Non vogliamo morire per l’euro

Angela Merkel

La vittoria di Angela Merkel in Germania non è mai stata in discussione. Capitalizza buoni risultati con un’astuta politica moderatamente socialdemocratica all’interno – lo stato sociale è stato ristrutturato ma non distrutto – ed una neoliberista all’esterno basata su una stretta politica di austerity imposta a tutta l’Eurozona. La strategia europea non cambia. Anzi, dopo l’eccellente risultato elettorale – la cancelliera ha sfiorato la maggioranza assoluta – è destinata ad acuirsi. A nulla è valso il tentativo degli “euroscettici” che, pur sfiorando il 5% dei consensi, sono rimasti esclusi dal Bundestag. Quest’esclusione non deve sorprendere, perché l’Euro fino ad oggi è servito proprio alla Germania per far crescere la sua economia soprattutto con l’esportazione dei prodotti tedeschi in Europa ed il mantenimento di un livello salariale modesto. Cosi, mentre la Germania prospera grazie alla svalutazione del Marco avvenuta con l’introduzione dell’Euro, l’Italia, perdendo la sua Lira, continua a deperire. Non sarà tutta colpa dell’Euro se ci troviamo ormai in questa situazione comatosa, ma l’introduzione della moneta unica è stata certamente il fattore determinante. Alla Germania la crescita, a noi la “decrescita infelice” con milioni di disoccupati e una politica di austerity che a partire da adesso si farà sempre più rigida.


Dobbiamo attenderci dal nostro governo, guidato da Enrico Letta, una ferma posizione in Europa a difesa del nostro paese? No. Letta, come del resto Monti, sono al servizio della moneta unica. Uno degli ultimi libri di Enrico Letta era intitolato Morire per Maastricht. Oggi morire per Maastricht significa rispettare quella gabbia d’acciaio che ci è stata imposta con il meccanismo europeo di stabilità (il cosiddetto Fondo Salva-Stati) e il patto di bilancio europeo (il cosiddetto Fiscal Compact). Con il primo dalle nostre casse sono già usciti 40 miliardi di Euro, una somma che in fase di recessione e con chiare difficoltà a rilanciare l’economia equivale ad uno strangolamento; con il secondo ci impegniamo a riportare il rapporto debito/pil entro il 60% nell’arco di un ventennio. Tutto ciò implica, in una fase di crisi come l’attuale, l’impossibilità di rilanciare l’economia.

Ci vorrebbe un governo capace di sbattere in Europa i pugni sul tavolo e di minacciare l’uscita dall’Euro nel caso in cui venisse negata la possibilità di ridiscutere da cima a fondo questi trattati che ci sono stati imposti da poteri stranieri e che prima Monti e ora Letta si sono incaricati di eseguire. Per questo però è necessario restituire al popolo, al più presto, la possibilità di esprimersi in libere elezioni. Se il Movimento 5 Stelle dovesse vincerle, andremo in Europa per rinegoziare tutto e da una posizione di forza, dal momento che l’Italia avrà la Presidenza di turno del Consiglio dell’Unione europea . Il popolo italiano, come quello greco, spagnolo, portoghese, non può morire per l’Euro. Non vogliamo morire per l’Euro.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

76 risposte a Non vogliamo morire per l’euro

  • 32
    Simone

    Devo dire che qui si rischia davvero di morire per l’Euro! è una moneta troppo forte per la nostra economia! o si esce e si ritorna alla nostra liretta svalutata o qui facciamo notte! se tornassimo alla Lira ripartirebbe l’economia perchè i nostri prodotti diventerebbero convenienti per tutti i paesi con una moneta più forte e questo porterebbe ad un aumento delle esportazioni! in più i beni esteri diventerebbero più cari costringendoci a far ripartire la domanda interna! cosa vuol dire questo? Più domanda interna, più produzione, più vendita, più occupazione, più risparmi e quindi più credito alle imprese e alle famiglie! RAGAZZI NON E’ IL PAESE DELLE MERAVIGLIE….. E’ SOLO LA SEMPLICISSIMA TEORIA DEL MOLTIPLICATORE!! MOLTIPLICATORE! SVEGLIAMOCI!

  • 31
    lelamedispadaccinonero.blogspot.it

    alla luce di tale palese fallimento chi continua a difendere questa moneta può essere solo una persona in mala fede

  • 30
    Occhiodifalco

    Ho appena visto che lo stesso articolo del prof. becchi sul blog di grillo ha un altro titolo. E’ sparita la parola euro. Mi devo preoccupare?!?

    • 30.1
      MAXIMUS

      bravo

      non è un dettaglio da poco:
      1 – “Non vogliamo morire per l’euro” significa cambiare moneta e volere la sovranità monetaria;
      2 – “non vogliamo morire per maastricht” significa rimanere nell’euro e tentare di limitare l’austerity:

      faccio notare che questa è una posizione di parte del PD, quello stesso partito che nell’euro ci ha portato. Ma se il problema non è l’euro, allora voto il PD, cioè l’oridinale del PUDE.

