Grillo al V3DAY: 7 proposte per l’Europa

BEPPE GRILLO V3DAY EUROPA EURO
L’integrale dell’intervento di Beppe Grillo a Genova, al V3Day, dove elenca 7 proposte per andare in Europa a debellare il predominio delle banche, a disconoscere il Fiscal Compact e il Pareggio di Bilancio, a discutere di uscita dall’Euro o di un’eventuale zona Euro2 con Francia, Spagna, Grecia e tutte le economie che hanno bisogno di una marcia diversa per smettere di impoverirsi arricchendo la Germania. Nel suo intervento, Grillo annuncia anche l’Impeachment per Giorgio Napolitano.

Ecco i 7 punti:

  1. Referendum per la permanenza nell’euro
  2. Abolizione del Fiscal Compact
  3. Adozione degli Eurobond
  4. Alleanza tra i Paesi mediterranei per una politica comune finalizzata eventualmente all’adozione di un Euro 2
  5. Investimenti in innovazione e nuove attività produttive esclusi dal limite del 3% annuo di deficit di bilancio
  6. Finanziamenti per attività agricole finalizzate ai consumi nazionali interni
  7. Abolizione del pareggio di bilancio

Qui sotto, l’intervento integrale di Dario Fo e il suo urlo in Piazza della Vittoria.

DARIO FO V3DAY

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

122 risposte a Grillo al V3DAY: 7 proposte per l’Europa

  • 47
    Paolo Federico

    Si, discutiamo pure tra noi, insultiamoci pure, va tutto bene per me, però è anche arrivato il momento di sentirci tutti mobilitati per fare qualcosa. Non possiamo e non dobbiamo più nasconderci. Le tantissime cose che leggo su questo blog, anche quelle che magari non mi convincono troppo, comunque mi entusiasmano, non mi fanno sentire solo, siamo tutti animati dalla stessa aspirazione, dalla stessa rabbia, dallo stesso sentimento. Ciascuno di noi deve trovare il modo di fare qualcosa, ogni giorno. Paolo Federico

  • 46
    novecento

    NON VEDO I MIEI MESSAGGI. CI SONO PROBLEMI?

  • 45
    novecento

    SUGGERIMENTO:

    nella trasmissione di Paragone (la gabbia) ieri sera Barnard ha demolito con l’accetta i punti salienti del nostro movimento.
    La gabbia è l’unica trasmissione nazionale vicina alla realtà ed è vista da una miriade di persone che fondamentalmente appartengono alle nuove forze politiche emergenti dove è possibile constatare quale sia il basso livello della vecchia politica, quali siano i danni causati dall’euro, le varie sovranità maltolte dall’alta finanza e mille altre informazioni intelligenti ed utili ad informare gli italiani veri e gli italiioti luogocomunisti.
    Ad un certo punto è intervenuto Barnard che ha letteralmente demolito il M5S con la sua consueta arroganza e il suo autocompiacimento.
    A tali menzogne non è stato possibile replicare, in quanto in studio non vi era l’ombra di un esponente del M5S. E’ possibile che tale intervento da parte di uno dei giornalisti piu’ attenti del nostro tempo abbia creato attenzione nei confronti dell’MMT dello stesso Barnard e Mosler, probabili consensi che cosi’ espletati possono sottrarre poi voti alle urne.
    E’ necessario pertanto, in virtu’ del fatto che “la gabbia” è l’unica trasmissione importante attuale, che il movimento sia presente in forma stabile in questa trasmissione, affinchè si possa in qualche maniera proteggere il nostro programma elettorale ed eventualmente ribattere a forme arroganti e false di nuovi personaggi politici come Barnard ha dimostrato di essere.
    Prima di ieri sera ero abbastanza favorevole a future alleanze con l’MMT in virtu’ del programma antieuro cui è promotore, ma da ieri sera sono definitivamente contro qualsiasi alleanza con questo soggetto che ha dimostrato di non voler cambiare l’italia con il rispetto e l’amore per il prossimo, ma con l’attacco arbitrario, falso e gratuito tipico della vecchia politica berlusconiana.
    M5S sempre.

