Ci vuole una nuova speranza, ma in un mondo diverso

Un mondo Diverso

di Valerio Valentini (@valentinivaler)

Il Pd che va in frantumi a causa della sua delirante ostinazione a non votare Rodotà è la fotografia perfetta della sinistra italiana (e non solo): morta per aver rinunciato a se stessa. In altri termini, potremmo dire che la sinistra si è autocondannata alla morte per asfissia perché ha abdicato alla propria ideologia.

Ora, si dice, la sinistra deve rifondarsi, trovare una sintesi tra le sue diverse componenti e darsi un nuovo assetto. Tutto questo, a quanto pare, la sinistra dovrà farlo sotto la guida di Matteo Renzi: il che equivale a dichiarare che, per rinascere, la sinistra deve uccidersi definitivamente e diventare qualcos’altro. E non perché, come spesso troppo semplicisticamente si afferma, Renzi è un uomo di destra, o addirittura il nuovo Berlusconi. Semmai, Renzi incarna esattamente l’uomo della sinistra dell’era Berlusconi, cioè una non-sinistra. Il punto è però un altro: prima di “rifondarsi”, la sinistra ha bisogno di chiedersi quali ideali debbano ispirare la sua rinascita. Dandosi magari anche qualche risposta, ché nel porsi domande impegnative la sinistra italiana è sempre stata fenomenale.

Se infatti si è arrivati a questo punto, cioè ad una vera e propria lotta tra bande, una faida combattuta a suon di tradimenti, menzogne e franchi tiratori, è stato proprio perché troppe volte la sinistra ha voluto rinascere dalle proprie macerie senza in realtà chiedersi chi o cosa avesse portato al fallimento, e dunque chi o cosa andasse cambiato. “In Italia per 100 anni la sinistra è stata il marxismo”, spiega Andrea Graziosi, uno dei massimi studiosi italiani di storia sovietica. “Quando si è scoperto che non funzionava”, dopo la caduta del Muro di Berlino e il collasso dell’URSS, “molti sono restati di sinistra in nome dei buoni sentimenti”. È stato li che è nata la crisi, lì che la sinistra si è avvitata su se stessa, non sapendo trovare nuove idee in grado di cambiare la società “da sinistra”, cioè rispettando alcuni ideali che potessero opporsi alla visione del mondo della destra. La sinistra ha così accettato un mondo assurdo in cui la globalizzazione fosse un tabù immodificabile e in cui il capitalismo ultraliberista scellerato subordinasse la politica. La sinistra, insomma, è diventata una copia sbiadita della destra, capace soltanto di rendere un po’ meno mostruoso il mondo voluto dalle oligarchie finanziarie liberticide attraverso una timida aggiunta di quei “buoni sentimenti” di cui parla Graziosi.

In Italia, tra l’altro, il discorso è reso ancor più evidente a causa di un’anomalia tutta nostra, e cioè quella del berlusconismo. Anche in quel caso – come mi è già capitato di dire – l’errore della sinistra è stato quello di aver accettato il mondo surreale e osceno imposto da Berlusconi e dalla sua spettacolarizzazione televisiva della politica. Qual è stato, in sostanza, la capacità di Berlusconi? Quella di aver reso le caratteristiche peggiori dell’italiano medio non un difetto, ma nient’altro che delle qualità che andavano a costituire un modo di vivere. Un modo di vivere come ce ne sono tanti, che avesse la stessa dignità e la stessa legittimità di altri modi di vivere, e che anzi fosse preferibile perché, tutto sommato, più divertente. Nessuno si è più sentito in colpa di essere pigro, irrispettoso delle regole, egoista, poco informato, maschilista e incoerente: del resto c’era chi, incarnando quelle caratteristiche, ne faceva sfoggio in maniera orgogliosa, ed era vincente. Cosa ha fatto la sinistra, in tutto questo tempo? Nulla. Ha acconsentito che tutto ciò avvenisse sotto i propri occhi, senza denunciare l’assurdità di tali trasformazioni. E illudendosi di poter sconfiggere il nemico con le sue stesse armi, s’è adattata in fretta e furia: ha inseguito anch’essa il mito della ricchezza, della spregiudicatezza, dell’arrivismo, dell’affarismo. Diventando così, in maniera più o meno consapevole, la prima e più accanita sostenitrice del nuovo modo di vivere berlusconiano.