    • 30.2
      MAXIMUS

      Inoltre perchè modificare il titolo?
      Se lo ha fatto Messora nulla questio, ma se il titolo originale è quello di Messora, allora vuol dire che vi è un preciso mandato alla redazione per limitare i richiami anti euro.

      Non so quale sia l’ipotesi più realistica…

  • 29
    Clesippo Geganio

    scusate se insisto, purtroppo ad oggi non ci sono alternative credibili al M5S per raggiungere i nostri desideri di rivalsa contro la politica infame e delinquenziale.
    Se disgreghiamo la forza acquisita del 25% faremo il gioco del nemico, dobbiamo invitare convincere ad unirsi al M5S altri cittadini onesti e di buona volontà che in Italia non mancano, sono milioni che per effetto della malainformazione mediatica sono schifati e delusi.

  • 28
    Clesippo Geganio

    Baradel, SONO D’ACCORDO CON TE.

    Ma senza una forza politica unita forte coerente e corretta non si “espugna” il potere governativo nazionale per poi andare a ribaltare il tavolo in UE.

    Quindi frantumare il MoVimento o disperdere il consenso elettorale non esercitando un diritto acquisito, oppure sprecando il voto per qualche partito minore sotto il 3% significa ARRENDERSI AL NEMICO.
    Tutti noi provenienti da realtà ideologiche diverse dovremmo in coscienza convincere gli elettori dei partiti “minori” che non hanno voce in capitolo nella politica nazionale a confluire nel M5S per raggiungere quel famigerato potere politico e governativo, in primis per defenestrare quelle schifezze di PDPDL e soci in affari e poi battere i pugni sul tavolo della UE semmai ribaltarlo!

    Strategia e tattica in politica sono fondamentali come in guerra, dichiarare apertamente le avversioni alla conduzione economica e politica della UE è legittimo, doveroso e sacrosanto, ma aprire le ostilità senza avere le armi per combattere è da suicidio.

  • 27

    Potremmo sapere chi dovrebbe battere i pugni?
    Casaleggio o Beppe?
    Occorre prepararsi per i match.
    Grazie per aver aperto il tema : ma portiamoci avanti con il lavoro.

  • 26
    vincenzo

    Perche uno stato fallisce?
    La Grecia ha l’euro e un debito pubblico alto ed è praticamente fallita
    L’Italia ha l’euro un debito pubblico alto, non è come la Grecia ma, è al fallimento..
    L’argentina è fallita all’inizio del 2000 non aveva l’euro ma un debito pubblico che l’ha messo in ginocchio.
    Il Giappone non ha l’euro come moneta, ma ha un debito pubblico altissimo piu alto dei di tutti , ma riesce a condurre tranquillamente una politica economica e sociale, e non se ne parla proprio di fallire, e non ha l’euro.
    Perche uno stato fallisce?
    Io penso che la prima cosa da esaminare sia non tanto quanto sia alto il debito ma il tipo di debito: il Giappone pur avendo un debito altissimo non riesce a fallire perche la parte piu consistente del debito è in mano al cittadino giapponese che lo possiede, L’argentina invece, aveva contratto debiti verso gli stati esteri e il FMI, doveva necessariamente ripagarli e per questo aveva applicato un’ economia fatta di privatizzazioni che ha portato a cancellare la sua capacita produttiva che gli consentiva di ripagare il debito; questo circolo vizioso l’aveva portato al collasso, e al fallimento (adesso si è ripresa proprio perche è riuscita ha bloccare questo circolo vizioso).
    L’Italia non solo ha un debito pubblico alto ma una consistente parte è verso gli stati esteri ed e costretta a pagarlo, con un tessuto produttivo, che ogni anno va diminuendo, e con quote di interessi sempre maggiori; si trova con l’euro che non gli permette di fare una politica economica e monetaria per il sostegno dell’economia del paese; le privatizzazioni iniziate negli anni 90 hanno reso piu povero lo stato, e di conseguenza l’ italiano (proprietario dello stato italiano).
    Perche uno stato fallisce?
    Uno stato fallisce quando un cittadino non è proprietario piu del suo Stato, e non decide per i suo futuro.Come evitare tutto questo? semplice, riprendersi la sovranita monetaria, politica, economica, finanziaria e non ultimo giuridica.

    • 26.1
      baradel

      UNO STATO SOVRANO NON PUO’ FALLIRE. PER DEFINIZIONE. BASTA RILEGGERE KEYNES (MA ANCHE SCHMITT…)
      I NOSTRI STATI SONO I CAMERIERI DELLE BANCHE. QUESTI CAMERIERI CI PORTANO IL CONTO, IN MONETA STRANIERA, AI TAVOLI; PER QUESTO SIAMO IN QUESTA SITUAZIONE GROTTESCA.
      LA BANCA CENTRALE PRIVATA, E LA SUA MONETA-DEBITO, E’ UN CRIMINE CONTRO L’UMANITA’: DEVE ESSERE LO STATO AD EMETTERE MONETA. .
      E GRILLO E IL M5S (CHE SUL SIGNORAGGIO, A PARTE ECCEZIONI, PRATICANO LA CONGIURA DEL SILENZIO) HANNO RESPONSABILITA’ STORICHE. (sic).