    PRESENZIARE SEMPRE ALLA TRASMISSIONE DI PARAGONE

    • 45.1
      luca

      chi di spada ferisce di spada perisce ..il linguaggio arrogante , massimalista , fatto con accette (o motoseghe ) era e continua ad essere un punto d’orgoglio di grillo e del M5S (altrimenti come dite voi…”votate qualcun’altro” , giusto ? )..Incominciare a lamentarsi di chi usa il vostro stesso “metodo” suona un tantino ridicolo.
      Mi piacerebbe sapere quale amore per il prossimo esprima il M5S rifiutando il dialogo o insultando direttamente chiunque non la pensi come loro o appartenga a uno schieramento differente (che per vostra definizione è un “traditore della patria” a prescindere). Forse amore per il prossimo se questo prossimo …vota M5S.
      Quello del M5S non è amore per il prossimo ma squadrismo o cameratismo che sono proprio cose differenti…percarità magari è proprio la ricetta giusta per cambiare il paese, ma non prendiamoci per il c**o perfavore..

    • 45.2
      Clesippo Geganio

      caro Luca, dopo aver rinunciato ad oltre 70 milioni di euro tra rimborsi elettorali e indennizzi ridotti il M5S si è guadagnato l’autorizzazione di usare qualunque tipo di linguaggio creda opportuno per far valere i propri diritti.

      Invece gli altri chiunque essi siano desiderano criticare o giudicare l’operato del M5S dovrebbero usare un linguaggio rispettoso.

  • 44
    novecento

    Caro Claudio, bisognerebbe avvertire Il cittadino ANGELO TOFALO dall’astenersi di esercitare il suo mandato parlamentare proponendosi come DJ ai microfoni dell’istituto.
    Tale atteggiamento è alquanto stravagante e ridicolo, e non rappresenta la volontà popolare del M5S, che in altre occasioni (vedi Taverna) ha perfettamente interpretato il sentimento, l’indirizzo politico e la volontà popolare del nostro movimento.
    Tali leggerezze da “sbarbato” vengono strumentalizzate sistematicamente dai delinquenti di palazzo e dalla disinformazione dei media, mettendo in ridicolo il M5S in un momento importante come è questo, in previsione delle nuove elezioni che per ovvi motivi ci saranno presto.
    La morale di leggerezza di esercizio istituzionale che emerge da un tale assurdo comportamento agli occhi di un popolo italiota come è il nostro è che il M5S è costituito da adolescenti spensierati che proprio per la naturale spensieratezza, non potrebbero affrontare o rivoluzionare un momento storico cosi’ tragico.
    In qualità di portavoce del movimento mi rivolgo a te affinchè il cittadino ANGELO TOFALO venga richiamato ad adottare un comportamento piu’ sobrio ed istituzionale e che si astenga nel futuro dal provocare attraverso i suoi atteggiamenti, la ridicolizzazione di un intero movimento che invece è serio ed è interessato davvero al futuro del popolo Italiano.
    Un saluto affettuoso ai presenti del blog ed in particolare al suo coordinatore.

    • 44.1
      Clesippo Geganio

      forse il responsabile della comunicazione del M5S si già mosso.

    • 44.2
      stefano

      Non so cosa abbia fatto Angelo Tofalo ma in generale credo che siano molto giuste le considerazioni espresse da novecento

  • 43
    Mjollnir

    Cit. Mr Age

    Per quanto mi dispiaccia ammetterlo qualcuno ci aveva provato a far rispettare l’art.3!
    Art.19 comma 10 legge n°262 del 28/12/2005
    http://www.camera.it/parlam/leggi/05262l.htm
    >>>>>
    10. Con regolamento da adottare ai sensi dell’articolo 17 della legge 23 agosto 1988, n. 400, è ridefinito l’assetto proprietario della Banca d’Italia, e sono disciplinate le modalità di trasferimento, entro tre anni dalla data di entrata in vigore della presente legge, delle quote di partecipazione al capitale della Banca d’Italia in possesso di soggetti diversi dallo Stato o da altri enti pubblici.
    >>>>