Oggi, dunque, la sinistra si trova a vivere l’ennesima sua rinascita. Che rischia però di diventare fin da subito un aborto, se i tanti capi e capetti che stanno spuntando come funghi in questi giorni tra le file del Pd non capiscono la necessità di dare alle persone una speranza in un mondo diverso da quello attuale, in una società nuova. Radicalmente differente.

A me, tuttavia, sembra evidente che nessuna rinascita di questo tipo possa avvenire attraverso le vecchie muffe che fino ad oggi hanno governato in maniera scriteriata il centro-sinistra, tra le quali Renzi – giovane muffa – scalpita per poter essere annoverato (in un altro post dirò perché). È necessario che le forze migliori del centrosinistra, che sembrano stare soprattutto tra i giovani parlamentari (e non i “giovani turchi”, altro clan di quell’accozzaglia di correnti che s’è frantumata pochi giorni fa) e tra alcune frange di Sel, si decidano a rovesciare il banco e a spodestare chi, fino ad oggi, ha inanellato una seria sconcertante di fallimenti. Per far questo però, quei giovani di Pd e Sel dovrebbero finalmente decidersi ad uccidere, politicamente, i propri padri. E non a continuare, come la sinistra ha sempre fatto negli ultimi vent’anni, a scannarsi tra fratelli.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

38 risposte a Ci vuole una nuova speranza, ma in un mondo diverso

  • 23
    Roberto

    Un classico esempio di convergenza sinistra-femminismo-capitalismo sono le Femen. Guerriere della nuova sinistra finanziate da strutture capitalistiche oligarchiche, per una comune ingegneria sociale.

  • 22
    Roberto

    Strano, veramente strano poi, che non ci sia nemmeno un piccolissimo cenno alla simbiosi sinistra-femminismo, cioè al principale assetto di giustificazione morale degli ultimi trent’anni, come minimo, sotto la cui protezione si è potuta abbandonare la causa della debolezza di classe in favore della debolezza di genere, per lasciare aperto il campo al capitalismo finanziario globale e al suo attacco contro l’economia della produzione; capitalismo finanziario che infatti, condivide con le sinistre, tutta la ricetta sociale (vedi per World Bank o World Economic Forum), in un trionfo di sentimentalismo repressivo dei popoli (vedi per esempio indici di natalità e visione del futuro).

  • 21
    Roberto

    Analisi difettosa. Non è citata la debolezza identitaria, la sovrapposizione della lotta di genere alla lotta di classe, la condivisione vassalla del progetto mondialista democrat. Il fenomeno Berlusconi è mal compreso da voi, secondo il mio umile parere, proprio perché anche la base 5S condivide con la base PD la stessa non-cultura popolare. Non c’è infatti alcun riferimento nemmeno alla desertificazione linguistica e simbolica causata dall’inculturazione mass mediatica anglosassone. Al cieco seguire gli eventi nel processo di impoverimento delle forme di espressione artistica locali: cinema, teatro, letteratura, musica dal popolare-etnico fino alla tradizione lirica. Nulla si è salvato.
    Non c’è alcuna citazione all’immenso problema del rapporto uomo-macchina, o se preferite, all’avanzare di una civiltà tecnocratica, che oggi ci pone di fronte a sfide etiche che la sinistra ha avuto il ruolo importantissimo di depistare su una costellazione dogmatica materialista.
    La sinistra storica non esiste né esisterà mai più. La frequentazione dell’antica querelle destra-sinistra da parte di chi usa parlare poi di rinnovamento, è l’ennesimo indicatore di quanto le coscienze critiche di oggi siano prive di riferimenti, per il semplice fatto che sinistra e destra sono categorie ormai più simili a team calcistici che a ordini di pensiero politico ancora praticabili. L’unica cosa che condivido in pieno è il carattere sensista di questa epoca, accompagnato però da una falsa percezione di razionalità.

