Persone come Voi…

Hermann Van Rompuy

Ci siamo. Sono anni che parliamo di Europa. Tra pochi giorni ci andiamo, in un modo o nell’altro. Non mi interessa stare qui ad esaminare le singole ricette e a contrapporle tra loro, mi interessa un dato inoppugnabile: sembra l’altro ieri quando, a dire che quest’Europa così com’era non andava bene, era uno sparuto gruppo di pochi pazzi che osava uscire dal coro dei “Fate presto”. Oggi le cose sono radicalmente diverse. Gli europeisti ad ogni costo (quelli che “il grande sogno dell’Europa” senza se e senza ma) masticano amaro. Probabilmente le forze euroscettiche, con varie declinazioni di insofferenza, avranno un peso determinante nel Parlamento Europeo. Chi più radicale, chi meno, chi a fingere una critica nei confronti di un modello che invece ha perseguito e reso possibile (cercare in casa Pd), in ogni caso con la nuova legislatura finalmente i “pazzi” avranno un esercito nel tempio della burocrazia economassassina, a sbattere i proverbiali pugni. I tempi in cui l’unico modo per uscire dall’incantesimo era entrare in oscuri blog custoditi in rete sono passati. I tempi in cui l’unica maniera di ascoltare parole sensate alla corte degli eurocrati era diffondere gli interventi di Nigel Farage sono finiti. I vari Van Rompuy e tutti i non-eletti che hanno fatto il bello e il cattivo tempo, senza levare un solo grido, senza muovere un solo dito quando la Grecia veniva condannata a morte, quando le grandi democrazie del sud Europa venivano impoverite e saccheggiate, avranno poco da continuare a sogghignare dietro ai loro scranni, al riparo di cuffiette, microfoni e della loro inarrivabile faccia di bronzo. Dovranno dare una spiegazione. Dovranno ascoltare e rendere conto di quello che hanno fatto, o togliersi dalle balle alla svelta, in nome di una ritrovata partecipazione popolare e in nome di una rappresentanza politica che taglierà i “nominati”, le caste di banchieri, di funzionari promossi al rango di semidei, di think-tankers senza scrupoli e con quell’alterigia tipica di chi si sente di appartenere a un altro pianeta. Saremo una spina nel fianco. Hanno paura e fanno bene. Se vogliono un’Europa unita va bene, ci mancherebbe altro, ma le condizioni dovranno mediarle fino all’ultima goccia di sudore. Perché si è ‘uniti’ quando ‘tutti’ contano, non quando è solo qualcuno a farla da padrone. Come la Germania, l’unica che ha avuto il privilegio di mediare sottobanco con gli Stati Uniti per ottenere vantaggi per le sue aziende nell’accordo di libero scambio commerciale comunemente definito TTIP. E gli altri, frau Merkel? Siamo solo scaffali da supermercato? Niente più parole vuote e formulette di comodo a influenzare le politiche economiche: cose come “lo spread” Monti se lo potrà incorniciare sul comodino per ricordarsi di come è riuscito a darla a bere a 60 milioni di persone, perché sono tempi che non torneranno più. A Bruxelles ci sarà il modo per chiedere conto di tutto e per dare battaglia su ogni cosa. L’onda d’urto del tuono non arriverà domani: la sentirete nei prossimi mesi e si ripercuoterà per anni. E sarà fatto in nome di tutti, anche di quelli che si sono abbeverati alla storiella degli interessi dell’1% della popolazione mondiale spacciati dai media slave-stream come interessi della collettività intera. Sarà fatto in nome di chi vuole uscire dall’euro, di chi vuole restarci, di chi vuole tornare alla sovranità nazionale domani mattina e anche di chi vuole “il grande sogno degli Stati Uniti d’Europa”, perché la giustizia sociale non ha colore e il diritto alla felicità, alla salute, al benessere, a garantire condizioni di vita degne, decorose, “umane”, è un diritto di cui finiranno inevitabilmente per beneficiare tutti. Anche Schulz. Ma non sarà fatto grazie a lui o grazie a quelli come lui, no: sarà stato reso possibile grazie a milioni di persone che hanno capito, hanno amato, hanno creduto e infine… hanno cambiato le cose. 

Persone come Voi.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

84 risposte a Persone come Voi…

  • 33
    lucianoc

    Questa stampa di regime è vergognosa.
    Si cerca di far apparire Farage, un mostro:
    fascista, xenofobo, contro i gay ecc.
    perché vuole fare l’alleanza con il M5S.
    Ma non c’è nessuno tra di loro che si rende
    conto, o fa’ finta, che Renzi qua’ in Italia è alleato con
    fascisti Veri, xenofobi Veri, delinquenti Veri,
    anti-gay Veri, insomma una discreta quantità
    di individui impresentabili.

    • 33.1
      luca

      Rispondo a te, ma si potrebbe rispondere a migliaia di persone che ormai delirano e imperversano su tutta la rete, con atteggiamenti al limite dell isterico come il tuo, che hanno trasformato il web in un’asilo.
      Potresti fare un esempio pratico di “atteggiamento vergognoso ” nei confronti dell ‘ukip ?
      I giornali ovviamente (ed è la loro peculiarità in tutto il mondo civilizzato) toccano i nervi scoperti di persone e movimenti che prendono di mira.
      Nel momento in cui l’ ukip sostenne
      ” Il multiculturalismo ha diviso la nostra società. Il politically correct sta soffocando la libertà di parola”
      oppure altri colpi di genio come
      “l’UKIP fermerà il supporto al multiculturalismo e sosterrà una comune cultura britannica”
      Nel momento che espone cartelli di propaganda che la stessa lega ha copiato…Secondo te, adesso che farage è famoso e sta riscuotendo un discreto successo, non è normale semplicemente chiedersi (scusate l’audacia) se si tratti di un movimento tendenzialmente di estrema destra e xenofobo ??

    • 33.2
      lucianoc

      Qua’ non si tratta di delirio, ma di capacità di capire
      la sostanza delle cose, che evidentemente a te manca.
      Io ho seguito l’intervista che fece Claudio Messora a
      Farage, ho seguito altre interviste e suoi interventi vari;
      e molti aspetti li condivido in pieno, non tutti, ma molti.
      Eppure non sono né fascista, né contro i gay né tante
      altre cose che sono state attribuite a Farage e al suo
      movimento.
      Non so se riesci a capire che questo linciaggio nei suoi
      confronti è dovuto principalmente, al fatto che lui
      sia una minaccia, nei confronti di QUESTO SCHIFO di
      EUROPA.
      Quello che vorrei farti comprendere è che comunque fare
      accordi con Farage, è sicuramente meno vergognoso,
      che governare qua’ in Italia con fascisti, xenofobi,
      omofobi, e delinquenti CONCLAMATI, come sta’
      accadendo in questo momento.
      Riesci a capirlo questo?

    • 33.3
      luca

      che farage sia meglio di tanti altri è assodato …il punto è che non c’è nessun linciaggio contro di lui e non c’è nemmeno nessun complotto mediatico particolare contro il M5S. (si chiama spartizione mediatica)
      L’unico responsabile dell’accostamento ukip-xenofobia è l ukip stesso che usa slogan fascistoidi.
      Tutte lacrime di coccodrillo: prima per conquistare i voti dell’elettorato arrabbiato che vota di pancia usano slogan becero qualunquisti che puzzano di xenofobia, poi se la prendono con i giornalisti che semplicemente glielo rinfacciano.
      Gioco vecchio come il mondo..

    • 33.4
      lucianoc

      No, questa non è spartizione mediatica, ma linciaggio
      vero e proprio; come del resto è accaduto in tutta la
      campagna elettorale di Grillo, dove la stampa, si fa per dire,
      ha preso a pretesto frasi parziali di Grillo per distorcere
      e falsificare il senso di molte sue affermazioni.
      A proposito di rinfacciare qualcosa, hai notato se in Italia
      qualcuno ha fatto notare a Renzi che sta’ governando con
      fascisti, omofobi, xenofobi e delinquenti vari?

    • 33.5
      luca

      farage (o l ukip) non subisce nessun linciaggio perchè non si attribuiscono alla sua persona argomentazioni distorte , manipolate o peggio falsità con un fine pretestuoso.
      I giornali pongono delle questioni che si basano su slogan e argomentazioni espresse dall ukip a dir poco esplicite.
      Se qualcuno esprime la volontà di porre fine al multiculturalismo mi sembra il minimo sindacale domandargli “ma sei xenofobo ? cosa intendevi precisamente ? ”
      Farage non risponde e i giornali hanno tutto il diritto di insinuare il dubbio.

    • 33.6
      Clesippo Geganio

      se avete visto ieri sera la Merlino su La7 vi sarete resi conto del disservizio giornalistico che certa stampa conduce da decenni bruciando il cervello degli italiani, erano presenti beceri politicanti da baraccone mediatico capaci di incensare la politica di Renzi addirittura sulla nuova cultura che il capo di governo vorrebbe diffondere al “popolo” mediante fiction americane per accrescere le conoscenze e coscienze dei cittadini !!??!! Siamo alla follia pura, si taccia di fascismo Grillo e chi propone l’applicazione del “grande fratello” mediatico è Renzi PD!

