine di Paolo Barnard e’ cosi che lavorano le tink thank delle lobbyes che governano il mondo.Vi metto il video di Leo Zagami che dice questo e a cui io non credevo.Un appello agli elletti liberatevi di Grillo e Casaleggio che non sono stati eletti da nessuno e incominciate a trovare collaborazione con quelle forze come la lega che vogliono far uscire l’italia dall’euro.http://www.youtube.com/watch?v=0ZnYRQmcLSM&feature=youtube_gdata_player

  • 50
    cloc3

    ieri la democrazia digitale ha vinto.

    oggi ha cacato una rosa che la poteva scrivere anche il pd-menoelle.

     

    con tutto il rispetto di Gino Strada che ha altro da fare nella vita, che perdere tempo a marcire al Quirinale.

  • 49
    Alessandro B.

    Il voto telematico non ha mai dato grande prova di affidabilità (come non ricordare la polemica sulle macchine per il voto alle presidenziali USA fornite dalla Diebold, parodiate anche in un memorabile episodio dei Simpson?).

    Il fatto che le “quirinarie” vengano certificate da un prestigioso ente esterno (DNV Business Assurance) lascia il tempo che trova. Ricordiamo bene lo scandalo Parmalat che Beppe Grillo denunciò in tempi non sospetti: i bilanci dell’azienda di Collecchio erano certificati da due prestigiosissimi enti esterni: Deloitte e Arthur Andersen. Sappiamo come andò a finire.

    I nomi emersi dalle “quirinarie” danno adito a qualche sospetto: ma che ci azzeccano Romano Prodi e Emma Bonino con il M5S? E il magistrato Gian Carlo Caselli, fustigatore del movimento No TAV della Val di Susa?

    Mi spiace, ma sono molto perplesso. E da elettore (piemontese) del M5S sono anche molto deluso.

  • 48
    Gandilf

    Ma cosa si è fumata Lucia Annunziata?

    E’ la prima volta che leggo un articolo cosi’ filo-grillino….

    http://www.huffingtonpost.it/lucia-annunziata/prodi-e-il-sudoku-grillino_b_3076634.html?utm_hp_ref=italy

    Nonostante le classiche misure di distanza sono stupito della lucidità di alcuni passaggi.

    E’ bastato selezionare Prodi nella rosa dei quirinabili?

    O siamo di fronte a una conversione mistica?

     

  • 47

    Nei commenti “critici” in giro si sono lette le peggiori stupidaggini (e le migliori ironie devo dire), a me il voto digitale sembrerebbe un passaggio naturale, ma vabbè.

    Unica pecca: ok che non c’è nulla di sicuro, ma sapendo quasi per certo che ci sarebbe stato un tentativo di attacco con conseguente polemica e figura di cacca, non si potevano prevedere delle difese migliori?

  • 46
    edimattioli

    La canzone dell’informatica italiana.
    Gli stessi BUFFONI hanno causato lo stesso, identico DANNO CULTURALE.
    Occorreranno decenni per poter riproporre le stesse idee alle stesse persone.
    E nel frattempo, gli altri andranno avanti. 

    La canzone dell’informatica italiana.

    Gli stessi BUFFONI hanno causato lo stesso, identico DANNO CULTURALE.

    Occorreranno decenni per poter riproporre le stesse idee alle stesse persone.

    E nel frattempo, gli altri andranno avanti. 

    http://www.keinpfusch.net/2013/04/la-canzone-dellinformatica-italiana.html

  • 45
    J-Stock

    URGENTE!!!

    In un gruppo facebook di troll piddini (“waff***ulo 5 stelle”) si parla di migliaia di registrazioni certificate ad hoc, effettuate già prima delle parlamentarie, per distruggere il movimento votando in massa un candidato presidente non gradito, probabilmente la Bonino!!!

    https://www.facebook.com/w5stelle

    Non ci resta che votare in massa uniti: Imposimato for president!!!!!

    • 45.1
      james62

      Io non posso votare, ma se posso dare un consiglio, suggerirei di concentrarvi su Rodota’, semplicemente perche’ sarebbe “non respingibile” per il PD e avremmo una reale possibilita’ di incidere per l’elezione vera del PdR. Ovviamente ho scartato Prodi e Bonino.

      Con un PdR eletto con l’apporto decisivo del M5S la musica cambierebbe davvero.

    • 45.2
      Andrea90

      E chiaramente un gomblottuccio così supersegreto viene postato nientemeno che su facebook no ? Non fa una grinza, meno male che ci sono fini investigatori che vegliano sulla salute del movimeno.

