Il walzer muto delle consultazioni

Violino Rotto Walzer Muto Consultazioni

Credo fortemente nel rispetto delle istituzioni e anche nella necessaria, conseguente separazione tra ruoli e individui preposti a ricoprire quei ruoli stessi. Quando il signor Rossi viene investito di una carica istituzionale, se nel privato continua ad essere il signor Rossi, nel pubblico egli non è più tale, ma diviene il rappresentante di una funzione istituzionale. Partendo dal presupposto che nessuno Stato può esistere senza il riconoscimento delle istituzioni, ne consegue immediatamente che riconoscere il signor Rossi come bandiera, segnaposto di un valore più alto della sua a volte trascurabile persona è l’unico presupposto per continuare una convivenza civile basata sul rispetto di forma e metodi, ovvero sull’accettazione del principio di non prevaricazione e di condivisione delle decisioni, anche se sgradite. L’alternativa tanto per intenderci sono le clave, le rivolte (e non le “rivoluzioni“, che tendono a sostituire gli individui ma spesso a conservare i ruoli). Per questo è necessario “stringere la mano” anche a persone il cui operato non viene giudicato conforme alle proprie posizioni: si riconosce il ruolo, la legittimità della sua funzione istituzionale, non tanto la persona in sè e per sè. Se cade questo principio di civiltà, davvero si fa un passo indietro di qualche secolo.

Uno di questi ruoli, anzi il più importante, è quello del Capo dello Stato. E’ il garante della Costituzione ed è il motore di avviamento che permette, con la sua scintilla propulsiva e con la sua intermediazione, la formazione di un nuovo Governo o la determinazione di una nuova consultazione elettorale per formare una nuova rappresentanza parlamentare. Le consultazioni sono uno dei momenti istituzionali più importanti, attraverso i quali il Paese, mediante la rappresentazione delle forze politiche che ha eletto, concorre alla determinazione dell’indirizzo politico che verrà poi confermato dal voto di fiducia in aula. Alle consultazioni si discute di ciò che è desiderabile per il Governo a venire, facendo proposte e mediando su nomi e cariche. Per questo motivo, partecipare alle consultazioni significa innanzitutto ritenere che le proprie proposte abbiano la possibilità non solo teorica di essere accettate, altrimenti è evidente a tutti che la questione si trasforma in un mero esercizio di stile, una bella forma vuota di contenuti.

Cosa è successo la settimana scorsa? Il Parlamento si è riunito in seduta comune per votare il nuovo Presidente della Repubblica, un’operazione che storicamente ha richiesto, in media, una decina di tornate di voto, prima di coagulare un consenso sufficiente per mandare al Colle un nuovo inquilino. Eppure, in questo caso, dopo soli due giorni di voto, è riemerso l’incubo del “Fate Presto!”. Una volta chiaro che tutti i candidati “sicuri”, ormai, erano stati bruciati, da Franco Marino a Romano Prodi, e che il nome di Stefano Rodotà viceversa continuava ad essere proposto con sempre maggiore forza dal Movimento Cinque Stelle, e anche dalle piazze, il Quirinale ha convocato le forze politiche per cercare una soluzione allo stallo. E si era solo alla quarta votazione! Tanto per capirsi, Oscar Luigi Scalfaro venne eletto il 25 maggio 1992 al sedicesimo scrutinio. Sandro Pertini – il mitico Sandro Pertini – divenne Presidente della Repubblica l’8 luglio 1978 sempre al sedicesimo scrutinio. E Giovanni Leone, il 24 dicembre 1971, venne eletto al ventitreesimo scrutinio! Ci vollero undici giorni, ma si attese. Quale insuperabile empasse avrebbe dunque spinto Giorgio Napolitano a convocare d’urgenza il Partito Democratico e il Popolo della Libertà al Colle per forzare la mano e chiudere la partita? E soprattutto – e questa è la cosa più grave – perché mai un Presidente della Repubblica, il ruolo super partes per eccellenza, non ha chiamato anche Vito Crimi e Roberta Lombardi, per ascoltare anche chi rappresenta un quarto dei voti del popolo italiano? Cosa ha autorizzato Napolitano a consultare solo due partiti, che fuori dalle coalizioni rappresentano più o meno gli stessi voti di quelli di Grillo, decidendo a tavolino insieme a loro di riproporre la propria candidatura e addirittura concentrando in un unico colloquio anche le consultazioni, dato che da quell’incontro è uscito anche il probabile nome del prossimo Presidente del Consiglio? Cosa, se non la paura che dalla spaccatura del Pd arrivasse prima o poi il viatico per un settennato diretto da un nome al di fuori delle loro logiche di spartizione del potere? Cosa, se non l’impellente necessità di far fuori quell’unico movimento politico a cui le urne hanno attribuito la responsabilità di riportare gli interessi dei cittadini, e non dei poltronati, al centro dell’attività politica? Come al solito, questo è stato da subito più che evidente alle piazze, che sabato sera hanno accerchiato il Palazzo e costretto più di un politico ad uscire alla chetichella, tra lanci di monetine e di bottigliette di plastica, tributando applausi e riconoscimenti solo ai Cinque Stelle, ed è stato completamente disconosciuto, ignorato, volutamente distorto dalla narrazione dei media, che hanno rappresentato le ragioni di un’urgenza che semplicemente non c’era, senza denunciare l’ennesimo attentato al regolare percorso costituzionale delle istituzioni.

