E’ la sovranità popolare, bellezza

ByobluInOnda-Blog

Qualcuno fa notare che tra i nomi finiti in nomination per il referendum di domani sul nuovo Presidente della Repubblica vi sono anche alcuni europeisti (o euristi) convinti. Su tutti, Romano Prodi, che dell’ingresso dell’Italia nell’euro è stato artefice (nonostante perfino i tedeschi sapessero che non avevamo le carte in regola per entrare). Ma anche Emma Bonino, grande amica di Mario Monti, con il quale ha condiviso lunghi anni alla Commissione Europea (e anche qualche guaio giudiziario).

Non voglio ripetere qui le considerazioni che hanno spinto questo blog a dare voce, sin dal giorno successivo al “Golpe morbido”, alle critiche e alle perplessità sulla natura del nuovo corso intrapreso dalle istituzioni, eterodirette da un giano bifronte dove la parte economico-finanziaria era diventata prevalente rispetto alla volontà popolare. Non era semplice, quando tutti inneggiavano al “fate presto” o restavano annichiliti di fronte all’ineluttabilità degli eventi (che avevano portato un burocrate, sconosciuto ai più, ad essere investito del titolo di senatore a vita e, nel giro di 48 ore, di presidente del consiglio, in concomitanza con la Grecia), andare in televisione a prenderti del complottista solo perché chiedevi se fosse giusto che la finanza si fosse mangiata la politica, con tutti i dubbi che ti attraversavano, non avendo ancora ben metabolizzato qualcosa che tuttavia sentivi di non poter accettare (prendendoti per di più gli sberleffi da chi – si sarebbe visto in seguito – stava millantando addirittura i suoi pomposi titoli di studio). Non era semplice, ma la semplicità o la convenienza non sono stati mai criteri che hanno guidato le mie azioni. Nel tempo avrei trovato illustri compagni di strada, che avrei aiutato ad esprimere con argomentazioni più tecniche (Borghi, Bagnai, Napoleoni, Undiemi e tanti altri) o più filosofiche (Becchi ed altri) quella inquietudine diffusa che non aveva diritto di rappresentanza nel Paese.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Ora, in virtù di quelle stesse considerazioni, ormai acquisite e ben metabolizzate da molti, c’è chi lamenta la presenza di alcuni nomi “impresentabili” nella lista uscita fuori dalle “Quirinarie”. Legittimo e comprensibile. Tuttavia è necessario conservare appieno la capacità di dividere metodi e processi (che sono il vero sale della convivenza civile, innegabilmente alla base di quel pensiero scientifico che ci ha portato fuori dai secoli bui) dai risultati che producono. Se sono convinto che una piuma precipiti al suolo a una velocità differente rispetto a un’incudine di ferro, ma i test di laboratorio in assenza di atmosfera mostrano inequivocabilmente che l’accelerazione di gravità li trascina in basso nello stesso identico tempo, non posso prendermela con gli orologi di precisione usati per effettuare le misurazioni, né tantomeno con il metodo sperimentale che ha prodotto tale evidenza.
Cosa c’entra questo con il Movimento Cinque Stelle? Ecco cosa scrivevo il 21 aprile 2012 – un anno fa – in un post intitolato “Se osservi il Movimento Cinque Stelle, lo cambi”:

” Per come la vedo io, il Movimento Cinque Stelle è un metodo, non un prodotto. Siamo abituati a venditori di pentole che si presentano con una serie di casseruole fatte e finite e cercano di spillarti soldi. Subito dopo averle comprate, ti rendi conto che ti hanno fregato. Il rappresentante del Movimento Cinque Stelle ideale, invece, suona alla porta con un tablet in mano, ti mostra come collegarti a tutti quelli che, come te, hanno bisogno di una pentola, poi a tutti i costruttori di pentole, poi ai fornitori di materiali e poi ti insegna a cercare tutti insieme la soluzione giusta. Quando avete finito, vi arriva la pentola a casa, ma l’avrete costruita da soli, come piace a voi. “

E ancora:

” Un eletto del Movimento Cinque Stelle siede su una poltrona ma non conta niente e non decide niente: si limita a chiedere al Movimento qual è la sua posizione e attende. Il Movimento usa la rete, consulta le intelligenze al suo interno e formula la sua proposta. L’eletto esegue. “