      PS Certo se fosse vero sarebbe una bella mazzata per Grillo, migliaia di attivisti il nerbo del M5stelle…PDini ?!? Ce n’e qualcuno veramente 5stellato ? :-)

  • 44
    Mario Bianchi

    Il M5S accostato al fascismo ed altre critiche infondate : https://www.youtube.com/watch?v=mD0IEDYLpUc

  • 43
    gibuizza

    Mi dispiace Messora ma su questo io non sono d’accordo. Stiamo parlando di votazioni, elezioni, sapere quello che vuole la gente e quindi di cose molto importanti (non di fare un sondaggio) e quindi le cose devono essere fatte bene e con grande professionalità, come fa lei nel suo mestiere. Per avere credibilità bisogna dimostrare di valere e non improvvisarsi professionisti quando si è dilettanti. Esiste una rete sicura (il 100% non si raggiungerà mai è vero) ma alla data è tra le più sicure esistenti ed è la rete Bancomat. basta utilizzare quella infrastruttura e tutta la parte sicurezza, affidabilità, penetrazione sul territorio, garanzia non sarà un problema.

  • 42
    Gandilf

    Andrea90 ha scritto :
    Veramente se sei ateo sei un credente…nella non-esistenza di Dio. Sicuro di non essere agnostico ? :-))

    L’esistenza di Dio e la sua non esistenza non hanno la stessa probabilità.

    ateo va benissimo.

    agnostico :senza conoscenza: è una astenzione dal giudizio un po’ ipocrita

    E visto che per molti Dio e Babbo Natale sono nella stessa fascia di probabilità,(un po’ dopo gli ufo per capirsi) come non  ci si ritiene agnostici su babbo natale sarebbe diffifficile trovarsi  credenti…nella non-esistenza di Babbo Natale!!!

    Super off topic ovviamente

    • 42.1
      Andrea90

      Caro Gandilf, sbaglierò (non sono molto ferrato in statistica) ma non credo possano essere assegnate probabilità all’ esistenza/non esistenza di Dio…perchè non si è mai verificato tale avvenimento prima di tutto e anche perchè questo farebbe presupporre che una questione di fede possa essere indagata con metodo scientifico (quindi sarebbe falsificabile in laboratorio, ad esempio creando un miracolo).

      Essere agnostici è semplicemente un’ ammissione che certe questioni non possono essere risolte con gli strumenti attuali, non vedo perchè sarei ipocrita se decido di non credere a un’ entità superiore per pura fede.

      Comunque meglio finire qui, siamo un po’ off-topic è vero :-)

  • 41
    Gandilf

    Gandilf ha scritto :
    astensione dal giudizio ups!

  • 40
    Gandilf

    emar ha scritto :
    Vi meravigliate dei nomi Bonino e Prodi? ma non lo avete ancora capito a che gioco stanno giocando Grillo e Casaleggio?

     

    a che gioco stanno giocando? non ho capito.

    per fortuna che emar e’ vigile e ci tiene informati…

    • 40.1
      emar

      Guarda il video e lo capirai giocano a incanalare e disinnescare l’onda di rivoluzione che stava montando.Chi svolge questo ruolo viene comunemente chiamato gatekeeper e mi sembra che Grillo e Casaleggio lo stiano facendo alla perfezione infatti il M5S non approvera’ nessuna legge del suo programma sino a quando da solo non avra la maggioranza assoluta dei parlamentari e cioe’ mai quindi il M5S gestito da Grillo e Casaleggio serve solo a far credere alla gente che votandolo cambiera tutto mentre invece non cambiera assolutamente niente.Inoltre faccio una previsione il M5S fara’ un sacco di proposte di legge populiste ma non fara’ nessuna proposta di legge che possa nuocere i veri padroni del mondo i banchieri privati.dovrebbero occupare il parlamento per rivendicare la sovranita’ monetaria l’unica vera rivoluzione che cambierebbe il mondoma stai sicuro non lo faranno mai chiederanno di togliere i finanziamenti ai partiti ai giornali meno soldi ai politici ecc..tutta roba da fumo negli occhi specchietti per le allodole ma stai sicuro che il piu’ grande e vero problema la moneta debito la lasceranno nelle mani dei loro padroni.Contenti voi.

  • 39
    Diego

    Sigh ! Spero che il sistema di voto sia ancora compromesso, perche’ proporre Prodi e Bonino, che partecipano con Draghi, Tremonti e Monti (come loro Presidente) alle riunioni del gruppo Bilderberg e’ terrificante !

    Un ex-elettore M5S, Diego.