  • 32
    Andrea Ceccaroni

    Io non credo che Farage sia il demone che quasi tutti i media cercano di dipingerci in Italia: voler un maggior controllo dei flussi migratori non vuol dire essere razzisti o xenofobi, credo piuttosto che voglia porre un limite a chi va in UK solo per usufruire del sistema di previdenza sociale. Detto questo entrare nello stesso gruppo di Farage sarebbe un grave errore: i giornalisti del PD ( europa, l’unità ) o quelli del gruppo L’Espresso non perderanno occasione di tacciare il 5S di razzismo e fascismo e in questo modo gli offriremo facilmente il fianco; in secondo luogo gli italiani, così ancora limitati alla sola apparenza delle cose e facilmente succubi del sistema televisivo, non capiranno mai la differenza fra i gruppi parlamentari nel sistema nazionale e i gruppi a livello europeo, dove è possibile mantenere una maggiore autonomia e accordarsi solo per qualche punto del programma: ogni affermazioni di Farage o di qualche altro membro dell’Ukip sarà attribuita al 5s. Quindi credo che la cosa migliore sia entrare nei Verdi, avremo magari meno autonomia, manterremo un profilo più basso ma almeno potremmo concentrarci maggiormente su una vastità di temi che ci interessano, lotta agli OGM e alle grandi opere, contrasto alla sperimentazione animale e promovimento di mezzi di ricerca alternativa, rifiuti zero, limitazione ai gas serra e alla cementificazione, movibilità sostenibile e km 0. I temi sono tanti e gli spazi di manovra secondo me potranno diventare larghi con la possibilità di portare avanti un modello contro l’austerità neoliberista. Purtroppo nel patto con Farage vedo la spaccatura del Movimento.

    • 32.1
      acasciaforte

      scusami, entrando nel gruppo di Farage non sarebbe possibile COMUNQUE occuparsi di quei temi? E con maggiore autonomia?

    • 32.2
      Clesippo Geganio

      con i verdi potrebbe essere un idea, vista l’obbligatorietà di formare o entrare in un gruppo qualunque esso sia spero che prima condividano un programma preciso e lo sottoscrivano, il vantaggio sarebbe che i dissidenti non potrebbero uscire per formare un gruppo parlamentare indipendente, come quei 17 strateghi del ….. ex 5S nei due rami del parlamento italiano.

      Dico qualunque esso sia il gruppo l’importante che serva a limitare gli interessi delle multinazionali ed economici/finanziari delle banke/agenzie di rating, in gran parte sono GB patria di Farage accetterà?

    • 32.3
      luca

      Finchè una piccola massa di persone (grillo, il prof becchi, messora, gli utenti più attivi e intransigenti che scrivono sui blog, ecc) continuerà ad arrogarsi il diritto di rappresentare il pensiero generale degli elettori del M5S, il movimento perderà comunque consensi e sarà sempre più ininfluente ,a prescindere che si allei o meno con farage.
      Pure Aldo Giannulli lo scrive sul blog di grillo ( a bassa voce, ma lo dice chiaramente )
      ” Grillo e Casaleggio restino dove sono, ma facciano spazio anche ad altri, che il movimento abbia una immagine più ricca e collegiale, dimostri di non essere più solo i suoi due fondatori ” .
      Che tradotto dal politichese significa..è necessario sapere chi e cosa voglioni gli elettori del M5S altrimenti tanti saluti..

  • 31
    murat.

    Se proposte/idee del Movimento per l’Europa vengono dibattute, analizzate, anche da altri non è già una vittoria, ora dobbiamo solo (dici niente) smascherare l’ipocrita di turno. Adesso si capirà? chi è veramente il difensore di questo sistema/regime falso ed elitario, si vedrà? chi è veramente IPOCRITA e sostenitore di privilegi. Bisogna spingerli a darsi la zappa sui piedi, ad autodistruggersi.
    Obbligarli alla COERENZA all’ONESTA’ sarà una nuova importante vittoria.
    p.s. va bene l’autocritica, per migliorare non per demolire.

    • 31.1
      Clesippo Geganio

      se è vero quel che sostengono i criticoni, cioè Grillo ha sbagliato strategie e campagna elettorale regalando il 4% al PD allora Grillo forse è un genio! Ha gonfiato Renzi di voti caricandolo di maggiori responsabilità costringendolo alla realizzazione di quelle riforme decantate ma sbagliate che peggioreranno le condizioni del Paese, a questo punto gli elettori del PD-renziano capiranno dell’ennesima stangata e si apriranno autostrade (prive di pedaggio) di consensi per il M5S.

      Renzi obtorto collo deve fare quelle riforme radicali per cambiare in meglio il Paese, pena la fine del suo Governo, ma non riuscirà mai ad attuarle perché lui stesso è il referente e/o garante di questo sistema fallimentare, andrebbe incontro alle ire funeste dei suoi padrini imprenditori, banchieri e svariate lobby e “soci” di governo che lo hanno portato in auge.

  • 30
    lucianoc

    Avete visto il linciaggio dei mass-media nei confronti
    del M5S?
    La vittoria di Renzi è passata in secondo piano,
    quello che conta per loro è gettare fango sul M5S.
    Da questo punto di vista, si è fatto troppo poco
    per contrastare questi MISERABILI SERVI.

    • 30.1
      Clesippo Geganio

      perdere il 4% è stata comunque una vittoria, utile per capire dove sono i punti deboli del M5S ammesso ci siano.
      Se i media spostano l’attenzione infangando il M5S è perchè ancora viene temuto dalla cricca affaristica e partitocratica.

      Comunque aspettiamoci una prossima manovra finanziaria da Renzi per ripianare la spesa per lo shopping elettorale costato circa 10 MLD.

    • 30.2
      Alerighini

      si hai ragione,ma lo avete capito o no che quel 4% sono schede nulle- bianche o astenuti al voto? non hanno votato PD….io fossi nel Ms5 ci starei all’occhio, perchè è un cancro interno…o è troppo difficile per dei “laureati” interpretare i dati?

    • 30.3
      Clesippo Geganio

      esatto Alerighini questi i calcoli esatti:

      • gli aventi diritto al voto sono 49.256.169,
      • i votanti 28.908.004 il 58.68%,
      • 20.348.165 di astensioni,
      • in aggiunta al 21,16% del M5S 5.972.865 sommano 26.321.030 di italiani che vorrebbero mandare a f***ulo questo sistema partitocratico contro appena il 40,81% 11.172.861 di votanti PD che invece ha riconfermato il declino!

      Dall’esito elettorale scaturisce che oltre il 50% degli italiani aventi diritto al voto ha espresso contrarietà verso il PD di Renzi simbolo della politica dosastrosa.

      Ergo, Renzi non è stato suffragato di consensi avendo preso il 40,81 del 58.68%, invece il M5S è l’unica compagine politica ad esser uscita indenne e vincente da questa tornata elettorale, tenendo presente il 5,3% di schede nulle, bianche e non assegnate, può sembrare paradossale ma la debacle è stata di Renzi PD Berlusconi FI e combriccole varie.

  • 29
    Umberto1

    Quando uno come Grilo che della counicazione alle folle e’un esperto perche e’ il suo pane da almeno 35 anni fa una campagna elettorale con toni troppo sopra le righe come la minaccia di processi sommari in piazza e cosi’ facendo getta nelle braccia di Renzi milioni di voti dei moderati che da sempre sono quelli che decidono chi vince le elezioni viene da chiedersi ma Grillo ci e’ o ci fa poi ricordandomi che lavoro fa’ mi viene da rispondermi ci fa ma,ci fa cosi’ bene che milioni di elettori ci cascano.

  • 28
    luca

    Come volevasi dimostrare..
    Ho sempre votato turandomi il naso , a questo giro non ce l’ho proprio fatta..Tra uno che promette l ‘aspirina per curare un cancro e un altro che controlla un manipolo di soggetti deliranti (atteggiamenti isterici che non vedevo dal 94 con l arrivo del berlusca ), son rimasto a casa..ho pensato che la cosa migliore fosse proprio far scegliere gli altri anche al posto mio.
    C’è da dire che avevo previsto la reazione del popolo del web grillino ,dopo un probabile risultato sfavorevole per il M5S ( in italia è nato il motto: chi riempie le piazze non riempie le urne) . La rete incomincia a riempirsi di video su fantomatici brogli ma, la cosa più preoccupante, piena di persone già “sicure al 100%” che il pd abbia vinto grazie ai brogli. Leggo i commenti su tutti i vari siti che fanno capo al M5S e rimango basito dal livello del delirio raggiunto dalla cosiddetta base del M5S.
    Noto che c’è stato un ulteriore step evolutivo: nel giro di pochi mesi siamo passati dal “i parlamentari devono andare tutti a casa perchè tutti responsabili del tracollo” , passando per “il politico che non appartiene al M5S è un corrotto e ladro a prescindere” e finalmente arrivando “gli italiani che hanno votato il PD sono nemici della patria , corrotti e ladri “.