      TRATTATI DI LIBERO COMMERCIO TARGATI FMI.
      CAMBI FISSI TRA MONETE CHIAMATI EURO.
      SISTEMA DEL DEBITO.
      SONO QUESTI I NEMICI DA ABBATTERE. PRIMA SI COMINCIA A PARLARNE E MEGLIO E’.

    • 26.2

      PER BARADEL:
      Grillo e il M5S sono gli unici in Europa ad aver affrontato in Parlamento il SIGNORAGGIO BANCARIO e tu hai il coraggio di accostargli delle responsabilità??? Congiura del silenzio??? ma che dici???

    • 26.3
      Mr. Age

      @ Andrea Baldini
      Quello che scrivi è senza dubbio vero e probabilmente è il motivo che ci spinge a scrivere in questo blog.
      Però ti devo far notare che nel programma del M5S non c’è nessun riferimento all’€uro, alla banca d’Italia che dovrebbe essere degli italiani, o al sistema monetario che dovremmo attuare. Ora la domanda che tutti ci poniamo è:
      se il movimento vuole uscire veramente dall’€uro(come affermi) perchè non prepara un documento chiaro in cui esprime questa volontà? é cosi difficile? se la volontà è questa cos’è che li frena?
      Credo che tutti apprezzeremmo un pò di trasparenza su questo argomento!

      In questo momento temporeggiare vuol dire essere conniventi con chi sta facendo opere di sciacallaggio grazie all’unità monetaria.

      • Il M5S non può decidere di uscire dall’euro…..se governerà (e spero prima possibile) verrà fatto un referendum senza quorum dove SAREMO NOI CITTADINI a scegliere. Nel programma non sono inserite tante altre cose….l’uscita dell’euro è una scelta che non può essere DELEGATA a nessuna forza politica in un paese democratico…..DOBBIAMO ESSERE NOI CITTADINI A DECIDERE….dopo chiaramente essere stati informati dagli organi d’informazione…..Beppe l’ha ripetuto in tutti i 100 comizi che ha fatto nello TSUNAMITOUR…..

    • 26.4
      Mr. Age

      @ Andrea Baldini
      Uscire dall’euro e rompere i vari trattati Mes etc.. non è una scelta ma è semplicemente il rispetto della costituzione.
      La costituzione dice che il popolo è sovrano non la BCE!
      Vuoi fare un referendum per decidere se è il caso di rispettare la costituzione?
      Io credo che vi stiate nascondendo dietro ad un dito!

      • Nessuno si nasconde dietro un dito…..io sono daccordo con te al 200%….ma ripeto: un referendum con esito POSITIVO sull’uscita dall’euro obbligherebbe Il MES e quei criminali del gruppo Bildemberg a togliere le mani sul nostro futuro e a quello dei nostri figli…..LO SO CHE NON DOVREBBE ESSERE NECESSARIO…..ma credimi….è l’unico modo per OBBLIGARE quei criminali a togliersi dalle balle….non so se sono stato chiaro…..

      • “La costituzione dice che il popolo è sovrano non la BCE”

        BENE. E’ PROPRIO PER QUELLO CHE IL POPOLO DEVE DECIDERE DI MANDARE AFf***ulO IL MES, IL GRUPPO BILDEMBERG, LA BCE ECC… TRAMITE UN REFERENDUM!!!!

    • 26.5
      Mr. Age

      @ Andrea Baldini
      Sei stato chiarissimo ma non condivido.
      Aspettare un ipotetico referendum è un suicidio e personalmente non voglio morire per l’ euro!

      • Mr. Age….ti capisco perfettamente….anch’io non voglio morire per sta m**da di EURO….in un paese normale non dovrebbe essere necessario un referendum per uscire da questa morsa…..il problema principale è che io e te siamo informati….l’80% del popolo italiano non ha la minima idea di quello che sta succedendo…..sia io che te desideriamo ripristinare la sovranità monetaria dell’ITALIA….pensa al messaggio che darebbe al mondo un referendum POSITIVO sull’uscita dall’euro!!!

    • 26.6
      Mr. Age

      @ Andrea Baldini
      Credo che tu abbia centrato il problema!
      Cit.
      “….l’80% del popolo italiano non ha la minima idea di quello che sta succedendo….”

      Vorresti fare un referendum in queste condizioni?
      Chi dovrebbe spiegare agli italiani la situazione se non il M5S? (che però o tace o al massimo sussurra mentre il PUDE con i suoi mass-media strombazza ai 4 venti i miracoli dell’€uro)

      Quanto tempo pensi che ci voglia (tecnicamente) a raccogliere le firme e fare un referendum sull’ €uro?

      Vuoi un referendum?
      Cominciamo a farlo in questo blog(quantomeno ci contiamo!).
      Chi vuole l’€uro scriva SI€
      Chi vuole la sovranità monetaria scriva NO€!

      • Ottima idea….il problema è che gli organi d’informazione sono al 95% pilotati, quindi ci rimane internet….un referendum online raggiungerà al massimo 600 mila firme…..in un paese normale con un informazione normale i tempi per fare un referendum sarebbero brevi….ma noi non siamo un paese normale purtroppo….in ogni caso puoi contare su di me per un eventuale referendum online QUI….e il mio voto è SI.

