Giarrusso (M5S): Le reti Mediaset devono essere chiuse!

Mario Giarrusso Mediaset
Le frequenze sono un bene finito. Come tali, sono soggette a un atto pubblico dello Stato. Tale atto si dice “espansivo” delle capacità giuridiche di chi ne risulta beneficiario perché, proprio in quanto concede un bene finito, arricchisce qualcuno e impoverisce qualcun altro.

Oggi finalmente, dopo essere stata richiesta a gran voce dal Movimento 5 Stelle per mesi, si è riunita la Giunta per le elezioni e le immunità parlamentari. Poiché deve decidere sull’ineleggibilità di Silvio Berlusconi, in quanto secondo la recente sentenza sul caso Mediaset sarebbe il vero proprietario delle reti televisive (e dunque sarebbe incompatibile con la sua carica politica a norma della famosa legge del 1957 che vieta il conflitto di interessi), la prima mossa è stata quella di chiedere di poter visionare gli atti autorizzativi che consentono alle reti Mediaset di trasmettere.

E’ a questo punto che sorprendentemente il sen. Giacomo Caliendo (Pdl), forse dimenticandosi di essere alla presenza di ben quattro membri del Movimento 5 Stelle (Vito Crimi, Maurizio Buccarella, Serenella Fucksia e soprattutto Mario Michele Giarrusso che correva per la presidenza della Giunta stessa), dice qualcosa come “non ci sono atti da dichiarare, perché la legge del 2005 non li prevede”. Quella legge non prevede più le concessioni. Però qualsiasi bene finito, come dicevamo all’inizio, può essere concesso solo attraverso un atto di tipo ampliativo della sfera giuridica, e per il diritto non è importante come tale atto si chiami, perché conta il contenuto e non il nome (tu puoi chiamarlo “esaltazione della banana nana”, ma se dentro c’è scritto che hai in uso un certo arco di frequenze, per la legge quello è un atto pubblico autorizzativo e basta). Nessuna legge può esonerare il destinatario di un bene pubblico finito dall’essere in possesso di un tale atto, nemmeno se la legge ne ridefinisce il nome. Recentemente ad esempio, l’Europa ha sostanzialmente sostituito le concessioni per le frequenze con le “autorizzazioni“. Ecco, Caliendo, forse con eccessiva nonchalance, sostiene che non esisterebbe nessun atto che autorizza le reti televisive di Berlusconi a occupare le frequenze che usano.

Ma se non esiste nessuna autorizzazione ad utilizzare le frequenze, e se questo stato di cose dovesse venire confermato da una ispezione della Guardia di Finanza, allora la conseguenza non potrebbe che essere una sola: le reti Mediaset dovrebbero essere chiuse. Guardate il video di Giarrusso.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

40 risposte a Giarrusso (M5S): Le reti Mediaset devono essere chiuse!

  • 19
    Che palle!! tutti contro berluskaizer.

    Il movimento di grillo doveva risolvere certe problematiche serie inerenti allo sviluppo dell’economia, l’asset strategico energetico,il reddito di cittadinanza,abbattere il sistema monetario,creare opportunità per tutti coloro che si trovano fuori dal mondo del lavoro …e invece cosa fanno???!! giocano alla caccia del pelo berlusconito.
    Sapesse quanta rogna c’è nell’ala sinistrella ,ma voi siete interessati al pelo del berlusconges.Di questo passo nessuno vi vota la prossima volta..

    • 19.1
      andrei

      Se smettessi di guardare solo tg4 o tg5 sapresti che questo non è l’unico provvedimento dei 5stelle, ma che la stragrande maggioranza di questi sono stati riufiutati in parlamento dalla maggioranza…e comunque, in tema di lavoro ed economia, i parlamentari per prassi non hanno voce in capitolo, ma solo il governo. E se per caso non l’avessi notato, il m5s nel governo non ci sta.

