Il Regno del Terrore

Elio Lannutti Signoraggio Bankitalia

L’ennesimo salvataggio delle banche a spese dei cittadini di queste simil-democrazie si è perpetrato poco tempo fa, con la complicità e con l’abuso del ruolo istituzionale di Laura Boldrini. Possono raccontarcela come vogliono, ma lo sappiamo tutti: il sistema finanziario iperuranico esasperato è morto, non prima di avere regalato fortune immense a organizzazioni e individualità predatorie, le quali hanno cercato – fino ad ora riuscendoci – di far pagare a miliardi di persone la loro fame di potere, di denaro, di successo, di lusso sfrenato, insieme all’esasperazione della retorica dello squalo, contrapposta a quella di un umanesimo che ormai non resiste che in alcune sacche, casualmente restie a sostituire una gita al parco con la domenica al centro commerciale o una casetta su un albero con la spasmodica, compulsiva ricerca dell’ultimo gadget ipertecnologico, o la lettura di un buon libro con le allucinazioni oculari degli occhialini 3D.

La schiavitù dei “liberti” è stata sostituita da qualcosa di forse anche peggiore: da quella volontaria di chi si rassegna a non voler capire, a non voler vedere, di chi si condanna a non sapere. E soprattutto di quelli che difendono un sistema indifendibile, ostinandosi a raccontare balle perfino a se stessi, come i commentatori vittima della logica perversa costruita da una falsa cultura che ha sostituito valori con disvalori ed evidenze con funambolismi e onanismi linguistici. Quelli che “non si tratta veramente di 7 miliardi regalati alle banche“. Ah no? E di cosa si tratta, di grazia, quando si prendono soldi pubblici e con un gioco di prestigio condotto in equilibrio sul filo della legalità si fanno sparire dalle casse dello Stato e riapparire nelle mani dei privati?

La Corte dei Conti ha aperto un’inchiesta sulla rivalutazione delle quote di Bankitalia, in  seguito alle denunce dell’Adusbef e alla conferenza stampa che abbiamo fatto in Senato. Da 300 milioni a 7 miliardi e mezzo.

“Sono soldi degli italiani, derivano da attività di signoraggio, dall’attività di batter moneta pagata anche dai cittadini.”.

Fino a quando l’uomo comune sceglierà di turarsi il naso? Fino a quando crederà che fuori dal suo recinto imperversi il Regno del Terrore, nel quale mostri orribili divorano chiunque osi mettere un piede fuori dal perimetro che il sistema gli ha assegnato? Il Regno del Terrore, al contrario, è qui nel recinto. Ci viviamo dentro. E’ quest’Europa disumana, devota alla religione dell’ingegneria finanziaria. I mostri orribili sono già in mezzo a noi. Parlano con noi ogni giorno, si fingono amici, promettono il Paradiso delle Vergini se ci immoleremo alla loro causa, se ci faremo autoesplodere come miliardi di piccoli kamikaze, in nome di un universo assurdo, un buco nero che loro stessi non sono più in grado di controllare. Il recinto va sfondato. Noi siamo gli abitanti del villaggio (The Village), i cloni che vivono nell’isola (The Island), viviamo in una gigantesca finzione (Matrix, The Truman Show), siamo aggrediti, isolati, massacrati e fatti fuori non appena osiamo anche solo pensare di uscire dal sistema (Minority Report). Quanto, quanto tempo ancora prima di aprire una breccia nella cupola, di bucare il software, di attraversare il bosco, di rovesciare il carro degli dei solo per scoprire che alla fine dentro non c’era nessuno?

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

64 risposte a Il Regno del Terrore

  • 33
    Clesippo Geganio

    noi italiani siamo oramai abituati a tutto come se niente fosse ci scivola tutto addosso, in questi giorni si sta compiendo un efferato delitto contro la civiltà ed ogni principio democratico e costituzionale, un governo con capo un premier non eletto dal popolo secondo regolari procedure (quindi illegittimo) in accordo intrapreso fuori dalle sedi istituzionali con un pregiudicato condannato per reati contro lo Stato s’apprestano a varare una Legge elettorale incostituzionale ed a manomettere parte della Costituzione della Repubblica.

    Vorrei domandare a quei beoti del PD ed ex PDL (ammesso non abbiano ingoiato il cervello) cosa provano sapendo che un pregiudicato sarà il nuovo padre costituente e che obbligherà il popolo a votare con una Legge elettorale ad personam.

  • 32
    NeroLucente

    25.2 Clesippo

    Se credi che l’onestà e il potere possano viaggiare sottobraccio, mi sa che dovrai aspettare di andare nei campi elisi…

    • 32.1
      Clesippo Geganio

      non credo sia possibile eliminare in toto la corruzione tanto meno l’illegalità, ma riportarla ad un livello “fisiologico” cioè naturale e sopportabile credo sia possibile, innanzitutto applicando Leggi con certezza della pena, esempio per la cancrena tipicamente italiana dei conflitti d’interessi tra pubblico e privato, nonché l’interdizione perpetua dai pubblici uffici di chi commette reati erariali o comunque contro lo Stato.
      Anche per questi motivi mi riconosco nel M5S.

  • 31
    NeroLucente

    Con la tua moneta fai la SVALUTAZIONE DIFENSIVA e fuori può esserci pure chi gli operai li paga tre euro, i lor prodotti competeranno con quelli interni con un giusto equilibrio.

    (c’è da innervosirsi con queste risposte che vanno come messaggio)

  • 30
    NeroLucente

    Con la tua moneta fai la SVALUTAZIONE DIFENSIVA e fuori può esserci pure chi gli operai li paga tre euro, i lor prodotti competeranno con quelli interni con un giusto equilibrio.

    • 30.1
      roberto

      Bravo.Con la moneta svalutata poi vai comprare le materie prime.

    • 30.2
      NeroLucente

      28.1 Roberto

      Ti risulta che la Corea del sud abbia più materie prime di noi?
      Come faranno mai ad avere una crescita moolto più alta e una disoccupazione al 2,9%???
      Ti risulta che noi siamo quasi al 13%?

      Sentiamo cos’è che l’informazione main stream dice per giustificare che l’andamento di una nazione molto simile alla nostra sia nettamente migliore. Da loro la crisi non esiste? E come faranno mai a comprare le materie prime?

      Che danni, che danni che hanno fatto! Maledetti terroristi!

    • 30.3
      NeroLucente

      28.1 Roberto

      L’alternativa, avere l’euro, significa dover competere con una nazione, la Germania, che circa 10 anni fa ha fatto una SVALUTAZIONE COMPETITIVA INTERNA.

      La riforma Hartz che ha creato 7 milioni di minijob (lavori a salario minimo), allargando ancor di più la forbice tra classi sociali (cattiva redistribuzione del reddito).

      Questo significa che rimanendo con l’euro a noi resta soltanto da “cinesizzare” la manodopera non potendo fare una svalutazione difensiva.
      Difensiva perchè quanto fatto dalla Germania è una manovra mercantilista, molto scorretta sia nei confronti dei lavoratori tedeschi che del resto d’Europa dove i salari hanno avuto un andamento più “normale”.

      Ultima considerazione, per un paese manifatturiero dove il costo delle materie prime incide in parte e il VALORE AGGIUNTO è quello che fa la differenza, pagare un pò in più vale tantissimo, visto che poi si torna ad esportare e si rimette a posto la BILANCIA DEI PAGAMENTI!

  • 29
    roberto

    certo la sovranità monetaria è determinante,ma se quasi tutto quello che compriamo è fatto all”estero sfruttando come schiavi i lavoratori e intascando profitti stratosferci, noi stamperemo la nostra moneta e loro ce la riprenderanno all’infinito.