  • 27
    roberto p.
    roberto

    Mettiamola così :
    gli Italiani hanno deciso di seguire Pinocchio, anziché il grillo parlante.
    Ma dubito fortemente che il burattino diventerà uomo.

  • 26
    Cesare

    Come ho scritto ieri, Nigel Farage vorrebbe incontrare Beppe Grillo per una alleanza in Europa.

    Troppa grazia, al limite del miracolo in zona Cesarini, un vero calcio di rigore a porta vuota.

    Visto e considerato che il mio impegno con l’M5s continua, mi auguro che questa occasione più unica che rara venga accolta. Vorrei solo rilevare che, nel caso il Movimento accettasse, otterrebbe:

    1) Legittimità ed esperienza in Europa a fianco del vero vincitore delle elezioni (unitamente a Marine Le Pen)
    2) Uno straccio di strategia credibile e chiara, ed anzi a volte avere l’umiltà di copiare è solo segno di intelligenza.
    3) La dimostrazione di saper fare compromessi con le forze politiche giuste.
    4) Un leader da seguire in Europa, e non uno Shultz qualsiasi, ma proprio la “superstar assoluta”.

    Direi proprio, alla genovese, che ” ’na bónn-a reputaçión a vâ ciù de ’n milión”

    • 26.1
      luca

      Se non sbaglio…incontro avvenuto senza streaming ovviamente.

    • 26.2
      Cesare

      Per Luca.
      Se non sbaglio era un primo semplice incontro conoscitivo, poichè ne seguiranno altri…..e poi, sempre se non sbaglio, erano in Inghilterra, a casa d’altri…!!!!
      Rilassati, chè alla fine della fiera sarà sempre la Rete a decidere…!!!!

    • 26.3
      luca

      che fosse conoscitivo lo ha detto grillo ..in casa d’altri si può registrare l’evento. La rete ad oggi non ha mai scelto niente di determinante . L’unica volta che lo ha fatto (sì alle consultazioni con renzi) è stata umiliata con le pagliacciate di grillo e la famosa “non sono qui per parlare di programmi” bene, bis..Poi vi stupite se rimanete in 4 gatti ?

  • 25
    lucianoc

    Claudio, non so esattamente il ruolo che hai all’interno
    del M5S, né se Grillo ascolta i vostri punti di vista; ma
    penso che bisogna fargli capire che se non si cambiano,
    modi e toni, il M5S non raggiungerà mai il consenso
    sperato.
    Troppi errori si sono fatti, e si sarebbero potuti evitare,
    dal non cercare di stanare Bersani, sul programma, al ” avete
    sbagliato a votarci ” e tante altre sciocchezze sino a
    questi toni e parole fuori luogo, di queste ultime settimane.
    La cosa che stona maggiormente è la pacatezza, precisione e
    preparazione dei nostri parlamentari, con la prepotenza, urla,
    insulti e qualche scemenza di Grillo.
    A Grillo, dobbiamo il merito di averci dato la speranza di un cambiamento, ma ora che l’abbiamo, non possiamo permettergli
    che ce la distrugga.

    • 25.1
      Clesippo Geganio

      permettimi Lucianoc una risposta anche se ti sei rivolto a Claudio desidero aggiungere una mia opinione alla tua considerazione che in parte condivido riguardo all’autocritica, sarebbe sbagliato non farla,

      (la si dovrebbe fare anche quando si vincono le elezioni con un vantaggio del 20%, ma il PD non ha l’umiltà ne l’onestà quindi interpreterà questa vittoria come un autorizzazione ricevuta dal popolo per non cambiare nulla in sostanza)

      nel caso del M5S l’unico errore compiuto è il “peccato di gioventù” cioè del neofita che affronta in campo scoperto un avversario consolidato da 60 anni di politica inserito e coperto nei gangli istituzionali, economici, sociali, mediatici e imprenditoriali, in possesso di una struttura esperta e corrotta quanto basta per deformare qualunque realtà e risultato a proprio favore, la prova è il cambio progressivo dei “Generali al comando dell’armata” Bersani-Letta-Renzi necessario per arrivare a proporre l’escamotage 80€ settimane prima per convincere il 20% in più di elettori=italiani affetti da ignavia indotta da 50 anni di becera tv ed una informazione falsa e tendenziosa, un popolo in gran parte assopito e poco istruito (ignoranza anche questa indotta dallo Stato) che Grillo con le sue iperbole linguistiche ha cercato di svegliare riuscendoci in parte conquistando prima il 24% poi perdendo il 4% dei voti ma non definibile come sconfitta per una compagine di neofiti della politica, significa che il M5S è stato capace di respingere l’avversario serrando le fila, ciò dovrebbe far riflettere l’armata renziana per le prossime elezioni politiche se mai le faranno fare, perchè per rivincere la cricca/lobby PD ha due possibilità, attuare le promesse impossibili di renzie, oppure sostituirlo in corso d’opera con un altro “Generale” disposto a rilanciare la posta in gioco.

      Quel 20% in più di italiani si è lasciato abbindolare dall’imbonitore televisivo renzie che di tv in tv regalava la sua pozione magica per curare tutti i mali, invitando il popolo di creduloni a bere l’elisir di lunga vita, invece di ascoltare Grillo che ha proposto semplicemente un progetto di vita e benessere diffuso applicando la Costituzione della Repubblica, smentendo tutti quelli che ancora ieri sera in giro per le piazze virtuali della tv vanno raccontando c**zate dicendo che il M5S non ha proposte ma solo proteste.

    • 25.2
      Marco

      @Clesippo non raccontiamocela, la perdita di voti del M5S è dovuta alla disilusione di tanti che pensavano che fosse un movimento che teneva conto della base. Uno vale uno, democrazia diretta… Così era stato raccontato all’inizio.
      Un bell’inganno.
      Si è visto invece che Grillo non era solo un “megafono” ma il vero capo, che decide linea politica, regole, tutto, senza consultarsi con nessuno.
      Il M5S ha quindi perso voti, cioè persone che alle politiche lo avevano votato (già consapevoli quindi dello squilibrio mediatico a favore dei partiti tradizionali) hanno deciso di non votarlo più.
      Tutto questo parlare dei toni troppo alti o dei media contrari sono solo scuse superficiali per evitare di parlare dei reali problemi del M5S, che finirà i suoi giorni come un normale partito estremista minoritario: completamente ininfluente.

    • 25.3
      luca

      Concordo con Marco…a questo giro elettorale incolpare ancora i media, i toni le parolacce non ha proprio senso.
      L’unico senso è cercare le colpe dove fa meno male a chi vorrebbe un movimento di estremisti che reputano la mediazione politica un danno.
      Il M5S dovrebbe finalmente e definitivamente capire quale sia l’anima VERA del suo elettorato e poi agire di conseguenza. Ma non lo faranno mai..perchè il rischio è che grillo venga messo all’angolo proprio dagli elettori del M5S. (un grillo che non può più insultare qualsiasi politico nei suoi show che grillo sarebbe ?)

  • 24
    lucianoc

    pigreco314
    27 maggio 2014 alle 15:08
    Ridurre Renzi agli 80 euro e farneticare di gombloddi di Bruxelles significa non aver capito nulla della vittoria del PD e ancora meno della “sconfitta” (e uso le virgolette perché il 20% è un consenso importante) del M5S: come probabilmente non ha capito nulla Grillo che parla di elettori pensionati e ingerisce digestivi.
    Auguri.
    ——————————————–
    Visto che hai capito tutto tu, auguri.
    Ne avrai bisogno quando ti accorgerai delle macerie
    che lascerà questo sistema, e tu ti renderai conto di essere stata
    una pedina SCIOCCA nelle mani di questi delinquenti.

  • 23
    Clesippo Geganio

    concordo con Novecento al commento 21,
    però aggiungo che il messaggio inviato dal M5S a tutti gli italiani non è proprio arrivato, visto il 40% al PD ed il 47% di astensionismo agli italiani non è fregato una cippa di lippa! Forse lobotomizzati dalla tv? Forse perchè ignoranti come sassi? Forse menefreghisti? Forse compromessi e corrotti dal sistema? Sinceramente non saprei dare una risposta, ma quel messaggio inviato è stato chiarissimo! Il M5S ha tracciato una linea politica ben precisa, da una parte i corrotti e dall’altra il M5S i corretti! Gli italiani hanno scelto i corrotti (una vocale fa la differenza) preferendo il bimbominkia sostenitore e garante di quel sistema fallimentare di saccheggiatori.
    Allora quel 87% se la pigliassero in quel posto…. quando chiuderanno altre fabbriche, ci saranno più cassaintegrati e licenziati in massa, nuove assunzioni schiaviste con stipendi da fame, aumenteranno le tasse, mentre le lobby-cricca-partiti-banche e banchieri faranno il bagno nell’oro nei paradisi fiscali.