  • 25
    PG LoD

    Vogliono svenderei x soli 2 euro

  • 24
    Giuseppe Antrano

    questo ed il CCSG: GRAZIE DI ESISTERE!

  • 23
    kibro69

    I TEDESCHI SANNO BENISSIMO CHE L’ITALIA E’ TROPPO CONCORRENZIALE A LIVELLO INDUSTRIALE E MANUFATTURIERO.
    QUINDI,MANTENENDOLA AL DISOTTO DELLE PROPRIE POSSIBILITA’ INDUSTRIALI…. LORO CONTINUERANNO DORMIRE SOGNI TRANQUILLI..!!
    P.S. QUANDO L’ITALIA DECISE DI USCIRE DALLO S.M.E , L’ECONOMIA RIPARTI A RAZZO. SPIAZZANDO GERMANIA E COMPANY.

  • 22
    Clesippo Geganio

    il panorama politico e dirigente italiano è in crisi nel caos totale si riscontra giornalmente, da Bernabei AD telecom che asserisce di esser venuto a conoscenza dei termini o clausole contrattuali di vendita della azienda agli spagnoli dai mezzi stampa…. un altro che che “a sua insaputa”, al capo di Governo Letta che dice candidamente “siamo in un mercato globale” quindi secondo lui dovremmo vendere gli assett nazionali che rendono sovrana l’Italia tra cui le telecomunicazioni!
    Ma la frase caustica sulla politica italiana l’ha detta Barbara Berlusconi dicendo: politica e politici in confusione se reputano S.Berlusconi un delinquente perchè ci hanno fatto insieme gli ultimi due governi?

    E c’è chi tra gli elettori si preoccupa di alcuni baci dati in parlamento?

    • 22.1

      il problema che le dismissioni o le acquisizioni estere avvengono in un momento in cui l,euro non sta funzionando,(almeno per il 90%)oltre al fatto che le trattative sono avvenute nella notte quasi “all,insaputa”di tutti,mi sembra piu una imposizione che una “normale operazione di mercato”.infatti mentre è apertissimo il dibattito euro si euro no,con tutti i problemi annessi ad un eventuale uscita,e cioe se reprimere oppure no la libera circolazione dei capitali,se riconoscere interamente il debito,se rivedere tutti i trattati ecc….in virtu dei fatti esposti queste operazioni oltre ad essere sospette ,dovevano come minimo essere sospese

  • 21
    Clesippo Geganio

    @ Luca, seguo l’orientamento politico-ideologico del MoVimento, scrivo le mie opinioni quindi opinabili, reputo il M5S l’unica realtà pulita estranea alla corruzione etico-morale che incancrenisce la classe politica e dirigente del Paese la principale causa della nostra crisi nella crisi internazionale.
    Parafrasando la battuta di M.Renzi che gioca al piccolo statista, chi ha staccato il biglietto della lotteria vincente non è il M5S ma il popolo italiano che lo ha votato, la FORTUNA vuole che alle prossime elezioni lo stesso popolo avrà la certezza di ristaccare un altro biglietto vincente più del precedente.
    Ovviamente salvo imprevedibili cataclismi.

  • 20
    baradel

    ALLORA SI CONTINUA A NON CAPIRE: IL PROBLEMA E’ LA MONETA-DEBITO VENDUTA AGLI STATI DALLE BANCHE
    http://www.youtube.com/watch?v=otwSQyaPy-Y

    NON C’E’ NULLA DA RINEGOZIARE CON GLI USURAI DELLA FINANZA GLOBALE.
    http://www.signoraggio.it/ecco-lelenco-di-tutte-le-banche-centrali-controllate-dai-rothshild/

    CERTO, L’EURO NON E’ IL SOLO RESPONSABILE DELLA CATASTROFE ATTUALE, CHIAMATA “GLOBALIZZAZIONE”, MA SICURAMENTE NE E’ UNA METASTASI DA SOPPRIMERE
    http://www.scenarieconomici.it/wp-content/uploads/2013/05/Slide7.jpg

    ANCHE I GOVERNI FANTOCCIO DELL’USUARA BANCARIA SONO DISTRUTTIVI PER LA POPOLAZIONE E L’ECONOMIA:
    http://www.rischiocalcolato.it/2012/10/il-bilancio-del-governo-monti-valutazione-finale-il-peggior-governo-della-2-repubblica-valutazione-analitica-delle-performance-dellitalia-rispetto-alla-ue-di-tutti-i-governi.html

    PERO’ FIN QUANDO NON CAPIREMO CHE LE BANCHE SONO IL NEMICO, IL CANCRO, IL NUOVO POTERE TOTALITARIO, SINO AD ALLORA NON AVREMO CAPITO UN BENEAMATO c**zO DI NIENTE. FACCIAMO SOLO PAROLE, PAROLE, PAROLE.
    IL CARTELLO DELL’USURA MONDIALE, OVVERO IL CASINO FINANZIARIO DI BANCHE CENTRALI E BORSE, LA DEREGULATION, LA GLOBALIZZAZIONE NEOLIBERALE, NON SONO DA RIFORMARE, SONO DA ABBATTERE, SENZA SE E SENZA MA.
    https://www.youtube.com/watch?v=dKlHzsiTAXs

    GLI PSICOPATICI MOSTRI DELL’USURA MONDIALE SONO DA PROCESSARE IN UNA NUOVA NORIMBERGA.