  • 28
    NeroLucente

    Ecco, allora sappi che è per le ragioni che stai illustrando che avvenne il divorzio nel 1981!

    Si gridava contro i politici corrotti e quindi si pensò che i privati potessero fare meglio…
    E dal divorzio in poi per noi è andata sempre peggio, capisci? E’ la voglia moralizzatrice che ci ha condotto dal politico ladro al privato ladro e fascista.

    E se non l’hai capito IL DEBITO è fuori controllo perchè dal divorzio in poi non abbiamo più avuto il controllo sul tasso d’interesse, do you understand? Entiendes? Verstehen Sie? 알 겠어?

    • 28.1
      NeroLucente

      Il messaggio 26 sarebbe dovuto essere in risposta al n 25, ma ogni tanto il browser fa i capricci.

  • 27
    Clesippo Geganio

    per ribadire il concetto da me espresso forse non troppo chiaramente per NeroLucente ed altri su cosa significa illegalità e corruzione in questa Italia devastata eticamente e moralmente non soltanto economicamente, si è verissimo siamo d’accordo per la sovranità monetaria riportando la Banca Italia pubblica, ogni uomo di buon senso lo sarebbe, ma attenzione, chi gestirebbe la sovranità monetaria italiana sarebbe questa stessa classe politica e dirigente che gestisce l’€uro descritta perfettamente da Lannutti, ergo, cambierebbe poco o nulla!
    Ciò non significa che dobbiamo rinunciare a batterci per riottenerla, dobbiamo mandare a casa quella politica serva dei poteri finanziari e per magia €uro=£ira (chiamatela come volete) saranno solo uno strumento economico equamente distribuito per creare benessere collettivo.

    Per tre volte consecutive la democrazia espressa per volontà popolare è stata esautorata da personaggi a noi tutti noti ponendo al governo della nazione tre garanti di quei poteri finanziari, fra pochi mesi potrebbe accadere per la quarta volta.

    • 27.1
      Mr. Age

      @ Clesippo
      Stai dicendo una cosa errata, non è la classe politica che gestisce l’euro ma il sistema bancario privato per mezzo della BCE che crea moneta dal nulla addebitandolo (+ interessi) agli stati. Eventualmente la colpa dei politici sta nel fatto di aver ceduto a privati un potere che invece è parte integrante della sovranità di uno Stato.
      Uno Stato è costituito da 3 elementi:
      Popolo, territorio e sovranità.
      Venendone a mancare uno di questi non si può neanche parlare di Stato, ma al massimo di governatorato o colonia. Ora puoi mettere il “governatore” più onesto e corretto che vuoi ma non potrà fare praticamente nulla se non andare a genuflettersi difronte ai veri sovrani per chiedere qualche concessione al fine di mantenere lo status quo.

      P.S.
      Ti riporto una frase di Machiavelli a me cara:
      “Uno Stato è libero e sovrano quando ha l’egemonia sulle armi e la moneta”

    • 27.2
      Clesippo Geganio

      @ Mr.Age,

      oggi non ha senso distinguere le banche dalla politica sono la medesima cricca, rispondono e corrispondono alla finanza criminale.

      Per riportare l’egemonia a casa nostra necessita cambiare i politici con persone ligie al dovere istituzionale e Costitutivo per riconsegnare alla Politica il ruolo primario sulla vita dell’uomo e delle sue attività.

    • 27.3
      Mr. Age

      Io non ho mai visto un politico corrompere un banchiere ma sempre l’inverso. Quindi mi sembra che il potere politico è evidentemente subalterno al sistema bancario, peccato che i politici li puoi cambiare democraticamente, i banchieri come li togli di mezzo?

      A questo proposito ti riporto un altra frase celebre!
      “Datemi la possibilità di emettere la moneta di un Paese,
      e non m’importerà chi farà le sue leggi” (Nathan Rothschild)

      Al giorno d’oggi i Rothschild sono riusciti nel loro intento perchè praticamente controllano tutte le banche centrali di emissione ad eccezione di pochi paesi!

      P.S.
      Clesippo, se mi permetti ti invito a leggere i testi di Auriti.
      Come fan del M5S ti dovrebbero interessare perchè sono gli stessi testi su cui si è formato anche Grillo!

  • 26
    Nic

    Non è che voglia seminare zizzania, ma alcuni interrogativi circa i candidati 5S alle europee non sono del tutto infondati.

    INGANNO A CINQUE STELLE
    http://feedproxy.google.com/~r/Perchiunquehacompreso/~3/EPjhKQS_Fq8/inganno-cinque-stelle.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email

    Qualcuno può rispondere?

  • 25
    novecento

    IN QUANTO ALL’EURO.
    Apprendo da Messora (per caso girando su internet) le prime notizie vere che da sempre ci sono state occultate dai media e dai giornali.
    Comincio ad ascoltare lunghissime interviste di Messora, Menta, Benini, ecc….ai vari personaggi di calibro, come Joppolo (pace eterna alla sua anima), Galloni, Undiemi, Bagnai, Napoleoni, Borghi ed altri. Comincio a comprare libri sull’argomento a non finire, Democrazia vendesi, Euroschiavi, Il tramonto dell’euro, e decine di altri libri fino a far straripare una mensola intera che prima era priva di informazioni di questo tipo.
    Mi rendo conto che tutte le informazioni recepite mi hanno reso una persona diversa, piu’ informata.
    Grillo su Youtube impazza con informazioni che ti fanno rimanere a bocca aperta, mentre Giacinto Auriti ribadisce il concetto di signoreggio bancario come nessun altro già ancora prima di entrare nell’euro (pace eterna anche a lui).
    Mi rendo conto che molti si sono spenti in un silenzio assordante, senza che nessuno dei media convenzionali ne dessero notizia, esattamente come fecero con Sabin, l’inventore dell’antipoliomielite. Si vede molto anche Barnard che con le sue conferenze spiega molto bene come vengono gestiti i soldi dalla BCE eliminando la sovranità monetaria arbitrariamente dal nazismo europeo. Alla fine si comincia ad approfondire il FMI il MES il pareggio di bilancio e quel 3% voluto quegli italioti ignoranti, addirittura inserito nella costituzione piu’ bella del mondo, che è divenuta carta buona neanche per pulirsi il c**o.
    La maggior parte del popolo del M5S è nata cosi’, magari con qualche differenziazione, ma fondamentalmente è un gruppo di persone che hanno cercato l’informazione vera, che gli è stata fornita da persone di volontà e con spirito di patriottismo.
    Come si fa a dire ad un popolo come è il nostro di voler far votare gli italiani in merito all’uscita dall’euro? Grillo questo ha detto!
    Un popolo che ha votato sempre e continua a votare per Berlusconi, Monti, Casini, Lega, PD, ecc ecc o è incapace di intendere e di volere, oppure è un collaboratore convenzionale del sistema politico.
    Non sono d’accordo con Grillo perché ritengo che fare un referendum sull’euro potrebbe causare una non uscita dalla moneta attuale, mentre cio’ è non solo necessario ma è vitale.
    E’ un po’ come autorizzare un mentecatto, o un kamikaze a guidare un autobus stracolmo di persone.
    Uscire dall’euro non sarà una passeggiata certamente, ma se proprio devo morire, preferisco morire con spirito patriottico e non di fame! Se poi (come sono certo) andrà bene, bisognerà sono ristrutturare il Pirellone a Milano, levare i vetri e mettere le sbarre, per riempirlo di colletti binchi e politici disonesti, affinchè possano finalmente fare un soggiorno lungo e rilassante, esattamente come avviene nel resto dei paesi europei.