Per questo motivo, pur riconoscendo ai ruoli la dignità istituzionale che la Costituzione attribuisce loro, e pur consapevole dell’importantanza del rito delle consultazioni, mi chiedo cosa dovrebbero andare a fare i Cinque Stelle oggi al Quirinale, dopo essere stati due volte vittime della sua forzatura: una volta per lo scippo (ai danni di tutto il Paese) di un candidato forte ed onesto per la Presidenza della Repubblica, ed una volta per essere stati esclusi da qualsiasi consultazione circa la formazione di un nuovo Governo. Un Governo che nascerà sotto la stella dell’inciucio, sostenuto da forze che in campagna elettorale hanno portato avanti il consueto teatrino per mietere voti e che, noncuranti di sfoggiare un’incoerenza ai limiti dei vilipendio della sovranità popolare, dopo avere paralizzato il Parlamento congelando le commissioni per mesi, ora fanno fronte comune per portare avanti l’agenda Monti e non perdere il controllo della stanza dei bottoni.

Per questo, ritengo che il Movimento Cinque Stelle non dovrebbe partecipare al balletto ipocrita del giro di consultazioni, un giro di walzer muto, dove nessuna orchestra sta realmente suonando, che si terrà ad uso esclusivo dei media e della creduloneria popolana, ma dovrebbe prepararsi viceversa all’opposizione più dura che questo Paese abbia conosciuto negli ultimi decenni. Un’opposizione cui, badate bene, siamo talmente disabituati da considerarla quasi criminale, ma che è vitale per una democrazia quanto un contrappeso lo è per un’ascensore, ed è infatti non solo comune, ma anzi considerata auspicabile e necessaria nel resto del mondo, dove la democrazia non è solo un vocabolo di cui riempirsi la bocca nei talk-show ma una concreta, empirica prassi quotidiana, rispettata e tenuta nella giusta considerazione.

E tu? Ritieni che il M5S dovrebbe salire al Colle, per le consultazioni, oggi?