  • 22
    GP

    Da elettore e sostenitore M5S posto alcuni punti sui contenuti e i toni della campagna elettorale su cui si sarebbe potuto fare meglio, sperando di essere d’aiuto:

    1. Discorsi del tipo “stracciamo il fiscal compact o usciamo dall’euro” lasciano molto il tempo che trovano. Non e’ una competenza degli eurodeputati, ma del governo nazionale, e non e’ per esso che si stava votando.

    2. “Costringeremo alle dimissioni di Napolitano, ci saranno nuove elezioni politiche e governeremo con un voto in piu’ del PD, anche senza il 51% dei seggi…”. Chi dovrebbe bersela? come puoi ottenere un incarico di governo se la maggioranza e’ PD/PDL? Quando mai ti daranno la fiducia senza averti imposto prima condizioni semplicemente indecenti? E ammesso che tu riesca ad ottenere un governo, quanto potrebbe durare?

    3. Mancanza di un programma organico. In questi mesi il M5S ha portato avanti battaglie importantissime, ha presentato belle proposte di legge, e ha portato a casa qualche risultato non da poco, primo tra tutti avere salvato la costituzione. Tuttavia:

    3a – siamo ancora a livello di punti separati, sarebbe bello organizzarli

    3b – nel presentare i risultati ottenuti si e’ data molta enfasi alla rinuncia ai rimborsi, al dimezzamento dello stipendio, e soltanto dopo si e’ discusso qualche emendamento portato a casa. Dando quindi l’immagine di chi cerca di parlare alla pancia dei cittadini piuttosto che alla testa. Errore imperdonabile da un movimento che vuole mandare tutti a casa

    4. Corruzione. Molto in ritardo, e soltanto dietro suggerimento di Travaglio, si e’ data enfasi alla lotta alla corruzione nella campagna elettorale.

    Invece, la corruzione costa all’Italia una settantina di miliardi all’anno, che vengono rubati ai cittadini. Significa che, semplicemente mandando su politici che non rubano e non facendo nient’altro, ci sarebbero a disposizione 70 miliardi l’anno in piu’.

    Sarebbe bello quindi stilare un programma in semplici punti, una lista di cose da fare con quei 70 miliardi, esponendone in maniera chiara e rigorosa quali vantaggi si avrebbeo per la comunita’. A cominciare dal reddito di cittadinanza, il quale sarebbe arcicoperto.

    E sarebbe un programma che nessun altro partito potrebbe vantare, perche’ negli altri partiti strarubano tutti

    Questi concetti sono stati espressi in campagna elettorale, ma senza sufficiente enfasi, e un po’ in ordine sparso senza un filo conduttore organico

    4a. Evasione fiscale. Vedi sopra, con la differenza che l’evasione costa 150 miliardi l’anno, non 70. E quindi con coperture ancora maggiori, che permetterebe programmi ben piu’ ambiziosi. E’ una sfida molto piu’ complessa, non basta non rubare ma bisogna impedire agli altri di rubare, ma si potrebbe fare gia’ molto abolendo alcune assurdita’ della legislazione attuale (vedi soglie di non punibilita’). Anche questo e’ un tema non toccato affatto nella campagna elettorale, mentre dovrebbe essere uno dei cavalli di battaglia da cui partire.

    5. Toni. Grillo ha urlato troppo. Un po’ lo ha fatto lui, un po’ ha risposto a provocazioni al livello delle quali non valeva la pena abbassarsi (vado oltre Hitler…)

    Noto con dispiacere che, anche dopo la sconfitta, Grillo non sembri avere capito ancora. Nell’ultimo video messaggio, quello che sembra uno spot pubblicitario del maalox, parla di un popolo di pensionati che se ne frega dei loro nipoti. Questa arroganza non e’ proprio il modo migliore per riconquistare gli elettori persi.

    6. Mancate risposte su (presunti) errori passati. Subito dopo il voto del 2013 e’ passata l’immagine che Grillo abbia favorito le larghe intese in quanto non vi si e’ opposto, anzi, ha costretto il PD all’accordo con il PDL. Ne e’ risultata l’immagine di un Grillo avvoltoio che, sulla pelle dei cittadini, stia li’ ad aspettare che i partiti si logorino per poi prendere lui il potere.

    Se questa immagine corrisponde al falso, resta vero che molti elettori M5S sono stati delusi proprio a causa di questi eventi. Quegli elettori non hanno trovato risposte dall’ultima campagna elettorale.

    7. Espulsioni e liti. Premetto che i media abbiano stravolto la questione: sulle espulsioni in casa PD/PDL silenzio tombale, mentre quelle M5S sono casi nazionali. Detto questo, pesa ancora l’immagine del Grillo che espelle chiunque abbia un minimo di dissenso senza averne la minima spiegazione (io non ho ancora capito che cosa ha fatto di male Tavolazzi…). Chi e’ stato deluso da questi spiacevoli eventi non ha trovato risposte nella campagna elettorale

    Anche la lite con Pizzarotti rimane un caso oscuro. Casaleggio non puo’ alzarsi la mattina e pretendere che un sindaco regolarmente eletto si rimetta a giudizi di meta’ mandato non previsti dalla costituzione. Le regole vanno stabilite prima. Se i sindaci M5S devono essere soggetti al recall lo si deve dire prima delle elezioni e se ne devono chiarire le precise modalita’ di attuazione. Le quali devono essere le stesse per tutti i sindaci, non ad uso e consumo di Casaleggio.

    Spero di essere stato d’aiuto, vinciamo poi!

    • 22.1
      ginco

      Salve, del suo commento condivido molti punti, ma al punto 4 e 4a non ci siamo proprio, nel m5s si continua a fare questo errore nei fondamentali. La corruzione e l’evasione fiscale si riducono, perché eliminarla completamente è molto difficile, spendendo quelle cifre da lei indicate per ridurre la disoccupazione e la pressione fiscale, ma bisogna avere la sovranità monetaria, cioè uscire dall’euro. Per questo la lega ha preso così tanti voti, inutile nascondersi. Il tema più votato nelle discussioni m5s è l’applicazione della memmt, e non è stata presa in considerazione da grillo e casaleggio, che la cononoscono. Non si può pensare oggi, con l’euro, di recuperare 150 mil di evasione quando hai una pressione fiscale al 50%, significa suicidarsi peggio della grecia, dato che lo stato è in avanzo primario da decenni. Mi scuso per il commento breve, spero lei approfondisca questi temi. cordiali saluti.

    • 22.2
      GP

      Salve Ginco,

      la ringrazio per la sua risposta, breve, chiara e concisa.

      Sull’evasione fiscale siamo d’accordo. Come avevo tentato di spiegare nel mio commento, non e’ un problema di facile soluzione, non credo affatto che sia sufficiente piazzare politici onesti per recuperare quei 150 miliardi annui. Sarebbe necessario, tra l’altro, prendere accordi con altri paesi, per esempio la Svizzera, per evitare la fuga di capitali

      Ma ridurla dovrebbe essere piuttosto fattibile con un minimo di studio e sentendo esperti. Fatta la legge trovato l’inganno, ma fatto l’inganno trovata la contro-legge. Se il governo si mostra determinato nella lotta all’evasione fiscale molti evasori ci penseranno due volte prima di fare i furbi.

      E negli ultimi 40-50 anni i governi italiani non hanno fatto nulla per combattere l’evasione fiscale. Anzi, l’hanno sempre incoraggiata con condoni vari, leggi salva-ladri, ed un fisco che non fa il dovere suo. Quindi, semplicemente smettendo di incoraggiarla si dovrebbero gia’ iniziare a vedere i primi risultati. Anche a recuperarne un 10% soltanto, sarebbero gia’ 15 miliardi, quasi la totale copertura del reddito di cittadinanza.

      Quanto alla corruzione, il discorso e’ diverso. Basta non rubare. A Parma non sono state fatte leggi speciali contro la corruzione, ma da due anni in quella citta’ il comune non ruba un centesimo. Ed il debito e’ passato da 800 a 450 milioni di euro in due anni.

      Se il fenomeno Parma si ripetesse su scala nazionale l’Italia ripartirebbe. Subito. Per recuperare un buon 70%-80% di quei 70 miliardi sarebbe sufficiente mandare su politici onesti. E penso che tutto si possa imputare ai 5 stelle tranne che siano disonesti.

      Poi, naturalmente, sevono leggi anticorruzione serie per recuperare anche il resto del malloppo e molto si potrebbe fare semplicemente annullando le porcherie fatte negli ultimi vent’anni (falso in bilancio, prescrizione, …).

      Il problema e’ che di questo non si e’ parlato con sufficiente enfasi nell’ultima campagna elettorale. Con un piano di lavoro fatto di pochi e semplici punti concreti su questo argomento si sarebbe potuto infondere speranza e passione nella popolazione.

      Invece si e’ urlato e basta, si e’ soltanto puntato il dito sui danni fatti e sui problemi, spendendo moltissime parole sul passato ma pochissime sul futuro.

      E, logicamente, si sono perse le elezioni.

      Ripeto, in 2 anni a Parma non c’e’ la corruzione ed un debito rerrificante e’ stato dimezzato.