  • 24
    novecento

    PREMETTO CHE SONO UN ANTIEURISTA CONVINTO E NON VEDO L’ORA:

    L’Italia è il paese della cuccagna: i detenuti in carcere per crimini fiscali ed economici sono : 155, mentre ad esempio in Germania sono 8.601, circa 55 volte in piu’.
    Quindi non è che in Germania si ruba meno, è che circolano meno delinquenti, che vengono giustamente tenuti in gattabuia a scontare una pena (TUTTA!!!!!) che puo’ arrivare fino a 20 anni di reclusione.
    E’ per questo che in Germania vi sono meno reati economici che da noi, perché i delinquenti evasori, bancarottieri, corruttori, concussori e quant’alto, li mettono in galera.
    La media europea dei colletti bianchi in carcere per reati di questo tipo rispetto alla nostra media è 10 volte superiore: Italia 0,3%, mentre la media degli altri paesi europei nell’insieme è il 4,1%.
    Nessun paese al mondo ha delinquenti di questo genere a piede libero: 1/6 degli olandesi; 1/10 degli svedesi inglesi norvegesi; 1/11 dei finlandesi; 1/15 degli spagnoli; 1/22 dei turchi.
    Ci umiliano perfino paesi come Lichtestein (spero si scriva cosi’) e Montecarlo dove la percentuale è rispettivamente il 23 e 38%.
    Certo la giustizia è uno dei punti cruciali del nostro sistema, e bisognerebbe forse mandare a casa in primis questa gente. Se Berlusconi avesse voluto davvero lanciare una bomba atomica nell’ambito della magistratura, avrebbe preso il 70% dei voti.
    In Italia, almeno una volta, tutti siamo incappati nel sistema giudiziario, fortunato è chi non ci è mai capitato. Personalmente, ed ho motivi sinceramente inconfutabili ed incontestabili di parte lesa per affermarlo, ritengo la magistratura il male assoluto, un cancro maligno che ti consuma la vita giorno per giorno, una vergogna inaudita ed indescrivibile che trascina le persone per bene nel baratro della disperazione piu’ oscura, creando sistematicamente l’umiliazione piu’ oscena, uno status psicologico dove la razza umana non dovrebbe mai approdare.

    • 24.1
      roberto

      Noi, invece, visto che sono tanto bravi nei reati e economici li premiamo con mlioni di voti.

  • 23

    CIO’ CHE NOI ABBIAMO

    Abbiamo la disoccupazione più alta d’Europa
    Abbiamo le tasse più alte d’Europa
    Abbiamo la disoccupazione giovanile più alta d’Europa
    Abbiamo la mafia più invasiva d’Europa
    Abbiamo l’odio e la persecuzione nei confronti delle vittime di crimini più alta (anzi unica) in Europa
    Abbiamo l’incuria dei beni culturali più alta d’Europa
    Abbiamo l’inquinamento-paese più alto d’Europa
    Abbiamo i politici più devastanti d’Europa.

    P. S.
    La voce “più alta d’Europa” l’ho scritta velocemente grazie al copia-incolla.

  • 22
    novecento

    Caro Francesco,
    quello che hai segnalato sul tuo post corrisponde alla realtà dei fatti.
    Il M5S nasce non dal Blog di Grillo, ma dal Blog di Messora, di Benini, di Menta, non certo dal blog di Grillo, affollato di “aohhh!! che famoooo, je demooo ‘o famo ecc,!!!!” Un blog, quello di Grillo, un po’ vecchio stile leghista in raduno a Pontida, con le persone presenti virtualmente. Certo il “LA” è stato dato dai Vaffaday in primis quello di Bologna, raduni dove ognuno di noi è andato almeno una volta. Poi c’e’ stata la campagna politica di Grillo che in camper ha trascinato l’Italia a cercare speranze, spiegando alla perfezione come il problema assoluto fosse l’euro.
    Quando il popolo del M5S ha iniziato a capire come funziona esattamente l’euro, ha iniziato ad approfondire l’argomento, quindi è andato a comprare il libro di Bagnai, il libro di Della Luna, quello della Napoleoni, ed altri.
    Contestualmente c’e’ Barnard che comincia a fare lezioni di economia e statistica su youtube, rafforzando le idee già mature antieuriste degli italiani
    Poi arriva Paragone in RAI con Messora ospite eccellente e dopo tre puntate viene eliminato e per fortuna accolto a LA7.
    Ad un certo punto Grillo vuole fare il referendum per uscire dall’euro, dimenticando che in Italia il 75% delle persone vota ancora per i luogocomuisti lobolesi e trasversali, gente incapace di intendere e di volere, quindi con una larga possibilità che non si possa uscire dall’euro.
    A quel punto cosa si potrebbe fare? NULLA.

    A Salvini non gli pare vero: dopo 20 anni di malefatte della Lega, tra rapine e distruzione del suolo del nord in collaborazione con gli ‘ndranghetisti, la compagnia delle opere, l’opus dei, CL e Forminchione , fiuta che quel 12,5% di ex voti attualmente divenuti 3,2% possono aumentare esponenzialmente. E come?
    Prendendo di sana pianta cio’ che il vero grillino DOC conosce a menadito: la macroeconomia di Joppolo , il signoraggio bancario di Auriti, l’euromoneta di Bagnai e le scelte di deindustrializzazione di Nino Galloni.

    Adesso ditemi voi:

    Chi ha partecipato attivamente a questa guerra, cosa dovrà votare alle prossime elezioni europee, considerato che sono elezioni fondamentali rispettivamente all’euromoneta?
    Come faccio a votare M5S a cui ho sempre creduto e sostenuto attivamente da quando aveva consensi appartenenti ai valori “altri”?
    consapevole che ad un eventuale referendum sia quasi certo di perdere il treno della libertà mia e dei miei figli?
    La verità è che il M5S perderà parecchi voti alle prossime elezioni tutta gente che migrerà verso Salvini, Meloni, Forzanuova ecc ecc, che invece hanno dichiarato esattamente quale è la loro posizione rispetto all’euro, prendendo di sana pianta l’ottimo libro di Bagnai ed i dati integrali di Barnard, Mosler…ecc.
    Questo è quanto accade inconfutabilmente al momento.
    In merito a Lannutti, c’e’ da sottolineare che se quelli erano soldi provenienti dal signoraggio bancario, considerato che cio’ avviene da sempre, nella banca di soldi ce ne dovrebbero ancora essere un centinaio di tonnellate.
    Io ho sempre condiviso Grillo e non ho mai pensato che avesse un secondo scopo scendendo in politica.
    Ma questa posizione relativa all’euro non la condivido affatto, dall’euro si esce e basta, senza nessun referendum, e se necessario su questo punto (L’EURO) cercherei alleanze ovunque, Ukip, FN ecc ecc.
    E adesso tutti a dire ahhh Le Pen…nazionalista….fascista…Xenofobia……
    Uscire dall’euro non significa compartecipare a 360° con tutti e tutto, ma su questo punto, e solo su questo, almeno, l’alleanza dovrebbe essere fatta e dovrebbe essere già efficace ed effettiva (cosa improbabile).
    E poi chi osa dire qualcosa su una eventuale alleanza con Nigel Farage? anche questo è razzista, populista e Xenofobo?
    Smettiamola dal generalizzare ogni iniziativa che non parta direttamente da noi o che viene presa da noi e promossa da altri: uscire dall’euro è un nostro dovere patriottico sacrosanto ed è superficiale dire quale sia il motivo: non si vede forse??