Loading ... Loading ...
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

112 risposte a Il walzer muto delle consultazioni

  • 87
    ispri

    Secondo me la posizione di Grillo e’ quella giusta, ci troviamo nella situazione attuale, usando una metafora, di un palazzo ormai in stato di decomposizione e prossimo al crollo e all’implosione su se stesso, e tutti (cittadini disinformati, pennivendoli, politicanti da strapazzo) chiedono al M5S di entrare nell’edificio e di aspettare che crolli con loro dentro, fa bene il M5S a rimanerne fuori e assestare dei colpi “Costituzionali” e di “vera” informazione ai cittadini, per mettere in evidenza tutte le forzature che Napolitano & co stanno mettendo in campo per cercare di mantenere in piedi questo edificio omai prossimo al crollo, il giochetto politico e’ stato scoperto, ormai sono prevedibili, e non sanno piu’ da che parte uscire per non essere travolti dal crollo, spero di essere stato chiaro, avanti cosi’ M5S, la strada imboccata e’ quella giusta, un saluto affettuoso.

  • 86
    ondatablu

    Ma se alcune commissioni spettano all’opposizione….e “sel” che ha vinto in coalizione ora passa all’opposizione…..mi chiedo :” Loro prenderanno tutto? “………BISOGNERA’ RISORGERE ????

  • 85
    Daniele

    É fastidioso ciò che è accaduto ma toglimi una curiosità:
    C’è qualcosa di sbagliato, illegale, incostituzionale nei seguenti punti?:
    1) Tre forze politiche più o meno importanti numericamente (PD,PDL, Monti) prendono accordi.
    2) L’accordo che prendono è quello di parlare con una persona per (ri)candidarla a Presidente della Repubblica.
    3) Questa persona (Napolitano) acconsente a (probabilmente) delle condizioni.
    4) La sesta votazione trova la maggioranza nel nome di Napolitano

    Tutto quanto accaduto, con questa chiave di lettura, non presenta anomalie democratiche.

    Quanto accaduto mi infastidisce per il fatto che mi sono sentito ad un passo dal vedere imboccare una strada di onestà, intransigenza, difesa costituzionale. A pochi passi dal bivio ci siamo ritrovati nel solito percorso ad ostacoli degli ultimi vent’anni.
    Ma non possiamo farci molto.
    Teniamo duro

    • 85.1
      Mattia

      Teniamo duro,
      ma non sono molto ottimista.
      Gli ultimi 20 anni hanno prodotto danni assai gravi, non solo nell’economia (quelli si rimediano col tempo) ma nei cittadini.

      Molti hanno perso il senso critico, il livello di istruzione medio è diminuito assai, la voglia di informarsi è sotto zero.

      L’etica, la morale e i valori si sono modificati di molto, ed è per questo che molti non trovano strano o riprovevole il comportamento della classe dirigente.

      Queste non sono cose che si ricreano in pochi mesi o in pochi anni.

      Ci vogliono generazioni.

    • 85.2
      Mr. Age

      No effettivamente non ci sarebbe niente di anormale per come la metti, però……..
      http://www.corriere.it/politica/13_aprile_22/stato-mafia-intercettazioni-napolitano_6a6a2550-ab3f-11e2-8dd6-b5ff5800dec2.shtml

      Caso strano o coincidenza Lunedi 22/04/2013 sono state definitivamente distrutte le intercettazioni tra Napolitano e mancino.

      P.S. Daniele fammi sapere che ne pensi!

  • 84
    filippo

    http://goofynomics.blogspot.it/2013/04/sarei-contento-di-uninvasione-tedesca.html
    Caro Claudio,il prof.Alberto Bagnai l’ho conosciuto grazie a te.Desideravo conoscere un tuo parere su questo ultimo suo post.Ho votato M5S e francamente sono un po confuso.Sei in contatto con Bagnai? Un incontro fra Bagnai e Grillo non sarebbe produttivo per il movimento?

  • 83
    Cesare

    Bisogna andarci,turandosi il naso,l’Enrico oggi ha parlato da statista..se si sbagliano le mosse si alluga l’attesa di ripulire il porcile….moderare i toni con qualche vaffa. in meno non sarebbe male……..Il M5S è stato votato da molti ,moltissimi MODERATI…..Quelli per intenderci della classe Media………..