  • Pingback: Ci vuole una nuova speranza, ma in un mondo diverso | FiascoJob Blog

  • Pingback: Ci vuole una nuova speranza, ma in un mondo diverso | Informare per Resistere

  • Pingback: Ci vuole una nuova speranza, ma in un mondo diverso | UNTIPI

  • 20
    barbaranotav

    se la cantano e se la suonano
    http://ilcorrosivo.blogspot.it/2013/04/se-la-cantano-e-se-la-suonano.html
    sul delirante discorso di Napolitano

  • 19
    emar

    Comunque complimenti Grillo,Casaleggio,Lombardi Crimi,Messora,Becchi,ecc…e tutti i grandi intenditori di politica filosofi della prorogazio,del parlamento che puo’ lavorare anche senza un governo delle commisioni che bastano,siete riusciti nela fantastica impresa quasi impossibile di ricompattare il peggio della vecchia politica che ora ha fatto quadrato e vi ha messo( dico vi perche’ il mio voto neanche se tu Claudio cammini con i ginocchi sui ceci lo riprendete) in un angolo.Beccatevi questa bella prorogazio di Napolitano nel didietro poi un governo coeso della peggiore fatta e by by cambiamento.Adesso con il programma del movimento vi ci potete pulire lo sapete cosa.Arroganti incapaci avete voluto decidere senza consultare la base ed avete rovinato l’unica vera speranza di salvezza del popolo dai bankesters sorge il dubbio lo avete fatto apposta? siete dei gatekeeper?.Grazie alla vostra vanagloriosa e boriosa presunzione da filosofi del bar sport avete destinato centinaia di esseri umani al suicidio nella migliore delle ipotesi siete degli incapaci nella peggiore dei pifferai magici meritereste un processo sulle piazze.Aveva ragione nei suoi commenti su di voi l’unico vero ed unico eroe del nostro tempo Paolo Barnard.Hanno rieletto Napolitano e faranno un governo delle larghe intese probabilmente il ministero per l’economia lo prendera’ Monti e’ la democrazia bellezze.

  • 18
    Paolo

    E’ iniziato l’accerchiamento!!!! Adesso non bisogna smettere!!!

    http://pericolodifuga.blogspot.com/2013/04/siete-circondati-cit-ma-non-ancora-del.html

  • 17
    Mjollnir

    Di cosa sta parlando Sig. Valentini?
    Il muro di Berlino e la globalizzazione? scannarsi tra fratelli? Renzi uno di sinistra?.
    Lei sta dando un’interpretazione distorta della sinistra Italiana.
    Le suggerisco di andarsi a rileggere il discorso di Napolitano durante il dibattito alla camera del 1978 riguardo all’entrata nello SME (Sistema Monetario Europeo). Il Sig. Napolitano fece un’agghiacciante previsione di come andranno a finire le cose se fossimo entrati nello SME.
    Il PCI alla fine votò a favore dell’entrata all’urlo del “facciamo presto” e la previsione di Napolitano è diventata realtà.
    Il PCI sapeva già dal 1978 che stava tradendo le classi di lavoratori con l’entrata nello SME, cioè ben prima del crollo del muro di Berlino e della globalizzazione!!!
    La brutale realtà è che è difficile dare una definizione corretta di destra e di sinistra.
    Possiamo definire il Berlusconismo di destra? Credo proprio di no.
    Il PD di sinistra?…neppure.