    • 22.1
      Nic

      *****
      *****
      Ma questa posizione relativa all’euro non la condivido affatto, dall’euro si esce e basta, senza nessun referendum, e se necessario su questo punto (L’EURO) cercherei alleanze ovunque, Ukip, FN ecc ecc.
      E adesso tutti a dire ahhh Le Pen…nazionalista….fascista…Xenofobia……
      Uscire dall’euro non significa compartecipare a 360° con tutti e tutto, ma su questo punto, e solo su questo, almeno, l’alleanza dovrebbe essere fatta e dovrebbe essere già efficace ed effettiva (cosa improbabile).
      E poi chi osa dire qualcosa su una eventuale alleanza con Nigel Farage? anche questo è razzista, populista e Xenofobo?
      Smettiamola dal generalizzare ogni iniziativa che non parta direttamente da noi o che viene presa da noi e promossa da altri: uscire dall’euro è un nostro dovere patriottico sacrosanto ed è superficiale dire quale sia il motivo: non si vede forse??
      *****
      *****

      Condivido anche le virgole !!!

  • 21
    Francesco

    A maggio ci saranno le elezioni europee.

    Tralasciando i credenti pro euro con i quali è inutile perdere tempo, milioni di altri elettori, fermamente convinti che la moneta unica è dannosa, tra i quali anche moltissimi iscritti o simpatizzanti del M5S, vogliono anche una presa di posizione chiara, da parte dei partiti, per scegliere chi votare. O dentro o fuori. Senza se e senza ma.
    Fratelli d’Italia e Lega, già da tempo, si sono espressi per l’abbandono della moneta unica e per la riconquista della sovranità nazionale e monetaria. Il M5S non sta né dentro, né fuori. Almeno questo parrebbe dai 7 punti del programma e da quello che dice Beppe. Molti elettori del Movimento sono pronti a votare Lega o Fratelli d’Italia, pur di mandare un segnale ben preciso alle nostre forze politiche ed all’Europa.
    Invito chi ne ha interesse a leggere questi commenti sul blog del prof. Bagnai, seguito da oltre otto milioni di lettori, buona parte dei quali, nauseati dalla politica attuale, potrebbero essere potenziali elettori del M5S se solo prendesse una posizione chiara ed inequivocabile nei confronti dell’€uro.

    Vedi:http://goofynomics.blogspot.it/2014/03/qed-33-en-entree-les-municipales-en.html#comment-form

    • 21.1
      Clesippo Geganio

      chi ruba denaro in Euro continuerà a rubare in Lire oppure Dollari Sesterzi ecc…..

    • 21.2
      NeroLucente

      21.1 Clesippo Geganio

      Chi ruba non sottrae punti di PIL ma determina solo una cattiva redistribuzione del reddito.
      Quindi è chiaramente un problema minore rispetto alla mancanza di sovranità monetaria.

      L’euro è quindi un problema PRIMARIO. Se non si è capito questo e si continua a guardare alla corruzione è chiaro che si continuerà a spegnere l’incendio con i cucchiaini colmi d’acqua.
      I tanto odiati ladri nostrani, ESISTNO IN TUTTO IL MONDO, solo che per vostra sfortuna la distrazione non vi fa vedere come la tangente più grande (8 MILIONI DI EURO) l’abbia pagata SIEMENS, ebbene si, i perfettissimi tedeschi! Che vanno a costruire in Brasile la ferrovia non perchè sono più bravi a costruire, ma perchè hanno accumulato euro da spendere in CORRUZIONE.

      Mettetevi l’anima in pace, il paese più virtuoso del mondo ha i suoi corrotti, la corruzione è un fenomeno che si può contenere non eliminare. E noi non siamo poi cosi incapaci di contenere la corruzione, si può fare meglio ma pensare che risolta la corruzione si diventi tutti più ricchi, allora cari amici siete caduti nella trappola della distrazione di massa…

    • 21.3
      luca

      “Chi ruba non sottrae punti di PIL ma determina solo una cattiva redistribuzione del reddito.
      Quindi è chiaramente un problema minore rispetto alla mancanza di sovranità monetaria.”

      Certo perchè lo scenario di un paese sudamericano dove il 98% delle risorse appartiene al 2% delle persone ti sembra un problema tanto minore ?
      Non è risolvendo la corruzione che si diventa più ricchi…è risolvendo la corruzione, risolvendo l evasione, risolvendo l immigrazione clandestina, risolvendo la mentalità e il retaggio culturale mafioso, risolvendo l’analfabetismo, risolvendo la sovranità monetaria, eleggendo persone competenti e mi fermo perchè voglio essere “circonciso” :).
      La lega , salvini e compagnia bella essendo un accozzaglia di incompetenti, ignoranti e fascistoidi che per 20 anni sono stati i cani da guardia del berlusca approvando innumerevoli porcate (anche porcate a favore dell eurocrazia) offrono l’unica cosa che possono offrire: una soluzione semplice. Ma chi vuole risolvere problemi estremamente complessi e connessi tra di loro con una soluzione semplice o è un ingenuo o , tanto per cambiare, in mala fede. Non esiste il salvatore e non esiste la risoluzione salvifica perchè è il popolo italiano che deve emanciparsi o pensi davvero che la finlandia è una delle democrazie più avanzate al mondo grazie al sistema monetario o alle leggi ?.

    • 21.4
      NeroLucente

      21.3 luca

      Scrivi che bisogna risolvere decine di problemi, i problemi del mondo, come non si può essere d’accordo?

      Ma è possibile risolvere TUTTI i problemi di cui scrivi contemporaneamente? Esistono cose che richiedono cambi generazionali per poter essere risolte e spesso non basta, ci sono cose che non hanno soluzione.

      L’elemento fondamentale ora è uno: ESSERE CAPACI DI DARE LE GIUSTE PRIORITA’. Sono poche le cose da fare immediatamente, una è riprendersi la sovranità monetaria, non si può aspettare un referendum, non si può minacciare nessuno, bisogna amichevolmente chiedere L’INDIPENDENZA dai vincoli europei.

      Il resto sono problematiche risolvibili sul lungo periodo. Ma si parte dalle fondamenta per costruire un edificio solido…

    • 21.5
      Clesippo Geganio

      @ NeroLucente,

      il problema della valuta è relativo a chi la gestisce, la gestione italiana dell’€uro pur con tutti i difetti insiti e congeniti riscontrati è stata ed è tutt’oggi di stampo mafioso, come è indubbia la speculazione delinquenziale delle banche internazionali in ambito UE.

      Siamo gravemente malati di corruzione a tutti i livelli civili e istituzionali, affetti da un illegalità capillare che ammorba ogni ambito sociale, culturale, economico, finanziario e politico, per cui cambiare valuta monetaria servirà a poco o nulla.

    • 21.6
      marco

      il problema non è il nome della moneta, se sia unica o multipla, ma la Proprietà !..se ce l’hanno in mano dei privati ci saranno comunque padroni (creditori) e schiavi (debitori)..le banche, e non solo quelle, vanno (ri)nazionallizzate

    • 21.7
      NeroLucente

      21.5

      Insistere sulla corruzione significa solo non aver capito nulla di macroeconomia men che meno di cosa comporta COMPRARE MONETA.

      La Corruzione NON genera DISOCCUPAZIONE.
      La Corruzione NON fa aumentare o diminuire il PIL.
      La Corruzione NON ha nulla a che fare con la crisi attuale.

      Più chiaro di cosi non riesco, poi se vuoi insistere ti posso dire che paesi meno corrotti di noi stanno ampiamente peggio di noi, perchè LO RIBADISCO sebbene sia un problema odioso, il danno peggiore è una cattiva redistribuzione che tra l’altro ha un incidenza minima rispetto a quanto incide L’EURO.

    • 21.8
      NeroLucente

      (c**zo quanto è difficile rimediare ai danni di chi cavalca la corruzionebruttocattivocasta….)

