Il referendum sull’euro si può fare. Ma…

Romano Prodi Euro

Il referendum sull’euro non si può fare. Cioè si può fare. Si può fare ma non si può fare. Questo l’avete capito, no? L’avevo spiegato un bel po’ di tempo fa, su Byoblu. La Costituzione vieta di sottoporre a referendum i trattati internazionali, e l’euro è esattamente fatto così. Ma chi vi dice che “quindi non si può fare” vi prende per i fondelli. Oh, come gli piace prendervi per i cosiddetti. Si può fare esattamente come si fece un referendum consultivo per dare mandato costituente al Parlamento Europeo. Ma i referendum consultivi non sono previsti dalla Costituzione, vero? Fa niente, se c’è la volontà politica, si fanno lo stesso. Stampatevi bene queste parole nella mente: volontà politica. Se la politica vuole, fa quello che le pare. Perché la politica è sovrana. Quindi si fece una legge di rango costituzionale. Cioè una legge che può, almeno temporaneamente, modificare la Costituzione. E infatti quel referendum, nel 1989, si fece. Si fece, e subito dopo quella stessa legge uscì dallo scenario costituzionale. Quindi, cosa vieta oggi di fare la stessa cosa? Una bella leggina di rango costituzionale per fare un bel referendum sull’euro. Teoricamente nulla, fatto salvo un piccolo particolare: per fare una legge di rango costituzionale sono necessari due passaggi per ramo del Parlamento, tra ognuno dei quali sono necessari almeno tre mesi di tempo, e soprattutto c’è bisogno di una bella maggioranza assoluta, cioè la maggioranza degli aventi diritto al voto. E anche così non basterebbe, perché poi qualcuno potrebbe sempre chiedere un referendum confermativo. A meno che non si abbiano i due terzi del Parlamento. Ora la domanda è: abbiamo i due terzi del Parlamento? Fate voi, io dico di no. Ma si può sempre sperare che cada il Governo e che le prossime elezioni conferiscano una maggioranza bulgara al Movimento 5 Stelle. Che, per quanto bulgara, non arriverà mai ai due terzi del Parlamento. Magari, con qualche accordo con una parte del centro-destra e con la Lega, si potrebbe anche fare, che tanto accordi su leggi singole sono sempre stati possibili senza per forza gridare all’inciucio. E che il Governo cada non è una ipotesi così remota, dato lo scenario economico devastante e la necessità di Renzi di chiamarsi fuori dalle imposizioni della Troika, pena l’incenerimento del suo consenso elettorale. Certo, non è qualcosa su cui si possa contare. Ma allora a cosa serve sto referendum sull’euro che si può fare ma che non si può fare? Serve a far parlare di euro. Ricordo quando a parlare di “euro sì – euro no” erano quattro gatti di complottisti sfigati. E’ già un successo. Cosa potrebbe accadere adesso? Certo, quello che paventa Lidia Undiemi è uno scenario plausibile: fuga dei capitali e così via. Ma chi detiene i suddetti capitali non è che abiti su un pero: lo sa, se un referendum si può fare e quindi è meglio mettersi in fuga, oppure se non si può fare e quindi va bene continuare a godersi deindustrializzazioni selvagge, svendite di patrimonio pubblico, sfruttamento della manodopera manco fossimo in Cina, licenziamenti più facili e tutti i giochini sado-maso che a costoro piacciono tanto. E poi c’è da considerare che un Paese più competitivo, come sarebbe l’Italia senza la moneta unica a trazione tedesca, risulterebbe più appetibile per le esportazioni. Quindi direi che l’esercizio è a somma zero. I media, va da sé, faranno di tutto per paventare scenari da peste nera, anche se la sensibilità generale è molto cambiata da due anni a questa parte. Ma almeno avremo la possibilità di giocarcela. Meglio che stare in campo senza palla, ad aspettare che Juncker o Draghi, dagli spalti, la ributtino dentro. Il progetto di Prodi, di Kohl e di Miterrand ha prodotto morte e distruzione. Da qualche parte bisogna ben ricominciare. Cominciamo da questa e vediamo se qualcuno si sveglia.