    LE BANCHE CENTRALI DEVONO ESSERE MESSE FUORI LEGGE, SCIOLTE, CANCELLATE.
    LA MONETA DEVE ESSERE EMESSA DALLO STATO.SOVRANO.
    http://www.ariannaeditrice.it/vetrina.php?id_macroed=735

    IL SISTEMA BANCARIO E I LORO CAMERIERI ( I POLITICANTI) CI STA DERUBANDO LA DEMOCRAZIA
    http://temi.repubblica.it/micromega-online/litalia-e-il-laboratorio-del-totalitarismo-moderno-intervista-a-stefano-rodota/

    OGGI IL NEMICO E’ QUESTO. UN NEMICO CHE BOMBARDA LE “RAZZE INFERIORI” E CHE PORTA IL TERZO MONDO NEL CUORE DELLA METROPOLI CAPITALISTA. UN NEMICO CHE VUOLE AMMAZZARCI PUR DI ARRICCHIRSI.
    CON QUESTO NEMICO, SUBDOLO, VIGLIACCO E INFAME, NON SI TRATTA, SI COMBATTE E SI VINCE.
    LA LIBERTA’ NON CE LA REGALERA’ NESSUNO.

  • Pingback: Non vogliamo morire per l’euro | Byoblu.com [argomento tabù nel m5s] | 6 VIOLA

  • 19
    Clesippo Geganio

    parlare di uscita dall’euro in questo blog è come sfondare una porta aperta! Capisco dopo 20 anni di fregature fidarsi è bene non fidarsi è meglio! Ma in questo panorama politico fasullo l’unica opportunità di uscita dalla crisi la offre il MoVimento.

    Ma tra il dire ed il fare c’è di mezzo il potere che il M5S non possiede per esercitare le giuste pressioni politiche in ambito UE.

    Preciso che non sono un grande estimatore di Grillo e Casaleggio non condivido alcune posizioni politiche su vari argomenti, tantomeno sono un accolito del MoVimento però sono realista e pragmatico, o mangiamo questa minestra offerta dal M5S o saltiamo non solo dalla finestra ma dal consesso internazionale che conta, correggere il tiro per fare centro in Italia e poi in Europa da parte del M5S è segno di maturità politica.

  • 18
    emar

    E allora come può Grillo dire l’Euro non è il problema?
    http://www.zeit.de/2013/39/beppe-grillo-italien-fuenf-sterne/seite-2

    • 18.1
      Shardan

      E’ l’arte della politica….si dicono le cose….si tastano le reazioni…poi magari si lasciano intendere…poi si cambiano..poi si riprendono in considerazione.;-)))

      NOI ABBIAMO UN ARMA IN CABINA ELETTORALE: MANDARE A QUEL PAESE DANDO O NON DANDO IL VOTO.

    • 18.2
      MAXIMUS

      Se il M5S vuole fare politica bene, se vuole fare politichese e convenienza, abbiamo già PD, PDL e sciolta cinica

  • 17
    Clesippo Geganio

    @ Occhiodifalco bis, perchè dovrei prendermela?
    Anzi il dialogo ed il contraddittorio è l’anima vera della politica.

  • 16
    emar

    Dopo questo convegno tenutosi alla camera dei deputati il 126\13 nessun politico potrà più far finta di non sapere

    http://www.youtube.com/watch?v=4mCj8Ll5Z_A

    • 16.1
      Shardan

      Tempo perso Emar….è la 3 volta che viene postato….prima un nick non ricordo il nome….dopo io…una settimana fa…..e in più ho postato dopo anche un altro spezzone…adesso tu.

    • 16.2
      Shardan

      Se non convince questo video…una conferenza in sede istituzionale..relatori altamente quotati….pubblico di politici italiani e no….argomenti coerenti ed esposti egregiamente….vuol dire proprio che si è diciamolo pure : un po ottusi di comprendonio….oppure in malafede politica (es. PD che da sempre sapeva che l’euro era una disgrazia eppure mentiva sapendo di mentire…e continua a mentire )

      ma che se lo sentano non una ma 7 volte il video

    • 16.3
      MAXIMUS

      La verità è che c’è troppa gente che parla senza studiare il tema…
      Basta pressapochisti!
      Fuori dall’euro.

  • 15
    Clesippo Geganio

    @ Occhiodifalco, se il portavoce del movimento C. Messora pubblica un articolo di un collaboratore del M5S nel quale precisa che la UE così concepita e realizzata non piace non soddisfa, sottintende che dalla battaglia contro questo Euro capestro il M5S non si sottrarrà sgattaiolando meschinamente.

    • 15.1
      Mr. Age

      @ Clesippo Geganio
      Forse saremo esigenti, ma il sottinteso non ci basta più.
      Per quanto mi riguarda se il M5S tiene al mio voto (Non credo solo il mio) deve mettere l’uscita dall’€uro nel programma nel modo più chiaro possibile!
      A questo punto non mi fido più di nessuno, lo voglio per scritto a chiare lettere senza sottintesi o frasi sibilline che non siano passibili di interpretazioni.