  • 16
    emar

    Purtroppo l’ignoranza politica dei grillini ha fatto e farà più danni di 30 anni di malapolitica sopratutto pèrche guidati da un comico che di politica non capisce nulla o fa finta lo scopriremo poi e soprattutto perche chi osa criticare il suo operato viene bannato dal sito come me alla faccia della democrazia.Vediamo di farvi capire un paio di cosette nel PD convivono da anni 2\3 partiti con la vittoria delle primarie di Bersani l’ala piu’ pulita ed incline al rinnovamento aveva prevalso infatti con le primarie molti giovani alla prima legislatura sono entrati in parlamento l’ala peggiore quella che vuole l’inciucio e che ha difatto impallinato bersani igoiava rospi ma doveva stare zitta sino a q1uando Bersani cercando a tutti i costi un accordo con Grillo si è umiliato prendendosi offese e la pagliacciata della diretta streaming ma non essendo riuscito a chiudere l’accordo la parte del PD che non vedeva l’ora di farlo fuori(leggesi Renzi uomo dall’ambizione infinita e dalema il peggio del vecchio
    PD) fuori è ritornata alla carica obbligandolo a cercare un accordo co Berlusconi quando poi il movimento ha lanciato la candidatura di Rodotà dicendo votatelo poi forse magari si può vedere di fare qualcosa per governare ormai era tardi Bersani non aveva più il
    partito in mano e non lo avrebbe seguito a cercare
    accordi con Grillo considerato inaffidabile sai a chi ti dice che con te non farà mai accordi neanche se cammini sui ceci (ti ricordi Claudio?) è difficile credere che se gli voti il candidato poi fà un accordo con te percio ora tenetevi Napolitano Monti e poi 5 anni di psiconano poi ripassate che forse il treno ripassa.Comunque abbiate almeno la decenza di non lamentarvi ha ragione
    Berlusconi siete dei dilettanti allo sbaraglio ma oltretutto siete anche arroganti e vanagloriosi il peggio che possa capitare ad un politico

    • 16.1
      Mr. Age

      Salve emar,
      Secondo te è così strano che un parlamentare si comporti coerentemente con quello che ha detto più volte in campagna elettorale prima delle elezioni?

  • 15

    Secondo il mio modestissimo parere, nell’analisi di Valentini c’è un errore di fondo e cioè considerare il Pd erede di quel partito di sinistra che fu di Berlinguer. Oggi il partito di Bersani è altro. Lontano anni luce dal Pci. Il Berlusconismo in questi anni ha portato avanti l’idea secondo la quale l’essere di sinistra è contraria a qualsiasi logica di libertà e di democrazia. Considerati dai più liberisti e illuminati appartenenti alla destra quali: Berlusconi, La Russa, Gasparri e altri, mangiatori di bambini e stupratori di nonne di centrodestra. Allora le seconde e terze file di personaggi appartenenti a partiti putridi, si sono inventati, per rimanere attaccati alle poltroncine del potere il Pd. Quel che vediamo in questi giorni è il risultato.

  • 14
    ittib

    Si anche io vorrei m5s al 40%, ma intanto in Friuli vince il PD seguito dal PDL, Napo ha dichiarato che rimmarrà finchè le forze glielo consentiranno, 750 deputati circa faranno in modo di rimanere dentro fino alla fine della legislatura. Insomma, dopo la speranza delle elezioni politiche, non ci resta che piangere!

  • 13
    MaxP.

    Vorrei far rilevare una cosa MOLTO IMPORTANTE

    Con il fatto che Sabato il PD alla fine sia riuscito a trovare un accordo interno per la scelta del presidente della repubblica SOLO con la nomina di Napolitano, in accordo tra l’altro con il PD-L, in quanto SPACCATO al suo interno, ci impone un quesito FONDAMENTALE!

    Ma Bersani, A TITOLO DI CHI proponeva a Grillo fino a prima di settimana scorsa l’accordo per formare un governo?

    Se poi alla fine la maggioranza del PD non è neppure riuscita a convergere sul nome di PRODI (per eleggere il presidente della repubblica) quante probabilità EFFETTIVE c’erano di trovare un accordo CONDIVISO con il M5S?

    Chi ci dice che se Grillo avesse accettato una qualsiasi forma di governo con il PD di Bersani appunto, poi dall’interno di questo partito non si sarebbe levata una protesta che di fatto avrebbe abortito l’accordo ancor prima del definitivo accordo, oppure avrebbe creato una specie di non luogo a procedere?