  • 18
    Shardan

    come si mettono i video nel forum?

    grazie…

  • 17
    F

    Bravi chiudiamo la Rai, chiudiamo Mediaset, chiudiamo l’Euro, chiudiamo i giornali, chiudiamo il governo, chiudiamo il parlamento, chiudiamo l’Ilva, chiudiamo la Fiat…
    Complimenti, a distruggere siete bravi, è a creare che avete qualche problema…

    • 17.1

      Del reddito di cittadinanza cosa ne pensi? Ed anche della estensione della rete internet a tutta italia, a livello avanzato e gratuito? questa ultima cosa avrebbe ricadute notevoli sulla informazione da cittadino a cittadino. Quanto ai giornali, abituali luoghi di propaganda e diffamazione, sono anni che non li compro, ma perché farli pagare ai cittadini con contributi milionari? Su “distruggere” mi sembra un addebito diffamatorio, ma quanto a “creare” dicci tu cosa vorresti creare… Sull’euro ho sempre avuto dubbi fortissimi e non sono convinto che sia stato un affare… me ne sono accorto subito ai ristoranti… quello che prima pagavo 10.000 lire, è diventato subito diventato 20.000 lire…

    • 17.2
      F

      Ah io proposte caro mio, solo proposte, non certo moralismi (sai che me ne frega a me di quante donne chiava Berlusconi o dei soldi (suoi) che gli dà), non certo insulti fisici (tipo “nano”, o “psiconano”), o addirittura x l’età, non certo richieste di chiusure di aziende, o di mandare gente in galera e simili puerilità.

      Ti sto parlando di un atteggiamento mentale, se sei buono solo a criticare, a levare, a distruggere le proposte, anche se ce le hai, non riuscirai neanche tecnicamente a formularle e a proporle, figuriamoci a farle votare, perché sei troppo occupato a insultare tutti e a litigare con tutti.

      Le tue proposte rimarranno solo una frasetta e le riforme le faranno gli altri.

      Quindi il m5s è ottimo x risparmiare, ma solo x quello. Il classico movimento alternativo, che si attesta tra il 3 e il 10 %, che ha la sua utilità, ma che non fa la storia.

    • 17.3
      F

      Basti pensare che mentre la rete tende a creare (e un giorno realizzerà) la moneta unica (x tutto il mondo), loro invece vogliono addirittura togliere quella europea e tornare alla lira!
      Quindi vedi che stiamo parlando di persone vecchie, arretrate, disinformate. Dei nostalgici, dei forcaioli motivati da invidia sociale e vendetta, che vogliono solo mandare tutti a casa, in galera, etc.

      Quando c’era la lira era una crisi costante, un’inflazione pazzesca, il debito in crescita continua, svalutazioni a raffica…
      Gli stranieri in Italia si sentivano tutti milionari, mentre noi all’estero eravamo dei pezzenti, e dovevamo anche pagare le commissioni di cambio.
      X non parlare degli industriali, che pagavano carissime le materie prime ma, si, potevano esportare meglio (teoricamente), sai che soddisfazione…

      E questi vorrebbero riportarci a quell’inferno?

      Mamma mia….

    • 17.4

      Ma min***a scrivi??? Tutto quello che hai scritto non è vero!!!! Sull’euro (moneta) bisogna ritrattare gli accordi internazionali che ci stanno uccidendo……gli organi d’informazione devono essere riformati completamente, siamo un paese semilibero anche per colpa di un informazione del genere….sull’Ilva immagino saprai che vivere a 130 metri dallo stabilimento è come fumare 40 pacchi di sigarette al giorno….questo paese è da RIPULIRE NON CHIUDERE……l’unica cosa che chiuderei è la cella in carcere piena dei politici che hanno ridotto così l’Italia….se pensi che governare sia spendere 17 miliardi di euro in F35 difettosi e altri miliardi in una TAV inutile….allora si! è proprio meglio chiudere questo schifo di governo PD+-L….

    • 17.5

      cosa proponi?? dimmi le alternative,cosa vorresti fare???..appena hai chiaro cosa sta succedendo in Italia,faccelo sapere

    • 17.6
      F

      Certo non uscire dall’Euro e tornare a quell’inferno che era la lira!