    • 15.2
      occhiodifalco

      intanto Messora e’ il cordinatore della comunicazione del MoVimento, quindi dovrebbe cordinare quello che i veri portavoce (gli eletti) decidono e renderlo pubblico, giusto?
      su Claudio ci metterei la mano sul fuoco, o forse anche due, dato che e’ lui che ci ha fatto conoscere diverse teste pensanti che ci hanno aperto gli occhi, il problema sono gli altri…

    • 15.3
      Shardan

      MENO MALE CHE IL GRILLO DICEVA CHE “L’EURO NON E’ PIU’ UN PROBLEMA “””….questo articolo mi pare che lo contraddica (Il Grillo non ha le idee chiare…oppure non è in buona fede politica… )

      Il problema è Grillozzo & Cas(c)aleggio-……

      gli altri anche se il mov. è sbilanciato troppo a sinistra…con una buona leadership…potrebbero andar bene: SONO “””QUEI DUE”””” IL PROBLEMA….

      sono convinto che aderirebbero in stragrande maggioranza ad una netta posizione antieuro …

      anche sto articolo è sulla falsa riga degli altri…niente di nuovo sotto il sole: si può stare nell’euro e rinegoziare….poi però paventa un eventuale forse anche minacciata uscita !!! …solito ritornello…accontenta “speranzosamente ” un po tutti..chi vuol restare, chi vuol negoziare, chi vuol uscire. No No….ALLE ELEZIONI IN CAMPAGNA ELETTORALE….GRILLO,,DOVRA’ ESSERE CHIARO.
      E specificare negli articoli e nei comizi anche il perché o il perché no . Sempre.

      E mai possibile che gli elettori simpatizzanti e no….debbano sapere in modo un po più chiaro la posizione da un giornale tedesco ???

      Ma sto Grillo……

      ps. diceva grillo :””” l’euro non è più un problema “”””

      (consiglio a tutti di guardarsi e riguardarsi ..anche prendere appunti se necessario…come se fosse una lezione universitaria…il video postato da Emar al post n° 15 c’è tutto cio che serve per “capire” basta e avanza….e ditemi voi se non è un problema: E’ UNA TRAGEDIA)

      Dopo la posizione precisa di Grillo nell’intervista al giornale tedesco…con quest’ art. di Prof. Becchi…si ritorna all’ambiguità. Si sta…ma forse potremo anche uscirne.

      IN PROPROSITO IL PROGRAMMA ELETTORALE DEVE ESSERE CHIARO e cosi sapremo con chiarezza a chi dare il voto o no

      Questo è un programma “chiaro” e soprattutto un programma “contro” senza ambiguità …non dico che il Grillo deve seguire questo (magari fosse arrivati a sto punto ) MA QUESTO è UN PROGRAMMA CON LE IDEE CHIARE SENZA SE E SENZA MA

      http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=721

    • 15.4
      Shardan

      MrAge
      Forse saremo esigenti, ma il sottinteso non ci basta più.
      Per quanto mi riguarda se il M5S tiene al mio voto (Non credo solo il mio) deve mettere l’uscita dall’€uro nel programma nel modo più chiaro possibile!
      Cit

      PAROLE——–>>>SANTE!!!!

    • 15.5
      MAXIMUS

      Ma che stiamo facendo esperimenti politici sul titanic?
      Non c’è “massa monetaria” sufficiente.
      Aspettiamo la mancetta da una nazione straniera?

  • 14
    Clesippo Geganio

    leggo in vari commenti una pizzico di irrazionalità sull’argomento UE, ammesso si possa uscire dalla moneta unica è necessario prima di tutto ottenere il potere governativo nazionale per discutere i trattati e minacciare l’uscita dalla UE, che così impostata ed attuata non piace a nessuno, tranne alla Merkel al PD e PDL, ricordandovi che il M5S ora si trova all’opposizione, senza possibilità di influire sulle scelte del Governo Berlusconi-Letta.

    • 14.1
      occhiodifalco bis

      non prendertela se ti rispondo ancora io :)
      non e’ proprio esatto quello che tu dici.
      l’opposizione ha un ruolo fondamentale.
      capisco che noi italiani non abbiamo mai avuto una forza seria di opposizione negli ultimi cinquant’anni, quindi non capiamo il meccanismo, pero’ dobbiamo imparare che l’opposizione in una vera democrazia compiuta vale quasi come la maggioranza di governo.
      stimolo e controllo.
      stimoliamo i governi a farci sentire in europa e non farci trattare come dei sudditi tedeschi.
      certo che dobbiamo avere noi per primi le idee chiare…

    • 14.2
      luca

      Clesippo c’è altrattanta irrazionalità nel mettere la testa sotto la sabbia di fronte a quello che succede nel M5S.
      Vuoi andare in europa a fare il mazzo alla merkel quando non sapete nemmeno “cosa” siete voi del M5S.
      Renditi conto che stai parlando per argomenti assolutamente tuoi personali e soggettivi che nemmeno sai se sono condivisi o meno dagli altri 9 milioni che hanno votato M5S.