  • 21
    novecento

    Allora…….dobbiamo ricominciare daccapo:
    già da adesso bisogna cercare di semplificare l’informazione relativa a:
    Vincoli borsistici
    Vincoli valutari
    Vincoli doganali
    Vincoli vuol dire vietata la speculazione di borsa: VIETATA!!

    di conseguenza:
    Banca pubblica
    Separazione banca d’affari da banca d’impresa
    vincolare la BCE a versare la moneta nella banca pubblica.
    Gestione degli interessi da parte dello stato (ministero del tesoro).
    Tassi della banca pubblica superiori del 0,1% rispetto al tasso di ricevuta.
    Vincolo per la banca di applicazione del moltiplicatore bancario nella maniera giusta del 2% e non come suggerito da Basilea 2, che è criminale.

    Bisogna prendere queste informazioni, semplificarle al massimo facendo in modo a che le capiscano anche gli analfabeti, senza urlare, senza inneggiare al partito comunista che è fallito ed è già morto (per fortuna), e noi siamo anticomunisti!!!!!!
    Usare meglio la RAI visto che abbiamo Fico nella posizione dominante anche a costo di scontri esplosivi.
    Martellare con la televisione è piu’ efficace che martellare con internet, questo è un popolo di anziani e gli anziani fanno fatica a capirci qualcosa.
    Semplicità, verità. semplicita’ e verità.

  • 20
    Cesare

    Molti di noi ieri si sono svegliati interrogandosi come mai proprio noi, noi gli onesti, noi i nuovi, noi che avevamo promesso tanti soldi a tutti e il sorgere del sol dell’avvenire, siamo stati così clamorosamente puniti alle urne, tanto da perdere tre milioni di voti rispetto a solo un anno fa.
    Ve lo ropeto sino allo sfinimento: in Italia gli “eredi di Berlinguer”, altrimenti detti più serenamente comunisti, sono al massimo 10 milioni di persone. Se si devono dividere in tre partiti, finisce che vanno in maggioranza con quello che da loro più certezze: il PD di certezze, sotto forma di prebende, mazzette e appalti, ne ha sempre date e continuerà a darne tantissime.
    Quello è il succo del comunismo, siamo solo noi che ancora non l’abbiamo capito. Come dicevano gli armeni nel film “Vodka Lemon”, descrivendo l’URSS “loro facevano finta di occuparsi di noi, noi facevamo di finta di lavorare per loro”. SVEGLIAMOCI…!!!!

    Ho poi sentito che ieri Nigel Farage, il leader dell’euroscettico UKIP, primo partito nel Regno Unito con il 28% dei voti, ha dichiarato: “Vorrei incontrare Beppe Grillo e discutere con lui delle nostre politiche che hanno molto in comune”. Farage ha poi affermato anche che l’idea di un’alleanza in Europa resta ”aperta e possibile” col partito di Grillo. ”Mi piace molto il modo elettrizzante con cui conduce le sue campagne”.

    Caro Claudio, questa è la più sensata proposta che ci poteva capitare in questa disgraziata tornata elettorale, per poter risalire la china e tornare a diventare più forti e più credibili che mai .

    Ti chiederei, cortesemente, che Tu lo faccia presente a Di Maio e a Di Battista, nonchè ai Nostri Cittadini alla Camera ed al Senato e a Beppe.

    Non buttiamo via questa fantastica occasione, Nigel Farage é la persona giusta per il M5S e con cui allearsi. Lui è veramente il M5S Inglese…!!!!

  • 19
    roberto p.
    roberto

    Italiani brava gente.
    Fino a ieri Grillo osannato per la sua coerenza.
    Oggi Grillo crocefisso per la sua coerenza.

    • 19.1
      lucianoc

      Grillo ha dei grandissimi meriti, ma rischia di diventare
      anche la rovina del M5S.
      Non ha ancora capito che deve misurare le parole
      e i toni; questi possono andare bene per un suo
      spettacolo, ma non quando deve parlare a tutta
      la popolazione.
      Non tutti hanno la capacità e la voglia di capire la sua
      ironia e comicità; e poi deve capire che la stampa
      ce l’ha a morte con lui, e aspetta ogni parola e
      frase fuori dalle righe, per alterare e mistificare
      il senso di quello che dice.
      Senza parlare della strategia che è stata ed è
      utopista e velleitaria.

  • 18
    Cesare

    Bene finalmente sono libero dalla promessa che ho fatto a me stesso. E sarò villano.

    Anzitutto con la strategia di comunicazione e la deriva Marxista del M5S:

    “Grillo ha commesso due gravi errori proprio gli ultimi giorni di campagna elettorale che alla luce dei fatti hanno pesato evidentemente oltremisura: quella dichiarazione sul comunismo e il tentativo di apppropriarsi dell’eredità morale di Berlinguer hanno fatto sì che molti elettori delusi di area diciamo centro-destra (per semplificarla al massimo) invece di andare a votare se sono stati a casa. Se dici di essere un movimento di opinione che appartiene a tutti i cittadini e poi ti mostri apertamente su un lato della barricata delle idee politiche, allora la gente è legittimata a pensare che sei solo un clone di qualcos’altro. E tra il clone e l’originale la gente tende sempre a preferire l’originale. E così è stato.”

    Non posso descrivere, per decenza e opportunità, i commenti a voce alta, diversamente ossequiosi,verso la Madonna, i Santi e l’Intero Presepe (asinello compreso) che ho tirato quando Grillo ha cominciato a tirare fuori Berlinguer, e il buon vecchio Partito Comunista di Peppone. E ho dovuto ingoiare: quando fai propaganda non puoi criticare in corsa a una settimana dal voto.

    Mio Dio che teste di c…… Assolutissimemte non i vari Di Maio o di Battista, no proprio….bensì Grillo, Casaleggio e lo staff che si è occupato di fare da Spin Doctor. No dico, siamo Berlinguer? Siamo il Partito Comunista dei bei vecchi tempi andati (cioè quello finanziato dalla Russia di Breznev? Quello responsabile della pulizia etnica in Italia?)

    Lì il M5s per me ha perso di brutto. Grave errore, cari Grillo e Casaleggio, il Comunismo è morto e non se lo fotte più nessuno in Italia, da venti anni. E per fortuna….!!!!

    E ora smetto anche i guanti bianchi con chi ha deciso di rimanere in Italia (io ho mollato i ponti alla fine del 2013), o non ha trovato la forza di decidere di andarsene: in due parole: C…. Vostri. E non provate a piagnucolare, nemmeno una lacrimuccia. Italiani #statesereni, poichè avrete ciò che meritate e che avete votato.

    • 18.1
      Marco

      Penso che la tua analisi non sia corretta.
      Io la vedo così: Grillo ha sempre strizzato l’occhio più alla destra sociale che non a sinistra. Tuttavia a pochi giorni dal voto si è reso conto che stava perdendo terreno, non riusciva ad intercettare i voti degli scontenti del PD. Allora ha voluto “dire qualcosa di sinistra”.
      Anche altre sono le mosse che Grillo ha fatto per cercare di recuperare terreno alla fine: andare in televisione dagli odiati giornalisti, mostrare Casaleggio al pubblico ludibrio.
      Tutte mosse disperate che aveva evitato alle ultime politiche perché era più sicuro del risultato e non ce n’era stato bisogno.

  • 17
    Mattia

    30 anni di andreotti, 20 di berlusconi, e adesso altri 20 di renzi.

    Loro le parolacce non le dicono e hanno (avevano) un bel programma di governo, che riassumerei col sempre attuale detto basco “ci pisc*ano in testa e dicono che piove”.
    Grillo invece è un assassino, hitler, un buffone, dice le parolacce e non ha proposte.

    A noi italiani va bene così.

    E’ stato un sogno: gente onesta, nuova, il popolo, la gente (ossia noi), che interviene in prima persona nella politica.
    Era quasi impossibile, era un’utopia.

    Difficile battere un “sistema” che dispone di risorse quasi illimitate.
    Impossibile sconfiggere gli interessi in gioco.

    Leggo qualche commento che promette un “amaro risveglio”: amaro magari, ma risveglio non sarà.

    Continueremo a dormire, al massimo avremo qualche soprassalto di lucidità quando ci vendono il calciatore o se l’italia vince i mondiali.

    Mi danno un po’ di speranza le persone che hanno scelto di cambiare e di impegnarsi in prima persona, e sono ancora meno del 21% attuale.
    E’ già molto, sono (vorrei dire siamo) già tanti.
    Giovani, vecchi, sinistra, destra… che importa.

    Vedo che oltre la metà dei lettori del corriere web che hanno cliccato sulle faccine sono contenti.

    A me viene in mente la canzone di Fo/Jannacci: e sempre allegri bisogna stare, che il nostro piangere fa male al re…
    In bocca al lupo cara italia…

  • 16
    Paolo Romanello

    Due parole su Messora. Messora ci ha sempre informato su quello che stava succedendo in Europa, quello che succedeva nei mercati finanziari,gli intarlazzi tra banche europee e americane, ci ha da sempre informati sui rischi di una moneta uguale per tutti, ecc. ecc. Ora dire che pensa allo stipendio,mentre in parlamento abbiamo persone che pensano SOLO allo stipendio, rifilandoci continuamente panzane su panzane e se non ci fosse il M5S a smascherare gli imbrogli,verremmo ingannati di continuo. Ecco perchè ritengo doveroso ringraziare il sig. Messora. Una buona vita a tutti! Paolo buon.