    Per chi non avesse capito questa è la legge fatta da Tremonti sotto il governo Berlusconi nel 2005, secondo la quale le quote della Banca d’Italia dovevano tornare allo Stato: Tale legge è stata disattesa.
    Mi farebbe piacere sentire quelli del M5S far conoscere al movimento questi argomenti prima di parlare di un improbabile referendum sull’Euro

    Nel frattempo il governo Letta rivaluta delle le quote del capitale PRIVATO della PRIVATISSIMA Banca d’Italia!!!!

    • 43.1
      Clesippo Geganio

      da chi e perché non è stata applicata?

    • 43.2
      Mr. Age

      @ Clesippo
      In modo un pò semplicistico, ma credo che le cose siano andate piu o meno così!
      la legge in questione è stata fatta da tremonti durante il 3° governo berlusconi sul finire della 14° legislatura, dopodichè nella 15° legislatura (governo Prodi) è stato eletto il nuovo PdR Napolitano ed è stato modificato l’art. 3 dello statuto della BdI (Padoa Schioppa-Visco), che di fatto ha vanificato la legge che doveva riorganizzare la proprietà delle quote. Due anni dopo è finito il 2° governo Prodi e siamo tornati alle elezioni vinte da berlusconi che ha governato fino alla famosa lettera della BCE.
      http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-09-29/testo-lettera-governo-italiano-091227.shtml?uuid=Aad8ZT8D&p=2

    • 43.3
      Clesippo Geganio

      ti ringrazio Mr.Age!!!

      Questi fatti peculiari realmente accaduti non molto tempo fa vanno ricordati per capire quanto PD e PdL siano pappa&ciccia al Governo di questa nazione da 20 anni, facendosi regali e sgarbi a vicenda secondo convenienze personalistiche danneggiando il Paese, turlupinando gli italiani cento volte dalla politica ed altre cento dal sistema mediatico dell’informazione colluso per raccontare fandonie sviando i sospetti da chi avesse premeditato scientemente l’assassinio dell’Italia, giornalisti mercenari che incessantemente hanno raccontato e raccontano verosimilmente che la crisi economica e finanziaria è colpa della UE e dell’€uro (in parte è vero) coprendo la mala gestio della stessa politica che oggi cavalca lucrando la concreta rabbia degli italiani verso l’€uro; attenzione, con gli stessi artifici pseudo politici e corsari si apprestano ad ingannare di nuovo gli italiani con la fittizia divisione della destra in due fazioni FI e NCD, ed il PD con la pantomima delle primarie potrebbe succedere che i voti del terzo eletto verrebbero sommati al secondo per ricompattare quel sodalizio c**o&camicia contro gli italiani.

    • 43.4
      Mr. Age

      @ Clesippo
      Che ci siano delle enormi responsabilità della classe politica è evidente a tutti, quello che non condivido è (caratteristica tutta italiana) “buttare il bambino con l’acqua sporca”.
      Mi spiego meglio.
      Berlusconi ha sicuramente tentato di riportare un pò di sovranità in italia mentre il PD svendeva l’Italia agli amici degli amici. Pur mantenendo un pessimo giudizio sul suo operato non posso metterlo sullo stesso piano del PD e cancellare le poche leggi che andavano in questa direzione.
      Sia dopo il fascismo sia dopo mani pulite abbiamo fatto fuori una classe politica cancellando anche le cose buone che erano state fatte e ci siamo ritrovati in condizioni ben peggiori, non vorrei che ora facessimo lo stesso errore.

      Avere una nuova classe dirigente è sicuramente importante ma senza la sovranità, che è il potere di fare le scelte politiche, non esiste proprio lo Stato.
      Come italiano non posso accettare che un qualunque governo (di berlusconi, di Letta o del m5S) debba cadere sotto la pressione di una lettera della BCE che è un organo privato e straniero.
      Questo viene molto prima delle mie simpatie politiche per l’uno o per l’altro, è una questione di sovranità e democrazia!