      Per esempio, sul lato delle riforme costituzionali:
      -Abolizione regioni a statuto speciale. (O tutte con lo stesso statuto o ognuna a statuto speciale. Cmq non privilegi x 5 regioni succhiasoldi com’è oggi). E solo con quello mi sa che ripianeremmo il debito…
      -Abolizione province con istituzione in ogni comune di un ufficio di rappresentanza di regione, governo, Comunità Europea e Cassazione (e i dipendenti verrebbero riassorbiti).
      -Abolizione Senato. Il che, oltre al “leggero risparmio”, renderebbe perfetta la legge elettorale e garantirebbe la governabilità.
      -Abolizione zone franche (tipo Livigno).

      Tasse usate come stimolo x l’economia:
      IVA dinamica, da cambiare potenzialmente a ogni riunione del governo. Da abbassare quando l’economia va male e da alzare quelle poche volte che va bene (esattamente come fa la BCE x il tasso d’interesse).
      Differenziata a seconda della zona e dell’attività. Da diminuire, per esempio, x i piccoli paesi, che stanno morendo, e per gli esercizi commerciali tradizionali, che stanno chiudendo tutti in favore di centri commerciali che consumano territorio agricolo e costringono la gente a fare cjilometri x fare la spesa.
      IMU, più o meno il triplo di quello che è oggi ma che comprenderebbe tutte le tasse comunali e la possibilità di scontare tutto quello che si spende x la casa, dall’idraulico al rifacimento del tetto (il che produrrebbe gettito IVA e stimolo all’economia perché tra spendere i soldi x pagare l’IMU o rifarsi la casa ognuno preferirebbe la seconda e farebbe lavori fatturati).
      Inoltre: tranne une minima quota base, non si paga fino a 50 mq, quota che aumenta di 10 mq x persona residente. Quindi x es. una famiglia di 4 persone non la paga (sulla prima casa) fino a 80 mq. Se ha una casa di 81 mq paga solo 1 mq (+ la minima quota base).
      La quota aumenta anche, x es., di 1 mq x ogni anno di eventuale mutuo.
      L’effetto è che chi si fa la prima casa ben difficilmente paga l’IMU.
      L’IMU si paga sul valore catastale, e il valore catastale deve corrispondere al valore di mercato. Quindi annualmente si aggiorna il valore catastale facendosi dare dai notai i prezzi delle vendite da loro concluse.

      Locazioni: più o meno il triplo dell’attuale imposta di registro ma abolizione delle tasse sugli affitti, il che, unitamente all’IMU alta, constringerebbe chi ha + case ad affittarle, riavvierebbe il mercato degli affitti e farebbe abbassare i prezzi.
      Chi ha + di 5 case o tot mq, invece, non è + un privato che affitta ma uno che lo fa di lavoro, quindi obbligo o di affidarle a un’agenzia o di affittarle tramite aposita partita IVA.

      Mi fermo qua ma come vedi con qualche idea (idea vera, non semplicemente IMU si o IMU no) senza insultare nessuno, si può fare molto. Basta mettersi daccordo e avere un po’ di umiltà (e magari anche di educazione….) perché da solo nessuno fa niente.

    • 17.7
      F

      E cmq penso che si, Alfano se ne dovrebbe andare. E che la polizia deve seguire la legge, non chi paga (magari dall’estero). Quindi vai Giarrusso, fatti sentire…

    • 17.8
      F

      Oops troppe idee tutte insieme e anche vere, e senza insulti, chiedo scusa, non ci siete abituati.
      Piano piano, mi raccomando….

    • 17.9
      antonio

      più che altro dovremmo chiudere la bocca a te così sentiremmo meno st****te, a te non frega dei soldi sdati alle mignotte da Berlusconi ? anche tu sei uno di quello che crede che i soldi siano i suoi? i complimenti te li faccio io…
      e come dire ad un rapinatore di banche che con quei soldi è giusto che ci facci ciò che vuole , sono i suoi… ma và và

  • 16
    Giovanni

    Giustissimo chiuderle se non hanno le autorizzazioni.
    Bravi ragazzi continuate cosi.