    • 16.1
      Marco

      Io stimo Messora che ho imparato a conoscere quando faceva il blogger in modo eccezionale, con servizi completi da ogni punto di vista, scritti bene, convincenti e appassionanti, più montatura e musica, tutto fatto da una sola persona.
      Però purtroppo evidentemente non ci campava a dovere, chiedeva donazioni, e io gli ho anche donato qualche cosa.
      Ma poteva dirsi un blogger indipendente.

      Poi è arrivata la collaborazione col M5S.
      A parte i contenuti, che secondo me hanno perso acutezza di analisi rispetto a quanto produceva prima, oggettivamente adesso non si può più chiamare un blogger indipendente.
      È chiaro spero a tutti, se un giorno avesse un piccolo dubbio o critica sul M5S non potrebbe scriverlo. È un dipendente, in quanto stipendiato.
      Questo gli fa perdere purtroppo autorevolezza.

      Non posso biasimarlo, probabilmente farei così anche io di fronte alla scelta fra uno stipendio fisso o una faticosa attività che non dà entrate certe.
      Abbiamo un bravo blogger indipendente in meno, questa è la triste realtà.

    • 16.2
      AleRighini

      Marco la tua analisi è corretta, io comunque non posso più apprezzare…. se uno non dice il suo punto di vista perchè è stipendiato poi non puo’ accanirsi contro i giornalisti che sono gestiti dai partiti. spero’ lui lo capisca perchè non è più il giornalista che era prima, per me a questo punto non esiste più comunicazione in italia

  • 15
    Paolo Romanello

    Allora, secondo me, il M5S non ha perso, ha perso l’Italia. L’occasione era adesso, cambiare si poteva ORA, così come tanti Paesi hanno saputo cambiare, da noi vince sempre la furbizia,associata alla paura. Già ,paura di finire peggio,anche se peggio di così temo che ci finiremo egualmente. Le espulsioni dal Movimento,sono state pilotate da notizie unilaterali,quando la Santanchè e Storace furono espulsi da Fini,non ci fu un carico mediatico rilevante, i 30 del PD meno L, espulsi perchè non d’accordo con il partito,non sono stati usati per dire che il partito era antidemocratico.Il Popolo Italiano , non è capace di cambiare,continua a lamentarsi ma vota sempre gli stessi.Grillo sbaglia qui, Grillo sbaglia la, dare le colpe è semplice ,facile chi si espone, è un facile capro espiatorio. La colpa di avere questo governo è solo nostra!Abbiamo rivotato degli indagati!Vedremo,se come penso,le cose precipiteranno,chi dirà :”io ho votato PDmenoL”, temo che come al solito, si scaglia il sasso ma si nasconde la mano.Dagli altri Paesi ,abbiamo molto da imparare, purtroppo!Un caro saluto a tutti! Paolo buon.

  • 14
    MaxP.

    Anzichè affossarla, siamo stati noi Italiani a salvare l’euro e l’europa delle lobby!
    Al momento degli exit poll pensavo che la colpa fosse del solito voto dei “Neandertal” che, pazienza, presto si estingueranno, ma poi il risultato ECLATANTE, se non frutto di brogli, ci fà capire come sia radicato nel nostro paese il voto di pancia secondo impressione dell’ultimo momento anche dei meno vecchi.

    Siamo troppo in pochi (10% se rapportati alla popolazione inclusi gli astenuti) che votiamo con la testa, informati sui fatti VERI accaduti ed in previsione di accadere, che vorrebbero un paese a misura di persone che pensi agli interessi di tutti in egual misura, con regole uguali per tutti e non sempre e solo pro amici degli amici ad interessem privato.

    Certamente ha pesato nella scelta del voto (visto che trattasi di voto di pancia e non di testa, praticamente telecomandato dai mass-media) che i toni TROPPO accesi di Grillo e la politica dell’insulto non pagano!

    Complimenti comunque a lui che si è speso anima e corpo per il bene comune, avesse fatto come un segretario di partito comune degli altri partiti, si incassava i benefit e campava alcora più agiatamente di come ha fatto find’ora sopratutto rispettato e riverito da tutti gli altri players del panorama politico italico.

    Adesso dobbiamo andare avanti con una linea diversa, che io chiamo “LINEA MORRA” cioè continuazione di opposizione DURA a questo sistema, ma ABBASSIAMO i toni, e facciamo i “furbi” non regalando più agli avversari la possibilità di indicarci sui mass-media come “violenti” o come “pericolosi per la democrazia” ma limitiamoci a soppesare il reale operato del governo PUNTO SU PUNTO criticandolo e facendo CONTINUAMENTE mente locale ai cittadini sui reali risultati causa/effetto delle loro operazioni.

    Naturalmente appoggiare tutte quelle iniziative lecite che vanno nella giusta direzione della politica del movimento anche se presentate da altri partiti, così non possono dire che siamo sempre e comunque contro.

    Il resto verrà da solo, le balle hanno il difetto di avere le gambe corte, e il sistema europeo che così com’è non stà in piedi, prima o poi crolla da solo, alla prova dei fatti penso che un paese di Italioti (Italiani-idioti) si renderà conto (anche se sempre troppo tardi) del reale peso della scelta operata ieri, parlo sopratutto per quell metà di Italici IGNAVI che invece di andare a dare un voto di preferenza e così scegliere con chi schierarsi, si sono fatti i c**zi loro, poi però che non si lamentino se le cose vanno sempre peggio……………la colpa è anche la loro!

    • 14.1
      luca

      in pratica non cambiare niente ma farlo silenziosamente. Il M5S ha perso circa il 30% dei consensi e suggerisci di abbassare solamente i toni ?

  • 13
    Clesippo Geganio

    evviva gli 80 euro al mese!!!!!
    il 40% degli aventi diritto al voto ha preferito:
    • i finanziamenti ai partiti,
    • il pareggio di bilancio,
    • il sistema bancario speculatorio, MPS ecc…
    • cricche e corruzione greganti e company ecc…
    • la legge fornero…. 30.000 italiani abbandonati,
    • la svendita delle aziende di Stato,
    • berlusconi&renzi al governo per cambiare la Costituzione,
    • austerità e debito pubblico in ascesa,

    chi più ne ha più ne metta la lista sarebbe lunga lunghissima…

    mentre una parte cospicua dei Paesi europei ha dato prova di maturità coraggio facendosi rispettare con un sonoro ceffone alla UE l’Italia ha consolidato la cricca BCE cioè il 40% degli italioti (teleidioti) ha preferito chinarsi a 90° per pigliarlo in quel posto dalla Troika!

    Comunque carissimi va bene così, più va in alto renzie e company e più sara fragoroso e doloroso il tonfo che questa Italia marcia in putrefazione farà nei prossimi mesi.

    • 13.1
      Marco

      non è il 40% degli aventi diritto al voto, ma il 40% dei votanti.
      Devi contare l’astensionismo, che è aumentato.

      Grillo avrebbe dovuto intercettare i voti di chi non si sente rappresentato, ma non ci è riuscito. Hanno preferito non votare.

      Sugli errori commessi, ognuno avrà la sua opinione, la mia l’ho messa nel mio post precedente.

    • 13.2

      > evviva gli 80 euro al mese!!!!!

      Scusa, ma non è M5S che propone il reddito di cittadinanza?

    • 13.3
      Alessandro Righini

      che buffonate….scusami la gente non è cosi’ stupida come vuoi far credere …. come credono i 5s, non ha vinto il PD o le banche o tutto quanto, avete perso voi come 5stelle, e perderete ancora di più e ancora e ancora, perchè non date più fiducia ,la gente vi ha dato fiducia e vi siete posti come i salvatori del mondo combinando “effettivamente” poco

      prima di tutto smettete di fare gli illuminati “noi si che abbiamo i titoli di studio noi si che usiamo internet”
      internet è l’invenzione più lontana dall’essere umano che sia mai esistita, internet filtra le emozioni; le nostre emozioni determinano la nostra intelligenza , non lo diro’ mai abbastanza.

      riducetevi gli stipendi al minimo per dare credibilità politica
      direi 1000 euro, ma forse anche molto meno, il politico è un patriota il patriota non ha un prezzo… questo la gente lo sa, fatelo e vedrete come salirete di consensi,è inutile dire che rinunciate ai rimborsi (i rimborsi non dovrebbero neanche esistere) rinunciare ai rimborsi con uno stipendio dai 2000 ai 3500 a me personalmente fà ridere

      rinunciate alle pensioni da parlamentari che si appropinquano…

      a… chi mi aveva dato del troll perchè avevo detto 20-22%?

      ora attenzione a berlusconi…

      e comunque è anche possibile che ci siano stati brogli, ma quelli non si combattono andando a votare! come ho detto mille volte…
      è vero che servirebbe qualcosa di trasversale, ma Ms5 non è più trasversale, ve lo dico nel vostro brutto modo: svegliatevi!

      poi seriamente mi scoccia avere sempre ragione!