      P.S. Ti prego, non farmi più prendere le difese di Berlusconi!

    • 43.5
      Clesippo Geganio

      non ci penso nemmeno Mr.Age, spero che B. finisca nel dimenticatoio e con lui l’edonismo politico che per 20 anni ha massacrato la società italiana.

      Sarebbe un suicidio buttare via “l’acqua sporca” con la Costituzione, ma dobbiamo attivarci per precedere le mosse di questa cricca anti-italiana già in campagna elettorale per la primavera 2014, con la quale cercheranno di consolidare il potere per buttar via definitivamente la Costituzione della Repubblica stravolgendone principi etici e valori morali condivisibili e riconosciuti da tutti necessari per realizzare la civiltà della democrazia cioè equità sociale.

      Vedi come la destra si sia divisa in due per giocare al buono e cattivo per acchiappare più consensi, e la sinistra al suo interno divisa in tre correnti con, il buono, il carino, il cattivo, ma con lo stesso intento della destra.

      Pragmaticamente dobbiamo fottere chi ci vuole fottere.

    • 43.6
      Mr. Age

      @ Clesippo
      Concordo con quello che dici spero solo che il M5S si comporti con coerenza e trasparenza decidendo prima delle elezioni a quale gruppo parlamentare europeo aderire, se così non fosse avrei la sensazione di ricadere nei “giochini” della vecchia politica che tutti critichiamo.

  • 42
    occhiodifalco

    La risposta dell’Europa ai sette punti del MoVimento arriva oggi dal Corriere:

    L’economista Marcello Messori, in prima pagina, dopo aver dipinto alla perfezione il disastro dell’economia italiana, passa alla propaganda e giura che questi “contractual arrangements” “offrono un’imperdibile opportunità”.
    “E’ vero che tali accordi implicano cessioni di sovranità nazionale nelle politiche macroeconomiche e fiscali, rischiando così di rendere ancora più rigidi i vincoli esterni; è però anche vero che offrono la possibilità a Paesi responsabili di graduare gli aggiustamenti e di allentare altre richieste europee, trasformando i propri punti di forza in fattori di sistema”.

    • 42.1
      MAXIMUS

      Questa gente meriterebbe una Piazzale Loreto

    • 42.2
      Mjollnir

      Grillo ha ricevuto anche la risposta da Berlino che gli Eurobond se li può scordare (il punto 3 lo può già depennare dalla lista)

      ll M5S ha la forza di radunare milioni di persone a Roma per una manifestazione pacifica contro questo governo e contro questa Euro. Che lo faccia per DIO!

  • 41
    emar

    Articolo a firma Claudio Borghi Aquilini che ritengo interessantissimo.
    http://www.ilgiornale.it/news/interni/perfino-leuropa-apre-porte-agli-anti-euro-972975.html

  • 40
    MAXIMUS

    CLAUDIO BORGHI OGGI A BRUXELLES: “MORIRE PER L’EURO?”

    “La verità è semplice da spiegare. La crisi della nostra democrazia dove i governi e le politiche sono imposte dall’alto lasciandoci accapigliare per le briciole è ormai sotto gli occhi di tutti. Noi oggi a Bruxelles spiegheremo che la disoccupazione è figlia inevitabile di una moneta troppo forte per un’economia debole e che non è in grado di reagire agli shock con tutti gli strumenti che invece i Paesi a normale sovranità monetaria possono utilizzare. Diremo che l’austerità e le tasse sono state imposte per abbattere deliberatamente il mercato interno pareggiando così la bilancia commerciale. Denunceremo che, mentre il nostro governino si contorce per trovare duecento milioni per eliminare l’ultimo pezzo di Imu, sono stati trovati, senza colpo ferire, senza dibattito e senza informazione, cinquantamila milioni da destinarsi a prestiti con cui altri Paesi hanno ripagato debiti che non avevano con noi. Racconteremo come le regole che impongono il pareggio di bilancio siano in aperta violazione dei trattati fondativi dell’Unione e proveremo a delineare prospettive e regole che sarà bene seguire quando si arriverà alla ricostruzione.