  • 15
    TrollDeiTroll

    E’ una stupidaggine controproducente usare un certo linguaggio….si viene associati ad un certo modo zotico /rude simil..lega nord…ed in più da l’opportunità alle strumentalizzazioni : chi ha scritto quelle frasi su facebook dirette alla Carfagna…è un cretino….

    ho letto poco fa sulla Repubblica…che qualcuno sta proponendo un “giro di vite” sull’Web (da leggere: un occasione buona per mettere delle restrizioni che vanno oltre gli intercalari…quasi sempre detti tanto per dire…a mo di “sfogo”…e talvolta per divertirsi…)

    Anche allusioni “rivolte armate “…dette innocentemente ..che stanno a significare che la gente è all’esasperazione …e non un invito alla violenza…si ritorcono sempre contro: basta che succeda qualcosa…e subito…appaiono i titoloni in prima pagina: il tal Movimento incita alla violenza…ecco i risultati.

    E’ un linguaggio sterile..sciocco….che non porta da nessuna parte…: puro autolesionismo

    un altra cosa è lo sfottòòò e l’ironia dette nel modo giusto e al momento giusto (questo ci sta…va benissimo)

    sbagliato sbagliato e ancora sbagliatissimo.

    • 15.1
      Virus

      @TrollDeiTroll

      Carissimo, è statisticamente impossibile che tutti i cittadini siano dotati di ironia ed intelligenza, e ringrazio Dio per questo perchè siamo così tutti diversi e l’eterogeneità è vita.

      Internet è sotto attacco in tutto il mondo perché é l’unico canale che permette di “armare” i cittadini del “terzo stato” che si stanno organizzando per la Resistenza (globale?).

      Impara anche tu a valorizzare e a tutelare il tuo anonimato che è il cuore della libertà di espressione.

      Un insulto anonimo è espressione di un sentimento, un insulto con anagrafica è una querela.

      Facebook NON va usato: proteggete la vostra privacy, le vostre idee politiche, i vostri credo religiosi. Imparate a capire un minimo come funziona Internet, non solo sociologicamente ma anche dal punto di vista tecnico.

      Chi non capisce come usare la tecnologia verrà usato dalla tecnologia.

      https://www.eff.org/

  • 14
    Clesippo Geganio

    a Gaetano,
    il popolo esprime la politica che si merita!

    Smisi di votare nel 1993 quando quella politica di infami e delinquenti rifinanziò i pariti dopo che il popolo espresse previo referendum l’abrogazione dello stesso finanziamento pubblico, ho rivotato ultimamente grazie al M5S.
    Ma esistono molti milioni d’italiani dormienti, ingenui oppure autolesionisti che votano il loro boia da 20 anni mandando al patibolo anche quei cittadini che non lo sono.

  • 13

    Non esistono concessioni alla trasmissione per le reti Mediaset? Allora come dice l’articolo vanno chiuse. Il ragionamento non fa una piega: in qualsiasi altro angolo di questo pianeta, con l’esclusione di qualche statarello dittatoriale sudamericano o centro africano, il ragionamento filerebbe liscio come l’olio, e le televisioni che trasmettono abusivamente su frequenze statali andrebbero chiuse. Il proprietrio che illecitamente utilizza beni pubblici senza alcuna autorizzazione verrebbe processato, pagherebbe i danni, andrebbe in galera e la chiave verrebbe buttata in fondo al pozzo. Da noi, qualsiasi p****niere con la mania per le minorenni egizio-marocchine può permettersi, potendo pagare a destra e a manca, di fare e disfare come meglio gli aggrada eludendo qualsiasi legge o norma che gli sbarra la strada verso il bottino. Salvo poi accorgersi che da decenni costui, in barba a una legge scritta cinquantanni prima si è inventato un partito azienda per difendere delle TV che non dovrebbe possedere e per le quali non avrebbe mai potuto essere eletto. Ci sarà pure un limite all’inc**zamento generale che limiti nei fatti l’indegno atteggiamento di questo ometto ridicolo? Oppure è più indegno l’appoggio profuso al medesimo da quel partito che ancor oggi non si vergogna di autodefinirsi “opposizione”? Detto ciò, devo dire che mi lascia l’amaro in bocca sentire Beppe affermare che il MoVimento in qualche modo sia riuscito a frenare quel malumore che sarebbe sfociato in probabili tumulti di piazza. In tutta onesta, a differenza di Grillo, sarei per seguire le proteste viste in Egitto: solo così il cambiamento potrà realizzarsi altrimenti ci saranno dei cambiamenti che lasceranno le vergogne di sempre. Un affettuoso abbraccio al M5S..