    PERSONALMENTE DA SABATO SERA VEDO IN UN ALTRA OTTICA IL MANCATO ACCORDO BERSANI – GRILLO 5 STELLE PER LA FORMAZIONE DI UN POSSIBILE GOVERNO.

    SONO PIU’ PROPENSO A CREDERE CHE BERSANI PROPONENDO L’ACCORDO A GRILLO STESSE BLEFFANDO SAPENDO DOPOTUTTO DI NON RAPPRESENTARE PIU’ IL SUO PARTITO.

    RIFLETTETECI………….

    • 13.1
      luca

      e il M5S a nome di chi ..continua a rinfacciare i mancati accordi al pd visto che nel suo sistema non esistono nemmeno rappresentanti leader delegati , non esistono nemmeno mediazioni e compromessi politici con le altre forze, ma solo il voto su internet e i diktat di grillo ( che nemmeno è parlamentare ) ??

    • 13.2
      james62

      Di questo ormai ci siamo convinti in tanti, compresi molti elettori del PD. Ma ci sono ancora elettori del PD irriducibili, che imputano al M5S la causa di tutto questo, perche’ secondo loro un accordo di governo con Bersani avrebbe salvato il PD. Io credo invece che avrebbe affossato anche il M5S.

  • 12
    james62

    Intanto i primi dati che arrivano dal Friuli non sono affatto incoraggianti: vedono il PD al primo posto, seguito dal PDL e solo terzo il M5S …

    • 12.1
      H/P

      Già, una tristezzza. Siamo purtroppo una regione di vecchi (che votano principalmente per abitudine) e di ignoranti (che votano principalmente in stile ultras calcistici). Altrimenti, dopo quello che è successo a Roma, Galluccio sarebbe al 70%.

    • 12.2
      luca.alebardi

      Dopo il “battage” a reti unificate degli ultimi 2 mesi non mi pare un risultato da disprezzare.
      Oltretutto nelle regionali conta (come è giusto che sia) moltissimo la persona, e quasi tutti i candidati M5S sono debuttanti assoluti.
      Ci vorrà del tempo, ma i risultati arriveranno presto.

    • 12.3
      Mimmo Siepe

      Non fate paragoni tra la politica nazionale e quella regionale, vi vorrei ricordare che durante le elezioni politiche, in Lombardia il m5s ha preso il 20%, e solo il 13% per le consultazioni regionali. Ha ragione luca.alebardi, ci vorrà tempo.

  • 11
    Jean

    Hanno fatto cadere il governo Monti, dopo che aveva fatto tutte le riforme “impopolari” che loro non avrebbero potuto fare per non perdere la faccia, dopo di che, lo hanno silurato perchè avrebbe messo mano alle riforme popolari, credendo di vincere le elezioni e governare e tirare a campare come hanno sempre fatto, magnando da tutte le parti….
    Adesso mi sa che entrambi gli schieramenti stiano facendo una bella
    omelette e le prossime elezioni ci sarà proprio da ridere, voglio vedere
    dove convergeranno i voti di B&B dopo aver fatto una coalizione di
    larghe intese, con minimo la metà dei loro elettori che non sono d’accordo…
    Che fino ad allora qualche cristo ce la mandi buona….

    • 11.1
      luca

      Quando mai agli elettori del PDL è mai importato degli inciuci e delle porcate commesse dal berlusca ?? ..mai.
      Ovvero mentre il pd prenderà la batosta per le sue beghe partitiche e la crociata talebana intrapresa dal M5S, i suoi voti si disperderanno tra partitelli scemi minoritari , il M5S starà all opposizione, il suo quasi 30% alle prossime elezioni se lo può scordare visto che gli stessi disperati che l’hanno votato la prima volta non lo voteranno più per inconcludenza…e indovina un po’ …berlusconi tirerà fuori un altra elemosina per accaparrarsi il voto del numero crescente di disperati , vincerà le elezioni e noi ci ricorderemo dei giorni che ci scannavamo per non aver fatto rodotà presidente della repubblica.