    • 13.4
      PIPPOSPANO

      @Alessandro Righini
      Sono io quello che non ti ha dato di troll ma ti ha detto che stavi trolleggiando:
      Riconfermo in toto quello che ti avevo scritto!!
      Oggettivamente fino al conteggio effettivo delle schede nessun sondaggio anche il piu’ pessimista dava i M5S al disotto del 25% tanto e’vero che anche renzi si era parato il c**o dicendo che se perdeva non cambiava nulla.
      Il fatto che tu abbia indovinato la percentuale che ha effettivamente raggiunto il M5S non cambia il fatto che in quel momento il tuo commento mancasse di onestá intellettuale.
      Onestá intellettuale che viene a mancarti anche in questo commento!!
      Qui copia incolla della suddetta conversazione:
      PIPPOSPANO
      22 maggio 2014 alle 11:16
      Dire che il M5S prendera’si eno fra il 20 e il 22% e’ trolleggiare!!!
      Tutti i sondaggi anche i piu’ scandalosi , accreditano in questo momento una percentuale non inferiore al 25.

      1- Menti sapendo di mentire
      2- Vivi su marte e non sei informato su quello che scrivi

      Scegli tu dove stare

      Saluti

      Rating: 0.0/5 (0 voti cast)
      Alessandro Righini
      22 maggio 2014 alle 13:41
      no guarda il discorso percentuali non centrava proprio niente con il mio discorso,ho detto un più o meno, ho sbagliato correggo è il 25% sarà il 25 puo’ essere anche anche 40% non cambia il senso, e ringrazio vivissimo del troll, sarebbe bello quando si parla di troll in questo blog, avere sotto mano anche la data di iscrizione…o quanti “caffe” sono stati “offerti” potremmo scoprire cose interessanti, e come disse “lUI” 2000 anni fa: chi è senza peccato scagli la prima pietra

      Rating: 0.0/5 (0 voti cast)
      11.5
      PIPPOSPANO
      22 maggio 2014 alle 15:22
      Se dico che stai trolleggiando non significa che sei un troll, significa che stai scrivendo come scriverebbe un troll.
      Quando dici in data 21/05/2014 che il M5S prendera’ si e no il 20- 22% stai mentendo sapendo di mentire.
      Quetsa io la chiamo disonesta’ intellettuale.

      3-5 punti percentuale…e che saranno mai!!!

      Saluti

    • 13.5
      Clesippo Geganio

      @ pigreco314

      perchè 80 euro sono un reddito di cittadinanza? ….una miseria per il popolo e una furbata elettorale del PD che ha valutato quella fascia di beneficiari come quella con più aderenti al PD.
      Tale scelta non ha logica economica se non quella di comprare il consenso elettorale dei propri sostenitori….. e gli altri italiani più poveri chi sono figli di nessuno? Ahooo quando capirete che al governo ci sono dei …….. sarà troppo tardi….. secodo voi perchè il governo italiano ha scelto la domenica come giorno delle votazioni? Vediamo quanti scienziati del PD daranno la risposta esatta!

  • 12
    novecento

    Governare l’Italia non è impossibile, ma è inutile.
    Quando l’agenda Monti proseguita da Letta e poi da Fonzie che con 80 euro compra il voto degli italiani (con la i minuscola) vuol dire che il popolo italiano è fuori da ogni ragionevolezza. il 41% dei voti significa che in italia va tutto bene, che fino ad ora è tutto straordinariamente governato e che si deve andare avanti cosi. Quindi libertà di circolazione dei capitali; libertà di speculare in borsa; libertà di usare i moltiplicatori bancari a proprio piacimento, libertà di esercitare la criminalità finanziaria; libertà di finanziare la domanda reale allo scoperto; libertà di cartolizzare la moneta allo scoperto bancaria e immobiliare; forse anche di esercitare la pedofilia: che problema c’e’, se metti all’inizio la parola libertà va bene anche la pedofilia.
    Temo che gli sforzi di molti Italiani (quelli con la I maiuscola) siano stati prevaricati e superati da un intelletto da 4 soldi e da una conoscenza della realtà tutta fantastica e tutta basata sull’informazione delle varie TV , delle varie radio 24, dai vari Boldrin, dai vari Battista e via dicendo.
    Bisogna comunque riconoscere che errori ne abbiamo fatti molti:
    Lannutti e Imposimato, andavano tirati dentro molto prima;
    Gridare in piazza Berlinguer non è una buona idea:
    Abbandonare la ferma posizione sull’euro ha provocato una fuga verso la lega e fratelli d’italia notevole………ci sono 1000 cose che abbiamo sbagliato.
    Rimane l’amaro in bocca nel constatare che l’Italia è l’unico paese che ha consegnato nelle mani di Schultz un consenso che non puo’ che rafforzare la criminalità finanziaria.
    A questo punto per fortuna che esiste la Le Pen; Nigel Farage; e la Lega, che insieme potrebbero remare a favore dell’Italia: un paese ridotto ad un esercito di luogocomunisti semianalfabeti senza patria, senza arte nè parte. Poveri noi!!!

  • 11
    Marco

    La linea di Grillo non ha pagato.
    Espulsioni sommarie, controllo del movimento dall’alto anziché libertà di azione degli attivisti. Linea politica decisa dal’alto senza nessuna discussione interna.
    I toni esageratamente e costantemente polemici di Grillo, mentre molti attivisti vogliono anche collaborare, lavorare per tutto il popolo e non per i soli elettori M5S.
    Tutto questo ha allontanato la gente.
    Il movimento è una bellissima creazione, ma Grillo dovrebbe farsi da parte e lasciarlo camminare da solo.

    Tutto questo Claudio Messora lo capisce ma forse preferisce lo stipendio fsso di Casaleggio. E’ umano, deve mangiare anche lui.

    • 11.1
      luca

      Aggiungerei pure i processie e le condanne (morali) sommarie, senza prove oggettive.
      Sono passati dal “chi ha governato fino ad oggi è colpevole e deve andarsene” (teoria qualunquista ma con un barlume di logica ) al “chi non è del M5S è un manichino in mano alla BCE, a berlusconi , alla mafia ecc ”
      Se renzi è un manichino manovrato dalla BCE , perchè grillo e casaleggio non sono dei manichini manovrati da altri poteri forti ?
      Il M5S da partito duro ma lucido è diventato un movimento delirante con tanto di marcia trionfale finale ( isteria collettiva ).

  • 10
    lucianoc

    Oggi non ha vinto Renzi, ma hanno vinto gli 80 euro.
    Molti italiani si vendono per un piatto di lenticchie
    rancide.

    • 10.1

      > Oggi non ha vinto Renzi, ma hanno vinto gli 80 euro.
      Scusa non ho capito perché gli 80 euro di Renzi fanno schifo mentre il reddito di cittadinanza di Grillo va bene.
      Mi spieghi?

    • 10.2
      lucianoc

      Gli 80 euro sono stati elargiti da una
      posizione privilegiata, cioè da presidente del consiglio,
      che può attingere dalle casse dello stato.
      E’ un classico voto di scambio, mi sembra evidente.

    • 10.3

      >Gli 80 euro sono stati elargiti da una
      >posizione privilegiata, cioè da presidente del consiglio,
      >che può attingere dalle casse dello stato.

      E invece il reddito di cittadinanza da dove avrebbe dovuto essere attinto? Dalle tasche di Grillo?

    • 10.4
      lucianoc

      Se Renzi non fosse stato al governo, AVREBBE
      solamente potuto PROMETTERE gli 80 euro.
      Riesci a capire l’enorme differenza?

    • 10.5

      >Se Renzi non fosse stato al governo, AVREBBE
      >solamente potuto PROMETTERE gli 80 euro.
      >Riesci a capire l’enorme differenza?

      Il punto è proprio questo: il reddito di cittadinanza è solo una promessa.
      E sì, riesco a vedere la differenza tra un bellissimo libro dei sogni che Grillo ha scritto insieme a un sacco di gente che ha creduto in lui e si realizzerà solo quando verrà votato dal 50%+1 dei votanti e chi invece un po’ di quei sogni prova a realizzarli nel concreto.
      Il movimento ha fatto un enorme c**zata a rifiutare di essere coinvolto nell’azione di Governo. La gente si aspettava cambiamento vero e ha ricevuto solo slogan. Prendetevela con chi vi ha portato a questo punto, non con chi prova ad abbassare le tasse.

    • 10.6
      lucianoc

      E’ dal primo momento che sono stato molto critico con
      la strategia “folle e stupida “, di Grillo e Casaleggio, e
      lo scritto dappertutto finché non mi hanno censurato.
      Ma ciò non toglie che Renzi il consenso lo ha
      ottenuto sopratutto con gli 80 euro, per il resto
      non ha fatto una mazza se non proclami.
      E ti ripeto, da una posizione privilegiata, avendo il
      banco in mano, probabilmente è stata una strategia
      consigliata da Bruxelles, per limitare il fenomeno
      5 stelle.