  • 12
    emar

    per chi si fosse perso il primo lo ripropongo diffondiamo capillarmente come dice Ioppolo il re ormai e’ nudo

  • 11
    emar

    Vado ot.Se c’e’ qualche parlamentare 5 stelle guardi questo video ci sono soluzioni immediatamente fattibili per portare il paese fuori dalla crisi in pochi mesi per tutti gli altri utenti guardatelo e divulgatelo capillarmente.

  • 10
    TrollDeiTroll

    scusate il fuori tema:

    ho letto poco fa che si ipotizza la possibilità che dopo il 30 luglio..se il PDL stacca la spina…ci potrebbe essere .. un alleanza..tra PD e M5s…sulla base di una serie di punti..condivisi da realizzare immediatamente

    Se questo verrà…punti condivisi o meno…è un tradimento di qualche milione di elettori…: non ci sia allea con la sinistra in funzione antiberlusconi…..si combatte pdl e pd…allo stesso modo …senza nessuna alleanza. Diversamente è tradimento.

    in questo caso agli occhi di tanti elettori il M5s…assume le stesse caratteristiche…dei partiti paraculi che voleva combattere..

    Non ci si allea per nessuna ragione con quella sinistra che ha permesso oscenità come Mps.(ingoiati miliardi e miliardi) e tante ormai note porcherie ….con un silenzio totale nei mass media…(avete notizie dell’ Mps? boh…quasi silenzio di tomba)

    come si fa ad governare…con gente del genere…punti condivisi o non condivisi e poi contemporaneamente combatterli ?

    Come si fa a governare..con una sinistra che non ha mai detto mezza parola contro il sistema bancario…anzi ne è complice ?

    Come si fa a governare con una sinistra…che è da sempre è perfettamente appiattita a alle direttive UE…ed inorridisce solo a sentir parlare di messa in discussione di quella disgrazia chiamata Euro?

    E quegli elettori in minoranza…ma che sono un bel po…che provengono dalla destra…ed hanno riposto la loro fiducia nel M5s…? che diranno..? abbiamo votato dei neo paraculi di sinistra?

    Spero che sto disgraziato matrimonio non si faccia…e che il M5s…vada avanti per la sua strada.

    ciao ciao

  • 9
    Clesippo Geganio

    per chi non lo sapesse il canone RAI è stato trasformato da una Legge ad hoc in tassa, quindi anche se si possiede un antenna sul tetto di casa o un qualunque strumento elelettronico capace di captare il segnale televisivo viene applicata la tassa.
    Forse non avete intuito che siamo in un Paese dove è stato instaurato un sistema coercitivo e vessatorio a vantaggio di pochi potentati pubblici o privati.

    • 9.1
      Virus

      http://tlc.aduc.it/rai/

      Il problema non è il canone RAI di per se: il problema è che la TV NON va guardata, i giornali NON vanno letti e le frequenze radio vanno scelte con cura.

      La TV è stata uno degli strumenti più importanti che ha sterilizzato l’aumento della scolarizzazione dopo il boom economico.

      Non ne abbiamo bisogno. Grazie.

  • 8
    Gianantonio Buizza

    Parliamo davvero dei problemi seri! Chi non vuole essere condizionato dalla TV non la guardi e basta. Se poi il problema è il canone Rai basta che comunichi alla Rai stessa che non possiede televisori e, con circa 7 euro di tassa, non pagherà più il canone Rai per tutta la vita (basta panzane su canoni Rai con pc e videofonini). Per quanto riguarda il farsi una Tv, basta vedere quanti canali trasmettono sul digitale terrestre (da me più di 200) e vederne i contenuti per capire che qualsasi astrologo o venditore di scarpe può farsi una tv in Italia quindi, poche ciance, e fate un bella tv di informazione che verà seguita da milioni di persone (che a questo punto però dovranno pagare la tassa sul televisore).

