Province? Come prima, più di prima.

Franco Bechis Province Delrio Matteo Renzi

“Come prima, più di prima…”. Questo in sintesi il motto che meglio descrive Renzi e il suo Governo, che “gira la ruota” per scegliere il prossimo provvedimento da presentare e dice cose vecchie con parole nuove. Paragonarlo a un imbonitore di televendite di casalinghi è offensivo per la categoria dei presentatori (quelli che “mi voglio rovinare“), ma anche per la stessa merce in vendita. Spesso, infatti, i set di pentole offerti la sera tardi da gente come Roberto Da Crema sono anche migliori di quelli che si trovano nei centri commerciali: danno di più e costano meno solo perché hanno una distribuzione più snella. Renzi invece costerà di più agli italiani e in cambio avrà dato solo fuffa. Il suo programma è come quelle scatole che si possono comprare per quattro peperoni nei vicoli del rione sanità di Napoli: li porti a casa credendo di trovarci il 32 pollici lcd che ti avevano promesso e ci trovi una pila di laterizi (se sei fortunato, li puoi mettere sotto a una gamba del tavolo della cucina). Vi ricordate la genialata della vendita su eBay delle auto blu, che frutterebbe cifre talmente irrisorie che a tenersele si risparmia?

Con la famosa “abolizione delle Province” è la stessa cosa, non foss’altro perché:

  1. le Province non verranno abolite;
  2. i centri di spesa non verranno ridotti;
  3. le poltrone non verranno eliminate;
  4. si tratta di un disegno di legge ordinario e non costituzionale (sai quanti ricorsi?);
  5. farà addirittura aumentare i consiglieri e gli assessori comunali (oltre 30mila in più);


La famosa “abolizione delle province” è l’ennesima dimostrazione della fuffa che il televenditore Renzi sta propinando agli italiani, dove “abolire” significa “lasciare così com’è” e dove “tagliare” significa “aumentare”. Questi sono i governi del Presidente e questo è quello che fanno. I governo dei cittadini invece, che alla parola “abolizione” attribuirebbero un solo ed unico significato, non sono designabili: farebbero davvero quello che promettono. Fino a quando la democrazia sarà la foglia di fico sotto alla quale uno sparuto gruppo di oligarchi tecnocrati fanno quello che gli pare, un governo dei cittadini non sarà mai considerato accettabile.

Ho chiesto a Franco Bechis, che di conti se ne intende, cosa ne pensa. Nel video accluso il suo intervento.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

6 risposte a Province? Come prima, più di prima.

  • 6
    Patrizia67

    Condivido che questa operazione sia stata solo un indifendibile imbroglio che tutti si sono bevuti. Lo sanno anche i bambini che i costi aumenteranno, così come la confusione ….non si fa che girare e rigirare dietro ad un argomento tabù: i dipendenti…. Grillo dice con il suo proverbiale disprezzo “verranno scaricati sui Comuni…”, certo, che cavolo vuole, che andiamo ad ingrassare le file dei disoccupati? Siamo pacchi “da scaricare”???? Io pacco non mi ci sento, con buona pace del Piero, ho faticato duramente per la mia formazione e checché ne pensi lui e tutti quelli tra le varie file dei vari partiti, nelle Province esiste molto personale altamente qualificato, che viene pure pagato di meno rispetto al personale tecnico di altri enti, es. la Regione (non temo smentite). Fatemi capire, noi che abbiamo lavorato con coscienza e dignità dobbiamo andare in mezzo ad una strada solo perchè abbiamo avuto la sfiga di lavorare nelle Province????? Bel pacco del cavolo che ci ha preparato Renzie, invece di colpire la casta l’ha premiata prorogando le giunte, personaggi che non sarebbero stati rieletti nemmeno con gli occhi bendati sguazzeranno fino a dicembre. Ci sentiamo beffati, prima di tutto come cittadini, poi come dipendenti… e ci sentiamo dire “siete ancora fortunati, c’è gente che ha perso il lavoro…” Ah, ecco come ci hanno collettivamente ridotto, fino al punto di doverci sentire fortunati di avere il lavoro ancora per qualche mese … “tanto da qualche parte vi ricollocano…” grazie ai sindacati come la CISL … chi di noi non ha letto i proclami della Volpato, dai toni trionfalistici, che trasudano mancanza di rispetto verso la nostra professionalità, parola scomparsa dal suo frasario (si ciarla infatti di RIQUALIFICAZIONE del personale, mentre mesi fa si parlava di SALVAGUARDIA DELLA PROFESSIONALITA’….), ci considerano come cani da parcheggiare in un canile. Francamente, a me che mi occupo di reati ambientali con alle spalle ventuno anni di formazione in materia di rifiuti, tutto ciò fa schifo, mi viene voglia di abbandonare questo paese irrimediabilmente fradicio, e non solo a me…. continuo a non capire quali siano i reali risparmi di questa operazione, a meno che la verità scomoda che nessuno ci vuole dire è che la maggior parte di noi verrà messo in mobilità e di seguito licenziato.