    Cercheremo di evidenziare alcune (tutte è impossibile) delle grandi bugie che sono state riversate costantemente sui cittadini approfittando dei sensi di colpa degli italiani per dei difetti che indubbiamente ci sono ma che non sono causa diretta dell’attuale disastro. Dimostreremo che la colpa non è del debito pubblico, che non siamo diventati improvvisamente improduttivi, ma che siamo inevitabilmente andati fuori mercato per l’impossibilità di aggiustare le differenti velocità delle economie, che l’unica strada che ci viene offerta è quella del forte taglio dei salari imposto con l’arma della disoccupazione quando invece bisognerebbe essere messi in condizione di poter fare l’opposto. Spiegheremo perché le paure dei disastri che accadranno quando si uscirà dall’euro sono fantasie prive di fondamento e che il disastro vero è quanto è già successo e sta succedendo. Il Partito unico dell’euro ha i giorni contati: i partiti tradizionali non potranno più ignorare le questioni vere. La Lega, con la nuova leadership di Matteo Salvini, si dichiarerà apertamente per l’uscita dall’euro; Grillo, spinto dalla base, ha riproposto la questione, Fratelli d’Italia assume posizioni sempre più critiche e inevitabilmente altre forze, da sinistra a destra, a partire da Forza Italia, dovranno presto confrontarsi con la questione euro.
    Non si può essere di sinistra e sostenere uno strumento che crea disoccupazione, non si può essere liberisti e vincolarsi mani e piedi. La scelta di campo sarà fra chi vuole mantenere questo sistema e chi vorrà ritornare libero. L’informazione è la chiave. Da oggi anche a Bruxelles non si potrà più fare finta di non sapere”.

  • 39
    MAXIMUS

    A PROPOSITO DI CORRUZIONE NELLE ISTITUZIONI UE

    “””Nella giungla delle lobby”””
    (traduzione di Andrea De Ritis)

    Un’inchiesta del Sunday Times scredita l’intera istituzione del Parlamento Europeo.
    In materia di lobby, l’Ue è oggetto di attenzione speciale dei poteri imprenditorialipoiché nella quasi totalità dei casi il diritto comunitario prevale sul diritto nazionale, e perché i poteri sono concentrati in poche sedi ben definite.
    I rappresentanti dei gruppi di interesse hanno capito molto bene che Bruxelles è il posto giusto per fare pressione. Qui infatti si trovano migliaia di lobbisti, centinaia di società di pubbliche relazioni e studi legali, una dozzina di think tank e gli “uffici d’affari europei” di centinaia di imprese. La società civile e i gruppi ecologisti possono ben poco di fronte ai mezzi finanziari delle grandi compagnie. La Federazione europea dell’industria chimica (Cefic), per esempio, dispone di più lobbisti di tutte le organizzazione di protezione ambientale messe insieme. La Commissione europea, che ha il potere esclusivo di proporre e sviluppare le nuove leggi europee, è uno degli obiettivi prioritari. Ma l’interesse dei lobbisti nei confronti del Parlamento europeo è aumentato proporzionalmente all’incremento del suo potere dovuto al trattato di Lisbona. Esso può ormai approvare, bloccare o modificare le proposte della comunità europea, e i suoi deputati sono al centro degli interessi delle lobby. L’Ue interviene ormai in settori sempre più tecnici, che comportano spesso delle consulenze. Ma invece di realizzarle in modo autonomo, la Commissione lascia campo libero ai lobbisti, che sono diventati interlocutori privilegiati nelle sedi delle istituzioni europee. E invece di impegnarsi per l’interesse generale, questi lobbisti servono interessi particolari e contribuiscono a rendere la legislazione europea favorevole alle grandi compagnie che li retribuiscono.