    • 21.9
      luca

      Nero lucente.. Il mio commento era per cercare dissaudere chiunque sia tentato di votare lega e salvini, tentato a ricorrere a chi solo offre e sa offrire la soluzione semplice (forse manco quello). Concettualmente sono d’accordo che sia necessario iniziare dalle priorità ma è necessario saper inserire la priorità nel contesto. Per uscire dall euro non dobbiamo solo uscire dall euro, per fare la fondamenta non si fanno solo 4 buchi nel terreno rimpieti di cemento. Se ci pensi bene, la priorità è pure a monte ed è far scomparire chi usa questi temi in modo improprio, chi strumentalizza un tema così importante tanto da stamparlo sul simbolo (e chi strumentalizza è inaffidabile e intellettualmente disonesto per definizione).
      Molti elettori del M5S voteranno lega , lasciandosi trasportare dall’ impulso e dal voto di pancia, di fatto provocando una lacerazione nel M5S che altrimenti avrebbe le potenzialità di essere addirittura il primo partito a questo giro.
      Attualmente chiunque consideri il tema “no euro” una priorità da affrontare in modo serio e salutare non può che votare il M5S.

    • 21.10
      NeroLucente

      21.8 luca
      Sono meridionale, la lega non mi rappresenta nemmeno un pò. Provo disgusto per Borghezio e soci.

      Ma questa partita sta durando troppo a lungo e parlare di referendum euro è stato l’errore più grande del M5S.

      Le elezioni europee rappresentano quindi l’occasione migliore di far capire a Grillo che ci sono temi in cui non si può stare con un piede in due scarpe. L’euro va fermato SUBITO. E allora nella speranza che si faccia almeno come il M5S ha fatto per altri temi, ovvero si VOTI ONLINE e si porti la scelta come linea del movimento.

      Bisogna che Grillo riceva forte il segnale, perchè pare che non senta la voce di tanti che provano ad alzare un minimo di critica costruttiva. Vanno bene solo gli integralisti, quelli che dicono si a qualisasi cosa esca fuori dal Blog.

      Per me è stato un calando. Dalle dichiarazioni sul debito (che sono inopportune e pericolose) a quelle sul referendum euro, ho resistito finchè ho potuto. Per me non va nemmeno il reddito di cittadinanza (chi l’ha deciso? quand’è stato votato? perchè reddito senza lavoro?). Ci sono cose che ti ritrovi e non sai come e quando sono state decise, poi ci sono altre che invece devono passare prima per L’APPROVAZIONE DI UNA LEGGE CHE PERMETTA IL REFERENDUM PROPOSITIVO e fatta la legge (dopo mesi se non anni) si dovrebbe votare su un tema sul quale i media hanno terrorizzato per anni chiunque aprisse un giornale o accendesse il tv.

      Ora posso solo dimostrare la mia delusione dando un segnale a lui e agli euro dipendenti. QUESTO E’. UN SEGNALE FORTE, perchè sia chiaro non ci vuole molto che in Italia si affermi nuovamente la destra ALLE POLITICHE. E allora votare Lega ha un significato specifico, ben circostanziato e limitato nel tempo. Il M5S è PUDE? In questo momento si.

      Non sono io che mi allontano dal M5S, è Grillo che mi sta dando una atroce delusione.
      Il M5S è tra i pochi ad aver trattato la questione Glass Steagal Act, ad aver invitato Galloni, Bagnai ed altri economisti, ma allora cosa c’è da tentennare?

      Se non vi è chiaro, quando arriveranno le altre riforme, saranno quelle che continueranno a spazzare via i diritti acquisiti con dure battaglie, diritto al lavoro alla sanità all’istruzione, tagli, tagli, tagli e ancora tagli in nome dell’acquisto di altri euro per pagare i debiti degli altri.

    • 21.11
      Clesippo Geganio

      infatti parliamo la stessa lingua e non ci capiamo, ho scritto che dipende tutto da chi gestisce la valuta, cioè chi la conia vende e distribuisce, che sia pubblico o privato se son delinquenti il problema rimane, tuttalpiù verrà spostato a casa nostra ma sempre con i delinquenti avremo a che fare.

      Reputo che in questi frangenti complessi e caotici la sola compagine politica che stia affrontando il problema € con cautela e cognizione sia il M5S, cioè andare in Europa e prendere a calci nel c**o la politica comunitaria e la BCE.
      Non essendoci precedenti storici in merito all’adozione della moneta unica tra ex Stati sovrani nessuno degli economisti anti€uro ha la certezza della “buona riuscita” dalla moneta unica, visti gli scenari geopolitici al quanto instabili nessuno di quei professoroni con o senza master negli USA con o senza premi Nobel in economia e finanza sottoscriverebbe il buon esito accollandosi la responsabilità, però la propongono in tutte le salse alla “politica” per attuarla come panacea per tutti i mali nostrani.

      Invece di trasformare il Senato in un postribolo di sindaci in calore e stravolgere le Province in p****nai per altri sindaci eliminassero le 20 Regioni del costo annuo di 173 MLD di €uro, l’Italia sarebbe il primo Paese per PIL e benessere individuale, altro che USA e CINA ci farebbero un baffo.

      Invece abbiamo una politica debole composta da imbelli, incapaci, filibustieri, corsari, imbonitori televisivi e mig..tte a frotte buone solo pe fotte.

    • 21.12
      NeroLucente

      21.10 Clesippo Geganio

      Hai le idee mooooooolto confuse.

      Citazione: “ho scritto che dipende tutto da chi gestisce la valuta, cioè chi la conia vende e distribuisce, che sia pubblico o privato se son delinquenti il problema rimane, tuttalpiù verrà spostato a casa nostra ma sempre con i delinquenti avremo a che fare. ”

      Se non riesci a capire la differenza tra dover comprare euro ed avere la Banca d’Italia controllata dal Ministero del Tesoro, siamo a Babilonia ed il mio consiglio è studia un pò, perchè non posso scrivere paginate per spiegarti le basi e magari scoprire anche che non sono stato chiaro e non ci siamo capiti.

      Citazione: “Non essendoci precedenti storici in merito all’adozione della moneta unica tra ex Stati sovrani nessuno degli economisti anti€uro ha la certezza della “buona riuscita” dalla moneta unica”

      Non so dov’è che leggi queste cose, ma ti dico che o hai capito male o a scrivere è uno che sta frequentando la terza media fuori corso.

      Citazione: “Invece di trasformare il Senato in un postribolo di sindaci in calore e stravolgere le Province in p****nai per altri sindaci eliminassero le 20 Regioni del costo annuo di 173 MLD di €uro, l’Italia sarebbe il primo Paese per PIL e benessere individuale, altro che USA e CINA ci farebbero un baffo.”

      Ecco, qui uno normale avrebbe smesso di risponderti, io sono un pò masochista e mi piace farmi del male, ma .azzo c’entra la riduzione dei costi della politica con l’aumento del PIL? Secondo questo ragionamento un paese privo di politici dovrebbe essere talmente ricco che quando cammini per strada devi fare attenzione a non scivolare sui pavimenti d’oro!

      Caro Clesippo te lo dico amichevolmente, riparti dalle basi.

    • 21.13
      Clesippo Geganio

      @ NeroLucente 21.11

      credo che le idee confuse le abbia Tu!

      Dato il problema del debito pubblico opprimente ed il costo insostenibile dello Stato ridimensionando i 20 apparati regionali (senza taroccare Senato e Province) si potrebbero risparmiare su 173 MLD costi annui la metà cioè 86 MLD cifra considerevole necessaria per abbassare la pressione fiscale sul lavoro e l’IVA sui prodotti di parecchi punti percentuale, realizzare il reddito minimo di cittadinanza, eliminando contestualmente l’attuale giungla degli ammortizzatori sociali appannaggio di alcune categorie di lavoratori estendendole a tutte, così facendo si rimetterebbero realmente in circolo nel sistema economico nazionale 86 MLD di €uro l’anno, principio BASILARE della corretta economia è far girare velocemente il denaro di “tasca in tasca” non accumularlo nelle banche per farne speculazione finanziaria a vantaggio di pochi privilegiati delinquenti.