    • 14.3
      MAXIMUS

      Ascolta Clesippo ma perchè non studi un po?
      Che vuol dire “Ammesso si possa uscire dalla moneta unica”?

      Se uno Stato vuole uscire esce!… sempre che abbia una classe dirigente all’altezza.
      Per essere all’altezza occorre prima di tutto:
      1) esercitare la sovranità in nome e per conto del suo titolare: il popolo italiano;
      2) conoscere la Costituzione, i trattati e la politica.
      Bisogna studiare e/o affidarsi a gente esperta e fidata sul tema.
      Basta col pressapochismo.
      Perchè non leggi che dice Guarino sul tema?

  • 13
    Anubi

    Abbiamo il nemico in casa.
    Monti, Letta,ecc..con l’appoggio di re giorgioII sono per così dire transnazionali.Operano come i mercenari che non guardano la nazione cui provengono ma fanno gli interessi di chi li paga.

    Riguardo alle future elezioni, occhio a possibili brogli pur di non mettere a governare chi non gli aggrada.

    A quando norimberga 2 ?
    Preparate la lista.

    ;)

  • 12
    Clesippo Geganio

    @ Mr.Age se hai dei leciti dubbi sulla correttezza del M5S non dovresti averne sulla totale scorrettezza della restante politica del PD PDL ecc…

    • 12.1
      occhiodifalco

      scusa se ti rispondo io.
      embe’, ma dov’e’ il problema? ovviamente abbiamo avuto dubbi sulla scorrettezza della vecchia politica, altrimenti non avremmo votato i “nuovi”.
      appunto per questo vogliamo che i nuovi siano veramente nuovi e che facciano una volta per tutte gli interessi degli italiani.
      a chi ci dobbiamo aggrappare altrimenti?????????

    • 12.2
      Mr. Age

      @ Celsippo Geganio
      è molto chiaro che pd e pdl sono nel PUDE, vorrei solo capire dove sta il M5S, perchè (a differenza di quello che pensa Francesco Nuti) chi tace acconsente!

    • 12.3
      MAXIMUS

      Il rischio che il movimento possa usare un argomento come l’uscita dall’euro in modo non convinto ed altalenante, quando non di convenienza è basso ma non nullo e ciò è alquanto pericoloso.
      Finirebbe per annacquare il tema.
      Io non mi voglio far usare da niente e nessuno e non mi piace perdere tempo.
      Occorre una posizione chiara…
      L’Italia muore.

  • 11
    F. Biuso

    Prof. Becchi
    lei sostiene che “Se il Movimento 5 Stelle dovesse vincerle (le elezioni), andremo in Europa per rinegoziare tutto e da una posizione di forza” e se non dovesse vincerle? Continuiamo così?
    Mi sembra che i commenti dei lettori siano chiari ed univoci. E allora cosa aspettate a prendere una posizione aprendo un dibattito e appoggiando chi le idee le ha già chiare?

    • 11.1
      MAXIMUS

      Anche ieri a “la gabbia”, la Napoleoni non mi è sembrata sensa se e senza ma per l’uscita dall’euro.
      E’ stata un po scialbetta…

  • 10
    first em

    Mi sembra tutto chiaro e non faccio altro che ribadire quanto già detto da qualcuno dei precedenti commentatori: per l’Italia stare dentro così nella moneta unica è assurdamente sbagliato. Tra i tanti dati inoppugnabili a disposizione basta riflettere su due: 1) com’è possibile che stati che adottano la stessa moneta debbano pagare interessi stratosfericamente diversi ?.2) La BCE fornisce liquidità illimitata alle banche all’1% mentre i PIIGS dell’eurozona sono schiavi del ricatto dello spread.
    Svegliamoci! Alla “mano invisibile del mercato” non credeva neanche Adam Smith qualche secolo fa…

    • 10.1
      MAXIMUS

      @ first em

      Bravo.
      Avere una moneta unica per 17 paesi è come avere abiti taglia 52 per 17 persone diverse.

  • 9
    luca

    Prof Becchi prima di lanciarsi nelle solite analisi ardite , dovrebbe semplicemente riconoscere che l emergenza attuale è comprendere cosa sia e cosa vuole fare il M5S. Forse sarebbe il caso di scrivere almeno un articolo su questo tema, invece che il solito e inutile manifesto di propaganda.
    Lo stesso grillo ha esplicitamente detto NO all’uscita dall euro (proprio a un giornale tedesco ), di quali pugni sul tavolo stiamo parlando ?
    Quindi il problema è : Il prof Becchi a nome di chi sta parlando ?

    Sarebbe necessario far parlare l’elettorato, una volta per tutte e definitivamente riguardo l euro e tanti altri temi ma non avverrà mai , non su certi temi e non nel M5S che conosciamo oggi. Far scegliere l’elettorato riguardo temi che possono scuotere e stravolgere il movimento fino alle fondamenta significherebbe di fatto detronizzare o neutralizzare il duo grillo – casaleggio, renderli definitivamente banali portavoce e non più leader che gestiscono agenda e filosofia politica del M5S.
    Grillo e casaleggio sono pronti a questo passo ?