Ecco. Il referendum online è uno dei metodi: i nomi sono il risultato. Il Movimento Cinque Stelle ha chiesto alla sua base, utilizzando un processo che implica l’accettazione di alcune regole (può votare chi ha certificato la sua identità al 31 dicembre 2012 e così via), quali fossero i candidati da mandare in “nomination” e che sarebbero stati successivamente votati. La base, certificata, ha prodotto una serie di proposte. Il “metodo” ha selezionato, tra gli altri, Romano Prodi ed Emma Bonino, ma anche la Gabanelli, Gino Strada, Rodotà, Zagrebelsky, il giudice Caselli, il premio nobel Dario Fo, Grillo e il magistrato Imposimato (che è quello, per inciso, che ritiene che dietro alle strategia della tensione ci sia il Gruppo Bilderberg, lo stesso frequentato da Monti, dalla Bonino e da Prodi).

Gli eletti del Movimento Cinque Stelle sono sempre stati “portavoce” dei cittadini, in una nuova dimensione concettuale che capovolge la poltrona e vi fa sedere sopra gli elettori, con gli eletti sotto a reggerla sulle spalle e seguire la rotta impartita. Questo è il “metodo”. Ora, il metodo ha prodotto questo o quel nome, non a tutti gradito, ma potrebbe l’eletto contestarlo o rifiutarsi di votarlo? La Costituzione glielo consente, certo, ma il contratto politico che ha assunto con la base no. Chi pensava di andare in Parlamento a ribaltare un’altra volta la poltrona, per mettercisi comodo sopra a dissertare sui massimi sistemi, ha probabilmente sbagliato parte politica, o non ha capito niente. E niente ha capito chi ha sostenuto il Movimento fino ad oggi nella legittima speranza che le sue convinzioni prevalessero, ma con la segreta pretesa che, una volta eletti, i candidati avrebbero poi sostenuto autonomamente questa o quella posizione ideologica, fregandosene del metodo e scilipotando in base all’aria che tira o alla propria “coscienza” (giustificazione che vien sempre bene). L’unico, vero tradimento che un parlamentare a Cinque Stelle può fare è tradire il mandato continuo e costante che la sua base gli conferisce, peraltro reso ancora imperfetto dall’assenza della tanto sospirata piattaforma di democrazia liquida (so che c’è una squadra di ragazzi che ci lavora giorno e notte, senza sosta). E chi parla di “tradimento”, così come chi sorride credendo di avere dimostrato che il Movimento avrebbe dato prova di una presunta incoerenza o malafede, è indietro cento anni luce rispetto all’unica dimensione ideologica che davvero sottende questo grande esperimento di trasformazione democratica: restituire la parola ai cittadini e lasciarli liberi di scegliere, ispirandosi ai principi della democrazia diretta, del loro proprio destino. Qualunque sia la loro scelta.

Altrimenti, sarebbe come se in uno Stato che prevede la possibilità di svolgere libere elezioni, i funzionari ministeriali decidessero di mettersi a contestare i risultati degli equilibri politici, definendoli prima sgraditi e poi dichiarando di non rispettarne le conseguenze. Sarebbe possibile una cosa del genere, senza uscire contemporaneamente dalla storia e trasformarsi in una tirannide, in una dittatura o in un sistema completamente caotico?

Detto questo, io personalmente mi auguro che il referendum finale di domani indichi nominativi diversi da quelli contestati. Ma se così non dovesse essere, non parlerò di “tradimento”, ma di successo di un metodo che finalmente restituisce la parola ai cittadini (e che dimostra che il Movimento Cinque Stelle ha tanti “capi” quanti sono gli elettori che scelgono di certificarsi, e tanti “dipendenti” quanti sono gli eletti). La sovranità popolare, concetto di cui molti si riempiono la bocca ma di cui evidentemente non sono pronti a rispettare le estreme conseguenze, è questa cosa qui.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

129 risposte a E’ la sovranità popolare, bellezza

  • Pingback: INDIPEDIA – CLAUDIO MESSORA A IN ONDA CON LUCA TELESE, NICOLA PORRO E DARIO VERGASSOLA

  • Pingback: E’ la sovranità popolare, bellezza | FiascoJob Blog

  • 84
    Ronnie

    Questa non è democrazia: è ignoranza! Se sei ignorante non voti. Devi essere informato, o ti prendi la briga di andare ad informarti, che oggi i mezzi ci sono, altrimenti continueremo a credere che Mangano era un eroe; Mattei è morto per un incidente; Andreotti “santo subito”; Moro lo hanno ucciso le brigate rosse; Kissinger il nobel per la pace (che ha avuto) e via di questo passo. Un paese è il frutto della sua intelligenza (come un essere umano), che si alimenta con la cultura. Diversamente ci becchiamo come nuovo Rodotà e Prodi o Marini o…… Ma per favore! Che delusione.