      Che che se ne dica l’economia si può fare con un pallottoliere essendo semplice aritmetica, ma i soliti soloni furbi e delinquenti l’accomunano alla finanza come scienza della truffa.

      In Italia non mancano i soldi, ci sono ed anche parecchi visto che dall’estero vengono a drenarli per portarseli a casa loro, oltre a quei 173 se ne possono trovare e utilizzare altri 100 MLD senza colpo ferire.

      p.s. ovviamente mi riferivo al PIL Cinese e USA in rapporto al numero della popolazione.

    • 21.14
      nicola

      ma come diavolo si fa a credere ancora a quello che dicono i partitini fratelli d’italia e lega…sproloquiano solo per elemosinare i voti necessari a evitare la loro estinzione (io spero anche fisica), e poi come si permettono di aprir bocca quando loro sono ormai leggenda per quanti milioni di euro hanno illegalmente sottratto alle casse dei loro partiti e amm. pubbliche per farsi i cavoli loro.
      l’unica forza credibile per un euro o un non euro sono i 5*, chiunque sia dotato di onestà intellettuale non può non riconoscerlo

    • 21.15
      NeroLucente

      21.12 Clesippo Geganio

      Premesso che il nostro debito è un problema perchè c’è l’euro, quanto scrivi è in parte giusto, ma continua a non essere affatto una soluzione primaria.

      Negli 86 mld di risparmio ricavato dal ridimensionamento delle regioni, ci sono ovviamente stipendi che non verranno più pagati, (considerato l’indotto credo che il numero non sia esiguo) la cirfra quindi verrebbe sottratta ad una parte di cittadini che vedranno il proprio reddito ridursi o annullarsi.

      Per tirarla in breve è chiaro che si parla di redistribuzione anche in questo caso. Probabilmente potrebbe essere una redistribuzione giusta in quanto molti stipendi pubblici sono sovradimensionati o frutto di clientele, ciò non toglie che non si può parlare di vera e propria immissione di moneta, CHIARO?

      Se a questo aggiungiamo che parte di questi soldi verrebbero destinati ad una spesa IMPRODUTTIVA (con certezza assoluta, non presunta) ovvero il reddito di cittadinanza, non capisco perchè si possa ritenere una decisione fondamentale tanto da essere più importante del ritorno alla lira.

      Noi abbiamo il vincolo esterno dell’euro, è un’arma che ci stanno puntando contro per costringerci non ad essere più virtuosi, ma solo a ridurre ulteriormente i diritti sul lavoro e di conseguenza la quota salari.

  • 20
    NeroLucente

    La posizione è chiara, solo che per molti, me compreso, non è quella che fa decidere per il voto al M5S.

    Grillo lo ha spiegato, per il M5S non esiste il Si euro o il No euro, esiste un REFERENDUM e tutti gli italiani compresi quelli terrorizzati da anni di terrorismo mediatico decideranno cosa sarà dell’euro, con ampie possibilità di doverci tenere una moneta non nostra.

    Per chi ha capito cos’è l’euro questa posizione è inaccettabile, ed è per questo che rimane grossa come un macigno la delusione di chi sperava in un movimento per la liberazione dal colonialismo mercantilista.

    Per questa posizione ambigua che probabilmente nasce dall’idea di poter prendere voti da elettori pro e no euro, saranno in tanti a non ripetere l’esperienza di voto al M5S.
    Io a malincuore voterò lega alle europee, Salvini ha dichiarato quello che avrei voluto sentire da Beppe, ma l’unica cosa che rivedo è lui che dice che non vuole uscire dall’euro, che DELUSIONE.

  • 19
    Nic

    “Andrea
    30 marzo 2014 alle 15:14

    Sarebbe il caso che M5S prendesse una posizione chiara e definitiva, senza giri di parole e iniziasse a fare vera informazione. ”

    Bagnai ha elogiato Salvini per la posizione chiara e netta contro l’euro.

    Qual’è quella altrettanto chiara e netta del M5S ???

    • 19.1
      Andrea

      Infatti non c’è una posizione chiara del M5S, o anzi si …facciamo un referendum sull’euro… ma scherziamo !!…Come si fà a pensare di fare un referendum senza che la polopazione sia correttamente informata, dove nelle maggiori testate giornalistiche e televisive c’è chi ancora sostiene che l’uscita sarà disastrosa, dove tutti parlano a vanvera dando cifre sparate a caso e dove invece il Prof. Bagnai và in onda su Mizar di Rai 2 all’ 1 e 30 di notte. Putroppo anch’io voterò Lega alle Europee, e vediamo come và a finire.

  • 18
    Pierluigi Scabini

    Finche saremo qui a dire e ridire queste cose senza agire in un numero sufficiente di persone le cose non cambieranno. Cambieranno se un numero sufficiente di persone cambia la propria realtà. In realtà le cose stanno comunque cambiando; la natura in quanto essere sovrano che risponde solo a se stessa, agendo e reagendo all’uomo secondo il suo spirito evolutivo, sta cambiando. E sarà lei forse a spazzare via chi non è idoneo alla evoluzione della vita. E coloro che sono geneticamente e cerebralmente predatori, tiranni, avidi, possessivi, gelosi, etc., fino allo spasmo, sono nella grande finanza, e forse la natura creerà i virus che attecchiranno sulle loro reti neurali e dna orientate al bisogno assoluto di potere e li ucciderà perché non idonei all’evoluzione della vita su questo pianeta, perché la loro presenza è u rischio troppo alto per l’evoluzione della vita complessiva su questo pianeta. Non è una questione di odio ma di comprensione e amore dell’evoluzione della vita a livello universale. Ma siamo tutti responsabili perché inconsciamente o consciamente accettiamo uno status-quo che non ha nulla a che fare con le nostre presunte “democrazie”, ma a che fare con uno status-quo di atteggiamenti emotivi; da una parte la sopravvivenza e il dolore, dall’altra il potere che gestisce il dolore. Siamo tutti fatti di istinti sessuali e riproduttivi, dolore e sopravvivenza e potere; questo ha fatto andari avanti il mondo e continua a farlo andare avanti. Anzi questo è cio che non fa andare avanti il mondo; gli fa solo cambiare forma e scenario ma “sotto” c’è sempre la stessa coscienza/consapevolezza. Siamo noi che dobbiamo iniziare a vivere oltre la nostra sopravvivenza, oltre i nostri istinti sessuali e riproduttivi, oltre il potere e iniziare a essere la forza di creare comprendendo il POTENZIALE UMANO INESPRESSO. La mia vita è tutta concentrata in questo, TIRARE FUORI IL POTENZIALE DEL MIO ESSERE CHE NON HO ANCORA ESPRESSO COME ESPERIENZA E ESPRIMERLO; questo vuol dire cambiare se stessi e cambiare il mondo. Perché un vero cambiamento di sé, è cambiamento per il mondo. E il mio cambiamento riguarda la capacita di creare nel mondo oltre la consapevolezza del mondo attuale e farlo e insegnare ad altri a farlo. Ad esempio creare nuova materia attraverso la mente; direte impossibile, lo so gia che molti diranno questo. No, abbiate fede in voi stessi, seguite i vostri sogni e la capacita di manifestarli con la forza della mente e dei sentimenti che vi cambiano nel corpo, fino a renderli esperienza reale; è PENSIERO FOCALIZZATO CHE MANIFESTA I PROPRI SOGNI. Tutti potete farlo, perseguite questa conoscenza, desideratelo, conoscete voi stessi nel profondo, abbiate la forza di seguire nuove vie innovative sentendovi liberi, senza più sopravvivere ma semplicemente vivendo. Io non ho nessun debito, non riconosco questo sistema sociale-economico-politico come mio sistema sociale-economico-politico, non accetto questa realtà, la cambio con la forza del PENSIERO FOCALIZZATO, CAMBIANDO IN PRIMIS ME STESSO. Fatelo anche voi, uniamoci nel farlo, facciamolo sempre di più, impariamo a ESSERE UN ONDA NUOVA DI COSCIENZA RIVOLUZIONARIA CHE PUO’ RIVOLUZIONARE IL MONDO SENA MUOVERSI. BASTA CONQUISTARE SE STESSI E TUTTI I DUBBI CHE RIGURDANO TUTTI I NOSTRI “NON SI PUO'”. POI POSSIAMO ANCHE MUOVERCI E FARE MOVIMENTO, MA E’ IMPORTANTE IN QUESTO MOMENTO STORICO COMPRENDERE CHE CAMBIARE LA NOSTRA CONSAPEVOLEZZA INTERIORE, ACCETTANDO PENSIERI E SENTIMENTI INTERNI SEMPRE PIU GRANDI, ACCETTANDO DI MANIFESTARE I PENSIERI CON LA SOLA FORZA DI VOLONTA’ E LA FORZA DELLA FOCALIZZAZIONE NELLA PROPRIA MENTE, CREA UN PRESENTE-FUTURO RIVOLUZIONARIO PER SE STESSI E PER IL MONDO, CHE MANIFESTA UN FUTURO RIVOLUZIONARIO PER SE STESSI E PER IL MONDO.