  • 7
    Ronnie

    Guardate che non c’è una via pacifica alle soluzioni del nostro paese. Noi che abbiamo una certa età purtroppo lo abbiamo capito e chiaramente a 60 anni non possiamo andare in piazza ancora come nel ’68 o negli anni ’70 etc a cercare di cambiare le cose.
    Ma arriviamo al punto! Le televisioni di Berlusca erano già da chiudere nel 1984 (se ricordo bene), quando effettivamente continuarono a trasmettere grazie ad un decreto “ad personlissimo” del governo Craxi. Poi la questione si trascinò e le reti continuano a trasmettere “abusivamente” da sempre. Ma questo non è un problema. Nel senso che l'”ETERE” finirà in nulla per Berlusconi. Montanelli preconizzò la fine dell’impero berlusconiano, perchè era basato appunto sul nulla: sull’etere, sulla carta, sulla fiction. Quindi si dissolverà come neve al sole con lui o dopo di lui. berlusconi se non entrava in politica contro il parere di tanti suoi “accoliti” era già finito (indipendentemente dai guai giudiziari precedenti, anche se non so come potesse esimersene). GRANDE Montanelli!

  • 6
    Clesippo Geganio

    tra centinaia di canali digitali terrestri e satellitari free o pay tv la qualità dei programmi è scarsa a volte di infimo ordine che si tratti di tv pubblica o meno, in questo sistema radiotelevisivo marcio fino all’ultimo bit ciò che conta è possedere il maggior numero di canali/frequenze per diffondere il proprio “verbo” farcito di spot pubblicitari collocati nei network dallo stesso gruppo imprenditoriale che tutti conoscono bene, anche quei kazzari e fankazzisti degli ex-DS ex-PDS oggi PD con all’interno la ex-DC regia del partito di sinistrati ideologici.

    Se il M5S nell’attuale sistema radiotelevisivo falsamente liberista fosse proprietario di un network sarebbe obbligato a mandare in onda spot provenienti da quel gruppo imprenditoriale che gestisce direttamente ed indirettamente gran parte della pubblicità, oppure trovare altra fonte di guadagno per non fallire, ed ecco spiegato il sistema vessatorio che il diffuso conflitto d’interessi impastoia democrazia e liberismo, ma che diventa armonia di interessi per un gruppo imprenditoriale-politico; ergo: il nostro sistema politico democratico, economico consumistico, sociale e culturale sta morendo per fare posto al neocapitalismo di saccheggiatori.

  • 5
    FULVIO FIORENTINI

    CONDIVIDO.
    AGGIUNGO ANCHE DI FAR MODIFICARE/ABROGARE IL RDL DEL 1938 CHE IMPONE IL CANONE RAI.
    QUALSIASI UTENTE DEVE POTER DECIDERE SENZA OBBLIGHI E VESSAZIONI DI VOLER CONTINUARE A VEDERE I CANALI RAI (CONTINUANDO A PAGARE) OPPURE NO.
    RISPETTO AL 1938 LE COSE SONO MOLTO CAMBIATE. GIA’ ALLA FINE DEGLI ANNI ’70 (SCORSO SEC.) SONO NATE TV PRIVATE E LA TV NON ERA PIU’ CONSIDERATO UN BENE DI LUSSO.
    CHI ACQUISTA UN NUOVO TELEVISORE SE VUOLE SEGUIRE ANCHE LA RAI, DOVREBBE PAGARE UN CANONE , COME PER LE ALTRE PAY TV. CHI NON VUOLE PIU’ VEDERE LA RAI DEVE ESSERE LIBERO DI FARLO, INVIANDO PRIMA DELLA SCADENZA DEL 31 DICEMBRE, UN AVVISO ALLA SUDDETTA SENZA SUBIRE LA CHIUSURA FORZATA DEGLI APPARECCHI TV, IN APPOSITI INVOLUCRI.

    • 5.1
      TrollDeiTroll

      e se non hai la tv…ed hai il pc…devi pagare lo stesso…suppongo che sigillino pure il pc.