  • 83

    il problema del non successo del movimento ,sono i midia , che fanno quotidianamente diffamazione, nei confronti del movimento, perchè e lunica forza politica , che vuole togliere i finanziamenti pubblici ai midia, e vuole eliminare l’ordine dei giornalisti, per cui per difenderci, dobbiamo contrattaccare il sistema, tramite l’uso dei nostri canali in rete,grazie a messora per tutto quello che stai facendo per salvare l’italia, un giorno il popolo onesto ti ringrazierà, anche se non ci sono parole.ciao da un tuo ammiratore.

  • Pingback: CLAUDIO MESSORA A IN ONDA CON LUCA TELESE, NICOLA PORRO E DARIO VERGASSOLA | VIDEOBOX

  • 82

    Caro Messora a quanto pare  è stato smentito dalla Lombardi che ha dichiarato che i gruppi voteranno fino alla fine un solo candidato senza convergere neppure su uno dei 10 votati in prima istanza. Allucinante. 

    Ma chi decide la Lombardi o la base? Stiamo affondando senmpre più.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Sei pronto a partire?

la veglia migliore del sogno Scusate se sono stato un po' assente. Ho gestito gli attacchi di cui vi ho parlato qui e qui. E ho riflettuto molto. La tempesta perfetta di transazioni fraudolente non è terminata, ma per fortuna adesso viene gestita. Quasi cinquecento editori liberi hanno partecipato con entusiasmo alla campagna...--> LEGGI TUTTO

Uno di questi posti che non esistono

Non cercateci - Non siamo qui Una settimana fa ho reso noti i termini di un nuovo tipo di attacco all'informazione libera e indipendente. E poiché in questo Paese, di realtà che si possono fregiare di questo nome e di questo aggettivo (con un minimo di efficacia) ce ne sono  molto poche,...--> LEGGI TUTTO

I vaccini in discussione al Senato, per Youtube, non sono adatti alle famiglie! Siamo all’apoteosi del ridicolo!

Youtube - Vaccini Senato - Restricted - Modalità con restrizioni - thumbCaso mai non sapeste cos'è la modalità "con restrizioni" di Youtube, ve lo spiego in due parole. Per venire incontro alle preferenze degli inserzionisti, che adorano i bimbiminkia che bestemmiano mentre fanno saltare le cervella dei nemici nell'ultimo gioco horror, oppure scherzi telefonici volgari e di cattivo gusto, oppure poveri dementi...--> LEGGI TUTTO

UE: test gender ai nostri ragazzi nei licei. E NON sono anonimi!

liceo Nievo Gender L'Unione Europea avrebbe un progetto in corso per testare i nostri ragazzi su tematiche matematico-sessuali (quale attinenza abbiano le due branche del sapere, forse, si può spiegare argomentando che il Kamasutra in fondo è un testo di geometria). Questo progetto consta della somministrazione di test contenenti affermazioni come:...--> LEGGI TUTTO

Lucia Annunziata e il fallimento al contrario del M5S

Lucia Annunziata Lucia Annunziata, conduttrice di In Mezz'ora su Rai Tre e direttrice dell'Huffington Post, risponde alla mia analisi dei dati sulle elezioni comunali 2017. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Lettere al blog: bimbi dimenticati in auto? L’idea semplice di una nonna.

bimbi auto Lettera al blog di Stefania Gentile Sig. Claudio, seguo il suo blog su "youtube" e la ringrazio per le tante cose che si imparano. Questa mattina ho ascoltato il pezzo sulla tragedia, fortunatamente solo sfiorata, per l'ennesimo bambino lasciato in macchina dalla mamma....--> LEGGI TUTTO

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>