  • 17

    Noi li abbiamo denunciati in Procura.

    Riassumendo:
    a) Il d.L. 133/2013 ha sostanzialmente privato i cittadini anche della sovranità economica nonché della quota parte spettante a ciascun italiano delle riserve auree DETENUTE, oggi senza più alcun titolo, dalla Banca d’Italia e , di fatto cedute ad istituti e banche private, italiane e non.

    b) che detto decreto legge è stato approvato violando la Costituzione (art 47 e 77 Cost.) e soprattutto violando la buona fede dei cittadini ai quali è stata tolta la proprietà di un bene che gli appartiene dalla nascita in quanto cittadini italiani;

    c) che l’assemblea degli azionisti della Banca d’Italia ha già deliberato a porte chiuse il suddetto aumento di capitale, con possibile abuso del proprio potere;

    d) che tutto ciò viola lo Statuto della Banca d’Italia che prevedeva la secca esclusione della partecipazione “privata” al capitale dall’art 20 R.D. 375/1936, espressamente abrogato, invece, del decreto in parola.

    Per tutti questi motivi,preliminarmente si sottopone all’attenzione del Magistrato le evidenziate violazioni degli artt. 47 e 77 Cost. da parte del D.L. 13372013 anche ai fini di una remissione degli atti alla Corte Costituzionale, e contestualemnte SI PRESENTA FORMALE ESPOSTO, da valersi all’occorrenza come QUERELA ,nei confronti di tutti i soggetti come sopra identificati e di ogni altro soggetto comunque coinvolto a qualsiasi titolo, per tutti i reati che dovessero ravvisarsi da parte dell’A.G. nei fatti esposti sia tra quelli indicati sia tra altri che potranno essere ravvisati.

    Si chiede di essere informati ai sensi dell’art 406 III comma c.p.p. di ogni eventuale richiesta di proroga delle indagini e di essere avvisati ex art. 408 II comma c.p.p. di un’eventuale richiesta di archiviazione.https://www.facebook.com/notes/movimento-base-italia/mbi-denuncia-il-governo-il-governatore-della-banca-ditalia-il-cda-e-gli-azionist/342265212583184

  • 16
    NeroLucente

    Sappiamo che il “salvataggio” delle banche è dovuto principalmente all’abolizione del Glass Steagal Act.
    Il liberismo sfrenato che ha chiesto sempre meno regole ha portato tanti frutti avvelenati. Perchè la deregolamentazione ha regalato ancor più malaffare o semplicemente ha fatto prevalere l’opportunismo, il cinismo e il potere e quindi ha vinto l’1% della popolazione, quello che detiene il 40% della ricchezza globale.

    E’ chiaro che si tratta di SQUILIBRI creati da una parte del potere. E creati grazie al denaro. Paghi un giornalista per scrivere un bell’articolo di quanto sia buona e giusta la deregolamentazione del mercato del lavoro. Compri un giornale e imponi una linea editoriale. Finanzi un partito e ne decidi la linea politica.

    Non c’è nulla di cui meravigliarsi, c’è soltanto da spiegarlo a più persone possibili, DIVULGARE. Il modello proposto è fatto su misura per arricchire grandi gruppi industriali, per favorire un arretramento dei DIRITTI SUL LAVORO, per creare le condizioni di controllo che permettono di dettare legge, imporre condizioni, sanzioni e vincoli.

    Dopo le grandi lotte sindacali e le GRANDI VITTORIE, ora la partita la stanno vincendo loro.

  • 15
    Orazio

    Posto che il NWO, è un’applicazione pratica dei protocolli dei SAvi di Sion, scritto nei primi dei novecento, occorre studiare il modo di arrestare il tutto. Il modo migliore a mio avviso è quello delle tasse.
    Ovvero studiare i modi di non dare adesione fiscale…. senza quelli non c’è modo di uno stato di esistere.
    Basta ricordarsi che il MAHATMA GANDI, con questo sistema ha fatto “sloggiare” gli inglesi.
    Curioso come la storia è li a insegnare, ma pochi la guardano.

  • 14
    Laudens

    Più che sul solo blog penso i ns rappresentanti dovrebbero ogni tanto farne menzione davanti a telecamere e/o giornalisti così da espandere la conoscenza di questa ulteriore presa di posizione del M5S

    • 14.1
      Andrea

      Sarebbe il caso che M5S prendesse una posizione chiara e definitiva, senza giri di parole e iniziasse a fare vera informazione. Se Caseleggio e CO rimangono ancora titubanti e non consentono al movimento di partecipare al dibatito europeo contro questa Europa diventerà solo l’ ennesimo movimento alla tsipras, tante parole vuote perchè nulla cambi, ed alle prossime europee farà un botto clamoroso.
      Andrea

  • 13
    adolfo

    Un popolo in gamba è quello che:

    • ha la certezza che l’esperienza passata serva a fare in modo che mai più si perdano di vista valori INTOCCABILI per l’uomo (visto come essere illimitato e dal potenziale infinito)

    • ha la presa di coscienza del proprio potenziale per riappropriarsi della libertà di scelta, senza delegarla ad altri, attivamente o passivamente

    • sa lavorare su se stesso, come singolo, per migliorare il popolo (un popolo è costituito da unità: più unità sono positive, più positivo è un popolo) e per far sì che le condizioni di vita siano UGUALI per tutti e soprattutto prive di paure, restrizioni, limiti, regole inutili, condizionamenti imposti o auto-imposti

    • un popolo in gamba è quello che ripudia un lavoro fatto di stipendi da fame, orari disumani, vessazioni, prese in giro e paure

    • un popolo in gamba è quello che RIPUDIA leggi, regole, modi di comportamento imposti con il solo scopo di soggiogarlo e incatenarlo, per il beneficio di pochi ”eletti”

    • un popolo in gamba è quello che RIFIUTA di pagare tasse non dovute, balzelli inutili, multe staccate solo per fare cassa, bolli e canoni “abusivi”, che servono a spremere le tasche della gente e che finiscono a rimpinguare le banche e a pagare i privilegi di chi dovrebbe tutelare i diritti dei cittadini ma pensa solo al proprio tornaconto personale