  • Pingback: Il walzer muto delle consultazioni | Informare per Resistere

  • 82
    Mr. Age

    Ho appena appreso che BANKENSTEIN ha colpito ancora!
    Il PdR ha incaricato Enrico Letta.
    Il nostro Letta viene dalla scuola di Andreatta, famoso per il noto divorzio tra banca d’italia e ministero del tesoro.
    Giusto per far capire il personaggio, é membro della trilaterale ed è stato invitato a partecipare all’ultima riunione del circolo bilderberg tenutasi a Roma a novembre 2012. Da notare che Bersani non è stato invitato!!!!!

    P.S. è nipote di Gianni Letta sospettato per l’affare MPS-Antonveneta

    SI SALVI CHI PUO!

    • 82.1
      Ronnie

      La casta più casta che c’è.
      E questo che loro intendono per cambiamento.
      E poi si lamentano se indicono i V-day.
      Va bene, ma ormai si è tutto chiarito che non cambierà nulla (pacificamente) e tutto si evolverà come previsto. Mammmma miaaaa!!! Italianiiiiiiii…Non ve lo immaginate neppure lontanamente cosa accadrà. Chiedetelo agli argentini. Ne conosco bene, persona onesta, 35enne allora, con una bella attività avviata, una quindicina di dipendenti, una bella situazione bancaria, ma che scappò dalla crisi di 10 anni fa. Per chi non crede che possano accadere certe cose. In tre mesi non aveva più niente. Lui, persona onesta, che aveva sempre pagato le tasse, fatto le cose in regola, conti bancari regolari. Italo argentino, lui nato laggiù è venuto in Italia a rifarsi una vita. Fino ad oggi. E adesso non sa più se rimanere o andare. ma dove’ Perchè in Argentina la gente, il popolo, non si è ancora ripresa dalla batosta. Non bastano 10 anni. E, mi diceva, che non ci sono soldi, la gente fa fatica. E’ ancora crisi. Non più al livello di 10 anni fa, che fu una cosa inimmaginabile, ma è ancora dura (ha tutti i parenti laggiù).

  • 81
    novecento

    Sei micidiale:
    hai messo in copertina un vecchio violino scassato dal quale è impossibile far uscire un suono, che rappresenta la politica italiana.
    Si intravedono due corde raggrinzite e molli il MI e il LA come ad indicare MInistri LAdri senza un’anima.
    Grande Claudio!!

  • 80
    fanny mantegani

    Assolutamente no.
    Anzi sarei per il ritiro totale delle truppe .Non gli permetteranno di fare una sana opposizione .Tenteranno di comprarli e se non ci riusciranno ,non potendoli ammazzare, li diffameranno .Questi sono i loro metodi ,Metodi mafiosi stra collaudati.Con l’aiuto dei media avranno gioco facile.
    Facciamo tornare i nostri ragazzi a casa ,non voglio nuovi martiri ne abbiamo abbastanza dei vecchi .
    Questo paese è vecchio ,fossilizzato ,per niente incline al cambiamento .

    Claudio emigra con me ,salviamo i nostri figli .

    • 80.1
      Ronnie

      Un commento sintetico, ma che approva tototalmente. Solo che purtroppo, prima si cerca di comprare, poi di diffamare e alla fine c’è l’eliminazione fisica. Qualche strano incidente; qualche infartino provocato; o mallatia improvvisa. Devono stare compatti e molto uniti, anche perchè molto giovani e inesperti di queste cose “criminali”. Anche sarei per un Aventino del 2000, ma poi come fai a controllarli? Ma sai cosa ti combinano là dentro i palazzi? Comunque ho sentito forte il tuo stesso “feeling”. Di primo acchito porterei via tutti e che si arrangino gli italiani. ma poi la colpa sarà di Grillo che se n’è andato. I giornali continuano a vivere del miliardo di euro che il governo gli passa. E’ inutile. Però manca 1 miliardo per la CIG, come ha dichiarato la Fornero, ma per i mangiapane a tradimento c’è.