    I gruppi di pressione nascondono accuratamente le loro vere motivazioni, creando società ombra e affermando di lavorare per delle ONG o di finanziare “esperti indipendenti”.
    L’influenza dei gruppi di interesse che operano nell’ombra non sembra però preoccupare troppo l’Ue. Bruxelles prospera grazie ai giochi di potere dei gruppi di pressione. Funzionari, diplomatici, lobbisti e giornalisti si incontrano dalla mattina alla sera, pranzano nel quartiere Europe, cenano nel quartiere Des Sablons, partecipano a cocktail party, si frequentano la sera e durante i fine settimana, membri di uno stesso club dedito a una nobile causa – l’Europa e il suo benessere!

    Trasparenza impossibile

    Casi di ex commissari che vendono i loro servizi e la loro influenza alle lobby, provocando grandi conflitti di interesse in seno all’esecutivo europeo, sono sempre più numerosi. Una situazione che imbarazza Bruxelles.

    Sui 13 commissari che hanno lasciato la Commissione nel febbraio 2010, sei lavorano ora nel settore privato, anche se continuano a ricevere dei sussidi europei. E guarda caso, tutti hanno trovato lavoro in gruppi privati di cui hanno sostenuto gli interessi durante il loro mandato. Il caso più famoso è quello del deputato socialdemocratico Günter Verheugen, che in qualità di commissario per l’impresa e l’industria (2004-2010) è stato criticato per aver favorito grandi società a scapito delle preoccupazioni sociali e ambientali. Poco dopo la fine del suo mandato, Verheugen ha creato un suo studio di consulenza, European Experience Company. La sua agenzia aiuta “gli alti rappresentanti delle istituzioni pubbliche e private” nella loro azione di lobbying nei confronti dell’Ue. La compagnia vende le sue “raccomandazioni strategiche nel campo della politica Ue”.

    Secondo la deputata tedesca Inge Grasle (Cdu), “chiunque disponga di denaro può comprare l’accesso di Verheugen alle istituzioni europee”. Il comitato etico della Commissione si è occupato del caso, ma senza trovare nulla da ridire. Del resto questo comitato accorda sistematicamente eccezioni agli ex commissari, che ufficialmente dovrebbero attendere un anno prima di impegnarsi come lobbisti.

    Rappresentare gli interessi fa parte del funzionamento di uno stato democratico. Nel quadro degli sforzi per conquistare la fiducia dell’opinione pubblica, l’Ue ha stabilito un registro facoltativo e si prepara ad adottare un codice di condotta per assicurare più trasparenza. Ma secondo l’ONG Alter-Eu, che si batte per la trasparenza delle attività di lobbying, solo il 40 per cento dei gruppi si è iscritto a questo registro.

  • 38

    penso che i 7 punti del movimento cinque stelle sia ragionevole,poi penso e spero che i vari letta, monti ,casini ec..non solo devono sparire dalla circolazione ma per tutto il danno fatto al popolo italiano,devono morire,in quanto alla merkel la signora deve capire che i tedeschi non sono degni degli italiani.

    • 38.1

      dimenticavo io e tutta la mia famiglia siamo sempre stati di sinistra ma siccome la sinistra in italia è balorda come la destra noi voteremo sempre i 5 stelle.

  • 37
    Clesippo Geganio

    Come si è minata la sovranità politica e monetaria nazionale e da chi, prima d’accusare la UE l’Euro la Merkel la spectre, babbonatale la befana ecc…. che sicuramente hanno le loro responsabilità ma:

    Con il D.P.R. 12/12/2006 viene modificato l’articolo 3 dello Statuto di bankitalia che così recitava:
    « In ogni caso dovrà essere assicurata la permanenza della partecipazione maggioritaria al capitale della Banca da parte di enti pubblici o di società la cui maggioranza delle azioni con diritto di voto sia posseduta da enti pubblici.»
    D.P.R. firmato dal presidente del Consiglio R. Prodi, dal presidente della Repubblica G. Napolitano e dal ministro dell’Economia T. Padoa Schioppa.
    Con questa modifica fu eliminata l’ultima norma che prevedeva la presenza dello stato in Bankitalia, pur non essendo mai stata fatta rispettare da nessun governo.