  • 38
    fefochip

    ho votato il M5S e spero come tutti che l’hanno votato che possa essere l’inizio di un cambiamento positivi per l’italia.

    come tanti tuttavia ho delle perplessità su alcuni punti.

    questa del voto elettronico sinceramente è la perplessità che mi lascia piu dubbi sul futuro .

    come giustamente detto da messora ogni sistema è fallibile e in ogni situazione si può imbrogliare ma a mio avviso un voto di cui non rimane traccia che una manciata di bit non può che essere destinato a pessimi futuri.

    anche la moneta è praticamente diventata elettronica ,è vero .ma è ANCHE questo che ha portato la crisi che c’è oggi.

    lo sganciamento da ogni cosa reale (nel caso della moneta il valore il controvalore in oro) a mio avviso non è una cosa saggia.

    del voto con la matita ,rimane traccia che comunque almeno si può ricontare .con il voto elettronico si spazza via anche questa cosa lasciando spazio a futuri fatti da super esperti che possono fare il bello e il cattivo tempo senza che le persone normali possano fare nulla.+

    un futuro ci potranno venire a dire che “il popolo ha votato cosi” mentre invece non è affatto vero e nessuna commissione potrà capire se sia vero o meno.

    è già successo e forse qualcuno non lo sa.

    davanti a un giudice americano un esperto ha dichiarato che gli era stata commissionato un software di hacheraggio del sistema elettorale con il quale ribaltare le percentuali di due candidati ,gli fu detto che era una prova di sicurezza capire se poteva esistere quel software in realtà con tutta probabilità quel software fu usato .

    questa è già storia nonostante non venga raccontata dai giornali

  • 37
    emar

    Vi meravigliate dei nomi Bonino e Prodi? ma non lo avete ancora capito a che gioco stanno giocando Grillo e Casaleggio? vi prego guardate questo breve video di Leo Zagami ex massone e capirete tutto.ps commento qui perchè sul sito di Grillo nonostante sono iscritto non mi fanno più commentare alla faccia del movimento democratico di cittadini dove uno vale uno

    http://www.youtube.com/watch?v=ry5wbrCeG3M

  • 36
    Mr. Waldo

    Per quanto riguarda l’episodio in sè non cercherò di impelagarmi in un discorso tecnico nel quale ho poche competenze ma mi limiterò a  dirottarvi su questo blog dove è stata scritta una risposta da una persona ben più competente di me sull’argomento: http://www.keinpfusch.com dal titolo “Non lo sopporto.Non ci riesco”.

    Sulla questione “è doveroso provare a digitalizzare le operazioni di voto” e via dicendo invece spenderò qualche parolina in più.Sul fatto che ogni cosa si stia spostando in un universo immateriale siamo, purtroppo, d’accordo, fatto sta che l’universo materiale, che vi piaccia o meno, continua e continuerà ad esistere e sarà sempre il luogo principe per le decisioni che davvero contano.Ora mi si dice che in fondo non c’è nulla di male nel dare la possibilità ai cittadini votare su internet, di partecipare ad ogni fase del processo decisionale di uno stato prendendo parola tramite il web.Fin qua potrei anche essere d’accordo, il problema è che poi chi ha costruito tutta questa baracca sa bene che le decisioni finali vengono prese nel vecchio e brutto mondo materiale e là andranno poi ad incidere.Ora io trovo tutta questa storia della digitalizzazione del voto un operazione pericolosissima che da un lato vuole far credere al cittadino di partecipare a processi decisionali ai quali da sempre è rimasto tagliato fuori quando in realtà lo sta facendo appunto in un mondo immateriale quasi una sorta di paese delle meravigle mentre le decisioni che davvero contano verrano sempre e comunque prese nel mondo reale  sempre più lontano dall’ignaro cittadino che nel suo mondo delle meraviglie si illude di portare avanti una rivoluzione democratica che porterà il paese ad una sorta di età dell’oro digitalizzato.

    P.s: nel leggere il regolamento del blog sono incorso in una strana quanto assurda regola “non sono consentiti messagi che contengano turpiloquio”.Proprio qua?.L’ennesima conferma che nel vostro MoVimento le contraddizioni pullulano come vespe in un alveare.Prima o poi le vostre contraddizioni esploderanno e allora o le conterrete con la forza o imploderete con velocità doppia rispetto a quella con cui siete nati.

    Like priengles.Waldo.

  • 35
    eziobruno

    Personalmente ho votato Carlo Rubbia, premio Nobel per la fisica e molto più giovane dell’indisponibile Fo. Mai e poi mai avrei proposto Prodi e Bonino, condividendo le ragioni da molti esposte. Sono tuttavia soddisfatto dei nomi usciti dallo scrutinio per due motivi. In primo luogo perché questi nomi sono usciti da un confronto serio interno al movimento. E il metodo democratico è un bene importante per il movimento, in ultima analisi la sua ragion d’essere, ed è pure bene che questo fatto sia trasparente per l’esterno, in modo che si possa rispondere con i fatti a chi, per malafede o disinformazione, sostiene oggi il contrario. In second luogo, sono soddisfatto anche sul merito della proposta: la rosa dei nomi che è venuta fuori contiene personalità di grande spessore e di specchiata onestà.