  • Pingback: Ci vuole una nuova speranza, ma in un mondo diverso » NUTesla | The Informant

  • 10
    barbaranotav

    Perfettamente d’accordo con Valentini. Un punto solo: anche il cosiddetto centro destra no ha a che fare con la destra. SI confonde il neoliberismo o liberismo con la destra. Che non ha una sola sfumatura, quella più brutta e cattiva, ossia quella sociale, è considerata “pericolosa”. Come tutte le istanze sociali in genere sono pericolose per il sistema, come quelle portate avanti dall’estrema sinistra (almeno un tempo lo faceva).

    La democrazia ordina di salvare il sistema, non la gente anzi, con i soldi della gente…
    http://dadietroilsipario.blogspot.it/2013/04/ordine-democratico-salvare-il-sistema.html

    Ps ma Fassina perché non ci spiega come mai lui non consideri un secondo mandato di napolitano per cerimoniare un governo di inciuci come golpe?

  • 9
    pragmatico64

    Niente da aggiungere all’articolo esaustivo nella sua semplicità ,concretezza e capacità riassuntiva.
    Unica aggiunta chi erà di sinistra queste cose le sapeva già da molto,molto,molto tempo ,quindi il quesito è; tra dirigenti e votanti di SEL e P.D. è rimasto qualcuno che è di sinistra sapendo cosa questo significhi?

  • 8
    luca

    Insomma è il nuovo sport “dagli al pd ” . Io mi ricordo bene quando la “sinistra” ha provato a dare contro al berlusca in modo diretto e più sfrontato, mi ricordo le reazioni di sconcerto e scandalo quasi all unanimità, al motto di ” non è il problema del paese attualmente !!!” .
    Mi ricordo pure quando ,sempre la sinistra, ha provato dire “chi appoggia la criminalità organizzata non deve votarci ” e le seguenti batoste elettorali.
    Come al solito l italiota medio e le sue facoltà intellettuali , quando si tratta di analisi politiche, non vengono mai presi in considerazione.
    La storia si ripete…al motto di “sconfiggiamo l europa ” o il sempreverde “son tutti uguali” , l elettorato di sinistra sgretolato frantumato in deliri talebani o negli ultimi frammenti della partitocrazia, sta spianando la strada al ritorno del berlusca che alle prossime elezioni sono quasi certo vincerà alla grande.

    • 8.1
      Italo Franceschini

      Mi sono iscritto al PCI nel 1964, ho aderito e sono stato attivista fino a quando il PCI era di sinistra e tutelava la classe proletaria, poi, dopo innumerevoli voltagabbana, in particolar modo dei dirigenti, che non si sa che politica vogliono fare, ho preferito non aderire più a nessun partito, tanto non si capisce più la differenza tra centrodestra e centrosinistra. Per completare l’opera ci mancava solo l’abbraccio tra Bersani e Angelino alfano.
      Italo

    • 8.2
      pragmatico64

      Ricordi male perchè quello che affermò la non priorità del conflitto di interessi in risposta a una domanda di Piero Ricca fu Fassino.
      Per il resto stendiamo un velo pietoso almeno fino a quando posti davanti all’evidenza riuscirete ad avere un pensiero libero e critico

    • 8.3
      MarcoT

      Luca, gli Italiani un’alternativa ce l’hanno, anche tutti quelli che all’ultimo hanno capito di aver sbagliato a riporre la loro fiducia con l’ultimo voto.
      Memoria e idee chiare purtroppo no.

    • 8.4
      luca

      Pragmatico , io ho parlato della “sinistra” e ciò che disse fassino a ricca non cambia di certo il clima che si è vissuto in quel tempo. Non ho nessun problema ad ammettere sbagli e/o porcate ammesse dalla cosiddetta sinistra italiana. Qua l unica evidenza è che seguendo i soliti motti massimalisti , come al solito , si spiana la strada al peggio.