    • 80.2
      Mr. Age

      Ciao fanny mantegani,
      anch’io d’istinto ho votato no, perchè non riconosco napolitano come presidente degli italiani anzi lo ritengo un traditore della patria e della costituzione.
      Ripensandoci però non mi va proprio giù di dargliela vinta e rendergli il lavoro facile.
      Teniamogli il fiato sul collo!

  • 79
    Ronnie

    Io ho votato no al Colle. Semplicemente perchè non riconosco un Presidente golpista e servo dei banchieri, oltrechè massone. Definita “uno scandalo” la sua rielezione, non rappresentativa degli italiani (scandalo fra tutta la gente comune della mia zona lombarda di qualsiasi fazione politica, scandalo in Svizzera dove mi sposto per affari, scandalo fra i miei parenti “Irish”; scandalo tra i miei conoscenti emigrati in Australia e potrei continuare). Questo è un pezzo di …… che , come servo dei banchieri, vuole distruggere il nostro paese e pensa che bisogna fare un governo subito, prima che riaprano i mercati la settimana prossima (sua dichiarazione). Ma vi sembra un’essere normale. A ME no! Sembra, ma lo è sempre stato, un alieno. Ho sentioto il discorso del Papa ( io sono ateo e anticlericale) del mercoledì, ma almeno l’ho sentito dire che bisogna risolvere questa situazione di precarietà, che, praticamente i politici devono darsi una mossa, per togliere il nostro Paese dalle difficoltà delle famiglie, dei lavoratori etc. Il criminale del Colle, invece, pensa alla riapertura dei mercati e che lo spread rimanga basso. E io, se fossi Grillo o un altro non con le mani in pasta, dovrei andare a parlare con un tipo del genere, che già a partecipato ai disastri del passato; è artefice primario dei quelli presenti, e ci distruggerà il futuro. Per quel poco che è rimasto. signori, ve lo dico spassionatamente dall’estero, a quasi 58 anni (che segue le vicende da italiano) questo morfeo non è per niente una “brava persona” come avremmo potuto dire di Pertini, (anche Imposimato se fosse andato al Colle o altri). chi conosce la storia (e Craxi, sebbene io lo odiassi per quello che combinava) lo sapeva bene che razza di persona fosse. Quello che alla fine s’è palesato. Molto, molto pericoloso.
    Anche Cossiga, apparteneva alla massoneria da generazioni, ma lo ha sempre dichiarato. Questo mai. Lo ha sp****nato il Cardinale….. dicendo che lo da per certo; mentre di Monti non può dirlo. Perchè Morfeo lo tiene nascosto? Che massoneria è?….E io dovrei andare a parlare con uno così?

  • 78
    fabrizio

    io non ho capito…..i partiti sono stati convocati dal Presidente oppure sono andati di iniziativa a supplicarlo di essere salvati…..

    • 78.1
      Ronnie

      Esatto. Allora qualcuno che capisce le cose nel nostro paese c’è ancora. Quello è e rimarrà il cancro dell’Italia: i partiti!

    • 78.2
      Sara Stella

      In ogni caso, anche se fossero andati i partiti, il Presidente della Repubblica doveva chiamare anche i CInque Stelle e sentire cosa ne pensavano. Invece hanno fatto rielezione Napolitano e nominato nuovo Governo tutto insieme.

  • 77
    lucio

    salve a tutto il m5s. io sono convinto che la sera dell’inciucione è stato un vero e proprio colpo di stato senza armi!! per questo ho pensato che l’unica cosa democratica da fare, per legittima difesa, era andare in piazza e -senza violenza-, rimanere ad occupare tutti gli spazi adiacenti i palazzi di governo! fino a che napolitano non si fosse dimesso e ricominciato a votare, per eleggere democraticamente un vero presidente. magari non rodotà, cmq uno al di sopra dei partiti, così da non dare nessun alibi a nessuno. anche perchè è vero, come dice la costituzione, il presidente deve essere di tutti gli italiani. avrei voluto vedere come il pd giustificava il loro tradimento, sia a sel, che ai propri elettori. e un’altra cosa importante e fondamentale è che napolitano ha di fatto creato una repubblica presidenziale!! questo non è previsto dalla nostra costituzione!! perciò si può considerare, un attentato ad essa a noi cittadini e anche uno spergiuro!! napolitano&C. dovranno essere processati per i reati di cui sopra!! VIGLIACCHI IPOCRITI FALSI
    lucio-vitali