Comunque fa piacere essere sempre avanti di qualche anno. (Bagnai, Borghi, Becchi)

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

18 risposte a Il referendum sull’euro si può fare. Ma…

  • 16

    E che succede se vince il “SI all’euro”? Guardate che basta un po’ di paura instillata da una solida e martellante propaganda sui giornali e qualche broglio in fase di votazione per ottenere il risultato che si vuole. Basta che la gente legga sui giornali l’incombere del “disastro economico” e dell'”abisso” in caso di uscita dall’euro per farsela sotto. E’ successo con lo spread, e tutti se la sono bevuta, ingoiando Monti senza elezioni. Questa gente fa quello che vuole. E’ successo in Irlanda, e’ successo in Scozia. Il referendum puo’ essere un’arma a doppio taglio. Invece, Grillo si faccia promotore di un bello sciopero fiscale ad oltranza con l’obbiettivo di boicottare il governo e costringerlo a dimettersi, fino ad ottenere una nuova costituente. Come sostengono l’EU? Con le tasse. Smettiamo di pagarle.

  • 15
    Nicola

    E’ quello che ho postato sul blg di Grillo:

    ” Non sono d’accordo col tweet di Grillo.

    Il referendum, sempre che si possa fare, non serve!!!

    Se si vuole uscire dall’euro bisogna pianificarne la “modalità”, prevedere le conseguenze, ascoltare economisti competenti (uno a caso, Bagnai) allearsi con Salvini, ed anche col diavolo, se occorre.
    La puzza sotto il naso dobbiamo togliercela, non commettiamo altri errori.

    A buon intenditor pocehe parole…”

  • 14

    lana caprina…o fuori o dentro l’eurozona…il referendum è una boiata pazzesca

  • 13

    Il referendum sull’euro si può fare?
    Ho scritto questo post a riguardo: http://webinformazione.blogspot.it/2014/10/il-referendum-sulleuro-si-puo-fare.html

    Spero che possa essere interessante ed utile.

  • 12
    Clesippo Geganio

    il referendum consultivo non ha efficacia sulla legislazione europea ma può essere utilizzato come grimaldello verso la politica italiota, ammesso si possano raccogliere 3 milioni di consensi le altre parti politiche PD FI SEL LEGA dovranno obtorto collo mostrare le loro carte false, non solo al proprio elettorato ingannato ma al Presidente della Repubblica che si troverà di fronte ad un vulnus giuridico-istituzionale.

    Off Topic:
    Renzi aveva promesso di rottamare il vecchiume, invece con questo sistema elettorale adottato per le Province sono state rielette le mummie della politica trombati alle precedenti elezioni o dimenticati nelle case di riposo per anziani.
    Lo stesso esito si avrà con le elezioni del Senato ritorneranno a galla i vecchi str…. della politica fallimentare cioè gli amici, prestanomi, amanti, figli, nipoti e faccendieri accreditati dai partiti&lobby marcescenti.
    Volevate sapere cosa fosse il patto del “nazareno” è l’autodifesa della casta! Se PdL alias FI e PD non si fossero alleati sarebbero stati spazzati via dal rinnovamento portato dal M5S, in sei mesi di governo Renzi sono state attuate o messe in cantiere solo “riforme” desiderate da Berlusconi, Verdini, G. Letta, di ciò che Matteuccio aveva promesso nemmeno una virgola.

  • 11
    gios

    Il M5S vuole fare informazione con la scusa del referendum, o vuole solo perdere il tempo necessario a completare la bollitura della rana.
    Lo capiremo presto, in base allo spazio che certi autori come Bagnai, Borghi, Brancaccio, Galloni, Cattaneo troveranno nel Blog di Grillo. Certo la speranza é l’ultima a morire, però se volevate fare informazione potevate farla molto prima, di tempo nel cesso ne avete buttato parecchio.

  • 10
    Davide

    Commneto in risposta ad Marco Orso…
    Pardon :)

  • 9
    Davide

    Brancaccio ti porta alle calende greche coi suoi ragionamenti.
    La realtà è che proporre un referendum sull’uscita dall’euro ha molte implicazioni giuridiche.
    Quì un esempio lampante.
    http://orizzonte48.blogspot.it/2014/10/referendum-consultivo-sulleuro-lalgido.html
    Che altro rispondere? Un movimento così palesemente verticistico,anche se ben mimetitzzato,non potrà mai avere nessuna possibilità di incidere su decisioni di questo tipo.Claudio se ne deve rendere conto.
    L’euro è solo una parte del problema.L’insieme giuridico-politico-economico,richiedono menti ed esperienze che il movimento isolazionista non ha.

  • 8

    Se non si puo’ uscire dall’euro, perche’ non si torna a stampare la lira
    ?