    • 8.5

      Non credo, ritengo invece che i giovani apriranno gli occhi e la mente e sceglieranno di votare per “se stessi” il M5S è l’unica forza politica dove a decidere sono “i cittadini sovrani” e non gli eletti al parlamento che nel M5S sono i “portavoce” della collettività.
      Da premettere che i portavoce non sono solo gli “esecutori” della collettività, ma sono anche delle persone che privilegiate dal contesto istituzionale sono avvantaggiate nella formulazione di proposte adeguate, ma sono comunque sempre i cittadini attraverso la rete a decidere quale sia da ritenere la migliore, anche tra quelle emerse da persone esterne alle istituzioni che può essere….. la “tua proposta”.
      Pensa che straordinario modello di democrazia non solo possiamo votare le idee ma addirittura far conoscere le proprie e porle sul piatto della scelta insieme a quelle degli altri, portavoce o semplici cittadini che siano
      Vedrai che raddoppieremo i voti , avremo la maggioranza e faremo le riforme necessarie affinché sia il popolo italiano ad esercitare la sua sovranità in forma libera e indipendente da logiche di casta-partitica.
      Lo schema partitico è fallito, i partiti sono morti, stanno manifestando scompostamente gli ultimi rantoli di ribellione al trapasso inesorabile ed imminente..

    • 8.6
      luca

      Marco ho già scritto in post precedenti la mia idea sulla cosidettà fantomatica “democrazia diretta”. La tua è una splendida visione utopistica, slegata da qualsiasi realtà ( se non cinematografica ). La democrazia diretta se applicata a una minoranza è fallimentare , visto che non permette alcun tipo di mediazione e compromesso con le altre forze idee , e soprattutto elettorato, ma solo l’unica accettazione di un voto compiuto precedentemente, altrimenti stallo e blocco di qualsiasi iniziativa (come abbiamo visto bene in questi giorni ) Il compromesso è l ossatura del sistema democratico.
      Se applicata a una maggioranza…. spero che non si avveri mai , perchè solo nei miei incubi peggiori vedo una massa di incompetenti (che siano medici architetti o peggio ancora analfabeti poco importa ) decidere per le sorti economiche e politiche e altre questioni che necessitano di una preparazione specifica, di un intera nazione. Vedere ddl sfornati senza quorum ,da qualsiasi parte del paese a vantaggio di chissà quali fazioni, tribù , clan, clientele, regioni e quant’altro. (improvvisamente diventiamo tutti buoni, onesti e altruisti ?? )
      Poi qualcuno sempre su queste pagine, ha cercato di convincermi con qualche argomentazione di stampo “minettiano” che per gestire la cosa pubblica non siano nemmeno necessarie competenze ma un pizzico di curiosità e via si tira avanti..

  • 7
  • 6
    Giordano Attianese Maurizio

    Sinceramente ora come ora di speranze ce ne sono molto poche, questi parlamentari si sono venduti non per 30 denari, ma per molto meno, hanno tradito i loro elettori e si apprestano a dar vita ad un abominio che in tutti questi anni ha aggiunto sofferenze alle sofferenze. Non sono un grillino ne uno del pd ma sinceramente spero che il M5S arrivi al 40%. Sono schifato per tutto quello che è accaduto in questi ultimi 2 mesi e mi dispero pensando che i più deboli pagheranno nei prossimi mesi queste scelte scellerate.

    • 6.1
      tomas

      Attenzione perchè gli italiani dimenticano MOLTO IN FRETTA. un esempio pratico sono le elezioni in friuli che vede PD e PDL di nuovo alla pari e con molti piu voti del M5S. Renzi è il nuovo pericolo per gli italiani del PD. Lui regala nuove false speranze e gli italiani ci cascano sempre. Se evitassero di dargli tutte queste possibilità televisive di incantare gli italiani magari il M5S potrebbe finalmente fare pulizia guadagnandosi la maggioranza assoluta.

  • Pingback: Ci vuole una nuova speranza, ma in un mondo diverso | FiascoJob Blog

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>