    Mi secca per quattro nomi sbagliati che sono venuti fuori. I nomi sbagliati sono certamente quelli di Prodi e Bonino, nomi politicamente sbagliati, pochi potrebbero essere lontani quanto loro dalle istanze del movimento, ma sono sbagliati anche perché inutili i nomi due persone che apprezzo molto, Dario Fo e Beppe Grillo, nomi inutili perchè non spendibili, vista la motivata indisponibilità degli stessi. Credo però che in una consultazione estesa, purtroppo, le sollecitazioni dei media forniscono indicazioni che anche una parte dei nostri iscritti, alla fine, ricevono. I sei nomi rimanenti sono invece nomi politicamente spendibili sui quali è possibile ottenere convergenze di altre forze in parlamento, perché, come bene sappiamo, lì i nostri parlamentari non sono maggioranza. Sono molto soddisfatto di una consultazione che abbia fornito sei nomi utili su dieci, sei decimi per me è un risultato molto positivo.

    Naturalmente, domani non voterò nè Prodi nè Bonino, nè Fo nè Grillo. Voterò Rodotà, ma questo poco importa qui. Quello che importa è che saprò rispettare l’indicazione che verrà dagli iscritti del movimento, comunque vada. Perchè il M5S è una risorsa vitale per il Paese, è la sola speranza concreta che i cittadini oggi abbiano, e anche qualora (a mio parere, s’intende) il Movimento dovesse fare una scelta sbagliata sarebbe un mio dovere difendere l’unità del movimento che vale molto di più di una singola scelta, per quanto importante.
    Grazie a tutti per la pazienza con cui mi avete letto. 

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

La demonetizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni. ...GUARDA

Consultazioni – Conferenza stampa M5S: QUALUNQUE GOVERNO CALATO DALL’ALTO ILLEGITTIMO

La conferenza stampa del Movimento 5 Stelle (M5S) dopo essere stati ricevuti da Sergio Mattarella, per il rito delle consultazioni che si svolgono al Quirinale....GUARDA

SGARBI: MPS? PAGHI IL PD! PAGHINO D’ALEMA E PRODI!

Vittorio Sgarbi: "Il salvataggio di Monte Dei Paschi di Siena lo paghi il Pd. Se lo paghino Massimo D'Alema e Romano Prodi. Il Monte dei Paschi di Siena di Mussari era un potere dello Stato! Non lo devono pagare i cittadini. Lo deve pagare chi lo...GUARDA

CARLO SIBILIA (M5S): BASTA GOVERNI IMPOSTI, ORA POTERE AL POPOLO!

Carlo Sibilia Potere al Popolo Carlo Sibilia, deputato del Movimento 5 Stelle: nazionalizzazione di Monte dei Paschi di Siena, basta governi non decisi dai cittadini e restituzione del potere al popolo. ...GUARDA

VERGOGNOSO: GIULIO SAPELLI INIZIA A PARLARE DI MES E TROIKA E… TAAC: CAMBIANO DISCORSO!

Giulio Sapelli CondizionalitàL'economista Giulio Sapelli, dopo la mossa della BCE che non ha concesso tempo a MPS per la ricapitalizzazione, aprendo così la strada agli aiuti di Stato (e quindi al MES, con il commissariamento che ne deriva), inizia a parlare di MES e di pesanti condizionalità da sopportare. Ma il conduttore...GUARDA

Massimo Fini invoca i Cinque Stelle e un “dictator” per governare su tutti.

scontro-ronzullo-de-sanctis-si-vergogni Massimo Fini invoca un "dictator" per governare su tutti. Poi dà del delinquente a Berlusconi (e chiama "Saluzzi" la De Sanctis), con il plauso di Vittorio Sgarbi. Licia Ronzulli se la prende e offende Federica De Sanctis, Sky Tg24: "Si vergogni, come conduttrice e come donna!...GUARDA

Giulietto Chiesa: ultima chiamata contro il commissariamento

Giulietto Chiesa: ultima chiamata contro il commissariamento Giulietto Chiesa parla del dopo Renzi, richiama l'attenzione sulle insidie del ricorso al fondo salva stati (volgarmente detto Esm o Esm) e lancia la sua proposta per impedire ai ladri di sovranità di portare a termine i loro piani sulla pelle dei cittadini. (altro…)...GUARDA

Claudio Messora su RadioRadio: “Okkio alla Troika”

claudio-messora-radioradio-radio-radio-okkio-alla-troika Questa mattina alle 10 ho informato gli ascoltatori di "Un giorno speciale", in onda su RadioRadio, della necessità di restare in guardia sulla possibilità che un Governo (doppiamente illegittimo, oggi come oggi) chieda di fare ricorso all'Esm, commissariando di fatto l'Italia e imbrigliando qualunque Governo a...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>