  • 8
    Mr. Age

    @ Prof. Becchi
    Cit.
    “Se il Movimento 5 Stelle dovesse vincerle, andremo in Europa per rinegoziare tutto e da una posizione di forza”

    Ma lei è proprio sicuro che il M5S andrà a trattare l’uscita dall’euro?
    é sicuro che voglia riportare la sovranità monetaria nelle mani del popolo italiano?

    Mi farebbe piacere una risposta, come credo anche a tanti altri utenti di questo Blog

    • 8.1
      Anubi

      Mentre si dibatte su euro si euro no trattare si trattare no,nel disegno del nuovo ordine mondiale è già previsto che l’euro crolli in quanto moneta di passaggio…non sono ancora maturi i tempi.
      Anche il dollaro (che caso) un giorno si un giorno no si parla di sofferenza e possibile implosione.
      Insomma per comprendere l’euro bisogna guardare anche la macroeconomia perchè l’euro non è una moneta a sè come si pensa.

    • 8.2
      MAXIMUS

      Condivido domanda di Mr. Age.
      Anche a me farebbe piacere una risposta concreta a questa domanda.
      Gli interessi nazionali non sono mai negoziabili e io non ho voglia di perdere tempo per esperimenti politici.
      C’è un disegno per la sovranità e la tutela degli interessi dell’Italia, Si o No?

  • 7
    David
  • Pingback: Non vogliamo morire per l’euro | NUTesla | The Informant

  • 6

    Ancora con la storia della rinegoziazione. Bisogna USCIRE, poichè le altre storie non stanno in piedi. La Merkel è stata chiara: mai eurobond.
    Sotto uno stretto profilo economico l’euro non può funzionare poichè non essendo un’area valutaria ottimale continuerebbe, anche rinegoziando il tutto, a produrre l’asimmetria economica a cui stiamo assistendo ora. La moneta unica è da smontare assolutamente e finirà così. Quindi non perdiamo altro tempo, che più tempo si perde e meno energie avremo al momento della deflagrazione.

  • 5
    Giordano Attianese Maurizio

    Vista la situazione l’unica cosa da fare sono gli eurobond altrimenti tanto vale uscire dall’UE.

  • 4
    maxbolo

    La Merkel NON ha vinto!
    CSU-CDU-FDP hanno perso 21 seggi e la maggioranza alla Bundestag.
    DIE LINKE-GRUNEN-SPD hanno guadagnato 29 seggi e, insieme, hanno la maggioranza al Bundestag.
    Al Bundesrat la maggioranza NON è a favore della Merkel, anche lì è in mano alla sinistra.
    In poche parole la Merkel esce dalle elezioni non avendo una maggioranza in NESSUNA delle due camere e dovrà, sempre se ci riesce, formare un governo di coalizione con i principali avversari, cedendo quindi su moltissimi punti all’SPD.
    Se questa è una vittoria, allora anche il PD ha vinto le ultime elezioni in Italia, più o meno la situazione è la stessa.

  • 3

    Vittoria del nazionalismo in Germania, grazie all’europeismo populista…

    La grande vittoria della Merkel, non è per niente il trionfo dell’europeismo, come ci vogliono far credere i giornalisti neo liberisti del tengo la rata del mutuo ed i vari politici maggiordomi.
    Il voto tedesco è il risultato del più bieco ed egoistico nazionalismo, espresso in maniera ipocrita e codarda dietro il siparietto dell’europeismo adottato dal partito della Merkel.
    La cancelliera, come slogan vincente ha sottolineato che l’euro è per gli interessi della Germania e che non ci sarà mai nessuna condivisione dei debiti europei, quindi europeisti o no, la moneta unica fa gli ovvi comodi dei tedeschi.

    Cosa ovvia, la Germania grazie all’euro, ha bloccato la rivalutazione della sua moneta, impedendo inoltre agli altri Stati di svalutare. Bloccare la rivalutazione della propria moneta, bloccando anche la svalutazione monetaria degli avversari rappresenta un monumento al nazionalismo più aggressivo, altro che Europa solidale.

    Vorrei domandare ai giornalisti collaborazionisti, se è europeista, una nazione che si finanzia a tasso zero con il trucco degli spreads, ossia niente interessi da pagare se si specula su un altro Stato.
    La vittoria nazionalista – darwiniana in Germania significa il perpetuare sofferenze nel resto d’Europa, Francia inclusa, ma nel lungo periodo la politica della Merkel si rivelerà controproducente per i tedeschi stessi.
    Grazie alla Germania andiamo verso un’Europa sempre più polarizzata. La sinistra italiana del fogno europeo è avvertita…
    In vista delle europee il M5S deve assumere una posizione più decisa sul fronte anti euro per l’Italia e per l’Europa.

    • 3.1
      Massimo S.

      Caro amico,
      hai detto tutto in poche righe …direi che l’ITALIA, si deve preparare un piano “B”. Uscita dalla zona EURO, ci siamo stancati del “fogno Europeo”. In Germania si dice: “Meglio una fine orribile che un orrore senza fine”.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>