    • un popolo in gamba è quello che chiude i rubinetti alle banche e a tutte le multinazionali che lucrano su questa situazione di crisi voluta

    • un popolo in gamba è quello che spegne la tv, incendia i giornali e accende la propria mente

    • un popolo in gamba è quello che cura il proprio corpo e il proprio benessere alimentandosi con prodotti sani, senza riempirsi la pancia di schifezze che il sistema propina col solo scopo di arricchirsi e di farlo ammalare

    • un popolo sano è quello che combatte l’imposizione di farmaci e cure dannose, utili solo alle casse della case farmaceutiche (e quindi anche alle banche)

    • un popolo in gamba è quello che apre gli occhi e capisce di aver vissuto in un film in cui il regista non è lui

    • perciò sa che nessun governo può riformare il sistema nel quale si genera, prende vita e prospera, perché il cancro non può curare se stesso

    • un popolo in gamba sa che il mondo non va male perchè ci sono uomini maliziosi, avidi e invidiosi, ma perchè mancano gli uomini con il coraggio delle proprie idee e la forza dei sentimenti per la sete della libertà

    Mi guardo attorno e vedo però una massa informe di lobotomizzati, con occhi spenti (anche davanti a tv a 50 pollici al plasma…), orecchie occupate da cuffie o auricolari (non sia mai che ascoltiamo la voce del nostro Sè interiore…), vestiti tutti uguali le cui uniche aspirazioni sono arrivare (strisciando) alla fine del mese, sperare di partecipare ad un reality in tv, tifare alla morte per una squadra di calcio (pazzi senza cervello), vincere qualsiasi lotteria per cambiare vita, comprare qualsiasi cosa purchè inutile e a rate e andare a VOTARE sperando che ogni volta sia quella meno peggio della precedente…

    Questa volta, siate coraggiosi, siate in gamba e cambierete tutto.

    Monica Tassi

  • 12
  • 11
    sergio

    tutto vero,io credo che chi fa signoraggio,dovrebbe essere trattato alla stregua di chi è stato un criminale di guerra,forse peggio,considerato che erano soldi pubblici
    ma,considerando ilo banner che vedo,inorridisco,ma quale libertà crede di trasmetterci uno che ha la pubblicita’ della peggiore azienda europea,cioè la <FIAT,guidata da un evasore noto al fisco italiano?

  • 10
    lorenzo

    BYoblu uno al giorno di questi post,chiediamo a renzi qualche cambio,dimissioni della boldrini e di qualche ministro e ci mettiamo i nostri Di maio Presidente della camera !

  • 9
    orsobruno

    purtroppo è come se fossimo tt anestetizzati e non capiamo quello che sta x succederci;
    questa è la teoria della ,rana bollita;piano piano un po alla volta ci ritroveremo tt spacciati.
    siamo pecore che si fanno sgozzare e nn si lamentano;
    allora abbiamo sempre bisogno di un capo popolo che ci guidi?.
    c’è un capo popolo?
    c’è un Massimo Decimo Meridio, che ci porti alla ribellione?
    si può accettare così la morte senza reagire?
    da solo non conto nulla ,ma se fossimo in tanti allora….

  • 8
    Jean Paul

    Sottoscrivo anch’io ma aggiungo che per liberarci da questa schiavitu’ che ci hanno imposto, l’unica strada e’ questa:
    http://www.mednat.org/filosofia/sovranita_individuale.html

  • 7

    Caro Claudio, pensa che nel mio blog BRANCA DORIA a questo argomento ho dedicato ben sette post ( dal 30 novembre 2013 al 25
    gennaio 2014 ). Che dire di più? cordialità GFC

  • 6
    Mr. Age

    Grazie Claudio per questo video.
    Condivido in pieno!!!

  • 5
  • 4
    Laudens

    Non avete capito una mazza da anni! E’ infatti da tempo che molti come me pubblicano notizie sul famigerato NWO (Nuovo Ordine Mondiale) e troppi vengono a prendere in giro facendo passare la cosa come una burla. Ora ne iniziate a vedere i risultati sin da allora inseriti nel loro calendario. Tale NWO è cosa nata tra il 1947 e il 1950 e tende a dividere il mondo in 2 classi i ricchissimi e i poverissimi. I Primi saranno alla guida di tutto e nulla potranno fare i secondi se non piegare la testa quali schiavi volontari! Sio divide in 3 parti: quelli che accettano tutto ciò che fa il NWO; quelli che sono incerti e quelli che mai accetteranno. Questi ultimi saranno il terzo (1/3) che sarà fatto sparire dal globo, proprio come indicato in alcune loro assemblee mondiali, per ottenere poi ii controllo completo sia del pianeta che della popolazione. Ieri anche Napolitano si è lasciato sfuggire una frase “il nuovo ordine” cosa che fa capire che anche lui ha le zampette là dentro, e quello è il malsano risultato delle sue scelte troppo amichevoli con le banche.

    http://www.nwo.it

    Non può esistere un tale ordine, se non messo in atto dalle popolazioni che vogliono progredire, ma non in modo dittatoriale.
    Avete letto il post di Byoblu? Ricordatevi che quello riportato è solo una goccia rispetto a quello che accadrà (ed è già pronto) se la gente non deciderà di reragire veramente e materialmente. Troppi sono proni e pronti a sacrificarsi per uno sport (corrotto), ma nulla fanno per la vita sociale che invece deve essere messa al primo posto perché include scelte democratiche e non occulte. Fanno una rivoluzione per un pallone? A fine mese si mangino quel pallone e stiano zitti!
    Vi dico: non credetemi, ma aspettate ancora un po’ e vedremo chi aveva ragione! Anche la UE fa parte di quel piano del NWO… andate a cercare su youtube…

    • 4.1
      Tristhan

      Ma quale nuovo ordine mondiale… ci mettiamo anche gli alieni che guidano i potenti contro altri alieni a favore dei popoli sottomessi…

      E’ ingordigia, cupidigia, sete di potere, fame del lusso, brama di notorietà, ansia dell’essere considerati pur essendo delle nullità, ci sono persone prive di umanità, spregiudicate, egoiste, che non sanno fare un ca%%o nella vita ma per vie traverse riescono a condurre una esistenza oltre il benessere, nello sperpero più totale di risorse estirpate ai cittadini.

      Ecco, senza offendere nessuno, non ritengo nessuno degno di percepire milioni di euro di stipendio/benefit per qualsiasi ragione, non esistono superuomini, niente dei, niente divinità manageriali, quando sento cosa percepisce gente come l’AD di FS (per non fare nomi e per restare nel contesto di stipendi erogati con denaro “pubblico”) oppure l’AD di FIAT (per non fare nomi e per restare nel contesto di stipendi erogati con denaro “privato” di aziende sostenute per anni dal “pubblico”)… ecco, io mi inc**zo, e tanto… buon Dio, è ora di smetterla, è l’ora dell’equità… quella vera, non quella del “pupazzo”.

  • 3
    Massimo GIANNINI

    Ed è cosi’ che si distribuiscono ora a banche private l’utile da signoraggio della Banca d’Italia, l’utile della sua attività di mercato e le rivalutazioni di riserve che in nessun caso hanno natura riveniente da attività privata e privatistica del nostro istituto centrale. Se questo non è un regalo, con danno erariale peri cittadini, oltre che aiuto di stato a certe banche, cos’è?

  • 2
    Nic

    E’ ora che ne parli anche Grillo nel suo blog…

    • 2.1
      Orazio

      Dubito che ne parlino……… hanno limitazioni. Poi non è nemmeno nei loro “piani” alias programmi!!!!!!!!

  • 1
    Paolo

    Straordinario, sottoscrivo ogni parola.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>