  • 76
    emar

    Vi segnalo giusto per farvi conoscere la democraticita’ del vostro leader che lo stesso commento che ho postato qui ieri alle 21.16 lo avevo messo anche sul blog di Grillo “cittadini tra i cittadini”usando il terzo account differente perche’ gli altri me li hanno gia’ bannati risultato commento cancellato come tutta una serie di commenti precedenti.Per un movimento il cui slogan e’ uno vale uno non c’e’ male complimentii.

    • 76.1
      Mattia

      emar,
      già ho spiegato come avviene la “sparizione” dei commenti sul blog di Grillo:
      Esiste la funzione “segnala commento inappropriato”, e dopo un tot di clic il commento “sparisce”.
      E’ sempre esistita, ha sempre funzionato così.
      Mi meraviglia invece che tu dica che non riesci più a connetterti con due account… sei sicuro?
      Lo chiedo perchè c’è gente assurda che posta le cose più incredibili e nessuno li “banna”.

  • 75
    Roberta

    Mi è sembrato di leggere un capitolo di fantapolitica. Fa male scoprire invece che è semplicemente un’amara realtà

  • 74
    orsobruno

    bisogna andare ed esprimere proprio quello che hai scritto nell’articolo
    bisogna assolutamente non ritirarsi dal partecipare ed esprimere la ns opposizione
    e come se un condomino non partecipasse alla assemblea condominiale e poi si lamenta delle decisioni prese dagli altri senza aver dissentito.
    siamo dentro e non dobbiamo rassegnarci alla criminale gestione della politica da parte di questi corrotti,
    lo sapevamo che non sarebbe stata una passeggiata,
    cosa vogliamo fare adesso?
    vogliamo ritirarci sull’aventino? commiserarci e dire che nessuno ci comprende?
    concentriamoci su quei 4 punti economici che toccano i cittadini sulla loro carne
    il problema economico è il piu’ sensibile da gestire ed io punterei su questo
    il resto penso verra’ da se
    dobbiamo fare a questo punto una vera e intransigente opposizione e smascherarli quotidianamente sulle loro malefatte e i loro privilegi

    cerchiamo solo di non sp****narci con personaggi come Mastrangeli che di cultura 5stelle ne ha poca ma di ignoranza e arroganza mi sembra che ne abbia tanta;
    non mi sento rappresentato da un personaggio come Mastrangeli e come me penso in tanti, quindi penserei anche un po di piu’ ad una selezione dei ns candidati che ci rappresenti in maniera vera e sincera e non a sp****narci alla prima intervista.

  • 73
    pippospano

    Ora occhio al SEL , cavallo di troio della partitocrazia, piazzato all’opposizione a sommo studio.
    Come primo partito di opposizione le poltrone del COPASIR e vigilanza RAI spetterebbero al M5S…scommettete che le metteranno in mano al SEL .