  • 7

    Noi possiamo fare di più, noi siamo il Popolo Sovrano Onesto, le leggi devono essere presentate in modo tale che il popolo possa dare un giudizio giusto, votarle, solo così si può governare onestamente.

  • 6
    mauro

    Tt molto chiaro: volontà politica! Ma tale volontà passa attraverso il consenso che mai ci sarà perché nella storia e nella vita la paura di molti vince sul coraggio di pochi…chissà forse riusciremo a cambiare la storia!grazie claudio

  • 5

    Claudio, ma gli europarlamentari del m5s hanno un minimo di “coscienza economica” sui danni dell’euro? Conoscono il problema? Ho notato che ora Grillo e Casaleggio sembrano aver cambiato idea rispetto alle ambiguità del passato: si sono informati? Volevo il parere di uno che ha vissuto l’ambiente dall’interno.

  • 4

    Quale che sia il percorso per indirlo, è l’unico strumento che l’opposizione antieuro ha per cercare di tornare alla lira stante il fatto che non ci sono elezioni in vista e che chi governa è eurista e boccerebbe tramite la sua maggioranza qualunque proposta di legge presentata in Parlamento dall’opposizione.
    Ovviamente, va da sé che se le elezioni fossero in vista, in campagna elettorale si dovrebbe parlare di uscita diretta dall’euro e non certo di referendum. Non fare così sarebbe grave e non si potrebbero accampare scuse del tipo “Noi siamo per la democrazia diretta e quindi vogliamo dare la voce al popolo”. Il popolo la voce ce l’ha pure nelle elezioni politiche e non solo nei referendum. Per non parlare del fatto che un referendum sull’Euro sarebbe come fare un referendum in cui si chiede “Vuoi che ti uccida?”

  • 3

    Messora dice sempre cose sensate e giuste, forse per qualcuno anche troppo.
    Il M5S ha bisogno di gente come lui altrimenti cominciamo a imbarcare Acqua.

    • 3.1

      concordo lui è un vero grillino. Un vero pentastellato. Uno che ragiona con la sua di testa. Una persona anche versa.
      Io il m5s lo divido in peppekrillini (gente che tifa) e pentastellati (gente che ragiona).

  • 2

    Becchi però l’ho anticipato io ;)
    Borgi e Bagnai sono dei grandi anche se il mio preferito resta Brancaccio insieme a Galloni!!! Ha rifiutato la candidatura all’europarlamento dagli Tsiprioti

  • 1

    E se il referendum lo perdiamo? Perchè lo perderemo coi media schierati e la disinformazione dilagante. Io non posso diffondere libri e post piu’ di tanto. Lo faccio 8 ore al giorno da tre anni con libri, blog, di persona, perfino negli uffici pubblici , sui social, alle riunioni dei sociologi ma la gente è CONVINTA NELLE EMOZIONI. PNL INSEGNA. E PNL = MEDIA.

    SE IL REFERENDUM SI PERDE….cosa fa il M5s si dirà lo stesso contro l’euro o Grillo dirà ” io sono contro ma il popolo ha deciso e quindi il M5s ora è pro euro????” (Bella democrazia quella di far votare il popolo disinformato). Dopo ti diranno” caro mio c’è stato il referendum” e l’unico referendum che faranno rispettare i poteri forti sarà proprio la prigione della moneta unica.
    Fattibile o meno sono banane tecniche.
    Il referendum è meglio affossarlo se è letale come Grillo finalmente ha capito, l’euro si toglie , punto e basta.
    1) Uscita dall’euro.
    2) Sblocco concorsi pubblici produttivi
    3) Reddito minimo
    4) Brancaccio e Nino Galloni da affiancareal M5s perchè serve una classe dirigente nuova con economisti che hanno dimostrato capacità, lungimiranza e rifiutato cadreghe.
    5) Ora mandatemi pure a cagare io non lecco culi. Il referendum è una boiata.

    • 1.1

      Il voto di una stella è proprio tipico non del pentastellato ma del peppekrillino che oggi tifa di qua ieri tifava di là e domani chissà….1 stella ignorando i 4 punti pur di dare contro a chi ha senso critico. Meglio ragionare con la testa altrui….senza i liberi pensatori il M5s non avrebbe avuto questa svolta. Uno di questi è proprio Messora. Lui è un pentastellato coi galloni sulle spalle..

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>