    Chiunque abbia un minimo di memoria storica anche recente deve ricordare la miriade di balordaggini che le banche hanno perpetrato sistematicamente a danno del’Italia e degli italiani…… l’origine di tutti i nostri mali si chiama classe politica e dirigente…… eletta dagli stessi italiani…..

    • 37.1
      Mr. Age

      @ Clesippo
      Per quanto mi dispiaccia ammetterlo qualcuno ci aveva provato a far rispettare l’art.3!
      Art.19 comma 10 legge n°262 del 28/12/2005
      http://www.camera.it/parlam/leggi/05262l.htm

    • 37.2
      Clesippo Geganio

      @ Mr.Age, anche Mussolini istituì la previdenza sociale, la sanità pubblica, bonificò territori per togliergli ai latifondisti e cederli ai contadini, ma poi gettò l’Italia in una situazione peggiore delle precedente.

      Il vero ed unico colpo di Stato mai avvenuto in Europa dopo la II°guerra mondiale è avvenuto in Italia nel 1993 quando il popolo con regolare e democratico Referendum volle abrogare i finanziamenti ai partiti, ma gli stessi leader politici in combutta con gli esponenti governativi pochi mesi dopo li rifinanziarono con l’espediente legislativo del rimborso elettorale, il tutto fu sottaciuto dall’informazione mediatica collusa.

      In questi 20 anni in Italia ci sono state un infinità di furberie legislative che sommate fanno il golpe più lungo e sofisticato che la storia umana conosca.

      Ma siccome il popolo non è stato istruito edotto dall’istituzione scolastica alla coscienza dell’essere civile e democratico queste vicende da terzo mondo non vengono riconosciute come nefandezze dalla maggioranza dei connazionali.

    • 37.3
      Mr. Age

      @ Clesippo
      Non sono un berlusconiano ho solamente riportato un fatto che piaccia o no è inconfutabile.
      Sull’inutilità dei referendum sono d’accordo con te, infatti continuo a non capire quello sull’euro.

    • 37.4
      Clesippo Geganio

      @Mr.Age, Mussolini era solo un esempio, trattasi per molti italiani di eroe eponimo, comunque nel bene o nel male appartenente alla nostra storia.

      Per i Referendum non credo siano inutili, anzi sono la prova inconfutabile dell’avvenuta applicazione della DEMOCRAZIA, diventano inutili quando al Governo si trovano politici infami coperti da presidenti della Repubblica collusi o codardi, non ricordo chi fu nel 93, ma se fosse stato coraggioso avrebbe sciolte le due camere appena portata in parlamento la legge per rifinanziare i partiti, da quel giorno in poi è stata per noi italiani una discesa verso gli inferi, non ancora terminata.

    • 37.5
      stefano

      Io interpreto la proposta del m5S per un referendum sull’euro come una chiamata per una assunzione di responsabilità da parte del popolo italiano. Uscire dall’euro significa entrare in “guerra”: se gli italiani voteranno per la guerra, guerra sarà. Ma il referendum non si farà, se si farà gli italiani voteranno per l’euro, se invece entreremo in “guerra”, in queste condizioni, ma come tutte le nostre guerre, sarà una disfatta.

    • 37.6
      Mr. Age

      @ Stefano
      Siamo già in guerra e la stiamo perdendo!
      Siamo un paese occupato dalla finanza e dal capitale straniero, e da un immigrazione pilotata al fine di abbassare il costo del lavoro.
      Non avendo una moneta, ne imprenditori ne lavoratori hanno gli strumenti per potersi difendere!