  • 72
    emar

    Comunque per un partito di opposizione di duri e puri come vi dite voi del 5 stelle avere per leader un comico che prima grida al golpe e chiama tutti in piazza poi non si presenta perche’ dice che gli e’ stato sconsigliato dalla digos se non fosse perche’ e’ una tragedia per il paese e se non fosse perche’ la gente si suicida per la disperazione ci sarebbe da ridere.Voi c’e lo vedete Che Guevara che dice a Fidel Castro oggi non facciamo la rivoluzione perche’ il capo della polizia di batista c’e lo ha sconsigliato.Avete propio un leader rivoluzionario rovescera’Napolitano a colpi di blog,tweet,e facebook Vi do’ un consiglio mettete fuori dal movimento Grillo e Casaleggio e iniziate a darvi una forma democratica dove veramente uno vale uno allora sarete credibili,ed inoltre negli anni 70 eravamo duri e puri abbiamo preso manganellate e respirato lacrimogeni ma non abbiamo cambiato il mondo sapete perche’? perche’ nonostante avessimo un leader che non era certo un comico eravamo una minoranza parlamentare percio’ il paese lo governavano i “cattivi” voi state facendo gli stessi errori se rimani duro e puro senza cercare alleanze e al limite compromessi non conti nulla il paese lo governano i vari Napolitano,Monti ,e ora probabilmente Amato il peggio del peggio.Meditate sugli errori della nostra generazione altrimenti siete destinati a ripeterli.Ricordatevi che riuscimmo a spaventare veramente i padroni del mondo quando scendendo a compromessi con noi stessi decidemmo di entrare nella stanza dei bottoni allora si inventarono l’omicidio Moro ( uomo onesto che veramente voleva trovare una sintesi ed un compromesso tra due forze politiche diverse), la stagione del terrorismo e delle stragi.Fino a quando fai opposizione sterile ed inconcludente non spaventi nessuno
    Ps le elezioni del Friuli non vi fanno suonare un campanello di allarme?14%in meno di voti rispetto alle politiche non vi fa’ pensare che forse avete perduto il senso della realta’?Aver lasciato guidare il movimento solamente ad un comico un perito informatico ed un codazzo di blogger e filosofi che a mio modesto parere di politica capiscono poco o niente non sara’ forse un errore?Naturalmente non pretendo di avere ragione o essere il detentore della verita’ ma vi consiglio veramente di riflettere perche’ il movimento e’ la piu’ bella speranza di cambiamento degli ultimi 30 anni ma secondo me a causa di gravissimi errori da parte dei leaders rischia per dirla come si usava dire ai miei tempi di perdere la spinta propulsiva rivoluzionaria.Ricordatevi i leaders per essere credibili devono essere eletti dalla base e non essersi autoplocramati o peggio ancora essere assunti a contratto.

    • 72.1
      Mr. Age

      Con tutto il rispetto credo che ti dovresti preoccupare di più dei tuoi leader, ammesso che tu ce l’abbia ancora!
      Visto che citi Moro ti vorrei far notare che quello che ha veramente spaventato i poteri forti non è stato certo il “compromesso storico”, ma piuttosto il fatto che abbia stampato moneta senza passare per la banca d’Italia, facendola emettere direttamente dal ministero del tesoro.

      Guarda caso quello che aveva fatto J.F. Kennedy…..

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Pepe (ex M5S) scatena l’inferno su vaccini e autismo al Senato. Che lo censura.

vaxxed vaccini autismo bartolomeo pepe Vaxxed, la prima europea del film sui vaccini messo alla berlina Il 4 ottobre 2016, Bartolomeo Pepe (senatore ex Movimento 5 Stelle), doveva presentare "Vaxxed - from cover up to catastrophe", il film documentario di Andrew Wakefield sulla discussa relazione tra la vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia e l'autismo. Il...--> LEGGI TUTTO

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Alfano: M5S peggio di fascisti e comunisti

ALFANO: M5S PEGGIO DI FASCISTI E COMUNISTI"Alcuni dirigenti M5S hanno la cecità ideologica di alcuni vecchi comunisti e la feroce violenza di alcuni primi fascisti". Così Angelino Alfano ieri al Corriere della Sera. Di seguito, nel video, la replica di Di Battista: ...GUARDA

Donald Trump Vs Hillary Clinton – Il primo confronto TV Integrale

Donald Trump Vs Hillary Clinton - Il primo confronto TV IntegraleDonald Trump e Hillary Clinton si sono sfidati questa notte nel primo confronto tv delle presidenziali Usa 2016. Ecco il video integrale. ...GUARDA

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>