    • 5.2

      Perfetto! non solo ognuno si potrebbe scegliere la sua televisione, ma ad esempio diventerebbe possibile un progetto come quello di Giulietto Chiesa che voleva fare una sua televisione per contrastare il main stream… Se già devo pagare il canone rai, dovrei essere un patito a pagare anche altri canoni di altre tv… ma se posso non pagare la RAi e pagare quella televisione che mi scelgo… allora il telespettatore avrebbe un potere nelle sue mani e la televisione non sarebbe quel mezzo tirannico che è… i politici non andrebbero a colpo sicuro da vespa sapendo che vi sono dei buoi che non possono lasciare il recinto perché non hanno dove andare…

      Addirittura, volendo, il Movimento potrebbe avere una sua propria televisione…

      Oppure se si volesse rendere obbligatorio il pagamento di un canone di stato, si dovrebbe essere lasciati liberi di scegliersi la tv, riservando lo stato un suo spazio in ogni rete per comunicazioni di carattere pubblico e necessario: messaggi del capo dello stato, comunicazioni in casi di calamità pubbliche, programmi educativi… eccetera, ossia quel che può avere interesse pubblico…

      Non vi pare una idea?

      Non due, ma vendere e dismettere tutte le tre reti tv, lasciando però però l’obbligo del canone con il diritto dello stato di un suo spazio in ogni rete di televisioni scelte liberamente dagli abbonati…

      Aumenterebbe e forse migliorebbe la qualità dell’informazione…

      Una idea per un progetto di legge dei nostri parlamentari…

  • Pingback: Giarrusso (M5S): Le reti Mediaset devono essere chiuse! | NUTesla | The Informant

  • 4

    Spero che il M5S non si incarti nella polemica contro Berlusconi: farebbe la stessa fine del PD: dividere il paese in pro e contro B. Molto meglio parlare di problemi seri, disoccupazione, crisi economica, moneta da riportare in ambito pubblico, uscita dall’Europa e dalla Nato.

    Che poi lui, che è un trasformista, con nulla più da perdere, magari si inventa qualcosa… http://www.ingannati.it/2011/07/13/berlusconi-causa-della-crisi/

    • 4.1
      luca

      che dire!!
      Realmente se ad oggi ancora stiamo parlando del berlusca è proprio perchè per tante anime belle del CSX per 20 anni è valso e vale ancora il motto:

      “non dobbiamo dividere il paese in pro e contro B. Molto meglio parlare di problemi seri, disoccupazione, crisi economica”

      il berlusca con il suo monopolio (o quasi ) televisivo e dell’informazione mainstream è il problema prioritario da risolvere da cui dipende tutto il resto. Continuare a negarlo è inutile. Il M5S sta facendo come i bertinottiani che si arroccavano con ragionamenti sui massimi sistemi e loro lotte contro le plutocattocrazie galattiche, mentre non riuscivano a guardare fuori dalla finestra.
      Finchè il berlusca non esce dai giochi e definitivamente , non potremo mai parlare seriamente di politica, perchè sarebbe come cercare di dare un senso a delle partite truccate.
      Il M5S doveva a tutti costi cercare un’alleanza strategica con la parte “buona” del pd per cercare di eliminare il berlusca, ( poi una volta tolto di mezzo il berlusca, occuparsi del PD), ma non lo ha fatto al motto di “son tutti uguali”.
      Bertinotti docet.

    • 4.2
      TrollDeiTroll

      luca
      12 luglio 2013 alle 04:03

      ,,,,,,,,,,,,,,,,

      Il M5S doveva a tutti costi cercare un’alleanza strategica con la parte “buona” del pd per cercare di eliminare il berlusca, ( poi una volta tolto di mezzo il berlusca, occuparsi del PD), ma non lo ha fatto al motto di “son tutti ugual
      CITAZIONE

      e quale sarebbe la “cosiddetta” parte buona del PD!!!!???….quale il metro di giudizio da usare….per stabilire e discernere..chi tra “lor ” signori di sinistra…è onesto e chi no…sia per quanto riguarda le singole persone che eventuali correnti all interno !!!! ????

      ma per caritààààà…..

      ciao ciao

      un alleanza parziale o totale . su punti condivisi o no…è un tradimento . Punto

      tu sei “ancora” di sinistra….ciao ciao

      il M5s non si deve alleare con nessuno solo cosi può esser “libero” dinanzi agli elettori . punto
      se invece entra in “certe logihe”….buonanotte è l’inizio…della vecchia politica.