    • 37.7
      stefano

      Io credo che per ora siamo nella fase delle rappresaglie da parte della parte più forte verso la più debole http://it.wikipedia.org/wiki/Pater_hercle_tuus
      Noi per ora stiamo solo subendo e la nostra dichiarazione di guerra potrebbe essere quella di voler uscire dall’euro.
      Secondo alcuni insieme a te siamo nelle condizioni di poter dichiarare guerra al potere finanziario/militare mondiale. Secondo alcuni come me sarebbe quantomeno necessario prima dotarsi di una unità nazionale e di una società civile coesa e matura. Non siamo capaci neanche di liberarci di questa casta di criminali (e qui basterebbe una semplice crocetta sul simbolo giusto), vorrei capire come potremmo sperare di liberarci, in queste condizioni, di quelli che li manovrano che sono infinitamente più forti e pericolosi.

    • 37.8
      Mr. Age

      @ Stefano
      Il “Lupo” ha già cominciato a mangiarci basta vedere le aziende (il famoso Made in Italy) che sono state acquistate e smembrate dai capitali esteri.
      Una volta che avranno portato avanti quest’ultima trance di privatizzazioni non ci sarà più nessuna nazione da salvare
      L’uscita dall’euro non è una dichiarazione di guerra, ma semplicemente legittima difesa!

    • 37.9
      Clesippo Geganio

      Quel “lupo” è stato autorizzato a sbranarci dalla politica governativa italiana, PD PDL oggi FI NCD comprese LEGA ex UDC ecc… comprese le banche autorizzate dal governo alla speculazione finanziaria dopo avere abbattuto l’argine legislativo del diritto pubblico che regolava gli istituti di credito.

      Quel “lupo” famelico si può fermare solo sostituendo la classe politica e dirigente italiana.

    • 37.10
      Mr. Age

      @ Clesippo
      Sicuramente ci vuole una classe dirigente onesta con gli italiani ma che sia determinata e abbia anche le idee chiare sul funzionamento dell’economia di una nazione. In questo momento a parte qualche slogan propagandistico le idee sono piuttosto confuse e spesso in contraddizione fra di loro.

  • 36
    Mr. Age

    Qualcuno potrebbe spiegarmi perchè per uscire dall’€uro dovremmo fare un referendum mentre, per esempio, non è importante farlo per togliere il pareggio di bilancio che oltretutto è diventato una legge costituzionale?

    Perchè in un caso c’è bisogno del parere diretto dei cittadini mentre per altri casi sono sufficienti i rappresentanti eletti in parlamento?

    Qual’è la discriminante?

    Scusate ma non lo capisco proprio!

    • 36.1

      Probabilmente è per non dare adito alla stampa venduta di attaccarsi all’anti europeismo per distorcere le cose un pò di più. Il M5S è fin troppo trasparente e diretto, c’è bisogno di un pò di strategia.

    • 36.2
      Mr. Age

      Se il M5S perde la trasparenza e si mette a fare strategia come i vecchi partiti è morto e non ha più ragione di esistere!

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Sgarbi condannato a 5 mesi di reclusione per i fatti dell’Expo

Vittorio Sgarbi - 5 mesi di prigione per i fatti di Expo Ve lo ricordate Sgarbi che, il 22 maggio 2015 all'Expo, litiga violentemente con i carabinieri che vogliono verificare il suo permesso di accedere con l'auto?  Doveva presenziare a una mostra da lui curata, ma si presentò senza accredito su una Citroen C5, per di più contromano....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Euro: la prima banconota senza anima!

Diego Fusaro Il filosofo Diego Fusaro spiega perché l'Euro è una moneta priva di ogni relazione con la storia e la cultura d'Europa. Vi siete mai chiesti perché sulle banconote in Euro non ci sono quei volti noti, quegli artisti, quei pensatori che hanno dato lustro alle grandi...GUARDA

Terremoto Amatrice – Matteo Renzi: non lasceremo nessuno da solo. La conferenza stampa.

Renzi Terremoto Conferenza StampaTerremoto: la conferenza stampa di Matteo Renzi da Palazzo Chigi "Nei momenti di difficoltà l'Itala sa come fare. Tutta insieme, tutta intera mostra il suo volto più bello. Non lasceremo sola nessuna famiglia, nessun comune, nessuna frazione." (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>