  • 5
    Fiorella Ciampa

    Siceramente non capisco come tu Claudio Messora abbia pubblicato questo post. Tempo fa pubblicasti un bel garfico che evidenziava quali erano le vere spese del nostro Paese si iniziava con i partiti, poi il Senato, le regioni, i comuni le province e dulcis in fundo il fiscal compact e il mes. Dal quel grafico, che io ho ingrandito e appeso sul muro in ufficio, era evidente che le province erano il costo più basso tanto da non comparire rispetto alle altre colonne, mentre quelle più grandi che sovrastavano le altre erano ovviamente il fiscal compact e il mes. Mi chiedo che senso ha prendersela con le province quando il problema è ben altro? Un discorso più serio sarebbe stato un riordino di tutto l’apparato statale senza togliere nulla, perchè se le cose non vanno nell’assetto statale non sono le istituzioni di per se ma gli uomini che le gestiscono ed inoltre nella nostra Costituzione, secondo me, non ci sarebbe da cambiare nulla perchè è una delle migliori. Se però si vuole mettere mano per una riorganizzazione allora sarebbe stato più giusto:
    1) senza togliere il Senato diminuire i componenti delle due camere e i loro compensi e i vari benefit.
    2) Diminuire gli assessori sia regionali, provinciali e comunali ad un minimo rispetto alla popolazione (adesso si va da un minimo ad un max e il numero guarda caso è sempre il max.) ed invece di stipendiarli dargli il gettone di presenza.
    3) Accorpare i comuni lasciando alcuni uffici periferici per andare incontro alle esigenze delle popolazioni più anziane.
    In questo modo si sarebbe risparmiato di più rispetto a quanto si risparmierà con la cancellazione delle province.
    Ricordo se per caso qualcuno se ne fosse dimenticato che il nemico non è lo Stato ma i privati che vogliono mangiarselo. Se facciamo battaglie che non servono non facciamo altro che portare punti a chi vuole distruggere questo Paese.

  • 4
    luca

    Le province non saranno abolite ma trasformate in consulte dei sindaci, senza indennitä. Le loro funzioni ridotte all’osso (e senza l’emendamento SEL sull’edilizia lo sarebbero state ancora di più). La corte dei conti, che molti dicono falsamente abbia bocciato la legge, dice che si risparmieranno a regime 160 milioni annui. Aumentano nei piccoli comuni i consiglieri senza indennità: per quanto mi riguarda, nei piccoli comuni si potrebbero anche nominare tutti i cittadini come consiglieri, realizzando almeno lì una democrazia diretta. La legge poteva essere migliore? Certo, ma quando? il M5S farebbe di meglio? Certo, ma quando?

  • 3
    Virus

    Bene, continuiamo a insistere a tagliare la spesa pubblica e a distruggere la domanda aggregata: è la cosa giusta da fare in un momento di recessione.

    Infatti, per completare l’opera di desertificazione del Paese, in un’ottica decrescista ed internazionalista è necessario andare a chiedere gli eurobond: http://www.ilmoralista.it/2014/03/25/2084-bestie-di-ventotene

  • 2
    montaanri

    che cosa vuoi commentare ! se vogliamo uscire da sto casotto e ore di agire ma non sui social in strada fino alla fine

  • 1
    Clesippo Geganio

    cambiano i musicanti ma la musica è la stessa.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

CHIESA E MESSORA SU UE E MES: LA POLITICA NON ESISTE PIÙ.

Chiesa Messora su UE e MES - La politica non esiste piu - playGiulietto Chiesa e Glauco Benigni intervistano Claudio Messora sul MES, il Meccanismo Europeo di Stabilità altrimenti detto Fondo Salva Stati, e sul finire lanciano una proposta di giornalismo investigativo per identificare i gruppi di potere che si nascondono dietro i gruppi di lavoro nella Commissione Europea. ...--> LEGGI TUTTO

“Abbiamo fatto tremare il sistema come mai prima”…

Come tremano Dopo la colossale figura di palta, anziché una letterina di scuse per avere esposto tutto il Movimento 5 Stelle al pubblico ludibrio, a un fallimento politico colossale e avere rovinato irrimediabilmente i rapporti nel Gruppo Politico dove M5S Europa risiede, l'Efdd, arriva questo testo sul blog...--> LEGGI TUTTO

Quei gran “liberali” liberisti dell’Alde che lasciano così tanta libertà di voto.

Corriere della Sera 9 gennaio 2017 p 4In questa intervista che appare oggi sul Corriere della Sera, l'eurodeputata ALDE Sylvie Goulard, nello stesso gruppo politico europeo del noto democratico Mario Monti (con lui immortalata) chiarisce bene che tipo di "dedizione" venga pretesa da una delegazione politica che entri a far parte del gruppo ALDE. ...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gentiloni, il Presidente del Consiglio che vuole cedere sovranità all’Europa – Diego Fusaro

Gentiloni vuole cedere sovranità all'europa di Diego Fusaro Ora è ufficiale: Sergio Mattarella ha scelto Paolo Gentiloni per formare il nuovo governo in seguito alle dimissioni di Matteo Renzi sconfitto al referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre. Lo stallo, dunque, è superato. Mattarella ha sostenuto con enfasi, al...--> LEGGI TUTTO

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Governo Gentiloni: cambiare tutto per cambiare in peggio.

La conferenza stampa di Paolo Gentiloni dopo l'incarico ricevuto da Mattarella ad esplorare la formazione un nuovo Governo. Nuovo Governo che, secondo lo stesso Gentiloni, si muoverà in continuità con il Governo precedente e con la stessa maggioranza. Un renziano al posto di Renzi. Come dice...GUARDA

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni

Sergio Mattarella: La conferenza Stampa in diretta dopo le consultazioni. ...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>