    • 10.7

      Ridurre Renzi agli 80 euro e farneticare di gombloddi di Bruxelles significa non aver capito nulla della vittoria del PD e ancora meno della “sconfitta” (e uso le virgolette perché il 20% è un consenso importante) del M5S: come probabilmente non ha capito nulla Grillo che parla di elettori pensionati e ingerisce digestivi.
      Auguri.

    • 10.8
      Marco

      Ho visto adesso su SKY i flussi di voto.
      Bene 1400000 persone che avevono votato M5S
      alle politiche si sono astenuti, non votato Renzi …
      E`chiaro questo !!!

    • 10.9
      Alerighini

      No non lo capiscono…

  • 9
    first em

    Benissimo, Claudio, ci crediamo, ci proviamo, ci proveremo; perché è giusto, è doveroso, è necessario, per essere (ancora) cittadini e non sudditi o meri consumatori, e quindi, in ultima analisi, per essere uomini a pieno titolo. Se è così siamo forti, siamo uniti, possiamo farcela a mantenere e riconquistare lo zoccolo duro della libertà e della democrazia. Una forza che nasce dalla comunità di intenti e dalla consapevolezza, che non può fare a meno della fiducia, che ripudia ipocrisie e mistificazioni, che prova fastidio per inganni e adulazioni, in nome di una normalità che oggi è diventata diversità. Se siamo noi, veramente e così, non è poi così importante sentircerlo dire, perchè sono le cose che facciamo e gli ideali che portiamo avanti che lo dimostrano.

  • 8
    MaxP.

    Sicuramente entreremo nel fortino della Troica, e vedremo in faccia tutti quegli elementi psicopatici che in questi anni di crisi economico-sociale, (quella finanziaria che interessava loro l’hanno risolta a suon di miliardiall’1%) hanno contribuito a rendere l’Europa un continente più povero, sia dal punto di vista “umano” che dal punto di vista economico per non parlare delle aspettative di vita delle generazioni presenti e future.

    Purtroppo anche questa volta ha ragione Grillo quando dice “non siamo noi che dobbiamo diventare come loro, ma sono loro che stanno diventando come noi!”
    ed in effetti i fatti di questi ultimi anni parlano chiaro, dobbiamo entrare nel parlamento europeo e introdurre ,anche li, come abbiamo fatto nel nostro, una nuova figura di politico, l’onesto.

    Però non dimentichiamoci tutti i sopprusi che abbiamo dovuto subire e che stiamo ancora subendo, dalla linea MONTI: piu tasse e meno servizi, al disincentivo dell’uso del contante che ci hanno obbigatoriamente imposto di depositarlo su conti correnti a zero interessi, ricapitalizzando a gratis le ns. banche, ai nostri soldi depositati sui conti corenti messi aq nostra insaputa “a garanzia” del debito pubblico, alla CONCENTRAZIONE della ricchezza, gestita sempre da più poche persone a scapito di sempre più tante persone.

    Dobbiamo introdurre “un meccanismo” (per usare un gergo a loro caro” di RIDISTRIBUZIONE della ricchezza, aumentando i salari sotto una certa soglia e abbassandoli sopra ad un altra soglia!

    Solo se riusciremo ad instaurare un nuovo clima di “ugualianza, solidarietà, e onestà, con leggi uguali per tutti, indipendentemente dal patrimonio di ciascuno o dagli avvocati che oguno si può permettere per difendere i propri interessi, riusciremo a metterci alle spalle questa maledetta crisi, indotta sono per arricchire le solite lobby internazionali e spostare il potere dal popolo al consiglio di amministrazione dell’organo di comando.

    Se viceversa vincessero anche questa volta le solite forze politiche pro lobby, allora non immagino che scenario infausto si aprirebbe per le sorti della gente comune: per esempio: fiscal compat, MES, bilanci truccati secondo nuovo metodo per ricalcolare il PIL che prevede l’inserimento in bilancio anche dei proventi della criminalità organizzata, ancora più tasse sopratutto sui patrimoni personali non celati al fisco o nei paradisi fiscali.

    L’augurio è sempre quello di rimanere informati ed interessati alla gestione della cosa pubblica, e non demandarla a pseudo rappresentanti nominati dalle segreterie dei soliti partiti.

    Domani andate tutti a votare e convincete chi è ancora indeciso, c’è in gioco in nostro futuro e quello delle generazioni a venire, questa volta è troppo importante partecipare, se non altro per godere di quelle poche ore ogni 5 anni, di VERA sovranità popolare!

    • 8.1

      Comunque voti, il tuo voto conterà poco, a meno che non corrisponda a quello espresso dalla maggioranza dei votanti. Il pensiero dominante, si è sempre rivelato sbagliato, il cambiamento vero è invocato solo dalle minoranze, che non riusciranno mai a cambiare l’andazzo corrente, dovrebbero poter ribaltare le politiche economiche e monetarie mondiali, mission impossible. I cambiamenti veri, passano ancora e soltanto, attraverso guerre e rivoluzioni, che nessuno vuole. Votando secondo il pensiero dominante, nulla cambierà, votando contro è uguale, quindi: il tuo voto è importante perchè sarà determinante, è falso!

  • 7

    La sola alternativa credibile ai vecchi poteri resta Tsipras. I 5 stelle in Europa non significano nulla. Speriamo in bene.

  • 6
    john00

    …we stand tall…!!!

  • 5
    Laudens

    Non capisco perché le televisioni italiane abbiano continuato a dire Farange anziché Farage.

  • 4

    Il Vate Trapattoni declamerebbe: ” Speriamo, ma non dire gatto se non l’hai nel sacco!”.

  • 3
    luca

    Considerando il rifiuto a qualsiasi mediazione e i giochi di potere in atto, qualcuno del M5S ha valutato le possibili destabilizzazioni orchestrate dei poteri forti europei e mondiali contro l’italia , nel momento che quest’ultima scelga di rompere trattati , accordi politici-commerciali ecc (come ad es. gli F35 ). Ovvero, coloro che ci stanno mandando in guerra contro tutto e tutti stanno valutando le ovvie ripercussioni contro il nostro paese ?
    Perchè queste marce trionfali prima della guerra lasciano perplessi.
    Perchè questi confronti forzati con i partiti indipendentisi inglesi , con Farage sono ridicoli : l’ UK è una delle prime potenze mondiali , Loro se lo possono permettere…Il M5S sta alzando un muro contro i cattivi ma pure contro i buoni e ai vari farage , le pen sarebbero i primi a farsi le vacanze a costo zero nell italia ridotta a terzo mondo.

    • 3.1
      Clesippo Geganio

      UK è una potenza mondiale? E’ un sistema politico economico fittizio basato prevalentemente su intrallazzi economici e finanziari, banche-agenzie di rating e speculazioni borsistiche, finito il colonialismo dell’epoca vittoriana è finito l’UK, come sta scomparendo il sistema industriale e produttivo, essendo pragmatici e realisti fondano la loro “potenza” su ciò che gli è rimasto la speculazione no limits fatta di carta straccia, infatti la crisi del sistema eco-fin parte da London city……. corsi e ricorsi della storia…. successe anche agli inizi del secolo scorso con la I° guerra mondiale e poi la II°, è vero dichiarate dalla Germania ma innescate dal sistema eco-fin. della Comunità Internazionale dell’epoca dominata in europa da interessi UK, tanto da spingere l’Italia di Mussolini in guerra perchè schiacciata dall’embargo internazionale voluto da quella “comunità internazionale” di delinquenti speculatori più o meno la stessa comunità di oggi, sotto altro nome ma stessi intenti.

  • 2

    straordinario come sempre Byoblu… In alto i cuori!

  • 1
    luca

    gli anti europeisti sono piu’ divisi degli europeisti e saranno ancora piu’ inefficaci a combattere il mal d’Europa, che non e’ la Merkel ma la concorrenza di vecchie (USA, Russia) e nuove potenze (Cina, India), che non vedono l’ora di avere di fronte un’Europa debole, divisa, demagogica. Essere antieuropeisti significa vedere solo gli inevitabili problemi dello stare insieme e non i vantaggi, che in questi 60 anni di dopoguerra sono stati infiniti, soprattutto per l’Italia, la Spagna, il Portogallo, la Grecia. La crisi degli ultimi anni, benche’ ingigantita dalle politiche restrittive della UE, ha avuto un impatto tremendo nel sud Europa perche’ tutti i nostri peccati del passato, dall’evasione fiscale all’eccessiva ricchezza privata, dal debito gonfiato di un welfare illogico e insostenibile all’uso indiscriminato della svalutazione, sono venuti al pettine. Un’Europa dominata dagli interessi opposti dei Le Pen e dei Farage, dei populisti di ogni Paese, ci dara’ forse la soddisfazione di vedere qualche testa rotolare, ma non risolvera’ i problemi di nessuno. Anzi li aggravera’ con poltiche irresponsabili e campanilistiche e fara’ solo un grande favore agli squali appostati ai nostri confini.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>