    • 4.3
      luca

      la parte buona del PD sono presumibilmente quel 70% di parlamentari scelti direttamente dagli elettori (come fece il M5S) , il 60% dei quali alla prima esperienza in parlamento.
      Quella di vedere un tradimento nella mediazione è una visione talebana e soprattutto inconcludente visto che il M5S non arriverà mai al 51% dei consensi.
      Se poi addirittura il vostro scopo è non fare niente e mantenere bloccato il paese con la speranza di raggiungere il 51% dei consensi (contando sul fatto che la crisi e la bancarotta del paese sono la linfa vitale del movimento al motto di “tanto peggio tanto meglio” ) , bene accomodatevi pure.

    • 4.4
      Virus

      Il fatto che il PD abbia dei talebani che facciano infimo proselitismo in forum di blogger INDIPENDENTI è una delle tante sintomatologie del MARCIUME morale, intellettuale e umano che rappresenta questa lobby COLLABORAZIONISTA ed €URONAZISTA: espressione degli interessi finanziari di DeBenedetti, delle Banche e del peggio delle attuali istituzioni ARISTOCRATICHE.

  • 3

    Ho seguito su tg4 la notizia… Che strizza che avevano… Ho anche sentito che altri interpreta che non vi sarebbe più bisogno di alcuna concessione… Naturalmente, si tratta di un fatto tecnico-giuridico che bisogna approfondire… Se è, è… Se non è, non è…

    Ma comunque mi pare che ci siamo nel senso che occorre andare all’attacco… Diceva Mao: la migliore difesa è l’attacco…

    Oggi nell’XI Municipio, a Roma, vi è stata la seduta di approvazione del Programma… del PD, in buona parte copiato da quello di 5S, e forse per questo pensavano di aggregare il Movimento…

    Ma il programma era assemblato male, lacunoso, e non è stato votato da nessuna delle opposizioni: pur essendo in maggioranza i PD sono rimasti soli, in tempi di vacche magre assai dove sarà sempre più difficile arraffare e distribuire prebende…

    Il Movimento ha le mani pulite… L’essere incensurati è condizione per poter far parte del Movimento…

    Dopo l’attacco inaudito dei media, che sappiamo a chi appartengono e a quali padroni rispondono, è ora di passare al contrattacco: è quello che vogliono e chiedono i cittadini, non di essere “costruttivi” ossia “consociativi”, ma di fare opposizione vera, dura, senza sconti e naturalmente con piena cognizione di causa…

  • 2
    Clesippo Geganio

    anni 80 governo Craxi il ministro Mammì fece una Legge per agevolare la tv privata con la quale Berlusconi trovò giovamenti “inaspettati”, nel mentre il network EUROPA7 aspettava che RETE4 “andasse sul satellite” per avere le frequenze già assegante, trascorsero 15 anni senza ottenere i diritti acquisiti, pochi anni orsono con la Legge Gasparri si aggira la regola sul numero massimo di frequenze analogiche TV in possesso allo stesso concessionario centuplicandole di numero grazie alla tecnologia del digitale terrestre, OGGI 2013 e prossimo 2014 chi sarà il difensore delle rete di Berlusconi il PD di renzi, bersani, dalema?

    • 2.1
      novecento

      tutti e tre, PD piuomenoelle sono la stessa cosa.

      in merito al canone RAI, questa e’ una tassa applicata alla proprieta’, quindi vedere rai o non vederla non cambia nulla, hai la tv il pc la radio ecc la tassa la devi pagare e l’agenzia di torino che si occupa di questo è ancora peggio di equitalia, ti massacrano di raccomandate minacciose e ti fanno vivere nell’angoscia.

    • 2.2
      novecento

      per chi se lo fosse perso:

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>